Apple iWatch, salute a energia cinetica

Sempre più insistenti le indiscrezioni sul futuro (futuribile?) gadget da polso di Cupertino, una tecnologia che più che alle app penserebbe alla salute degli utenti. E a una batteria che si ricarica wireless, con energia cinetica o solare
Sempre più insistenti le indiscrezioni sul futuro (futuribile?) gadget da polso di Cupertino, una tecnologia che più che alle app penserebbe alla salute degli utenti. E a una batteria che si ricarica wireless, con energia cinetica o solare

Di iWatch si parla ormai da tempo, ma le ultime indiscrezioni provenienti dagli States sarebbero quanto di più concreto si è fin qui saputo in merito al gadget indossabile di Apple: hanno parlato di iWatch gli alti papaveri della corporation, incontratisi con gli ufficiali della Food and Drug Administration (FDA), dicono le indiscrezioni , anche se le certezze per il futuro sono ora esattamente quelle di prima, cioè zero.

Al meeting con la FDA avrebbero partecipato alcuni vice-presidenti di Apple, spiega il New York Times , con l’obiettivo specifico di trattare la questione iWatch: il braccialetto/orologio intelligente di Cupertino sarebbe in questo caso un gadget pensato per applicativi biometrici dedicati alla lettura di parametri vitali quali pressione sanguigna, livello di idratazione, battito cardiaco, livello di glucosio nel sangue e altri ancora.

L’iWatch di cui Apple ha discusso con la FDA sarebbe insomma un gadget capace di tenere sotto controllo la salute dell’utente durante l’attività fisica, quella lavorativa o a riposo, con tanto di sensori specializzati a basso consumo energetico per risparmiare sulla durata della batteria integrata.

Anche le app di iOS 8 – in uscita per la fine dell’estate – rifletterebbero questa vocazione salutista di iWatch, e la capacità di analizzare i parametri fisici di una persona andrebbe certamente a nozze con certe tecnologie per rilevare l’umore dell’utente – e la conseguente utilità in funzione di advertising – per cui Apple ha già chiesto la registrazione di appositi brevetti .

E le presunte caratteristiche di iWatch non finiscono qui, visto che sempre dal New York Times arrivano le indiscrezioni su metodi innovativi di ricarica della batteria su cui Cupertino è al lavoro per il suo orologio/braccialetto intelligente: il gadget si ricaricherà tramite energia solare, dicono le indiscrezioni, wireless, in un apposito contenitore (a induzione magnetica) oppure tramite energia cinetica, con il movimento del braccio dell’utente.

Alfonso Maruccia

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 02 2014
Link copiato negli appunti