ASCAP: Pandora non avrà quella radio

La collecting society statunitense contro l'acquisizione annunciata dalla piattaforma di streaming, che vorrebbe un broadcaster radiofonico per godere dei tassi di royalty più bassi

Roma – I rappresentanti legali della collecting society statunitense American Society of Composers, Authors and Publishers (ASCAP) hanno depositato una mozione alla Federal Communications Commission (FCC) per bloccare le operazioni d’acquisto della piccola emittente radiofonica KXMZ-FM da parte del servizio di raccomandazione musicale Pandora. L’acquisizione del broadcaster di Rapid City non avverrebbe per soddisfare un reale interesse pubblico tra milioni di ascoltatori statunitensi.

Nelle accuse mosse da ASCAP, Pandora vorrebbe in realtà godere della specifica licenza rilasciata dalla Radio Music Licensing Committee (RMLC) e dunque approfittare dei tassi di royalty più bassi per le emittenti FM piuttosto che quelle esclusivamente digitali . In altre parole, la piattaforma di streaming musicale vorrebbe adottare un trucchetto per approfittare degli sconti previsti dalla stessa ASCAP per quelle stazioni online gestite da proprietari di emittenti ordinarie.

Per questo motivo , la FCC dovrebbe bloccare le operazioni d’acquisto che nulla avrebbero a che fare con i reali interessi del mercato o dei consumatori di Pandora .

In effetti, gli stessi vertici di Pandora avevano accusato ASCAP di pratiche discriminanti in violazione delle regole antitrust nella concessione dei diritti di licensing per la trasmissione di opere musicali dalle stazioni radiofoniche tradizionali e online. Con poco più di 70 milioni di ascoltatori, KXMZ-FM non rappresenta certo una radio di grande appeal nazionale. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti