Apple riduca i miniprezzi

Lo chiede una petizione che fa i conti in tasca alla Mela di Cupertino sostenendo che il Mac mini in Europa costa troppo, spingendosi ad affermare quanto invece dovrebbe costare
Lo chiede una petizione che fa i conti in tasca alla Mela di Cupertino sostenendo che il Mac mini in Europa costa troppo, spingendosi ad affermare quanto invece dovrebbe costare


Roma – Sono quasi 1.400, al momento in cui questo articolo viene redatto, le firme che sono state apposte ad una singolare e per certi versi inedita petizione online indetta da utenti di sistemi Apple ed aspiranti tali.

La petizione è a tutti gli effetti un appello rivolto ad Apple affinché ritocchi i prezzi del Mac mini, il nuovo computerillo presentato nei giorni scorsi , che sul mercato europeo verrà distribuito in due modelli al prezzo di 489 e 589 euro, considerato “assolutamente troppo elevato”.

La convinzione che il prezzo europeo sia troppo alto trae conforto, secondo i firmatari, dal prezzo deciso per gli Stati Uniti, ovvero 499 dollari.

Nella petizione non solo si convertono quei dollari in euro (circa 378) ma vi si aggiungono le tasse previste scoprendo, secondo i firmatari, che ad un europeo dotarsi dei nuovi computer della Mela costerà almeno una cinquantina di euro più di quanto costerebbero a comprarli negli USA. In sostanza, spiega la petizione, un prezzo superiore ai 420-400 euro circa non è giustificabile.
L’appello si conclude esprimendo certezza che lo scopo ultimo del produrre il Mac mini per Apple sia la conquista di nuove quote di mercato. “Ma tenere il prezzo così alto – affermano i firmatari – è più che controproducente”.

La petizione è qui .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 01 2005
Link copiato negli appunti