Apple miniaturizza Mac e iPod

Steve Jobs al MacWorld di San Francisco lancia due nuovi gadget tecnologici che sanno di Mela dentro e fuori: un Mac in miniatura e un microbo di iPod dotato di memoria flash. Aggiornati anche alcuni software

San Francisco (USA) – Al grido di “piccolo è bello”, ieri Apple ha mostrato al folto pubblico del Macworld Expo i suoi ultimi due bebè: il Mac mini, definito il Mac più compatto ed economico di sempre, e l’iPod shuffle, dedicato a chi vuol mettersi in tasca un iPod con meno di 100 euro.

Il Mac mini è un candido e sobrio bussolotto alto appena 5 centimetri che, nei suoi 1,3 kilogrammi di peso, comprende un completo computer desktop entry-level.

“Con un prezzo base di soli 499 euro, Mac mini rappresenta il modo più economico per godersi Mac OS X e iLife”, ha affermato Steve Jobs, CEO di Apple. “Si deve solo attacare il monitor, la tastiera e il mouse e si ottiene un Mac incredibilmente compatto ad un prezzo accessibile a chiunque”.

Mac mini A differenza dell’ultima generazione di iMac, che ha per cuore un processore Power PC G5, il cucciolo di Mac si basa sui meno giovani chip G4 a 1,25 o 1,42 GHz e sulla scheda grafica di fascia bassa ATI Radeon 9200 con 32 MB di RAM DDR. I due modelli disponibili sono forniti di un’unità ottica combo a caricamento automatico in grado di leggere i DVD e masterizzare i CD (il masterizzatore DVD è opzionale), di un hard disk con capacità di 40 o 80 GB, e di 256 MB di memoria DDR333.

Mac mini include poi una porta FireWire 400 e due porte USB 2.0, un’interfaccia DVI con supporto VGA, un adattatore Ethernet 10/100 BASE-T, un modem 56K V.92 e il supporto, opzionale, alle tecnologie wireless Wi-Fi e Bluetooth.

Dal lato del software, il piccolo Mac porta in dote Mac OS X 10.3, la suite iLife ’05 e una collezione di software per la produttività e il divertimento come Quicken 2005, Nanosaur 2 e MarbleBlast Gold.

Mac mini sarà disponibile negli Stati Uniti a partire dal 22 gennaio e a livello mondiale a partire dal 29 gennaio.

La nuova creaturina audio, iPod shuffle, tiene fede alla promessa fatta da qualche tempo fa da Apple di lanciare sul mercato un player portatile ancora più piccolo e leggero dell’iPod ma, soprattutto, più economico.

iPod shuffle Per rendere le dimensioni del nuovo playerino all’incirca uguali a quelle di un pacchetto di gomme da masticare, Apple ha sostituito l’hard disk che equipaggia iPod e iPod mini con una memoria flash e ha eliminato il display LCD. La versione più economica di iPod shuffle costa 99 euro e fornisce una capacità di memorizzazione di 512 MB. La più costosa ha invece una memoria di 1 GB e un prezzo di 149 euro.

“Con la maggior parte dei lettori musicali dotati di memoria flash gli utenti devono utilizzare display e controlli complicati per trovare la propria musica”, ha detto Jobs”. “Con iPod shuffle ti puoi rilassare mentre il lettore ti offre nuove combinazioni della tua musica ogni volta che lo ascolti”.

Il lettore fornisce infatti dei controlli particolarmente esenziali, tra cui un piccolo pad che permette di scegliere se ascoltare le canzoni in ordine di traccia o in ordine sparso.

iPod shuffle si interfaccia con iTunes, il media player software di Apple, e ne sfrutta la funzione AutoFill che sceglie automaticamente, dalla libreria di canzoni dell’utente, il giusto numero di brani per riempire la memoria del dispositivo portatile.

Come gli altri membri della famiglia iPod, anche shuffle è compatibile con i PC Windows.

Al Macworld Expo Apple ha anche lanciato la nuova versione della suite consumer iLife ’05, la suite per la produttività iWork ’05 e il programma per il video editing Final Cut Express HD.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • spettinato scrive:
    L'open Source vada per la sua strada
    Io ritengo che un'azione simile da un lato aumenta la carne al fuoco per un già vivissimo Open Source, dall'altra, tende a indebolire MS. Se questo è l'intento, io voglio sperare che l'open source non si faccia ingabbiare in questa sorta di "dipendenza" (passatemi il termine) da un attacco di una multinazionale all'altra, anche se apparentemente una sembra aprire le sue applicazioni al pubblico. Io ho mooooOOOolti dubbi. Proprio tanti. Credo che facendo così molti sviluppatori si metteranno su macchine ibm per cercare di potenziare vari sistemi e applicazioni e legare a fondo l'open source a questa o quella macchina. La caratteristica dell'Open Source a parer mio è che è un pericolo per tutte le grandi case, e il fatto di essere spesso combattuto da queste lo rende sempre più forte. Se una di queste case si allea, lo vedo come un possibile indebolimento. Ditemi. Che ne pensate?
  • Anonimo scrive:
    Re: Vuole schiavi!
    - Scritto da: Mechano

    - Scritto da: Anonimo

    Secondo me non hanno tempo e gente per

    sfruttarli, quindi li liberalizzano per

    farci lavorare sopra gli schiavi open

    source.

