L'Assistente Google su mobile, sempre più touch

Restyling in arrivo per l'applicazione mobile dell'Assistente Google, su dispositivi Android e iOS: più spazio è dedicato agli elementi visuali.

L'Assistente Google su mobile, sempre più touch

Quando manca ormai meno di una settimana all’evento di New York che il 9 ottobre permetterà di conoscere da vicino il nuovo hardware di bigG, ecco arrivare l’annuncio di un restyling per l’Assistente Google. La nuova veste dell’IA interessa le sue incarnazioni mobile, più precisamente quelle presenti su smartphone Android e iOS. Il rollout è come sempre graduale e impiegherà alcune settimane per raggiungere tutti gli utenti.

Assistente Google, l’evoluzione

I cambiamenti introdotti dal gruppo di Mountain View tengono conto delle modalità di interazione degli utenti: sebbene l’assistente virtuale sia nato con l’obiettivo dichiarato di semplificare la ricerca dei contenuti e delle informazioni attraverso la voce, oggi il 50% circa degli scambi si concretizza con l’inclusione di un comando touch. Così si spiega la scelta di attribuire una maggiore importanza agli elementi visuali. Lo stile delle schede richiama alla mente quello visto sugli smart display già in commercio e ciò che offrirà il modello Home Hub di Google che verrà presentato nella giornata di martedì.

Assistente Google, la nuova interfaccia

Input e output sia visivi sia vocali, dunque. Come riporta Google nel suo intervento sul blog ufficiale, le novità più importanti di questo update possono essere riassunte con un elenco:

  • elementi visivi più grandi e semplici da consultare rapidamente;
  • nuovi controlli e slider per gestire i dispositivi della smart home (luci, volume degli speaker ecc.);
  • interfaccia interattiva per modificare rapidamente i messaggi cambiando una parola, aggiungendo una virgola e così via;
  • su smartphone Android è più semplice accedere a una panoramica della giornata, basta aprire l’Assistente ed effettuare uno swipe verso l’alto per ottenere informazioni basate sulla fascia oraria e sulle interazioni recenti;
  • gli sviluppatori e i brand hanno ora a disposizione tool per sfruttare al meglio lo schermo del telefono.

Il restyling su Android e iOS

Come detto in apertura, il restyling dell’Assistente Google interesserà a breve sia la versione dell’IA attiva su smartphone Android sia la sua controparte per iOS. L’obiettivo di questa evoluzione è quello di semplificare ulteriormente l’esecuzione dei comandi (dall’invio di un messaggio al controllo delle apparecchiature domestiche) e l’ottenimento delle informazioni richieste (dalle previsioni meteo alle indicazioni stradali).

Il nuovo design unisce il meglio del testo e del parlato sul vostro telefono, offrendovi un’informazione rilevante proprio quando ne avete bisogno. Chiedete semplicemente qualcosa al vostro Assistente Google sul telefono e potrete interagire con immagini, slider e pulsanti per ottenere l’aiuto necessario in un tempo ridotto.

Assistente Google, la nuova interfaccia

Fonte: Google

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti