Apple Music: l'audio spaziale è un vero successo

Apple Music: l'audio spaziale è un vero successo

Apple ha fatto sapere che ad oggi l'audio spaziale di Apple Music viene sfruttato da oltre la metà degli abbonati al servizio.
Apple ha fatto sapere che ad oggi l'audio spaziale di Apple Music viene sfruttato da oltre la metà degli abbonati al servizio.

L’audio spaziale su Apple Music, lanciato a giugno dello scorso anno e grazie al quale è possibile ascoltare i brani d’interesse in maniera ancora più coinvolgente e immersiva, è un vero e proprio successo: viene sfruttato da oltre la metà degli abbonati al servizio di streaming musicale della “mela morsicata”. A dichiararlo è stato Oliver Schusser, il vicepresindete di Apple Music, in una recente intervista rilasciata a Billiboard.

Apple Music: notevole incremento di ascolti per i contenuti in audio spaziale

Apple fa per l’appunto sapere che le etichette discografiche che hanno rimasterizzato i brani in audio spaziale stanno registrando un notevole aumento nel numero di ascolti. Per fare qualche esempio pratico, i “The Weeknd” hanno ripubblicato l’album del 2016 “Starboy” in audio spaziale e gli ascoltatori sono aumentati del 20% nelle otto settimane successive al lancio rispetto alle otto precedenti, Billie Eilish ha registrato una crescita analoga con “When We All Fall Asleep, Where Do We Go”, Post Malone ha raggiunto il 40% di ascolti in più con “Hollywood’s Bleeding” e “Lover” di Taylor Swift ha invece totalizzato il 50% di ascolti extra.

La crescita non si limita però alla sola musica recente. Infatti, pure brani come “Here Comes the Sun” dei Beatles hanno visto crescere gli ascolti del 50%, portando ad un incremento anche altri brani della band. Al riguardo, il colosso di Cupertino ha piegato che con l’aumentare degli ascolti dei brani in audio spaziale di determinati artisti aumentano pure le rimasterizzazioni di brani già esistenti da parte di questi ultimi.

Da notare che Apple non ha mai comunicato quante tracce sono effettivamente disponibili in audio spaziale, ma quel che è certo è che al lancio erano poche migliaia. Da allora, secondo le stime, questo numero sarebbe incrementato di ben sette volte.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 16 feb 2022
Link copiato negli appunti