Arriva la PS3 da 40 GB. Tutto bene?

Sony sta per lanciare in Europa una versione di PlayStation 3 da 40 GB che, sacrificando qualche componente, porta il prezzo della console sotto i 400 euro. Nel frattempo il modello da 60 GB, scontato anch'esso, si avvia alla pensione...

Roma – Confermando le voci che circolavano con sempre maggiore insistenza dall’inizio di settembre, lo scorso venerdì Sony ha ufficialmente annunciato una nuova versione a basso costo di PlayStation 3 e la riduzione di prezzo dell’attuale modello da 60 GB.

La nuova versione della console, che sarà lanciata in Europa il prossimo 10 ottobre, costerà 399 euro , ovvero 200 euro meno rispetto all’attuale prezzo di PS3. Questo modello sacrifica sull’altare della convenienza un po’ di spazio disco e altre cosine più o meno importanti: l’hard disk interno è di 40 GB invece di 60, le porte USB sono due invece che quattro, manca il lettore di memory card e non si possono far girare i giochi per PlayStation 2.

La retrocompatibilità con i vecchi giochi è forse l’assenza più vistosa , e quella che nei forum ha già dato vita ad animati dibattiti. Come si ricorderà, a partire dalla versione europea di PS3 Sony ha eliminato dalla propria console l’hardware dedicato all’emulazione dei titoli PS2. I componenti esclusi, tra cui figura l’Emotion Engine, sono stati sostituti con un emulatore software. Stando così le cose, sono molti ora a chiedersi perché Sony abbia deciso di eliminare l’emulatore dalla PS3 da 40 GB : in fondo, sostengono alcuni, l’implementazione di tale funzionalità a livello di firmware non dovrebbe comportare alcun costo aggiuntivo in fase di produzione. Sony, da parte sua, sostiene che la compatibilità con i giochi per PS2 è sempre meno richiesta dai consumatori, questo anche grazie al sempre più ampio portafoglio di videogame nativi (che entro Natale dovrebbe raggiungere i 65 titoli). Non tutti sembrano però soddisfatti da questa risposta.

C’è chi afferma che le ragioni che hanno portato Sony a rimuovere l’emulatore PS2 (ma apparentemente non quello PSOne) possono essere soltanto due: questa funzionalità necessita ancora, per funzionare, di uno o più componenti hardware specifici (il cui costo inciderebbe sul prezzo finale della console); Sony ha voluto rendere più appetibile la versione da 60 GB (che, va ricordato, in USA è stata sostituita da quella da 80 GB).

PS3 Ma qui si apre un’altra questione: fin quando rimarrà sul mercato il modello da 60 GB? Se da un lato Sony ne ha infatti abbassato il prezzo, portandolo da 599 a 499 euro , dall’altro ha specificato che la promozione sarà valida “fino ad esaurimento scorte”: ciò lascia intendere che tale versione non verrà più prodotta , e sia dunque destinata a sparire dal mercato. Ma mentre in Nordamerica questa scelta è stata presa in concomitanza con l’ingresso sul mercato del modello da 80 GB, in Europa tale modello non è (ancora?) stato annunciato: anzi, negli scorsi mesi il colosso ha più volte negato l’intenzione di commercializzare la PS3 da 80 GB anche nel Vecchio Continente .

La versione da 40 GB è dunque destinata a rimanere l’unica scelta per i consumatori nostrani? Per il momento sembra proprio di sì; in ogni caso, è molto probabile che la risposta definitiva arriverà entro Natale. Peraltro Sony non ha ancora annunciato se e quando la PS3 a basso costo sbarcherà in Nordamerica : secondo David Reeves, presidente di Sony Computer Entertainment Europe, tale modello è stato progettato sulla base del feedback dei consumatori europei.

“L’introduzione della nuova PS3 è il risultato di un’attenta ricerca svolta sulla futura generazione di utenti PS3 per capire le loro esigenze e preferenze in fatto di intrattenimento”, ha dichiarato David Reeves, presidente di Sony Computer Entertainment Europe. “Questa ricerca ci ha permesso di fornire un sistema di gioco e intrattenimento ad alta definizione molto avanzato e, al tempo stesso, incredibilmente conveniente, configurato in base alle esigenze dei futuri utenti europei di PS3”.

Tornando all’attuale modello da 60 GB, questo conserverà il contenuto dello Starter Pack: un controller wireless Sixaxis e due giochi in omaggio.

A partire da fine ottobre, Sony distribuirà vari pack per il modello da 40 GB : uno da 435 euro, contenente il celebre gioco di calcio Pro Evolution Soccer 2008, ed uno da 415 euro, che includerà un film Blu-ray selezionato fra i campioni d’incassi di quest’anno ( Spider-man 3 , 300 , I Pirati dei Caraibi 3 ecc.)

Considerando che i ritmi di vendita di PlayStation 3 si mantengono al di sotto di quelli delle sue più economiche avversarie, Wii (249 euro) e Xbox 360 (279-349 euro), per Sony era cruciale ridurre il prezzo della propria console , soprattutto in vista delle non lontane festività natalizie. Resta da vedere se agli utenti europei questa PS3 “lite” piacerà più della precedente, e se la stragrande maggioranza dei nuovi acquirenti saprà rinunciare alla compatibilità con la gloriosa – e ancora vendutissima – PS2.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Tassoni C scrive:
    Googleserves 2.3 (beta) ?
    a quando il libro? :)
  • Onorio del Vero scrive:
    Non ha tutti i torti...
    Tutte le volte che mi imbatto in articoli sulla strategia manageriale di Google trovo scritto: la medi d'età dei dipendenti è di meno di 35 anni!Ora, anche fosse un pregio, mi sono sempre chiesto come fanno a mantenere questa media inalterata, visto che tutti invecchiano.L'unico modo è licenziare i più anziani! A questo punto il manager ha tutte le ragioni del mondo a parlare di discriminazione anagrafica.E le stock option non sono un argomento rilevante, la discriminazione non deve esserci per nessuno, fattorino o dirigente.
    • Imenottero scrive:
      Re: Non ha tutti i torti...

      E le stock option non sono un argomento
      rilevante, la discriminazione non deve esserci
      per nessuno, fattorino o
      dirigente.Certo non sono un argomento rilevante, anzi non sono nemmeno un argomento. Infatti le stock option non sono state addotte in nessuna argomentazione in merito al licenziamento.Se rileggi meglio ti accorgi che il licenziato lamenta oltre alla perdita dello stipendio, anche quello delle stock option. Non e' stato licenziato per il fatto di avere o non avere le stock option.Visto che l'azienda non si e' espressa non possiamo dire se il licenziamento sia stato motivato o meno.In questi casi quindi, quando si sente una sola campana, e' meglio sospendere il giudizio che parlare di discriminazione o avanzare l'idea che licenziono gli anziani.Oltretutto se Google dichiara che l'eta' MEDIA e' meno di 35 anni, non vuol dire che non ci siano anziani o che li licenzino, ma forse che assumono molta gente nuova. La media rimane inalterata anche se assumi tanto mica solo se licenzi. Per cui piano con i facili giudizi, anche perche' dire che licenziano gli anziani di fronte ad UN caso noto, mi pare proprio una sparata.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 ottobre 2007 09.09-----------------------------------------------------------
      • Guybrush scrive:
        Re: Non ha tutti i torti...
        - Scritto da: Imenottero[...]
        Certo non sono un argomento rilevante, anzi non[...]
        caso noto, mi pare proprio una
        sparata.Sottoscrivo in pieno e aggiungerei una tirata d'orecchi per P.I. il cui giornalista (CHE NON HA FIRMATO LA NOTIZIA) sembra saltare subito alle conclusioni.(Con la speranza che, la prossima volta, fara' meglio).G.T.
        • Andromaca scrive:
          Re: Non ha tutti i torti...
          - Scritto da: Guybrush
          - Scritto da: Imenottero
          [...]

          Certo non sono un argomento rilevante, anzi non
          [...]

          caso noto, mi pare proprio una

          sparata.

          Sottoscrivo in pieno e aggiungerei una tirata
          d'orecchi per P.I. il cui giornalista (CHE NON HA
          FIRMATO LA NOTIZIA) sembra saltare subito alle
          conclusioni.

          (Con la speranza che, la prossima volta, fara'
          meglio).

          G.T.Voi due sicuramente lavorate per Google. Sapevo che molte aziende pagano gente per parlare bene dei loro prodotti nei vari forum e ora sono certo che lo fa anche Google.Potete dire quanto volete che l'articolo non si fonda su certezze, ma nel momento stesso in cui un'azienda si vanta del fatto che l'età media dei suoi dipendenti è molto bassa, commette una discriminazione anagrafica questo è INNEGABILE.Inoltre, visto che non può crescere all'infinito, l'unico modo che avrà per mantenere inalterata la media, sarà licenziare i più vecchi. Oppure la matematica per Google non vale? ;-) Saluti
          • Burp scrive:
            Re: Non ha tutti i torti...
            - Scritto da: Andromaca
            Voi due sicuramente lavorate per Google. Sicuramenente in base a che ?
            Sapevo che molte aziende pagano gente per parlare
            bene dei loro prodotti nei vari forum Boh, puo' darsi.
            e ora sono
            certo che lo fa anche Google.Certo in base a che ?
            Potete dire quanto volete che l'articolo non si
            fonda su certezze, ma nel momento stesso in cui
            un'azienda si vanta del fatto che l'età media dei
            suoi dipendenti è molto bassa, commette una
            discriminazione anagrafica questo è
            INNEGABILE.Non so se se ne vanti. In ogni caso fare una media di un dato di fatto e comunicare un valore non mi sembra automaticamente equivalente ad effettuare una discriminazione in fase di assunzione o di fine rapporto.Direi che e' proprio negabile.
            Inoltre, visto che non può crescere all'infinito,All'infinito e' senz'altro improbabile, questo te lo concedo. Ma e' un'ovvieta' e come tale non vi e' un gran vanto nell'averla sottolineata.
            l'unico modo che avrà per mantenere inalterata la
            media, sarà licenziare i più vecchi.Non mi sembra abbia detto che intende mantenere inalterata la media. Si vedra'.
            Oppure la matematica per Google non vale? Di questo non sei certo ? Strano. Va be' che sarebbe stata un'altra convinzione senza basi.
          • Andromaca scrive:
            Re: Non ha tutti i torti...


            All'infinito e' senz'altro improbabile, questo te
            lo concedo. Ma e' un'ovvieta' e come tale non vi
            e' un gran vanto nell'averla
            sottolineata.Me lo "concedi"? Mi "vanto" di averlo sottolineato? Dico "ovvietà"?Davvero non conosci l'educazione. Non mi stupisce che tu ti sia ridotto a fare il leccappiedi di un'azienda americana. Spero che ti paghino bene almeno, visto che tra poco ti cacceranno per raggiunti limiti d'età.Ciao, fallito.
  • nordest scrive:
    beppe grillo e libro schiavi moderni
    purtroppo oggi vige la flessibilitàquindi quando uno rende di meno viene eliminatopoi che si tratti di un lavoratore che ha da mangiare e pagare le bollette a loro non importav day pure per la flessibilità come vogliono loro
    • Emilio Fede scrive:
      Re: beppe grillo e libro schiavi moderni
      certe volte uno viene eliminato perche rende troppo...
    • wax scrive:
      Re: beppe grillo e libro schiavi moderni
      - Scritto da: nordest
      purtroppo oggi vige la flessibilità
      quindi quando uno rende di meno viene eliminato
      poi che si tratti di un lavoratore che ha da
      mangiare e pagare le bollette a loro non
      importase uno rende meno va eliminato come è giusto che siala stessa cosa vale per un commerciante o un'industria incapace, se questa non rende, il mercato l'eliminerà in modo naturalese poi l'impiegato non rende perchè gli è saltata una rotellina al cervello o perchè ha problemi fisici, beh, in quel caso ci sono sempre le pensioni sociali

      v day pure per la flessibilità come vogliono loro
      • ------ scrive:
        Re: beppe grillo e libro schiavi moderni
        No, non sarà eliminata dal mercato finché per motovi elettorali locali qualche governo finanzia...Leggete qualche quotidiano e capirete di chi si parla...- Scritto da: wax
        - Scritto da: nordest

        purtroppo oggi vige la flessibilità

        quindi quando uno rende di meno viene eliminato

        poi che si tratti di un lavoratore che ha da

        mangiare e pagare le bollette a loro non

        importa

        se uno rende meno va eliminato come è giusto che
        sia

        la stessa cosa vale per un commerciante o
        un'industria incapace, se questa non rende, il
        mercato l'eliminerà in modo
        naturale

        se poi l'impiegato non rende perchè gli è saltata
        una rotellina al cervello o perchè ha problemi
        fisici, beh, in quel caso ci sono sempre le
        pensioni
        sociali




        v day pure per la flessibilità come vogliono
        loro
      • MeX scrive:
        Re: beppe grillo e libro schiavi moderni

        se uno rende meno va eliminato come è giusto che
        sia
        un giorno toccherà a te.
Chiudi i commenti