Apple sistema 10 falle di sicurezza

Nel Security Update di questo mese Apple ha corretto 10 vulnerabilità in Mac OS X, alcune delle quali considerate piuttosto pericolose


Cupertino (USA) – Lo scorso venerdì Apple ha messo a disposizione dei propri utenti un nuovo aggiornamento di sicurezza, chiamato Security Update 2005-008, che corregge 7 vulnerabilità di sicurezza in Mac OS X 10.4 e tre nella versione 10.3.

Le falle possono essere sfruttate, a seconda dei casi, per eseguire del codice da remoto, causare un denial of service, elevare i propri privilegi o rubare informazioni private. Tra queste, le vulnerabilità più pericolose, potenzialmente utilizzabili da un cracker per prendere il pieno controllo di un sistema remoto, interessano il componente ImageIO e il tool QuickDraw Manager: entrambi contengono un errore di buffer overflow che può essere innescato per mezzo di una immagine malformata (GIF nel primo caso, PICT nel secondo).

Tra quelle incluse nell’aggiornamento di Apple, una patch sistema un problema del client Mail che, in certi casi, poteva rivelare il contenuto di una e-mail criptata, ed un’altra patch elimina una debolezza nel browser Safari che lo rendeva vulnerabile ad attacchi di tipo cross-site scripting. Tra gli altri componenti patchati vi sono Ruby, SecurityAgent, malloc e securityd.

Al momento non si ha notizia dell’esistenza di exploit per le suddette falle, tuttavia gli esperti di sicurezza suggeriscono agli utenti di Mac OS X di installare l’aggiornamento non appena possibile.

Il Security Update 2005-008, della dimensione di 7,1 MB per Panther e 4 MB per Tiger, può essere scaricato manualmente da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • giuseppe verdi scrive:
    aiuto
    PERFAVORE AIUTATEMI...SONO NUOVO...HO AGGIORNATO LA MIA PSP SLIM E ORA E 5.3 E NN MI LEGGE I GIOKI MASTERIZZATI KOSA FACCIO??PERFAVORE RISPONDETE
  • Anonimo scrive:
    BUCATO
    alla grande
  • Anonimo scrive:
    Movimento Pro MAME
    vogliamo mame sulla playvogliamo mame sulla playbucatela di più bucatela di più
  • Anonimo scrive:
    il titolo dell'articolo
    è un po forviante..o meglio..PI avete scritto na minchiata..al massimo è un piccolo passo ma proprio piccolo verso il "buco"..
  • Anonimo scrive:
    hardware sprecato x giocare
    Secondo me, essendo piu' potente di tanti altri palmari, ci guadagnerebbero a lasciare aperta una possibilita' di utilizzare altro software.Spendere 250€ per giocare a pacman (nulla di male, per carita') e' riduttivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: hardware sprecato x giocare
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me, essendo piu' potente di tanti altri
      palmari, ci guadagnerebbero a lasciare aperta una
      possibilita' di utilizzare altro software.
      Spendere 250€ per giocare a pacman (nulla
      di male, per carita') e' riduttivo.io la uso come lettore DVD portatile e tanto altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: hardware sprecato x giocare
        Magari ci si potesse veramente collegare un lettore DVD da viaggio invece che convertirsi i file sulla memory
  • Anonimo scrive:
    L'auto e la benzina.
    La nuova Fiat Punto DRM ha una caratteristica che e' passata sotto silenzio.Pretende non solo i ricambi originali Fiat, ma anche unicamente benzina e lubrificanti Agip, che un chip nei serbatoi riconosce grazie alla presenza di una particolare molecola presente all' 1%.Qualunque altro tipo di benzina o olio lubrificante portera' ad un rapido calo di prestazioni, per non dire danneggiamenti del motore.A chi piacerebbe uno scenario come questo?Eppure non e' fantascenza: lasciamo pure che l'elettronica entri nelle nostre vite, e questo sara' il risultato.Gia' ci hanno provato coi telefonini, che sono vincolati ad un solo gestore...Eppure la differenza con tante cose gia' in essere non e' mica tanta:CD vincolati ad un certo lettore, cartucce vincolate ad una certa stampante...Tutto cio' che ha una componente elettronica e' potenzialmente vincolabile ad una sua parte di consumo. E laddove questo e' possibile l'hanno sempre fatto.E la ricerca delle multinazionali si muove proprio in questa direzione: vincolare i contenuti consumabili ai contenitori elettronici.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'auto e la benzina.
      hai ragione, il fatto è che la gente, specie i giovani, crede che i diritti e le libertà di cui godono siano un dono divino e non che siano stati conquistati dai loro padri e dali loro nonni ecc.. e che quindi vadano difese...mai come adesso ritorna di moda lo slogan per tenere buona la gente "panem et circenses" ..tutto il resto è noia.
    • Guybrush scrive:
      Re: L'auto e la benzina.
      - Scritto da: Anonimo
      La nuova Fiat Punto DRM ha una caratteristica che
      e' passata sotto silenzio.[...]
      E la ricerca delle multinazionali si muove
      proprio in questa direzione: vincolare i
      contenuti consumabili ai contenitori elettronici.IL luddismo non ci portera' da nessuna parte.Non puoi impedire all'elettronica di entrare, ma puoi scegliere da dove farla entrare.Normalmente, chi produce dispositivi elettronici e non vorrebbe fartela entrare su per il... )'(Se pero' prima di impelagarti con cazzilli elettronici di qualsiasi tipo, studi e ti documenti in materia, quasi sempre riesci ad evitare le incubate (B come LivornO) e a padroneggiare le nuove tecnologie, traendone effettivamente dei benefici.IL punto e': quanta gente e' disposta a sbattersi per capire bene quello che sta facendo?
      GT
  • Anonimo scrive:
    Non comprate SONY: è fuori standard!
    Riporto il link ad un interessante intervento del forum di PI:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1141951&r=PI :o
    • Anonimo scrive:
      Re: VAI A LAVORARE
      - Scritto da: Anonimo
      Riporto il link ad un interessante intervento del
      forum di PI:

      http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1141

      :oe che caxxo mi interessa se è fuori standard... odio questa parolaio uso sony perchè è fuori standard e fa quello che che cazzo vuole farealla faccia dei fanatici integralisti come te
      • Anonimo scrive:
        Re: VAI A LAVORARE

        io uso sony perchè è fuori standard e fa quello
        che che cazzo vuole fareSe tutti la pensassero come te avremmo ancora come computer dei bei Z80.Senza gli standard non si va da nessuna parte. Non ascolteresti la tua musica preferita, senza lo standard del cd audio.Non faresti un mucchio di altre cose, ma mi stufa spiegare cose così banali a uno come te.Pensala come ti pare, ma non darmi dell'integralista grazie! :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Non comprate SONY: è fuori standard!
      - Scritto da: Anonimo
      Riporto il link ad un interessante intervento del
      forum di PI:

      http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1141

      :ocorro a comprare una PSP , grazie !
      • Anonimo scrive:
        Re: Non comprate SONY: è fuori standard!
        Ma che cavolo c'entra con la psp?Ma è possibile che su questo forum deve sempre spuntare qualcuno che deve fare propaganda,senza che questa abbia niente a che fare con la notizia da commentare?Sinceramente: non se ne può più.
  • Le-ChuckITA scrive:
    No ASM/C/C++ ? No party!
    Meno male che nessuno si accorge ancora che bisogna cominciare a produrre codice con linguaggi che non soffrano di problemi di buffer overflow, allocazioni di memoria errate e simili, altrimenti come si farebbe a crackare i firmware dico io :)
    • Anonimo scrive:
      Re: No ASM/C/C++ ? No party!
      - Scritto da: Le-ChuckITA
      Meno male che nessuno si accorge ancora che
      bisogna cominciare a produrre codice con
      linguaggi che non soffrano di problemi di buffer
      overflow, allocazioni di memoria errate e simili,
      altrimenti come si farebbe a crackare i firmware
      dico io :)
      Dai stiamo aspettando il TUO firmware, forza facci vedere quanto sei bravo :D
    • pentolino scrive:
      Re: No ASM/C/C++ ? No party!
      Ehm, quali sarebbero tali linguaggi, considerando che il firmware dovrebbe essere alla base dello stack software di qualsivoglia piattaforma hardware (almeno per quanto ne so io...)?
      • Le-ChuckITA scrive:
        Re: No ASM/C/C++ ? No party!
        - Scritto da: pentolino
        Ehm, quali sarebbero tali linguaggi, considerando
        che il firmware dovrebbe essere alla base dello
        stack software di qualsivoglia piattaforma
        hardware (almeno per quanto ne so io...)?Tutti quelli che possono compilare verso l'assembler usato dal firmware :) Magari un linguaggio dedicato - e soggetto a verifica statica - come si fa con la progettazione hardware.
        • Anonimo scrive:
          Re: No ASM/C/C++ ? No party!
          - Scritto da: Le-ChuckITA

          - Scritto da: pentolino

          Ehm, quali sarebbero tali linguaggi,
          considerando

          che il firmware dovrebbe essere alla base dello

          stack software di qualsivoglia piattaforma

          hardware (almeno per quanto ne so io...)?

          Tutti quelli che possono compilare verso
          l'assembler usato dal firmware :) Magari un
          linguaggio dedicato - e soggetto a verifica
          statica - come si fa con la progettazione
          hardware."Compilare verso l'assembler" è una contraddizione, non credi ?
          • Le-ChuckITA scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Le-ChuckITA



            - Scritto da: pentolino


            Ehm, quali sarebbero tali linguaggi,

            considerando


            che il firmware dovrebbe essere alla base
            dello


            stack software di qualsivoglia piattaforma


            hardware (almeno per quanto ne so io...)?



            Tutti quelli che possono compilare verso

            l'assembler usato dal firmware :) Magari un

            linguaggio dedicato - e soggetto a verifica

            statica - come si fa con la progettazione

            hardware.

            "Compilare verso l'assembler" è una
            contraddizione, non credi ?
            No, sinceramente comincio a credere che tanta gente si sia dimenticata che cos'è un compilatore...
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Le-ChuckITA

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Le-ChuckITA





            - Scritto da: pentolino



            Ehm, quali sarebbero tali linguaggi,


            considerando



            che il firmware dovrebbe essere alla base

            dello



            stack software di qualsivoglia piattaforma



            hardware (almeno per quanto ne so io...)?





            Tutti quelli che possono compilare verso


            l'assembler usato dal firmware :) Magari un


            linguaggio dedicato - e soggetto a verifica


            statica - come si fa con la progettazione


            hardware.



            "Compilare verso l'assembler" è una

            contraddizione, non credi ?



            No, sinceramente comincio a credere che tanta
            gente si sia dimenticata che cos'è un
            compilatore...Più che altro qualcuno si è dimenticato cosa è un assemblatore...Però potresti far chiarezza e raccontare quello che intendevi dire...
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo

            No, sinceramente comincio a credere che tanta

            gente si sia dimenticata che cos'è un compilatore...

            Più che altro qualcuno si è dimenticato cosa è un assemblatore...

            Però potresti far chiarezza e raccontare quello che intendevi dire...Un assemblatore può essere considerato un compilatore
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            No, sinceramente comincio a credere che tanta


            gente si sia dimenticata che cos'è un
            compilatore...



            Più che altro qualcuno si è dimenticato cosa è
            un assemblatore...



            Però potresti far chiarezza e raccontare quello
            che intendevi dire...

            Un assemblatore può essere considerato un
            compilatoreIl che:a) non è verob) comunque contrasta con quanto detto in:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1145529&tid=1143974&p=1&r=PI#1145529
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo

            Un assemblatore può essere considerato un compilatore

            Il che:

            a) non è vero

            b) comunque contrasta con quanto detto in:

            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1145529&tid=1143974&p=1&r=PI#11455291) non sono Le-chuck2) Quello che c'è scritto in quel post dove contrasta con la frase sopra? Ha solo scambiato assembly con assembler...
          • Le-ChuckITA scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Un assemblatore può essere considerato un
            compilatore



            Il che:



            a) non è vero



            b) comunque contrasta con quanto detto in:




            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1145

            1) non sono Le-chuck

            2) Quello che c'è scritto in quel post dove
            contrasta con la frase sopra? Ha solo scambiato
            assembly con assembler...Già :) Io ribadisco cmq il mio punto di vista: se la intel riesce a scrivere il suo microcodice in un linguaggio di alto livello sottoposto a model-checking, non vedo perchè non dovrebbe riuscirci la sony con il proprio BIOS. C'è sempre una macchina astratta, un supporto a run-time e via dicendo. C'è gente qui che non si è resa conto che l'assembly e il corrispondente codice macchina sono linguaggi di programmazione come tutti gli altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Le-ChuckITA

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Un assemblatore può essere considerato un

            compilatore





            Il che:





            a) non è vero





            b) comunque contrasta con quanto detto in:








            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1145



            1) non sono Le-chuck



            2) Quello che c'è scritto in quel post dove

            contrasta con la frase sopra? Ha solo scambiato

            assembly con assembler...

            Già :) Io ribadisco cmq il mio punto di vista: se
            la intel riesce a scrivere il suo microcodice in
            un linguaggio di alto livello sottoposto a
            model-checking, non vedo perchè non dovrebbe
            riuscirci la sony con il proprio BIOS. C'è sempre
            una macchina astratta, un supporto a run-time e
            via dicendo. C'è gente qui che non si è resa
            conto che l'assembly e il corrispondente codice
            macchina sono linguaggi di programmazione come
            tutti gli altri.
            Toh... guarda... ci hai messo tre giorni, ma alla fine l'hai capita la paginetta del libro... e non te ne sei più uscito con frasi del tipo "compilare verso l'assembler"... ...e così rispondo pure all'altro, la confusione non è fra assembler e assembly (ormai storica e passata in 'prescrizione'...) ma fra assembly e codice macchina, il quale è grosso modo corrispondente, ma non è di certo la stessa cosa. E questo dovrebbe essere ben chiaro ad uno che si vanta di approfondite conoscenze informatiche (corso di laurea, dottorato & C.).
          • Le-ChuckITA scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Le-ChuckITA



            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo




            Un assemblatore può essere considerato un


            compilatore







            Il che:







            a) non è vero







            b) comunque contrasta con quanto detto in:













            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1145





            1) non sono Le-chuck





            2) Quello che c'è scritto in quel post dove


            contrasta con la frase sopra? Ha solo
            scambiato


            assembly con assembler...



            Già :) Io ribadisco cmq il mio punto di vista:
            se

            la intel riesce a scrivere il suo microcodice in

            un linguaggio di alto livello sottoposto a

            model-checking, non vedo perchè non dovrebbe

            riuscirci la sony con il proprio BIOS. C'è
            sempre

            una macchina astratta, un supporto a run-time e

            via dicendo. C'è gente qui che non si è resa

            conto che l'assembly e il corrispondente codice

            macchina sono linguaggi di programmazione come

            tutti gli altri.




            Toh... guarda... ci hai messo tre giorni, ma alla
            fine l'hai capita la paginetta del libro... e non
            te ne sei più uscito con frasi del tipo
            "compilare verso l'assembler"...

            ...e così rispondo pure all'altro, la confusione
            non è fra assembler e assembly (ormai storica e
            passata in 'prescrizione'...) ma fra assembly e
            codice macchina, il quale è grosso modo
            corrispondente, ma non è di certo la stessa cosa.
            E questo dovrebbe essere ben chiaro ad uno che si
            vanta di approfondite conoscenze informatiche
            (corso di laurea, dottorato & C.).Non vedo perchè scadere nell'offesa personale, e nei tre giorni stai tranquillo che ho fatto altro.Cmq secondo me non hai ancora capito _tu_ il senso del mio post, se lo rileggi forse ti sarà chiaro. Compilare verso l'"assembly" che problemi ti crea? Dall'assembly poi non si compila verso il linguaggio macchina? Non sono tutti e quattro (C, linguaggio ad alto livello, assembly, linguaggio macchina) linguaggi di programmazione? Spiegati un po' più chiaramente perchè mi sa che partendo dall'assunzione che io non so quello di cui sto parlando, cosa che non dovresti fare così facilmente con gente che non conosci, hai riassunto un po' troppo le tue opinioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Le-ChuckITA
            ...
            Cmq secondo me non hai ancora capito _tu_ il
            senso del mio post, se lo rileggi forse ti sarà
            chiaro. Compilare verso l'"assembly" che problemi
            ti crea?....A me nessuno. Solo che non si compila verso l'assembly. Semmai si compila verso il linguaggio macchina.
            ..... Dall'assembly poi non si compila verso
            il linguaggio macchina?...No. Semmai si assembla.
            .... Non sono tutti e quattro
            (C, linguaggio ad alto livello, assembly,
            linguaggio macchina) linguaggi di programmazione?A parte il fatto che non ho capito la distinzione fra C e linguaggi di alto livello... a parte il fatto che saranno 50 anni che nessuno più programma direttamente in linguaggio macchina... non vedo poi il senso del discorso...
            Spiegati un po' più chiaramente perchè mi sa che
            partendo dall'assunzione che io non so quello di
            cui sto parlando, cosa che non dovresti fare così
            facilmente con gente che non conosci, hai
            riassunto un po' troppo le tue opinioni.No. Io parto dall'assunzione che chi si vanta di avere conoscenze approfondite e che si lancia in enunciati roboanti dovrebbe evitare di cadere in errori grossolani...
          • Le-ChuckITA scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Le-ChuckITA


            ...

            Cmq secondo me non hai ancora capito _tu_ il

            senso del mio post, se lo rileggi forse ti sarà

            chiaro. Compilare verso l'"assembly" che
            problemi

            ti crea?....