    Sai a volte le situazioni sono un tantino
    piu' complesse di come le menti limitate non
    riescono a vedere oltre i 30cm al di la' del
    proprio naso...Pensa, sono ancora più complesse di quanto TU puoi immaginare.
    E i piu' critici al riguardo sono stati
    guarda caso i rappresentanti del mondo
    opensource. Che pero' non si sono definiti
    schiavi... E sanno anche spiegarti bene
    perche'.Sei sicuro che non si sono definiti schiavi?Certo come no, guarda come te lo spiegano bene, direi benissimo:http://snipurl.com/ahx0
  • riddler scrive:
    Re: Brava IBM
    Devi vivere nel mondo reale, non in un mondo ideale che non esiste.Si lavora a partire da una situazione gia' esistente per migliorarla, hai il diritto di criticare cio' che non ti piace ma non si puo' criticare il medico perche' ti fa un'iniezione se ti sei preso la polmonite.
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si brevettano le righe di codice
    - Scritto da: Anonimo
    chiedo scusa :$
    Barone dello Zwanlandshire
    (linux)Non era necessario... ma capisco che un Barone non può esimersi da nobili gesti... :D
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM schizofrenica o furba?
    - Scritto da: Mechano

    - Scritto da: Baruch


    - IBM è molto furba e incurante
    degli

    sviluppatori open, e riesce bene a
    dirottare

    con questo diversivo "pubblicitario",
    che

    non le costa molto, l'attenzione da
    altre

    questioni molto piu' pesanti (brevetti

    software in EU).



    Le corporation non diventano buone; non

    credo neanche alla schizofrenia. Resta
    il

    trucchetto di marketing?

    Proviamo un discorso piu' ampio?La speranza è sempre l'ultima a morire... eh Mechano?
    Il mondo opensource sviluppa molto buon
    software che poi viene ripreso da IBM anche
    per i suoi server e mainframe.

    Ma molto software ed estensioni per Linux se
    le deve programmare in proprio.Non ti pare di avere detto due cose che si contraddicono? oppure una cosa falsa ( la prima ) e una cosa vera ( la seconda) ?
    P.S. Io sono il primo ad essere sospettoso
    anche se l'iniziativa viene da un'azienda
    che simpatizza (o sembra) per l'opensource.La speranza è sempre l'ultima a morire... eh Mechano?
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si brevettano le righe di codice
    chiedo scusa :$Barone dello Zwanlandshire(linux)- Scritto da: Anonimo
    [cut]

    Se non ti è chiaro : alludeva
    alla

    follia di SCO e la sua triste
    pagliacciata

    sulla detenzione di alcune righe di

    codice... (proprio contro IBM)

    Ripeto che non era una critica...
    Soltanto una precisazione per le persone
    che, non essendo esperte in materia, possono
    confondere copyright e brevetti.

    I casi in cui si giudica la somiglianza del
    codice sorgente riguardano il copyright.
    Per questo penso che il discorso di SCO
    fosse tra questi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Storia che si ripete?
    Uhm, estremamente macchinoso, però è vero che stiamo parlando di IBM, mica fuffaIBM non è un'aziendina "grampa e scampa", tipo MS, è un qualcosa di diverso; ha una lunga (e in parte oscura) storia alle spalle e si aspetta una lunga (e ricca di lati oscuri) storia davanti. Sta macchinando qualcosa, ed hai ragione a credere che non è qualcosa di semplice.
  • Alessandrox scrive:
    Re: Però OS/2...
    - Scritto da: Mechano
    - Scritto da: Alessandrox

    OS/2 incorpora tecnologie sin dai
    lontani

    anni 90 che ancora oggi Linux stenta ad

    adottare.....
    Aveva il Plug'n'Play da molto prima che
    sotto Win95 venisse implementato come
    Plug'n'Pray.Lasciamo stare il pNp.... che poi non era tra le caratteristiche principali di questo SO (anche se magari all' inizio piuttosto pubblicizzato): aveva un multithreading molto raffinato, il desktop ad oggetti (CORBA) ecc. ecc. quando ancora esisteva solo il windows3.1
    In giro per il mondo e' utilizzato da molti
    enti, da noi per esempio nelle ferrovie,
    nelle biglietterie delle stazioni.E tra un po' non lo useranno piu' nemmeno loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM

    Mai hai letto? si parla di un misero 1% del
    loro portfolio brevetti e tu talebano subito
    a dire "bravi" e "stupidi gli altri"
    (chissà chi saranno mai eh?)

    sei solo un (troll)lo avevo capito che era Alien apposta l'ho attaccato subito :-)ma i due genioni si sono messi a farne questioni di comprensione....
  • Anonimo scrive:
    Re: geniale!
    ovvio così migliaia di sviluppatori in tutto il mondo miglioreranno prodotti così' e così gratuitamente e conservando la proprietà e quindi ogni futuro possibile utilizzo:La quadratura del cerchio
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    - Scritto da: Anonimo
    Mai hai letto? si parla di un misero 1% del
    loro portfolio brevetti e tu talebano subito
    a dire "bravi" e "stupidi gli altri"
    (chissà chi saranno mai eh?)

    sei solo un (troll)No. è Alien.www.codiceaperto.org
  • Anonimo scrive:
    NB: 98 brevetti sono "europei"
    http://kwiki.ffii.org/IbmEp0501En98 dei 500 brevetti aperti da IBM sono europei.Quando la normativa per la brevettazione del software in Europa ancora non è stata approvata ed è fonte di un acceso dibattito.In pratica, è come se qualcuno ti chiedesse di firmare un contratto con cui gli passi la proprietà della tua abitazione e in cambio lui, generosamente, ti concede di vivere in cantina...:D
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si brevettano le righe di codice
    [cut]
    Se non ti è chiaro : alludeva alla
    follia di SCO e la sua triste pagliacciata
    sulla detenzione di alcune righe di
    codice... (proprio contro IBM) Ripeto che non era una critica...Soltanto una precisazione per le persone che, non essendo esperte in materia, possono confondere copyright e brevetti.I casi in cui si giudica la somiglianza del codice sorgente riguardano il copyright.Per questo penso che il discorso di SCO fosse tra questi...
  • Mechano scrive:
    Re: Però OS/2...
    - Scritto da: Alessandrox
    OS/2 incorpora tecnologie sin dai lontani
    anni 90 che ancora oggi Linux stenta ad
    adottare.....Aveva il Plug'n'Play da molto prima che sotto Win95 venisse implementato come Plug'n'Pray.In giro per il mondo e' utilizzato da molti enti, da noi per esempio nelle ferrovie, nelle biglietterie delle stazioni.--Mr. Mechano
  • Mechano scrive:
    Re: guerra totale
    - Scritto da: Anonimo
    ti lascio 5 cent nel cappellino.
    domani ti porto una saponetta.
    buona giornataPerche' ha detto cazzate?Grazie all'opensource tutti i prodotti Micro$ozz sono crollati di prezzo.Ora Bill Gate$ non puo' fare piu' lo sbruffone e basta una minaccia anche velata che si adottera' software opensource, per ottenere sconti importanti.L'opensource sta avendo ripercussioni anche se non viene usato.E da come corre Linux anche Micro$oft e' stata obbligata a correre altrettanto, rilasciare velocemente patch, aggiungere funzioni ai suoi prodotti.L'opensource e' il motore del progresso informatico del nuovo millennio.Micro$oft solo un'aziendaccia che si e' trovata costretta a muoversi il sedere per non fare pessima figura o comunque essere smascherata nella sua posizione di bugiarda monopolista.--Mr. Mechano
  • Anonimo scrive:
    Storia che si ripete?
    Più di vent'anni fa, IBM lanciava il suo PC XT con una formula particolare: l'architettura hardware era "aperta", cioé era possibile per produttori indipendenti costruire macchine secondo le stesse specifiche dei PC IBM. Ci fu un piccolo crollo del valore delle sue azioni, in seguito: però, per calcolo o per pura fortuna, la scelta si rivelò molto molto produttiva. Cominciò così il mercato dei "cloni" o dei "compatibili IBM". Io, che comincio ad avere una certa età, ancora oggi considero il mio PC un "compatibile".L'architettura dei PC sbaragliò, sul mercato, altri produttori, che pure facevano hardware ottimo (e secondo i flame dell'epoca, infinitamente migliore di quello del PC). L'Amiga e l'Atari sparirono dalla circolazione, o quasi, Apple resistette ma non ebbe mai sul mercato il successo che ebbero i PC. A distanza di anni, MS fa dire ai suoi droidi che la diffusione del PC fu dovuta ai meravigliosi prodotti che sfornava, ma per quel che posso ricordare io, MS fu solo trainata da quella eccezionale opportunità creata da IBM (e che peraltro pose fine, purtroppom, all'esistenza di macchine, sempre a mio avviso, molto più interessanti del PC).Oggi Big Blue, ex Impero del Male (ex?), fa una manovra che in qualche maniera ricorda quella dei tempi.O almeno, questo, è quello che ci vedo io.Nessun altro ci vede questa similarità?
    • Mechano scrive:
      Re: Storia che si ripete?
      - Scritto da: YureW
      Oggi Big Blue, ex Impero del Male (ex?), fa
      una manovra che in qualche maniera ricorda
      quella dei tempi.
      O almeno, questo, è quello che ci
      vedo io.
      Nessun altro ci vede questa
      similarità?E se ci fosse spazio per una furbata?Minacciare o ricattare gli altri produttori di software closed se questi minacciano il mondo open?Si potrebbe fare sfruttando la viralita' di licenze open come la GPL. Faccio un esempio...Prodotto software opensource che legalmente usa il brevetto IBM della barra di scorrimento e illegalmente quello Micro$ozz della miniatura del desktop virtuale.Micro$ozz che su un suo software usa il proprio brevetto di miniatura di desktop virtuale e a pagamento quello di IBM di barra di scorrimento.IBM non cita l'azienda/community opensource che usa il suo brevetto grazie a questa liberalizzazione.IBM riprende e sfrutta con profitto quel software in toto anche per proprio scopo.Micro$oft invece si permette di citare l'azienda/community opensource per la violazione del suo brevetto.La software house/community rischia di chiudere o di cessare il progetto.Anche IBM vedta' di conseguenza fermarsi lo sviluppo di un software utile anche a lei.IBM potrebbe minacciare Micro$ozz per farle cessare l'azione legale pena il ritiro della licenza d'uso del concetto di barra di scorrimento sul suo software closed.Oppure ancora l'utilizzo di brevetti IBM liberalizzati da parte di aziende closed, obbligherebbe a rilasciare libero tutto il programma che li utilizza? Se non lo si fa diventa obbligatorio per lo meno rimuovere l'uso di quella funzionalita'.Paradossale ma plausibile.Io comunque mi sto godendo un IBM Thinkpad di cui IBM ha rilasciato le specifiche per far fare tutti i driver Linux, L'opzione del kernel Linux di ibernazione su HD e perfino il software di controllo del tasto Thinpad e del controllo altoparlanti e volume sul laptop, con configurazione direttamente dentro al Centro di Controllo del KDE.--Mr. Mechano==================================Modificato dall'autore il 12/01/2005 14.11.38
  • gerry scrive:
    Re: Brava IBM
    - Scritto da: Anonimo
    E' notizia di oggi che vogliono riscrivere
    da zero la direttivaUrl? (Per curiosità, non poca fede)
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM schizofrenica o furba?
    la verità come sempre starà nel 1/2aggiungo un'altra spiegazione- ibm ce l'ha ancora con microsoft per l'affare OS/2 (quando nel lontano 198x/9x il buon bill le aveva promesso che il s.o. del futuro sarebbe stato OS/2 e non windows ... ah ah) e sa che l' open source danneggia la microzozz, quindi stimola per indebolire il nemico storico
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si brevettano le righe di codice
    e che c'entra coi brevetti quella storia ?l'accusa sarebbe copia illegale di righe del codice, così come può essere la copia di alcune note di una canzonesi viola il copyright non un brevettoha ragione il primo tizio
  • Anonimo scrive:
    geniale!
    IBM in questo modo si garantisce la possibilità di far diventare uno standard tutto ciò che brevetta e se qualcuno vuole usarlo poi con licenza commerciale paga, se usa una licenza opensource invece lei stessa in qualche modo può usufruire di quel lavoro.Se tutti coloro che offrono licenze che permettono di visionare il codice usano tali brevetti di IBM, tali software potrebbero diventare uno standard di mercato e costringere anche i concorrenti commerciali ad implementarli. Ora questi ultimi se vogliono aderire allo standard possono:1) pagare i brevetti ad IBM e crearsi il proprio prodotto commerciale2) non pagare i brevetti ad IBM e crearsi il proprio prodotto sotto licenza liberaIn ogni caso IBM avrebbe un vantaggio notevole sulla concorrenza.Questa azione dimostra una volta di più come i brevetti siano deleteri, perché possono mettere fuori mercato aziende piccole o con poche risorse che non vogliono aderire a creare progetti open-source.Bisogna notare che non è sempre conveniente creare progetti opensource e quindi in questi casi si sarebbe costretti a pagare dei balzelli alle grandi multinazionali che sono riuscite ad imporre tali "tasse".
  • Alessandrox scrive:
    Re: IBM schizofrenica o furba?
    - Scritto da: Mechano
    Se non altro IBM sta dando cose importanti
    (anche se ancora briciole), e se e' vero che
    questo e' solo l'inizio, allora ne vedremo
    delle belle.O delle balle....ai posteriori l' ardua sentenzaOk era solo una battuta :)Ma visti i soggetti di cui all' articolo... .
  • Anonimo scrive:
    Re: Non si brevettano le righe di codice
    - Scritto da: Anonimo
    L'articolo chiude dicendo che la
    comunità open-source se la deve
    vedere con "diverse denunce dovute a
    rivendicazioni di brevetto su determinate
    righe di codice...".Forse quotare il periodo intiero ti può essere d'aiuto a carpire quanto effettivamente l'autore intendeva : Tutti brevetti che IBM garantisce allo sviluppo open source riservandosi di ritirare il permesso di utilizzo a chiunque utilizzi brevetti per aggredire il software open source, una clausola destinata ad interessare da vicino l'intera comunità del software libero, che da lungo tempo deve vedersela con diverse denunce dovute a rivendicazioni di brevetto su determinate righe di codice...Se non ti è chiaro : alludeva alla follia di SCO e la sua triste pagliacciata sulla detenzione di alcune righe di codice... (proprio contro IBM) Barone dello Zwanlandshire(linux)
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM schizofrenica o furba?
    [cut]
    Le corporation non diventano buone; non
    credo neanche alla schizofrenia. Resta il
    trucchetto di marketing?In questo caso c'è ben altro in gioco dell'immagine...IBM è uno dei membri della BSA e sta giocando questa carta per dimostrare che la brevettazione ha i suoi lati buoni e compassionevoli.Ma non bisogna dimenticare che i membri della BSA si stranno attrezzando per diventare "macchine da brevetti".Solo nel corso di quest'anno Microsoft punta a raddoppiare il suo portafoglio con altri
    brevetti.Perciò la BSA è ben lieta di sacrificare un unghia se può servire per staccarti un braccio...;)
  • Anonimo scrive:
    Re: Però OS/2...
    - Scritto da: Anonimo
    ...mica lo rilasciano !

    IBM predica bene e razzola male.

    Firmate la petizione:
    www.petitiononline.com/OS24FREE

    Marco Radossevich :-) grazie ho firmato !, os/2 è vecchio ma migliore di windows xp(un utilizzatore :'( )
  • Anonimo scrive:
    sempre fatto !
    la IBM ha sempre rilasciato moltissimi brevetti liberi, basta ricordare che le tecnologie che sono la base del pc (detto: compatibile IBM) anche gl'ultimi usciti, sono brevetti IBM lasciati liberi, cosa succederebbe se quei brevetti ritornassero sotto restrizioni IBM ?Semplicemente non si potrebbe costruire più il pc !(brevetto serial bus è IBM per citarne uno)ciao
  • Anonimo scrive:
    Non si brevettano le righe di codice...
    L'articolo chiude dicendo che la comunità open-source se la deve vedere con "diverse denunce dovute a rivendicazioni di brevetto su determinate righe di codice...".Non voglio assolutamente criticare l'ottimo articolo... ma bisogna precisare che i brevetti "purtroppo" non coprono il codice sorgente.I brevetti coprono le funzionalità in modo descrittivo.Cioè, mettiamo che voglio vendere un banale programmino che visualizza un numero a caso sullo schermo...La società PincoPalla Inc. mi può imporre il pagamento di una quota o di togliere il mio prodotto dal mercato, sulla base di un brevetto che magari parla di metodi per generare un qualunque output visivo.Non gli importa assolutamente nulla delle istruzioni che ho scritto o di qualsiasi altro mezzo da me utilizzato per raggiungere l'obiettivo.In questo consiste la grossa differenza con il Copyright e la pericolosità dei brevetti...
  • Anonimo scrive:
    Re: guerra totale
    ti lascio 5 cent nel cappellino.domani ti porto una saponetta.buona giornata
  • Alessandrox scrive:
    Re: Però OS/2...
    - Scritto da: malex
    Caspita! OS/2 è morto da anni,
    defunto sepolto. A chi diavolo può
    interessare? Meglio dirottare le energie su
    qualcosa di vivo.OS/2 incorpora tecnologie sin dai lontani anni 90 che ancora oggi Linux stenta ad adottare.....Ti ricordo che e' morto commercialmente ma e' ancora sviluppato, il suo codice aperto potrebbe essere fonte di ispirazione per un miglioramento di sistemi gia' aperti da tempo.O forse credi che Linux si sia "ispirato da solo"...?
  • Anonimo scrive:
    Re: MAH Brava oggi... Domani chissà!
  • Anonimo scrive:
    Re: MAH Brava oggi... Domani chissà!
    [cut]
    ... e della pirateria tollerata a livello
    casalingo per diffondere il più
    possibile il proprio prodotto ...Come, ad esempio, ha fatto la Microsoft (per poi chiedere il conto):|
  • Anonimo scrive:
    guerra totale
    Chi avrebbe mai immaginato 15 anni fache qualche sw fatto da studenti e frikettoni sarebbe stato l'innesco di una guerra totaletra aziende che fatturano centinaia di miliardi di $l'anno ? Chi l'avrebbe detto che poteva costringere MSa fare prodotti decenti e a dimezzare i prezzi deisuoi sw per le PA di mezzo mondo che minaccianodi migrare a linux ? La PA italiana oggi per un XP Home e un Office base paga due soldi...Gli utenti windows potrebbero ancora piratarese MS et all sapessero che impedendolo un nr imprecisatodi persone butterebbero il suo sw nel cesso perche'hanno un'alternativa ?Interi continenti stanno sviluppando soluzioni ossper informatizzarsi con tecnologie indipendenti(vedi cina). La realta' e' che windows, a parte inquasi tutti gli stati uniti (ed è' comprensibile) e in certe parti dell' europa (ed e' masochistico) non lo vuole proprio piu' nessuno, tutti cercano di toglierselo dal groppone e ora esiste la soluzione per farlo.Non stupisca quindi la tendenza di IBM, Novell etante altre, destinata a durare.
  • Anonimo scrive:
    e se....
    fosse solo per avvisare che i brevetti che uno puo' utilizare sono quelli e solo quelli. Per gli altri si paghera'... e il famoso brevetto sulla barra di scorrimento?
  • Anonimo scrive:
    Re: Vuole schiavi!
    Allora fa una cosa: fa una finestra Hello Word e spera che non sia stata brevettata, altrimenti devi pagare.Dovrai pagare per fare cose che inventi tu, ma almeno non sarai schiavo...... o no? :
  • Anonimo scrive:
    Re: MAH Brava oggi... Domani chissà!

    Ci si riprende un mondo che dagli anni '80
    in poi ci e' stato sottratto con
    l'aberrazione del sorgente chiuso e della
    licenza d'uso.... e della pirateria tollerata a livello casalingo per diffondere il più possibile il proprio prodotto ...
  • Mechano scrive:
    Re: MARKETING ...
    - Scritto da: Anonimo

    Tutto e solo marketing .. io la conosco
    molto bene .. il
    pachidermone ... se dovesse correre dietro
    a tutti gli sviluppatori opensource che
    magari infrangono 1/2 o 1/4 di un suo
    brevetto .. dovrebbe avere 10000 avvocati ..
    tanto vale liberare 1 centesimo dei suoi
    brevetti .. fare la figura della
    benefattrice , e darsi una bella spruzzata
    di spray brillantante ..

    ma mi facciano il piacere ..
    :) Hanno ufficialmente affermato che questo e' solo un inizio.Vogliamo negarci l'opportunita' di avere dubbi e di aspettare un po' alla finestra (non quelle di Redmond) e vedere cosa accade?--Mr. Mechano
  • malex scrive:
    Re: Però OS/2...
    Caspita! OS/2 è morto da anni, defunto sepolto. A chi diavolo può interessare? Meglio dirottare le energie su qualcosa di vivo.- Scritto da: Anonimo
    ...mica lo rilasciano !

    IBM predica bene e razzola male.

