Apple: iPhone 14 Pro e iOS 16 con always on display

Apple: iPhone 14 Pro e iOS 16 con always on display

Secondo Mark Gurman, Apple introdurrà l'always on display con iOS 16, la funzione verrà supportata solo dai modelli Pro di iPhone 14.
Secondo Mark Gurman, Apple introdurrà l'always on display con iOS 16, la funzione verrà supportata solo dai modelli Pro di iPhone 14.

L’ipotesi era stata avanzata nei giorni scorsi, ma la conferma, seppur ancora ufficiosa, è giunta soltanto nel corso delle ultime ore: iPhone 14 Pro e iOS 16 supporteranno l’always on display. A darne notizia non è stata Apple, sia ben chiaro, ma il solitamente affidabile e ben informato Mark Gurman, tramite la sua consueta newsletter Power On su Bloomberg.

Apple: iOS 16 con always on display sulle versioni Pro di iPhone 14

Andando più in dettaglio, Gurman ha tratteggiato alcune delle novità della prossima relase di iOS, tra cui spicca quella in questione, spiegando che il funzionamento sarebbe simile a quanto già proposto su Apple Watch Serie 5 e versioni successive. Il display delle versioni Pro di iPhone 14 dovrebbe infatti introdurre la frequenza di aggiornamento della schermata di blocco quando l’always on display è attivo, andando a ridurre il consumo energetico mentre continua a mostrare informazioni pure con il dispositivo in standby.

Inoltre, per gestire e sfruttare al meglio il tutto, Apple avrebbe predisposto delle funzioni ad hoc in iOS 16 delle quali pare si debba discutere in occasione della WWDC 2022 che si terrà a gironi. Più precisamente, la prossima versione di iOS dovrebbe portare in dote sfondi con funzionalità simili a quelle dei widget, quindi con informazioni aggiuntive sempre visibili grazie all’always on display appunto, riprendendo il funzionamento di molti dispositivi Android.

Resta altresì da capire se i nuovi iPhone utilizzeranno uno schermo LTPO come Apple Watch, ma bisogna ricordare che l’azienda di Cupertino ha già impiegato l’OLED LTPO con iPhone 13 Pro e Pro Max.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: 9to5Mac
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 mag 2022
Link copiato negli appunti