Apple toglierà la rotella al topo?

La casa della Mela ha brevettato un nuovo dispositivo di controllo da integrare nei mouse che sembra un derivato del jog-dial implementato sull'iPod e un possibile sostituto della rotellina del mouse. Arriverà mai sul mercato?


Roma – Che Apple stia per rivoluzionare l’uso del mouse? E’ ciò che pensano alcuni suoi fan dopo aver appreso che l’azienda ha richiesto il rilascio di un brevetto relativo “ad un dispositivo di input che include un disco girevole” alloggiato sulla parte esterna di un mouse. Il disco, come si può leggere qui , sembra candidato a rimpiazzare l’attuale mouse scroller, l’ormai diffusa rotellina che permette di scorrere con più facilità le pagine di un documento o di un sito Web.

Il disco girevole descritto nel documento di Apple, apparentemente molto simile a quello integrato nell’ iPod , permette agli utenti di scorrere le pagine non soltanto in senso verticale, ma anche in senso orizzontale o, grazie al disco capace di girare a 360 gradi, in qualsiasi altra direzione.

Un altro vantaggio portato da questo nuovo dispositivo di controllo sarebbe dato, secondo Apple, dalla possibilità di scorrere i contenuti a video semplicemente tenendo il disco in una posizione fissa: al contrario, i mouse scroller costringono l’utente a girare la rotellina fino a che non hanno raggiunto la posizione voluta.

Questa sorta di jog-dial per mouse potrebbe poi dare l’occasione ad Apple di dotare i propri mouse, tradizionalmente forniti di un solo tasto, di più pulsanti di controllo: questo, secondo alcuni utenti, renderebbe più agevole l’uso dei menù contestuali di Mac OS X.

Sebbene nell’intestazione della richiesta presentata da Apple all’Ufficio Brevetti americano compaia la data del 24 aprile 2003, l’azienda potrebbe comunque aver lavorato su questo progetto già da diverso tempo. Tuttavia, come ha fatto notare qualcuno, il fatto che Apple stia tentando di brevettare questo nuovo dispositivo di input non presuppone necessariamente che questo arriverà mai sul mercato.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • kabuby scrive:
    Ma qualcuno mi spiega come...
    Faranno a mettere anche le tracce WMA in un CD da 82 minuti pieni come ad esempio "One" dei Beatles (27 tracce - 81 minuti e rotti) ??
  • Anonimo scrive:
    La tassa è il meno :((
    La vera carognata di questo decreto è che toglie all'acquirente quasi tutti i diritti su quello che compra. Da oggi, quendo compri un CD, non è più tuo. La casa discografica può ancora decidere chi, quando, dove e a che condizioni puoi ascoltare quella musica. Quando credete che ci verrà prima che inizino ad uscire i CD che scadono e che non possono essere rivenduti di seconda mano ?L'unica cosa vagamente positiva è il diritto alla copia privata, cosa che sia i DVD che i VHS non permettono a causa del macrovision. Chissà cosa ne verrà fuori. Solo che il decreto non dice niente riguardo alla qualità della copia...
    • cico scrive:
      Re: La tassa è il meno :((

      L'unica cosa vagamente positiva è il diritto
      alla copia privata, cosa che sia i DVD che i
      VHS non permettono a causa del macrovision.
      Chissà cosa ne verrà fuori. Solo che il
      decreto non dice niente riguardo alla
      qualità della copia...Dice che al limite te la fai in analogico.... capirai...Macrovision ha rotto proprio il razzo, qualche tempoaddietro volevo portare quelle 4 videocassette (originali)in croce che ho in formato digitale, ho collegato il VCRalla Asus 7700, ho lanciato il software per catturare ilvideo e indovina un po ? Mi ha detto che non potevacopiarlo a causa della protezione Macrovision...Che se andassero a ...
      • Anonimo scrive:
        Re: La tassa è il meno :((
        C'è in giro la "scatoletta magica", una cosetta nera molto piccola che collegata via cavo tra un video e l'altro elimina qualunque protezione (addio Macrovision).La puoi trovare a circa 50 euro in tutti i negozi ben forniti.Ciao :)
        • cico scrive:
          Re: La tassa è il meno :((

          C'è in giro la "scatoletta magica", una
          cosetta nera molto piccola che collegata via
          cavo tra un video e l'altro elimina
          qualunque protezione (addio Macrovision).
          La puoi trovare a circa 50 euro in tutti i
          negozi ben forniti.Non lo sapevo... certo che 50 euro per portarequattro vaccate in digitale non so neppure sene valga la pena, ci penserò comunque grazie
  • Anonimo scrive:
    Io non ho installato il Media Player 9
    Ho ancora l'8, funziona benissimo.Comunque, tutte queste "manovre" per proteggere i CD non funzioneranno.Un piccolo passaggio attraverso l'uscita analogica e si ottiene comunque un MP3 o un OGG perfetto.Secondo me sono solo soldi buttati....ciao!
  • Anonimo scrive:
    i consumatori amavano il vecchio prodott
    il prodotto STANDARD senza protezioni è quello che vuole il consumatore.solo a metà del prezzo.tutto qui.
    • Anonimo scrive:
      Re: i consumatori amavano il vecchio prodott
      secondo me anche se costasse 1/10 i "consumatori" continuerebbero ad utilizzare copie pirata, se non per il fatto che "si risparmi" e "fa fico".Guarda i piani tariffari taglia palle delle compagnie telefoniche mobili: basta che dicano che hai un risparmio marginale su un aspetto (e magari paghi il doppio in tutti gli altri) e tutti a cambiare tariffa perché loro il telefono lo usano solo per quella cosa (o magari si fanno un'altra tessera di cui ammortizzeranno il costo dopo due anni, senza che non gli sopprimano prima il servizio). Conosco decine di miei amici che amano la musica alternativa ma talmente alternativa che se la copiano da una cassetta consumata piuttosto che ordinare il cd online dal gruppo che te lo spedisce a casa a 10-15 euro spedizione compresa, però per andare al warner village e non fare la fila non si fanno scrupolo a pagare con cc e a pagare anche la sopratassa. Eh! Le comodità della vita... si fa presto a dire che ce piace una cosa! Siamo tutti appassionati fino a che non se paga.
  • Anonimo scrive:
    CLONARE.
    "Macrovision ha spiegato che l'utente è in grado di accedere alla seconda sessione del disco solo nel caso in cui il meccanismo di protezione CDS riconosca il CD come originale."quindi se clonato perfettamente.
  • Anonimo scrive:
    lo avevano proposto anni fa!
    non so trovare velocemente il link ai vecchi articoli di pi che lo dicevano, ma ne avevano già parlato.ovviamente non ho nessun dispositivo che legga i WMA.E MENO MALE.i WMA tolgono ogni libertà al cliente di fare ciò che vuole del suo prodotto. Provate a prestare un WMA a qualcuno!
    • cico scrive:
      Re: lo avevano proposto anni fa!

      ovviamente non ho nessun dispositivo che
      legga i WMA.

      E MENO MALE.male, dovresti prima provarli e poi valutarli
      i WMA tolgono ogni libertà al cliente di
      fare ciò che vuole del suo prodotto.I WMA se non sono protetti non tolgonoalcuna lbertà, e meno che la libertà nonsignifichi impormi un'altro standard...
      Provate a prestare un WMA a qualcuno!Fatto. E quindi ? Guarda che Media Playerlo hanno un bel po' di persone sai...
      • Anonimo scrive:
        Re: lo avevano proposto anni fa!
        senza contare che winamp, il paladino dei masochisti MP3, lo ha abbandonato da anni a favore dell'encoder WMA che è + performante e ha una qualità superiore a parità di bitrate (variabile e non).
  • Anonimo scrive:
    Pro e contro
    Volendo affrontare la cosa in modo pragmatico:Sono d'accordo nell' introduzione di queste tecnologie se:a) non limiteranno il mio diritto di consumatore di fruire dell'acquisto come e quando voglio ( ossia il CD non mi deve smettere di funzionare dopo "x" ascolti e lo devo potere riprodurre su qualsiasi tipo di lettore anche più obsoleto, etc. Inoltre devo essere libero di farne quante copie di backup ne voglio, etc, etc,)b) le specifiche del meccanismo di protezione dovrebbero essere libere in modo da permettere a chiunque di sviluppare software ed hardware per la riproduzione dei contenuti legittimamente acquistati.c) l'adozione di queste misure non sia una ulteriore scusa per incrementare il prezzo di CD e DVD ma anzi sia un mezzo per abbassarlo (dato che in teoria queste misure consentiranno l'abbattimento della pirateria, le case discografiche vedranno i loro profitti andare alle stelle (?) e potranno permettersi di mantenere i loro guadagni abbassando i prezzi).Ovviamente queste sono le mie speranze (cerco ogni mattina di essere un poco ottimista); in pratica invece ho paura che avverrà proprio il contrario.... Ossia queste tecnologie serviranno per limitare ancora di più i diritti dei consumatori di musica, le specifiche saranno blindate e così qualsiasi produttore di SWHW dovrà sborsare una "tangente" per potere sviluppare e vendere il proprio lettore CD ed infine il prezzo dei CD salirà ancora perchè dovranno pagare anche la tecnologia anticopia (che alla fine verrà aggirata dal cracker di turno).
    • cico scrive:
      Re: Pro e contro

      a) non limiteranno il mio diritto di
      consumatore di fruire dell'acquisto come e
      quando voglio ( ossia il CD non mi deve
      smettere di funzionare dopo "x" ascolti e lo
      devo potere riprodurre su qualsiasi tipo di
      lettore anche più obsoleto, etc. Inoltre
      devo essere libero di farne quante copie di
      backup ne voglio, etc, etc,)Purtroppo a quanto pare questo diritto loabbiamo già perso...Se non mi sbaglio la legge dice che hai il dirittodi farti la copia, al limite per via analogica(o roba simile)
  • Anonimo scrive:
    Il carro dei perdenti
    cosa penseranno di proteggere . . . . un fallimento totale ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il carro dei perdenti
      La microvision è la più furba, fa soldi alle spalle di quei furbi che pensano di proteggere tutto. e sborsano MMMMMMMIIIIIIIILLLLLLLLLEEEEEE MILIARDI
      • Anonimo scrive:
        Re: Il carro dei perdenti
        Cifre che fanno girare la testa!Gianni, sono ottimista!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il carro dei perdenti
        - Scritto da: Anonimo
        La microvision è la più furba, fa soldi alle
        spalle di quei furbi che pensano di
        proteggere tutto. e sborsano
        MMMMMMMIIIIIIIILLLLLLLLLEEEEEE MILIARDICon il paradosso che i pirati alla fine otterranno il prodotto migliore e utilizzabile ovunque, com'era il vecchio CD-audio redbook, mentre chi paga per gli originali si troverà un prodotto inferiore, utilizzabile su pochi lettori, e con paletti e limiti al suo utilizzo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il carro dei perdenti
          Ma quale paradosso ???Sbaglio o siamo nel paese in cui se non paghi un briciolo di tasse per 23 anni poi ti premiano con un un "condono tombale" da poche migliaia di Euri ????Idem per tutto il resto.....chi è in regola lo prende in saccoccia... AMENIl Malvagio
Chiudi i commenti