    Firmate la petizione:
    www.petitiononline.com/OS24FREE

    Marco Radossevich
  • Mechano scrive:
    Re: Vuole schiavi!
    - Scritto da: Anonimo
    Secondo me non hanno tempo e gente per
    sfruttarli, quindi li liberalizzano per
    farci lavorare sopra gli schiavi open
    source.Sai a volte le situazioni sono un tantino piu' complesse di come le menti limitate non riescono a vedere oltre i 30cm al di la' del proprio naso...E i piu' critici al riguardo sono stati guarda caso i rappresentanti del mondo opensource. Che pero' non si sono definiti schiavi... E sanno anche spiegarti bene perche'.--Mr. Mechano
  • Mechano scrive:
    Re: MAH Brava oggi... Domani chissà!
    - Scritto da: AlphaC
    sono abbastanza daccordo...
    Bisogna ricordarsi che colossi come IBM non
    fanno scelte per ideologia, in questo
    momento i cammini del mondo degli
    sviluppatori freelance, dei piccoli progetti
    GPL/Open, delle distro e di alcune grandi
    multinazionali vanno + o - nella stessa
    direzione, ma già stanno cercando
    sulla cartina quale bivio gli
    permetterà di passare davanti (o
    sopra) agli altri....Obiettivi tra i progettisti opensource?L'unico obiettivo che mi pare di aver visto finora e' stato avere buon software che appartenga a tutti e lo si possa modificare e migliorare come meglio ci aggrada.Nelle comunita' opensource non c'e' ne' ipocrisia ne' terzi fini.Si programma per diletto e per migliorare il mondo delle tecnologie.Ci si riprende un mondo che dagli anni '80 in poi ci e' stato sottratto con l'aberrazione del sorgente chiuso e della licenza d'uso.Non ci sono obiettivi nascosti di controllo dell'universo, se non quello di libera fruizione di questo.E i guadagni provengono dal contorno e da impegno personale specifico. Come gia' avviene e che funziona discretamente bene.--Mr. Mechano
  • Baruch scrive:
    Re: IBM schizofrenica o furba?

    I brevetti vengono rilasciati per l'uso
    nello sviluppo di opensource, e parrebbe
    solo quello. Ma vorrei avere maggiori
    dettagli...Si, e' solo quello ed ha valore legale - non penso IBM si smentisca in modo clamoroso (IBM press release: http://www-1.ibm.com/press/PressServletForm.wss?TemplateName=ShowPressReleaseTemplate&SelectString=t1.docunid=7473) "The pledge is applicable to any individual, community, or company working on or using software that meets the Open Source Initiative (OSI) definition of open source software now or in the future."
    IBM produce essenzialmente hardware ed ha i
    maggiori introiti da li.Sta rapidamente cambiando: nel 2003 dei 3500 brevetti ottenuti in 1 anno (!) 1500 erano brevetti software.
    Il mondo opensource sviluppa molto buon
    software che poi viene ripreso da IBM anche
    per i suoi server e mainframe.Si, confermo. Ho letto ieri una brochure ultra favorevole a *Linux*, proprio di IBM.
    La comunita' opensource non sta producendo
    piu' software che possa incontrare brevetti
    pericolosi.No. La maggior parte dell'Open Source secondo te viene dagli USA o dall'Europa? Se non ricordo male il 70% (!!) del OS viene fatto in Europa. E guarda caso in EU non sono validi (per ora!) i brevetti software. In USA se programmi Open Source rischi grosso.
    Io non vedo grandi complotti a parte quelloSono d'accordo. Nessun complotto. Ma converrai che un'azienda come IBM non possa fare "beneficienza gratis" :-). Gli azionisti le sparerebbero subito. Fa quel tanto di beneficienza che le serve (e finche' i riflettori sono puntati).Come vedi condivido perfettamente la tua diffidenza verso le grandi aziende che fanno la carita' ;-)Ciao
  • Anonimo scrive:
    MARKETING ...
    Tutto e solo marketing .. io la conosco molto bene .. il pachidermone ... se dovesse correre dietro a tutti gli sviluppatori opensource che magari infrangono 1/2 o 1/4 di un suo brevetto .. dovrebbe avere 10000 avvocati .. tanto vale liberare 1 centesimo dei suoi brevetti .. fare la figura della benefattrice , e darsi una bella spruzzata di spray brillantante .. ma mi facciano il piacere .. :-)
  • Anonimo scrive:
    Vuole schiavi!
    Secondo me non hanno tempo e gente per sfruttarli, quindi li liberalizzano per farci lavorare sopra gli schiavi open source.
  • Mechano scrive:
    Re: IBM schizofrenica o furba?
    - Scritto da: Baruch
    - IBM è molto furba e incurante degli
    sviluppatori open, e riesce bene a dirottare
    con questo diversivo "pubblicitario", che
    non le costa molto, l'attenzione da altre
    questioni molto piu' pesanti (brevetti
    software in EU).