            A me nessuno. Solo che non si compila verso
            l'assembly. Semmai si compila verso il linguaggio
            macchina.
            Allora è come dicevo io dall'inizio: il problema è il significato del termine "compilatore". Un compilatore trasforma un programma scritto in un linguaggio in un programma equivalente scritto in un altro linguaggio. Questo è quanto, sia dal punto di vista teorico che da quello pratico. I compilatori "tipici" hanno un certo numero di fasi, una delle quali produce codice assembly. Esistono anche compilatori basati su tecniche diverse come la specializzazione dell'interprete - esistono compilatori che compilano verso il C, ma sempre compilatori si chiamano.Esempio:http://smalleiffel.loria.fr/"The current distribution includes an Eiffel to C compiler, an Eiffel to Java bytecode compiler, ..."Mo' dimmi che gli autori di questo compilatore non sanno che cos'è un compilatore :)In alcuni corsi universitari si usa lo stesso termine per indicare i compilatori da un linguaggio qualsiasi al linguaggio macchina, e si usano altri termini per indicare le fasi di traduzione intermedie, in modo da distinguere le due cose, ma in generale il termine compilatore ha la semplice definizione di "traduttore da un linguaggio all'altro".E stare li a fare i pedanti, per giunta sbagliando a tua volta (o meglio semplicemente usando una terminologia diversa), non è una cosa intelligente: spiegami cosa c'entra questa tua precisazione col senso del mio discorso che è tutt'altro. Ok, sostituisci assembler con assembly, e poi assembly con "linguaggio macchina". Cosa cambia nel mio discorso?

            ..... Dall'assembly poi non si compila verso

            il linguaggio macchina?...

            No. Semmai si assembla.No. A seconda del contesto si usano definizioni più o meno tecniche. In almeno 3 esami che ho fatto compilare vuol dire solo tradurre da un linguaggio ad un altro. Documentati se non ci credi, io so quello di cui parlo - linguaggi di programmazione, automi e logiche modali sono quello di cui mi occupo nella vita.
            A parte il fatto che non ho capito la distinzione
            fra C e linguaggi di alto livello... a parte il
            fatto che saranno 50 anni che nessuno più
            programma direttamente in linguaggio macchina...
            non vedo poi il senso del discorso...Il senso del discorso è: se alla sony hanno buffer overflow, evidentemente il linguaggio che hanno usato glie li consente, e secondo me chi si ostina ad utilizzare linguaggi di questo tipo rifiutando la realtà, e cioè che un sistema software è troppo complesso per riuscire a controllarne "a occhio" aspetti così delicati come per esempio l'allocazione e l'utilizzo della memoria, farebbe bene ad aggiornarsi sulle possibilità che le "nuove" tecnologie, come ad esempio i metodi formali, la verifica, il model checking e l'interpretazione astratta consentono. Così ti piace di più?
            No. Io parto dall'assunzione che chi si vanta di
            avere conoscenze approfondite e che si lancia in
            enunciati roboanti dovrebbe evitare di cadere in
            errori grossolani... Non sono errori grossolani, sei tu che ti sei fissato su un particolare uso del termine "compilatore". Prendi un qualunque libro di semantica e vedrai che il termine è usato in maniera più generale di come pensi tu.
    • Anonimo scrive:
      Re: No ASM/C/C++ ? No party!
      effettivamente ci sarebbero meno problemi.resta il fatto che questo presuppone un compilatore privo di errori ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: No ASM/C/C++ ? No party!

        Meno male che nessuno si accorge ancora che bisogna
        cominciare a produrre codice con linguaggi che non
        soffrano di problemi di buffer overflow, allocazioni di
        memoria errate e simili, altrimenti come si farebbe a
        crackare i firmware dico io :)e
        effettivamente ci sarebbero meno problemi.
        resta il fatto che questo presuppone un compilatore
        privo di errori ;)si, e la Madonna in terra, il paradiso terrestre e meno tasse x tutti...Per definizione, un programma che faccia d più di10 PRINT "ciao"20 GOTO 10ha [almento] un bug.non so dove avete letto baggianate su"linguaggi che non soffrano di problemi di buffer overflow, allocazioni di memoria errate e simili"...
        • Fiamel scrive:
          Re: No ASM/C/C++ ? No party!

          Per definizione, un programma che faccia d più di

          10 PRINT "ciao"
          20 GOTO 10
          ha [almento] un bug. ^^^^^^^^^Sei una meraviglia :D Ma lo hai fatto apposta?
        • Le-ChuckITA scrive:
          Re: No ASM/C/C++ ? No party!

          non so dove avete letto baggianate su
          "linguaggi che non soffrano di problemi di buffer
          overflow, allocazioni di memoria errate e
          simili"...Eh, forse nel mio corso di laurea e nel successivo dottorato abbiamo studiato qualcosa in più del C e del C++, fatto sta che io di linguaggi che _non possono_ fare buffer overflow ne conosco più di uno.
        • Anonimo scrive:
          Re: No ASM/C/C++ ? No party!
          - Scritto da: Anonimo
          Per definizione, un programma fatto da linari cantinari che faccia d più di

          10 PRINT "ciao"
          20 GOTO 10
          ha [almento] un bug.
    • Anonimo scrive:
      Re: No ASM/C/C++ ? No party!
      Non è un problema di linguaggi usati, è un problema di librerie usate. Ad esempio, in C la funzione strcpy() è pericolosa, non andrebbe usata, al suo posto andrebbe usata la versione strncpy(), ma magari un software è pieno di sorgenti derivati da altri lavori, e non è stato riguardato da cima a fondo per controllare tutte le chiamate.
    • Anonimo scrive:
      Re: No ASM/C/C++ ? No party!
      - Scritto da: Le-ChuckITA
      Meno male che nessuno si accorge ancora che
      bisogna cominciare a produrre codice con
      linguaggi che non soffrano di problemi di buffer
      overflow, allocazioni di memoria errate e simili,
      altrimenti come si farebbe a crackare i firmware
      dico io :)
      prova a scrivere un firmware in java o php che questi problemi non li hanno......poi installa 10M di compilato vb su una rom e vinci il premio ignobel per l'informatica.http://www.improb.com/ig/ig-pastwinners.htmlil precedente vincitore:COMPUTER SCIENCEChris Niswander of Tucson, Arizona, for inventing PawSense, software that detects when a cat is walking across your computer keyboard.
    • localhost scrive:
      Re: No ASM/C/C++ ? No party!
      Un sistema operativo, specie se real-time ha da essere VELOCE, quindi chi lo sviluppa deve ottimizzare il codice e deve poter fare ogni genere di schifezza sulla memoria per spremere al massimo la velocità della piattaforma.Non ci si può affidare solo al compilatore e soprattutto non si può usare un linguaggio interpretato o semi-interpretato tipo java, C# e compagnia bellaDetto questo, un errore di programmazione è sempre possibile, anche quando si usano linguaggi di più alto livello- Scritto da: Le-ChuckITA
      Meno male che nessuno si accorge ancora che
      bisogna cominciare a produrre codice con
      linguaggi che non soffrano di problemi di buffer
      overflow, allocazioni di memoria errate e simili,
      altrimenti come si farebbe a crackare i firmware
      dico io :)
      • Anonimo scrive:
        Re: No ASM/C/C++ ? No party!
        - Scritto da: localhost
        Non ci si può affidare solo al compilatore e
        soprattutto non si può usare un linguaggio
        interpretato o semi-interpretato tipo java, C# e
        compagnia bellaNon mi risulta che esistano linguaggi interpretati, penso che sia tu a lanciarli con un interprete al posto di compilarli
        • Anonimo scrive:
          Re: No ASM/C/C++ ? No party!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: localhost

          Non ci si può affidare solo al compilatore e

          soprattutto non si può usare un linguaggio

          interpretato o semi-interpretato tipo java, C# e

          compagnia bella

          Non mi risulta che esistano linguaggi
          interpretati, penso che sia tu a lanciarli con un
          interprete al posto di compilarliAmmesso che esista un compilatore...
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo

            Non mi risulta che esistano linguaggi

            interpretati, penso che sia tu a lanciarli con un

            interprete al posto di compilarli

            Ammesso che esista un compilatore...Cosa c'entra? Se non esiste te lo scrivi, ma il linguaggio non puoi dire che è "interpretato" in sé solo perchè è stato creato per essere usato da interpreti.
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo


            Non mi risulta che esistano linguaggi


            interpretati, penso che sia tu a lanciarli
            con un


            interprete al posto di compilarli



            Ammesso che esista un compilatore...

            Cosa c'entra? Se non esiste te lo scrivi, ma il
            linguaggio non puoi dire che è "interpretato" in
            sé solo perchè è stato creato per essere usato da
            interpreti.Diciamo che se non esistono compilatori forse un motivo c'è... Diciamo anche che alcuni linguaggi sono pensati per essere interpretati ed altri invece sono pensati per essere compilati...Diciamo anche che faccio fatica a pensare ad un interprete per il C++, preprocessore compreso...Diciamo pure che, ad esempio, non saprei proprio come far passare ad un compilatore le istruzioni di merge del codice tipiche dei basic interpretati di un po' di anni fa...Dopo aver detto tutte queste cose diciamo anche che tutto può essere...Ma francamente io continuo a distinguere fra linguaggi interpretati e linguaggi compilati... a parte qualche eccezione, oggi sempre più rara a parte linguaggi specifici per applicazioni particolari, dove coesistono sia interpreti che compilatori.
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo



            Non mi risulta che esistano linguaggi



            interpretati, penso che sia tu a lanciarli con un



            interprete al posto di compilarli





            Ammesso che esista un compilatore...



            Cosa c'entra? Se non esiste te lo scrivi, ma il

            linguaggio non puoi dire che è "interpretato" in

            sé solo perchè è stato creato per essere usato da

            interpreti.

            Diciamo che se non esistono compilatori forse un motivo c'è... Sia per Java che per Python esistono dei compilatori
            Diciamo anche che alcuni linguaggi sono pensati
            per essere interpretati ed altri invece sono
            pensati per essere compilati...

            Diciamo anche che faccio fatica a pensare ad un
            interprete per il C++, preprocessore compreso...Tu che compilatore usi scusa che non ha l'interprete?
            Diciamo pure che, ad esempio, non saprei proprio
            come far passare ad un compilatore le istruzioni
            di merge del codice tipiche dei basic
            interpretati di un po' di anni fa...Se l'interprete le interpreta significa che sono "compilabili"...
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo




            Non mi risulta che esistano linguaggi




            interpretati, penso che sia tu a
            lanciarli con un




            interprete al posto di compilarli







            Ammesso che esista un compilatore...





            Cosa c'entra? Se non esiste te lo scrivi, ma
            il


            linguaggio non puoi dire che è "interpretato"
            in


            sé solo perchè è stato creato per essere
            usato da


            interpreti.



            Diciamo che se non esistono compilatori forse
            un motivo c'è...

            Sia per Java che per Python esistono dei
            compilatori



            Diciamo anche che alcuni linguaggi sono pensati

            per essere interpretati ed altri invece sono

            pensati per essere compilati...



            Diciamo anche che faccio fatica a pensare ad un

            interprete per il C++, preprocessore compreso...

            Tu che compilatore usi scusa che non ha
            l'interprete?



            Diciamo pure che, ad esempio, non saprei proprio

            come far passare ad un compilatore le istruzioni

            di merge del codice tipiche dei basic

            interpretati di un po' di anni fa...

            Se l'interprete le interpreta significa che sono
            "compilabili"...Ehm... inizio a pensare che qualcuno non sappia che differenza ci sia fra 'compilatore' ed 'interprete'...
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo
            Ehm... inizio a pensare che qualcuno non sappia
            che differenza ci sia fra 'compilatore' ed 'interprete'...Penso che sia tu a non avere le idee chiare
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Ehm... inizio a pensare che qualcuno non sappia

            che differenza ci sia fra 'compilatore' ed
            'interprete'...

            Penso che sia tu a non avere le idee chiareSull'argomento è già dimostrato che quello che pensi tu ha poca importanza...Continua a far confusione fra compilatori, assemblatori e interpreti e finiamola li...
          • Le-ChuckITA scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ehm... inizio a pensare che qualcuno non
            sappia


            che differenza ci sia fra 'compilatore' ed

            'interprete'...



            Penso che sia tu a non avere le idee chiare

            Sull'argomento è già dimostrato che quello che
            pensi tu ha poca importanza...

            Continua a far confusione fra compilatori,
            assemblatori e interpreti e finiamola li...Non m'ero accorto di dove fosse finito questo thread. Un interprete per il C esiste, cercalo su google. Anche haskell del resto ricorda un po' il C nel fatto che un intero modulo deve essere compilato prima di poter risolvere i nomi, eppure può essere sia compilato che interpretato, forse questo ti farà riflettere un po'.
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Le-ChuckITA

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            Ehm... inizio a pensare che qualcuno non

            sappia



            che differenza ci sia fra 'compilatore' ed


            'interprete'...





            Penso che sia tu a non avere le idee chiare



            Sull'argomento è già dimostrato che quello che

            pensi tu ha poca importanza...



            Continua a far confusione fra compilatori,

            assemblatori e interpreti e finiamola li...

            Non m'ero accorto di dove fosse finito questo
            thread. Un interprete per il C esiste, cercalo suSi. Esiste. Non so con quali risultati. E comunque e C, e non C++. Di certo è poco conoscituo e ancor meno utilizzato. Il fatto che in qualche caso possa essere interpretato non vuol dire che non si possa affermare che il C (e il C++) sia un linguaggio compilato, visto che il 99.99999% dei programmi in C/C++ vengono appunto compilati. Tra l'altro la complessità del linguaggio (qui parlo del C++) fa si che la compilazione (e quindi anche un'ipotetica interpretazione) sia parecchio lunga e questo fa si che un interprete sarebbe particolarmente inefficace. Questo a differenza di linguaggi molto più semplici come il Pascal e il Fortran, per i quali fra il resto non mi risulta esistano interpreti.Un altro esempio è il Basic, per il quale sono esistiti sia interpreti che compilatori, però i compilatori non assicuravano una compatibilità totale. Tipico era l'utilizzo della scrittura di un file appostito contentente una funzione matematica e la successiva inclusione come frammento di codice. Questo evitava di dover scrivere un parser. Ovviamente tale operazione con un compilatore è impossibile.
            google. Anche haskell del resto ricorda un po' il
            C nel fatto che un intero modulo deve essere
            compilato prima di poter risolvere i nomi, eppure
            può essere sia compilato che interpretato, forse
            questo ti farà riflettere un po'.Il fatto che esistano linguaggi sia compilati che interpretati non lo ho mai messo in dubbio. Ho solo contestato l'affermazione che non si possa parlare di linguaggi solo interpretati o solo compilati.
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo
            Un interprete per il C esiste, cercalo su

            Si. Esiste. Non so con quali risultati.Cosa c'entra?
            E comunque e C, e non C++.Guarda cosa viene eseguito dalle macchine virtuali java e poi dimmi che il c++ non può essere interpretato
            Di certo è poco conoscituo e ancor meno utilizzato.Non c'entra niente.
            Il fatto che in qualche caso possa essere interpretato non
            vuol dire che non si possa affermare che il C (e
            il C++) sia un linguaggio compilato, visto che il
            99.99999% dei programmi in C/C++ vengono appunto compilati.Un linguaggio è compilato dopo che l'hai fatto passare in un compilatore, e interpretato dopo che l'hai fatto passare da un interprete. Punto.
            Tra l'altro la complessità del
            linguaggio (qui parlo del C++) fa si che la
            compilazione (e quindi anche un'ipotetica
            interpretazione) sia parecchio lunga e questo fa
            si che un interprete sarebbe particolarmente inefficace.Che non c'entra nulla
            Questo a differenza di linguaggi
            molto più semplici come il Pascal e il Fortran,
            per i quali fra il resto non mi risulta esistano interpreti.Bum
            Un altro esempio è il Basic, per il quale sono
            esistiti sia interpreti che compilatori, però i
            compilatori non assicuravano una compatibilità
            totale. Tipico era l'utilizzo della scrittura di
            un file appostito contentente una funzione
            matematica e la successiva inclusione come
            frammento di codice. Questo evitava di dover
            scrivere un parser. Ovviamente tale operazione
            con un compilatore è impossibile.Eh?
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Un interprete per il C esiste, cercalo su



            Si. Esiste. Non so con quali risultati.

            Cosa c'entra?Era una considerazione...

            E comunque e C, e non C++.

            Guarda cosa viene eseguito dalle macchine
            virtuali java e poi dimmi che il c++ non può
            essere interpretatoIntanto Java non è C++, e poi il discorso di Java è un po' diverso, visto che si può considerare una via di mezzo.

            Di certo è poco conoscituo e ancor meno
            utilizzato.

            Non c'entra niente.


            Il fatto che in qualche caso possa essere
            interpretato non

            vuol dire che non si possa affermare che il C (e

            il C++) sia un linguaggio compilato, visto che
            il

            99.99999% dei programmi in C/C++ vengono
            appunto compilati.

            Un linguaggio è compilato dopo che l'hai fatto
            passare in un compilatore, e interpretato dopo
            che l'hai fatto passare da un interprete. Punto.Certo che si. Quindi se il 99.99999% dei programmi in C/C++ (per il C++ direi il 100%...) vengono compilati allora posso affermare che il C/C++ è al 99.99999% compilato. Mi sembra evidente....

            Tra l'altro la complessità del

            linguaggio (qui parlo del C++) fa si che la

            compilazione (e quindi anche un'ipotetica

            interpretazione) sia parecchio lunga e questo fa

            si che un interprete sarebbe particolarmente
            inefficace.

            Che non c'entra nullaC'entra abbastanza per poter affermare che il C/C++ è stato pensato per essere utilizzato con un compilatore e non con un interprete...

            Questo a differenza di linguaggi

            molto più semplici come il Pascal e il Fortran,

            per i quali fra il resto non mi risulta
            esistano interpreti.

            BumVorrà dire che mi sono sbagliato e che quindi MI RISULTA esistano interpreti......forse se capace di leggere la mente... o più probabilmente prima di pensare all'informatica faresti meglio a pensare alla comprensione del comune linguaggio...Ad ogni modo eventuali link (e non un 'cercalo su Google') ad interpreti Pascal e Fortran non sarebbero controproducenti alla discussione...

            Un altro esempio è il Basic, per il quale sono

            esistiti sia interpreti che compilatori, però i

            compilatori non assicuravano una compatibilità

            totale. Tipico era l'utilizzo della scrittura di

            un file appostito contentente una funzione

            matematica e la successiva inclusione come

            frammento di codice. Questo evitava di dover

            scrivere un parser. Ovviamente tale operazione

            con un compilatore è impossibile.

            Eh?Niente.... fai finta che sia una supercazzola...
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo


            E comunque e C, e non C++.



