Apple vola grazie all'iMac

L'azienda vuole stupire e ci riesce. I suoi risultati soprendono gli analisti, il titolo sale e l'iMac conquista anche utenti ex Windows. Una riscossa senza ombre


Cupertino (USA) – Apple piazza i suoi PC, soprattutto iMac, non solo a “first comers”, cioè a chi si avvicina ora al computing, ma anche a chi prima sfruttava i sistemi concorrenti basati su Windows. E nell’ultimo trimestre, il 28 per cento dei computer venduti sono andati alla prima categoria e il 17 per cento alla seconda: questo il segreto di uno dei trimestri più ricchi per la casa di Cupertino che ha superato tutte le previsioni.

I risultati finanziari presentati dall’azienda hanno sorpreso gli analisti, con il titolo che vola verso l’alto ben oltre le favorevoli previsioni della vigilia e con un utile netto che arriva a 233 milioni di dollari. Un dato che va confrontato ai 135 milioni di dollari dello stesso periodo dell’anno scorso.

Le entrate complessive per il trimestre che si è chiuso il primo aprile hanno toccato 1,94 miliardi di dollari, in crescita del 27 per cento rispetto agli stessi tre mesi del 1999. Va anche detto che tipicamente questo trimestre è quello più difficile per Apple, e questo perché tradizionalmente le sue vendite sul mercato delle scuole si esauriscono con l’inverno. I risultati sono quindi un segno dell’efficacia delle nuove strategie che si rivolgono ad un pubblico ben più ampio?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • gaetano di bernardo scrive:
    inf.
    salve sono a chiedere se sia possibile contattare le aziende produttrici di oro in sud africa e se vale la pena recarsi in sudafrica per rivenderlo qui.possibile sapere le quotazioni di li e qui?grazie gaetano di bernardo.
Chiudi i commenti