Automotive, per Corvette l'attacco è assicurato

Per dimostrare l'ennesimo caso di automotive vulnerabile i ricercatori scelgono il noto brand di auto sportive Chevrolet, che è possibile attaccare tramite dongle assicurativi usando un semplice smartphone. Il fix è già disponibile

Roma – Non bastassero i tanti problemi dei sistemi “interni” installati sulle autovetture ad alto contenuto tecnologico, i ricercatori della University of California, San Diego hanno trovato l’ennesima alternativa all’hacking dell’automotive tramite comunicazioni wireless malevole.

Questa volta l’obiettivo degli hacker white hat dell’università americana era costituito da un modello del 2013 della Chevrolet Corvette, mentre il punto di accesso sfruttato per l’attacco è rappresentato da un dispositivo di diagnostica on-board (OBD) collegato al sistema di infotainment di bordo e dotato di capacità di comunicazione wireless.

I sistemi OBD sono usati dalle compagnie di assicurazione, dalle agenzie federali americane e persino da Uber per tenere sotto controllo le attività delle automobili compatibili, e nel caso dei ricercatori USA è bastato servirsi di messaggi testuali (SMS) per sfruttare le vulnerabilità dei dongle e controllare da remoto l’autovettura.

Le falle nei dispositivi OBD hanno permesso agli esperti americani di avviare i tergicristalli e azionare i freni alle basse velocità, mentre gli autori sottolineano come sia possibile modificare gli attacchi per ottenere l’accesso anche ad altri sistemi di bordo vitali come le serrature, il volante e persino la trasmissione.

L’attacco ha preso di mira un singolo modello di Chevrolet Corvette con un dongle OBD sviluppato dalla società francese Metromile, già da tempo avvertita dell’esistenza della falla e impegnatasi a recapitare, via wireless, gli aggiornamenti di sicurezza necessari a chiudere il buco. In teoria anche gli altri veicoli che fanno uso di dispositivi OBD sono vulnerabili.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • La semplice verita scrive:
    WinFAIL
    HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!Windows ormai è talmente marcio che non sanno più come arginare le voragini e sono costretti ad aggiornarvelo sotto il cu*o, e i winaro subiscono le frustate sul muso come dei cani col padrone!HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!
    • kriss scrive:
      Re: WinFAIL
      Ma perchè tu linux non lo aggiorni mai? Io sul pc con Mint (sì, ne ho anche uno con win, non sono un talebano come un sacco di gente qui) vedo spesso una bella serie di patch, quindi non diciamo razzate.
    • mimmo scrive:
      Re: WinFAIL
      ...sono sicuro che adesso starai leggendo punto informatico da un pc windows....
    • anverone99 scrive:
      Re: WinFAIL
      - Scritto da: La semplice verita
      HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!

      Windows ormai è talmente marcio che non sanno più
      come arginare le voragini e sono costretti ad
      aggiornarvelo sotto il cu*o, e i winaro subiscono
      le frustate sul muso come dei cani col
      padrone!

      HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA!Da utente Winux (win10 + Xubuntu) posso garantirti che come aggiornamenti win e Linux sono mooooolto simili. Anzi, qualsiasi distro Linux e' SEMPRE una beta.Quindi smetti di fare l'asino, che siamo scarsi a biada.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 agosto 2015 13.34-----------------------------------------------------------
  • Il becchino dei winari scrive:
    La falla da tappare è windows stesso
    In quanto tale. Con win10 e la nuova "privacy" policy è diventato uno spyware a tutti gli effetti, se fosse stato rilasciato da un'azienda diversa da microsoft tutti gli antivirus bloccherebbero l'upgrade. Poi vorrei sapere che XXXXX sta a fare il garante della privacy, è palese che la distribuzione di windows 10 in Italia sia illegale, e probabilmente in molti altri paesi (i testi delle email, i dati di navigazione e la registrazione della vostra voce vengono uploadati a microsoft, manifesta violazione dell'articolo 15 della Costituzione sulla riservatezza delle comunicazioni). E non mi tirate fuori la panzana che si può disabilitare tutto, non ci crede più nessuno, neanche le marchette di ArsTechnica, sito notoriamente pro-microsoft:http://arstechnica.com/information-technology/2015/08/even-when-told-not-to-windows-10-just-cant-stop-talking-to-microsoft/
    • AbbassoIlGa rante scrive:
      Re: La falla da tappare è windows stesso
      - Scritto da: Il becchino dei winari

      Poi vorrei sapere che XXXXX sta a fare il garante
      della privacyChi, l'idiota che ha fatto passare anche il maxi archivio con tutti i saldi dei conti correnti che non hanno manco in Cina? E' evidente che non lavori nell'interesse dei cittadini, scordati di essere tutelato da quel figuro.
  • Giuseppe Rossi scrive:
    Patch
    Componente essenziale del sistema operativo in grado di renderlo funzionante.La quantità di patch presenti in un sistema operativo è direttamente proporziale alla sua bontà e performance, è quindi raccomandato non installare alcun sistema operativo che non sia dotato di una composizione di patch in Gb almeno uguale o superiore alla sua dimensione originale.---Dis. Patch - Pezza - Forma di tessuto usata per coprire buchi e parti consumate su un indumento allo scopo di prolungarne l'usabilità.
    • truciolo scrive:
      Re: Patch
      Dis. Patch - Pezza - Forma di tessuto usata per
      coprire buchi e parti consumate su un indumento
      allo scopo di prolungarne
      l'usabilità.il loro logo in effetti assomiglia ad un patchwork stilizzato
      • anverone99 scrive:
        Re: Patch

        Dis. Patch - Pezza - Forma di tessuto usata per

        coprire buchi e parti consumate su un indumento

        allo scopo di prolungarne

        l'usabilità.

        il loro logo in effetti assomiglia ad un
        patchwork
        stilizzatoE il logo di SVG? (rotfl)https://logos.bugcrowdusercontent.com/logos/76a5/667a/acbb406e/small_aa8ec2c0014b1b9411b1b3637bc5164f_avg_logo.PNG
  • Dipartiment o Scuola Educazione scrive:
    Un bastimento carico carico di...
    Windows, è arrivato un bastimento carico carico di... patch? No, di me...a!(anonimo)
  • truciolo scrive:
    agosto
    Microsoft, un agosto un quindicennio carico di patch
    • sgabbio scrive:
      Re: agosto
      01/10
    • winarino scrive:
      Re: agosto
      E infatti addesso windows è un sistema operativo sicuro. :)
      • Il becchino dei winari scrive:
        Re: agosto
        - Scritto da: winarino
        E infatti addesso windows è un sistema operativo
        sicuro.
        :)Sì, è sicuramente una porcheria.
    • .... scrive:
      Re: agosto
      - Scritto da: truciolo
      Microsoft, <s
      un agosto </s
      un quindicennio
      carico di
      patchTutti gli Os necessitano di patch, quindi se arrivano è un pregio.meglio così che la situazione di android in cui le patch1) non arrivano2) ma forse adesso sì, due/tre produttori han fatto giurin giurello!11233) ma in ogni caso non a tutti (eh... ma io sono furbo, ho il nexussss!3874, me lo viene ad aggiornare Brin in persona)4) Eh, ma non è mica colpa di Google, ma dei produttori quindi va bene avere un device aperto come una piazza. (O NO?)5) ah, ma basta mettere la ROM del cantinaro russo, con quella nessun problema, guarda qui funziona tutto beni6) eh ma Windows/iOs hanno bug grossi quindi che problema c'è se li abbiamo anche noi!27378 (Nessuno guarda!)Un bel riassunto del livello di questo forum.
      • truciolo scrive:
        Re: agosto

        Tutti gli Os necessitano di patche dove sta scritto? se erano automobili e dovevi fare un richiamo ogni giorno cosa facevi?dopo quanti mesi falliva la casa automobilistica? sono fatti male, di fretta e maltestati, l'informatica e' diventata una discarica
        • Max scrive:
          Re: agosto
          - Scritto da: truciolo

          Tutti gli Os necessitano di patch

          e dove sta scritto? Sta scritto nel fatto che un software, essendo scritto da umani (e per la legge dei grandi numeri, milioni di righe di codice), ha sicuramente degli errori. Chi pensa che un software sia esente da bug è un illuso. O uno sprovveduto.
          • truciolo scrive:
            Re: agosto
            Anche gli areoplani sono fatti da 4 milioni di pezzi eppure non sono una discarica come lo e' diventata l'informatica, cadrebbero piu' aerei oggi di tutti quelli caduti durante la seconda guerra mondiale se i produttori di aerei seguissero lo stesso ragionamento.I milioni di linee di codice mi sembra una scusa piu' che altro del tanto e fatto male per arraffare piu' soldi possibile.
          • ... scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: truciolo
            Anche gli areoplani sono fatti da 4 milioni di
            pezzi eppure non sono una discarica come lo e'
            diventata l'informatica, cadrebbero piu' aerei
            oggi di tutti quelli caduti durante la seconda
            guerra mondiale se i produttori di aerei
            seguissero lo stesso
            ragionamento.
            I milioni di linee di codice mi sembra una scusa
            piu' che altro del tanto e fatto male per
            arraffare piu' soldi
            possibile.quindi tu pensi di risolverla in che modo? Piangendo nei forum?non mi parlare di codice open: gli aggiornamenti ci sono tali e quali (e ben vengano, peraltro)
          • Max scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: truciolo
            Anche gli areoplani sono fatti da 4 milioni di
            pezzi eppure non sono una discarica come lo e'
            diventata l'informatica, cadrebbero piu' aerei
            oggi di tutti quelli caduti durante la seconda
            guerra mondiale se i produttori di aerei
            seguissero lo stesso
            ragionamento.
            I milioni di linee di codice mi sembra una scusa
            piu' che altro del tanto e fatto male per
            arraffare piu' soldi
            possibile.Ma che paragone è? Un oggetto come un aeroplano è fatto da milioni di pezzi ok, ma sono progettati da software e con rigorosi (e affidabili) calcoli matematici. Difatti se uno di quei software dovesse sbagliare i calcoli sarebbero sbagliati, e di fatto anche il pezzo costruito. Un software è fatto da persone, manualmente e con degli strumenti di creazione e controllo, che a sua voltra essendo software sono stati fatti da altre persone e quindi possono sbagliare anch'essi. Ma soprattutto non possono prevedere qualunque cosa, solamente quelle per cui sono stati creati. Ovvio che uno sviluppo software avrà sempre degli errori.
          • panda rossa scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Max
            - Scritto da: truciolo

            Anche gli areoplani sono fatti da 4 milioni
            di

            pezzi eppure non sono una discarica come lo
            e'

            diventata l'informatica, cadrebbero piu'
            aerei

            oggi di tutti quelli caduti durante la
            seconda

            guerra mondiale se i produttori di aerei

            seguissero lo stesso

            ragionamento.

            I milioni di linee di codice mi sembra una
            scusa

            piu' che altro del tanto e fatto male per

            arraffare piu' soldi

            possibile.