            Guarda cosa viene eseguito dalle macchine

            virtuali java e poi dimmi che il c++ non può

            essere interpretato

            Intanto Java non è C++, e poi il discorso di Java
            è un po' diverso, visto che si può considerare
            una via di mezzo.Il C++ ha qualcosa in più, ma non sono molto differenti alla fin fine


            Il fatto che in qualche caso possa essere interpretato non


            vuol dire che non si possa affermare che il C (e


            il C++) sia un linguaggio compilato, visto che il


            99.99999% dei programmi in C/C++ vengono appunto compilati.Non si può affermere che il C è un linguaggio compilato perchè ogni linguaggio può venire compilato o interpretato, quello che puoi dire di un linguaggio è che è stato progettato, o che è più adatto ad essere compilato o interpretato, ma non si può attribuire uno dei due aggettivi direttamente al linguaggio.

            Un linguaggio è compilato dopo che l'hai fatto

            passare in un compilatore, e interpretato dopo

            che l'hai fatto passare da un interprete. Punto.

            Certo che si. Quindi se il 99.99999% dei
            programmi in C/C++ (per il C++ direi il 100%...)
            vengono compilati allora posso affermare che il
            C/C++ è al 99.99999% compilato. Mi sembra evidente.... Puoi affermare che il 99.99999% delle volte i programmi in C/C++ vengono compilati, ma non che il linguaggio in sé è al 99.99999% compilato


            Questo a differenza di linguaggi


            molto più semplici come il Pascal e il Fortran,


            per i quali fra il resto non mi risulta esistano interpreti.



            Bum

            Vorrà dire che mi sono sbagliato e che quindi MI
            RISULTA esistano interpreti...Non giocare sul linguaggio, interpreti per entrambi i linguaggi sono disponibili e invece di fare tante storie potevi informarti prima di parlare
    • Rach3 scrive:
      Re: No ASM/C/C++ ? No party!
      - Scritto da: Le-ChuckITA
      Meno male che nessuno si accorge ancora che
      bisogna cominciare a produrre codice con
      linguaggi che non soffrano di problemi di buffer
      overflow, allocazioni di memoria errate e simili,
      altrimenti come si farebbe a crackare i firmware
      dico io :)
      che cavolata...secondo te con cosa è compilato il firmware del PSP? col Visual Basic?!? col Java?!?A parte il fatto che gli errori di buffer overflow sono indipendenti dal linguaggio utilizzato...lo sapevi che Windows è fatto in C/C++, sapientone? lo sapevi che una buona parte delle patch rilasciate negli anni per le varie versioni di Wndows servivano proprio a correggere errori di buffer overflow? E allora? come la mettiamo con la tua tesi del cavolo?va a farti un giro, va...(troll)
      • Le-ChuckITA scrive:
        Re: No ASM/C/C++ ? No party!
        - Scritto da: Rach3

        - Scritto da: Le-ChuckITA

        Meno male che nessuno si accorge ancora che

        bisogna cominciare a produrre codice con

        linguaggi che non soffrano di problemi di buffer

        overflow, allocazioni di memoria errate e
        simili,

        altrimenti come si farebbe a crackare i firmware

        dico io :)


        che cavolata...secondo te con cosa è compilato il
        firmware del PSP? col Visual Basic?!? col
        Java?!?
        A parte il fatto che gli errori di buffer
        overflow sono indipendenti dal linguaggio
        utilizzato...lo sapevi che Windows è fatto in
        C/C++, sapientone? lo sapevi che una buona parte
        delle patch rilasciate negli anni per le varie
        versioni di Wndows servivano proprio a correggere
        errori di buffer overflow? E allora? come la
        mettiamo con la tua tesi del cavolo?
        va a farti un giro, va...(troll)Veramente hai capito tutto a cavoli tuoi, io ho detto per l'appunto che se programmi in ASM, in C, oppure in C++, o anche in fortran e forse qualche altro, allora hai problemi di buffer overflow. Questo non mi pare contraddica le tue convinzioni, no?
    • Anonimo scrive:
      Re: No ASM/C/C++ ? No party!
      - Scritto da: Le-ChuckITA
      Meno male che nessuno si accorge ancora che
      bisogna cominciare a produrre codice con
      linguaggi che non soffrano di problemi di buffer
      overflow, allocazioni di memoria errate e simili,
      altrimenti come si farebbe a crackare i firmware
      dico io :)meno male che nessuno si accorge ancora che a scrivere software ci si deve mettere gente che sa quello che faP.S. scrivi un firmware per la play in java/python/.net/ecc.. e poi vedi se riesci a far girare altrettanto bene i giochi di ultima generazione
      • Le-ChuckITA scrive:
        Re: No ASM/C/C++ ? No party!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Le-ChuckITA

        Meno male che nessuno si accorge ancora che

        bisogna cominciare a produrre codice con

        linguaggi che non soffrano di problemi di buffer

        overflow, allocazioni di memoria errate e
        simili,

        altrimenti come si farebbe a crackare i firmware

        dico io :)

        meno male che nessuno si accorge ancora che a
        scrivere software ci si deve mettere gente che sa
        quello che fa

        P.S. scrivi un firmware per la play in
        java/python/.net/ecc.. e poi vedi se riesci a far
        girare altrettanto bene i giochi di ultima
        generazioneCome scrivono il microcodice dei processori secondo te?
        • Anonimo scrive:
          Re: No ASM/C/C++ ? No party!
          - Scritto da: Le-ChuckITA

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Le-ChuckITA


          Meno male che nessuno si accorge ancora che


          bisogna cominciare a produrre codice con


          linguaggi che non soffrano di problemi di
          buffer


          overflow, allocazioni di memoria errate e

          simili,


          altrimenti come si farebbe a crackare i
          firmware


          dico io :)



          meno male che nessuno si accorge ancora che a

          scrivere software ci si deve mettere gente che
          sa

          quello che fa



          P.S. scrivi un firmware per la play in

          java/python/.net/ecc.. e poi vedi se riesci a
          far

          girare altrettanto bene i giochi di ultima

          generazione

          Come scrivono il microcodice dei processori
          secondo te?In Gwbasic ?
          • Anonimo scrive:
            Re: No ASM/C/C++ ? No party!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Le-ChuckITA

            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Le-ChuckITA



            Meno male che nessuno si accorge ancora che



            bisogna cominciare a produrre codice con



            linguaggi che non soffrano di problemi di

            buffer



            overflow, allocazioni di memoria errate e


            simili,



            altrimenti come si farebbe a crackare i

            firmware



            dico io :)





            meno male che nessuno si accorge ancora che a


            scrivere software ci si deve mettere gente che

            sa


            quello che fa





            P.S. scrivi un firmware per la play in


            java/python/.net/ecc.. e poi vedi se riesci a

            far


            girare altrettanto bene i giochi di ultima


            generazione



            Come scrivono il microcodice dei processori

            secondo te?

            In Gwbasic ?Quelli vecchi.... (rotfl)Quelli moderni sono in Visual Basic o in Gambas.
    • Anonimo scrive:
      Re: No ASM/C/C++ ? No party!
      Daccordo che il C non è il linguaggio più amichevole della terra, ma facciamo un parallelo:Win è scritto in C/C++, è pieno di buchi e buffer overflow.Lin, SELinux, *BSD, Darwin/OSX, CiscOS, ecc sono scritti in C/C++ e sono ragionevolmente sicuri.Ora, è *primariamente* il linguaggio di programmazione scelto a determinare il grado di sicurezza del codice generato?Mi sa di no.
  • Anonimo scrive:
    Scegliete un prodotto aperto
    E' incredibile l'arroganza di chi vuole impedire che venga sviluppato software non autorizzato per la propria piattaforma hardware.Anche questo è DRM e purtroppo la gente sta già accettando come normale questo stato di cose.Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli scaffali e scegliete invece una console portatile aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.pl
    • Anonimo scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto
      - Scritto da: Anonimo
      Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli
      scaffali e scegliete invece una console portatile
      aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.plConosco qualcosina di quella console, mi diresti le tue impressioni a riguardo? Che te ne pare?Ciao :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto
        - Scritto da: casteredandblue

        - Scritto da: Anonimo


        Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli

        scaffali e scegliete invece una console
        portatile

        aperta, come la GP2X:
        http://www.gbax.com/main.pl

        Conosco qualcosina di quella console, mi diresti
        le tue impressioni a riguardo? Che te ne pare?

        Ciao :)Mi associo: qualcuno ce l'ha? Impressioni?
      • Anonimo scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto
        Se effettivamente sarà quel che promette a mio parere potrebbe diventare l'oggetto portatile definitivo, audio e video di qualsiasi formato, giochi e programmi tutto in una scatoletta, unico neo al momento che vedo è la mancanza di un hd che non ci starebbe male.Se invece uno vuole esclusivamente giocare in 3d allora deve comprarsi una psp, ma addio a tutto il resto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto
      - Scritto da: Anonimo
      E' incredibile l'arroganza di chi vuole impedire
      che venga sviluppato software non autorizzato per
      la propria piattaforma hardware.

      Anche questo è DRM e purtroppo la gente sta già
      accettando come normale questo stato di cose.

      Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli
      scaffali e scegliete invece una console portatile
      aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.pl Sept 21st: Due to inaccurate internet reporting we have released details of the DRM in the 2X chipset. (ghost)
      • Anonimo scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto
        Il supporto al DRM c'è. Ma non ti obbligano ad usarlo. Una sottile e sostanziale differenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto
        - Scritto da: Anonimo
        Sept 21st: Due to inaccurate internet reporting
        we have released details of the DRM in the 2X
        chipset.

        (ghost)L'uso dei DRM è limitato soltanto alla lettura dei formati che ne fanno uso, per il resto si può usare la propria console GP2X come si vuole, per godere di qualunque formato audio/video ed eseguire qualunque codice.In effetti non so se sia un bene o un male: bene in quanto aggiunge funzioni in più, consentendo di gestire formati che altrimenti non potebbe leggere, e male perché comunque contribuisce alla diffusione dei formati protetti.http://www.gbax.com/drmgp2x.htmlHello everyone, Craig here,Due to some inaccurate internet reporting, I will clarify what on earth DRM is doing in a Linux console.Well, the simple reason is that it's in the chipset we are using as standard, but the main reason is the same reason why we had Securamax in the GP32 - commercial support. Without DRM we would not be able to licence certain media formats or give reassurance to commercial developers that their games will not be stolen.That's it, thats the only reason it's there. Take a look at the GP32 - securamax was only ever used for commercial titles.Hope this clears things up, you can all look forward to using the GP2X for whatever you like,-Craig
    • Anonimo scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto

      Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli
      scaffali e scegliete invece una console portatile
      aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.plSolo se costa uguale o meno della psp
      • Anonimo scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto
        non ha wi-fi....mancanza gravissima
      • DKDIB scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto
        Anonimo wrote:
        Solo se costa uguale o meno della pspIl prezzo e' li' da leggere... :(Poco piu' di 200 € senza Wi-Fi ma con una SD da 1 GB.Mi domando quanto possa costare un modulo Wi-Fi (802.11b, come quello della PSP) su SD.So che esistono, ma non ne conosco il prezzo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto
      - Scritto da: Anonimo
      E' incredibile l'arroganza di chi vuole impedire
      che venga sviluppato software non autorizzato per
      la propria piattaforma hardware.

      Anche questo è DRM e purtroppo la gente sta già
      accettando come normale questo stato di cose.

      Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli
      scaffali e scegliete invece una console portatile
      aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.plE basta con 'sta menata di infilare il codice aperto ovunque... me lo state facendo andare in odio su questo forum. Domani vado a comprare una tavoletta del cesso nuova... ne trovo una linux inside ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto
      - Scritto da: Anonimo
      Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli
      scaffaliNo
      e scegliete invece una console portatile
      aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.plNo
    • Anonimo scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto
      eh ma vabbe...la vecchia gp32 la vendono su ebay a 106 sterline quando la nuova ( che ha 2 processori dentro ) la vendono a 130 sterline ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto

        E basta con 'sta menata di infilare il codice aperto
        ovunque...Sai dove te lo infilerei io il codice chiuso?
        me lo state facendo andare in odio su questo forum.Cambia forum.
        Domani vado a comprare una tavoletta del cesso nuova... ne trovo una linux inside ?no, x i cessi trovi solo M$ WindoWater XP Calfort Edition...
        • Anonimo scrive:
          Re: Scegliete un prodotto aperto

          E basta con 'sta menata di infilare il codice aperto
          ovunque... il problema è che funziona: guarda il Dreambox, ad esempio...grazie al codice aperto, è l'unico decoder Sat che NON è stato "ucciso" dalla illegale manovra di Sky contro i Common Interface, in quanto funziona allegramente anche con le schede originali NDS.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scegliete un prodotto aperto
            - Scritto da: Anonimo

            E basta con 'sta menata di infilare il codice
            aperto
            ovunque...

            il problema è che funziona: guarda il Dreambox,
            ad esempio...grazie al codice aperto, è l'unico
            decoder Sat che NON è stato "ucciso" dalla
            illegale manovra di Sky contro i Common
            Interface, in quanto funziona allegramente anche
            con le schede originali NDS.Non stavo sostenendo la bontà di un prodotto closed rispetto ad un open. Ho solo detto che qui sembra caccia aperta ogni volta che c'è uno spiraglio per infilarci dentro l'open. Non mi va di scendere nel dettaglio di una scelta piuttosto che un'altra ma leggere ogni giorno "scegliete open" "a morte il closed" detto da mille troll che il massimo che hanno visto sono 3 screenshoot di ubuntu e poi chiudono Internet Explorer e si infilano le cuffie dell'IPod mi fa veramente passare la voglia di sostenere la causa "open".
          • Anonimo scrive:
            Re: Scegliete un prodotto aperto
            - Scritto da: Anonimo

            E basta con 'sta menata di infilare il codice
            aperto
            ovunque...

            il problema è che funziona: guarda il Dreambox,
            ad esempio...grazie al codice aperto, è l'unico
            decoder Sat che NON è stato "ucciso" dalla
            illegale manovra di Sky contro i Common
            Interface, in quanto funziona allegramente anche
            con le schede originali NDS.Ciao, potresti tu o chiunque altro ne sappia qualcosa, approfondire il discorso?Sono molto ignorante in materia, ma Sky non è visibile soltanto a quelli muniti del loro decoder (con tutte le polemiche che erano scaturite a riguardo) ?Ciao e grazie :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Scegliete un prodotto aperto
            - Scritto da: casteredandblue

            - Scritto da: Anonimo


            E basta con 'sta menata di infilare il codice

            aperto
            ovunque...



            il problema è che funziona: guarda il Dreambox,

            ad esempio...grazie al codice aperto, è l'unico

            decoder Sat che NON è stato "ucciso" dalla

            illegale manovra di Sky contro i Common

            Interface, in quanto funziona allegramente anche

            con le schede originali NDS.

            Ciao, potresti tu o chiunque altro ne sappia
            qualcosa, approfondire il discorso?
            Sono molto ignorante in materia, ma Sky non è
            visibile soltanto a quelli muniti del loro
            decoder (con tutte le polemiche che erano
            scaturite a riguardo) ?

            Ciao e grazie
            :)http://www.satnews.it/vbforum/forumdisplay.php?s=&daysprune=&f=17
    • Anonimo scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto
      - Scritto da: Anonimo
      E' incredibile l'arroganza di chi vuole impedire
      che venga sviluppato software non autorizzato per
      la propria piattaforma hardware.è incredibile l'arroganza di chi vuol imporre il suo credo

      Anche questo è DRM e purtroppo la gente sta già
      accettando come normale questo stato di cose.normale e anche giusto

      Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli
      scaffali e scegliete invece una console portatile
      aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.plsiamo stufi degli anarchici falliti, vai a zappare
      • Anonimo scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto




        Anche questo è DRM e purtroppo la gente sta già

        accettando come normale questo stato di cose.
        normale e anche giusto :@ ..mi pare che tu non sappia neanche che cosa sia il DRM per parlare cosi'..
    • nattu_panno_dam scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto
      - Scritto da: Anonimo
      E' incredibile l'arroganza di chi vuole impedire
      che venga sviluppato software non autorizzato per
      la propria piattaforma hardware.

      Anche questo è DRM e purtroppo la gente sta già
      accettando come normale questo stato di cose.

      Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli
      scaffali e scegliete invece una console portatile
      aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.plL' assenza del wi-fi taglia le gambe a questa interessante console.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto


        aperta, come la GP2X:
        http://www.gbax.com/main.pl

        L' assenza del wi-fi taglia le gambe a questa
        interessante console.Non credo, una scheda SD wi-fi la trovi a meno di 50 euro, esempio?http://cgi.ebay.it/SanDisk-sd-wifi-card-wi-fi-pda-wireless-network_W0QQitemZ5812747010QQcategoryZ3728QQssPageNameZWDVWQQrdZ1QQcmdZViewItem
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: Scegliete un prodotto aperto
          - Scritto da: Anonimo


          aperta, come la GP2X:

          http://www.gbax.com/main.pl



          L' assenza del wi-fi taglia le gambe a questa

          interessante console.


          Non credo, una scheda SD wi-fi la trovi a meno di
          50 euro, esempio?

          http://cgi.ebay.it/SanDisk-sd-wifi-card-wi-fi-pda-Si ma i driver??
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: Scegliete un prodotto aperto
            - Scritto da: nattu_panno_dam

            - Scritto da: Anonimo



            aperta, come la GP2X:


            http://www.gbax.com/main.pl





            L' assenza del wi-fi taglia le gambe a questa


            interessante console.





            Non credo, una scheda SD wi-fi la trovi a meno
            di

            50 euro, esempio?




            http://cgi.ebay.it/SanDisk-sd-wifi-card-wi-fi-pda-

            Si ma i driver??http://hardware.slashdot.org/comments.pl?sid=162599&threshold=1&commentsort=0&tid=184&tid=106&mode=thread&pid=13589153#13590517
    • Anonimo scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto
      - Scritto da: Anonimo
      E' incredibile l'arroganza di chi vuole impedire
      che venga sviluppato software non autorizzato per
      la propria piattaforma hardware.

      Anche questo è DRM e purtroppo la gente sta già
      accettando come normale questo stato di cose.

      Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli
      scaffali e scegliete invece una console portatile
      aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.plMah, sul DRM potrei pure essere d'accordo, anche se c'e' pure su questa fantomatica console, e OVVIAMENTE verra' usato per i giochi, bella differenza con PSP....uau...Il problema e' un altro.Compri il DS o la PSP per i giochi (il termine Killer Application ti dice nulla ?), non per quello che la Console POTENZIALMENTE puo' fare o per quello che potresti installarci su se/forse/magari ecc. ecc.Altrimenti ti compri quel aggeggio, l'ARCHOS 700 (o come diavolo si chiama il modello) che fa tutto e di piu' (anche se non e' proprio economico).Quindi, dicevamo, i giochi.Una lista degli sviluppatori che hanno accettato di produrre per questo accrocchio c'e' ? O dobbiamo aspettare che la comunita' OS riconverta le solite cose che abbiamo gia' giocato sui nostri PC (ovviamente Linux, senno' e' male) ?
      • Guybrush scrive:
        Re: Scegliete un prodotto aperto
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        E' incredibile l'arroganza di chi vuole impedire

        che venga sviluppato software non autorizzato
        per

        la propria piattaforma hardware.



        Anche questo è DRM e purtroppo la gente sta già

        accettando come normale questo stato di cose.



        Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli

        scaffali e scegliete invece una console
        portatile

        aperta, come la GP2X:
        http://www.gbax.com/main.pl

        Mah, sul DRM potrei pure essere d'accordo, anche
        se c'e' pure su questa fantomatica console, e
        OVVIAMENTE verra' usato per i giochi, bella
        differenza con PSP....uau...

        Il problema e' un altro.

        Compri il DS o la PSP per i giochi (il termine
        Killer Application ti dice nulla ?), non per
        quello che la Console POTENZIALMENTE puo' fare o
        per quello che potresti installarci su
        se/forse/magari ecc. ecc.

        Altrimenti ti compri quel aggeggio, l'ARCHOS 700
        (o come diavolo si chiama il modello) che fa
        tutto e di piu' (anche se non e' proprio
        economico).

        Quindi, dicevamo, i giochi.

        Una lista degli sviluppatori che hanno accettato
        di produrre per questo accrocchio c'e' ? O
        dobbiamo aspettare che la comunita' OS riconverta
        le solite cose che abbiamo gia' giocato sui
        nostri PC (ovviamente Linux, senno' e' male) ?
        Di tutti i commenti che ho letto questo e' il piu' sensato.D'altro canto... amico, non so se hai letto bene: si tratta di un player Mp3, DivX, Sarcazz, Eccetera alimentato da due batterie stilo, dotato di doppio processore venduto ad un prezzo piuttosto interessante.L'interfaccia USB 2.0 ti permette, in linea teorica, una espandibilita' mica da ridere... l'unico scoglio e' il software.Pero' gia' cosi' come e', e' un player interessante.
        GT
    • Anonimo scrive:
      Re: Scegliete un prodotto aperto
      - Scritto da: Anonimo
      E' incredibile l'arroganza di chi vuole impedire
      che venga sviluppato software non autorizzato per
      la propria piattaforma hardware.

      Anche questo è DRM e purtroppo la gente sta già
      accettando come normale questo stato di cose.

      Lasciate che i loro prodotti marciscano sugli
      scaffali e scegliete invece una console portatile
      aperta, come la GP2X: http://www.gbax.com/main.plio adoro il prodotto chiuso... la GP2X la prendete anche in considerazione ?mha'...
  • Anonimo scrive:
    Emulazione e homebrew su PSP - No future
    E' quello che penso riguardo la scena PSP.La politica di Sony di cui parlavo qui http://valeriogiunta.blogspot.com/2005/05/i-futuri-giochi-per-psp-richiederanno.htmled in secondo luogo qui http://valeriogiunta.blogspot.com/2005/05/sony-come-microsoft-microsony.html , costringerà ad una continua rincorsa allo sfruttamento di bug PROVVISORI che verranno tappati di aggiornamento in aggiornamento.Ogni nuovo gioco disponibile richiederà il possedere l'ultima versione del firmware, ed ogni firmware buggatoverrà di volta in volta corretto.A meno che non venga trovato un modo per eseguire codice "non ufficiale" ed emulatori vari che non si basi sui bug del firmware (ma non riesco ad immaginare altre vie) , l'unica alternativa sarà quella di smettere di aggiornarlo e giocare ai giochi che lo supportino ancora, potendo così giocare finalmente coi tanti emulatori disponibili (ad esempio questi: http://valeriogiunta.blogspot.com/2005/05/nuovi-emulatori-e-qualche-applicazione.html )Insomma, la vedo dura : Ciao :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu
      Naaa esagerato. Ricorda che stai parlando di Sony. E' normale che adesso si sforzi al massimo per impedire l'esecuzione di codice non autorizzato (tra i quali stanno anche i warez) ma appena avrà una base installata sufficiente tale per cui gli sviluppato produrrano software nonostante il rischio pirateria come per magia usciranno modifiche e firmware bacati a iosa. Prima che sony produca una console totalmente blindata il mondo ha tempo di finire
      • Anonimo scrive:
        Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu
        Purtroppo la cosa è diversa.Questi produttori di consolle, da MS a Sony producono l'hardware in perdita economica, e anche abbondante.Riescono a rientrare e a guadagnare SOLO grazie alle royalties sui giochi. Se non ricordo male con la XBox zio bill andava in utile al terzo gioco venduto per unit.Se guadagnassero sull HW questi signori sarebbero contentissimi di avere "millemila" sw che girano sulla loro piattaforma, perchè significherebbe più hw venduto e più utili. In realtà ogni console venduta è una perdita che va rcuperta tramite titoli ufficiali venduti.Un qualsiasi uso "non autorizzato" è teoricamente un rischio. Se si tratta di infilare qualche applicativo estraneo al mondo ludico passi, tanto nessuno probabilmente prenderebbe licenze dalla soni per lo sviluppo di un sw per controllare lo scaldabagno.Se si tratta di creare un titolo "opensource" di tipo games allora soono passeri amari per il produttore di hw. Ogni titolo "open" è una licenza in meno di un titolo ufficiale, e addio breakeven sulla consoleCiaoBibo
        • pentolino scrive:
          Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu
          Quoto in pieno: mi duole dirlo ma qui è la comunità OS in torto. Poi se uno vuole usare la PS2 per scopi diversi da quelli per cui gli è stata venduta trovo giusto che quantomeno se ne sobbarchi l' onere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu
          Non mi sembra che sony con la ps2 sia in perdita eppure oramai è paragonabile alla psx: modifiche a iosa, giochi copiati ecc.Tempo un anno di creare la base installata poi si vedrà (ricorda sempre che se non lo fa rischia grosso visto che la psp non è certo il portatile perfetto)
        • Anonimo scrive:
          Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu
          - Scritto da: Anonimo
          Purtroppo la cosa è diversa.
          Questi produttori di consolle, da MS a Sony
          producono l'hardware in perdita economica, e
          anche abbondante.

          Riescono a rientrare e a guadagnare SOLO grazie
          alle royalties sui giochi. Se non ricordo male
          con la XBox zio bill andava in utile al terzo
          gioco venduto per unit.

          Se guadagnassero sull HW questi signori sarebbero
          contentissimi di avere "millemila" sw che girano
          sulla loro piattaforma, perchè significherebbe
          più hw venduto e più utili. In realtà ogni
          console venduta è una perdita che va rcuperta
          tramite titoli ufficiali venduti.

          Un qualsiasi uso "non autorizzato" è teoricamente
          un rischio. Se si tratta di infilare qualche
          applicativo estraneo al mondo ludico passi,
          tanto nessuno probabilmente prenderebbe licenze
          dalla soni per lo sviluppo di un sw per
          controllare lo scaldabagno.
          Se si tratta di creare un titolo "opensource" di
          tipo games allora soono passeri amari per il
          produttore di hw. Ogni titolo "open" è una
          licenza in meno di un titolo ufficiale, e addio
          breakeven sulla console
          Basterebbe farne due versioni, una normalee una unlocked (che la vendono a prezzomaggiorato), come fa AMD con l'AthlonFXche ha il moltiplicatore sbloccato.PSPFX...
          • Anonimo scrive:
            Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu
            L'idea è interessante ma sarebbe un'occasione troppo ghiotta per i cracker poter confrontare i due sistemi e magari sbloccare le vers. lockate ad un prezzo di gran lunga inferiore alla vers ufficiale
    • Anonimo scrive:
      Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu

      Ogni nuovo gioco disponibile richiederà il
      possedere l'ultima versione del firmware, ed ogni
      firmware buggato
      verrà di volta in volta corretto.Perfetto!Basta non metterci nuovi giochi allora!Linux, film, musica, vecchi giochi a un prezzo 4 volte inferiore ad uno zaurus!
      • Anonimo scrive:
        Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu
        in ogni caso è possibile giocare ai nuovi giochi senza cambiare firmware...basta usare i programmi appositi.....io ho una psp 1.5 jap e comprando giochi in italia funzionano senza chiedere niente....
        • Anonimo scrive:
          Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu
          beh, non e' proprio cosi, prova a giocare a virtua tennis e vedrai che ti chiede la versione 1.52 addirittura winning eleven 9 ubiquitous edition jap chiede la 2.00
          • Pulsar scrive:
            Re: Emulazione e homebrew su PSP - No fu
            - Scritto da: Anonimo
            beh, non e' proprio cosi, prova a giocare a
            virtua tennis e vedrai che ti chiede la versione
            1.52 addirittura winning eleven 9 ubiquitous
            edition jap chiede la 2.00Il primo gioco che richiedeva un firmware superiore a 1.50 è stato Rockman Dash se non vado errato (1.52) , ma nel giro di poco tempo uscì fuori un hack che permetteva di bypassare il controllo
  • Anonimo scrive:
    almeno il punto di domanda...
    Nel titolo, era d'obbligo. Anche perchè non è stato "bucato" NESSUN firmware. L'exploit, per adesso, serve solo ad eseguire programmi in user-mode, NON in kernel-mode, non modifica per nulla il firmware, e può far girare solo eseguibili più piccoli di 64k.E' solo il primo "passettino" per poter eseguire programmi liberamente scelti dall'utente, non è ancora il "buco" ( ROTFL ) del firmware.Cari redattori di P.I., siiite ( la svista grammaticale è voluta, un po' come "Fantozzi, venghi..." ) un po' meno senzazionalisti e un po' più precisi tecnicamente, ci si guadagna in autorevolezza. Non siamo lettori di un rotocalco, non c'è bisogno di sbattere il firmware morto in copertina per fare odiens ( svista grammaticale voluta )
    • Anonimo scrive:
      Re: almeno il punto di domanda...
      - Scritto da: Anonimo
      Nel titolo, era d'obbligo.

      Anche perchè non è stato "bucato" NESSUN
      firmware. L'exploit, per adesso, serve solo ad
      eseguire programmi in user-mode, NON in
      kernel-mode, non modifica per nulla il firmware,
      e può far girare solo eseguibili più piccoli di
      64k.

      E' solo il primo "passettino" per poter eseguire
      programmi liberamente scelti dall'utente, non è
      ancora il "buco" ( ROTFL ) del firmware.

      Cari redattori di P.I., siiite ( la svista
      grammaticale è voluta, un po' come "Fantozzi,
      venghi..." ) un po' meno senzazionalisti e un po'
      più precisi tecnicamente, ci si guadagna in
      autorevolezza. Non siamo lettori di un rotocalco,
      non c'è bisogno di sbattere il firmware morto in
      copertina per fare odiens ( svista grammaticale
      voluta )


      Beh se magari leggi tutto l'articolo..
      • Anonimo scrive:
        Re: almeno il punto di domanda...

        Beh se magari leggi tutto l'articolo..Beh, se magari impari a quotare, prima.E comunque, l'articolo parla di "clamoroso bug nel firmware", cosa tecnicamente inesatta.Attenzione, non sto dicendo che il firmware 2.0 è a prova di bomba, nè sarà *mai* violato. Succederà, e succederà anche molto presto, ma NON E' successo oggi, contrariamente a quello che dice il senzazionalistico titolo dell'articolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: almeno il punto di domanda...
      Beh se in 64K fanno stare una patch che modifica il firmware o lo riscrive manco a dirlo a botte di 64K alla volta... :D :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: almeno il punto di domanda...
        - Scritto da: Anonimo
        Beh se in 64K fanno stare una patch che modifica
        il firmwareAridaje. Il problema è esattamente questo, finora nessuno ha scoperto *come* decrittare il firmware. Se lo avessero fatto, non ci sarebbe stato NESSUN bisogno di un exploit per eseguire del codice, sarebbe stato sufficente modificare il file del firmware stesso ed eliminare i check!L'exploit è necessario *proprio* perchè NON si sa ancora come patchare il firmware!
        • Anonimo scrive:
          Re: almeno il punto di domanda...

          Aridaje. Il problema è esattamente questo, finora
          nessuno ha scoperto *come* decrittare il
          firmware. Se lo avessero fatto, non ci sarebbe
          stato NESSUN bisogno di un exploit per eseguire
          del codice, sarebbe stato sufficente modificare
          il file del firmware stesso ed eliminare i check!Ma scusa, non lo hanno decrittato tempo fa?http://forevergeek.com/psp/eboot_of_the_20_firmware_decrypted.php
          • Anonimo scrive:
            Re: almeno il punto di domanda...
            Il problema è che finchè i programmi girano solo in user-mode invece che in kernel-mode, non è possibile patcharlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: almeno il punto di domanda...
      - Scritto da: Anonimo
      Nel titolo, era d'obbligo.

      Anche perchè non è stato "bucato" NESSUN
      firmware. L'exploit, per adesso, serve solo ad
      eseguire programmi in user-mode, NON in
      kernel-mode, non modifica per nulla il firmware,
      e può far girare solo eseguibili più piccoli di
      64k.

      E' solo il primo "passettino" per poter eseguire
      programmi liberamente scelti dall'utente, non è
      ancora il "buco" ( ROTFL ) del firmware.

      Cari redattori di P.I., siiite ( la svista
      grammaticale è voluta, un po' come "Fantozzi,
      venghi..." ) un po' meno senzazionalisti questa scommetto che non era per nulla voluta.senSazione è con la "S"e smettila di rompere i maroni.e un po'
      più precisi tecnicamente, ci si guadagna in
      autorevolezza. Non siamo lettori di un rotocalco,
      non c'è bisogno di sbattere il firmware morto in
      copertina per fare odiens ( svista grammaticale
      voluta )


      • Anonimo scrive:
        Re: almeno il punto di domanda...
        Giusto!
      • Anonimo scrive:
        Re: almeno il punto di domanda...
        - Scritto da: Anonimo
        questa scommetto che non era per nulla voluta.

        senSazione è con la "S"

        e smettila di rompere i maroni.mentre scrivevo pensavo: "rileggo ? non rileggo ? magari scrivendo faccio un errore in più senza scrivere svista voluta, ci sarà un idiota che la segnala ? nooo, dai, non ci sarà...non sono *così* stupidi, vabbè, non rileggo..."E invece...
    • Anonimo scrive:
      Re: almeno il punto di domanda...
      - Scritto da: Anonimo[...]
      Cari redattori di P.I., siiite ( la svista
      grammaticale è voluta, un po' come "Fantozzi,
      venghi..." ) un po' meno senzazionalisti e un po'Hanno beccato uno dei fratelli Elkann che ha infilato come perle una serie di congiuntivi "alla Fantozzi".Vuoi vedere che a Torino non se la sono ancora data che Villaggio li prende per il qlo per lo scempio quotidiano che fanno dell'Italiano?
    • Anonimo scrive:
      Re: almeno il punto di domanda...
      - Scritto da: Anonimo
      Cari redattori di P.I., siiite ( la svista
      grammaticale è voluta, un po' come "Fantozzi,
      venghi..." ) un po' meno senzazionalisti e un po'
      più precisi tecnicamente, ci si guadagna in
      autorevolezza. Non siamo lettori di un rotocalco,
      non c'è bisogno di sbattere il firmware morto in
      copertina per fare odiens ( svista grammaticale
      voluta )E a che servono tutte quelle sviste volute e commentate?Hai paura che anche la tua maestra legga P.I. e ti riconosca?
      • Anonimo scrive:
        Re: almeno il punto di domanda...
        - Scritto da: Anonimo
        E a che servono tutte quelle sviste volute e
        commentate?A fare da auto-detect per quelli che NON capiscono l'ironia...
        • Anonimo scrive:
          Re: almeno il punto di domanda...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          E a che servono tutte quelle sviste volute e

          commentate?

          A fare da auto-detect per quelli che NON
          capiscono l'ironia...Ah, ho capito, fa parte di quelli che raccontano la barzelletta e poi la spiegano. Quelli che non l'hanno capita al volo non rideranno neppure dopo la spiegazione, a quelli che hanno sorriso prima della spiegazione verra' un conato di vomito.
  • LinoX scrive:
    ad HOCK
    ??????
    • Anonimo scrive:
      Re: ad HOCK
      LOL :D lo ho visto solo ora
      • LinoX scrive:
        Re: ad HOCK
        ...ed è pure messo in corsivo per farlo risaltare di più...A Tommà...Si le cose nun le sai, salle! (come dice Laurenti)
        • Anonimo scrive:
          Re: ad HOCK
          - Scritto da: LinoX
          ...ed è pure messo in corsivo per farlo risaltare
          di più...

          A Tommà...
          Si le cose nun le sai, salle! (come dice Laurenti)LOL :Dmegasvista
          • Anonimo scrive:
            Re: ad HOCK
            Svista o ignoranza?
          • Anonimo scrive:
            Re: ad HOCK
            se e' per questo si dice "aficionados" al plurale non aficionado.
          • Anonimo scrive:
            Re: ad HOCK
            - Scritto da: Anonimo
            se e' per questo si dice "aficionados" al plurale
            non aficionado.Se è per questo, avresti dovuto scrivere:"Se è per questo, si dice "aficionados" al plurale, non "aficionado"." :D (troll2)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 25 aprile 2006 21.27-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: ad HOCK
      - Scritto da: LinoX
      ??????non credo che questo UTILISSIMO commento resisterà fino a domattina.se avete dei refusi da segnalare, mandateli via mail, come fanno tutte le persone civili
      • Anonimo scrive:
        Re: ad HOCK
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: LinoX

        ??????

        non credo che questo UTILISSIMO commento
        resisterà fino a domattina.

        se avete dei refusi da segnalare, mandateli via
        mail, come fanno tutte le persone civiliUmorismo zero, eh?Ne ruberemo un po' per te in un pianeta dove ne hanno di più. :)FirmatoCapitan Ad Hock.
      • Anonimo scrive:
        Re: ad HOCK
        Dei che ?
    • la redazione scrive:
      Re: ad HOCK
      Sistemato, grazie ;)
Chiudi i commenti