La mela e la pera: Apple fa causa a Prepear

La mela morsicata ritiene che il logo di Prepear sia troppo simile al proprio: una somiglianza che, francamente, fatichiamo a riconoscere.
La mela morsicata ritiene che il logo di Prepear sia troppo simile al proprio: una somiglianza che, francamente, fatichiamo a riconoscere.

Nuova battaglia legale all’orizzonte per Apple, ma questa volta non ci sono di mezzo brevetti né proprietà intellettuali: l’azienda degli iPhone e dei Mac ha deciso di far causa a Prepear per il suo logo, ritenuto troppo simile al proprio. Pur essendo entrambi ispirati a dei frutti, peraltro diversi, fatichiamo a cogliere quella somiglianza che ha spinto il gruppo di Cupertino alla decisione.

Il logo di Prepar troppo simile a quello di Apple?

Per chi non ne fosse a conoscenza (sottoscritto compreso fino a poco fa) si tratta di un’applicazione dedicata alla cucina disponibile per Android e iOS che permette di creare una lista della spesa, scoprire nuove ricette e così via. Riportiamo di seguito in forma tradotta quanto riferito dai fondatori di Prepears alla redazione del sito iPhone in Canada.

Apple si è opposta alla registrazione del marchio per la nostra piccola attività, chiedendoci di cambiare il logo che riproduce chiaramente una pera, utilizzato per rappresentare il nostro brand nel business legato alla gestione delle ricette e alla pianificazione delle pietanze da cucinare.

I loghi di Apple e Prepear

Difficilmente un team con solo cinque collaboratori all’attivo sarà in grado di far fronte ai costi per confrontarsi nelle aule di tribunale con l’azienda arrivata nelle scorse settimane ad essere quella con il maggior valore di capitalizzazione al mondo. Le spese fin qui sostenute hanno già costretto la società a mettere alla porta un dipendente. Non si tratterebbe ad ogni modo di un caso isolato.

Si tratta di un’esperienza davvero terribile, essere attaccati legalmente da una delle più grandi compagnie del pianeta, anche se chiaramente non si è fatto nulla di sbagliato. Capiamo perché molti altri hanno ceduto e cambiato i loro loghi.

Online su Change.org una petizione già firmata nel momento in cui viene scritto e pubblicato questo articolo da oltre 23.000 utenti per chiedere ad Apple di ripensarci.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti