Apple tradita con BitTorrent

Alcuni sviluppatori in cui aveva riposto fiducia hanno usato la celebre piattaforma di sharing del download per portare in giro versioni classificate di Tiger che sarà lanciato solo tra diversi mesi
Alcuni sviluppatori in cui aveva riposto fiducia hanno usato la celebre piattaforma di sharing del download per portare in giro versioni classificate di Tiger che sarà lanciato solo tra diversi mesi


Cupertino (USA) – Non c’è pace per Apple . L’azienda della Mela deve infatti proteggere con le unghie e con i denti il proprio patrimonio di proprietà intellettuali, messo in crisi a quanto pare da alcuni sviluppatori che hanno tradito la sua fiducia.

A pochi giorni dalla denuncia contro ignoti per la diffusione di informazioni riservate su un prodotto noto fin qui come Asteroid , ora Apple prende di mira alcuni degli sviluppatori della Apple Developer Connection , ovvero quel network di programmatori a cui vengono date versioni di test dei nuovi software della Mela. Una nuova denuncia, questa volta assai più circostanziata della prima, afferma che tre membri della Connection hanno reso pubblica la test version di Tiger, la nuova evoluzione del sistema operativo dell’azienda, mettendola a disposizione come link in un sito dedicato a BitTorrent , una situazione che avrebbe portato al download di Tiger da parte di migliaia di utenti Internet.

“I membri della Connection – ha spiegato un portavoce dell’azienda – ricevono copie in anticipo dei software Apple nell’ambito di severi contratti di riservatezza che noi consideriamo di grande importanza per tutelare la nostra proprietà intellettuale”.

Nella denuncia contro i tre.. traditori, Apple richiede al tribunale una ordinanza urgente che renda esplicita l’illegalità della diffusione e detenzione di quei file e chiede i danni per quanto ha dovuto subire, danni che non ha comunque quantificato.

Per Apple, Tiger è un importante pezzo della propria strategia commerciale. Presentato lo scorso giugno , già nei prossimi mesi sarà ufficialmente lanciato, portando con sé importanti novità per gli utenti Mac. Va detto che, nonostante l’azione legale, ben difficilmente la circolazione della test version potrà essere fermata se già è davvero in mano a migliaia di utenti di software di sharing.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 12 2004
Link copiato negli appunti