Nuovi MacBook in arrivo da Apple in autunno?

Sette nuovi MacBook in arrivo da Apple entro l'anno: lo suggerisce la registrazione di altrettanti modelli presso la Eurasian Economic Commission.

Possibile l’arrivo di nuovi laptop per la mela morsicata: a renderlo noto è la registrazione da parte di Apple di sette modelli, tutti descritti come “computer portatili”, all’interno del database della Eurasian Economic Commission, l’organismo della EEU (Eurasian Economic Union) che tra le altre cose regola la commercializzazione dei prodotti nei territori di Bielorussia, Kazakistan, Russia, Armenia e Kirghizistan.

Apple, nuovi MacBook in arrivo

Le sigle in questione sono A2141, A2147, A2158, A2159, A2179, A2182 e A2251, quasi certamente destinati a entrare a far parte della linea MacBook e a debuttare sul mercato con il sistema operativo OS X Catalina presentato nelle scorse settimane alla WWDC 2019, anche se nel documento è indicata la release 10.14 Mojave. Non si fa cenno alle specifiche tecniche.

Un estratto dal documento depositato da Apple presso il database della Eurasian Economic Commission

È probabile che uno di questi sia l’upgrade del MacBook da 12 pollici che non riceve un aggiornamento dal giugno 2017. Il gruppo di Cupertino potrebbe aver inoltre messo in cantiere una nuova edizione del MacBook Air, anche se in questo caso le probabilità sono inferiori considerato l’ultimo refresh datato ottobre 2018. Altre indiscrezioni circolate di recente hanno fatto riferimento a un MacBook Pro da 16 pollici (quasi un desktop replacement, una volta li si chiamava così) con design completamente inedito e in arrivo entro la fine dell’anno: potrebbe andare ad affiancare il modello con CPU octa-core da 13 o 15 pollici presentato a fine maggio.

Apple potrebbe dunque pianificare un evento dedicato alla sua linea di portatili in autunno: nel 2016 e nel 2018, come già scritto, è avvenuto in ottobre. Già in passato il database della Eurasian Economic Commission si è dimostrato una fonte affidabile per conoscere in anticipo le novità in arrivo dalla mela morsicata, facendo trapelare anzitempo informazioni su Mac, iPhone, iPad, iPad Pro, Apple Watch e AirPods. Si tratta di uno step obbligatorio per i produttori di dispositivi che equipaggiano un qualche sistema di crittografia destinati alla Russia e agli altri paesi elencati in apertura.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bubba scrive:
    che dite redazione... invece di questa robetta product-placement, perche non fate un bell articolo sugli avvoltoi del copyright.. ? A Prenda Law hanno dato 14 anni di gabbio! https://yro.slashdot.org/story/19/06/15/006244/prenda-copyright-troll-sentenced-to-14-years
Fonte: MacRumors
Chiudi i commenti