BenQ M7, corazzato e col navigatore

Il produttore asiatico presenta un cellulare ultraresistente e dotato di modulo GPS

Roma – BenQ non sembra volersi fermare con la presentazione di nuovi modelli e, dopo il C30 , svela il nuovo M7, un telefono cellulare che l’azienda ha definito “pronto a tutto”.

Il nuovo dispositivo Il nuovo telefonino, un Triband GSM/GPRS/UMTS, è infatti dotato di una scocca dichiarata come resistente a urti, cadute (purché non dalla cima di un grattacielo), acqua e polvere. Chi lavora in cantiere o vive in modo movimentato all’aria aperta apprezzerà questo cellulare la cui corazza integra – fra l’altro – la tecnologia A-GPS.

Oltre a queste feature , l’M7 offre un display TFT da 320×240 pixel a 260mila colori, due fotocamere (la principale da 2 megapixel, quella secondaria VGA per le videochiamate), slot per microSD, connettività Bluetooth, player audio/video, supporto Java.

Al momento non è dato sapere se l’M7 giungerà sul mercato italiano, ma le sue caratteristiche lo rendono idoneo a calcarne le scene. Anche il prezzo è un’incognita: la superscocca e il GPS potrebbero fare la differenza, in confronto a cellulari con prestazioni analoghe.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti