Backup offsite del NAS (QNAP e Synology) con Cubbit

Backup offsite del NAS (QNAP e Synology) con Cubbit

Backup offsite del NAS QNAP e Synology: come configurarlo e impostarlo con Cubbit, in modo da proteggere i dati aziendali.
Backup offsite del NAS (QNAP e Synology) con Cubbit
Backup offsite del NAS QNAP e Synology: come configurarlo e impostarlo con Cubbit, in modo da proteggere i dati aziendali.

Attrezzarsi con un server NAS in ufficio e in azienda non mette al riparo da incidenti che dovessero verificarsi sul dispositivo di storage stesso. Effettuare un backup offsite significa proteggersi efficacemente da tutti quei possibili disastri che potrebbero riguardare proprio i NAS. Non c’è configurazione RAID che tenga quando si presentano gravi problemi hardware, in caso di errore umano, di furto del dispositivo, di situazioni come allagamenti, incendi e così via. La strategia del backup 3-2-1 è un approccio vincente: aiuta a mettersi al riparo dalla stragrande maggioranza delle problematiche che possono avere effetti dirompenti sull’integrità e sulla disponibilità del dato.

Il backup 3-2-1 suggerisce la creazione di almeno una copia offsite dei dati, ovvero al di fuori del perimetro aziendale. Le informazioni possono essere memorizzate su un server cloud oppure in un’altra filiale della stessa azienda, ad esempio utilizzando un collegamento VPN.

Cloud backup iper-resiliente con Cubbit

Proprio al fine di spazzare via tutte le complicazioni legate al backup offsite del contenuto dei NAS QNAP e Synology, Cubbit offre una soluzione iper-resiliente che dà modo di creare copie di sicurezza dei file aziendali, capace di amalgamarsi con l’ecosistema di prodotti e servizi eventualmente già utilizzati nella propria organizzazione.

Spieghiamo meglio. I NAS QNAP e Synology sono prodotti S3-compatibili. La sigla S3 sta per “Simple Storage Service“: è un servizio di cloud storage fornito da Amazon Web Services (AWS) ed è progettato per offrire uno spazio di archiviazione accessibile e gestibile a distanza.

Configurando opportunamente il server NAS, il dispositivo può creare e aggiornare continuamente le copie di backup del suo contenuto memorizzate su server remoti, proprio grazie al servizio S3.

L’idea di Cubbit è quella di ottimizzare il backup offsite prendendo ciò che c’è di buono in S3 e aggiungendo una serie di caratteristiche esclusive e innovative. A differenza di altri provider cloud,  l’italiana Cubbit ha infatti introdotto il concetto di cloud storage geo-distribuito. I dati degli utenti non sono conservati in un singolo data center bensì sono crittografati, frammentati e infine replicati su un ampio numero di nodi interconnessi con uno schema peer-to-peer (P2P).

Cloud storage geo-distribuito: i pilastri
Questo significa che se uno o più nodi della rete Cubbit dovessero avere dei problemi, il dato di ciascun utente sarà sempre e comunque disponibile, accessibile e integro. L’uso della crittografia contribuisce inoltre a fare in modo che nessun soggetto possa accedere al contenuto. Ad eccezione del proprietario del dato e degli utenti eventualmente autorizzati.

Ecco perché il backup di Cubbit è iper-resiliente: non è un claim commerciale. Tutt’altro. La piattaforma Cubbit assicura infatti una durabilità dei dati del 99,999999999% (11 nove consecutivi), la più alta che si possa trovare sul mercato.

La compatibilità S3 e la configurazione del NAS QNAP o Synology

Per provare senza obbligo di acquisto tutto quanto illustriamo nel seguito, suggeriamo di attivare gratis la prova di Cubbit per 15 giorni. Con un clic su Inizia gratis, si ha a disposizione l’object storage S3-compatibile di Cubbit con 1 TB di spazio cloud gratuito, senza obbligo di inserimento dei dati della carta di credito.

Il fatto che Cubbit sia a sua volta S3-compatibile porta con sé una serie di vantaggi: un prodotto o servizio S3-compatibile è capace di utilizzare le stesse API di Amazon S3. Nel caso di Cubbit, questo significa che la piattaforma può sostituirsi ad AWS S3 e a qualunque altro servizio similare.

Per configurare i NAS QNAP e Synology affinché utilizzino il cloud storage di Cubbit come destinazione dei backup offsite, basta semplicemente modificare i parametri di connessione. Il tutto si risolve nell’impostazione, attraverso l’interfaccia Web del NAS, dell’indirizzo della piattaforma Cubbit e dei dati per l’accesso al bucket S3 da usare come destinazione del backup.

Backup offsite del NAS con Cubbit

La procedura è semplice è immediata. Cubbit, inoltre, fornisce spazio cloud ad un prezzo mediamente inferiore agli hyperscalers.

Multi-Site Object Lock e Multi-Site Versioning: backup immutabile e versionabile

Non solo. Al di sopra di S3, Cubbit ha costruito un innovativo ed efficace meccanismo che consente di proteggere i dati degli utenti rispetto a qualunque eventualità.

Gli sviluppatori di Cubbit hanno infatti implementato i cosiddetti Multi-Site Object Lock e Multi-Site Versioning perché i dati di ciascun utente sono automaticamente geo-ridondati. La funzionalità Object Lock assicura protezione contro i ransomware e gli errori umani: niente e nessuno possono modificare il contenuto dei backup salvati sul cloud storage di Cubbit. Un aspetto che porta con sé importanti vantaggi sul piano della conformità delle procedure e dei flussi di lavoro aziendali.

Il versioning, invece, consente di conservare sul cloud più copie degli stessi file: così facendo si possono tracciare le modifiche e ripristinare versioni precedenti, in caso di necessità.

Entrambe le soluzioni beneficiano dell’approccio Multi-Site di Cubbit: come evidenziato in precedenza, i dati sono distribuiti su più nodi con uno schema che massimizza le prestazioni, la sicurezza e che guarda alla sovranità digitale (i file sono conservati sempre entro i confini nazionali italiani, senza operare alcun trasferimento fuori dai confini dell’Unione Europea).

Synology Hyper Backup: backup del contenuto del NAS su Cubbit

I NAS QNAP e Synology sono dispositivi estremamente versatili che vanno ben oltre la semplice memorizzazione dei dati in ambito locale. Installando l’applicazione Hyper Backup dall’interfaccia Web del NAS Synology, è possibile utilizzarla per richiedere la creazione e la gestione di una copia di backup offsite con Cubbit.

Per procedere in tal senso, basta eseguire l’applicazione Hyper Backup quindi selezionare Archivio S3 dalla schermata Destinazione di backup.

Backup NAS Synology su Cubbit

La procedura guidata che Hyper Backup propone, consente di selezionare Server S3 per personalizzare l’indirizzo del sistema remoto e impostare i parametri per l’accesso a Cubbit.

Selezionando v4 in corrispondenza di Signature version, si può indicare Stile host virtuale oppure Stile percorso: nel primo caso il bucket su Cubbit che accoglie i dati del NAS è trattato come parte del dominio, nel secondo come directory.

Configurazione backup NAS Synology su cloud

Cliccando sui campi Access key IDSecret access key nell’interfaccia Web di Cubbit, è possibile copiare le credenziali di accesso al bucket S3 negli appunti. Utilizzando la combinazione di tasti CTRL+V possono essere incollate nei campi Access key Chiave privata di Hyper Backup. Agendo sull’opzione Nome bucket, è possibile scegliere il bucket S3 precednetemente creato servendosi dell’interfaccia di Cubbit.

Hybrid Backup consente di selezionare singole cartelle, condivisioni o interi volumi presenti nel NAS Synology che devono essere oggetto di backup su Cubbit. La procedura guidata chiede inoltre se effettuare il backup delle informazioni gestite dalle singole applicazioni installate sul NAS.

Le schermate seguenti consentono l’eventuale impostazione di notifiche sulle attività svolte, la compressione dei dati sul cloud, la programmazione del backup e del controllo d’identità, la suddivisione in blocchi di dati di dimensione prefissata, la rotazione dei backup (l’approccio da usare per gestire le copie di backup più vecchie create nel corso del tempo).

Impostazione di QNAP Backup Sync

I NAS QNAP integrano l’app Backup Sync, uno strumento potente ma, allo stesso tempo, di semplice utilizzo che consente di creare copie di backup dei dati con la possibilità di sincronizzarli su diverse destinazioni, inclusi altri NAS, dispositivi esterni e servizi di cloud storage.

L’applicazione QNAP Backup Sync si presenta quindi come uno strumento essenziale da abbinare all’utilizzo della piattaforma Cubbit. Basta avviarla e fare clic su Spazi di archiviazione per impostare il bucket Cubbit S3-compatibile da utilizzare per la memorizzazione dei dati sul cloud.

Hybrid Backup Sync Cubbit

Con un clic su Backup e ripristino quindi su Backup ora, Nuovo processo di backup, l’utente può specificare le risorse conservate nel NAS che devono essere oggetto di backup e sincronizzazione da e verso il bucket S3 Cubbit.

In corrispondenza del riquadro Selezionare lo spazio di archiviazione e di destinazione, si deve specificare il bucket S3 di Cubbit in modo tale da confermare la destinazione del backup da inviare sul cloud.

Backup su S3 Cubbit da NAS QNAP

Non solo backup: come estendere l’archiviazione del NAS QNAP con HybridMount

Finora abbiamo parlato soltanto di soluzioni che consentono di creare backup offsite e di sincronizzare i dati dal dispositivo NAS locale verso il cloud. QNAP HybridMount è una versatile e flessibile applicazione che offre un passaggio in più: gli utenti che se ne servono possono montare dispositivi remoti e servizi cloud per estendere le capacità di archiviazione del NAS.

In altre parole, è possibile configurare Cubbit come strumento aggiuntivo per lo storage dei dati ampliando lo spazio disponibile in locale sul NAS QNAP. Grazie alle performance garantite da Cubbit e a un meccanismo di caching intelligente implementato in locale, è possibile ridurre la latenza ai minimi termini.

QNAP Hybrid Mount

Impostazione dell’accesso al cloud storage di Cubbit

Accedendo a QNAP HybridMount, cliccando su Crea montaggio remoto quindi su Gateway cloud file, si possono inserire i dati di accesso al bucket S3 creato su Cubbit. Anche qui, basta digitare l’indirizzo fornito da Cubbit, la chiave segreta e la chiave di accesso avendo cura di scegliere v2 a destra di Versione firma e di spuntate le caselle Abilita connessione sicura e Convalida certificato SSL.

Object Storage ibrido QNAP-Cubbit

HybridMount offre anche regolazioni che permettono di indicare ogni quanto tempo l’unità creata su Cubbit debba aggiornarsi automaticamente verificando le eventuali variazioni sulla configurazione dei dati salvati all’interno del NAS.

L’amministratore può ad esempio attivare un aggiornamento ogni minuto nei giorni e negli orari lavorativi così da avere la sicurezza di “fotografare” e replicare sul cloud di Cubbit ogni modifica applicata al contenuto del dispositivo.

Aggiornamento Object Storage Cubbit remoto

L’unità HybridMount basata su Cubbit, una volta configurata, appare nell’applicazione File Station e risulta accessibile da qualunque applicazione installata sul NAS QNAP, comprese quelle di sistema, ed eventualmente anche dai dispositivi connessi in rete locale (se condivisa in LAN).

Per verificare in proprio i vantaggi della piattaforma Cubbit, è possibile cliccare su Inizia gratis quindi sul pulsante Prova ora.

Credit immagine in apertura: iStock.com/Just_Super

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 dic 2023
Link copiato negli appunti