Apple rammenda la rete di AirPort

La casa della Mela ha corretto quattro vulnerabilità nei driver di AirPort che, nei casi più gravi, potrebbero consentire ad un malintenzionato di compromettere un Mac da remoto
La casa della Mela ha corretto quattro vulnerabilità nei driver di AirPort che, nei casi più gravi, potrebbero consentire ad un malintenzionato di compromettere un Mac da remoto

Cupertino (USA) – Con un aggiornamento di sicurezza per Mac OS X, Apple ha sistemato quattro vulnerabilità nei driver dei propri adattatori wireless AirPort.

Le tre falle più serie, causate da un errore di buffer overflow, potrebbero consentire ad un aggressore di eseguire del codice da remoto ed eventualmente ottenere il controllo di un sistema vulnerabile . Il trio di bug interessa esclusivamente i sistemi basati su processori Power PC, mentre non affligge quelli con architettura Intel .

La quarta vulnerabilità, causata anch’essa da un buffer overflow, si annida nella API WLAN di un software di terze parti e potrebbe essere utilizzata da un programma maligno per girare nel sistema con i privilegi dell’utente. A differenza delle precedenti falle, questa interessa esclusivamente i Mac con chip Intel .

Apple ha rilasciato le patch per Mac OS X 10.3.9, Mac OS X Server 10.3.9, Mac OS X 10.4.7 e Mac OS X Server 10.4.7. L’advisory ufficiale si trova qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

24 09 2006
Link copiato negli appunti