Apple Vision Pro: nuova opzione per ripristinare il codice

Apple Vision Pro: nuova opzione per ripristinare il codice

Apple ha rilasciato ‌visionOS‌ 1.0.3. È stata aggiunta un’opzione per ripristinare Apple Vision Pro se il codice viene dimenticato.
Apple Vision Pro: nuova opzione per ripristinare il codice
Apple ha rilasciato ‌visionOS‌ 1.0.3. È stata aggiunta un’opzione per ripristinare Apple Vision Pro se il codice viene dimenticato.

Apple Vision Pro ha da pochissimo fatto capolino sul mercato, ma coloro che hanno già avuto modo di mettere le mani sul visore del colosso di Cupertino sono in tanti. Tra questi rientra anche il noto giornalista Mark Gurman di Bloomberg, che è altresì stato il primo a riferire che in caso di dimenticanza della password impostata sul dispositivo, per reimpostarla sarebbe stato necessario recarsi in Apple Store. Con il rilascio del più recente update, però, le cose sono cambiate.

Apple Vision Pro: visionOS 1.0.3 introduce il ripristino del codice

Nelle scorse ore, infatti, Apple ha rilasciato visionOS 1.0.3 per Apple Vision Pro, ovvero il primo aggiornamento fornito dall’azienda dopo il lancio del visore.

Con ‌visionOS‌ 1.0.3, è stata aggiunto un’opzione per ripristinare il visore se il codice su di esso impostato viene dimenticato. Inoltre, porta in dote correzioni di bug al momento non meglio specificati.

Il nuovo aggiornamento di ‌visionOS‌ può essere installato aprendo l’app delle impostazioni su Apple Vision Pro e andando alla sezione relativa gli aggiornamento del software.

Ovviamente, occorre tenere ben presente che il ripristino del codice di blocco del visore non rimuove il blocco attivazione, per cui un malintenzionato che ha rubato il dispositivo e utilizza la funzione di ripristino non sarebbe comunque in grado di accedere con il proprio ID Apple.

Da notare che la nuova versione del sistema operativo per il visore della “mela morsicata” arriva due settimane dopo il rilascio dell’aggiornamento visionOS 1.0.2, che è stato pubblicato prima che venissero avviate le vendite del dispositivo per correggere una vulnerabilità zero-day.

Fonte: MacRumors
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 13 feb 2024
Link copiato negli appunti