Apple: visore AR/VR nella seconda metà del 2023

Apple: visore AR/VR nella seconda metà del 2023

Ming Chi-Kuo riferisce che il visore di Apple potrebbe essere annunciato in ritardo nella seconda metà del 2023 per problematiche software.
Ming Chi-Kuo riferisce che il visore di Apple potrebbe essere annunciato in ritardo nella seconda metà del 2023 per problematiche software.

Nei giorni scorsi è stata diffusa la notizia secondo cui il sistema operativo che andrà a governare il visore AR/VR di Apple verrà denominato xrOS, ma si tratta di un’indiscrezione che non ha ancora trovato conferma da parte del gruppo di Cupertino, anche perché attualmente il dispositivo non è stato ufficializzato e con ogni probabilità per il lancio si dovrà attendere ancora di più di quanto inizialmente pronosticato.

Apple: spedizioni nella seconda metà del 2023

Stando infatti a quanto riferito nelle scorse ore da Ming Chi-Kuo di TF Securities, le spedizioni del visore AR/VR di Apple potrebbero essere rinviate alla seconda metà del 2023 a causa di una non meglio precisata problematica di natura software.

Andando più nello specifico, i componenti in serie per la produzione del visore cominceranno a essere spediti nella prima metà del 2023 anno ormai alle porte, ma la produzione in serie del visore completo non inizierà prima della seconda metà del prossimo anno. Il ritardo potrebbe allora comportare il lancio del visore per la seconda metà dell’ano, pure nel caso in cui il gruppo di Cupertino dovesse annunciare prima il prodotto.

Date le circostanze, l’evento in occasione del quale Apple andrebbe allora annunciare il suo visore potrebbe essere la WWDC di giugno 2023, occasione tra l’altro ideale per la presentazione di un SDK ad hoc per il dispositivo.

Da tenere a mente che inizialmente Ming Chi-Kuo aveva previsto che il visore venisse lanciato a gennaio con un evento dedicato e che la spedizione in quantità sarebbe avvenuta per il secondo trimestre del 2023.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Fonte: 9to5mac
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 dic 2022
Link copiato negli appunti