Barack Obama in 140 caratteri

In diretta dalla Casa Bianca il primo evento targato Twitter. Gli utenti hanno potuto inviare i propri cinguettii e discutere sui temi politici più urgenti. Un'occasione per rispolverare le promesse d'amore del Presidente nei confronti di Internet
In diretta dalla Casa Bianca il primo evento targato Twitter. Gli utenti hanno potuto inviare i propri cinguettii e discutere sui temi politici più urgenti. Un'occasione per rispolverare le promesse d'amore del Presidente nei confronti di Internet

“Il primo Presidente a tweetare in diretta”. Più che di una constatazione, si tratta di una vera e propria definizione proveniente dal diretto interessato, Barack Obama. L’inquilino della Casa Bianca, già ricordato per essere l’uomo dell’ open government e il “Presidente di Internet”, è stato il protagonista del primo “Twitter Town Hall”, moderato dal co-fondatore del social network Jack Dorsey.

“Quali spese tagliereste e quali investimenti fareste per ridurre il deficit?”: è il primo cinguettio emesso da Barack Obama durante l’ evento ospitato nella East Room della Casa Bianca e inaugurato dal primo cinguettio presidenziale. Per la prima volta, dunque, gli iscritti alla piattaforma cinguettante hanno potuto sfruttare i 140 caratteri a disposizione per rivolgere domande al leader della maggiore democrazia occidentale .

Un’ulteriore prova, sostiene qualcuno, della sempre proclamata attenzione nei confronti dei social media, arrivata subito dopo la nomina di Dick Costolo, attuale CEO di Twitter, come membro della National Security Telecommunications Advisory Committee ( NSTAC )

Le questioni affrontate nel corso della diretta Twitter hanno toccato i diversi settori della politica statunitense: disoccupazione, economia, gli investimenti in tecnologia, il programma spaziale e i rapporti con l’opposizione. Usando l’hashtag #AskObama , gli utenti hanno potuto inviare le proprie richieste e commenti che, attraverso Jack Dorsey, sono giunti al diretto interessato.

I responsabili della Casa Bianca sostengono che l’evento non nasconde alcuna relazione con gli sforzi presidenziali in vista delle prossime elezioni. Tuttavia, riporta l’ Huffington Post , durante la conferenza stampa di presentazione del “Twitter Town Hall”, i membri dell’amministrazione presidenziale hanno accuratamente deviato dalle domande relative alla gestione dei dati provenienti da Twitter utili per analizzare il sentimento dell’opinione pubblica in merito a un’ampia varietà di temi.

L’evento in diretta Twitter, inoltre, ha rappresentato per Obama un’ulteriore occasione per rimarcare l’attenzione rivolta a Internet. Un percorso di iniziative social, iniziato nel 2009 con la diretta web dell’insediamento alla casa Bianca e segnato dall’ultima tappa , tenutasi a Palo Alto nella sede di Facebook, durante la quale il Presidente, affiancato da Mark Zuckerberg in veste di moderatore, ha discusso sui temi politici più caldi.

Cristina Sciannamblo

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti