Bing guarda allo spazio

Uno strato di foto astronomiche incastonato nelle mappe. Un altro strumento nell'arsenale di BigM per tentare la scalata allo strapotere di Google

Roma – Nuovi arrivi in casa Bing, il motore decisionale di Microsoft, oggetto di continui aggiornamenti fin dalla sua introduzione avvenuta a maggio 2009. L’ ultimo in ordine di tempo é WorldWide Telescope (WWT), una web app creata da BigM nel 2008 che permette di navigare virtualmente attraverso le immagini raccolte da diversi telescopi, spaziali e terrestri, convogliando in un unico strumento migliaia di testimonianze provenienti dallo Spazio.

Presentato nel 2008, WWT sfrutta le potenzialità del Visual Experience Engine di Microsoft, consentendo all’utente di muoversi nello Spazio virtuale come se si trovasse a bordo di una nave stellare. Grazie a una serie di filtri che riproducono le capacità dei normali telescopi spaziali è possibile osservare adesso anche tramite Bing quello che resta di una supernova esplosa migliaia di anni fa.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • NO WAY scrive:
    PDL scammer
    a proposito di scammer e junk mail quelli del PDL (o meglio mister) se ne sono inventati un altra..http://www.repubblica.it/politica/2010/03/19/news/sms_berlusconi-2761442/?rsschissa' cosa (NON) scrivera' PI a proposito di questo..
  • giemme75 scrive:
    Linux...
    So che scatenerò flame ma non mi è chiaro se con Linux corro lo stesso il rischio...
    • DarkSchneider scrive:
      Re: Linux...
      - Scritto da: giemme75
      So che scatenerò flame ma non mi è chiaro se con
      Linux corro lo stesso il
      rischio...Se gli dai nome utente e password il sistema operativo non c'entra nulla.Potresti usare anche AmigaOS ma i tuoi dati son sempre quelli.
    • Nedanfor non loggato scrive:
      Re: Linux...
      Come disse qualcuno: 'la password è la barriera che separa il tuo sedere dal mondo intero'. E sì, il phishing è multipiattaforma.
Chiudi i commenti