    Le corporation non diventano buone; non
    credo neanche alla schizofrenia. Resta il
    trucchetto di marketing?Proviamo un discorso piu' ampio?I brevetti vengono rilasciati per l'uso nello sviluppo di opensource, e parrebbe solo quello. Ma vorrei avere maggiori dettagli...IBM produce essenzialmente hardware ed ha i maggiori introiti da li.Il mondo opensource sviluppa molto buon software che poi viene ripreso da IBM anche per i suoi server e mainframe.Ma molto software ed estensioni per Linux se le deve programmare in proprio.La comunita' opensource non sta producendo piu' software che possa incontrare brevetti pericolosi.IBM per incentivare lo sviluppo di software opensource che poi puo' riutilizzare, anche i settori dove possiede dei brevetti, ne sta rilasciando molti.Io non vedo grandi complotti a parte quello di voler sfruttare il mondo opensource esattamente come vuole fare Sun ma in maniera piu' palese ed a senso unico.Se non altro IBM sta dando cose importanti (anche se ancora briciole), e se e' vero che questo e' solo l'inizio, allora ne vedremo delle belle.Comunque interessante l'idea di poter sviluppare software con componenti brevettate, ma dando questa possibilita' solo a chi sviluppa con GPL. Ci vorrebbe pero' un documento pubblico di IBM che dica che rinunica a qualsiasi rivalsa ora e per sempre per chi usa i suoi brevetti, ovviamente se e solo se sviluppa sotto GPL.P.S. Io sono il primo ad essere sospettoso anche se l'iniziativa viene da un'azienda che simpatizza (o sembra) per l'opensource.--Mr. Mechano
  • Baruch scrive:
    Re: MAH Brava oggi... Domani chissà!
    Sono d'accordo in pieno sull'idea in generale!In questo caso particolare pero' penso ci sia un'altra spiegazione. Non penso IBM abbia alcuna intenzione di rinunciare ai proventi delle royalties dei suoi piu' "fortunati" brevetti, ne' di rinunciare a fare da lobby verso l'introduzione dei "brevetti software all'americana" in Europa. Quindi l'operazione e' solo di immagine: costa poco e mette un'altro puntello all'idea "IBM paladina dell'Open Source", lanciata dopo il fallimento di OS/2 (ad esempio) contro M$ e la scelta di Linux per molti suoi server.Getta molta luce sul comportamento delle grandi aziende Bakan nel libro "The Corporation" (uscito anche in Italiano - il film invece è sui migliori circuiti P2P:-)La multinazionale è ben descritta come "super-individuo con personalita' psicopatica".Ciao- Scritto da: AlphaC
    sono abbastanza daccordo...
    Bisogna ricordarsi che colossi come IBM non
    fanno scelte per ideologia, in questo
    momento i cammini del mondo degli
    sviluppatori freelance, dei piccoli progetti
    GPL/Open, delle distro e di alcune grandi
    multinazionali vanno + o - nella stessa
    direzione, ma già stanno cercando
    sulla cartina quale bivio gli
    permetterà di passare davanti (o
    sopra) agli altri....
  • Baruch scrive:
    IBM schizofrenica o furba?
    La "liberazione" di 500 brevetti è in sè positiva.Diventa enigmatica se contestualizzata in quello che è IBM veramente (la multinazionale che mantiene il record mondiali in brevettazione, una delle aziende che spingono per l'introduzione *anche in Europa* dei brevetti software!! come l'articolo spiega molto bene).Suggerisco tre spiegazioni, ognuno scelga come meglio crede:- IBM si sta ravvedendo, e, fulminata sulla via di Damasco, è diventata altruista e "buona", vuole rinunciare a buona parte dei suoi introiti a favore della comunità. :-)))- IBM, azienda con molte sfaccettature, è schizofrenica, e mantiene contemporaneamente due diversi atteggiamente (quello "buono", aprendo l'1% dei suoi brevetti, quello "cattivo", spingendo per l'introduzione dei brevetti anche in EU, ecc. ecc)- IBM è molto furba e incurante degli sviluppatori open, e riesce bene a dirottare con questo diversivo "pubblicitario", che non le costa molto, l'attenzione da altre questioni molto piu' pesanti (brevetti software in EU). Le corporation non diventano buone; non credo neanche alla schizofrenia. Resta il trucchetto di marketing?Ciao :-)Paolo
  • Anonimo scrive:
    Ogni tanto....
    una buona notizia! ;)
  • Anonimo scrive:
    Però OS/2...
    ...mica lo rilasciano !IBM predica bene e razzola male.Firmate la petizione: www.petitiononline.com/OS24FREEMarco Radossevich
  • Anonimo scrive:
    Sintesi vocale?
    Chissa' se anche alcune soluzioni adottate in Home Page Reader (browser per non vedenti) saranno rese pubbliche.Sarebbe veramente bello vedere dei software open source e magari free per disabili, dotati di soluzioni professionali come quelle di HPR.Allo stato attuale, invece, le ditte sanno che i loro clienti non possono fare a meno del loro prodotto e quindi fanno prezzi allucinanti.Ok sara' una piccola cosa... ma non sarebbe niente male.CoD
  • Anonimo scrive:
    Re: MAH Brava oggi... Domani chissà!
    - Scritto da: AlphaC
    sono abbastanza daccordo...
    Bisogna ricordarsi che colossi come IBM non
    fanno scelte per ideologia, in questo
    momento i cammini del mondo degli
    sviluppatori freelance, dei piccoli progetti
    GPL/Open, delle distro e di alcune grandi
    multinazionali vanno + o - nella stessa
    direzione, ma già stanno cercando
    sulla cartina quale bivio gli
    permetterà di passare davanti (o
    sopra) agli altri....Ecco, sono al bivio per passare davanti o sopra agli altri, hai usato la metafora PERFETTA.
  • Anonimo scrive:
    Re: MAH Brava oggi... Domani chissà!
    Le grandi vittore non si costruiscono sui grandi disegni strategici ma su tanti piccole vittorie tattiche.Per il momento accontentiamoci di questo che probabilmente ha più il significato di un avvertimento verso guglielmetto
  • AlphaC scrive:
    Re: MAH Brava oggi... Domani chissà!
    sono abbastanza daccordo...Bisogna ricordarsi che colossi come IBM non fanno scelte per ideologia, in questo momento i cammini del mondo degli sviluppatori freelance, dei piccoli progetti GPL/Open, delle distro e di alcune grandi multinazionali vanno + o - nella stessa direzione, ma già stanno cercando sulla cartina quale bivio gli permetterà di passare davanti (o sopra) agli altri....
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    - Scritto da: riddler
    Sono completamente d'accordo.
    Con mosse di questo tipo IBM coglie diversi
    obbiettivi:
    - si fa amica la comunita' open source, o
    almeno parte di essaCerto, prima di mangiarsela tutta.
    - stimola la creazione di nuovo software da
    includere nelle proprie soluzioniFalso.Rende in parte legale il software open source già sviluppato, e stimola la creazione, gratuita e da parte di programmatori open source volontari, di vecchio software basato sulle idee brevettate da includere nelle proprie soluzioni.Il nuovo software si fa con nuovi brevetti, che sicuramente un programmatore volontario open source, che lavora gratis, non potrà permettersi di pagare e che sicuramente IBM brevetterà ( se non arrivano prima gli altri ), riservandosi il diritto esclusivo di decidere se lasciarteli usare, nel caso gli punga vaghezza.
    - crea grossi problemi a chi produce
    pacchetti closed source (i suoi concorrenti)
    che devono pagare per cio' che altri possono
    usare gratuitamenteQuindi tutti saranno costretti a rivolgersi solo ed esclusivamente ad IBM senza avere alternative. ( Ti ricorda qualcosa? Regime di mercato, 9 lettere orrizontale: M.......O )
    Direi che si tratta comunque di qualcosa di
    positivo per gli utenti finali, se non e' un
    fuoco di paglia.Sarebbe positivo se gli standard e i protocolli fossero aperti, se i brevetti non esistessero e se il software fosse non "open source" ma con le licenze del tipo richiesto da ogni singolo caso.Essere costretto a rivolgermi ad un unico fornitore perché gli altri vengono fatti fuori in questo modo ( sarà mica concorrenza sleale? ) non mi pare un vantaggio.L'ipocrisia che si nasconde dietro l'open source è più che proporzionale alle righe di codice che vengono scritte e ai proseliti che vengono fatti.
  • Anonimo scrive:
    software?
    ma tanto i breveti ibm sono al 90 per hardware... o elettronica di basevuole togliere un po di mercato a microsoft/intel....ma loro ci vendono di piu
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM

    Pare in meglio perché
    parteciperà anche la Polonia che ai
    tempi non faceva ancora parte della UE.
    Comunque tra i paesi che hanno richiesta di
    riscriverla di sana pianta c'è anche
    l'Italia.Ma dai... anche dopo che Billy è venuto in parlamento a minacciarli?
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    - Scritto da: Anonimo
    in meglio o strapeggio??? Ti dò un indizio... lo fanno dei politici (che come sai fanno gli interessi delle multinazionali).....
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    - Scritto da: Anonimo
    in meglio o strapeggio??? Pare in meglio perché parteciperà anche la Polonia che ai tempi non faceva ancora parte della UE. Comunque tra i paesi che hanno richiesta di riscriverla di sana pianta c'è anche l'Italia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    Non sono pratico ma da un lato c'è intel-windows molto legati e da un lato c'è IBM-linux che sappiamo è open source quindi un motivo ci sarà se ibm ha fatto questo......Ciao a tutti
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    in meglio o strapeggio???
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    hai ragione,e confermo anch'io..non ha proprio capito nulla
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    - Scritto da: Anonimo
    ... sì, ma speriamo bene in Europa,
    la Polonia ci ha salvato ... ma la prossima
    volta???

    (linux)
    E' notizia di oggi che vogliono riscrivere da zero la direttiva
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    ... sì, ma speriamo bene in Europa, la Polonia ci ha salvato ... ma la prossima volta???(linux)
  • riddler scrive:
    Re: Brava IBM
    Sono completamente d'accordo.Con mosse di questo tipo IBM coglie diversi obbiettivi:- si fa amica la comunita' open source, o almeno parte di essa- stimola la creazione di nuovo software da includere nelle proprie soluzioni- crea grossi problemi a chi produce pacchetti closed source (i suoi concorrenti) che devono pagare per cio' che altri possono usare gratuitamenteDirei che si tratta comunque di qualcosa di positivo per gli utenti finali, se non e' un fuoco di paglia.
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    - Scritto da: Anonimo

    ma hai letto il suo commento?
    si e riconfermoNon hai capito una cippa, forse è perchè usi la codifica Chinese Simplified ISO-2202-CN... cambia in Western 8859-15 così hai anche l'euro e capisci cosa ha scritto! ;)The Troll(troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    - Scritto da: Anonimo
    Mai hai letto? si parla di un misero 1% del
    loro portfolio brevetti e tu talebano subito
    a dire "bravi" e "stupidi gli altri"
    (chissà chi saranno mai eh?)Microsoft, chi vuoi perseguitare con i brevetti, oggi?The Troll (troll)
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM

    ma hai letto il suo commento?si e riconfermo
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    ma hai letto il suo commento?
  • Anonimo scrive:
    Re: Brava IBM
    Mai hai letto? si parla di un misero 1% del loro portfolio brevetti e tu talebano subito a dire "bravi" e "stupidi gli altri" (chissà chi saranno mai eh?)sei solo un (troll)
  • Anonimo scrive:
    Brava IBM
    Mente le multinazionali dell' impero del male brevettano anche i peli delle fighe delle mogli dei loro dipendenti e quelli del buco del culo dei loro impiegati, un' inversione di tendenza della sempre + stupefacnte IBM......, liberalizza 500 suoi brevetti SW prendendo ancora in contropiede le altre sue "colleghe" (sia pur di infimo rango) multinazonali del WC-CLOSED.Per IBM 500 brevetti liberalizzati sono un' inezia nei tanti che ha, ma il fatto rimane comunque significativo e stupefacente x il segnale ulteriore dato da IBM che, dopo aver sostanziosamente finanziato progetti Open Sorcio, procede senza tentennamenti su questa strada.Che dire? BENE E BRAVA IBM, avrà sicuramente il suo tornaconto, ma sarà un tornaconto equilibrato e sicuramente correttamente guadagnato.
Chiudi i commenti