            Ma che paragone è? Un oggetto come un aeroplano è
            fatto da milioni di pezzi ok, ma sono progettati
            da software Software che hanno dei bug in base a quanto hai sostenuto prima.
            Un software è fatto da persone, manualmente e con
            degli strumenti di creazione e controllo, che a
            sua voltra essendo software sono stati fatti da
            altre persone e quindi possono sbagliare
            anch'essi. Pure un tornio e' una macchina costruita da una persona e utilizzata da un'altra persona.
            Ma soprattutto non possono prevedere
            qualunque cosa, solamente quelle per cui sono
            stati creati.Con un tornio ci sagomi qualunque tipo di pezzo.
            Ovvio che uno sviluppo software avrà sempre degli
            errori.Quindi anche i pezzi disegnati dai software li avranno...
        • ... scrive:
          Re: agosto
          - Scritto da: truciolo
          e dove sta scritto?chiedi a chiunque abbia mai sviluppato un software.
          se erano automobili e dovevi
          fare un richiamo e' quello che sta avvenendo da qualche tempo, la auto stanno cadendo tutte come funghi.
          • ... scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: truciolo


            e dove sta scritto?

            chiedi a chiunque abbia mai sviluppato un
            software.OpenBSD ha avuto meno exploit remoti nella sua storia di quanti ne abbia avuti Adobe Reader in 6 mesi.

            se erano automobili e dovevi

            fare un richiamo

            e' quello che sta avvenendo da qualche tempo, la
            auto stanno cadendo tutte come
            funghiPer via del software.
          • .... scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: truciolo
            OpenBSD ha avuto meno exploit remoti nella sua
            storia di quanti ne abbia avuti Adobe Reader in 6
            mesi.visto che tu stesso ammetti che ne ha avuti, non cambia di una virgola quello che ho scritto.Tu mi vuoi dire che OpenBSD è meglio della roba Adobe? Bravo hai vinto un sacchettino pieno di XXXXX.Ma non è questo il tema della discussione.La discussione verte sul fatto che è maglio averli gli aggiornamenti piuttosto che non averli (come succede in Android).Se non sei d'accordo su questo, mi spiace ma non sei un interlocutore onesto.Se invece sei d'accordo su questo ma mi attacchi in ogni modo cambiando discorso, allora sei un troll.Se, in ultima istanza, vorresti che il software fosse inviolabile, un piagnisteo su un forum non cambierà certo la situazione.

            e' quello che sta avvenendo da qualche tempo, la

            auto stanno cadendo tutte come

            funghi

            Per via del software.Hai altre perle di saggezza da elargire?
          • ... scrive:
            Re: agosto
            Chiedere che un sistema operativo non abbia mai problemi di sicurezza è come chiedere che una macchina non si guasti mai.Quello che si chiede non è software senza bug, si chiede software che sia fatto con senno e valutando i pro e i contro per la sicurezza. Che non sia il marchettaro che decide che vuole assolutamente questa feature prima possibile perché sembra "cool" anche se non c'è tempo per farla in modo corretto e sicuro.
          • .... scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: ...
            Quello che si chiede non è software senza bug, si
            chiede software che sia fatto con senno e
            valutando i pro e i contro per la sicurezza. Che
            non sia il marchettaro che decide che vuole
            assolutamente questa feature prima possibile
            perché sembra "cool" anche se non c'è tempo per
            farla in modo corretto e
            sicuro.non ho mai scritto o fatto intenderei l contrario.Riguardo alle auto poi sono il primo che si è scagliato contro la mancanza di senno dei produttori (con tanto di qualche ritardato che mi dava contro perché secondo lui uno che si infila nel mio box e mi manomette i freni è la stessa cosa di un bot che fa la stessa cosa in larga scala da un IP anonimizzato).
        • Il becchino dei winari scrive:
          Re: agosto
          - Scritto da: truciolo

          Tutti gli Os necessitano di patch

          e dove sta scritto? se erano automobili e dovevi
          fare un richiamo ogni giorno cosa facevi?dopo
          quanti mesi falliva la casa automobilistica? sono
          fatti male, di fretta e maltestati, l'informatica
          e' diventata una
          discaricaE' windows che è una discarica. E' un SO creato per far usare i computer anche a cerebrolesi, casalinghe e ottantenni, da sempre un pateracchio, ormai divenuto uno spyware sia per le aziende pubblicitarie sia per l'NSA. In ambito professionale il sistemista winaro ("microsoft certified professional", LOL!) è l'equivalente della donna delle pulizie immigrata part-time in un laboratorio di fisica, in termini sia di competenza, sia di rango professionale, sia di salario.
          • Max scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Il becchino dei winari
            In ambito professionale il sistemista winaro
            ("microsoft certified professional", LOL!) è
            l'equivalente della donna delle pulizie immigrata
            part-time in un laboratorio di fisica, in
            termini sia di competenza, sia di rango
            professionale, sia di
            salario.L'importante è crederci... ;)
          • Il becchino dei winari scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Max
            - Scritto da: Il becchino dei winari

            In ambito professionale il sistemista winaro

            ("microsoft certified professional", LOL!) è

            l'equivalente della donna delle pulizie
            immigrata

            part-time in un laboratorio di fisica, in

            termini sia di competenza, sia di rango

            professionale, sia di

            salario.

            L'importante è crederci... ;)Basta guardare le buste paga, non è una questione di fede. A Milano un sistemista Linux con 2-3 anni di esperienza non si trova a meno di 2000 euro netti mensili, quelli Windows li trovi a iosa a 1200. Va detto che i primi in genere gestiscono sistemi molto più sofisticati (CED, ecc...) e quindi hanno più responsabilità e più XXXXXX, i secondi invece si occupano di banali desktop e il massimo del problema è la segretaria che non riesce a installare il driver della stampante nuova.
          • Max scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Il becchino dei winari

            Basta guardare le buste paga, non è una questione
            di fede. A Milano un sistemista Linux con 2-3
            anni di esperienza non si trova a meno di 2000
            euro netti mensili, quelli Windows li trovi a
            iosa a 1200. Va detto che i primi in genere
            gestiscono sistemi molto più sofisticati (CED,
            ecc...) e quindi hanno più responsabilità e più
            XXXXXX, i secondi invece si occupano di banali
            desktop e il massimo del problema è la segretaria
            che non riesce a installare il driver della
            stampante
            nuova.Ripeto, l'importante è crederci... ;)http://offerta.jobisjob.it/milano-lombardia/personnel-and-systems-srl/giovani-sistemisti-appassionati-linux-e-open-source/offerta-lavoro-n35b2odwe2mwvmg4suofukkslm?pos=8http://offerta.jobisjob.it/milano-lombardia/personnel-and-systems-srl/sistemisti-linux--attivita-internazionale-progetti-complessi/offerta-lavoro-5r5f3vdxtye6ltlymte75vqwdq?pos=1Certo che se paragoni un sistemista a un operatore helpdesk allora...
          • Il becchino dei winari scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Max
            - Scritto da: Il becchino dei winari



            Basta guardare le buste paga, non è una
            questione

            di fede. A Milano un sistemista Linux con 2-3

            anni di esperienza non si trova a meno di
            2000

            euro netti mensili, quelli Windows li trovi a

            iosa a 1200. Va detto che i primi in genere

            gestiscono sistemi molto più sofisticati
            (CED,

            ecc...) e quindi hanno più responsabilità e
            più

            XXXXXX, i secondi invece si occupano di
            banali

            desktop e il massimo del problema è la
            segretaria

            che non riesce a installare il driver della

            stampante

            nuova.

            Ripeto, l'importante è crederci... ;)
            http://offerta.jobisjob.it/milano-lombardia/person
            http://offerta.jobisjob.it/milano-lombardia/person


            Certo che se paragoni un sistemista a un
            operatore helpdesk
            allora...Bisogna vedere cosa significa "giovani sistemisti Linux": smanettoni di 19 anni al primo impiego? E poi quelle sono OFFERTE, bisogna vedere chi e quanti sono disposti ad accettarle. Dove sto io a meno di 40mila annui non abbiamo trovato nessuno che avesse un minimo di esperienza (2-3 anni su sistemi critici). Per winzozz invece si trovano milleuristi, manco fossero candidati al call center.Quanto alla differenza tra operatori heldesk e sistemisti, in ambito winzozz molto semplicemente non esiste, trattandosi di un sistema usato quasi unicamente sui desktop. I CED usano linux o BSD, col cacchio che lasciano sistemi critici in mano a Cortana.
          • Max scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Il becchino dei winari
            Bisogna vedere cosa significa "giovani sistemisti
            Linux": smanettoni di 19 anni al primo impiego? E
            poi quelle sono OFFERTE, bisogna vedere chi e
            quanti sono disposti ad accettarle. Dove sto io a
            meno di 40mila annui non abbiamo trovato nessuno
            che avesse un minimo di esperienza (2-3 anni su
            sistemi critici). Per winzozz invece si trovano
            milleuristi, manco fossero candidati al call
            center.Si vabbè allora di sto passo "bisogna vedere che significa" si mette in discussione tutto. Allora potremmo anche pensare che nella tua azienda hanno cercato male, ed alla fine hanno pagato troppo. No?Ok sono solo esempi di offerte, ma normalmente le offerte stanmno in linea col mercato, non si spara più in alto o in basso. Perchè si pagherebbe troppo o l'offerta non verrà mai accettata da nessuno.

            Quanto alla differenza tra operatori heldesk e
            sistemisti, in ambito winzozz molto semplicemente
            non esiste, trattandosi di un sistema usato quasi
            unicamente sui desktop. I CED usano linux o BSD,
            col cacchio che lasciano sistemi critici in mano
            a
            Cortana.Eccone un altro che conosce bene i sistemi Windows... E il mercato. Lavori con Panda? ;)http://www.informationweek.com/software/operating-systems/2015-server-os-outlook-cloudy-chance-of-containers/d/d-id/1316553E magari molti di quei sistemi, anche Linux, sono sorretti da Windows (Hyper-V)...http://www.enterprisetech.com/2014/07/08/vmware-microsoft-rule-x86-server-virtualization/
          • Il becchino dei winari scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Max
            - Scritto da: Il becchino dei winari

            Bisogna vedere cosa significa "giovani
            sistemisti

            Linux": smanettoni di 19 anni al primo
            impiego?
            E

            poi quelle sono OFFERTE, bisogna vedere chi e

            quanti sono disposti ad accettarle. Dove sto
            io
            a

            meno di 40mila annui non abbiamo trovato
            nessuno

            che avesse un minimo di esperienza (2-3 anni
            su

            sistemi critici). Per winzozz invece si
            trovano

            milleuristi, manco fossero candidati al call

            center.

            Si vabbè allora di sto passo "bisogna vedere che
            significa" si mette in discussione tutto. Allora
            potremmo anche pensare che nella tua azienda
            hanno cercato male, ed alla fine hanno pagato
            troppo.
            No?No, perchè di recente alcuni se ne sono anche andati (a guadagnare di più). L'anno scorso m'hanno dato un aumento del 20% senza che dicessi nulla perchè hanno visto un'email che mi è arrivata da un concorrente, e di cui tra l'altro mi fregava meno di zero.
            Ok sono solo esempi di offerte, ma normalmente le
            offerte stanmno in linea col mercato, non si
            spara più in alto o in basso. Perchè si
            pagherebbe troppo o l'offerta non verrà mai
            accettata da
            nessuno.Sì che si fa. Ci si prova. Le offerte vengono pubblicate, poi dopo i colloqui c'è una trattativa. O quantomeno questa è la norma coi professionisti Unix, gli altri si magnano la minestra.



            Quanto alla differenza tra operatori heldesk
            e

            sistemisti, in ambito winzozz molto
            semplicemente

            non esiste, trattandosi di un sistema usato
            quasi

            unicamente sui desktop. I CED usano linux o
            BSD,

            col cacchio che lasciano sistemi critici in
            mano

            a

            Cortana.

            Eccone un altro che conosce bene i sistemi
            Windows... E il mercato. Lavori con Panda?
            ;)

            http://www.informationweek.com/software/operating-

            E magari molti di quei sistemi, anche Linux, sono
            sorretti da Windows
            (Hyper-V)...
            http://www.enterprisetech.com/2014/07/08/vmware-miSi vabbeh buonanotte. Tu devi cercare esempi col lanternino, a me bastano le PAGINE GIALLE. Il 90% delle grandi imprese ha CED con Linux o BSD. Ciccio, mi rendo conto che sistemare le stampanti ai dipendenti non sia una gran soddisfazione professionale.
          • Max scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Il becchino dei winari
            Si vabbeh buonanotte. Tu devi cercare esempi col
            lanternino, a me bastano le PAGINE GIALLE. Il 90%
            delle grandi imprese ha CED con Linux o BSD.Ah beh, i famosi CED e DataCenter italiani, all'avanguardia mondiale, affidabili, ma soprattutto gestiti da persone competenti ed aggiornate.. Difatti hanno un peso rilevante a livello mondiale. Statistiche mondiali invece sono razzate... :)
            Ciccio, mi rendo conto che sistemare le stampanti
            ai dipendenti non sia una gran soddisfazione
            professionale.Non lo so, ma vedo che te ne intendi, e quindi mi fido. ;)
          • Il becchino dei winari scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Max
            - Scritto da: Il becchino dei winari

            Si vabbeh buonanotte. Tu devi cercare esempi
            col

            lanternino, a me bastano le PAGINE GIALLE.
            Il
            90%

            delle grandi imprese ha CED con Linux o BSD.

            Ah beh, i famosi CED e DataCenter italiani,
            all'avanguardia mondiale, affidabili, ma
            soprattutto gestiti da persone competenti ed
            aggiornate.. Difatti hanno un peso rilevante a
            livello mondiale. Statistiche mondiali invece
            sono razzate...Certo, a livello mondiale la stima del 90% è decisamente sottostimata, 97-98% sarebbe più accurato. Basta guardare la lista dei supercomputer più potenti sulla terra, non ne trovi NEANCHE UNO con winzozz, è dominio totale per i kernel linux e BSD:www.top500.orgSai com'è, quando c'è da usare un cluster Cray per simulare un'esplosione nucleare temo che non si fidino molto di Cortana e dei ripara-stampanti.
          • anverone99 scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Il becchino dei winari
            E' windows che è una discarica. E' un SO creato
            per far usare i computer anche a cerebrolesi,
            casalinghe e ottantenniE' questo che vi rode? Che win possa essere usato anche da persone fuori dall'ambito informatico? Ce l'hai con le casalinghe e le persone anziane?

            In ambito professionale il sistemista winaro
            ("microsoft certified professional", LOL!) è
            l'equivalente della donna delle pulizie immigrata
            part-time in un laboratorio di fisica, in
            termini sia di competenza, sia di rango
            professionale, sia di
            salario.Forse sei davvero competente, di rango professionale e col salario alto, ma non devi essere una gran persona
          • Il becchino dei winari scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: anverone99
            - Scritto da: Il becchino dei winari


            E' windows che è una discarica. E' un SO creato

            per far usare i computer anche a cerebrolesi,

            casalinghe e ottantenni

            E' questo che vi rode? Che win possa essere usato
            anche da persone fuori dall'ambito informatico?Mi rode che con la scusa di dare un computer a tutti si sia svalutata la professione, si sia finiti per piazzare uno spyware nelle case della larga maggioranza della popolazione, oltre ad aver reso un'eccezione il codice aperto (fino ai primi anni '80 era la norma). Dovrebbe "rodere" anche a te, se avessi a cuore sia il portafogli, sia la Democrazia, ma evidentemente non sono argomentazioni alla portata dei winari.
          • .... scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Il becchino dei winari
            Mi rode che con la scusa di dare un computer a
            tutti si sia svalutata la professione, si sia
            finiti per piazzare uno spyware nelle case della
            larga maggioranza della popolazioneanche fuori casa, grazie ad Android (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Max scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: Il becchino dei winari
            Mi rode che con la scusa di dare un computer a
            tutti si sia svalutata la professione, si sia
            finiti per piazzare uno spyware nelle case della
            larga maggioranza della popolazione, oltre ad
            aver reso un'eccezione il codice aperto (fino ai
            primi anni '80 era la norma). Dovrebbe "rodere"
            anche a te, se avessi a cuore sia il portafogli,
            sia la Democrazia, ma evidentemente non sono
            argomentazioni alla portata dei
            winari.Mamma mia che qualunquismo... La professione informatica, di cui faccio parte anche io da oltre 20 anni, si è svalutata NON a causa delle "casalinghe di Voghera" o della facilità d'uso di Windows o altri sistemi, ma semplicemente a causa di beoti che per arraffare il più possibile nell'immediato anzichè valutare il proprio lavoro si sono messi in concorrenza spietata con tutti, sfasciando il mercato, dicendo "ma va, sta cosa è semplice te la faccio io per 2 pomodori e 3 patate". Amministrare (sreiamente) un sistema NON è come smanettare su un pc, e questo lo sanno bene tutti, anche le varie "casalinghe" che al minimo problema chiamano gli amici per aiutarli. Ricordati bene, sono i tuoi (nostri) stessi colleghi che hanno "depresso" una professione, non i sistemi stessi.
          • panda rossa scrive:
            Re: agosto
            - Scritto da: anverone99

            E' questo che vi rode? Che win possa essere usato
            anche da persone fuori dall'ambito informatico?
            Ce l'hai con le casalinghe e le persone anziane?No! Ce l'abbiamo con M$ che invece di approfittare della sua posizione per poter istruire casalinghe e pensionati e stimolarli e farli appassionare ai computer, li sta lobotomizzando peggio che apple.
        • kriss scrive:
          Re: agosto
          - Scritto da: truciolo

          Tutti gli Os necessitano di patch

          e dove sta scritto? se erano automobili e dovevi
          fare un richiamo ogni giorno cosa facevi?dopo
          quanti mesi falliva la casa automobilistica? sono
          fatti male, di fretta e maltestati, l'informatica
          e' diventata una
          discaricaMa perchè tu linux non lo aggiorni mai? Io sul pc con Mint (si ne ho anche uno con win) vedo spesso una bella serie di patch, quindi non diciamo razzate.
  • windos vista xp 10 scrive:
    non capisco una cosa
    ma dunque con windows 10 l'active x del flash per ie11/edge è integrato nel sistema e si aggiornerà tramite windows update?
    • Zucca Vuota scrive:
      Re: non capisco una cosa
      - Scritto da: windos vista xp 10
      ma dunque con windows 10 l'active x del flash per
      ie11/edge è integrato nel sistema e si aggiornerà
      tramite windows
      update?Si. Come con 8.
      • windows vista xp 10 scrive:
        Re: non capisco una cosa
        - Scritto da: Zucca Vuota
        - Scritto da: windos vista xp 10

        ma dunque con windows 10 l'active x del
        flash
        per

        ie11/edge è integrato nel sistema e si
        aggiornerà

        tramite windows

        update?

        Si. Come con 8.finchè sul web sarà necessario meglio così, un pensiero in meno. l'auto update del flash player stesso, aggiornava automaticamente una volta si e decine di volte no.
  • ... scrive:
    "Anche Adobe aggiorna"
    Anche Adobe aggiorna?non conosco, che è?
    • ... scrive:
      Re: "Anche Adobe aggiorna"
      - Scritto da: ...
      Anche Adobe aggiorna?
      non conosco, che è?di solito si prendono due notizie troppo piccole per fare duee articoli indipendenti e li si butta insieme per avere un testo un po piu' rimpolpato. Spesso salta fuori un miscuglio inutile tipo banane e bulloni, ma... e' un articolo di maruccia, dopotutto: che pretendiamo?
Chiudi i commenti