AWS: Neural Text-to-Speech e più stile

AWS annuncia due nuovi passi avanti per i propri servizi text-to-speech: machine learning e stili di lettura possono fare la differenza.
AWS annuncia due nuovi passi avanti per i propri servizi text-to-speech: machine learning e stili di lettura possono fare la differenza.

Carla, Bianca e Giorgio sono le tre voci che il servizio AWS Polly mette a disposizione per le trascrizioni text-to-voice di Amazon AWS in Italiano. Per Carla, Bianca e Giorgio arriveranno presto tre novità che fin da oggi sono invece disponibili per le omologhe versioni in lingua Inglese (Amy, Emma, Brian, Ivy, Joanna, Kendra, Kimberly, Salli, Joey, Justin e Matthew), ossia la Neural Text-To-Speech ed il Newscaster Style.

AWS Polly: le novità

Il cloud Amazon si arricchisce pertanto di un servizio di qualità ancor migliore, di cui i media potranno far tesoro per aggiungere nuove risorse alla propria offerta agli utenti.

Neural Text-to-Speech

La prima novità annunciata da Amazon è relativa ad un nuovo approccio al machine learning che trasforma la NTTS in un importante passo avanti nel servizio di trascrizione e nella qualità del testo parlato. Il risultato è oltremodo naturale ed espressivo, migliorando così la sintetizzazione del file risultante e l’empatia che si viene a creare tra il testo e l’ascoltatore.

Newscaster Style

La seconda novità è relativa ad un vero e proprio stile di lettura, adeguato quindi per un certo contesto ed un certo “feeling” tra il lettore e l’ascoltatore. In questo caso si tratta di una lettura pensata per testi informativi, quali le notizie: l’approccio della sintetizzazione deve ottimizzare la chiarezza delle parole e della trasmissione del messaggio, con tutte quelle sfumature necessarie per rendere la lettura quanto più simile possibile a quanto realizzato dagli speaker radiofonici o televisivi.

Fonte: AWS
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

31 07 2019
Link copiato negli appunti