Apple M2, il nuovo chip della mela per i Mac

Apple M2, il nuovo chip della mela per i Mac

All'interno dei nuovi Mac troverà posto il chip Apple M2: più potente e più attento ai consumi grazie alle ottimizzazioni apportate.
All'interno dei nuovi Mac troverà posto il chip Apple M2: più potente e più attento ai consumi grazie alle ottimizzazioni apportate.
Guarda 13 foto Guarda 13 foto

Ora che il percorso di allontanamento dalle CPU Intel è completato, il gruppo di Cupertino può finalmente mostrare i muscoli con la progettazione interna dei chip da destinare ai propri computer della linea Mac. Ne è un’ennesima testimonianza la presentazione di Apple M2, avvenuta durante il keynote di apertura dell’evento WWDC22.

Il cuore dei nuovi Mac: Apple M2

Sviluppato con tecnologia a 5 nanometri di seconda generazione, offre un balzo in avanti in termini di prestazioni rispetto a quanto visto con M1: +18% per la CPU, +35% per la GPU, +40% per il Neural Engine. Porta inoltre con sé il 50% di banda di memoria in più e il supporto per 24 GB di memoria unificata. Questo il commento di Johny Srouji, Senior Vice President of Hardware Technologies di Apple.

M2 dà inizio alla seconda generazione di chip serie M e spinge oltre le caratteristiche già notevoli del chip M1. Con la nostra attenzione costante all’efficienza delle prestazioni, il chip M2 offre CPU, GPU e Neural Engine più veloci. Insieme a una banda di memoria più elevata e nuove capacità come l’accelerazione ProRes, M2 conferma l’incredibile ritmo di innovazione dei chip Apple per il Mac.

I chip Apple M1 e Apple M2 a confronto

Apple M2: prestazioni e ottimizzazione

Apple M2 include 20 miliardi di transistor (il 25% in più rispetto a M1). A comporre la CPU sono due tipi di core: performance ed efficiency, chiamati a gestire i carichi di lavoro quando c’è bisogno di potenza bruta oppure quando è possibile bilanciare i consumi con attenzione. Insieme, arrivano a un +18% di prestazioni multithread, pur riducendo il consumo di energia. Infine, il rinnovato Neural Engine può elaborare fino a 15.800 miliardi di operazioni al secondo (+40%).

Apple M2: il confronto con M1 in termini di prestazioni e consumi

A completare il quadro sono un motore multimediale con decoder video e grandezza di banda più elevata per supportare contenuti 8K H.264 e HEVC, la tecnologia ProRes per riprodurre più stream 4K e 8K, il Secure Enclave che garantisce la sicurezza nella gestione dei dati e il nuovo processore ISP per abbattere il rumore presente nelle immagini. Tutte caratteristiche che saranno sfruttate appieno da macOS Ventura, sistema operativo in arrivo entro l’autunno.

I primi due Mac con M2 a bordo sono il nuovo MacBook Air (oggetto di un completo restyling) e l’upgrade di MacBook Pro.

Gli interessati possono già preordinare i nuovi MacBook Air (M2) su Amazon.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Apple
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 giu 2022
Link copiato negli appunti