BBC, programmatori in erba col micro-computer

L'emittente britannica annuncia Make It Digital, iniziativa che fornirà un micro-controller programmabile ai ragazzi in età scolastica. Il servizio pubblico, a reale servizio di una nuova leva di sviluppatori
L'emittente britannica annuncia Make It Digital, iniziativa che fornirà un micro-controller programmabile ai ragazzi in età scolastica. Il servizio pubblico, a reale servizio di una nuova leva di sviluppatori

La nuova iniziativa di BBC per il mercato della formazione si chiama Make It Digital , e si pone l’obiettivo di “ispirare la nuova generazione alla creatività con la programmazione e la tecnologia digitale”. Alla base dell’iniziativa c’è Micro Bit, micro-controller destinato agli sviluppatori in erba che richiama al passato dei microcomputer degli anni ’80.

Come la serie BBC Micro , il servizio pubblico britannico ha favorito la nascita di una community di programmatori amatoriali agli albori del computing personale, questo il ragionamento di BBC, così Micro Bit vuole trasformare le giovani generazioni “da consumatori di tecnologia passivi a creatori e innovatori del mondo digitale”.

Ma BBC Micro era un computer completo con tanto di tastiera, processore centrale e sistema operativo, mentre Micro Bit assomiglia più a un abbozzo di micro-controller ultra-economico che da solo non può fare granché: il design, ancora in divenire, prevede che il controller venga collegato a un vero computer tramite porta USB per poter servire a qualcosa. Ma lo scenario della tecnologia domestica è cambiato rispetto al secolo scorso.

Nondimeno BBC riferisce che Micro Bit è in via di progettazione con l’aiuto di ben 25 diverse organizzazioni (inclusi nomi noti come ARM, Samsung e Microsoft): il micro-gadget sarà pronto in tempo per l’avvio del prossimo anno scolastico a settembre e verrà consegnato gratuitamente a 1 milione di studenti, bambini di età compresa fra gli 11 e i 12 anni.

Accanto a Micro Bit, l’iniziativa Make It Digital si completerà con la formazione di 5.000 “apprendisti” digitali in 50 diverse organizzazioni, una intera stagione di programmazione televisiva dedicata e attività online specifiche. Il tutto garantito da da un servizio pubblico a reale servizio dei cittadini britannici.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 03 2015
Link copiato negli appunti