Ballmer: Microsoft ai massimi storici

Il CEO dell'azienda non solo nega di aver mai lanciato sedie in vita sua ma sottolinea anche come Microsoft stia producendo ad un ritmo e con una qualità mai visti negli ultimi 30 anni
Il CEO dell'azienda non solo nega di aver mai lanciato sedie in vita sua ma sottolinea anche come Microsoft stia producendo ad un ritmo e con una qualità mai visti negli ultimi 30 anni


Orlando (USA) – In questi giorni si sta svolgendo in Florida il Gartner Symposium ITxpo , uno di quegli eventi che nella maggior parte dei casi permettono ai più importanti dirigenti del settore IT di dar fiato alle trombe del marketing. Questa volta ne ha approfittato Steve Ballmer, CEO di Microsoft , per scongiurare equivoci e rilanciare il marchio.

L’antipasto espositivo di Ballmer ha messo fine ad uno dei pettegolezzi che hanno tenuto banco negli ultimi mesi, quello sul lancio di una sedia attraverso una stanza mentre l’ingegnere Mark Lucovsky gli comunicava le sue dimissioni, dovute al passaggio tra le fila della grande rivale Google . “Onestamente non ho mai lanciato una sedia in tutta la mia vita”, ha chiosato Ballmer. I più critici però ricordano affermazioni di contorno che il dirigente Microsoft avrebbe pronunciato in quell’occasione, parole smentite da Ballmer ma che fanno già parte di una deposizione rilasciata da Lucovsky in tribunale e relativa ad un altro caso, quello che contrappone Microsoft a Google sull’assunzione di un altro sviluppatore: “Fucking Eric Schmidt (CEO di Google) is a fucking pussy. I’m going to fucking bury that guy, I have done it before, and I will do it again. I’m going to fucking kill Google.”

Il CEO di Microsoft si è dunque dilungato sulle nuove sfide del Gruppo, rilanciando il concetto di innovazione, considerato “il vero segreto” per il successo. “Ci sono tante cose che Google sembrerebbe essere in grado di fare. Leggendo i giornali sembrerebbe che si occupa di tutto, tranne che di curare il cancro. L’unica verità è che anche noi stiamo lavorando duramente. Abbiamo un ottimo team che si impegna nell’innovazione”, ha dichiarato Ballmer. “Nei prossimi 12 mesi il nostro impegno e i nostri investimenti in termini di ricerca si concretizzeranno in una serie di nuovi prodotti rivoluzionari, basta pensare a Vista, Office, Windows Mobile, Internet Explorer 7, Xbox 360… la nostra produttività è ai massimi, come non mai negli ultimi 30 anni”.

Sui lunghi tempi di gestazione di Windows Vista , Ballmer ha affermato che le motivazioni di questo ritardo sono adducibili al gran numero di funzioni implementate.

“Non mi importa dove siamo arrivati. Sappiamo che dobbiamo andare avanti. Dal prossimo anno anche le prestazioni delle ricerche online aumenteranno. Ci siamo prefissati un +70% rispetto agli attuali sistemi disponibili”, ha concluso Ballmer.

Lo speech di Ballmer è poi terminato tra applausi e convenevoli.

Dario d’Elia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 10 2005
Link copiato negli appunti