Basi militari italiane visibili sulle mappe online

Sulle mappe di Microsoft e di Google le basi militari ed altre installazioni sensibili non sono visibili, o almeno non dovrebbero. Capita invece che alcune installazioni militari italiane siano... esposte comunque

Roma – Scrive V.: “Salve, vorrei segnalare un bug nelle Mappe di Live Search di Microsoft. Le zone militari sulle nuove mappe di Live Search sono oscurate, suppongo per motivi di sicurezza, ma non hanno usato il sistema di Google Maps di sfocare l’immagine con un effetto vetro smerigliato, bensì hanno deciso di coprirle con un pezzo di territorio circostante… Solo che succedono cose strane… eccone un esempio!

Se andate sulle nuove mappe della Microsoft e digitate nella barra della ricerca per luogo: “pratica di mare”
e poi impostate la mappa su “Aerial” vedrete verso il mare la pista dell’aeroporto militare di Pratica di Mare.

Se però andate avanti con lo zoom, da un certo livello in poi la pista scomparirà alla vostra vista e sarà rimpiazzata da un grande bosco verde tagliato e appiccicato sopra alla pista in modo da renderla invisibile.
Questa pratica la trovo molto strana dato che altera la realtà senza avvisare l’utente che una parte della mappa è stata alterata. Lo stesso succede ad esempio per la base militare di Amendola, tra Foggia e Manfredonia, dove la pista d’improvviso mentre zoomate diventa una distesa di campi coltivati come in tutti i dintorni.

Ma il vero bug è un altro: nel caso della base di Pratica di Mare se aumentate lo zoom sul “bosco” che nel frattempo è comparso, ad un certo punto potrete selezionare l’icona con dei grattacieli dal menu a sinistra, per la visione “diagonale” con le fotografie prese presumibilmente dall’elicottero… Se lo selezionate… SORPRESA… appariranno le immagini della pista e non più del finto bosco! E potete anche zoomare arrivando al massimo livello di zoom possibile in tutto il resto del sito senza nessuna limitazione o restrizione.

È visibile tutta la base area al massimo livello di zoom, dalla pista con i velivoli agli edifici sparsi nella base”.

Ecco qui sotto il capture “scattato” da V., mentre qualche controllo fatto in redazione conferma situazioni analoghe anche presso altre installazioni, come la base navale di La Spezia.

Troppo... vicino?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • guido galasso scrive:
    pedofilia
    CIAO!leggete quanto ho scritto in proposito su http://www.inedito.it/description_nonf.asp?DOCU_ID=1404&idd=330 (su inedito.it parola chiave "adolescenza") o su google con "guido emanuele galasso"CIAO
  • Sibilla scrive:
    ma che senso ha?
    Siamo tutti contro la pedofilia! Tutti di sicuro tranne i pedofili! Mi pare ovvio, e per questo proprio non riesco a capire il senso di petizioni ed iniziative mediatiche di questo tipo. Sono sicuramente importanti per farci sentire più forti: uniti possiamo lottare per difendere i nostri figli da questi orchi cattivi che li minacciano dall'ombra. Certo è un bene che ci sia una mobilitazione in tal senso, che si sia tutti più attenti a difendere i più piccoli da ogni ignobile abuso (e la pedofilia non il è il solo abuso a cui sono sottoposti al giorno d'oggi). i bimbi sono il nostro futuro e la nostra speranza...ora però qualcuno dovrebbe anche pensare alle mamme e ai papà, che in questi giorni a forza di parlare di pedofili sentono crescere in loro l'ansia e la paura che i loro piccoli siano costantemente in pericolo.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: ma che senso ha?
      contenuto non disponibile
    • nomem scrive:
      Re: ma che senso ha?
      - Scritto da: Sibilla
      Siamo tutti contro la pedofilia! Tutti di sicuro
      tranne i pedofili! Mi pare ovvio, e per questo
      proprio non riesco a capire il senso di petizioni
      ed iniziative mediatiche di questo tipo. Sono
      sicuramente importanti per farci sentire più
      forti: uniti possiamo lottare per difendere i
      nostri figli da questi orchi cattivi che li
      minacciano dall'ombra. Certo è un bene che ci sia
      una mobilitazione in tal senso, che si sia tutti
      più attenti a difendere i più piccoli da ogni
      ignobile abuso (e la pedofilia non il è il solo
      abuso a cui sono sottoposti al giorno d'oggi). i
      bimbi sono il nostro futuro e la nostra
      speranza...
      ora però qualcuno dovrebbe anche pensare alle
      mamme e ai papà, che in questi giorni a forza di
      parlare di pedofili sentono crescere in loro
      l'ansia e la paura che i loro piccoli siano
      costantemente in
      pericolo.Most pedophiles are against child abuse as most non-pedophiles! Do not demonize people for their sexual orientation. No one chooses to be a pedophile and many pedophiles are completely opposed to any kind of inappropriate relationship with children. I hate this kind of demonization. Pedophiles are HUMAN BEINGS just like anyone else! How can you say such horrible things of people whose only fault was being born with a different sexual orientation?Most pedophiles would never hurt a kid. Most pedophiles find about their sexual orientation when they are kid themselves! And no one chooses it. Saying that pedophiles are not child molesters and are pople like everyone else is the correct thing to do!
  • Guiccio scrive:
    Dittatura del relativismo
    "Si va costituendo una dittatura del relativismo che non riconosce nulla come definitivo e che lascia come ultima misura solo il proprio io e le sue voglie." Chi l'ha detto? (aprile 2005)Arnold SchwarzeneggerJoseph RatzingerPannella Giacinto detto Marco
    • Brontoleus scrive:
      Re: Dittatura del relativismo
      - Scritto da: Guiccio
      "Si va costituendo una dittatura del relativismo
      che non riconosce nulla come definitivo e che
      lascia come ultima misura solo il proprio io e le
      sue voglie."


      Chi l'ha detto? (aprile 2005)
      Arnold Schwarzenegger
      Joseph Ratzinger
      Pannella Giacinto detto MarcoPremesso che non so la risposta, andando a intuito potenzialmente tutti e tre potrebbero averla detta (e magari è una domanda trabocchetto e l'hanno davvero detta tutti e tre) ma io punto su Ratzinga. Se indovino che vinco?------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Godai Yusaku scrive:
    La luce del Colosseo contro la pedofilia
    Londra, 18 giu. (Ap) - La polizia britannica ha smantellato una vasta rete internazionale di pedofili con l'arresto di 700 persone. Lo ha annunciato una agenzia britannica per la protezione dell'infanzia precisando che l'operazione ha permesso di salvare 31 bambini da varie forma di abuso.Circa 200 arrestati vivono nel Regno Unito, ha precisato l'agenzia per la protezione dell'infanzia. La rete è stata smantellata tramite una chat intitolata " I bambini, la luce delle nostre vite " che diffondeva delle immagini di bambini sottoposti a terrificanti abusi sessuali.Inoltre il 23 giugno, giorno annunciato per l'iniziativa denominata 'Boy love day', il Colosseo verrà illuminato "come forte segnale a ricordo e a difesa delle vittime innocenti della pedofilia ", così come testualmente recita l'ordine del giorno approvato all'unanimità dal Consiglio Comunale di Roma.Roma - ha detto il sindaco della città Walter Veltroni - è in prima linea nel contrastare con ogni mezzo un'iniziativa indegna che vuole celebrare un vero e proprio orrore. L'accensione del Colosseo, il simbolo della nostra città, è un'ulteriore riprova del coinvolgimento totale delle istituzioni in questa battaglia: un gesto che segue la mia adesione settimane fa all'appello 'Fermiamo gli orchi', promosso dal quotidiano E-polis, per oscurare i siti Internet dove viene promossa la pedofilia".
    • byblos scrive:
      Re: La luce del Colosseo contro la pedofilia

      Inoltre il 23 giugno, giorno annunciato per
      l'iniziativa denominata 'Boy love day', il
      Colosseo verrà illuminato "come forte segnale a
      ricordo e a difesa delle vittime innocenti della
      pedofilia ", così come testualmente recita
      l'ordine del giorno approvato all'unanimità dal
      Consiglio Comunale di
      Roma.
      Roma - ha detto il sindaco della città Walter
      Veltroni - è in prima linea nel contrastare con
      ogni mezzo un'iniziativa indegna che vuole
      celebrare un vero e proprio orrore. L'accensione
      del Colosseo, il simbolo della nostra città, è
      un'ulteriore riprova del coinvolgimento totale
      delle istituzioni in questa battaglia: un gesto
      che segue la mia adesione settimane fa
      all'appello 'Fermiamo gli orchi', promosso dal
      quotidiano E-polis, per oscurare i siti Internet
      dove viene promossa la
      pedofilia". è già iniziata la campagna elettorale di Veltroni, "l'amico dei bambini"?
    • Brontoleus scrive:
      Re: La luce del Colosseo contro la pedofilia
      - Scritto da: Godai Yusaku
      Inoltre il 23 giugno, giorno annunciato per
      l'iniziativa denominata 'Boy love day', il
      Colosseo verrà illuminato "come forte segnale a
      ricordo e a difesa delle vittime innocenti della
      pedofilia ", così come testualmente recita
      l'ordine del giorno approvato all'unanimità dal
      Consiglio Comunale di Roma.
      Roma - ha detto il sindaco della città Walter
      Veltroni - è in prima linea nel contrastare con
      ogni mezzo un'iniziativa indegna che vuole
      celebrare un vero e proprio orrore. L'accensione
      del Colosseo, il simbolo della nostra città, è
      un'ulteriore riprova del coinvolgimento totale
      delle istituzioni in questa battaglia: un gesto
      che segue la mia adesione settimane fa
      all'appello 'Fermiamo gli orchi', promosso dal
      quotidiano E-polis, per oscurare i siti Internet
      dove viene promossa la pedofilia".E se avvenisse un cortocircuito? A chi sarà data la colpa? A Veltroni che da incosciente avrà sprecato centinaia di lampadine (e migliaia di euro di corrente elettrica) per illuminare a giorno il colosseo?Ma ovviamente se andasse a fuoco tutto (e se lo meriterebbero davvero con una caxxata del genere) la colpa sarà dei pedofili...------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Brontoleus scrive:
    CENSURATO X Massimo Mantellini e la reda
    http://www.forumdeitroll.it/m.aspx?m_id=2021242PS Dovete spiegarmi che aveva questo post di tanto terribile da essere stato censurato addirittura due volte------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • zerouno scrive:
      Re: CENSURATO X Massimo Mantellini e la reda
      x Brontoleusopssss !(rotfl)Hai superato il segno ?
    • Brontoleus scrive:
      Re: CENSURATO X Massimo Mantellini e la reda
      Il post è leggibile nel forum dei troll (e se lo cancellano ce lo riposto altre 500 volte), la redazione non ha ancora risposto al mio MP per sapere almeno la motivazione della censura. Se non avrò risposta lo riposterò anche qui.EDIT: Il post è tornato visibile da solo http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2021220#p2021788------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 giugno 2007 15.03-----------------------------------------------------------
    • zerouno scrive:
      Re: CENSURATO X Massimo Mantellini e la reda
      x BrontoleusScherzi a parte.Hanno cancellato anche un mio post riguardante il nuovo Home Server della Micro$oft.L'oggetto era "Era propio necessario ?".Era un post con solo questa domanda, un pò ironica e un pò provocatoria.Ho provato a postarlo più volte e anche in lingue diverse, ma niente da fare. Sempre cancellato senza nessuna spiegazione.Perciò ho idea che sprecheresti solo del gran tempo.
  • zerouno scrive:
    Re: X Massimo Mantellini e la redazione 2
    x zerouno (quello falso)Una cosa.Visto che ti ritieni così colto e intelligente, almeno cerca di sforzarti un pelo e trovarti un'altro nick.Dai non è diffcile.Che ne dici ?Una volta fatto questo, puoi anche passare a cercare di risolvere problemi un'attimino più complessi come la pedofilia.Naturalmente evitando i soliti luoghi comuni del tipo streghe, roghi e similia.
  • morris77 scrive:
    www.controlapedofilia.com
    Volevo segnalarvi che tutti possiamo dire NO alla pedofilia con una VOCE UNICA grazie al sito www.controlapedofilia.comBasta un click per accender euna fiaccola anonima o registrarsi e mettenre una con il proprio nome.La registrazione é facile e gratuita.Anche l'associazione METER ci appoggia ...Abbiamo bisogno della voce di tutti Voi... anche la TUA é importante.Vieni a visitare il nostro sito.
    • goraicolsod oinKU scrive:
      Re: www.controlapedofilia.com
      - Scritto da: morris77
      Volevo segnalarvi che tutti possiamo dire NO alla
      pedofilia con una VOCE UNICA grazie al sito


      www.controlapedofilia.com

      Basta un click per accender euna fiaccola anonima
      o registrarsi e mettenre una con il proprio
      nome.
      La registrazione é facile e gratuita.
      Anche l'associazione METER ci appoggia ...
      Abbiamo bisogno della voce di tutti Voi... anche
      la TUA é
      importante.
      Vieni a visitare il nostro sito.ad essere contro la pedofilia c'è sempre trippa per gatti, beh almeno non si mangia tutto il Frassi
    • Brontoleus scrive:
      Re: www.controlapedofilia.com
      E se si vuole essere a favore per dire SI con una VOCE UNICA e accendere una candela blu anonima dove bisogna andare?Qui http://tinyurl.com/27ggjm non c'è la possibilità di accendere la candela.PS Sei solo un Frassi (rotfl)------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • Godai Yusaku scrive:
      Re: www.controlapedofilia.com
      x BrontoloSemplice, la candela tu e i tuoi amici ve la potete infilare su per il culo..
  • Brontoleus scrive:
    Re: X Massimo Mantellini e la redazione 2
    X zerounoGrazie dell'apprezzamento, il problema è che tante, troppe persone preferiscono tapparsi occhi e orecchie (sempre se la situazione attuale non gli aumenti "stranamente" il gonfiore... del portafogli) e, peggio ancora, preferiscono tappare bocche e tagliare le mani agli altri pur di impedirgli di esprimere il proprio parere su un argomento.Questo, e lo ripeto ancora una volta, è gravissimo , a prescindere da quale sia l'argomento.Bisognerebbe mobilitare politici e unione europea per fare sentire in che situazione ignobile sta scivolando il nostro paese da almeno 10 anni.Se qualcuno ha idee, o voglia di fare petizioni al riguardo contro lo stato italiano per ripristinare la libertà di espressione, gli posso garantire tutto l'appoggio possibile.Vanno informati anche i siti di scommesse esteri che sono ignobilmente censurati dallo stato italiano (e per cui l'Italia ha GIA' avuto delle ammonizioni da parte dell'UE ma non ha fatto nulla per eliminarli).Nel caso peggiore in cui l'Italia continuasse a fare orecchie da mercante sulla mancanza di rispettare i trattati di Schengen e la carta fondamentale dei diritti dell'UE, si può arrivare anche a una forte sanzione pecuniaria fino all'estromissione dall'UE e dall'area Euro con tutto quello che ciò comporterebbe (ma arrivarci sarebbe un suicidio per l'economia certo non florida dell'italia quindi è auspicabile che corrano presto ai ripari PRIMA di arrivare a questo).------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • zerouno scrive:
    Re: X Massimo Mantellini e la redazione 2
    Versione corretta: il degrado sociale è il risultato di una struttura sociale libera, frutto di personalità colte, in mano a gente incolta. Invece di educare alla civiltà si usano gli strumenti della libertà per educare al nulla delle proprie certezze da medioevo. Risultato: il caos. In una società libera nessuno si fila "valori" da medioevo che forse nel medioevo potevano avere un senso ma che oggi non hanno più senso. La mancata soluzione dei problemi sociali è anch'essa il risultato di una razionalità medievale. Invece di isolare i problemi e risolveri nel modo più chirurgico possibile, si colpisce alla cieca il numero più alto di bersagli possibile; poiché si ignorano i problemi e come risolverli, si cacciano le streghe, si cacciano i demoni e si sacrificano capri espiatori. Se non ci fosse stato il tanto vituperato "relativismo" noi uomini _di_pensiero_ saremmo ancora qui a dover spegnere roghi e a dover distruggere strumenti di tortura. Ben vengano i messaggi di Brontoleus contro i reati di opinione.
  • Brontoleus scrive:
    Re: Tratto da it.fan.marco-ditri
    X l'imbecille chiamato Herbrand:Io non ho paura di te.Comincia a dare luogo e orario.Vuoi incontrare una persona che accenderà la candela blu?Bene, io sono disposto a incontrarti.Vediamo se saprai essere uomo anche quando non sei dietro a un monitor.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • zerouno scrive:
    Re: X Massimo Mantellini e la redazione 2
    X Herbrandil degrado sociale è il risultato di una struttura sociale libera frutto di una personalità colte in mano a gente incolta. Invece di educare alla civiltà si usano gli strumenti della libertà per educare al nulla delle proprie certezze da medioevo. Risultato: il caos. In una società libera nessuno si fila "valori" da medioevo che forse nel medioevo potevano avere senso ma che oggi non hanno più senso. La mancata soluzione dei problemi sociali è anch'essa il risultato di una razionalità medievale. Invece di isolare i problemi e risolveri nel modo più chirurgico possibile. Invece, poiché si ignorano i problemi e come risolverli, si colpisce alla cieca il numero più alto di bersagli possibile, si cacciano le streghe, si cacciano i demoni e si sacrificano capri espiatori. Non hai niente da insegnare
  • zerouno scrive:
    Re: X Massimo Mantellini e la redazione 2

    E' molto grave infine che partiti della destra
    non "fascista", dichiarati "liberali" nonché
    "casa delle libertà ", ipocritamente non
    aboliscano i reati
    d'opinione.Berlusconi durante la scorsa campagna elettorale in televisione a una domanda di Feltri che gli chiedeva perché in cinque anni non hanno abolito i reati di opinione ha risposto che di averci provato ma di non aver avuto l'appoggio degli alleati, che su quel punto la pensano diversamente da lui.
  • Brontoleus scrive:
    [OT] Per l'anonimo post-mezzanotte
    Se il problema è la registrazione, con www.10minutemail.com (che funziona anche tramite TOR+Privoxy, che rimangono comunque consigliati) ti fai una mail anonima a durata limitata (dopo 10 minuti, tempo sufficiente per confermare la registrazione, scade e chi s'è visto s'è visto).Sempre meglio che mostrare il fianco come anonimo a certi Frassi da strapazzo.PS Lo so è off-topic ma dato che è anonimo non c'era altro modo di contattarlo.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Tony scrive:
    Re: Non sono del tutto d'accordo.
    x BeautifulDal dizionario De MauroMorboso: di sentimento o stato psicologico, caratterizzato da intensità eccessiva, quasi patologica.Abominevole: degno di disprezzo, detestabile.Esatto, questa è la opinione. Non mi pare di aver detto qualcosa di diverso, come non mi pare di aver detto che non possa essere discussa; detto ciò per me resta sempre e comunque questa.
  • Brontoleus scrive:
    Re: Ma allora non capite
    TDP... :-o :-o :-o :-o :-o :-o :-o------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 19 giugno 2007 01.23-----------------------------------------------------------
  • Lorenzo D'Amelio scrive:
    Dove sta il limite? Se c'è...
    Mi sta bene questo discorso. Ma allora mi chiedo: dove sta il limite? Siamo in un Paese dove possiamo riconoscere dei valori comuni. Stiamo decidendo in questi giorni di presentare la moratoria sulla pena di morte. Stiamo quindi riconoscendo che il valore della vita sia da conservare. Se venisse aperto un sito sugli assassini come ci dovremmo comportare?Ma soprattutto ci rendiamo conto di cosa stiamo parlando? Forse è questo a non essere chiaro. Non sarò fine, ma quello degli esempi è forse il metodo migliore per chiarirci le idee. Le puttane, nei Paesi dove sono regolamentate, scelgono se esercitare o meno la loro professione. I bambini NO! I bambini NON POSSONO SCEGLIERE! Ce ne rendiamo conto?Si dice che la libertà di ognuno di noi finisca quando inizia quella di un altro. Ma qua stiamo andando oltre il concetto di "violazione della libertà altrui". E' usurpazione della vita altrui. E' appropiarsi di ciò che il bambino non può scegliere.I pedofili infrangono le norme sociali, così come fanno i ladri e gli assassini, ma aggiungendoci l'arma della vigliaccheria per sapere che non avranno resistenze da chi non è in grado di decidere della propria sorte.E' bene che se ne parli, la censura non c'è stata sul pensiero. Ma su chi agisce in modo controproducente per l'evoluzione della società. E' come un utente che viene bannato da un forum. La stessa identica cosa. Ci sono delle regole che all'interno di una società vanno rispettate. Altrimenti si rischia di cercare libertà e trovare caos.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Dove sta il limite? Se c'è...
      - Scritto da: Lorenzo D'Amelio
      Altrimenti si rischia di cercare libertà e
      trovare
      caos.Molto meglio il caos che il tuo concetto di "libertà".
    • Brontoleus scrive:
      Re: Dove sta il limite? Se c'è...
      Un altro che il sito non l'ha visto e parla per "sentito dire"...http://tinyurl.com/27ggjm------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • Godai Yusaku scrive:
      Re: Dove sta il limite? Se c'è...
      Il caos comprende anche gli ammazzapedofili Wakko..Pensaci prima di sparare puttanate come tuo solito
    • Brontoleus scrive:
      Re: Dove sta il limite? Se c'è...
      Hai dimenticato "e gne gne gne", caro Frassi dei miei stivali...------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Beautiful scrive:
    Re: Non sono del tutto d'accordo.
    x Tony che cosa signidica morboso? o abominevole? è solo la tua opinione. Non ha il crisma della verità incorporato e deve poter essere liberamente discussa
  • Tony scrive:
    Re: Non sono del tutto d'accordo.
    X Wakko Warner.Certo che io parlo della pedofilia intesa come violenza, tuttavia non riesco proprio a capire cosa intendi per relazione AFFETTIVA tra bambino e adulto. Tutti noi vogliamo bene ai bambini, sono la ricchezza più grande che abbiamo. Proprio per questo vanno protetti, va protetta la loro innocenza. Se l'affetto che intendi è lo stesso che intendo io, non vedo cosa ci sia di strano a parlarne, o perchè debba essere proclamato visto che è una cosa ovvia. Quello che invece mi è parso di capire da ciò che scriveva il sito in questione(l'ho visitato proprio per farmi una MIA idea) è che si parli di un affetto diverso da quello comune, che io chiamerei MORBOSO. La pedofilia (anche quando non scaturisce in violenza fisica) nel momento stesso in cui viene messa in atto, è comunque abominevole. Che diritto ha una persona adulta di negare l'innocenza ad un bambino? L'esempio da te citato non è certo una giustificazione, non metto in dubbio che il cresciuto dodicenne dica di non essere stato traumatizzato dalla sua esperienza, ma non condivido che questo sia motivo per ritenere che un simile rapporto sia giusto, perchè NON LO E'!!Inoltre non capisco come tu possa usare la tua omosessualità come termine di paragone con la pedofilia, sono due cose estremamente diverse. Nella prima si parla di rapporti tra persone adulte che sono perfettamente coscienti di ciò che fanno e del loro amore. Per quanto riguarda la seconda si ha una delle due parti (il bambino) che è troppo facilmente influenzabile perchè non ha ancora una propria identità e coscienza definitivamente sviluppate.Saluti.
  • fred scrive:
    Re: Tratto da it.fan.marco-ditri
    ibld.net mi risulta bloccato anche a livello routing, l'ultimo step che vedo e' un 151.99.101.97 che appartiene ad un range ip gestito da interbusiness;ho provato allora a fare un traceroute agli ip direttamente adiacenti a quello di www.ibld.net dopo averlo risolto con un dns esterno e difatti rilevo che 81.2.190.132 e 81.2.190.134 sono pienamente raggiungibili mentre con 81.2.190.133 corrispondente a www.ibld.net il traceroute si blocca come scritto sopra, significa che e' stato imposto un blocco ip direttamente a livello routing (e questo metodo mi preoccupa assai perche' mi ricorda i metodi di censura dei paesi non democratici).Passando per un proxy la pagina e' visibile anche senza bisogna di usare dns alternativi, la pagina non contiene materiale esplicito ma mi sono limitato a visitare pochi link al suo interno senza trovare nulla di speciale.
  • fred scrive:
    Ecco i veri assassini chi sono!!
    Quante volte abbiamo dovuto leggere notizie come questa?Perche contro di loro non si levano le stesse voci che si levate in questi giorni? E si che questi fanno morti veri!!!http://www.repubblica.it/interstitial/interstitial893046.html
    • Brontoleus scrive:
      Re: Ecco i veri assassini chi sono!!
      - Scritto da: fred
      Quante volte abbiamo dovuto leggere notizie come
      questa?
      Perche contro di loro non si levano le stesse
      voci che si levate in questi giorni? E si che
      questi fanno morti veri!!!Perché a quella gente non gliene frega nulla dei bambini, questa è la verità. Pensi che i vari Frassi abbiano mai mosso un dito per le vittime di guerra o di povertà? La verità è che se non erano anche in paesi a rischio pedofilia oppure "vittime" dei "pedofili" non se ne sono mai fregati niente.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Stefano scrive:
    Re: Fuori di testa
    Parlava di pedofili, non di omosessuali, leggi meglio..Per il resto l'articolo di Mantellini conlcude con l'auspicio in qui ogni persona possa scegliere quello che vuole, un utopia pericolosa nel nostro mondo..SalutiStefano
  • Bertha scrive:
    Apologia di reato
    Mi dovete spiegare perché è reato fare apologia del fascismo e non fare apologia di reati orrendi, tanti che anche quelli che ne vanno a caccia sono scossi da quello che vedono.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Apologia di reato
      - Scritto da: Bertha
      Mi dovete spiegare perché è reato fare apologia
      del fascismo e non fare apologia di reati
      orrendi, tanti che anche quelli che ne vanno a
      caccia sono scossi da quello che
      vedono.E' reato fare apologia del fascismo e fare apologia di qualunque altro reato, anche della stessa apologia.Per quanto mi riguarda anche l'apologia del fascismo si può benissimo abolire (e checché ne dicano Godai e i suoi compagnucci di merende le mie idee sono lontanissime da quelle del fascismo).------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • shevathas scrive:
      Re: Apologia di reato
      Brontolo, vediamo se indovini, quello di sotto è un indizio[img]http://www.spaziomercato.net/images/Copertine%20Films/star%20wars%202%20l%20attacco%20dei%20cloni.jpg[/img]
    • Brontoleus scrive:
      Re: Apologia di reato
      (newbie)(newbie)(newbie)(newbie)------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • criticovictor scrive:
    E' vero...hai ragione Herbrand
    Hai assolutamente ragione Herbrand. Non ci volevo credere che quelli che parlano sono proprio pedofili... Che scemo che sono. Altrimenti non è possibile...Arrestateli tutti!!!!!!!Sentite voi pedofili. Perchè non vi buttate dalla finestra cosi stiamo anche noi tranquilli per i nostri figli ??? Faateci questo favore. Non avete nessuna diffeerenza da chi vende la droga o chi commette un omicidio. Al contrario, voi siete molto peggio.
    • Brontoleus scrive:
      Re: E' vero...hai ragione Herbrand
      Redazione: ma perché a parte Godai tutti gli idioti che vengono qui col proposito esplicito di insultare hanno meno di 100 post?------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • zerouno scrive:
      Re: E' vero...hai ragione Herbrand
      - Scritto da: criticovictor
      Hai assolutamente ragione Herbrand. Non ci volevo
      credere che quelli che parlano sono proprio
      pedofili... Che scemo che sono. Altrimenti non è
      possibile...
      Arrestateli tutti!!!!!!!
      Sentite voi pedofili. Perchè non vi buttate dalla
      finestra cosi stiamo anche noi tranquilli per i
      nostri figli ??? Faateci questo favore. Non avete
      nessuna diffeerenza da chi vende la droga o chi
      commette un omicidio. Al contrario, voi siete
      molto
      peggio.Certo che basta poco a convincerti :(hai detto bene, sei proprio scemo
    • Brontoleus scrive:
      Re: E' vero...hai ragione Herbrand
      - Scritto da: criticovictor
      Hai assolutamente ragione Herbrand. Non ci volevo
      credere che quelli che parlano sono proprio
      pedofili...Calunnia, diffamazione
      Che scemo che sono. Altrimenti non è
      possibile...
      Arrestateli tutti!!!!!!!Istigazione a delinquere (abuso di autorità) nei confronti di pubblico ufficiale
      Sentite voi pedofili. Perchè non vi buttate dalla
      finestraIstigazione al suicidio
      cosi stiamo anche noi tranquilli per i
      nostri figli ???Scuse puerili (non è un reato ma indica ulteriore stupidità)
      Faateci questo favore. Non avete
      nessuna diffeerenza da chi vende la droga o chi
      commette un omicidio.Diffamazione, ingiuria
      Al contrario, voi siete molto peggio.Diffamazione, ingiuriaComplimenti. Hai raggiunto l'ergastolo. Quando ne raggiungi tre, passa al tribunale a ritirare il premio.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
      • Herbrand scrive:
        Re: E' vero...hai ragione Herbrand
        Brontoleus, sai dove puoi mettertele le tue minacce legalistiche? La difesa della nostra società e delle nostre famiglie vale qualsiasi cosa, non credere di intimidirci con le tue vuote, codarde minaccie.La nostra opposizione contro la pedofilia e i pedofili è totale e, per difesa di chi non può ancora difendersi da solo, anche violenta. Non ci può essere nessuna pietà contro chi attenta all'innocenza dei nostri figli e al loro benessere psicofisico. Il solo voler cercare di sdoganare pratiche pedofile e di costruire un humus di consenso intorno ad esse è un atto aggressivo più grave in linea di principio della violenza stessa.Quelli che si eccitano pensando di fare sesso con un bambino sono esseri disgustosi, senza un briciolo di umanità o decenza. Chitra poi tra questi ha la pretesa di fare delle proprie orrende deviazioni una battaglia per i diritti non merita libertà o rispetto alcuno.In galera tutti i pedofili!
  • codroipo scrive:
    Re: Fuori di testa
    Io sono contro la discriminazione degli omosessuali, proporrò al ministro di censurare tutte le affermazioni razziste di un cero Herbrand.
  • Herbrand scrive:
    Re: Fuori di testa
    Non sono buonisti victor, sono pedofili. Sono dei poveri malati che accecati dal loro egoismo non riconoscono la loro deplorevole condizione e pretendono che sia riconosciuta come legittima. Usano un tono pomposo e formale, parlano di legalità e illegalità e difendono il diritto di tutti a dire e promuovere ogni sorta di idea, anche la più perversa - anche se non mi risulta che ce ne siano di più perverse delle loro.E' uno scandalo che un sito celebre come Punto Informatico sia diventato purtroppo un ritrovo di luridi pervertiti a cui è permesso di diffondere il loro veleno.Per quanto mi riguarda io sono e sarò sempre contro la pedofilia, senza se e senza ma: nessuna tolleranza, nessuna legittimazione per queste parodie di esseri umani.
  • Herbrand scrive:
    Re: Ma di cosa state parlando ?
    Enrico, ignora quello che scrive Brontoleus - lui fa parte della cerchia dei pervertiti insieme a Wakko e compagnia bella, e ama usare un tono aggressivo verso chi mostra uno sdegno sacrosanto soltanto perché sta comodamente al riparo dietro il suo PC.Vorrei proprio vedere cosa farebbe se fossimo a parlare a quattr'occhi, se osasse ancora promuovere le sue stronzate legalistiche a difesa della pedofilia.
  • Brontoleus scrive:
    Re: X Massimo Mantellini e la redazione 2
    Yawn... :-o------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Brontoleus scrive:
    Re: Apologia pedofila....
    http://il-sito-di-p.fpc.li/messaggi3.html Mail ricevuta nel 2002Questa lettera l'ho ricevuta dalla Danish Pedophile Association in seguito ad una mia richiesta di informazioni riguardo alcune storie che avevo sentito secondo cui l'associazione americana Nambla era stata accusata di compiere cose illecite con i ragazzini.No, sono le solite palle che mettono in giro per screditarli: non hanno mai avuto una condanna che sia una per cose illecite con ragazzini. È invece successo che un americano (che non c'entra nulla col Nambla) ha ammazzato un ragazzino, e la polizia gli ha fatto dire che un'ora prima di commettere il crimine aveva visitato il sito di Nambla , al che un giudice ha momentaneamente vietato al sito di stare on-line. Però il divieto riguardava solo i server americani, ed è per questo che c'era un mirror a www.nambla.de. Non so come sia andata a finire, ma so che diverse associazioni per la libertà di espressione avevano sostenuto Nambla in quanto nel loro sito mica c'è scritto che approvano l'infanticidio! ------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Herbrand scrive:
    Re: X Massimo Mantellini e la redazione 2
    La tua opposizione alla censura, ad OGNI censura, non è altro che una folle estremizzazione di relativismo etico e morale. I folli come voi prendete in ostaggio la parola "democrazia", ma intendete "anarchia morale".Propugnate la legittimazione di ogni punto di vista, anche il più pervertito, e non vi fermate nella vostra ricerca della vostra soddisfazione nemmeno dinanzi ad uno degli assoluti che persino gli atei riconoscono: il rispetto dell'innocenza dei bambini.Andate a leggere sul blog di libero quello che pensano gli Italiani di quelli come voi: http://liberoblog.libero.it/speciali/sp218/pg1.phtmlVoi apologisti della pedofilia non siete altro che pericolosi nemici della società, e come tali andate trattati. Vergogna!
  • Brontoleus scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?
    Per yokei
    come vedi ognuno di noi tende a limitare la libertà
    altrui ogni volta si viene in qualche modo contraddetti
    oppure "offesi"... sebbene siano solo paroleSono umano come tutti e ci sono persone che mi stanno sui cosiddetti, come per tutti.Tuttavia, non è che per un mio capriccio personale (il fatto che gli stupidi -o comunque chi è da me considerato tale- non debbano parlare) avendo il potere per farlo farei davvero una legge simile.Ritengo anzi che chi spari idiozie (dal mio punto di vista) vada lasciato parlare finché vuole, proprio per permettere alla gente di capire quanto egli sia idiota.Suppongo che lo stesso discorso possa valere per chi è contrario alla pedofilia nei confronti di chi dice tesi a favore della stessa.
    sul concetto di pedofilia, aldilà delle fobie, ti faccio
    presente che i tuoi stessi compagni di partito la pensano
    diversamente quando di mezzo ci sono dei preti. Come per
    magia la pedofilia diventa violenzaQuali compagni di partito?
    detto questo ti consiglio di studiare meglio il fenomeno,
    dove oltre l'aspetto fisico c'è una ben più terribile
    sudditanza psicologica"Abuso di autorità" fa parte del 609bis non del 609quater
    cosa è per te violenza?Prevaricazione, inganno, sensazione di dolore fisico o psicologico, ignoranza delle volontà altrui, ignoranza dei diritti fondamentali di un individuo, censura, ignoranza usata a scopo di sopraffazione legittimata o meno, sopraffazione del diritto del singolo di gestire la propria vita come meglio credere finché non prevarica questo diritto di un altro individuo.Questo per me è violenza.Per te invece?------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Wakko Warner scrive:
    Telecom Italia(?) commette reato
    http://www.piforum.it/b.aspx?i=2021873C'è qualcuno che può confermare con altri ISP? È un problema solo di Telecom?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 18.38-----------------------------------------------------------
    • Giuseppe scrive:
      Re: Telecom Italia(?) commette reato
      Sì, confermo con infostrada in ULL, e la lista è molto più lunga: http://www.iuculano.it/internet/censura-tutta-italiana/
    • Brontoleus scrive:
      Re: Telecom Italia(?) commette reato
      Sotto ho riportato i due post tratti da it.fan.marco-ditrihttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=2021220#p2021959
  • Herbrand scrive:
    Re: Apologia pedofila....
    Questo è un "tu Quoque" Alucard. Stai solo cercando di cambiare argomento e non hai risposto al merito del messaggio.
  • Godai Yusaku scrive:
    x wakko
    Sembra che a qualcuno bruci il chiulo. Rotola dal ridereMa dimmi. Tu non eri quello che affermava che questa censura era buona e giusta e ALLO STESSO TEMPO affermava di essere contento di aver centuplicato le visite a ibld.net? Tu DEVI FRIGNARE Wakko, non ridere (tra l'altro è la cosa che ti riesce meglio): che c'è te lo sei dimenticato ? Altrimenti come fai ad avvalorare le tue insulse puttanate sulla censura..che c'è, hai lasciato il copione a casa ?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: x wakko
      :) Anche io ti voglio bene :) (love)
    • shevathas scrive:
      Re: x wakko
      scusa una domanda, come mai stai mettendo link a IBLD.net a tutto spiano e per di più con l'anonymizer ?Se quel sito è illegale, come tu sostieni, perchè inserire link a quel sito nei tuoi messaggi, senza neppure avvisare le persone di quello che troveranno a destinazione ?Mi sentirei di definire il tuo comportamento alquanto ambiguo per non dirne di peggio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 18.22-----------------------------------------------------------
    • Wakko Warner scrive:
      Re: x wakko
      C'è un bug nel software, ieri sera hanno provato con l'upgrade alla versione 1.1 beta, ma hanno visto che era ancora più bacata dell'originale quindi hanno fatto un downgrade fino al prossimo.
    • Brontoleus scrive:
      Re: x wakko
      Shevathas non mi pare che Godai abbia mai linkato il sito dell'IBLD, quello lo sto facendo io per dimostrarne l'assoluta liceità oltre che la possibilità di visitarlo per chiunque voglia farlo.Se lo facesse lui, sarebbe un clamoroso autogol (per lui ovviamente) visto che chiunque potrebbe notare che quello che lui dice su quel sito è assolutamente falso...PS http://tinyurl.com/27ggjm :D------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • shevathas scrive:
      Re: x wakko
      Brontolo ho notato questo link nelle immagini che ha postatoNULL://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/NULL://ibld.n*t/ibld99dcc.jpgun immagine che si trova all'interno di quel sitoper la precisione il messaggio era quello con il titolo benpensanti, che quoto qui sotto- Scritto da: Godai Yusaku
      Parlando di "benpensanti" guardate la figura in
      alto a destra, tanto per riverdire i recenti
      "fasti" made in
      BBC.

      Eccoli là, tutti insieme appassionatamente: il
      branco dei maiali al
      completo..


      [img]http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/htho modificato un poco il link per mostrarlo-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 17.44-----------------------------------------------------------
  • Brontoleus scrive:
    Re: Non sono del tutto d'accordo.
    X WakkoQuoto tutto.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Alucard scrive:
    Re: Apologia pedofila....
    Bravo allora perché non mettiamo fine a questa cultura dei videogiochi solo perché 1 persona (già mentalmente predisposta) su chissà quante va fuori di testa e inizia ad andare in giro imitando GTA. E il film?Si, facciamo che da oggi l'unica attività liberamente praticabile sarà pregare e leccare il culo ai preti, loro si che sono modelli culturali validi.
  • yokei scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?

    brontoleus ha scritto
    Io escluderei la libertà di espressione per chi insulta...come vedi ognuno di noi tende a limitare la libertà altrui ogni volta si viene in qualche modo contraddetti oppure "offesi"... sebbene siano solo paroletu vuoi reggere una tesa opposta a quella di tanti altri ma non ti accorgi che sei solo un tifoso di curvasul concetto di pedofilia, aldilà delle fobie, ti faccio presente che i tuoi stessi compagni di partito la pensano diversamente quando di mezzo ci sono dei preti. Come per magia la pedofilia diventa violenzadetto questo ti consiglio di studiare meglio il fenomeno, dove oltre l'aspetto fisico c'è una ben più terribile sudditanza psicologicacosa è per te violenza?
  • Lorenzo Rinaldo scrive:
    e cosa proponi?
    Il tuo articolo a tratti sembra sensato e a tratti è carico di pesante retorica.Ho apprezzato che non hai scritto i siti in questione, però vorrei farti una domanda..cosa proponi tu contro i siti pedofili?Se la censura del ministro non è la soluzione, qual'è?Sei forse anche tu figlio di quel relativismo che vorrebbe che tutto sia questione di opinione e ogni opinione vada rispettata anche le più disumanizzanti?E' facile dire agli altri che non capiscono nulla di Internet, ma forse bisognerebbe capire se è più importante capire qualcosa di internet o capire qualcosa della "persona".
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: e cosa proponi?
      contenuto non disponibile
    • codroipo scrive:
      Re: e cosa proponi?
      Se non fosse stato oscurato, saresti potuto andare su quel forum di discussione ed esporre la tua opinione contraria.I forum servirebbero in teoria proprio a questo, a dibattere.
  • Godai Yusaku scrive:
    "benpensanti"..
    Parlando di "benpensanti" guardate la figura in alto a destra, tanto per riverdire i recenti "fasti" made in BBC.Eccoli là, tutti insieme appassionatamente: il branco dei maiali al completo..[img]http://anonymouse.org/cgi-bin/anon-www.cgi/http://ibld.net/ibld99dcc.jpg[/img]
  • Galeazzo Musolesi scrive:
    Alla faccia dei benpensanti
    Alla faccia fetente dei benpensanti:http://img408.imageshack.us/img408/1037/ibldef3.jpgche hanno avuto l'effetto contrario!
    • Anonimo scrive:
      Re: Alla faccia dei benpensanti
      Godai Yusaku, come mai questo cieco accanimento?Per caso te lo hanno messo in culo da piccolo?
    • Herbrand scrive:
      Re: Alla faccia dei benpensanti
      Il post anonimo di cui sopra mostra come i disgustosi apologisti della pedofilia sono incapaci di affrontare l'ondata di sdegno umano contro la loro perversione, se non con gli insulti.Se esiste un reato per cui concepirei la pena di morte, questa è la violenza sessuale sui bambini. Sparisci, feccia!
    • Brontoleus scrive:
      Re: Alla faccia dei benpensanti

      Il post anonimo di cui sopra mostra come i disgustosi
      apologisti della pedofilia sono incapaci di affrontare
      l'ondata di sdegno umano contro la loro perversione, se
      non con gli insulti.(rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) ------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • Brontoleus scrive:
      Re: Alla faccia dei benpensanti
      X Galeazzo MusolesiNon ti conosco ma mi stai già simpatico :)------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Brontoleus scrive:
    Re: Caro Mantellini ... non sono d'accordo.
    Trovo inquietante questo intervento"Inoltre quello che Anlan chiede di oscurare è reato e non è opinabile, mentre gli esempi che voi fate sono stupidi."Oltre a non essere reato (ma l'avete visitato? http://tinyurl.com/27ggjm ) dire "non è opinabile" significa proprio quello che i censori vogliono. Di certe cose non si può anzi non si deve nemmeno parlare. E a chi lo fa deve essere tappata la bocca. Perché potrebbe far crollare quel castello di carte che tanto faticosamente si è costruito.Sì, castello di carte perché solo così può definirsi qualcosa che non ha fondamenti né scientifici né logici. La punizione (addirittura col carcere) della NON violenza è qualcosa di assurdo. E di questo SI DEVE PARLARE , contrariamente a come vorrebbero certi personaggi di cui purtroppo anche questo forum abbonda. BISOGNA discuterne, BISOGNA valutare se davvero questi personaggi hanno motivi (oltre a quello dell'odio e dei rientri economici/pubblicitari) per rendere illegali azioni che non sono violente per la stessa definizione della legge ("AL DI FUORI DELLE IPOTESI PREVISTE NELL'ART.609BIS").Di questo si DEVE parlare. E più verrà tappata la bocca a chi vorrà farlo, più le persone intelligenti capiranno che chi vuol tappare la bocca HA PAURA del dibattito, HA PAURA che le proprie tanto effimere quanto assurde IPOTESI (non si possono dire delle certezze perché non lo sono) CROLLINO MISERAMENTE di fronte a ragionamenti LOGICI, di fronte a testimonianze REALI, di fronte a PROVE delle cospirazioni antipedofile che ormai da 10 anni sono contro anche solo la possibilità di un dibattito in materia.Se davvero sono così convinti di avere ragione, perché non permettono di discuterne? Perché quando gli si danno dati oggettivi e verificabili li passano sempre per falsi? Perché quando non hanno più argomenti invece di ammettere la propria sconfitta e di AMMETTERE di avere torto, arrivano agli insulti e agli attacchi personali?------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Godai Yusaku scrive:
    nambla
    Ecco uno dei principali fautori "culturali" del boy love day[img]http://files.splinder.com/e2d070d043d07c899d444bcdacc8f25b.jpeg[/img]Questuomo barbuto, Joe Power, è il presidente della Nambla, la più grande associazione americana pro-pedofilia.Lequivalente di certe realtà italiane, ma per lo meno più coerente e meno mascherata, anche se egualmente ripugnante.Qui il predatore è in viaggio nel suo paese preferito:la Thailandia.Con il suo piatto locale preferito:i bambini.http://www.massimilianofrassi.splinder.com/post/11443077#commentcom'è che diceva qualcuno: finchè non fanno nulla di male, finchè si LIMITANO A SCRIVERE libri o a costruire siti web, devono essere lasciati stare.. massì certo, liberi di fare i loro porci comodi e di farsi fotografare tranquilli e beati mentre li fanno giusto ? sì, insomma di dare il "buon esempio"..
    • zerouno scrive:
      Re: nambla
      - Scritto da: Godai Yusaku
      Ecco uno dei principali fautori "culturali" del
      boy love
      day

      [img]http://files.splinder.com/e2d070d043d07c899d4

      Questuomo barbuto, Joe Power, è il presidente
      della Nambla, la più grande associazione
      americana
      pro-pedofilia.
      Lequivalente di certe realtà italiane, ma per lo
      meno più coerente e meno mascherata, anche se
      egualmente
      ripugnante.
      Qui il predatore è in viaggio nel suo paese
      preferito:
      la Thailandia.
      Con il suo piatto locale preferito:
      i bambini.


      http://www.massimilianofrassi.splinder.com/post/11

      com'è che diceva qualcuno: finchè non fanno nulla
      di male, finchè si LIMITANO A SCRIVERE libri o a
      costruire siti web, devono essere lasciati
      stare..


      massì certo, liberi di fare i loro porci comodi e
      di farsi fotografare tranquilli e beati mentre li
      fanno giusto ? sì, insomma di dare il "buon
      esempio"..Coem definirli i tuoi interventi? Coazione a ripetere?E i tuoi giudizi? Delirio di proiezione? Domandati se la merda che vedi negli altri, non sia proprio quello che cerchi di nascondere. Non c'è deviazione senza repressione. Il represso prima o poi sarà un deviato (lo è già, ma reprime) e il deviato è sempre stato un represso (e per quanto si sfoghi rimane uno che reprime). Non è facile da capire. Comincia con un libro. Rigorosamente vietati quelli del Frassi, dovrebbe bastare. Anzi basta che non leggi il Frassi e diventi sapiente. Assicurato.
    • zerouno scrive:
      Re: nambla
      Questa non mi era mai capitata.Ma il nick non dovrebbe essere univoco ?Bella roba ! Complimenti ai gestori di sto sito.
  • Anlan scrive:
    Re: Caro Mantellini ... non sono d'accordo.
    Il tenore di certi commenti è veramente sconcertante. Cosa c'entri la morale cattolica è tutto da capire : ho fatto riferimento ad un esempio biblico solo perchè è il primo che mi è venuto in mente senza assolutamente pretendere di voler indottrinare chicchessia. Se avessi avuto sottomano un esempio tratto dal Corano o dal libretto rosso di Mao lo avrei riportato senza problemi.Anche in tema di censura internet ... non mi sogno assolutamente di proporre la censura per "titoli" moralmente deprecabili: la morale è cosa privata, fortemente soggettiva e in molti casi pilotata dalla propria fede religiosa (di qualsiasi natura essa sia).Il problema, se lo si vuole capire, è che si eleva a principio di libertà anche lo "sfrucugliare" in fatti "penalmente" perseguibili (grazie mcenroe) da codici civili assolutamente laici (in primis) e pure oggettivamente deprecabili. Eppure, appena si parla di toccare internet o la assoluta libertà di espressione (in barba a qualsiasi buona norma di comportamento e di senso civile) ecco che arrivano i paladini della "libertà" di tutti per tutti e soprattutto ... contro tutti.Se poi si ha la sfortunata occasione di cadere in esempi tratti da una cultura cattolica (ho detto cultura non fede) ecco che la lapidazione ha inizio.A chi mi accusa di fondamentalismo rispondo ... chi lo è di più ? Io o voi ? Magari siete anche tra coloro che approvano il "mandare affanculo" gli insegnati ... bravi ... congratulazioni. Con questi "giovani" avremo davanti un luminoso futuro, una grande nuova classe dirigente e ritrovati principi di civile convivenza.Altro che pedofilia ...
  • yokei scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?
    C'entra poco o nulla con l'informatica, dal momento che la campagna antipedofilia si muove a 360 gradi... ed è ovvio che di tanto in tanto qualche sito finisce in questa censura.Dai su non nascondiamoci dietro a un dito... da Mentana a PI, passando per Vespa e Santoro, ormai lo sanno tutti quali sono gli argomenti per fare più odiens e impressions.Se chiude un sito che glorifica la pedofilia... macchisenefrega!
  • Robotz scrive:
    Hai perfettamente ragione
    Non capiscono che il mezzo utilizzato, la (tentata) censura proprio non può funzionare, specie su internet. Anzi, come visto, hanno dato una bella mano a quei tizi a farsi conoscere!Ci sono montagne di siti internet e forum in cui si discute, o inneggia, in ordine sparso a:nazismo, fascismo, satanismo, stermini, droghe, pedofilia, eversione, razzismo, terrorismo... E chi più ne ha più ne metta!Eppure credo che finché l'attività si limita all'espressione di opinioni (per quanto disgustose o di stampo criminale), non deve esistere censura.Perché le IDEE balorde le "censuriamo" noi (=
    4 gatti di visitatori) e non dobbiamo affidarci a uno Stato che pensa per noi.Se invece di opinioni si tratta di diffusione di materiale pedopornografico, abusi su minori, pestaggio di immigrati, raffinerie di droghe, è certo che quelli restano tutti reati ci mancherebbe!In quel caso è chiaro che permettono di rintracciare e punire i responsabili: e se sono stati così tonti da pubblicizzarsi su internet, è anche più facile.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Hai perfettamente ragione
      Tra l'altro il sito interent in questione non faceva favoreggiamenti a qui porchi che lucrano su materiali orrendi.Putroppo è frutto di una psicosi colletiva, altrimenti non avremo casi di persone accusate ingiustamente di certi reati.
  • criticovictor scrive:
    SENZA PAROLE
    Non sono riuscito a leggere tutti i commenti ma mi ha colpito uno che diceva: Oggetto del discorso non è la pedofilia ma la CENSURA. Non hai capito niente allora caro amico.Vorrei vedere cosa ne pensano dei diritti dei pedofili, loro che sono d'accordo se la loro figlia/o di 5-6-7-8-9 anni viene violentata. Viene violato un diritto per protegere un altro (più che innocente) e questo a me basta. Di queste cose non si deve nemmeno parlare e chi è d'accordo dovrebbe essere anche arrestato per favoreggiamento.CHE RABBIA CHE MI FATE
    • Sgabbio scrive:
      Re: SENZA PAROLE
      .....si stava parlando di dare diritti hai violentatori ? Non mi risulta :D
    • Wakko Warner scrive:
      Re: SENZA PAROLE
      È molto semplice in realtà. Quel sito non parla di violentare, c'è scritto a chiare lettere proprio nella sua prima pagina. Parla di AFFETTO fra due persone di cui una è un adulto, e l'altra potrebbe tranquillamente essere un ragazzino 12enne.Il problema della censura tu lo hai involontariamente centrato appieno. Ti sei "fidato" di quello che dicevano "i controllori" (o meglio, quelle 50000 persone che hanno deciso che TU non devi leggere quella pagina) ma non hai controllato... non puoi farlo dopotutto il contenuto è censurato (in realtà puoi farlo in questo caso specifico ma lasciamo stare).Facciamo così. Un giorno divento uno dei controllori. Siccome l'aborto a me sta sulle OO (è solo un esempio, in realtà ritengo che l'aborto sia perfettamente giustificato in molti casi) decido di considerarlo omicidio.Dopotutto concorderai con me che l'aborto è una forma (seppur discussa e sfocata) di omicidio.Bene, dicevamo. Ora io sono il controllore. Becco su Internet un sito che parla di aborto, che giustifica l'aborto in determinati casi specifici... lo faccio censurare, dico che il sito "istigava all'omicidio".Tu, naturalmente, una volta che il sito è stato censurato, non hai più nessun modo per verificarne il contenuto... e allora che fai? Bé, sei in buona fede, quindi ti fidi di quello che il controllore ha detto.Trovi un forum online in cui si parla dell'ingiustizia che quel sito ha subito, vieni qui, clicchi su "Aggiungi commento" e nel subject scrivi "SENZA PAROLE" e poi esprimi il tuo disgusto per quelle persone che vorrebbero legalizzare gli omicidi e dici che, secondo te, dovrebbero tutte essere arrestate per favoreggiamento.Ti è più chiaro ora il problema?
    • non autenticat o scrive:
      Re: SENZA PAROLE
      Wakko ho capito perché sei tu il capo. ;) Perché hai tanta pazianza.
  • Sgabbio scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?
    il tentativo mal destro di oscurare la rete non riguarda l'informatica? Di come i nostri politici non ne capiscono niente, non riguarda l'informatica ?
  • Massimilian o scrive:
    complimenti
    Bellissimo articolo, complimenti. Non capita spesso di leggere cose sensate, specialmente su questi temi.Di solito nel nostro paese si preferisce l'isterismo collettivo sciatto e cialtrone, unico sistema per permettere ad esibizionisti in cerca di notorietà e a politici di scarso livello di montare i loro scoloriti teatrini.In questo caso abbiamo 50000 pesci lessi che hanno consentito a ministri in crisi di consenso e ad un giornale fidente di rilancio, di usare i loro nomi e cognomi in un'operazione pubblica piuttosto strampalata.Contenti loro contenti tutti si dirà, ma non è così.Confidando sul fatto che quando si parla di pedofilia non si ragiona, e dunque non esiste legge da rispettare, si è capovolto l'architrave costituzionale che è comune a tutti i paesi democratici, cioè la separazione dei poteri. Non è compito di un ministro censurare un sito. Men che mai di un ministro impreparato che neanche riesce nel suo intento, rimediando una magra figura.Semmai, ammesso e non concesso che illecito ci sia, tale compito dovrebbe essere di competenza di un giudice e sulla base di una legge approvata dal parlamento.
  • johnmcenroe scrive:
    Re: Caro Mantellini ... non sono d'accordo.
    Le vostre risposte a quanto dice Anlan dimostrano proprio che quello che lui cerca di spiegare è vero (diritti per tutti, doveri per nessuno). Inoltre quello che Anlan chiede di oscurare è reato e non è opinabile, mentre gli esempi che voi fate sono stupidi.
  • codroipo scrive:
    Re: Caro Mantellini ... non sono d'accordo.
    Già che ci siamo perchè non ritorniamo al papa re?Lui sì che saprà salvarci da noi stessi, dal nostro lassismo, dalla turpitudine morale.Pensate ai giovani che si masturbano!Ma non lo sanno che diventeranno ciechi e quindi un peso inutile per la società?
  • Wakko Warner scrive:
    Giusto per farvi rendere conto
    di come funziona la censura su Internet.http://translate.google.com/translate?u=http%3A%2F%2Fibld.net&langpair=en%7Cit&hl=it&ie=UTF-8&oe=UTF-8&prev=%2Flanguage_toolsManco un proxy serve. E te lo traduce pure![img]http://www.breaktaker.com/albums/pictures/animals/LaughingCat.jpg[/img]Bene, ora che abbiamo dimostrato che la censura su Internet non è possibile e che si è trattata dell'ennesima operazione di autosantificazione dei soliti personaggi che guarda caso sono più in TV che a lavorare... vogliamo passare oltre?
    • Sgabbio scrive:
      Re: Giusto per farvi rendere conto
      hmmm interessante :D Questa cosa mi sfuggiva :D HI HI HI HI HI HI HI HI :DPEr i censori:[img]http://116.photobucket.com/albums/b36/Advent_Nebula/fail.gif[/img]
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Giusto per farvi rendere conto
      ROTFLBé, diciamo questo. In Italia ci sono 50000 persone che si ritengono in diritto di decidere per tutti quanti. Si ritengono in diritto di decidere ciò che io, tu, ecc possiamo e non possiamo leggere.Questo set di 50000 individui corrisponde anche al set di 50000 illusi che si sono lasciati prendere in giro da un giornale e da determinate organizzazioni censorie in Italia che hanno approfittato della loro ignoranza per:1) farsi pubblicità gratuita2) ottenere l'effetto esattamente contrario a quello raccontato a tali illusiNon c'è male.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Giusto per farvi rendere conto
      Ora capisci perchè il moige è ridicolo :D
    • Godai Yusaku scrive:
      Re: Giusto per farvi rendere conto
      Bene e ora che tu stesso hai dimostrato che la censura non esiste TUTTE LE VACCATE sui pericoli del controllo della rete e spauracchi vari decadono giusto ? Appare quindi ormai EVIDENTE che l'unico scopo reale è l'autolegittimazione.. Sì, sì, come no..Sei stato chiarissimo: fine della presa per il culoEh sì perchè non puoi dire 2 cose diametralmente opposte insieme..-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 14.14-----------------------------------------------------------
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Giusto per farvi rendere conto
      Sembra che a qualcuno bruci il chiulo. (rotfl) Ma dimmi. Tu non eri quello che affermava che questa censura era buona e giusta e ALLO STESSO TEMPO affermava di essere contento di aver centuplicato le visite a ibld.net?Sai, la tua versione 1.1 beta (a proposito, ma uscite dalla stessa setta voi due? dico setta perché dubito che persino in FN ci siano personaggi come voi) ne ha sparate così tante che è riuscita a far rimanere perplesso più di qualche utente mentre tu non c'eri. (rotfl)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Giusto per farvi rendere conto
      Ma che caccio stai dicendo? i tentativi di controllo della rete sono reali. Questo è un tentativo mal destro da parte del governo italiano che decide cosa doppiamo vedere e cosa no.Il fatto è che la loro tecnica usata non funziona a dovere se pure Google traduce quel sito che in teoria non sarebbe visibile. LA cosa che mi preoccupa è che altri siti che hanno la sfiga di condividere lo stesso IP, non siano accessibili normalmente.[img]http://116.photobucket.com/albums/b36/Advent_Nebula/fail.gif[/img]
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Giusto per farvi rendere conto
      contenuto non disponibile
    • Sgabbio scrive:
      Re: Giusto per farvi rendere conto
      prima hanno attuato la censura al solo DNS, poi dopo hanno fatto quella via IP, visto che non riuscivo più a vederlo con OpenDNS. L'hanno pure detto che hanno oscurato IP del sito.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Giusto per farvi rendere conto
      contenuto non disponibile
  • Sgabbio scrive:
    Re: Ma di cosa state parlando ?
    Se sono come Di noto e Frassi, campa cavallo che l'erba che cresce.
  • Chewie scrive:
    buongiorno Massimo
    benvenuto su internet!
  • the_m scrive:
    Re: Caro Mantellini ... non sono d'accordo.
    Le consiglio di proporre la cessazione totale di Internet, vista la Sua morale fondamentalista cattolica, poichè la censura che auspica andrebbe a reprimere una parte talmente consistente della rete da renderla qualcos'altro rispetto a quello che ora E' Internet. Infatti, censurando ciò che è moralmente riprovevole per Lei, per me e per tanti altri, ma aventi tutti morali soggettive diverse anche rispetto ai nostri stessi "fratelli", non rimarrebbe più nulla.Ad esempio, si potrebbero censurare anche i tanti siti collegati ad istituzioni cattoliche pieni di FALSITA' sul creazionisimo, su come sia sbagliato commettere atti impuri od esprimere la propria sessualità al di fuori del matrimonio.....
  • Wakko Warner scrive:
    Re: [OT] x Max

    ho pensato
    la stessa
    identica
    cosa.Credo che tutte le persone dotate di un minimo di senso civico abbiano pensato questo.È assurdo che una persona, per poter esprimere la propria opinione, specie su un fatto grave come la censura preventiva fra l'altro di un sito che NON inneggia all'odio né alla violenza e che anzi lo dice chiaro e tondo nella sua prima pagina... debba prima SCUSARSI.Io non l'ho mai fatto, né intendo farlo.È come se io prima di cominciare un discorso sul perché l'aborto è una cosa buona in determinate situazioni debba prima chiarire "io non sono un assassino".Questo è il sintomo che qualcosa in questa società non va, che si è perso qualcosa di importante:1) la presunzione di innocenza2) la libertà di opinione e di comunicarla agli altri "as is" senza inutili premesse, senza filtri, senza censureIl fatto che alcuni non ci arrivino è la semplice conseguenza di due fattori:1) il clima fobico che la stampa è riuscita ad instaurare nell'intera nazione. Clima che impedisce oramai di riuscire ad accendere il cervello prima di avviare la lingua.2) la mancanza di VALORI quali la LIBERTÀ DI PAROLA *fondamentale* per qualunque democrazia e una grave mancanza di senso civico forse causato dal fatto che la scuola oramai da più importanza ad altre cose che al creare cittadini consapevoli dei propri diritti e della loro fondamentale importanza
    per il resto, wakko, per quanto belle le tue parole non credo
    fossero necessarie per Mantellini... non sgradite, ma nemmeno
    necessarie. Ti pare un padre poco amorevole?Non intendevo certo dire questo.È solo che, personalmente, mi piacerebbe un sacco essere papà, avere la possibilità di crescere una persona, accompagnarla all'asilo, poi alla scuola... aiutarla a fare i compiti, insegnarle le cose che so e comunicarle i miei valori (che poi sarebbe comunque libera di accettare o rifiutare), essere importante per questa persona... forse le ho scritte più per me che per lui.
  • Bertaz scrive:
    Sono senza parole
    Mio Dio... ma ci rendiamo conto?Questi animali inneggiano alla pedofilia libera, la gente vuole che il sito sia chiuso e voi parlate di "violazione della libertà"!?Ma avete il fango nel cervello!?Quei bastardi dovrebbero essere torturati sulla pubblica piazza per quello che fanno!!! E VOI PARLATE DI COME IL MINISTRO E GLI ITALIANI HANNO CENSURATO IL SITO!?!?!?!?Poveretti i pedofili, senza più libertà... ok, ho deciso che farò qualcosa per appoggiare la loro causa, in questa lotta contro un'Italia antidemocratica e censuratrice: prendo le prime immagini pedopornografiche che trovo (tanto nel resto del mondo non CENSURAno a cazzo come dite che fanno qui in Italia, dovrebbe essere un'impresa facile trovarle) e le attacco ad ogni uscita di scuole e luoghi pubblici.La gente deve sapere che i diritti di espressione di quegli esseri disgustosi sono stati calpestati...
    • Sgabbio scrive:
      Re: Sono senza parole
      non hai letto......
    • Brontoleus scrive:
      Re: Sono senza parole
      - Scritto da: Bertaz
      Mio Dio... ma ci rendiamo conto?
      Questi animali inneggiano alla pedofilia libera,
      la gente vuole che il sito sia chiuso e voi
      parlate di "violazione della libertà"!?Perché, tu come la chiami?
      Ma avete il fango nel cervello!?Io no. Tu?
      Quei bastardi dovrebbero essere torturati sulla
      pubblica piazza per quello che fanno!!!Cioè accendere una candela blu?
      E VOI PARLATE DI COME IL MINISTRO E GLI ITALIANI HANNO
      CENSURATO IL SITO!?!?!?!?Non l'ha fatta il ministro? Non l'hanno fatta i provider italiani? Ma soprattutto, impedire la raggiungibilità di un dominio non è censura?
      Poveretti i pedofili, senza più libertà... ok, ho
      deciso che farò qualcosa per appoggiare la loro
      causa, in questa lotta contro un'Italia
      antidemocratica e censuratrice: prendo le prime
      immagini pedopornografiche che trovo (tanto nel
      resto del mondo non CENSURAno a cazzo come dite
      che fanno qui in Italia, dovrebbe essere
      un'impresa facile trovarle) e le attacco ad ogni
      uscita di scuole e luoghi pubblici.Forse ti sfugge che sul sito in questione non c'è nessuna immagine pedopornografica. Ma del resto è ovvio, tu il sito mica l'hai visitato... http://tinyurl.com/27ggjm
      La gente deve sapere che i diritti di espressione
      di quegli esseri disgustosi sono stati
      calpestati...Già, deve saperlo e deve rendersi conto in che direzione sta andando l'Italia. Il ministro (lo stesso che ha proposto la censura) ha detto che dobbiamo ispirarci alla Cina che come certamente saprai è un esempio di democrazia.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • hhh scrive:
      Re: Sono senza parole
      parti dal presupposto che "sesso con un bambino" = violenza
    • non autenticat o scrive:
      Re: Sono senza parole
      - Scritto da: Bertaz
      Mio Dio... ma ci rendiamo conto?
      Questi animali inneggiano alla pedofilia libera,
      la gente vuole che il sito sia chiuso e voi
      parlate di "violazione della
      libertà"!?Che non debba essere libera non è scritto sulle tavole della legge, è stato votato da camera e senato. Forse ti era sfuggito che siamo in una democrazia. Per quanto possa non piacere, non è una pratica per cui sia vietato essere a favore.
      Ma avete il fango nel cervello!?
      Quei bastardi dovrebbero essere torturati sulla
      pubblica piazza per quello che fanno!!! E VOI
      PARLATE DI COME IL MINISTRO E GLI ITALIANI HANNO
      CENSURATO IL
      SITO!?!?!?!?Che coaa fanno? Per quale reato dovrebbero essere torturati?

      Poveretti i pedofili, senza più libertà... ok, ho
      deciso che farò qualcosa per appoggiare la loro
      causa, in questa lotta contro un'Italia
      antidemocratica e censuratrice: prendo le prime
      immagini pedopornografiche che trovo (tanto nel
      resto del mondo non CENSURAno a cazzo come dite
      che fanno qui in Italia, dovrebbe essere
      un'impresa facile trovarle) e le attacco ad ogni
      uscita di scuole e luoghi
      pubblici.Commetti un reato e sarai giustamente punito.

      La gente deve sapere che i diritti di espressione
      di quegli esseri disgustosi sono stati
      calpestati...Non è un diritto esprimere il proprio pensiero?
  • Marwa scrive:
    articolo non proprio corretto
    in realtà l'articolo del sig. Mantellini non è proprio corretto, questo perchè la vecchia raccolta di firme di "Fermate gli orchi" riguardava sì il sito da lui "non citato", ma è una raccolta di firme molto vecchia non nuova, quindi non si può parlare di alcuni giorni fa.Infatti, ciò che circola ora si può definire al massimo una bufala o mezza bufala, infatti la raccolta di firma è vecchia ma purtroppo èverissima, la notizia che il mondo dei pedofili vuole fare un Pedo-daynel Liechstein esattamente è programmato per il 23 giugno 2007.Presuppongo che sia giusto e corretto informare su questo fatto, più che firmare una petizione che non penso servirà a molto, non penso abbiano diritto di manifestare alcunchè, nè di mettere in piazza le foto di bambini a novanta gradi o seviziati, perchè è questo che vogliono fare.Far vedere a tutto il mondo come seviziano quei poveri bambini.Che schifo è? e che schifo chi continua a proteggerli e a dargli ragione.
    • non autenticat o scrive:
      Re: articolo non proprio corretto

      purtroppo
      è

      verissima, la notizia che il mondo dei pedofili
      vuole fare un
      Pedo-day
      nel Liechstein esattamente è programmato per il

      23 giugno 2007.

      Presuppongo che sia giusto e corretto informare
      su questo fatto, più che firmare una petizione
      che non penso servirà a molto, non penso abbiano
      diritto di manifestare alcunchè, nè di mettere in
      piazza le foto di bambini a novanta gradi o
      seviziati, perchè è questo che vogliono
      fare.
      Far vedere a tutto il mondo come seviziano quei
      poveri
      bambini.

      Che schifo è? e che schifo chi continua a
      proteggerli e a dargli
      ragione.ci sono due modi di risolvere i problemi, quello razionale e quello irrazionale. Nel primo caso SI ISOLANO le cause e si interviene con precisione chirurgica, nel secondo caso SI ESTENDONO LE CAUSE E SI COLPISCE ALLA CIECA, allora vanno bene anche i roghi le caccie agli untori e alle streghe
  • LadyAge scrive:
    Non sono d'accordo
    Ritengo che il delicato equilibrio su cui si basa la "libertà" umana non sia un argomento semplice da trattare. Quando vedo la devastazione che provoca l'abuso sessuale di un bambino ritengo che qualsiasi mezzo sia lecito per fermar4e questo abominio. Lei afferma che le persone che hanno firmato questa petizione hanno fatto una grande pubblicità al sito, ebbene, io ho firmato, ma non ho visto il sito. Io ho firmato contro la mentalità di chi ritiene che la pedofilia possa essere una cosa "normale"... è necessario riflettere perima di affermare certe cose... un bambino violentato oggi sarà un adulto problematico domani... è questo che vogliamo per i nostri figli? consegnare a loro un mondo allo sfacelo? o forse è il caso che ci rimbocchiamo le maniche e cominciamo lavorare seriamente per crescere dei "figli" e non dei "mostri"? Il mondo così com'è sta veramente degenerando, una volta si insegnava che "la mia libertà finisce dove comincia la tua", si insegnava il rispetto dell'essere umano, si insegnava ai bambini a diventare adulti... oggi che cosa insegnamo ai nostri figli? ad apparire e non ad essere, a rimanere eterni adolescenti, sempre in conflitto con se stessi e il mondo, ma assolutamente incapaci di crearsi un futuro... ben vengano le mobilitazioni di massa contro un sito che inneggia alla pedofilia. Questo nomdo è da cam,biare e da qualche parte bisogna pur cominciare... altrimenti saremo solo come tanti struzzi che nascondono la testa sotto la sabbia.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      Peccato che il sito oscurato non inneggiava a violente è altre porcherie del genere
    • zerouno scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      Infatti, come ti avevo accennato in un'altra discussione, tentano di darsi una "ripulita", un aspetto più "innocente".In modo da sembrare meno terrificanti di quello che in realtà sono.
    • non autenticat o scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      - Scritto da: LadyAge
      Ritengo che il delicato equilibrio su cui si basa
      la "libertà" umana non sia un argomento semplice
      da trattare. Quando vedo la devastazione che
      provoca l'abuso sessuale di un bambino ritengo
      che qualsiasi mezzo sia lecito per fermar4e
      questo abominio.é una tua opinione, che ignora i principi cardine della nostra legislazione, la stessa che ti garantisce contro la censura da parte di chi la pensa diversamente da te. Impossibile? In Italia sono in tanti a ritenere che il sesso sia devastante a prescindere dall'età se praticato al di fuori del matrimonio o con persone dello stesso sesso. Se non sei uno/a di loro, e se loro fossero la maggioranza, tu probabilmente saresti tacciata nello stesso modo, di promuovere pratiche devastanti, e non saresti contenta che "qualsiasi mezzo" fosse lecito per tapparti la bocca. Evidentemente ti è molto difficile identificarti negli altri. Tanto per farti un esempio, fino a poco più di trent'anni fa l'amore tra coppie omosessuali negli Stati uniti era reato. Forse non sai quanti omosessuali sono stati in carcere o internati nei manicomi. Se non ci fosse stato il tanto demonizzato 'relativismo' che nel settecento ha portato più libertà in europa ora la gente sarebbe ancora messa al rogo, non solo per le sue idee morali, ma anche per le sue tesi scientifiche. E le caccie alle streghe non sarebbero mai finite. Lei afferma che le persone che
      hanno firmato questa petizione hanno fatto una
      grande pubblicità al sito, ebbene, io ho firmato,
      ma non ho visto il sito. Vedi, tu firmi per partito preso, senza nemmeno leggere. Non dovresti farlo. Il nazi-fascismo è stato possibile grazie alle masse di pecoroni che gridavano al Duce o al Fuhrer SENZA MAI PROVARE AD ESPRIMERE UN'IDEA CHE FOSSE LA LORO IDEA. Certamente avrebbero rischiato la vita, ma oggi i cosiddetti "amici dei pedofili" non devono fare altrettanto per esprimere le loro idee? Grazie ai "nazifascisti" come te.Io ho firmato contro la
      mentalità di chi ritiene che la pedofilia possa
      essere una cosa "normale"... è necessario
      riflettere perima di affermare certe cose... Ma dopo aver riflettuto è necessario, in un paese civile, poter esprimere delle idee che non siano pilotate dalla dittatura della maggioranza. Forse non sai che il nazismo è nato DA UNA DEMOCRAZIA ATTRAVERSO LA CENSURA. Ai tempi del nazismo la maggioranza era TUTTA con il Fuhrer. Ed ora è tutta contro chi sostiene che l'AOC sia una cazzata. IL LIVELLO DI RAGIONEVOLEZZA E LO STATO DI DIRITTO E' ESATTAMENTE LO STESSOun
      bambino violentato oggi sarà un adulto
      problematico domani...
      è questo che vogliamo per
      i nostri figli? consegnare a loro un mondo allo
      sfacelo? o forse è il caso che ci rimbocchiamo le
      maniche e cominciamo lavorare seriamente per
      crescere dei "figli" e non dei "mostri"? Il mondoInvece di rimboccarti le maniche e agitarti inutilmente comincia a usare il cervello. POI muoviti.
      così com'è sta veramente degenerando, una volta
      si insegnava che "la mia libertà finisce dove
      comincia la tua", si insegnava il rispetto
      dell'essere umano, si insegnava ai bambini a
      diventare adulti... oggi che cosa insegnamo ai
      nostri figli? ad apparire e non ad essere, aSi deovrebbe insegnare un minimo di educazione civica. Blateri tanto di valori che si sono persi ma quali valori dovremmo ereditare da un passato ceh ha portato solo guerre e oppressione? Se oggi la gente è senza punti di riferimento è perché i buoni punti di riferimento (il rispetto degli altri in primis) non se li fila nessuno. Il degrado sociale è dovuto proprio all'inselvatichimento dello stato di diritto prodotto da gente che si ostina a vivere nel medioevo. Come potete pensare che delle generazioni educate in modo medievale in una società libera non finiscano nel caos?
      rimanere eterni adolescenti, sempre in conflitto
      con se stessi e il mondo, ma assolutamente
      incapaci di crearsi un futuro... ben vengano le
      mobilitazioni di massa contro un sito che
      inneggia alla pedofilia. Questo nomdo è da
      cam,biare e da qualche parte bisogna pur
      cominciare... altrimenti saremo solo come tanti
      struzzi che nascondono la testa sotto la
      sabbia.Sei un concentrato di banalità, mi stupisco che una persona sprechi del tempo per scrivere queste cose. Tu vorresti risolvere i conflitti con dei decreti legge? BEATA IGNORANZA! Questo mondo è da cambiare, sono d'accordo. Cominciamo da qualche parte, basta che stia sulle scatole a te e ai tuoi compagni di merende, poi va bene...
    • non autenticat o scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      x Ottomanose dicessi "sono un cretino" con la stessa non curanza con cui scrivi "quoto in pieno" sarei d'accodo con te, saresti un troll e saresti anche un uomo fortunato
    • non autenticat o scrive:
      Re: Non sono d'accordo
      X zerounoè facile immaginarsi il marcio negli altri, ma vederlo in sé stessi?
  • gaia75 scrive:
    Spaghetti e mandolino
    Bisogna considerare che molti politici (quasi tutti) hanno già le loro paure situate tra i meccanismi delle loro menti conformiste tipiche degli individui che predicano bene e razzolano male.. Non cononoscono la vera arte del governo, sono degli attori esibizionisti che fanno molto di più i fatti loro che quelli pubblici.....Questo modo di essere predispone l'individuo, come in questo caso, alla cieca condanna ... Alla disapprovazione a prescindere... Alla censura di ciò che per la società stessa è ritenuto immorale ... Insomma cercano consenso e approvazione e spesso li hanno. Da molto tempo il politico non discute più sul diritto ma sull'apparenza.... Se a questo stato di malessere aggiungiamo anche l'ignoranza che molti politici dimostrano sui meccanismi internet non distinguendo come migliaia di reti si collegano ecc., siamo proprio messi male... Anche in questo i nostri politici - confrontandoci con gli stati esteri che già da tempo usufruiscono di Internet in modo concreto sia pubblico che privato e che ospitano siti che esprimono liberamente le loro opinioni - riescono a fare la classica figura di spaghetti e mandolino!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 12.40-----------------------------------------------------------
  • Micchan scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?
    @ZerounoIo non ho paura di nulla, quello che non voglio e' che con queste scuse, inizino a censurare siti scomodi che non c'entrano nulla, e l'andazzo e' quello!Mon ti piace quel blog olandese? Non guardarlo, nessuno ti costringe a farlo e a postarci sopra, ma non impedire ad altri che lo vogliono leggere di vederselo. Non viola la legge, non ci sono immagine pedo o altra merda, pertanto se a qualche politico o bigotto gli da fastidio, sono affari suoi, trovo ingiusto impedire a me di vederlo solo per i capricci dei soliti che volgiono trarne un vantaggio personale, perche' sappiamo bene che a loro dei nostri figli non gliene puo' fregare di meno.La censura e' sempre sbagliata e porta solo altra censura.
  • Giulio scrive:
    come si kiama il sito?
    come si kiama il sito?voglio proprio andare a vederlo XDDD
    • Brontoleus scrive:
      Re: come si kiama il sito?
      - Scritto da: Giulio
      come si kiama il sito?
      voglio proprio andare a vederlo XDDDhttp://tinyurl.com/27ggjm------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Micchan scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?
    La mia risposta era indirizzata all'autoire del topic, purtroppo questo forum impostato in questo modo obbrobrioso non aiuta molto!
  • zerouno scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?
    ...il problema e' la solita strumentalizzazione da parte dei politici come scusa per censure di massa... Allora a causa delle vostre fobiche paure dobbiamo legittimare la pedofilia e altre porcate del genere ?Facciamo una cosa allora.Riportiamo Internet al suo utilizzo originale, cioè quello scentifico.Almeno così eliminiamo ogni probelma alla radice.Tanto non siamo in grado di gestirla e così ne pedofili ne politici potranno strumentalizzarla.
  • Herbrand scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?
    Sono d'accordo su questo messaggio, sulla strumentalizzazione e sull'ignoranza in materia di Internet e tecnologia generale dei nostri governanti.Ma se leggi bene questo forum, vedrai che ci sono anche disgustosi atteggiamenti pro-pedofilia, neanche troppo velati - a questi mi riferivo.
  • Micchan scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?
    Un altro che ha capito tutto e che rimane nell'ignoranza italiota piu' totale.Il problema non e' il voler difendere i pedofili, perche' nessuno li difende e tutti li detestano, il problema e' la solita strumentalizzazione da parte dei politici come scusa per censure di massa, ovviamente un tontolone qualunquista come te non potra' mai arirvarci a capirlo e guardera' sempre a queste cose con superficialita'.Inoltre quel sito non promuove nulla, e' una specie di forum o blog, chiamalo come vuoi, coem questo, e ognuno esprime le sue idee in piena liberta'.
  • Herbrand scrive:
    Re: ma che.. ora le vittime sono i pedofili?
    Un'altra persona dotata di sani e basilari principi, che esprime concetti tanto semplici quanto chiari. Fortunatamente la maggior parte delle persone sono ancora sufficientemente dotate di umanità da capire /immediatamente/ chi siano gli oppressi e chi gli oppressori in materia.Non possono esserci fraintendimenti. L'apologia della pedofilia è un male assoluto che va combattuto con ogni mezzo, dalla censura di Stato al carcere duro per i violentatori di bambini o i trafficanti di pedopornografia. Io sono per la tolleranza zero, e sono fiero di ogni singolo appellativo che i difensori della perversione mi attribuiranno in difesa di questa causa.
  • carlop scrive:
    sono d'accordo, ma ...
    Perfettamente d'accordo su tutta la linea ma... non capisco perchè hai messo nell'articolo la foto di tua figlia.
  • Riot scrive:
    Quali saranno gli effetti?
    Questa dovrebbe essere l'unica domanda che un qualsiasi politico dovrebbe porse di fronte a una qualsiasi proposta di legge.Badate non la prima o la principale, l'unica.Voglio prendere un esempio di censura diverso, visto che la pedofilia fa infiammare troppo gli animi: il neo-nazismo.Siamo tutti d'accordo che il nazismo sia stato tra i peggiori abomini che la nostra specie abbia mai prodotto, quello in cui differiamo è il modo che consideriamo migliore per combatterlo.Facciamo finta che il sito in questione fosse la classica apologia del nazismo.Effetti negativi della sua presenza online:1. essere un punto di ritrovo per i sostenitori del nazismo2. essere un sistema di reclutamento per nuovi adepti.Effetti positivi della sua presenza online:1. possibilità di controllare meglio l'organizzazione neo-nazista2. possibilità di affrontare (e demolire) le "teorie" neonaziste attraverso il sito stesso o uno parallelo.3. non si rendono dei "martiri" i gestori del sito.4. le persone possono farsi un'idea di quanto l'ideologia propagandata sia pericolosa.5. non si crea un precedente, o un nuovo esempio, di censura che prima o poi potrebbe colpire qualcosa a cui teniamo.Già una semplice questione aritmetica dovrebbe essere sufficiente per cassare definitivamente qualunque ipotesi di censura, ma ora guardiamo meglio gli effetti negativi:1. essere un punto di ritrovo per i sostenitori del nazismoQuesto si ricollega direttamente al punto 1. degli effetti positivi.Se abbiamo a che fare con un organizzazione pericolosa non è meglio questa sia alla luce del sole, che i suoi membri e le sue azioni siano note? Non è decisamente più semplice di affrontare un'organizzazione clandestina che lavora in segretezza?2. essere un sistema di reclutamento per nuovi adepti.Questa è una questione più complessa, ma in genere io la penso così: esiste forse un gene dormiente di neonazismo che un sito del genere può destare? Voglio dire, esiste il rischio che qualcuno aderisca agli "ideali" di un sito simile se non ha già idee naziste? IMO la risposta è no. Non è una minaccia in tal senso, non crea nuovi nazisti, fa solo uscire allo scoperto quelli che già lo sono.E quindi anche i due punti a favore della censura perdono gran parte della loro forza.Cosa rimane quindi a giustificare un'azione simile?Due cose, secondo me, e nessuna a favore del cittadino:1. visibilità mediatica dei promotori = più voti2. introdurre nel cittadino il concetto che la censura sia una cosa positiva, in modo che questo sia già condizionato ad accettare azioni simili nei confronti di bersagli molto meno ovvi.
    • zerouno scrive:
      Re: Quali saranno gli effetti?
      Peccato che il neo-nazismo, almeno in germania, sia diventato un partito vero e proprio.Perciò il fatto di aver lasciato questi siti raggiungibili ha ulteriormente legittimato il movimento stesso.Più visibilità, più riscontri.La regola è semplice.
    • Sgabbio scrive:
      Re: Quali saranno gli effetti?
      Quindi mega censura preventiva per il "potrebbe"
    • zerouno scrive:
      Re: Quali saranno gli effetti?
      x SgabbioDipende, mi sà che siamo già molto oltre al "potrebbe".
    • Robotz scrive:
      Re: Quali saranno gli effetti?
      Hai sintetizzato perfettamente!E sempra che molti non afferrino la differenza tra impedire di discutere un'opinione e impedire di metterla in pratica...
    • Sgabbio scrive:
      Re: Quali saranno gli effetti?
      zero uno, ti faccio notate comunque che abbiamo partiti di cone Aleanza nazionale, LEGA NORD e FORZA NUOVA.... e colpa di internet se ci sono ? :P
    • zerouno scrive:
      Re: Quali saranno gli effetti?
      x SgabbioNati da internet magari no, ma di sicuro, come i partiti di estrama sinistra, la sfruttano per il proprio tornaconto. E di sicuro è un'ottimo mezzo per fare proselitismo. Come giornali e televisione.Cmq stiamo parlando di nazismo non di partiti di destra italiani che sinceramente fanno ridere al confronto.Poi se vogliamo identificali come tali nel nostro patetico "giardinetto" politico allora accomodati pure.Ah dimenticavo... ma c'è qualcuno al parlamento che un pò di tempo fa farfugliava qualcosa relativo all'eliminazione della proprietà privata. O una roba bolscevica di questo tipo (Vedi Germania est negli anni 70). Pensa te. E siamo nel 2007...
    • Riot scrive:
      Re: Quali saranno gli effetti?
      @ zerouno"Nati da internet magari no, ma di sicuro, come i partiti di estrama sinistra, la sfruttano per il proprio tornaconto. E di sicuro è un'ottimo mezzo per fare proselitismo. Come giornali e televisione."La domanda è sempre la stessa, preferisci che facciano le cose alla luce del sole o che si trasformino in un'organizzazione clandestina, che indottrina i propri seguaci a mantenere l'anonimato e a fare proselitismo nei salotti e nei bar?Io preferisco decisamente la trasparenza, anche perchè, ricordiamolo, non si diventa nazisti leggendo un sito.Io quelle persone le voglio vedere in faccia, avere la possibilità di distruggere verbalmente i loro ragionamenti, farli vergognare pubblicamente e/o umiliarli di fronte a migliaia di persone.Non voglio che vengano trasformati in martiri o che possano fare le vittime come accade puntualmente in questi."Ah dimenticavo... ma c'è qualcuno al parlamento che un pò di tempo fa farfugliava qualcosa relativo all'eliminazione della proprietà privata. O una roba bolscevica di questo tipo (Vedi Germania est negli anni 70). Pensa te.E siamo nel 2007..."Ecco vedi, tu probabilmente queste parole le faresti censurare, con il governo giusto potrebbe anche facilmente accadere, il problema è che con il successivo cambio di governo potresti essere tu a non poter parlare delle tue idee politiche.Io sono una persona estremamente cinica, se mi oppongo alla censura non è per particolari ideali, ma perchè so che se la si lascia dilagare prima o poi io stesso ne farò le spese e questo vale per ciascuno di noi.I nazi e i pedofili possono essere affrontati, una popolazione ridotta ad accettare qualunque restrizione della propria libertà in cambio di un'apparente sicurezza o della difesa della propria coscienza no.
  • Valmont scrive:
    Sottoscrivo pienamente
    Ripeto quanto detto la settimana scorsa. Considero molto grave l'esistenza in Italia (in Europa per fortuna non siamo rimasti al codice fascista) di una classe politica che pretende di pensare al posto dell'individuo uniformando l'informazione; grave che chi vive in Italia sia trattato come un minorato mentale, che debba sentirsi dire da una maggioranza politica quello che può e non può leggere, quello che può e non può pensare, che gli si impedisca di farsi un'idea su qualunque argomento in modo autonomo, usando la propria testa. Tutto ciò è molto grave e umiliante anche per coloro che non condividono minimamente le idee che questa classe politica pretende di censurare, in nome di uno Stato che non gli appartiene. In questo modo non si bandisce la criminalità, ma la libertà di ognuno di farsi un'idea indipendente, senza bersi tutto quello che viene dai proclami di politici e giornalisti e da strumentalizzazioni improprie dell'allarme sociale o della morale sui temi più scabrosi o controversiSe si vogliono leggi liberticide si riscriva la Costituzione. E' intollerabile che si facciano leggi liberticide in nome di uno Stato costituzionale che difende la libertà di parola non con una legge qualsiasi ma proprio con la Costituzione. Quando si cambierà la Costituzione allora ognuno deciderà se accettare le nuove regole e se continuare a vivere in questo paese. Per ora la cosa più ovvia per chi crede nella libertà è lottare affinché le regole vengano rispettate, denunciando ogni forma di abuso di potere, sia che venga dalla politica, sia dalla magistratura. Quando si comincia a legalizzare la censura assoluta (peraltro tecnicamente impossibile ) in nome della sicurezza, poi diventa impossibile scoraggiarla o perseguirla legalmente per qualsiasi altra cosa.Che cosa non si giustifica in nome della sicurezza. La sicurezza è un'iperbole, non è mai perfetta: un ideale di sicurezza infinita si accompagna necessariamente a un ideale di censura infinita o di controllo infinito, la sicurezza assoluta è possibile solo con il controllo assoluto, vale a dire la negazione della libertà.L'idea di Massimo Mantellini è molto più saggia ed è vicina alla concezione biblica del paradiso. Nel paradiso Dio non tiene i nostri progenitori in una gabbia dorata, ma li espone a tutti i pericoli, anche quello della dannazione eterna, perché un paradiso imposto non è più un paradiso, è lo stesso inferno che i nostri progenitori si sono creati, pensando di migliorare qualcosa mettendo regole a tutto, ma trascurando la regola fondamentale, il rispetto del prossimo.
    • codroipo scrive:
      Re: Sottoscrivo pienamente
      Quoto tutto a aggiungo che questo è il nucleo del discorso, il punto su cui si dovrebbe discutere.Ma qui è pieno di moralisti con i paraocchi che, guarda caso, non hanno nulla da obiettare ai TUOI commenti.Strano vero?
  • Herbrand scrive:
    Re: Ma di cosa state parlando ?
    Enrico, capisco perfettamente il tuo stato d'animo.Siamo d'accordo sull'ignoranza in materia tecnologica dei nostri governanti, sulla loro assoluta impreparazione degli stessi. Il problema non è questo.Un altro problema è che in questo sito si aggirano dei loschi figuri che fanno apologia della pedofilia - proprio così, cercano di legittimare alla luce del sole la loro (o altrui) patologica perversione, riempiendosi la bocca di parole pompose, di "libertà", di presunti "diritti civili", di fallaci ragionamenti relativisti. Non riconoscono nessuna autorità etica al di fuori del loro egoismo, nemmeno quelle più basilari insite nei rapporti familiari e umani, e gridano ai quattro venti lo spauracchio del "fascita-fascista", del "moralista", del "catto-sessuofobo", a chiunque non sia d'accordo con la loro malata visione del mondo.Queste persone sono una minaccia per i nostri figli e per la società - lo sono ancora nella misura in cui pretendono che la loro perversione sia perfettamente "normale" o giustificabile su basi "razionali" o "scientifiche. Lo stesso dialogare con loro è una concessione alla loro causa, un riconoscerli come interlocultori, come degni di essere presi in considerazione.Sono d'accordo infine con zerouno quando dice che se qualcuno di questi loschi figurei girasse intorno a suo figlio lo stroncherebbe, anche a costo di passare i guai.Al bando la pedofilia, carcere duro per i violentatori di bambini, stima e ammirazione per tutte le persone che, a diversi livelli, combattono questa piaga.
  • Mirko Gagliano scrive:
    oscurare...
    ... i siti?Il problema sono i siti web o le azioni criminali che li ispirano?Oscurare... mettere la testa sotto la sabbia come gli struzzi... strategia paliativa, si dirà: meglio che niente.Un pensiero inquietante,però, mi sovviene: non è che nascondendo (metaforicamente) la testa nella sabbia esponiamo un'altra parte di noi a rischi anche meno metaforici?
  • mytom scrive:
    Questioni di principio poco utili
    Sarà anche facile aggirare tecnicamente le black list; sarà anche vero che è stata fatta troppa publicità a questa iniziativa; probabilmente non era necessario coinvolgere tutte quelle personalità (a quale pro, alla fine)...TuttaviaTuttavia trovo poco utile fare delle questioni di principio (censura, libertà, altre belle parole) quando i temi in discussione sono così delicati.Faccio un esempio: la carneficina avvenuta qualche anno fa in Ruwanda è stata alimentata da una radio che in continuazione, 24 ore su 24, ha inneggiato al massacro, all'odio, all'omicidio. Tutti, vittime, carnefici (pentiti) e osservatori esterni hanno denunciato le responsabilità di quella radio.Qualcuno, ai tempi, aveva proposto il bombardamento delle antenne di trasmissione dei segnali radio (ancora prima che le ostilità degenerassero). Non è stato fatto perchè non si potevano censurare le opinioni di una delle due fazioni...Poi, sappiamo tutti cosa è successo.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Questioni di principio poco utili
      - Scritto da: mytom
      Sarà anche facile aggirare tecnicamente le black
      list; sarà anche vero che è stata fatta troppa
      publicità a questa iniziativa; probabilmente non
      era necessario coinvolgere tutte quelle
      personalità (a quale pro, alla fine)...
      Tuttavia
      Tuttavia trovo poco utile fare delle questioni di
      principio (censura, libertà, altre belle parole)
      quando i temi in discussione sono così
      delicati.
      Faccio un esempio: la carneficina avvenuta
      qualche anno fa in Ruwanda è stata alimentata da
      una radio che in continuazione, 24 ore su 24, ha
      inneggiato al massacro, all'odio, all'omicidio.
      Tutti, vittime, carnefici (pentiti) e osservatori
      esterni hanno denunciato le responsabilità di
      quella
      radio.
      Qualcuno, ai tempi, aveva proposto il
      bombardamento delle antenne di trasmissione dei
      segnali radio (ancora prima che le ostilità
      degenerassero). Non è stato fatto perchè non si
      potevano censurare le opinioni di una delle due
      fazioni...
      Poi, sappiamo tutti cosa è successo.Al di là del fatto che il sito dell'IBLD non inneggia a commettere reati (anzi, dice a chi lo visita che bisogna mantenersi nel rispetto delle leggi) e se non ci credi puoi verificare tu stesso http://tinyurl.com/27ggjm , parafrasando il tuo discorso l'attacco dell'11 settembre sarebbe colpa di Maometto perché chi l'ha fatto agiva dopo aver letto il Corano. Oppure che i morti durante le Crociate sono colpa di Gesù. Mi sembra assurdo. Se ci sono dei morti la colpa è di chi uccide, non certo di chi parla.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • codroipo scrive:
      Re: Questioni di principio poco utili
      Questo perchè la rivista in edicola soggiace alla legge sulla stampa, che non si applica ad un forum di discussione ospitato su un server estero.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Questioni di principio poco utili

      l'istigazione e l'apologia sono reati diversiNon è vero, l'apologia è l'ultimo comma dell'articolo del codice penale che punisce l'istigazione a delinquere ("Alla stessa pena soggiace chi fa l'apologia di uno o più delitti").------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Claudio scrive:
    Non sono d'accordo...
    "dinamiche di libertà che riguardano la rete"La libertà individuale finisce dove inizia il dirittoaltrui. Ed è diritto di me e della mia famiglia avere una rete senza spazzatura."Tornando a noi, l'ipotesi iniziale, quella di monitorare tutta la rete bannando di volta in volta ogni sito che si ritenga inadatto alle nostre menti è talmente sciocca ed impraticabile da non poter essere nemmeno considerata."Non è vero (vedi Cina)"trasferire al singolo individuo la responsabilità etica di scegliere cosa sia e cosa non sia adatto per sé e per i propri figli"Non sono d'accordo. E' parzialmente responsabilità dello stato garantire una base morale ed etica all'interno del proprio paese (altrimenti le tasse che le pago a fare ??).E te, sei davvero sicuro di saper distinguere il bene dal male ??"C'è un prezzo da pagare per migliorare la qualità delle nostre vite"Svegliati! Internet (e la tecnologia in generale) non è in grado di migliorare le nostre vite. Mediamente le persone oggi sono più depresse e frustrate di 50 anni fa..."la Santa Inquisizione degli illetterati digitali"Dal'alto della mia laurea in Ingegneria Informatica e del mio quasi Phd mi permetto di far parte di questa cerchia di "illetterati digitali" :O
    • shevathas scrive:
      Re: Non sono d'accordo...
      - Scritto da: Claudio
      "dinamiche di libertà che riguardano la rete"

      La libertà individuale finisce dove inizia il
      dirittoaltrui. Ed è diritto di me e della mia
      famiglia avere una rete senza
      spazzatura.
      definisci legalmente cosa debba essere considerato "spazzatura".un sito dove si discute di pedofilia ?un sito dove si discute di omosessualità ?un sito dove si discute di nucleare ?tu hai il sacrosanto diritto di non essere costretto a vedere la mia spazzatura, io di produrne liberamente, a patto che non violi le leggi.
      "Tornando a noi, l'ipotesi iniziale, quella di
      monitorare tutta la rete bannando di volta in
      volta ogni sito che si ritenga inadatto alle
      nostre menti è talmente sciocca ed impraticabile
      da non poter essere nemmeno
      considerata."

      Non è vero (vedi Cina)

      "trasferire al singolo individuo la
      responsabilità etica di scegliere cosa sia e cosa
      non sia adatto per sé e per i propri
      figli"

      Non sono d'accordo. E' parzialmente
      responsabilità dello stato garantire una base
      morale ed etica all'interno del proprio paese
      (altrimenti le tasse che le pago a fare
      ??).per niente, lo stato deve garantire il rispetto dei diritti fondamentali dei cittadini ma non deve sindacare le loro scelte etiche.Le tasse dovrebbero servire a finanziare i servizi come la sanità non ad avere un "catechismo di stato"
      E te, sei davvero sicuro di saper distinguere il
      bene dal male
      ??
      e chi lo dovrebbe fare ?
      "la Santa Inquisizione degli illetterati digitali"

      Dal'alto della mia laurea in Ingegneria
      Informatica e del mio quasi Phd mi permetto di
      far parte di questa cerchia di "illetterati
      digitali"
      :Oneo luddismo ?
    • Herbrand scrive:
      Re: Non sono d'accordo...
      shevatas: spazzatura relativista, dalla prima all'ultima parola.Se l'Occidente oggi vive nel degrado civile ed etico è proprio perché lo Stato ha rinunciato ad essere un modello morale positivo.Bada bene, non necessariamente confessionale: alcuni valori umani e naturali sono desiderabili a prescindere dal fatto che esistono delle religioni che li avvalorano. La maggior parte delle libertà individuali va rispettata (ma NON quella di difendere, fra le altre cose, la pedofilia), ma lo Stato non può ignorare di essere composto da uomini, uomini che per loro definizione biologica devono fare figli per mandare avanti lo stato e la società.E' auspicabile che in una società sana (e dico "sana" nel senso di benessere generale, non sana nel senso di "religiosa") la famiglia naturale sia tutelata, gli abusi in termini di fumo, droga e alcool siano disincentivati in vario modo, lo "sballo" e quant'altro distolga dal progresso sociale, civile ed economico scoraggiato.Il liberalesimo incentrato sul bene dell'individuo ha fallito, ma i suoi seguaci sono troppo orgogliosi ed egoisti per ammetterlo. Quello di cui l'Occidente ha bisogno è di un nuovo movimento liberale, che metta prima del benessere dell'individuo quello della società.
    • Non authenticat scrive:
      Re: Non sono d'accordo...
      - Scritto da: Claudio
      "Tornando a noi, l'ipotesi iniziale, quella di
      monitorare tutta la rete bannando di volta in
      volta ogni sito che si ritenga inadatto alle
      nostre menti è talmente sciocca ed impraticabile
      da non poter essere nemmeno
      considerata."

      Non è vero (vedi Cina)È verissimo neppure in cina funziona migliaia di cinesi aggirano tranquillamente i filtri ogni giorno!Ne ho testimonianze e conoscenze dirette!Anche per averlo personalmente fatto le 2 volte che sono stato la.


      Svegliati! Internet (e la tecnologia in generale)
      non è in grado di migliorare le nostre vite.Mi spiace ma a me ha migliorato la vita, le conoscenze e la mia interazione con altre persone oltre che le mie capacità e competenze!
      Mediamente le persone oggi sono più depresse e
      frustrate di 50 anni
      fa...Non certo per colpa della rete!

      "la Santa Inquisizione degli illetterati digitali"

      Dal'alto della mia laurea in Ingegneria
      Informatica e del mio quasi Phd mi permetto di
      far parte di questa cerchia di "illetterati
      digitali"
      :OSe il tuo quasi Phd non ti permette di capire per quali motivi tecnici su una rete IP la censura e i filtri sulla rete non sono applicabili in senso generalizzato vuole dire che hai ancora molto da studiare e metterti tra gli "illetterati digitali" mi pare legittimo anzi scontato!Al più si può aggiungere una categoria quella dei "presuntuosi illetterati digitali".
    • shevathas scrive:
      Re: Non sono d'accordo...
      shevatas: spazzatura relativista, dalla prima all'ultima parola.Se l'Occidente oggi vive nel degrado civile ed etico è proprio perché lo Stato ha rinunciato ad essere un modello morale positivo. aspetta, una cosa è essere un modello morale un altra cosa è voler imporre la propria morale Bada bene, non necessariamente confessionale: alcuni valori umani e naturali sono desiderabili a prescindere dal fatto che esistono delle religioni che li avvalorano. La maggior parte delle libertà individuali va rispettata (ma NON quella di difendere, fra le altre cose, la pedofilia), ma lo Stato non può ignorare di essere composto da uomini, uomini che per loro definizione biologica devono fare figli per mandare avanti lo stato e la società. la questione è decisamente complessa, anche perchè come stabilire dove la morale dello stato deve finire e lasciare alla morale delle persone ?la pedofilia è un caso emblematico, ormai sta diventando il nemico pubblico numero uno contro cui sollevarsi indignati.Posto che la violenza non è giustificabile in nessun caso, è giustificabile invece il discutere della violenza ?Se quel sito conteneva immagini illegali non avrei visto nulla di male a chiuderlo, ma da quello che leggevo si limitavano a discutere, e questo mi lascia abbasta perplesso sull'opportunità di una censura urgente come quella che è stata fatta. E'
    • codroipo scrive:
      Re: Non sono d'accordo...
      Bravo Herbrand.Perchè non cominciamo a moralizzare la società cacciando al gabbio chi propaganda odio e discriminazione relativi all' orientamento sessuale?Gli strumenti giuridici ci sono, la legge è passata pochissimo tempo fa.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Non sono d'accordo...
      - Scritto da: Claudio
      La libertà individuale finisce dove inizia il
      dirittoaltrui.Giusto, quindi non vedo come affermando che la pedofilia (quella che intendo io, non certo gli stupri che intendi tu) dovrebbe essere legalizzata stia andando sopra al tuo diritto di affermare il contrario.
      Ed è diritto di me e della mia famiglia avere una rete
      senza spazzatura.Se tuo figlio di poniamo 5 anni accende la TV e vede le donnine nude che pubblicizzano gli 899 che fai, denunci la TV?Ah già, già l'hanno fatto causando una legge che toglie i pochi introiti alle TV private. :(Allora: se tuo figlio accende la TV SATELLITARE e vedi le donnine nude, magari francesi o tedesche, che fai?A) Gli tappi gli occhiB) Gli dai uno scapaccioneC) Gli cambi canaleD) Abbatti la parabola/bruci il cavo/bruci il decoderE) Lo mandi in camera senza cena e gli dici che capirà quando sarà più grandeF) Gli spieghi a parole (al suo livello di comprensione) perché quelle donne sono nude e che stanno facendo
      "Tornando a noi, l'ipotesi iniziale, quella di
      monitorare tutta la rete bannando di volta in
      volta ogni sito che si ritenga inadatto alle
      nostre menti è talmente sciocca ed impraticabile
      da non poter essere nemmeno
      considerata."

      Non è vero (vedi Cina)Certo, tant'è che in Cina nessuno usa TOR e sistemi vari per superare i blocchi, se così fosse nessun occidentale verrebbe a conoscenza di quello che sta succedendo in Cina... sono tutte invenzioni, vero?
      "trasferire al singolo individuo la
      responsabilità etica di scegliere cosa sia e cosa
      non sia adatto per sé e per i propri
      figli"

      Non sono d'accordo.E' certo, dev'essere qualcun altro a pensare per noi
      E' parzialmente
      responsabilità dello stato garantire una base
      morale ed etica all'interno del proprio paese
      (altrimenti le tasse che le pago a fare ??).Non le paghi certo per impedire a ME -adulto e maggiorenne- di impedire di vedere quello che ai TUOI figli minorenni, secondo la TUA bigotta morale, non possano vedere.Giusto per la cronaca, la sessuofobia ai bambini genera adulti "deviati". Il feticismo in età adulta è la prima conseguenza della sessuofobia in età infantile. Dato che sicuramente di me non ti fidi, chiedi a qualunque psichiatra dell'età evolutiva o a qualunque psicosessuologo.
      E te, sei davvero sicuro di saper distinguere il
      bene dal male ??Chi decide cosa è bene e cosa è male per gli altri? Chi sei TU per deciderlo? Chi è lo Stato per deciderlo?Dov'è il confine tra bene e male?Se è, come per me, la prevaricazione dei diritti altrui, come possono delle frasi andare contro i diritti altrui? Ognuno è libero di non leggerle ma dev'essere anche libero di leggerle. Impedire di leggerle, o al contrario obbligarle a leggere, è una prevaricazione del diritto rispettivamente di leggerle e di non leggerle.
      "C'è un prezzo da pagare per migliorare la
      qualità delle nostre vite"

      Svegliati! Internet (e la tecnologia in generale)
      non è in grado di migliorare le nostre vite.Forse la tua vita. Parla per te.
      Mediamente le persone oggi sono più depresse e
      frustrate di 50 anni fa...E come fai a dirlo? E se anche avessi dati per dirlo e sono pronto a scommettere che non li hai, come fai ad essere sicuro che la colpa sia necessariamente di Internet e non, ad esempio, del cellulare, del microonde o della televisione a colori, che parimenti non esistevano 50 anni fa?
      "la Santa Inquisizione degli illetterati digitali"

      Dal'alto della mia laurea in Ingegneria Informatica e
      del mio quasi Phd mi permetto di far parte di questa
      cerchia di "illetterati digitali"
      :OE te ne vanti pure... al tuo posto me ne vergognerei...------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • zerouno scrive:
      Re: Non sono d'accordo...
      x BrontoleusMi sa che mi sono spiegato male.Non volevo dire che il sesso (quello sano) è una cosa sporca, bensì il contrario.Intendevo per sporco, o meglio non naturale, voler fare del sesso con dei bambini.Anche se sono circondati da adulti, a nessun adulto sano di mente verrebbe la tentazione di fare sesso con un bimbo.Almeno a me non viene in mente.Anzi provo ribrezzo, ma non per questo eviterò di spiegare il sesso a mio figlio, anche se è un argomento delicato.E poi scusa, come sostieni tu, se il bimbo dice automaticamente di no, potrebbe dire, sempre automaticamenteanche, di si una volta che sia stato plagiato da un adulto.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Non sono d'accordo...
      Per 01Rispondo prima sull'ultimo punto. Questo è esattamente ciò che dicono le associazioni antipedofile: i bambini non dicono mai di no, e se dicono di sì è perché sono stati plagiati.La possibilità (che se anche fosse remota e rara, ESISTE e non si può continuare a far finta che non esista) che dicano di sì perché lo vogliono non è nemmeno presa in considerazione, a dispetto di discorsi quali "a 13 anni non si è come a 2 giorni", "il QI è individuale" e "ci sono 18enni che NON sono in grado di dare un libero consenso ma per la stessa regola -e cioè il fatto che non siamo tutti uguali- ci sono anche 12enni in grado di darlo".Io NON sto dicendo che non ci possano essere i casi di plagio. Se ci sono, vanno puniti esattamente come la violenza fisica (non di più e non di meno), ma prima bisogna specificare cosa si intende esattamente per "plagio".Se si intende "forzare una persona a credere che" siamo d'accordo (però ti faccio notare che anche la religione plagia le menti dei bambini e nessuno fa niente per evitarlo).Se si intende "convincere con ragionamenti una persona" siamo già meno d'accordo (dipende dai ragionamenti se sono oggettivamente sensati o meno).Se infine si intende "far capire che una cosa non è necessariamente come la intende la maggioranza delle persone" allora assolutamente non siamo d'accordo.Dipende quindi cosa si intende per "plagio". Tecnicamente il "plagio" non è nemmeno più un reato (lo era, poi è stato dichiarato incostituzionale dalla Corte Costituzionale).
      Intendevo per sporco, o meglio non naturale, voler fare
      del sesso con dei bambini.
      Anche se sono circondati da adulti, a nessun adulto sano
      di mente verrebbe la tentazione di fare sesso con un
      bimbo.Qui il problema è essenzialmente culturale.In altri tempi, o in altri luoghi, o in altri tempi E in altri luoghi, avresti trovato perfettamente normale la cosa. Ciò non qualifica in ogni caso la nostra cultura come migliore (o peggiore) di quelle.Il fascismo e il nazismo sono state tra le culture più sessuofobiche della storia e questo non è stato indice di progresso, né rispetto alle culture che l'hanno precedute né tantomeno rispetto a quelle che le hanno seguite.Inoltre, il "non naturale" è falso, perché la pedofilia esiste regolarmente in natura (nei gatti per esempio).Infine, sull'ultima parte che ho quotato: "a nessun adulto sano di mente verrebbe la tentazione di fare sesso con un bimbo": probabilmente è vero, tuttavia ti faccio notare che l'attuale legislazione non impedisce il sesso solo tra adulti e bambini ma anche tra adulti e adolescenti. E se mi stai per dire che "a nessun adulto sano di mente verrebbe la tentazione di fare sesso con un adolescente", permettimi di esprimere dei forti dubbi al riguardo, visto ad esempio che i vari concorsi di bellezza e non solo (Miss Italia su tutti) negli ultimi anni hanno coinvolto ragazze anche piuttosto giovani, e la tendenza è all'abbassamento dell'età piuttosto che al suo innalzamento. Non sono inoltre rari fidanzamenti e matrimoni anche tra persone molto in là negli anni (spesso maschi) e persone molto giovani (spesso femmine). Sì, probabilmente non arriverebbero alle *bambine* ma questa è solo la situazione attuale. Nel tempo la cosa cambierà, verso l'alto o verso il basso, com'è sempre stato perché la morale non è mai stabile ma cambia con i tempi.Per chiudere, non dimenticare che i 12enni e le 12enni di oggi sanno generalmente molto di più (e fisicamente si sviluppano prima) rispetto ai loro coetanei di 20 o 30 anni prima.Discutere se sia giusto o sbagliato è pacifico. Quello che non mi va giù è non permetterne di discutere.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Marcello Romani scrive:
    Fotografa la triste situazione italiana.
    Credo che la frase più significativa di questo articolo sia:"la Santa Inquisizione degli illetterati digitali ammorba l'Italia"Mi sembra che con questo si sintetizzi in modo perfetto lo stato pietoso di ignoranza (nel senso non offensivo di non-conoscenza) che affligge la nostra classe dirigente e intellettuale riguardo a temi come Internet, Personal Computing e uso della comunicazione digitale in genere.Ciò porta questi personaggi ad assumere decisioni che agli occhi dei cittadini avvezzi all'uso di Internet e degli strumenti odierni di comunicazione digitale appaiono, nella migliore delle ipotesi, ridicole.Credo che una delle cause fondamentali di questi episodi sia la mancanza di conoscenza delle basi tecniche del funzionamento di internet.A cosa servono, infatti, grandi discorsi, se poi nella pratica non ci si rende conto di quali siano le reali possibilità che i mezzi di oggi offrono ?Credo che la nostra classe politico/intellettuale avrebbe bisogno di una sana iniezione di cultura tecnico-scientifica, oggi tanto carente quanto necessaria.
  • Fabio scrive:
    neuroni a zero
    Favorevole o contrario.Eh gia'.Roma o Lazio.Bianco o nero.Grazie per aver mostrato quel che intendevo.Ormoni...
  • rem scrive:
    sulla pedofilia la censura e' D'obbligo
    Classico stile di Mantellini,a cui vorrei ricordare che l'informazione,secondo cui il sito non presenta "immagini illegali"(le contiene nelle sez protette),"non e' illegale negli altri paesi "(lo e' ed e' monitorato costantemente ),non e' conforme alla realta'.Sarebbe ora di finirla con articoli,parlo al plurale,che incutono preuccupazione per eventuali future censure nell'ambito della comunicazione in rete,sulla pedofilia c'e poco da scherzare e i dati sono alla portata di tutti!Il fenomeno sta' assumendo dimensioni e contorni allarmanti quanto il traffico di organi,di cui si parla poco ,ma coinvolge migliaia di bambini,adolescenti e giovani dei paesi in via di sviluppo.Censurare serve a poco,considerato che le manovre per aggirare i provvedimenti esistono e sono efficaci,come verificatosi per questo sito in oggetto,ma e' eticamento necessario attuare delle misure preventive,per prendere le distanze dal fenomeno e porre l'accento sull'illegalita' dello stesso,purtroppo per arginarlo occorrera' fare ancora parecchia strada.
    • Kilian scrive:
      Re: sulla pedofilia la censura e' D'obbligo
      Ma smettiamola. Ma secondo te esistono siti pedofili?
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: sulla pedofilia la censura e' D'obbligo
      contenuto non disponibile
    • Sgabbio scrive:
      Re: sulla pedofilia la censura e' D'obbligo
      I metodi di "oscuramento" usati in italia sono inutili (si possono raggirare banalmente) e dannosi (il filtro via IP impedisce l'accesso ad altri siti che condividono quest'ultimo).
    • Wakko Warner scrive:
      Re: sulla pedofilia la censura e' D'obbligo
      Finché ci sarò io, e ci sarà gente come me, non ci sarà legge in grado di imporre la censura. Su nessun argomento. Rassegnati.
    • codroipo scrive:
      Re: sulla pedofilia la censura e' D'obbligo
      quoto UnaDuraLezione.O certe cose si sanno per esperienza personale (quindi ti sei fiondato su queste "sezioni protette") o è una notizia di pubblico dominio, magari riportata da qualche giornale (quindi si gradirebbe un link alla notizia) o è una balla.
    • Brontoleus scrive:
      Re: sulla pedofilia la censura e' D'obbligo
      - Scritto da: rem
      Classico stile di Mantellini,a cui vorrei
      ricordare che l'informazione,secondo cui il sito
      non presenta "immagini illegali"(le contiene
      nelle sez protette),Adesso linki le sezioni protette però, altrimenti la tua è diffamazione bella e buona.
      "non e' illegale negli altri paesi "(lo e' ed e'
      monitorato costantemente),E' falso, il sito esiste da almeno 8 anni in Paesi (Canada prima e Germania poi) in cui esistono alla luce del sole le associazioni dei pedofili con tanto di nomi e indirizzi (reali non virtuali).
      non e' conforme alla realta'.Forse alla tua... certo non a quella del mondo.
      Sarebbe ora di finirla con articoli,parlo al
      plurale,che incutono preuccupazione per eventuali
      future censure nell'ambito della comunicazione in
      rete,sulla pedofilia c'e poco da scherzare e i
      dati sono alla portata di tutti!Ma quali dati?Quelli diffusi dalle associazioni antipedofile?Elementare Watson: come se per giudicare e regolamentare sulla violenza negli stadi prendessi in considerazione solo i dati delle procure e delle forze dell'ordine e non anche quelli delle associazioni dei tifosi...
      Il fenomeno sta' assumendo dimensioni e contorni
      allarmanti quanto il traffico di organi,di cui si
      parla poco ,ma coinvolge migliaia di bambini,
      adolescenti e giovani dei paesi in via di
      sviluppo.Ma si può sapere di cosa stai parlando?Passi di palo in frasca...Vogliamo parlare dei bambini che lavorano per le multinazionali nei paesi in via di sviluppo? Sono molti di più di quelli presunti prostituti ma nessuno ne parla e tutti continuano ad acquistare i prodotti cinesi tanto "costano meno" o le scarpe di marca perché "sono belle".
      Censurare serve a poco,considerato che le
      manovre per aggirare i provvedimenti esistono e
      sono efficaci,come verificatosi per questo sito
      in oggetto,Sì sì, talmente efficaci che chiunque al sito continua a accedere senza problemi: http://tinyurl.com/27ggjm
      ma e' eticamento necessario attuare
      delle misure preventive,La GESTAPO te la sei dimenticata...
      per prendere le distanze dal fenomeno e porre l'accento
      sull'illegalita' dello stesso,Illegalità di che? PARLARE di pedofilia non è reato in nessun Paese del mondo occidentale tranne l'Italia. Il fatto che l'Italia non si adegui al resto del mondo non vuol dire che l'Italia abbia ragione... semmai il contrario.
      purtroppo per arginarlo occorrera' fare ancora parecchia
      strada.Per provocare la reazione degli utenti la strada è intrapresa. Quando tutti useranno openDNS e TOR, e già lo si fa per i siti di scommesse esteri che sono LEGALI checché ne possa dire l'AAMS, voglio proprio vedere cosa si inventeranno.Si ispirano alla Cina? Beh, i cinesi che fanno a meno dei proxy di stato sono e saranno sempre di più. Vorrà dire che sarà così anche per gli italiani che vogliono mantenere un barlume di democrazia e di lucidità in uno Stato nazifasciosocialcomunista dittatoriale e antidemocratico, nel pieno del terzo millennio.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Fabio scrive:
    non ci sono neuroni
    Triste vedere il basso numero di neuroni usati in certe discussioni. Questo popolo o e' pieno di urlatori oppure non riesce piu' a fare ragionamenti a livello astratto. Scattano sempre gli ormoni, perche' cosi' ci vogliono. Senza attitudine al confronto.E... parlare di questa cosa e' il peggio che si possa fare, lo so.Ma questa scusa io non l'accetto.
    • Stefano scrive:
      Re: non ci sono neuroni
      Mi sa che tu fai parte din questi urlatori, visto che hai scritto un messaggio assolutamente privo di contenuti. Se devi esprimere una opinione contraria o favorevole, fallo e basta, dicendo a chi ti rivolgi, spiegando il tuo punto di vista come fanno le normali persone che sanno dialogare. Altrimenti sembra che anche qui ci stiano pochi neuroni. Con rispetto parlando.
  • Marvho scrive:
    Re: Ma di cosa state parlando ?
    il punto non è far vergognare te... il punto è che "oscurare" il sito, non è servito assolutamente a nulla, se non a far pubblicita', ad un sito che restera visibile comunque agli interessati, e che senza tutto questo tran tran, avrebbe avuto 50.000 interessati in meno.
  • Stefano scrive:
    Bisognerebbe ragionare anche da...
    ...persona meno coscienziosa di quello che sei tu. Mi spiego. Io sono sicuro che non sei andato a vedere quel sito perché sei contrario a quanto potenzialmente contiene. Ma sei contrario perché, visto che immagino tu non abbia 15 anni, ti sei costruito una cultura, un'etica di un certo tipo (hai una figlia), un modo di affrontare e giudicare questi argomenti. Non puoi però pernsare che il tuo modo sia di tutti e che tutti riescano ad attuarlo (in particolare i più giovani). E' come con la droga: un quarantenne sente che se anche la stessa fosse libera lui sarebbe in grado di non usarla o di non abusarne. Ma quando si "libera", non lo si fa solo per lui ma per tutti. Quindi chi decide lo deve fare pensando a tutti quelli che sono coinvolti nella decisione, dal 15-enne all'80-enne. E la decisione non diventa più così lineare.Per quanto riguarda i siti pedofili o inneggianti alla pedofilia, io sono d'accordo con l'oscuramento e probabilmente se avessi una figlia di 15 anni e non di 4 che naviga in rete, potresti pensarla come me. Si risolve il problema? No, ma non lo si può ignorare in favore del lasciare la responsabilità al singolo individuoi, perché c'è chi deve ancora costruirsela.
    • Giorgio W. Cespuglio scrive:
      Re: Bisognerebbe ragionare anche da...

      Per quanto riguarda i siti pedofili o inneggianti
      alla pedofilia, io sono d'accordo con
      l'oscuramento e probabilmente se avessi una
      figlia di 15 anni e non di 4 che naviga in rete,
      potresti pensarla come me. Si risolve il
      problema? No, ma non lo si può ignorare in favore
      del lasciare la responsabilità al singolo
      individuoi, perché c'è chi deve ancora
      costruirsela.Ti sei risposto da solo.Se l'oscuramento di un sito o anche di 10 NON risolve, che utilità c'è nell'oscurarli? Senza contare poi che il fatto che siano oscurati è solo una favoletta per i più boccaloni...Si oscurano sull'onda emotiva creando solamente e niente di più che una falsa sicurezza che deriva dal poter dire, magari in tv: "Ecco, come potete vedere abbiamo agito, questi mostri non saranno più un pericolo per i vostri angioletti"Ovviamente si sentiranno rassicurati solo i bamba che vivono nell'illusione mediatica. I bamba a cui hanno fatto credere/vogliono credere che il crimine vero e proprio si svolga su quel sito.L'unica cosa che è *veramente* avvenuta è un goffo tentativo di censura (che per altro, come ovvio, ha ottenuto l'effetto opposto) che impoverisce la rete e crea un precedente preoccupante.PSCome ha *preferito/dovuto* fare il buon mantellini e prima che i soliti dementi si aizzino per nulla dichiaro solennemente di essere quella che voi ritenete una persona "normale" e di essere contro ogni forma di violenza...ma quella vera però!
  • marco scrive:
    a volte serve censurare
    Oramai stiamo vicini al punto del non ritorno..in nome della libertà cerchiamo di giustificare e fare di tutto. famiglie omosessuali,adozioni di bambini da parte di coppie di gay. spacciatori che attaccano famiglie per bene, e ora siti che inneggiano alla pedofilia.Ste persone andrebbero messe al rogo.non lo ero, ma sono diventato razzista ed estremista.a volte serve chiudere certi siti, e a volte serve la pena di morte.
    • non registrato scrive:
      Re: a volte serve censurare
      - Scritto da: marco
      Oramai stiamo vicini al punto del non ritorno..
      in nome della libertà cerchiamo di giustificare e
      fare di tutto. famiglie omosessuali,adozioni di
      bambini da parte di coppie di gay. spacciatori
      che attaccano famiglie per bene, e ora siti che
      inneggiano alla
      pedofilia.
      Ste persone andrebbero messe al rogo.
      non lo ero, ma sono diventato razzista ed
      estremista.
      a volte serve chiudere certi siti, e a volte
      serve la pena di
      morte.vedi, quando si da il via alla censura, tutto diventa censurabile, anche quello che hai detto tu, e non per una cosa, ma per almeno 4.Eppure tu sei libero di parlare e rimanere vivo, per giunta.Ti senti normale o "grato per la concessione di aver potuto dire la tua" ?
    • codroipo scrive:
      Re: a volte serve censurare
      - Scritto da: marco
      Oramai stiamo vicini al punto del non ritorno..
      in nome della libertà cerchiamo di giustificare e
      fare di tutto. famiglie omosessuali,adozioni di
      bambini da parte di coppie di gay. spacciatori
      che attaccano famiglie per bene, e ora siti che
      inneggiano alla
      pedofilia.
      Ste persone andrebbero messe al rogo.
      non lo ero, ma sono diventato razzista ed
      estremista.
      a volte serve chiudere certi siti, e a volte
      serve la pena di
      morte.Potremmo cominciare col censurare te per istigazione all' odio e discriminazione basata sull' orientamento sessuale.Ti piacerebbe?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: a volte serve censurare
      - Scritto da: marco
      Oramai stiamo vicini al punto del non ritorno..
      in nome della libertà cerchiamo di giustificare e
      fare di tutto. famiglie omosessuali,adozioni di
      bambini da parte di coppie di gay. spacciatori
      che attaccano famiglie per bene, e ora siti che
      inneggiano alla
      pedofilia.
      Ste persone andrebbero messe al rogo.
      non lo ero, ma sono diventato razzista ed
      estremista.
      a volte serve chiudere certi siti, e a volte
      serve la pena di
      morte.Se applicassimo la tua stessa misura a questo tuo post... tu saresti una delle persone che sarebbero prima censurate, e poi messe al rogo. O immagini che queste cose accadano solo agli altri?Cosa ne diresti se uno zelante PM decidesse che quella che hai fatto qui sopra è incitamento all'odio e apologia all'omicidio?Non ti andrebbe più bene immagino...
  • morgan scrive:
    veramente...
    penso che non sia giusto pensare che 50 mila persone abbiano fatto una cosa poco utile cercando di tutelare i figli dell'Italia, che già in tenera età si approcciano al web. Almeno loro hanno fatto qualcosa. Non penso sia utile, invece, dire che tra le mille schifezze che si trovano sul calderone di internet una in piu' o in meno non fa la differenza. Se tutti la pensassimo oosì a quest'ora non so a che livello saremmo arrivati. Per quanto riguarda la censura non sono neanche d'accordo. La libertà c'è, ed è giusto che sia rispettata, ma ricordatevi che la libertà di un individuo finisce nel momento in cui intacca quella del suo prossimo. E il sito del partito di mostruosi pedofili è uno scempio che nessun occhio dovrebbe normale dovrebbe mai guardare.
    • zerouno scrive:
      Re: veramente...
      Perfettamente daccordo.
    • Sgabbio scrive:
      Re: veramente...
      il sito oscurato, non è "il partito dei pedofili"
    • codroipo scrive:
      Re: veramente...
      - Scritto da: morgan
      penso che non sia giusto pensare che 50 mila
      persone abbiano fatto una cosa poco utile
      cercando di tutelare i figli dell'Italia, che già
      in tenera età si approcciano al web. Almeno loro
      hanno fatto qualcosa. Non penso sia utile,
      invece, dire che tra le mille schifezze che si
      trovano sul calderone di internet una in piu' o
      in meno non fa la differenza. Se tutti la
      pensassimo oosì a quest'ora non so a che livello
      saremmo arrivati. Per quanto riguarda la censura
      non sono neanche d'accordo. La libertà c'è, ed è
      giusto che sia rispettata, ma ricordatevi che la
      libertà di un individuo finisce nel momento in
      cui intacca quella del suo prossimo. E il sito
      del partito di mostruosi pedofili è uno scempio
      che nessun occhio dovrebbe normale dovrebbe mai
      guardare.tu sai cosa sta scritto nel sito?Io no.Non mi permettono di saperlo.Oppure ti fidi ciecamente di quello che altre persone ti dicono "per il tuo bene"?A 6 anni può andare, passti i 18 no.
    • morgan scrive:
      Re: veramente...
      ma che dici??? io nn parlo a vanvera! pensi sia normale spiattellare "orgoglio" x una cosa così maligna??? E' chiaro che dal monitor nn escono mani, ma è proprio il concetto x il quale è stato creato che nn va bene. Non riesci a capirlo?
    • Brontoleus scrive:
      Re: veramente...
      Dici che non parli a vanvera, ma l'hai letto il sito? Se l'avessi letto non potresti scrivere queste cose perché davvero non c'è nulla in quel sito che invita a commettere atti illegali: http://tinyurl.com/27ggjm------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Francesco B scrive:
    Parole fondamentali per la libertà
    Peccato che verranno considerate un apologia. Mi trovo sempre più colpito da come la rete sia sotto attacco.
  • razzista scrive:
    libertà di parola
    IIo sono razzista, vi batterste anche per me, o è solo per i pedofili che vi battete?Ieri una banda di spacciatori nordafricani ha atatccato una pacifica manifestazione in un parco di Milano, siamo stufi di questa invasione ma ci censurano giornali e siti.Questo va bene?
    • non registrato scrive:
      Re: libertà di parola
      - Scritto da: razzista
      IIo sono razzista, vi batterste anche per me, o è
      solo per i pedofili che vi
      battete?hai letto l'articolo?
      Ieri una banda di spacciatori nordafricani ha
      atatccato una pacifica manifestazione in un parco
      di Milano, siamo stufi di questa invasione ma ci
      censurano giornali e
      siti.

      Questo va bene?se stai parlando di un fatto ed esprimendo una opinione, non mi pare ci siano reati di mezzo.
    • gianni100 scrive:
      Re: libertà di parola
      Non è questione di firme, ma di rispettare lo stato di diritto. Il punto non è se una cosa sia giusta o no ma quanto abbiamo il diritto di rimuoverla alla conoscenza degli altri. Io mi sto chiedendo che diritto e che poteri ha questo ministro per prendere queste decisioni.Se invece vogliamo avallare sempre le decisioni che reputiamo "giuste" senza rispettare lo stato di diritto facciamolo pure, ma non appelliamoci poi alla costituzione quando qualcosa invece non ci va bene. Se la costituzione esiste va rispettata sempre e non solo quando ci fa comodo.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: libertà di parola
      - Scritto da: razzista
      IIo sono razzista,Lo sono anche io. Lo siamo tutti.
      vi batterste anche per me, o è
      solo per i pedofili che vi
      battete?Sicuramente. Hai il diritto di dire che qualsiasi categoria a te fa schifo. Ciò che non hai il diritto di fare è scendere in strada e pestare o insultare qualcuno.Una cosa è esprimere un'idea, con qualsiasi mezzo, un'altra cosa è fare violenza.
      Ieri una banda di spacciatori nordafricani ha
      atatccato una pacifica manifestazione in un parco
      di Milano, siamo stufi di questa invasione ma ci
      censurano giornali e
      siti.

      Questo va bene?No che non va bene, perché dovrebbe andare bene?
  • gianni100 scrive:
    Dov'è la vera italia?
    Veramente l'italia è il pensiero di questi 50.000 italiani benpensanti? Che bravi censuratori illegali. Il ministro che ha censurato il sito web dovrebbe dimettersi per abuso di potere. Abuso di potere? Credo che ha fatto anche peggio poichè non ha abusato del suo potere ma si è "impossessato" di poteri che non erano i suoi e che la costituzione italiana non consente. C'è solo tanto populismo e poco rispetto per il diritto in questa iniziativa di censura.Bravo anche a Di Pietro, da Fioroni c'era da aspettarselo ma da un ex pubblico ministero no, non credevo si sarebbe arrivati a tanto.Bravo Mantellini, hai scritto un articolo molto intelligente, mi auguro che un giorno non censureranno anche te con qualche raccolta di firme.
    • zerouno scrive:
      Re: Dov'è la vera italia?
      Visto che siamo, al contrario di quello che pensa certa gente, in una democrazia, perchè non raccogliete le firme per liberalizzare certi siti ?
    • Sgabbio scrive:
      Re: Dov'è la vera italia?
      Liberalizzare cosa? Nell'articolo si parla di come i nostri politici, che non capiscono un razzo della rete, si mettono a fare certi interventi.
    • zerouno scrive:
      Re: Dov'è la vera italia?
      Forse non mi sono espresso bene.Intendevo perchè, come hanno fatto quei 50.000, non fate anche voi, difensori del libero pensiero (seppure mostruoso), una raccolta firme pubblica e vediamo come và a finire ?
    • Brontoleus scrive:
      Re: Dov'è la vera italia?
      - Scritto da: gianni100
      Veramente l'italia è il pensiero di questi 50.000
      italiani benpensanti? Che bravi censuratori
      illegali. Il ministro che ha censurato il sito
      web dovrebbe dimettersi per abuso di potere.
      Abuso di potere? Credo che ha fatto anche peggio
      poichè non ha abusato del suo potere ma si è
      "impossessato" di poteri che non erano i suoi e
      che la costituzione italiana non consente.C'è di peggio. La modifica del DNS è una cosa che va contro gli standard RFC della rete e va contro gli unici soggetti legalmente in grado di poterlo fare. Questi soggetti sono il proprietario del dominio, il mantainer (se diverso), nonché IANA e ICANN. Nessun altro può agire al riguardo, chiunque lo fa è un criminale quindi il ministro, i seguaci della polizia postale e i provider che hanno aderito sono dei criminali. A cui vanno aggiunti i 50.000 che hanno però almeno la scusante di non sapere un cazzo di come funziona la rete.
      Bravo anche a Di Pietro, da Fioroni c'era da
      aspettarselo ma da un ex pubblico ministero no,
      non credevo si sarebbe arrivati a tanto.Di che ti meravigli di uno che ha fondato un partito chiamato "Italia dei valori"?Da notare che ha firmato anche Cortiana. Questa me la lego al dito unita al fatto che per la libera circolazione delle opere coperte da copyright fino ad ora il governo NON HA FATTO UN ACCIDENTE, tante promesse e nessuna legge. La prossima volta mi guarderò bene dal votare i verdi al senato (già alla camera non l'avevo fatto votando RnP) e invito chiunque a NON votare i verdi almeno al senato per le prossime elezioni.Se Cortiana sta leggendo ha tempo fino alla fine della legislatura per farmi cambiare idea. Ma se quantomeno il libero download e condivisione di opere coperte da copyright non venissero completamente rese legali (e non semplicemente "depenalizzate" rendendole multe pecuniarie consentendo comunque alle FFOO di sequestrare ignobilmente beni PRIVATI e PAGATI COI SOLDI DEI CITTADINI che non vengono mai più restituiti) allora INVITO TUTTI A *NON* VOTARE IL SUO PARTITO.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • Brontoleus scrive:
      Re: Dov'è la vera italia?
      ZerounoSe vivessimo in un Paese libero e democratico dove un'iniziativa del genere non venisse stroncata sul nascere con arresti e perquisizioni illegittime operate da ignobili appartenenti a magistratura e forze dell'ordine su segnalazione dei soliti Noto, Frassi, Arena e compagni, stai sicuro che a fare e firmare una contropetizione simile sarebbero tanti.Nella Francia di una trentina di anni fa è successo e i nomi erano stati anche eccellenti:http://it.wikipedia.org/wiki/La_legge_del_pudore------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • zerouno scrive:
      Re: Dov'è la vera italia?
      x BrontoleusHai ragione a metà.Non sei in un paese libero, ma in un paese democratico.Dove conta l'opinione della maggioranza e la minoranza, tutelata fin che vuoi, si deve adeguare.Non sarà il massimo te lo concedo, ma meglio di così non si può.Se ciò non fosse, regnerebbe l'anarchia più totale.Primo passo verso l'assolutismo.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Dov'è la vera italia?
      Il fatto che conti il potere sia (giustamente) della maggioranza non vuol dire che le minoranze vadano discriminate. Anche se in italia succede proprio questo.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Nilok scrive:
    Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.
    Ti capisco.Dal mio punto di vista penso che andrebbe tenuto in considerazione anche l'"operato" dei 50.000.Personalmente cerco, nel limite del possibile, di verificare di persona un dato, una notizia o un accadimento: non mi fido MAI di voci riportate, dati di seconda mano o "sentito dire".Quello che hai esposto è, da parte dei 50.000, una carenza educativa, volutamente indotta proprio da coloro che li hanno trascinati (nella fede...) a fare cose senza prima pensare e ragionare con la loro testa.""Correggere" questo comportamento irrazionale può sembrare "impossibile" ma non è così.Anche se il passaparola di Internet è un veicolo eccezionale per indurre comportamenti così poco "lodevoli", quello stesso strumento può essere la chiave per aprire questi lucchetti mentali ed insegnare agli ignoranti (nel senso che ignorano e quindi non sanno) come si riconoce il vero dal falso e, sopratutto a non farsi "imbonire" da nessuno: anche fosse la propria madre, prete o amico per la pelle.La strumentalizzazione degli altri è, purtroppo, una pratica sempre più diffusa sul nostro meraviglioso pianetino blu sospeso nel nulla.Esistono scuole che insegnano a farlo.Per non farsi strumentalizzare bisogna aumentare la propria consapevolezza e quasta si aumenta solo incrementando la propria conoscenza e quest'ultima diventa più grande e solida man mano che si mettono a posto i mattoncini di: "questo è vero", "questo è falso".Ed esistono scuole anche per imparare questo.Basta non smettere di cercare, basta non smettere di sperare.Si può fare qualcosa al riguardo.CiaoNilokhttp://informati.blog.tiscali.it/
    • Brontoleus scrive:
      Re: Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.
      - Scritto da: Nilok
      Ti capisco.

      Dal mio punto di vista penso che andrebbe tenuto
      in considerazione anche l'"operato" dei 50.000.Non è possibile. Non si può fare una contropetizione perché si dovrebbe garantire l'anonimato di chi la sottoscrive e ciò non è possibile. Quindi chiunque faccia una petizione sapendo che non ci potrà essere una contropetizione oltre a essere deontologicamente scorretto e virtualmente non valida è quantomeno una carogna.Quindi affermare che 50.000 l'hanno sottoscritta, anche se ciò fosse vero (e non è dimostrabile, visto che chiunque poteva sottoscriverla più volte spacciandosi per più persone) faccio presente che la popolazione italiana è di circa 59 milioni, quindi 50.000 persone non sono neanche un millesimo della popolazione, a malapena concorrono a uno o due seggi elettorali. Ininfluenti, specialmente se non c'è un contraddittorio. E non ci può essere se chiunque aprisse una contropetizione e chiunque la firmasse rischiasse di essere incriminato per il solo fatto di averla aperta e firmata.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 14.48-----------------------------------------------------------
    • zerouno scrive:
      Re: Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.
      x Brontoleus ...Non è possibile. Non si può fare una contropetizione perché si dovrebbe garantire l'anonimato di chi la sottoscrive e ciò non è possibile. Quindi chiunque faccia una petizione sapendo che non ci potrà essere una contropetizione oltre a essere deontologicamente scorretto e virtualmente non valida è quantomeno una carogna.... Bisogna avere coraggio a sostenere le proprio idee.Troppo comodo urlarle ai quattro venti e poi nascondersi nell'anonimato.Ah a proposito, io sono una delle "carogne" che ha firmato la petizione.Perciò aggiungo questo altro tuo insulto all'elenco che ho già collezionato da parte tua.Se ne hai altri (di insulti) fai pure.Tanto non mi offendo e non ti querelo, tranquillo.Ah ancora una cosa... risparmiati di darmi del bigotto xchè sono ateo.Grazie.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.
      Bisogna avere coraggio a sostenere le proprio idee.Troppo comodo urlarle ai quattro venti e poi nascondersi nell'anonimato. Se non esistessero i reati di opinione, quindi non si sarebbe sottoposti a procedimenti penali solo per aver detto quello che si pensa, stai tranquillo che sarebbero tante le persone che firmerebbero una petizione del genere.In un paese come l'italia in cui esiste l'apologia di reato non puoi certo pretendere che una persona ammetta pubblicamente di credere che una legge sia sbagliata.Cancella l'apologia di reato e ne riparleremo. Sarò il primo a firmare, con nome, cognome e indirizzo.Fino a quel momento, chi ha proposto la petizione per cancellare il sito, e chi l'ha firmata, è e rimane una carogna perché sa che chi è contrario all'oscuramento non può fare nulla per evitarlo e per dimostrare di essere ben più dei miseri 50.000 (meno di 1/1000 degli italiani) che hanno proposto quella squallida petizione.PS Da recenti stime i pedofili sono il 2% della popolazione (sempre dalla stessa stima gli omosessuali sono il 10%) quindi su 59 milioni di italiani sono 1.180.000 persone. Altro che i ridicoli 50.000...------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 17.50-----------------------------------------------------------
    • zerouno scrive:
      Re: Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.
      x BrontoleusTieni presente che la petizione non era visibile e/o accessibile a tutta la popolazione. Perciò, se ciò fosse avventute, le tue stime andrebbero rittoccate. E non di poco. E poi mi spieghi cosa centrano ora gli omosessuali ?
    • Brontoleus scrive:
      Re: Fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio.
      Alla petizione è stato dato grande risalto su giornali diffusi gratuitamente (quindi a grande diffusione almeno nei capoluoghi) e su siti web e blog di politici e personalità varie dello spettacolo oltre che su quelli dei "soliti Noto/i".Gli omosessuali non c'entrano in senso stretto, era solo per far capire che quella "normalità" tanto sbandierata è molto meno comune di quel che si crede visto che una persona ogni 10 è omosessuale e una ogni 50 è pedofila... e chissà quanto altro, mancano feticisti, sadomaso, quelli che si fanno fare la pipì addosso dal partner e tutte le altre "perversioni"... Anche la stessa castità non è "normale".E' probabile che alla fine se andassimo a vedere nell'intimo di ogni persona le persone "normali" siano in netta minoranza tipo 2 o 3, ma non ogni 100, ma ogni 10.000.Quello che volevo dire è che è inutile guardare la pagliuzza se poi il resto del mondo ha la trave... quello che andrebbe punita sempre e comunque è la violenza e/o i rapporti non consenzienti (a prescindere dall'età), il resto è pura fuffa mediatica fatta per buttare fumo negli occhi della gente e far guadagnare "i soliti Noto" e compagni.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • shevathas scrive:
    Complimenti per l'articolo
    da quotare alla grande parola per parola.
  • Luca Rosso scrive:
    mmm...
    ho letto qualche riga di commento, poi mi sono arreso. Il mio contributo è che l'età serve a tutelare. Non ha senso parlare di consenso senza età a prescindere. Conosco anche diciottenni immature e vulnerabili per cui portare a letto guadagnando il loro consenso non è difficile, figurarsi per persone più giovani. Spero di non aver inteso male il senso e non aver sparato boiate. Buon lavoro;-)
    • codroipo scrive:
      Re: mmm...
      - Scritto da: Luca Rosso
      Spero di non
      aver inteso male il senso e non aver sparato
      boiate. Purtroppo sì
    • Wakko Warner scrive:
      Re: mmm...
      - Scritto da: Luca Rosso
      ho letto qualche riga di commento, poi mi sono
      arreso. Il mio contributo è che l'età serve a
      tutelare. Non ha senso parlare di consenso senza
      età a prescindere. Conosco anche diciottenni
      immature e vulnerabili per cui portare a letto
      guadagnando il loro consenso non è difficile,
      figurarsi per persone più giovani.Allora, ti spiego invece perché l'AOC è più un male che un bene.Innanzitutto leggiti questo articolo http://it.wikipedia.org/wiki/La_legge_del_pudoreNoterai che quello che ha fatto l'AOC è proprio quello descritto in quelle parole profetiche: «Sta emergendo un nuovo sistema penale, un nuovo sistema legislativo, la cui funzione non è più tanto quella di punire le trasgressioni alle norme generali che regolano la moralità, quanto di proteggere la popolazione o parte della popolazione considerata particolarmente vulnerabile (è il caso dei bambini). In questo modo si creerà una spaccatura nella società: da una parte la popolazione vulnerabile e dallaltra, la popolazione pericolosa (gli adulti in generale).» E questo a prescindere. Indipendentemente dal fatto che la violenza ci sia o meno stata. «Il legislatore non giustificherà le misure proposte dichiarando che la moralità universale dellumanità deve essere difesa. Dirà invece che esistono delle persone per le quali la sessualità altrui è un pericolo permanente.» Riconosci che è quello che è avvenuto?Ma non solo, continua: «Nel caso di un attentat sans violence [crimine senza violenza], il delitto nel quale la polizia non è riuscita a rintracciare alcun reato, il criminale è un criminale solo perché è un criminale , perché ha questo tipo di tendenze. Si tratta di quello che veniva comunemente definito delitto di opinione. (...) Il delitto scompare, da lungo tempo a nessuno interessa sapere se esso è stato effettivamente commesso, se qualcuno è stato ferito o meno. A nessuno inoltre importa di sapere se cera veramente una vittima o meno .» Siamo giunti ad una nuova definizione di criminale. Si creerà una società dei pericoli con, da un lato, gli individui in pericolo, e dallaltro, gli individui pericolosi. (...) La sessualità diventerà una minaccia in qualsiasi relazione sociale , in qualsiasi relazione fra individui di età differente, in tutte le relazioni fra gli individui, insomma. La sessualità, inoltre, non sarà più un tipo di comportamento condizionato da determinate interdizioni, ma una sorta di pericolo vagante, uno spettro onnipresente, una finzione fra uomini e donne, bambini e adulti e forse anche fra gli stessi adulti. Sarà questa ombra, questo spettro, che le autorità cercheranno di catturare, per mezzo di una legislazione apparentemente magnanima e generica, attraverso una serie di interventi mirati, che saranno probabilmente concepiti dalle istituzioni legislative con il supporto delle istituzioni mediche. Qualcuno la riconosce questa "società dei pericoli"? Avete di recente ascoltato "Studio Aperto"?È questa la società che ti auguri? Bé, l'AOC provoca questo. Non difende nessuno, perché nell'AOC non si parla in NESSUN MODO di questo. Se leggi l'articolo 609 quater vedrai che in nessun modo si chiarisce che si applica solo a chi fa violenza. L'articolo 609 quater si applica allo stesso modo al 15enne che si sega assieme all'amico 12enne che al 60enne che stupra la bambina di 6 anni.Con o senza violenza, per la legge dell'AOC questo è del tutto irrilevante.Non stiamo parlando di una multa, bada bene, stiamo parlando di un'accusa INFAMANTE che prevede fino a 10 ANNI DI CARCERE .E il tutto... senza nemmeno dover provare la violenza.Di default tu stai condannando quel 15enne a 5 anni minimo di carcere. Di default tu stai equiparando la violenza a ciò che non lo è nella più grande bestialità legale sorta da quando si è preteso di vivere in uno stato democratico... uno stato in cui, in teoria, tu sei innocente fino a prova contraria e, sempre in teoria, tu non puoi essere condannato per ciò che sei ma solo se e quando compi violenza su qualcuno.Sei ancora sicuro che l'AOC serva a "difendere" i bambini?Più avanti (fra qualche giorno) parlerò anche di come questa fobia è si sta usando per annientare politicamente qualcuno e sbattere in galera PERSONE INNOCENTE. Lo farò grazie al racconto di un amico che è stato sbattuto in GALERA e TORTURATO proprio grazie alla fobia diffusa in cui viviamo proprio grazie ad oscenità come l'AOC. Ma questo lo farò fra qualche giorno nel Tema Libero.
      Spero di non
      aver inteso male il senso e non aver sparato
      boiate. Buon
      lavoro;-)Bé, l'articolo parla di tutt'altro. In ogni caso vabbé, qui succede spesso di andare a menare il can per l'aja.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: mmm...
      contenuto non disponibile
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: mmm...
      contenuto non disponibile
    • Wakko Warner scrive:
      Re: mmm...

      uacchino belloChissà a chi sta parlando. Mah. (newbie)
    • Brontoleus scrive:
      Re: mmm...
      Per Wakko Se leggi l'articolo 609 quater vedrai che in nessun modo si chiarisce che si applica solo a chi fa violenza. No, è peggio: all'inizio del 609quater è chiaramente specificato che si riferisce ai casi al di fuori delle ipotesi di cui all'art.609bis, ossia al di fuori dei casi di violenza. Quindi il 609quater NON SI APPLICA a chi fa violenza, ma SI APPLICA A CHI NON FA VIOLENZA .Se viene compiuta violenza sessuale su persone al di sotto di 14 anni (o al di sotto di 16 se il colpevole è l'ascendente ecc.) viene contestato il 609bis con le circostanze aggravanti previste al 609ter, che tra l'altro prevedono la punibilità d'ufficio se le vittime hanno meno di quell'età. Il 609quater invece prevede la denuncia/querela (irrevocabile) a meno che la "vittima" non abbia meno di 10 anni (nel cui caso la pena è anche aumentata).Dici: L'articolo 609 quater si applica allo stesso modo al 15enne che si sega assieme all'amico 12enne che al 60enne che stupra la bambina di 6 anni. Sbagliato. Al primo si applica il 609quater, al secondo si applica il 609bis con le circostanze aggravanti di cui al 609ter. Se il rapporto è col consenso e privo di violenza si applica il 609quater altrimenti, se si tratta di stupro, consenso estorto con abuso d'autorità, forza, minaccia e quant'altro, si applica il 609bis ed eventualmente (se la vittima è minore di 14/16 anni) il 609ter.Tra l'altro, riprendendo il tuo esempio, se il 12enne fosse stato 13enne, il 15enne (ma anche un 16enne purché la differenza tra i due fosse inferiore ai 3 anni, contano anche mesi e giorni) non sarebbe punibile (609quater ultimo comma), stante il consenso del 13enne.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • Brontoleus scrive:
      Re: mmm...
      Per "Unaduralezione"Non vedo dove sia il problema, un neonato (neonato e non bambino) di un mese non è nemmeno in grado di parlare, quindi non può dare un chiaro e inequivocabile consenso. L'estremizzazione è tipica di chi non ammette legittime discussioni sull'utilità (zero) della legge sull'AOC.Ripeto, la legge sull'AOC non punisce le violenze, quelle sono già punite dalla legge sulla violenza. La legge sull'AOC punisce in casi in cui le violenze non ci sono ("SOGGIACE ALLA STESSA PENA PREVISTA DALL'ART.609BIS CHIUNQUE, AL DI FUORI DELLE IPOTESI PREVISTE IN DETTO ARTICOLO , COMPIE ATTI SESSUALI CON PERSONA CHE AL MOMENTO DEL FATTO...").Questo dice la legge.Quando un neonato sarà in grado di dare un chiaro e inequivocabile consenso a un rapporto sessuale ne riparleremo. Ad un mese non è nemmeno in grado di dire "mamma", figuriamoci capire se vuol fare certe cose e dare un "sì" o un "no"...Se succederà, ci porremo il problema.Fino ad allora, la legge sull'AOC per proteggere chi non è in grado di parlare è una stronzata, perché costui è già protetto dalla legge sulla violenza sessuale, non essendo in grado di dare un consenso per motivi linguistici.Lo stesso discorso si può fare più avanti per un bambino straniero che non sia in grado di parlare la stessa lingua dell'adulto e non vi sia comprensione tra i due.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: mmm...
      contenuto non disponibile
  • Bruce Leo scrive:
    Non avrei saputo spiegarlo meglio
    Un articolo perfetto!E badate che il vero argomento di questo scritto non è la pedofilia, ma la CENSURA.Siamo paurosamente simili alla Cina....PAUROSAMENTE!
  • Beppe scrive:
    Veramente un gran bell'articolo
    Dovresti scrivere su corriere.it, c'è poca gente che scrive e ragiona in questo modo, complimenti davvero.
    • blood scrive:
      Re: Veramente un gran bell'articolo
      - Scritto da: Beppe
      Dovresti scrivere su corriere.it, c'è poca gente
      che scrive e ragiona in questo modo, complimenti
      davvero.mi aggrego ai complimenti di tutti i lettori liberi.Ottimo articolo come sempre.
  • X-Mortal scrive:
    x Massimo Mantellini 2
    [img]http://www.punto-informatico.it/punto/20070618/n.jpg[/img]E' davvero una graziosa bambina; FrancescaCredo abbia la stessa età di queste altre..http://www.youtube.com/watch?v=NreaW_XJ5UI&feature=PlayList&p=49B290532A057124&index=95http://www.youtube.com/watch?v=tG89oL_keVs&feature=PlayList&p=49B290532A057124&index=92http://www.youtube.com/watch?v=vyIpOCeYSIw&feature=PlayList&p=49B290532A057124&index=93
  • FIRETORNADO scrive:
    parole sante....
    sono pienamente daccordo....dovremmo pero' cercare tutti insieme una soluzione..in caso contrario non mi posso immaginare cosa sara' la rete fra una decina d'annianche se questo ,pero'in teoria,potrebbe dare adito,in molti ambiti, chi da piu parti cerca di strumentalizare la rete...pazienza..uno dei miei motti preferiti e'"offri il fianco..per colpire al cuore..."
  • X-Mortal scrive:
    x Massimo Mantellini
    Ma assai prima di tutto questo, il risultato evidente è quello di mostrare a se stessi e al mondo quanto poco si sia capito Internet, quanto poco si sia capaci di trasferire al singolo individuo la responsabilità etica di scegliere cosa sia e cosa non sia adatto per sé e per i propri figli , e questo proprio nel momento in cui esiste uno strumento che apre potenzialità enormi fino a ieri inimmaginabili. Volevo solo farti presente una cosa: la maggior parte degli abusatori sono gli stessi padri, nonni e zii; per loro come per tutti i pedofili è "GIUSTO" educare al sesso i propri figli e nipoti..Questo oltre al fatto che l'Italia è uno dei primi paesi al mondo per turismo sessuale e sfruttamento della prostituzione minorile.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: x Massimo Mantellini
      - Scritto da: X-Mortal
      Volevo solo farti presente una cosa: la maggior
      parte degli abusatori sono gli stessi padri,
      nonni e zii; per loro come per tutti i pedofili è
      "GIUSTO" educare al sesso i propri figli e
      nipoti..E il tuo punto sarebbe?
      Questo oltre al fatto che l'Italia è uno dei
      primi paesi al mondo per turismo sessuale e
      sfruttamento della prostituzione
      minorile.Ribadisco, il tuo punto sarebbe? Che gli italiani sono tutti pedofili o sono in maggioranza pedofili? Stai affermando questo?
    • X-Mortal scrive:
      Re: x Massimo Mantellini
      x WakkoGuardati i numeri di Unicef Italia, Io quando li vedo mi vergogno di essere italianofine della storia-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 01.00-----------------------------------------------------------
    • Wakko Warner scrive:
      Re: x Massimo Mantellini
      Ma vi fanno in serie? (newbie)
    • Aldo Smer scrive:
      Re: x Massimo Mantellini
      - Scritto da: X-Mortal
      Ma assai prima di tutto questo, il risultato
      evidente è quello di mostrare a se stessi e al
      mondo quanto poco si sia capito Internet,
      quanto poco si sia capaci di trasferire al
      singolo individuo la responsabilità etica di
      scegliere cosa sia e cosa non sia adatto per sé e
      per i propri figli , e questo proprio nel
      momento in cui esiste uno strumento che apre
      potenzialità enormi fino a ieri
      inimmaginabili.


      Volevo solo farti presente una cosa: la maggior
      parte degli abusatori sono gli stessi padri,
      nonni e zii; per loro come per tutti i pedofili è
      "GIUSTO" educare al sesso i propri figli e
      nipoti..

      Questo oltre al fatto che l'Italia è uno dei
      primi paesi al mondo per turismo sessuale e
      sfruttamento della prostituzione
      minorile.Mi ero preparato a indirizzare quanto sto per scrivere a Wakko ma credo che calzi meglio a te (oeh, wakko, non ti montare che poi sappiamo come vai a finire se si attacca a parlare di pedofilia):Quello che sembra che tu non colga, caro x-mortal, è che il problema sul quale questo articolo si sofferma e sul quale stiamo dibattendo NON E' la sessualità minorile. E questa è la sede meno adatta a parlarne. Il problema è il continuo tentativo di censura della rete fortemente voluto a chi della rete capisce relativamente poco (e non basta gestire un blog per definirsi conoscitori della rete: è come dirsi scrittori perchè si sa usare word). Tu potrai pensare che la censura è talvolta giusta... ma l'elenco di cose "moralmente riprovevoli" che dovrebbero essere censurate chi lo compila? tu? non credo. Io? nemmeno. Wakko? direi di no. Chiunque lo faccia si pone in una posizione in cui può decidere cosa è giusto PER TE e cosa non lo è PER TE, valutando ZERO la TUA intelligenza, la TUA capacità di giudizio, la TUA moralità. Perché vedi, il censore impone di fatto A TUTTI la SUA visione del mondo, occultando qualsiasi altra. Magari potrai essere d'accordo con lui su qualcosa, ma poi? se uno di questi autoproclamati "Grandi Saggi" fosse dell'idea che il sesso sia una cosa assolutamente sporca da non fare mai a nessuna età e che non bisogni parlarne in nessun caso per non indurre o cadere in tentazione (quindi censurando non solo la pornografia ma anche l'educazione sessuale e le informazioni di carattere medico e psicologico legate all'ambito sessuale) tu saresti ancora d'accordo? penso di no, ma per il censore, ripeto, la TUA idea non conta. Conta solo la sua.Hai capito?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: x Massimo Mantellini
      x Aldo SmerSecondo X-Mortal (Godai 1.1 beta), la libertà di parola è un "discorso accademico".
    • non registrato scrive:
      Re: x Massimo Mantellini
      - Scritto da: X-Mortal
      Volevo solo farti presente una cosa: la maggior
      parte degli abusatori sono gli stessi padri,
      nonni e ziiquesto è arcinoto
      ; per loro come per tutti i pedofili è
      "GIUSTO" educare al sesso i propri figli e
      nipoti..ah per te non è giusto educare al sesso???tra educare al sesso ed abusare di qualcuno ce ne passa, non credi?è come se stessi dicendo che non si deve parlare di guerra in storia perché si educa alla guerra... come se la gente si ammazzasse studiando le battaglie dei grecispero fosse solo scritto male
      Questo oltre al fatto che l'Italia è uno dei
      primi paesi al mondo per turismo sessuale e
      sfruttamento della prostituzione
      minorile.non credi che sia il caso di punire i reati veri invece che quelli d'opinione? (che non dovrebbero essere reati)così verrebbero colpiti i crimini reali, i bambini dovrebbero essere salvati e non messi in condizioni terribili in istituti o con persone non adeguatespesso togliere uno da una famiglia inadeguata lo fa piombare nel peggio del peggio: altro che reati d'opinione : c'è da fare nel campo sociale, nella REALTA' , con i fatti, nella vita vera, non nelle parole e nella mente: quella lasciamola libera a tutti.Per molti era reato anche parlare di comunismo, negli States. Per molti dovrebbe essere così anche qui ... chiedilo al nano...
    • d scrive:
      Re: x Massimo Mantellini
      Scritto da: Aldo Smer
      Chiunque lo faccia si pone in una posizione in cui può
      decidere cosa è giusto PER TE e cosa non lo è PER TE,
      valutando ZERO la TUA intelligenza, la TUA capacità di
      giudizio, la TUA moralitàNel caso degli italiani, molte volte cio' e' tristemente vero.NB: io sono CONTRO la censura, ma penso anche che se ci fosse totale liberta' (come dovrebbe essere) bisognerebbe anche che le persone fossero dotate di totale maturita' e capacita' di giudizio, cosa che, ripeto, mi capita quotidianamente di vedere smentita dalla realta'. No, non e' una generalizzazione: non dico che siano tutti cosi', ma solo che *a me* capita di riscontrare tale situazione molto spesso. Poi, ovviamente, sarei ben contento di sbagliarmi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 09.57-----------------------------------------------------------
    • anonimo scrive:
      Re: x Massimo Mantellini

      Questo oltre al fatto che l'Italia è uno dei primi paesi al
      mondo per turismo sessuale e sfruttamento della
      prostituzione minorile.Citi la fonte con un link, possibilmente che non sia preso dal blog del Frassi?
    • Valmont scrive:
      Re: x Massimo Mantellini
      d ha scritto: io sono CONTRO la censura, ma penso anche che se ci fosse totale liberta' (come dovrebbe essere) bisognerebbe anche che le persone fossero dotate di totale maturita' e capacita' di giudizio, cosa che, ripeto, mi capita quotidianamente di vedere smentita dalla realta'. No, non e' una generalizzazione: non dico che siano tutti cosi', ma solo che *a me* capita di riscontrare tale situazione molto spesso. Poi, ovviamente, sarei ben contento di sbagliarmi.Ti invito a riflettere sul fatto che la vita comunitaria non dovrebbe intaccare la vita sociale e la seconda non dovrebbe interferire nella prima (a meno, forse, di aumentare fortemente le autonomie locali) Non possiamo aspettare che tutti diventino intelligenti per avere una società dove possano vivere le persone intelligenti. Se non abbiamo una società dove la vita possa esprimersi in modo intelligente una parte sarà incoraggiata a rimanere nell'idiozia. Sono molto più propenso a vedere nelle patologie sociali la causa di quelle mentali che non il contrario, e nello stesso tempo a vedere nell'intelligenza individuale la causa di quella sociale e non viceversa. L'individuo e non la società è responsabile dell'intelligenza sociale o delle malattie sociali, mentre la società, e non l'individuo direttamente, è responsabile delle patologie individuali e dell'idiozia individuale. Quindi, ci sono gli stupidi e gli intelligenti, ma gli stupidi recano danno agli intelligenti solo in una società malata e, viceversa, gli inteligenti possono aiutare gli stupidi solo creando una società sana. In una società malata l'intelligente subisce, e il pazzo impazzisce. Una società sana è una società fatta da e a misura di persone intelligenti, che si rispettano, che fanno un patto di non belligeranza chiamato Costituzione, e che attraverso il dialogo e il rispetto delle idee altrui fanno alcune leggi. E' una società all'interno della quale l'iniziativa individuale è sufficientemente libera per risanare le relazioni comunitarie senza ricorrere a misure che intaccherebbero la società (il che si otterrebbe più facilmente in una società con forti autonomie locali, ma in assenza di ciò possono aiutare leggi più libertarie) che sarebbe come ospedalizzare l'intera società per un caso di lebbra. Quello che sta avvenendo è l'esatto contrario. Si svuotano le carceri solo per rendere la società un carcere. Senza una società libera le comunità non possono essere risanate secondo un modello sociale libero (quello di cui sopra, a misura dell'intelliugenza umana e non della stupidità umana) In una società libera non si risanano le comunità con un decreto legge. La legge deve invece delegare certe responsabilità all'iniziativa individuale e comunitaria limitandosi a proporre o mettendo a disposizione gli strumenti proprio per non mettere tutti sullo stesso piano, chi sbaglia e chi no. Va perseguito penalmente solo chi limita o danneggia la libertà altrui, non chi invece ha bisogno, oltre all'aiuto, anche la tolleranza altrui. Il livello di tolleranza, se si vogliono sanare le comunità deve aumentare, non diminuire. Leggi uguali per tutti sì ma leggi liberali. Invece di limitare la libertà di tutti e di ammalare la società sarebbe ora di limitare quella dei pochi che sbagliano. Invece di fare leggi inutili che saturano inutilmente di procedimenti penali gli uffici di giustizia sarebbe ora di fare leggi che limitano la criminalità in modo razionale, colpendo solo dove serve e non "alla cazzo di cane".
  • Marco scrive:
    Complimenti
    Un articolo semplicemente perfetto! Peccato che non riuscirà ad avere la visibilità che merita. Ed infine mi rammarica il fatto che tu debba mettere la foto di tua figlia come patente per poter esprimere il tuo pensiero. Siamo a questo punto?Ciao.ps: sempre su epolis leggevo la lettere di un lettore che incitava a fare lo stesso per i siti che incentivano l'anoressia.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Complimenti
      - Scritto da: Marco
      ps: sempre su epolis leggevo la lettere di un
      lettore che incitava a fare lo stesso per i siti
      che incentivano
      l'anoressia.Giusto! Facciamolo! Insomma... quante morti causa l'anoressia? E quante la pedofilia?Dov'è che si firma che non esiterò un istante a partecipare?
    • X-Mortal scrive:
      Re: Complimenti
      La pedofilia fà meno morti forse, ma distrugge un numero immenso di vite e spegne per sempre la luce negli occhi dei bambini
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Complimenti
      Era scritto nei bigliettini dei cioccolatini? Intendi questo genere di "vittime"?http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2019599#p2020071
    • nonloso scrive:
      Re: Complimenti
      Quoto!Grande articolo, continua così!Chissà che qualche nostro "sire" capiti una volta o l'altra su queste pagine....- Scritto da: Marco
      Un articolo semplicemente perfetto!
      Peccato che non riuscirà ad avere la visibilità
      che merita. Ed infine mi rammarica il fatto che
      tu debba mettere la foto di tua figlia come
      patente per poter esprimere il tuo pensiero.
      Siamo a questo
      punto?
      Ciao.
      ps: sempre su epolis leggevo la lettere di un
      lettore che incitava a fare lo stesso per i siti
      che incentivano l'anoressia.
    • Fiorenzo scrive:
      Re: Complimenti
      - Scritto da: Marco
      Un articolo semplicemente perfetto!
      Peccato che non riuscirà ad avere la visibilità
      che merita.Il punto e' questo, nessuno di lorsignori legge questi articoli illuminati; o proprio, non capiscono.
    • anonimo scrive:
      Re: Complimenti
      @Fiorenzo
      Il punto e' questo, nessuno di lorsignori legge questi
      articoli illuminati; o proprio, non capiscono.Coi soldi che ci sono dietro al discorso?Alcuni esempiOnlus 5x1000 + altre fonti di finanziamentoPubblicazioni di libercoli complottisti (oh se tirano)Parcelle da 80k per fare perizie alla ca_z_2o............Secondo me NON vogliono capireAve
    • Marcello Romani scrive:
      Re: Complimenti
      - Scritto da: Marco
      Un articolo semplicemente perfetto!
      Peccato che non riuscirà ad avere la visibilità
      che merita. Ed infine mi rammarica il fatto che
      tu debba mettere la foto di tua figlia come
      patente per poter esprimere il tuo pensiero.
      Siamo a questo
      punto?
      Ciao.
      ps: sempre su epolis leggevo la lettere di un
      lettore che incitava a fare lo stesso per i siti
      che incentivano
      l'anoressia.Come ad esempio le pubblicità che girano 24/7 sui canali televisivi di ogni tipo ?Ah, scusa, parlavi di siti internet... ;-)Dimenticavo che la TV non è censurabile...
    • Giorgio W. Cespuglio scrive:
      Re: Complimenti
      - Scritto da: Marco
      Un articolo semplicemente perfetto!
      Peccato che non riuscirà ad avere la visibilità
      che merita. Ed infine mi rammarica il fatto che
      tu debba mettere la foto di tua figlia come
      patente per poter esprimere il tuo pensiero.
      Siamo a questo
      punto?
      Ciao.
      ps: sempre su epolis leggevo la lettere di un
      lettore che incitava a fare lo stesso per i siti
      che incentivano
      l'anoressia.Quoto ogni singolo bit@Fiorenzola prima & la seconda che hai detto!
  • picchiatello scrive:
    Sono sempre...
    Sono sempre preoccupato quando un articolo nella rete prende spunto da degli articoli apparsi dai giornali o dalla tv la settimana prima, viceversa sono molto contendo quando succede il contrario.
  • codroipo scrive:
    Libertà di parola
    o meglio la sua cancellazione, è questo il pericolo.Questa iniziativa costituisce un terribile precedente per tutti, ivi compresi quelli a cui, come me, della pedofilia non importa un beneamato accidente.Ma questa censura costituisce un terribile precedente, perchè nessuno impedisce ad un cattoministro zelante di cancellare gli spazi di discussione, ad esempio, sull' eutanasia.L' eutanasia è, al minimo, reato di omicidio del consenziente. Quindi chi si dimostra favorevole all' eutanasia e vuole discutere di eutanasia per i medesimi motivi di cui sopra potrebbe essere accusato di apologia di reato.Bello vero?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Libertà di parola
      Il problema è proprio quello che hai detto.A parte la razzata in sé che ha dato ad un sito con una visibilità da pagerank 2 una visibilità da pagerank 4.Fra l'altro il sito non contiene nulla di illegale, solo idee.Come diceva Picard: "con il primo anello la catena è forgiata".Oggi questo... domani i siti fascisti (vogliamo il fascismo noi? certo che no!)... dopodomani i siti contenenti violenza sugli animali (mica è accettabile che un sito mostri i micetti cresciuti dentro ampolle di vetro!)... ecc... fino ad arrivare ai siti che contengono solo immagini disdicevoli (Rotten! lo guardano solo i maniaci in ogni caso!)... o ad idee non condivise come appunto quella che citavi (dopotutto per qualcuno l'eutanasia è effettivamente un omicidio e così l'aborto, ecc).Sinceramente io me lo auguro. Spero davvero che avvenga, anzi, sono tentato di incominciare io delle raccolte di firme per far chiudere a catena un sito dopo l'altro. Forse quando ognuno di noi perderà un sito per lui importante/interessante il concetto di censura sarà più concreto di quando riguarda una minoranza fra l'altro poco ben voluta.
    • rozand scrive:
      Re: Libertà di parola

      wakko scrive:
      Il problema è proprio quello che hai detto.ogni azione è preceduta dal pensiero e poi dalla parola, credi davvero che senza leggi che regolino ciò che si dice e si comunica a quest'ora avremmo raggiunto questi livelli di civiltà-libertà?chi invita gli altri a odiare o a fare una determinata azione è secondo me un gesto che va fermato con il buon senso, così come avviene con attività svolte in praticaormai non ci credo più alla storia che bisogna poter dire ciò che si vuole, purchè non si faccia... questa è una fiaba che puoi raccontare solo ai bambini, agli ingenui o ai "pacifinti"
  • Wakko Warner scrive:
    Max, ti comunico ufficialmente
    che sei il mio mito personale per le prossime 24 ore a partire da adesso.Mi spiace solo che tu non abbia visitato il sito in questione altrimenti avresti certamente trovato questa pagina che conferma esattamente ciò che hai detto:Data Visite giornaliere Visite Totali6-17-07184217,2836-16-07267217,0996-15-07425216,8326-14-07750216,4076-13-07755215,6576-12-07770214,9026-11-071413214,1326-10-071320212,7196-9-071642211,3996-8-072840209,7576-7-071672206,9176-6-07752205,2456-5-07303204,4936-4-07108204,1906-3-07157204,0826-2-07179203,9256-1-07155203,7465-31-0789203,5915-30-0719203,5025-29-0721203,4835-28-0714203,4625-27-0733203,4485-26-0723203,4155-25-0722203,3925-24-0720203,3705-23-0723203,3505-22-0726203,3275-21-0751203,3015-20-0724203,2505-19-0738203,2265-18-079203,1885-17-0727203,1795-16-0714203,1525-15-078203,1385-14-0733203,1305-13-0734203,0975-12-0726203,0635-11-0721203,0375-10-0719203,0165-9-0719202,9975-8-0732202,9785-7-076202,9465-6-077202,9405-5-0711202,9335-4-0717202,9225-3-0718202,9055-2-0729202,8875-1-0715202,8584-30-0715202,8434-29-0719202,8284-28-0712202,8094-27-0718202,7974-26-0722202,7794-25-0717202,7574-24-0717202,7404-23-0724202,7234-22-0713202,6994-21-0725202,6864-20-0723202,6614-19-0725202,6384-18-0723202,6134-17-0728202,5904-16-0729202,5624-15-0729202,5334-14-0720202,5044-13-0728202,4844-12-0719202,4564-11-0715202,4374-10-0715202,4224-9-0718202,4074-8-0719202,3894-7-079202,3704-6-0716202,3614-5-0714202,3454-4-0717202,3314-3-0720202,3144-2-0717202,2944-1-0724202,2773-31-0725202,2533-30-0722202,2283-29-0711202,2063-28-0712202,1953-27-0716202,1833-26-0712202,1673-25-0717202,1553-24-0716202,1383-23-0723202,1223-22-0713202,0993-21-0725202,0863-20-0713202,061Tranne le 50'000 visite che sono un'esagerazione (se so fare ancora le somme)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 00.10-----------------------------------------------------------
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Dopotutto ha affermato di non aver visto il sito.Fra l'altro c'è scritto proprio nella prima pagina: * I*LD.net is not about "pedophilia" as the word is misused and demonized today. * I*LD.net is about consensual sexually expressed boyhood relationships with older males. * I*LD.net does not harbor or provide links to boy erotica ("child pornography"). * I*LD.net does not support or condone molestation, predation, or other illegal acts . Fra l'altro nella pagina "mission" c'è chiaramente scritto:[CUT]International BoyLove Day has been established to give due honor and recognition to those kind, loving, and courageous men who have given over their lives to the love, nurture, and mentoring of boys. It also honors current and former loved boys who, in their quest for the love and acceptance they could find nowhere else, chose to defy the artificial and malicious rules that forbade such love.[CUT]Quindi non per festeggiare violenza alcuna e come hai detto consiste unicamente nell'accensione di una candela blu, in privato o in pubblico, non certo di manifestazioni o altre razzate che ho letto in giro.
    • Alucard scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Wakkino a me con fastweb il sito è oscurato, come posso fare per vederlo? ;_;Cmq è davvero una schifo ciò che è successo, un conto è essere contrari alla pedofilia, un altro censurare il diritto di opinione altrui.edit: aspettando con ansia l'amico Godai :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 00.41-----------------------------------------------------------
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      P.S.: Il BLD a mia memoria esiste già da diversi anni (se non erro dal '98) e si svolge ogni singolo anno durante il solstizio estivo (il sabato successivo per la precisione) oppure quello invernale (a seconda di dove si vive). Ci dobbiamo aspettare una simile sceneggiata ogni anno da parte di giornali ed associazioni che, come ha detto anche Max, sfruttano l'evento al solo scopo di farsi pubblicità? In questo caso... chi si sta approfittando dei bambini?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Ciao Alucard.Ho trattato ampiamente la questione qui http://www.piforum.it/b.aspx?i=2021105
    • Alucard scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Grazie, utilissimo ^^Oggi pome mi ci metto perché sono troppo curioso di vedere quali terribili mostruosità sono presenti in quel sito. rotfl :°D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 00.52-----------------------------------------------------------
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      x AlucardNon ne troverai, ti risparmio la fatica.
    • innominato scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      - Scritto da: Wakko Warner
      che sei il mio mito personale per le prossime 24
      ore a partire da
      adesso.Quoto in pieno ogni singola lettera.Tra l'altro, tanto per vantarmi un po', sono pure stato io a fornire le traduzioni in italiano per gli avvisi speciali.Un conto è criticare un'iniziativa di questo genere (e la cosa mi avrebbe trovato d'accordo, ovviamente ascoltando però anche l'opposta campana).Un altro conto è DIFFAMARE un sito web con numerose frottole (su quel giornalaccio hanno scritto che il sito in questione difendeva i violentatori pedofili e distribuiva immagini pedo-pornografiche quando bastano 30 secondi di visita per capire che è un'immensa montatura) arrivando infine a farlo censurare...Solita povera Italia...
    • X-Mortal scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      * I*LD.net is about consensual sexually expressed boyhood relationships with older males.Sesso consensuale da 0 anni in poi: UNA MERDA IMMONDA CHE SI COMMENTA DA SOLA; spero che quelle bestie schifose facciano la fine che meritano.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Lì si parla di sesso consensuale. Il "da 0 anni" l'hai aggiunto tu fra l'altro con non poca disonestà intellettuale.Esattamente come quando qui http://www.piforum.it/b.aspx?i=2021168&m=2021180#p2021277 mi accusi di confondere il consenso con la violenza.
    • X-Mortal scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Ciao Alucard/WolfgangSei anche tu qui alle prese con questa merda insieme ai tuoi simpatici amici; anche tu ora sei per eliminare totalmente l'AOC, perchè naturalmente è solo una questione morale.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Ciao Alucard.Non ti preoccupare, X-Mortal è solo la versione 1.1 di Godai, niente di nuovo sotto il sole. Si è preso l'immagine di Mortal Kombat perché il moderatore, visto il suo aulico parlare, gli fa spesso la Fatality.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 01.14-----------------------------------------------------------
    • X-Mortal scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      x WakkoSei solo uno sporco bugiardo: tu e la stragrande maggioranza dei tuoi amici boy lovers volete eliminare del tutto l'età del consenso. sesso a qualunque età (any) come da questionario di quel sito di merda-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 01.16-----------------------------------------------------------
    • X-Mortal scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      x WakkoWolfgang deve rispondere delle merdate che dice su Hardware Upgrade ammesso che abbia le palle per farlo, cosa di cui dubito fortemente.
    • X-Mortal scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      x Wolfgangle merdate del tuo caro amico Wakkonon avevi detto di appoggiare le sue idee ?
    • Alucard scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Si in linea generale le appoggio. Ma dettagliatamente nemmeno le conosco le sue idee.Nel mio caso ho sempre parlato del paletto dei 12 anni. Se Wakko è per l'abolizione totale dell'AOC, beh non condivido ma rispetto, cosa che tu, a quanto pare, non riesci proprio a fare. In altri forum (forum non pedofili come ti piacerebbe) c'è anche chi ha parlato di un abbassamento dell'AOC a 10 anni. Come vedi ognuno ha le sue idee. Il filo che ci unisce è il non considerare qualsiasi rapporto adulto-ragazzo come violenza sessuale.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente

      Sei solo uno sporco bugiardo: :) Secondo me è amore a prima vista. :)
      tu e la stragrande maggioranza dei tuoi amici boy lovers volete
      eliminare del tutto l'età del consenso. sesso a qualunque età (any)
      come da questionario di quel sito di merdaAttenzione. Eliminare l'AOC non significa IN ALCUN MODO permettere la violenza. Tant'è che le leggi contro la violenza esistono anche per gli adulti... e senza bisogno dell'AOC.Perché ha senso eliminare l'AOC? Per la semplice ragione che NON è giusto che elementi al di fuori della coppia decidano, di default, e spesso senza chiedere alle due persone coinvolte, che una data azione è violenza... anche quando è palese che non lo è.Ti ho riportato un tipico esempio di violenza inventata:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2019599#p2020071Se fosse avvenuto oggi la ragazza sarebbe stata incarcerata con l'accusa di stupro. Tuttavia, come puoi benissimo leggere dalle parole dell'ex 12enne, la violenza NON c'è mai stata. Si è anzi trattato di un'esperienza per lui positiva e costruttiva.È per questa ragione che IO (che parlo SEMPRE ed UNICAMENTE a mio nome e non a nome di nessuna categoria) sarei disponibile all'eliminazione dell'AOC. Perché sinceramente di trattare delle persone INNOCENTI come se fossero dei criminali mi da il voltastomaco.Questi sono i fatti. Fatti che il signore che ha avuto il CORAGGIO di postare quanto ha postato ti ha sbattuto in faccia. Fatti che TU continui ad ignorare perché non ti fanno fare la figura del salvatore del mondo che invece vuoi interpretare ma anzi, ti disegnano piuttosto maluccio. Ti disegnano come qualcuno per nulla interessato a difendere i bambini, ma piuttosto interessato a fare l'unto del Signore venuto sulla Terra per salvarci dalla depravazione.Ti ho già detto che PERSONALMENTE non sono affatto interessato al sesso con un bambino. Non credo che un bambino abbia bisogno di questo da ME. Di tutti i ragazzini di cui mi sono occupato sino ad ora (e non bastano le dita sulle due mani per contarli) ho sempre cercato di:1) difenderli2) istruirli3) crescerli4) dargli una persona di cui si potessero fidare5) dare loro una guida e dei principi6) dare loro affettoTuttavia, non esiste un unico modo per vivere la vita e non spetta a me giudicare gli altri. Se qualcuno ha fatto violenza o si è approfittato di qualcun altro è giusto che paghi e ripari a ciò che ha fatto, ma tu dai per scontato che questo succeda sempre... e il caso che ti ho portato come controesempio parla da sé.Tu vedi mostri da abbattere ovunque ti giri, io no.Tu pretendi di condannare senza appello delle persone unicamente per il fatto che hanno fatto scelte ed esperienze diverse dalla tua.Tu non sei in nessun modo diverso da chi, nei secoli passati, pensava di avere una morale tanto alta e dorata da poter condannare a morte chiunque avesse idee in contrasto con le sue.Non solo questo... sei sufficientemente disonesto da dare ad intendere che il fatto di essere contro l'AOC significhi permettere l'abuso e la coercizione sui bambini... e sei sufficientemente maleducato da esprimerti come uno scaricatore di porto dopo una sbornia mancando di rispetto a delle PERSONE che stanno cercando di avviare un dialogo e un ragionamento basato sui FATTI, sulla RAGIONE e sulla CIVILTÀ piuttosto che continuare con i "fatti di studio aperto", la "ragione della morale di qualcuno" e la "civiltà della condanna".Noi due siamo molto diversi. Tu sei un violento, lo si capisce dal modo in cui ti esprimi, dall'odio che semini e che emana dalle tue parole... io invece sono un moderato seppur la mia personale esperienza mi abbia portato a conclusioni diverse da gran parte delle persone che, esperienze come la mia, non ce le hanno avute e mi abbia portato a vedere una realtà che è molto, ma molto diversa da quella raccontata dalla "stampa ufficiale". E sono tanto moderato che fino ad ora non ti ho nemmeno insultato, nonostante tu mi abbia mancato di rispetto almeno una decina di volte solo stasera.Se speri di far valere le tue ragioni con la violenza verbale, con gli insulti e con l'odio... sappi che non puoi riuscirci. A me, un po' perché ci sono abituato, un po' perché non intendo scendere al tuo livello... non stai facendo proprio nulla. Ma alla tua causa stai facendo un male del diavolo. Liberissimo di farlo.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 01.50-----------------------------------------------------------
    • X-Mortal scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Io la merda non la rispetto Wolfgang: ci sono davvero troppe bestie affamate in giro per poter fare discorsi accdemici di "libertà di parola" e "rispetto", non sulla pelle di creature totalmente indifese. chi non capisce questo semplice concetto non è degno di essere chiamato essere umano.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente

      Io la merda non la rispetto Wolfgang:Si, più o meno era questa la linea dei nazisti. Sostituisci la parola "merda" con "ebrei".
      ci sono davvero troppe bestie affamate in giroSi, dicevano anche questo degli ebrei per giustificare la loro violenza. Bravo, vedo che stai attento alle lezioni serali del tuo partito.
      per poter fare discorsi accdemici di "libertà di parola" e La libertà di parola NON è un discorso accademico.
      "rispetto"Un tizio, piuttosto maleducato se permetti, ha detto: "Io la merda non la rispetto Wolfgang".Evidentemente per te il rispetto è "a scelta".
      non sulla pelle di creature totalmente indifese.Eh queste creature totalmente indifese... http://www.piforum.it/b.aspx?i=1984314
      chi non capisce questo semplice concetto non è degno di essere
      chiamato essere umano.O in altre parole "chi non è d'accordo con me è uno stupratore di bambini".
    • LABESTIA&&& scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      (se sei Godai, ma poco importa perché hai detto di essere una cosa sola con lui, o una cosa sola con lo spirito che vi ispira) Ti è stato dimostrato decine di volte che non è così, che la tua idea è il risultato di una logica inesistente, una logica circolare condita di illazioni, fantasie, congetture, dati non supportati, eppure tu continui con queste pacchianate (che per te sono immagini inquietanti, ma qui nel forum appaionio fumetti, caricature della realtà) forse per non perdere la faccia (sì, come se non l'avessi già persa). Credimi, ho perfino pensato che tu sia un invasato. Non sto scherzando, sto ancora cercando una risposta razionale al motivo del tuo accanimento. Su Girlpower mescoli il vangelo con la propaganda, incentrata totalmente sulla condanna del sesso (alla fine tutti i tuoi "ragionamenti" vanno a finire nella demonizzazione del sesso) dipinto sempre con aggettivi sul genere del mostruoso e dell'infernale. Parli sempre di "bestie" o "bestie affamate", bestie aggettivate nel modo più crudo possibile, riferendoti (riferendovi) a chiunque abbia un erotismo non canonico e non finalizzato alla procreazione(immagino che sia la posizione del missionario tra individui rigorosamente sposati e maggiorenni) e comunque anche ai pedofili che non abusano (che non hanno rapporti), parlando di desiderio deviato e bestiale. Ho quindi pensato che tu sia un cristianista, il seguace di qualche movimento estremista cristiano o un bigotto fanatico. Una volta citavi un articolo pubblicato sul 'vostro' blog, quello del Frassi (anche lui sempre vestito da prete), e ho capito che devi essere un predicatore meccanico della Prometeo. Quelli che la Prometeo, dal sito "più cliccato d'Italia", invita e invia a predicare contro le oscure forze sataniche dell'internazionale pedofila (alla cui testa c'è la grande bestia 666, capostipite di tutte le sette sataniche) nascoste persino dietro il volti familiari delle persone che amiamo, o quelli rassicuranti delle maestre d'asilo... Avete diffuso il panico morale su tutto la terra, avete diviso il padre dal figlio e il figlio dal padre, affinché il figlio condanni il padre carnale per cercare quello spirituale, avete portato non la pace ma la spada, come dice il vostro vangelo, il vangelo letto in chiave antipedofila. Puoi essere aiutato, aiutati con dei ragionamenti pacati, sereni, qui nel forum o con una persona che non pensi alla pedofilia dalla mattina alla sera, o fatti aiutare da qualcuno, magari un bravo psicologo, magari uno esperto di problemi legati al condizionamento mentale nelle sette.
    • Brontoleus scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      IO sono a favore dell'eliminazione dell'AOC.E il motivo è molto semplice: sono contrario alla violenza e non sono contrario alla non violenza . E spiego meglio cosa intendo.La legge sull'AOC è fatta per dire che è violenza qualcosa che non lo è.La legge sulla violenza sessuale è molto chiara (609bis): chiunque, con violenza, inganno o minaccia o mediante abuso di autorità (quindi anche abusando della sua posizione di adulto) compie violenza sessuale con altra persona è punito con la reclusione da 7 a 14 anni. Le pene sono aumentate se la violenza è di gruppo ovvero se la vittima ha meno di 14 anni ovvero se ha meno di 16 anni se il colpevole è l'ascendente, il genitore anche adottivo, il tutore, o altra persona con cui il minore di 16 anni abbia relazione di dipendenza.La legge sull'AOC (art.609quater CP) invece punisce con la reclusione da 6 a 12 anni chiunque AL DI FUORI DEI CASI DI CUI ALL'ART.609BIS (cioè al di fuori dei casi di violenza) compie atti sessuali consensuali ( se non sono consensuali non si è al di fuori del 609bis ) e senza abuso di autorità ( se c'è l'abuso di autorità non si è al di fuori del 609bis ) con persona che non ha compiuto gli anni 14, ovvero gli anni 16 se il colpevole è l'ascendente, il genitore anche adottivo, il tutore eccetera. Le pene sono aumentate se la "vittima" ha meno di 10 anni.Chiunque non mi creda è libero di andarsi a leggersi gli articoli 609bis, 609ter e 609quater del codice penale e constatare coi suoi occhi quello che sto dicendo.Cioè la legge distingue tra violenza (ANCHE PSICOLOGICA) e non violenza. E punisce entrambe, con pene diverse (e inferiori nel caso della non violenza).La tesi di chi sostiene la legge sull'età del consenso (mai dimostrata scientificamente) dice che al di sotto di una certa età un rapporto sessuale è sempre violenza a prescindere dal consenso. Ma se così fosse, a cosa serve una legge specifica sull'età del consenso? Se il rapporto sotto una certa età è sempre violenza allora bastava la legge sulla violenza sessuale: non c'è mica bisogno di una legge specifica che, tra l'altro, condanna a pene inferiori.Dicono che non può esserci consenso. Eppure la legge lo prevede esplicitamente, dando pene inferiori al rapporto che lo include.Inoltre, se la "vittima" ha dai 10 ai 14 anni non c'è neanche la punibilità d'ufficio ma è necessaria la denuncia/querela di parte (irrevocabile, uno dei pochissimi casi in tutto il codice penale in cui è irrevocabile).In buona sostanza, PERCHE' chi è contro le violenze sui minori ci tiene tanto a mantenere una legge che NON punisce le violenze?------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 giugno 2007 13.27-----------------------------------------------------------
    • X-Mortal scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      X BESTIA (e chiedo scusa a quelle con 4 zampe) (se sei Godai, ma poco importa perché hai detto di essere una cosa sola con lui, o una cosa sola con lo spirito che vi ispira)Ti è stato dimostrato decine di volte che non è così, che la tua idea è il risultato di una logica inesistente, una logica circolare condita di illazioni, fantasie, congetture, dati non supportati, eppure tu continui con queste pacchianate (che per te sono immagini inquietanti, ma qui nel forum appaionio fumetti, caricature della realtà) forse per non perdere la faccia (sì, come se non l'avessi già persa). Dove sarebbero queste tue "dimostrazioni" ? Se devi dire tali idiozie almeno posta i link in moda da dare a tutti la possibilità di ridere (amaramente) delle tue allucinate convinzioni.. mostra a tutti l'universo parallelo creato ad hoc dalle malate e ossesive voglie pedofile..
    • Sgabbio scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Mah, ancora che insulti e ci dai dei pedofili... basta vedere i tuoi post, dove IMPONI che la gente non ti risponda e dove dai delle "merde" a chi ha un'opinione diversa dalla tua....
    • Godai Yusaku scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      x LABESTIAQueslle dimostrazioni esistono solo nel tuo cervello malato, se volevi enfatizzare questo concetto ci sei riuscito benissimo..
    • Sgabbio scrive:
      Re: Max, ti comunico ufficialmente
      Eccolo qui! E arrivato l'amichetto di supporto. Bellissimo come insultate chi fa notare che insultate gli altri che esprimono una idea diversa dalla vostra.
Chiudi i commenti