Apple investe ancora nel vetro di Corning

250 milioni di dollari per sostenere il business americano di Corning: l'assegno è stato staccato da Apple, a conferma della partnership longeva.
250 milioni di dollari per sostenere il business americano di Corning: l'assegno è stato staccato da Apple, a conferma della partnership longeva.

250 milioni di dollari dalle casse di Apple a quelli di Corning, realtà statunitense nota soprattutto per la progettazione e produzione del Gorilla Glass, il rivestimento in vetro presente su buona parte degli smartphone in circolazione. Il denaro proviene dall’Advanced Manufacturing Fund attraverso il quale il gruppo di Cupertino intende sostenere lo sviluppo di tecnologie e la creazione di nuovi posti di lavoro entro i confini del territorio americano.

Apple continua a investire in Corning

La somma va ad aggiungersi a quella dell’assegno da 200 milioni di dollari già staccato nel 2017 dalla mela morsicata. Aiuterà, come si legge nel comunicato ufficiale, a migliorare la tecnologia che sarà impiegata anche sui prossimi dispositivi del brand californiano: dai telefoni della linea iPhone ai tablet della gamma iPad, fino agli orologi della serie Watch. La collaborazione tra le due aziende va avanti fin dal 2007 quando per il display del primo melafonino la scelta è ricaduta su un vetro prodotto da Corning. Una partnership che ha mosso un volume d’affari fino ad oggi quantificato in circa 3 miliardi di dollari.

Tutti i modelli di iPhone 11, appena annunciati e già in vendita, sono dotati di un vetro protettivo (non di tipo Gorilla Glass) realizzato da Corning nel proprio impianto di Harrodsburg, nel Kentucky.

I nuovi modelli iPhone integrano il vetro più resistente di sempre per uno smartphone così come un retro ottenuto da un singolo pezzo che offre il supporto per la ricarica wireless.

Fonte: Apple
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti