Biometria in azienda? Con cautela

di V. Frediani (Consulentelegaleinformatico.it) - Le imprese che vogliano adottare sistemi biometrici per monitorare i lavoratori devono fare i conti con il Garante, secondo cui questi sono mezzi da considerare eccezionali


Roma – Dal Garante una interessante pronuncia in materia di privacy, dati biometrici e rapporto di lavoro. I fatti: una azienda richiede al Garante una pronuncia ex art. 17 Codice privacy. L’articolo in questione contempla la possibilità di richiedere una verifica preliminare al Garante in caso di trattamento che presenti rischi specifici per i diritti e le libertà fondamentali o per la dignità dell’interessato; nel caso concreto, la richiesta dell’azienda interessata è quella di verificare il rispetto della privacy in ipotesi di trattamento di dati biometrici dei dipendenti al fine di accertarne la presenza sul luogo di lavoro ed al fine di commisurarne conseguentemente, la retribuzione ordinaria e straordinaria da dover corrispondere.

Tale sistema definito enrollment ha quale presupposto una prima fase di raccolta di dati biometrici durante la quale l’azienda utilizzerà apparecchiature per rilevare impronte digitali che, elaborate da uno specifico software, trasformeranno l’impronta digitale in un codice numerico memorizzabile elettronicamente, andando ad associare tale lettura ad ogni entrata o uscita del lavoratore dipendente. L’azienda con tale meccanismo intenderebbe eliminare condotte poco trasparenti di alcuni dipendenti, essendosi verificati scambi di badge o addirittura episodi di smarrimento al fine di evitare la ricostruzione degli orari di lavoro effettivi. Non solo: cosciente dell’eventuale rifiuto da parte di alcuni lavoratori, l’azienda rappresenta comunque al Garante la possibilità per gli stessi di non sottoporsi a questa modalità di riconoscimento, offrendo come alternativa la annotazione in apposito registro mediante firma autografa del dipendente.

Le osservazioni del Garante
Innanzi tutto il trattamento di dati personali, che l’azienda richiedente intende porre in essere, appare non assodato in relazione alla correttezza del funzionamento dei sistema di rilevamento delle impronte e della relativa associazione ai codici numerici. In particolare, il Garante prende atto della fase di testabilità ancora in corso presso l’azienda che evidentemente non è in grado di conferire certezza alla modalità elettronica di elaborazione dei dati. Secondariamente il vaglio di correttezza ricade anche sull’informativa.

L’ informativa , secondo quanto previsto dall’articolo 13 del Codice privacy, è obbligatoria in quanto, dispone il legislatore: “L’interessato o la persona presso la quale sono raccolti i dati personali sono previamente informati oralmente o per iscritto circa: a) le finalità e le modalità del trattamento cui sono destinati i dati; b) la natura obbligatoria o facoltativa del conferimento dei dati; c) le conseguenze di un eventuale rifiuto di rispondere; d) i soggetti o le categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di responsabili o incaricati, e l’ambito di diffusione dei dati medesimi; e) i diritti di cui all’articolo 7; f) gli estremi identificativi del titolare e, se designati, del rappresentante nel territorio dello Stato ai sensi dell’articolo 5 e del responsabile.
Quando il titolare ha designato più responsabili è indicato almeno uno di essi, indicando il sito della rete di comunicazione o le modalità attraverso le quali è conoscibile in modo agevole l’elenco aggiornato dei responsabili. Quando è stato designato un responsabile per il riscontro all’interessato in caso di esercizio dei diritti di cui all’articolo 7, è indicato tale responsabile.”

Dall’informativa presentata dall’azienda emerge l’assenza di indicazione di possibilità di scelta tra il trattamento dei dati di tipo biometrico rispetto a quelli raccolti mediante apposizione di firma : in realtà nell’informativa è indicata una natura obbligatoria di conferimento dei dati biometrici, il che esula totalmente dalla realtà prospettata al Garante.

La conformità ai principi normativi
Una volta verificati gli eventuali adempimenti normativi, il Garante entra nel merito del trattamento biometrico al fine di verificarne la liceità rispetto a quanto previsto dal Codice privacy.

I principi su cui si basa il Codice sono sostanzialmente la necessità (i sistemi informativi e i programmi informatici sono configurati riducendo al minimo l’utilizzazione di dati personali e di dati identificativi, in modo da escluderne il trattamento quando le finalità perseguite nei singoli casi possono essere realizzate mediante, rispettivamente, dati anonimi od opportune modalità che permettano di identificare l’interessato solo in caso di necessità), la pertinenza (la corrispondenza della raccolta dati allo scopo) e la finalità del trattamento (il codice garantisce che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personale e al diritto alla protezione dei dati personali. Il trattamento dei dati personali è disciplinato assicurando un elevato livello di tutela dei diritti e delle libertà nel rispetto dei principi di semplificazione, armonizzazione ed efficacia delle modalità previste per il loro esercizio da parte degli interessati, nonché per l’adempimento degli obblighi da parte dei titolari del trattamento).

Preso atto di ciò, secondo il Garante pur essendo un diritto del datore di lavoro il sovrintendere alla esecuzione di quello che è l’oggetto della prestazione lavorativa, appare eccessivamente sproporzionata la raccolta di dati di tipo biometrico rispetto ad un uso più contenuto e comunque conforme allo scopo di verifica delle presenze, come il badge.


Il Garante in particolare ritiene sostanzialmente eccezionali i metodi di trattamento biometrico potendo essere adottati solo in casi in cui rilevano motivi di sicurezza che prevaricano anche sul singolo diritto di riservatezza: si pensi a misure di sicurezza per il controllo negli aeroporti o in centrali nucleari dove il riconoscimento biometrico appare trattamento proporzionato alle finalità di sicurezza proprie dell’ambiente.

Il principio della alternatività
Sostanzialmente il Garante insiste in quello che da tempo è un concetto ribadito in varie sedi in relazione ai trattamenti con utilizzo di dati biometrici: laddove siano adottabili misure alternative di trattamento dati meno invasive, pur se di maggior onere per il titolare, non possono essere adottate misure biometriche .

L’osservanza dell’orario di lavoro non rappresenta una necessità tale da indebolire il diritto alla riservatezza in particolare su parti del corpo dei lavoratori.

Il principio in oggetto era già stato manifestato dal Garante in occasione di un altro episodio verificatosi all’interno di una banca il cui accesso era stato unilateralmente subordinato al riconoscimento di impronte digitali . Anche in questo caso il “no” del Garante era stato netto, in quanto la lettura del corpo non può né essere imposta in condizioni in cui ordinariamente può comunque applicarsi controllo, né può divenire coattiva senza alcun tipo di adesione da parte del soggetto-oggetto del trattamento.

Ancora una volta dunque, vengono bocciati i mezzi di rilevamento biometrico a favore dei mezzi tradizionali, pur in un momento in cui si sta assistendo ad una estensione sproporzionata di mezzi di controllo dell’immagine, parimenti invasivi ma che sembrano passare maggiormente in sordina!

Avvocato Valentina Frediani
www.consulentelegaleinformatico.it
www.consulentelegaleprivacy.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Basterebbe......
    Basterebbe una legge per regolamentare le Cam ad uso esclusivo della sicurezza dei luogi pubblici e che non siano troppo invasive !Ciò che mi preoccupa è che si vorrebbero conservare le email degli utenti per 2 anni in nome della sicurezza !Tanto vale diciate instauriamo una dittatura in nome della sicurezza !
  • Anonimo scrive:
    Più sicurezza = meno privacy
    o qualcuno ha un'idea CONCRETA migliore?Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca...
  • Anonimo scrive:
    Sicurezza prima di tutto
    In tempi come questi, con centinaia di migliaia di morti per colpa del terrorismo comunista, le cam le devono mettere dappertutto, non c'è altro da fareCosì poi si può rivedere bene la faccia del presunto attentatore, dopo chei poliziotti hanno sparato in testa a uno che non c'entrava un cazzo e passava di lì per caso
  • Anonimo scrive:
    Efficacia videosorveglianza?
    Gli attentati sono comunque riusciti e nè le telecamere nè i sistemi di intercettazione telefonica (Echelon su tutti) lo hanno impedito.Siamo sicuri che tutta questa sorveglianza serva a qualcosa, oltre a limitare la nostra libertà individuale ?Es. ormai sono diffusissimi i varchi elettronici, con multe automatiche a chi entra in auto in determinate aree cittadine, ne siamo tutti entusiasti ?Un domani potrebbe essere introdotto un sistema tipo autovelox (altra bella conquista !) molto più efficente di quelli attuali, in grado di sorvegliare e multare in automatico magari sull'intera rete autostradale e su ampi stratti delle statali, fantascienza... speriamo!Vi immaginate un futuro dove appena uno sgarra dai limiti di legge viene multato ? (e ricordate che in certe strade esistono limiti piuttosto bassi es. 30Km orari, e non parlo di stradine ma di tangenziali o statali!)Come mai nessuno ha proposto un referendum per sentire l'opinione dei cittadini?
    • Anonimo scrive:
      Re: Efficacia videosorveglianza?
      - Scritto da: Anonimo
      Un domani potrebbe essere introdotto un sistema
      tipo autovelox (altra bella conquista !) molto
      più efficente di quelli attuali, in grado di
      sorvegliare e multare in automatico magari
      sull'intera rete autostradale e su ampi stratti
      delle statali, fantascienza... speriamo!Ma in realtà sarebbe un'ottima cosa, adesso i limiti non li rispetta nessuna dopo i primi mesi di controlli 24 ore su 24 con la patente a punti.Qui in Italia si fanno le regole con approssimatezza e poi le si fanno rispettare solo occasionalmente perchè si sa che sono sbagliate. Se dei limiti sono troppo bassi si alzano, e in molti casi meglio si tolgono proprio, salvo lasciare il reato di guida pericolosa, nozione che si adatta molto meglio a qualunque situazione di luogo, macchina e guidatore.
      Come mai nessuno ha proposto un referendum per
      sentire l'opinione dei cittadini?Perchè i cittadini come massa non sono sempre così responsabili da votare cose che vanno contro i loro interessi più immediati.
  • Santos-Dumont scrive:
    Vecchia battuta
    Girava decenni fa e suonava più o meno così:Perché in Unione Sovietica i cessi pubblici hanno le pareti trasparenti? Perché tutti possano vedere gli sforzi del popolo russo nel momento del bisogno.Possono le barzellette diventare realtà? Il mondo è una barzelletta?... Ho preso il virus di Marzullo?... (cylon)
  • Anonimo scrive:
    Londra è la città più videosorvegliata..
    .... del MONDO!!!!HAHHAHAHA!!!Mi fate ridere!!!Questo dimostra che la super sicurezza che tanto i governi ci stanno propinando serve solo a controllare ed infastidire la gente per bene; mentre i terroristi ci fanno saltare come e quando vogliono (però il bello è che dopo forse li prendono e questo mi fa dormire sonni tranquilli, perchè magari salteremo ma poi saranno presi!!). Viva il controllo di tutto e di tutti che non serve a un c4ZZ!!
  • NSA scrive:
    Ottimo coadiuvante....
    Le telecamere sono un ottimo coadiuvante della localizzazione dei cellulari, sapete c'è uno scarto di 150 metri mi pare......
  • Anonimo scrive:
    chi non vuole la telecamera
    sospetto è.
  • Anonimo scrive:
    i politici diano l'esempio
    si facciano mettere le telecamere in casa in tutte le stanze per dimostrare che non c'è niente di male.nè pericolo per le persone oneste.
  • Anonimo scrive:
    Il problema è che VENDONO i filmati
    Non ci crederete, ma molti governi vendono i filmati delle cam ad uso dello spionaggio industriale, e fanno anche molti soldi.
  • AnyFile scrive:
    Garante: proroga autorizzazioni generich
    Il garante ha appena prorogato di altri 6 mesi (fino a fino dicembre) le autorizzazioni generiche.Mentre nello spirito delle legge/regolamento ogni persona che voglia fare trattaemnto di dati sensibili o potenzalmento sensibili dovrebbe chiedere l'autorizzazione al garante e questi dovrebbe valutare i motivi e che siano rispettate le garanzie prima di dare il consenso di fatto il garante ha concesso delle autorizzazioni generechi (sostiene che cosi' e' piu' facile, per lui di sicuro, cosi', lavora meno a parita' di stipendio).Leggere queste autorizzazioni (reperibili sul sito del garante) e' raccapricciante.Pensate che i dati sanitari e sulla vita sessuale siano maggiormente protetti: macche' di fatto in questo campo ci sono ancora meno tutele (perche' secondo il garante questo serve a tutelare la necessita' di interventi urgenti in materia di salute a salvaguardia della incolumita' del soggetto interessato e dello stato)Per non parlare delle autorizzazioni rilasciate ai liberi professionisti. Leggendo bene ci si accorge che non sono rilasciate ai liberi professionisti bensi' agli iscritti in albi professionali (la cosa e' ben diversa!!!)e vorrei sapere che differenza c'e' tra una persoan normale ed una persoan iscritta in un albo professionale. A quanto mi risulta la differenza principale e' che hanno una gestione previdenziale separata.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Garante: proroga autorizzazioni gene
      :|Pazzesco.
    • carbonio scrive:
      Speriamo di no
      un brutto presagio..."Salve, mi servirebbero i dati sanitari degli abitanti del quartiere, cosi', tanto per vedere se ce' qualche proprietario malandato che vende casa per pagarsi le cure, ah intanto che cerca mi saprebbe mica dire dove posso reperire anche un po' di informazioni finanziarie, sa, ho chiesto in banca, ma hanno dei prezzi.., come dice? certo che sono autorizzato, sono Perito io"Speriamo di no! :|
  • Anonimo scrive:
    Chi non vuole le telecamere si nasconde
    E basta con queste storielle. Se non volete le telecamere nei luoghi pubblici è solo perché avete paura che vi colgano prima o poi nel compiere un reato.Io sono una persona onesta e ringrazio che ci siano queste telecamere, perché mi salveranno da dei delinquenti che ovviamente non le vorrebbero.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi non vuole le telecamere si nasco
      Infatti a Londra, con 4 milioni di telecamere, sono servite moltissimo a scongiurare gli attentati, vero?Chi vuole commettere reati, per me se ne strafrega di essere ripreso da una telecamera.
    • NSA scrive:
      Re: Chi non vuole le telecamere si nasco
      - Scritto da: Anonimo
      E basta con queste storielle. Se non volete le
      telecamere nei luoghi pubblici è solo perché
      avete paura che vi colgano prima o poi nel
      compiere un reato.

      Io sono una persona onesta e ringrazio che ci
      siano queste telecamere, perché mi salveranno da
      dei delinquenti che ovviamente non le vorrebbero. Hai vosto troppi tg4 per oggi, a nanna su!
    • partygiano scrive:
      Re: Chi non vuole le telecamere si nasco

      Io sono una persona onesta e ringrazio che ci
      siano queste telecamere, perché mi salveranno da
      dei delinquenti che ovviamente non le vorrebbero.I delinquenti e bombaroli sanno bene come eludere da questi strumenti, il problema è per il comune cittadino.il giorno in cui ti sveglierai dal letargo e ti accorgerai che tali strumenti vengono utilizzati, nella migliore delle ipotesi, a tua insaputa per chissà quali contorte strategie di marcato o nella peggiore delle ipotesi, per ribaltarti addosso colpe che non hai.... allora (forse) comincierai a cambiare idea.per adesso sogni d' oro.....
  • carbonio scrive:
    Chi controlla e cosa?
    Il problema della videosorveglianza e' proprio questo, oggi montiamo le telecamere per la lotta alla criminalita', domani qualcuno la usa per il "marchett..ing" e allora avremo la convergenza totale che in mano alle persone "giuste" ( sbagliate ) danno un bel potere.Attraverso il cellulare posso scoprire luoghi e le persone frequentateSe si dimentica il cell in auto e' utile il telepass, l'antifurto satellitare, oppure: http://www.ansa.it/main/notizie/regioni/sicilia/news/2005-08-03_932468.htmlAttraverso internet scopro le preferenze in fatto di gusti, politica, sessualita', interessi vari, amicizieAttraverso bancomat, carte di credito scopro bilanci e consumi e se non bastano le carte: http://punto-informatico.it/p.asp?i=51292Attraverso le telecamere scopro la personalita' di chi cammina ( ho perso il link! ) e ovviamente i luoghi.Ditemi quale governo o multinazionale non vorrebbe avere accesso a queste informazioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi controlla e cosa?
      - Scritto da: carbonio
      Il problema della videosorveglianza e' proprio
      questo, oggi montiamo le telecamere per la lotta
      alla criminalita', domani qualcuno la usa per il
      "marchett..ing" e allora avremo la convergenza
      totale che in mano alle persone "giuste" (
      sbagliate ) danno un bel potere.
      Attraverso il cellulare posso scoprire luoghi e
      le persone frequentate
      Se si dimentica il cell in auto e' utile il
      telepass, l'antifurto satellitare, oppure:
      http://www.ansa.it/main/notizie/regioni/sicilia/ne

      Attraverso internet scopro le preferenze in fatto
      di gusti, politica, sessualita', interessi vari,
      amicizie
      Attraverso bancomat, carte di credito scopro
      bilanci e consumi e se non bastano le carte:
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=51292
      Attraverso le telecamere scopro la personalita'
      di chi cammina ( ho perso il link! ) e ovviamente
      i luoghi.

      Ditemi quale governo o multinazionale non
      vorrebbe avere accesso a queste informazioni.guarda che e' questo il prezzo che và pagato se vuoi queste cose...se no non le usi tanto semplice no?
      • castigo scrive:
        Re: Chi controlla e cosa?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: carbonio

        Il problema della videosorveglianza e' proprio

        questo, oggi montiamo le telecamere per la lotta

        alla criminalita', domani qualcuno la usa per il

        "marchett..ing" e allora avremo la convergenza

        totale che in mano alle persone "giuste" (

        sbagliate ) danno un bel potere.

        Attraverso il cellulare posso scoprire luoghi e

        le persone frequentate

        Se si dimentica il cell in auto e' utile il

        telepass, l'antifurto satellitare, oppure:


        http://www.ansa.it/main/notizie/regioni/sicilia/ne



        Attraverso internet scopro le preferenze in
        fatto

        di gusti, politica, sessualita', interessi vari,

        amicizie

        Attraverso bancomat, carte di credito scopro

        bilanci e consumi e se non bastano le carte:

        http://punto-informatico.it/p.asp?i=51292

        Attraverso le telecamere scopro la personalita'

        di chi cammina ( ho perso il link! ) e
        ovviamente

        i luoghi.



        Ditemi quale governo o multinazionale non

        vorrebbe avere accesso a queste informazioni.

        guarda che e' questo il prezzo che và pagato se
        vuoi queste cose...perchè??perchè non posso essere libero di usare queste cose senza che il loro utilizzo si ritorca contro di me?perchè devo pagare un "prezzo" oltre quello che è il loro costo?solo perchè la maggioranza non si rende conto del pericolo che questi controlli comportano??solo perchè pensano di non aver "nulla da nascondere"??
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi controlla e cosa?
          Certo che a paranoie siete peggio di quei comunisti che vedono la CIA e gli americani ovunque....
          • partygiano scrive:
            Re: Chi controlla e cosa?
            - Scritto da: Anonimo
            Certo che a paranoie siete peggio di quei
            comunisti che vedono la CIA e gli americani
            ovunque....tu invece vedi solo il GF e quell' isola dei merdosi
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi controlla e cosa?
            - Scritto da: Anonimo
            Certo che a paranoie siete peggio di quei
            comunisti che vedono la CIA e gli americani
            ovunque....Goditi le partite di calcio e le stronzate in tv.Perchè presto la pacchia finirà..e quando succederà ti godrai solo il terrore,il dolore e la follia.....
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi controlla e cosa?
            Devo darti ragione, anzi sono peggio addirittura di quei rincoglioniti che vedono i comunisti dappertutto, nel 2005...Mi sa che tu sei uno di quelli che quando lo fotografano mentre passa a 130 km/h davanti a un asilo infantile e gli levano 10 punti dalla patente dopo ricorrono alla corte europea dei diritti dell'uomo invocando la praivasiMi sbaglio?
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi controlla e cosa?

        guarda che e' questo il prezzo che và pagato se
        vuoi queste cose...se no non le usi tanto
        semplice no?Non sono daccordo. Il cellulare serve a telefonare. Punto. Pago il suo prezzo e lo uso. Non ho autorizzato nessuno a tracciare le mie telefonate e i contenuti delle stesse.Il bancomat serve a effettuare pagamenti in maniera comoda. C'è un contratto tra me e la mia banca per il suo utilizzo. Non ho autorizzato nessuno al di fuori della mia banca a controllare cosa acquisto, perchè, come e quando.Il telepass serve a pagare l'autostada. Come sopra non ho autorizzato nessuno a tracciare i miei spostamenti.Tutte queste cose anche se avvengono in pubblico sono PRIVATE. Nessuno ha diritto a controllarle, neanche la Polizia, a meno che non abbia un mandato. Non sta scritto da nessuna parte che oltre agli euro del prezzo devo "pagare" per il loro uso privandomi della mia privacy.Ma tutti questi controlli servono davvero? Si tracciano tutte le persone che onestamente fanno la spesa o camminano per la strada, ma i veri mafiosi vengono tracciati? Sarà un caso che Provenzano non usa nessuno di questi strumenti?Rifletti su questo..Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi controlla e cosa?
          provenzano usa questi strumenti più di me e di te, tanto non lo controllano micaè addirittura andato a farsi operare in francia a spese della vergogna nazionale, la regione sicilia
  • Anonimo scrive:
    io ti spio
    leggendo gli altri post mi e' sorta una domanda ma tutti questi che non vorrebbero le telecamere di controllo se un malaugurato giorno lo dovessero rapinare e grazie alla telecamera riuscissero a prendere il malfattore che direbbero?Ecco che direbbero"finti" come sono :IO L'HO SEMPRE DETTO CHE QUESTE TELECAMERE ERANO UTILI....evviva l'ipocrisia...questo e' il vero male del nuovo millennio,ne la droga,e ne la depressione....salutiP.S. e tu che hai letto, come al solito ,non attaccare le caccole sotto il sedile della sedia che ti vedono tutti !
    • Anonimo scrive:
      Re: io ti spio
      - Scritto da: Anonimo(cut)
      P.S. e tu che hai letto, come al solito ,non
      attaccare le caccole sotto il sedile della sedia
      che ti vedono tutti !Veramente le attacco a tutti i corrimano che trovo 8)
  • puffetta scrive:
    Oggi le telecamere e domani
    anche un chip su per il naso.Ammetto che la telecamera mi fa meno impressione di un futuro chip! :) Quante volte ho letto e leggo: "La guerra voluta da Bush e da Blair non funziona. Abbiamo bisogno di cambiamenti immediati, radicali..." e poi le grandi novità arrivano con decreti e decretini: restringono lì, tagliano la. controllano su, spiano giù ...e intanto la medianità televisiva è convinta di convincere che il terrorismo è ovunque, anche i pirati del bangladesh sono terroristi SONO LORO a finanziare il terrorismo . :( E dopo quello che leggo sui giornali e quello che dice Fede, chi se ne fregase sono 2 o 10 le telecamere che violano la mia privacy mentre bacio il mio ragazzo alla stazione . .... almeno so che se doverssi saltare in aria un attimo prima potrei essere immortalata!E giù opinioni, convinzioni, principi e ideolgie come la mia, cioè: BISOGNA CAMBIARE NOI STESSI che significherebbe cambiare i politici e questa politica asservita e falsa !
    • swamiji65 scrive:
      Re: Oggi le telecamere e domani

      E giù opinioni, convinzioni, principi e ideolgie
      come la mia, cioè: BISOGNA CAMBIARE NOI STESSI
      che significherebbe cambiare i politici e questa
      politica asservita e falsa !
      Cambiare i politici non sarebbe sufficiente, mi sembra piu' utile partire da ciascuno di noi, allora forse si cambia veramente e verrebbero di conseguenza gli altri cambiamenti... anche quelli dei politici.CiaoSwamiji65
      • puffetta scrive:
        Re: Oggi le telecamere e domani
        - Scritto da: swamiji65

        E giù opinioni, convinzioni, principi e ideolgie

        come la mia, cioè: BISOGNA CAMBIARE NOI STESSI

        che significherebbe cambiare i politici e
        questa

        politica asservita e falsa !



        Cambiare i politici non sarebbe sufficiente, mi
        sembra piu' utile partire da ciascuno di noi,
        allora forse si cambia veramente e verrebbero di
        conseguenza gli altri cambiamenti... anche quelli
        dei politici.

        Ciao
        Swamiji65Bah... mi sarò spiegata male ma rileggendomi non ho detta la stessa ? :|
        • swamiji65 scrive:
          Re: Oggi le telecamere e domani

          Bah... mi sarò spiegata male ma rileggendomi non
          ho detta la stessa ? :|
          No, ho inteso male io, non avevo letto "che significherebbe cambiare ...", ma vevo inteso cambiare noi "ed" i politici.Scusami.Comunque sono pienamente d'accordo!!!Swamiji65
      • Anonimo scrive:
        Re: Oggi le telecamere e domani
        Io sono cambiato ora tocca a voi
    • ilmusico scrive:
      Re: Oggi le telecamere e domani
      Le ultime 3 righe ( "e giù opinioni, convinzioni...")contengono la frase clou: bisogna cambiare noi stessi.Peccato non sia così semplice . Ma vale la pena di mettercela tutta, in questa ardua impresa di auto-rinnovamento: altrimenti la situazione peggiorerà ulteriormente. Ma per coinvolgere i politicanti sia nazionali che europei etc, non occorre arrivare a chissà quali livelli:è sufficiente andare oltre il semplice gesto di tracciare un segno , quando si va a votare. Non si devono lasciare totalmente le decisioni che ci riguardano, nelle mani di persone non sempre degne, della nostra fiducia.E mi pare proprio, che l' Italia non disponga di molti politici degni di questo nome. Ma che un cambiamento nel nostro partecipare alla vita della società di cui facciamo parte, vada fatto, non vi son dubbi in merito. Oppure, se intendiamo restare " gli stessi" allora , non lamentiamoci, se chi è al potere , fa gli affari suoi a nostro danno!==================================Modificato dall'autore il 05/08/2005 13.30.24
    • Ichitaka scrive:
      Re: Oggi le telecamere e domani
      - Scritto da: puffetta
      anche un chip su per il naso.
      Ammetto che la telecamera mi fa meno impressione
      di un futuro chip! :) Il chip sotto pelle è un tassello, come lo sono le telecamere. Nessuno accetterebbe un cambiamento così repentino, e quindi ci vogliono passi intermedi. Quello che secondo me manca in queste politiche di sicurezza (e non a caso) è un obiettivo nel tempo. Dove vogliamo andare a parare? Questo è un passo verso i chip sottopelle. Dobbiamo decidere noi...o forse sarebbe meglio dire "dovremmo", visto che pare sta volta stiano facendo tutto da soli.
      Quante volte ho letto e leggo: "La guerra voluta
      da Bush e da Blair non funziona. Abbiamo bisogno
      di cambiamenti immediati, radicali..." e poi le
      grandi novità arrivano con decreti e decretini:
      restringono lì, tagliano la. controllano su,
      spiano giù ...e intanto la medianità televisiva
      è convinta di convincere che il terrorismo è
      ovunque, anche i pirati del bangladesh sono
      terroristi SONO LORO a finanziare il terrorismo
      .
      :( Purtroppo spesso RIESCONO a convincere che il terrorismo è dappertutto. Io, dal canto mio, facco il possibile per far capire a chi mi circonda che ogni settimana muiono sulle strade italiane le stesse persone che sono morte il 7 luglio a Londra. Solo che i mezzi di comunicazione dicono che sono più "morti" quelli, e allora non prendo la metro perché mettono le bombe e mi faccio controllare tipo carcerato "per il mio bene".- "does FEAR work?"- "yes...yes, FEAR works."
      E dopo quello che leggo sui giornali e quello che
      dice Fede, chi se ne fregase sono 2 o 10 le
      telecamere che violano la mia privacy mentre
      bacio il mio ragazzo alla stazione . .... almeno
      so che se doverssi saltare in aria un attimo
      prima potrei essere immortalata!

      E giù opinioni, convinzioni, principi e ideolgie
      come la mia, cioè: BISOGNA CAMBIARE NOI STESSI
      che significherebbe cambiare i politici e questa
      politica asservita e falsa !Sono d'accordo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Oggi le telecamere e domani

        Il chip sotto pelle è un tassello, come lo sono
        le telecamere. Nessuno accetterebbe un
        cambiamento così repentino, e quindi ci vogliono
        passi intermedi. Quello che secondo me manca in
        queste politiche di sicurezza (e non a caso) è un
        obiettivo nel tempo. Dove vogliamo andare a
        parare? Le forze occidentali perseguono un progetto estremamente complicato e delicato.Ci vorranno decenni prima che sia portato a termine.Tutto questo allarme è utilizzato per soggiogare mentalmente le masse.Sanno che il sistema liberal-democratico-capitalistico sta crollando, sanno che l'uomo sta impazzendo,sanno che la società sta degradando.Loro stanno semplicemente accelerando il processo di decadenza.Loro non vogliono creare una dittatura globale.Sanno che con l'attuale sistema non durerebbe a lungo.Loro mirano all'affosamento definitivo del sistema.Infatti nei prossimi decenni vedrete il sorgere di nuovi terrorismi,stati di polizia,crisi economiche e movimenti reazionari.La consenguenza sarà una guerra civile su scala mondiale.Loro lo hanno capito: la guerra è una costante fondamentale nell'evoluzione umana: può essere una cosa difficile da accettare,ma è la verità.Senza le guerre e i contrasti noi non saremmo arrivati a tale livello.E questo è anche uno dei tanti motivi per cui l'Occidente si è imposto prima di altre civiltà,grazie alle sue continue divisioni interne.Vogliono farci crescere e come sostenevano i massoni più di 300 anni fa: dal Caos nasce l'Ordine....Darkness
        • puffetta scrive:
          Re: Oggi le telecamere e domani
          - Scritto da: Anonimo


          Il chip sotto pelle è un tassello, come lo sono

          le telecamere. Nessuno accetterebbe un

          cambiamento così repentino, e quindi ci vogliono

          passi intermedi. Quello che secondo me manca in

          queste politiche di sicurezza (e non a caso) è
          un

          obiettivo nel tempo. Dove vogliamo andare a

          parare?

          Le forze occidentali perseguono un progetto
          estremamente complicato e delicato.Ci vorranno
          decenni prima che sia portato a termine.Tutto
          questo allarme è utilizzato per soggiogare
          mentalmente le masse.Sanno che il sistema
          liberal-democratico-capitalistico sta crollando,
          sanno che l'uomo sta impazzendo,sanno che la
          società sta degradando.Loro stanno semplicemente
          accelerando il processo di decadenza.Loro non
          vogliono creare una dittatura globale.Sanno che
          con l'attuale sistema non durerebbe a lungo.Loro
          mirano all'affosamento definitivo del
          sistema.Infatti nei prossimi decenni vedrete il
          sorgere di nuovi terrorismi,stati di
          polizia,crisi economiche e movimenti
          reazionari.La consenguenza sarà una guerra civile
          su scala mondiale.

          Loro lo hanno capito: la guerra è una costante
          fondamentale nell'evoluzione umana: può essere
          una cosa difficile da accettare,ma è la
          verità.Senza le guerre e i contrasti noi non
          saremmo arrivati a tale livello.E questo è anche
          uno dei tanti motivi per cui l'Occidente si è
          imposto prima di altre civiltà,grazie alle sue
          continue divisioni interne.Vogliono farci
          crescere e come sostenevano i massoni più di 300
          anni fa: dal Caos nasce l'Ordine....

          DarknessMa loro chi?Se ti riferisci ai massoni di oggi... bah... :s Basta che non sia un ordine che esige risposta con picchiata di tacchi e alzata di braccio, altrimenti preferisco il caos==================================Modificato dall'autore il 10/08/2005 12.25.13
          • Anonimo scrive:
            Re: Oggi le telecamere e domani

            Ma loro chi?E chi lo sa? Un bersaglio invisibile è un bersaglio invincibile.Loro lo hanno capito.Ci vorrà tempo per stanare le falle.
            Se ti riferisci ai massoni di oggi... bah...La massoneria di oggi non ha un così grande potere.Probabilmente è un livello ancora + superiore.
            Basta che non sia un ordine che esige risposta
            con picchiata di tacchi e alzata di braccio,
            altrimenti preferisco il caosDurante il caos prodotto dalla spaventosa crisi economica e dagli stravolgimenti sociali,probabilmente sorgeranno movimenti reazionari feroci che tenteranno di ricondurre il mondo all'ordine con la forza.Contro questi si opporrà probabilmente una resistenza su scala mondiale.Vincerà la seconda,favorita anche da coloro che hanno accelerato la decadenza.Non mirano alle dittatture,ma la massa va rieducata.Questo è il loro pensiero.Darkness
  • Anonimo scrive:
    PIU' TELECAMERE MENO PRIVACY
    Ci saranno anche tante telecamere,ma a cosa servono?Forse solo a fare le multe agli automobilisti?Intanto i balordi e i delinquenti aumentano sempre di più,la gente ha paura ad andare in giro a qualsiasi ora del giorno,perchè può essere asalita e derubata dalla feccia sociale che dilaga e che probabilmente non viene notata e se notata dopo due giorni sono liberi.E allora dove sono le telecamere,dovè la giustizia che tanto il DUCE diceva voler difendere gli onesti cittadini che pagano le tasse e quindi anche gli stipendi di quell'inutile polizia,che se ne sta comoda all'interno dei loro distretti,nei loro uffici,magari perchè sfaticati,magari per paura....magari il nostro bel paese è diventato come un paese del terzo mondo,ormai completamente sfasciato.
  • TADsince1995 scrive:
    Situazione complessa e controversa...
    Sinceramente non so cosa sia più giusto, rinunciare a un po' di privacy a favore di un aumento della sicurezza o preferire la privacy a scapito delle telecamere che, comunque, hanno indubbiamente un'utilità deterrente nei confronti della criminalità, in particolare la microcriminalità.Anche nella mia città, da qualche tempo, ho visto comparire i primi sistemi a circuito chiuso, in alcuni casi la loro presenza è correttamente e intelligentemente segnalata da appositi cartelli con sopra disegnato un inquietante occhio e una dicitura "zona telesorvegliata, per la vostra sicurezza". La prima volta che ho visto questo cartello non mi ha fatto molto piacere a dire il vero, anche perchè la telecamera in questione non era immediatamente visibile, ma l'ho dovuta cercare con attenzione per individuarla. In altri punti della città invece ci sono senza nessuna segnalazione.Personalmente mi da più fastidio il pensiero che qualcuno ascolti le mie telefonate o legga le mie email piuttosto che mi veda nelle telecamere, perchè per controllare il contenuto di telefonate ed email ci deve essere qualcuno (o qualcosa) lì che se le setaccia una a una, mentre per le telecamere penso che le registrazioni vengano osservate solo in caso di necessità, per esempio in seguito a uno scippo, una rapina, un furto d'auto ecc... A meno che non ci sia un intero squadrone messo lì 24 ore su 24 a guardare la gente che passeggia ed entra nei negozi...Fa un po' impressione e fastidio è vero, ma se qualcuno mi aggredisce o mi ruba la macchina non mi dispiacerebbe che fosse identificato e arrestato nel giro di poco tempo grazie a delle apposite registrazioni. E' lui il delinquente, non io.TAD
    • Ichitaka scrive:
      Re: Situazione complessa e controversa..
      - Scritto da: TADsince1995

      Sinceramente non so cosa sia più giusto,
      rinunciare a un po' di privacy a favore di un
      aumento della sicurezza o preferire la privacy a
      scapito delle telecamere che, comunque, hanno
      indubbiamente un'utilità deterrente nei confronti
      della criminalità, in particolare la
      microcriminalità.

      Anche nella mia città, da qualche tempo, ho visto
      comparire i primi sistemi a circuito chiuso, in
      alcuni casi la loro presenza è correttamente e
      intelligentemente segnalata da appositi cartelli
      con sopra disegnato un inquietante occhio e una
      dicitura "zona telesorvegliata, per la vostra
      sicurezza". La prima volta che ho visto questo
      cartello non mi ha fatto molto piacere a dire il
      vero, anche perchè la telecamera in questione non
      era immediatamente visibile, ma l'ho dovuta
      cercare con attenzione per individuarla. In altri
      punti della città invece ci sono senza nessuna
      segnalazione.

      Personalmente mi da più fastidio il pensiero che
      qualcuno ascolti le mie telefonate o legga le mie
      email piuttosto che mi veda nelle telecamere,
      perchè per controllare il contenuto di telefonate
      ed email ci deve essere qualcuno (o qualcosa) lì
      che se le setaccia una a una, mentre per le
      telecamere penso che le registrazioni vengano
      osservate solo in caso di necessità, per esempio
      in seguito a uno scippo, una rapina, un furto
      d'auto ecc... A meno che non ci sia un intero
      squadrone messo lì 24 ore su 24 a guardare la
      gente che passeggia ed entra nei negozi...

      Fa un po' impressione e fastidio è vero, ma se
      qualcuno mi aggredisce o mi ruba la macchina non
      mi dispiacerebbe che fosse identificato e
      arrestato nel giro di poco tempo grazie a delle
      apposite registrazioni. E' lui il delinquente,
      non io.

      TADSono quasi del tutto d'accordo con il tuo discorso, ma aggiungo alcune osservazioni. Esistono situazioni nelle quali la ripresa visiva, oltre ad essere invasiva, puo' essere fuorviante e dare adito a varie interpretazioni sull'intenzionalità di un'azione. Basti pensare alle varie moviola delle partite di pallone...non si mettono mai d'accordo nemmeno davanti alla "prova televisiva".Il punto secondo me è che le telecamere NON prevengono, come si cerca di far credere, ma puniscono EVENTUALMENTE successivamente. Inoltre non ti aiutano alla cattura di uno scippatore, anche se riuscissi ad identificarlo, quindi i tempi di "cattura" rimarrebbero gli stessi.Premeditando poi un crimine, le telecamere sono solo un nuovo tassello da tenere in considerazione prima di attuarlo, come viene fatto attualmente per rapine, omicidi ed atti vandalici.Aggiungiamoci poi che le uniche situazioni nelle quali si potrebbe intervenire in tempo, sono le liti tra noi povera gente comune (per un parcheggio o per una str***ata qualunque), poiché generalmente si possono protrarre più a lungo...E vedere arrivare di gran carriera la polizia perché, per una volta nella vita che mi sto prendendo a male parole con qualcuno, gli grido "ti ammazzo" (sapendo benissimo che non succederà) è una cosa francamente inquietante.Inoltre chiediamoci questo: quanti scippatori esisterebbero se funzionasse che quando qualcuno grida "aiuto", la gente si volta in soccorso, oltre che per fare la foto con il cellulare o per riprendere con la videocamera l'evento da mostrare agli amici?
    • Anonimo scrive:
      Re: Situazione complessa e controversa...
      Secondo te se ti scippano o ti fregano la macchina c'è qualcuno che si guarda il videotape? Ah siii, ingenuotto
  • Anonimo scrive:
    Alex
    Ci saranno anche tante telecamere,ma a cosa servono?Forse sole a fare le multe agli automobilisti?Intanto i balordi e i delinquenti aumentano sempre di più,la gente ha paura ad andare in giro a qualsiasi ora del giorno,perchè può essere asalita e derubata dalla feccia sociale che dilaga e che probabilmente non viene notata e se notata dopo due giorni sono liberi.E allora dove sono le telecamere,dovè la giustizia che tanto il DUCE diceva voler difendere gli onesti cittadini che pagano le tasse e quindi anche gli stipendi di quell'inutile polizia,che se ne sta comoda all'interno dei loro distretti,nei loro uffici,magari perchè sfaticati,magari per paura....magari il nostro bel paese è diventato come un paese del terzo mondo,ormai completamente sfasciato.
    • Santos-Dumont scrive:
      É vero
      Sempre più l'Italia appare un paese del quarto mondo, quello dove nessun'uomo é mai giunto prima. O quello ai confini della realtà, dove c'è ancora gente che rimpiange un ventennio di "altrove assoluto" che avremmo dovuto cremare e sepppellire da un pezzo.Trasferisciti nell'attuale Repubblica Popolare CInese, scoprirai che è più ciò che vi unisce di ciò che vi separa. (cylon)- Scritto da: Anonimo
      Ci saranno anche tante telecamere,ma a cosa
      servono?
      Forse sole a fare le multe agli automobilisti?
      Intanto i balordi e i delinquenti aumentano
      sempre di più,la gente ha paura ad andare in giro
      a qualsiasi ora del giorno,perchè può essere
      asalita e derubata dalla feccia sociale che
      dilaga e che probabilmente non viene notata e se
      notata dopo due giorni sono liberi.E allora dove
      sono le telecamere,dovè la giustizia che tanto il
      DUCE diceva voler difendere gli onesti cittadini
      che pagano le tasse e quindi anche gli stipendi
      di quell'inutile polizia,che se ne sta comoda
      all'interno dei loro distretti,nei loro
      uffici,magari perchè sfaticati,magari per
      paura....magari il nostro bel paese è diventato
      come un paese del terzo mondo,ormai completamente
      sfasciato.
      • Anonimo scrive:
        Re: É vero
        Certo hai davvero ragione,abbiamo molto da imparare dalla INDISCUTIBILE CINA
        • Santos-Dumont scrive:
          Re: É vero
          - Scritto da: Anonimo
          Certo hai davvero ragione,abbiamo molto da
          imparare dalla INDISCUTIBILE CINABasta chiedere un autorevole parere a Berlusconi che gli apre tutte le porte, se potesse gli aprirebbe pure lo sfintere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alex
      A proposito di tutte le ltelecamere che esistono, non servono tanto a fare più multe, ma solo ad aumentare il prodoto interno lordo di paese, con la produzione e la vendita di più telecamere, anche se poi non le si usa non importa. Le telecamere son state prodotte e vendute, questo è l'importante per loro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alex
      Il duce l'anno fucilato e appiccato a testa in giù, non ritiratelo fuori ancora dopo 60 anni
  • Anonimo scrive:
    italia quelle sconosciute camere di sorv
    sono d'accordo anche io per le telecamere che guardano.sono una cittadina onesta e quindi non ho nulla da nascondere.ben vengano allora, per i disonesti che non ci fanno più vivere.oltre a quelle in giro per le strade nel mondo, dovrebbero averne anche i ns. politici. così si saprebbe da chi veniamo governati. e potremmo fare una selezione ed una scelta migliore. :(
    • tursiops scrive:
      Re: italia quelle sconosciute camere di sorv
      - Scritto da: Anonimo
      dovrebbero averne anche i ns. politici. così si
      saprebbe da chi veniamo governati. e potremmo
      fare una selezione ed una scelta migliore.
      :(Ciao!Secondo me è proprio quello il problema, se ci fossero delle telecamere per i "politici" non ci sarebbe nessuna possibilità di scelta :$
      • NSA scrive:
        Re: italia quelle sconosciute camere di
        Ma se nenache è reso pubblico il bilancio della camera...possono avere tutti soldi del mondo senza che nessuno sappia cosa ci fanno , nemmeno la corte dei conti....e lo stesso val per quel grazioso essere di bertolaso e la sua protessione civile. Non si puo fare cosi e installare telecamere ovunque. Questa è oppressione.
  • Anonimo scrive:
    Strane scatole sui semafori di Roma
    Da qualche tempo a Roma stanno installando delle strane scatolette sopra i semafori che hanno tutta l'aria di essere delle telecamere. La cosa che non mi spiego è che quello che sembrerebbe essere l'obiettivo è in tutti i casi puntato verso le striscie pedonali., impossibile leggere la targa.Allora ho pensato che sia il sensore che fa scattare un altra telecamera ma guardando in giro non riesco a vedere telecamere puntate verso l'incrocio.....Avete qualche info al riguardo ?FrancescoPS: tempo fa avevano iniziato a comparire su alcune strade coppie di fili stesi a circa 1,5 metri l'uno dall'altro e fissati sull'asfalto/sampietrini con una guaina adesiva.... anche in quel caso non sono riuscito a capirne anche se presumo era per il controllo della circolazione
    • Anonimo scrive:
      Re: Strane scatole sui semafori di Roma
      - Scritto da: Anonimo
      Da qualche tempo a Roma stanno installando delle
      strane scatolette sopra i semafori che hanno
      tutta l'aria di essere delle telecamere. La cosa
      che non mi spiego è che quello che sembrerebbe
      essere l'obiettivo è in tutti i casi puntato
      verso le striscie pedonali., impossibile leggere
      la targa.
      Allora ho pensato che sia il sensore che fa
      scattare un altra telecamera ma guardando in giro
      non riesco a vedere telecamere puntate verso
      l'incrocio.....
      Avete qualche info al riguardo ?

      Francesco

      PS: tempo fa avevano iniziato a comparire su
      alcune strade coppie di fili stesi a circa 1,5
      metri l'uno dall'altro e fissati
      sull'asfalto/sampietrini con una guaina
      adesiva.... anche in quel caso non sono riuscito
      a capirne anche se presumo era per il controllo
      della circolazioneSono segnalatori acustici per ciechi, le telecamere montate sopra i semafori le riconosci perchè hanno un vetro sferico annerito, ne puoi vedere una all'inizio ed alla fine di via nazionale.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Strane scatole sui semafori di Roma

        Sono segnalatori acustici per ciechi, le
        telecamere montate sopra i semafori le riconosci
        perchè hanno un vetro sferico annerito, ne puoi
        vedere una all'inizio ed alla fine di via
        nazionale.Come funzionano?Io non sento alcun segnale acustico: sono forse ancora non attivi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Strane scatole sui semafori di Roma
          - Scritto da: Anonimo Come funzionano?
          Io non sento alcun segnale acustico: sono forse
          ancora non attivi?SI VEDE CHE SEI SORDO, è PER I CIECHI NON PER I SORDI.
          • Anonimo scrive:
            Re: Strane scatole sui semafori di Roma


            Come funzionano?

            Io non sento alcun segnale acustico: sono forse

            ancora non attivi?
            SI VEDE CHE SEI SORDO, è PER I CIECHI NON PER I SORDI.AHAHA! Sei un po' carognetto ma mi hai fatto sbellicare !Burp!
  • Anonimo scrive:
    Fanno bene! Al diavolo la privacy!
    A me tutte ste menate e paranoie che vanno tanto di moda sulla privacy fanno solo cadere le palle! Adesso va di moda attaccarsi tutti al problema della privacy! La privacy di qua, la privacy di là... Basta che non mettano le telecamere nei cessi pubblici o nelle camere degli alberghi che per il resto fanno solo bene (nei luoghi pubblici, ovviamente)!Visti i tempi che corrono, meglio la sicurezza che le paranoie sulla privacy.Peccato che ormai siamo sempre più viziati e pronti a protestare per tutto: prima ci si lamenta perchè le telecamere ledono la nostra privacy, poi ci si lamenta se un fattaccio non è risolvibile perchè nessuna telecamera l'ha ripreso.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Fanno bene! Al diavolo la privacy!
      - Scritto da: Anonimo
      A me tutte ste menate e paranoie che vanno tanto
      di moda sulla privacy fanno solo cadere le palle!
      Adesso va di moda attaccarsi tutti al problema
      della privacy! La privacy di qua, la privacy di
      là...
      Basta che non mettano le telecamere nei cessi
      pubblici o nelle camere degli alberghi che per il
      resto fanno solo bene (nei luoghi pubblici,
      ovviamente)!
      Visti i tempi che corrono, meglio la sicurezza
      che le paranoie sulla privacy.
      Peccato che ormai siamo sempre più viziati e
      pronti a protestare per tutto: prima ci si
      lamenta perchè le telecamere ledono la nostra
      privacy, poi ci si lamenta se un fattaccio non è
      risolvibile perchè nessuna telecamera l'ha
      ripreso.No no no, tu non hai chiare le implicazioni... Per esempio, se carico una tuta di Prost (cylon) sulla Pontebbana e mi metto a trombarla tanto che cigolano le sospensioni, non trovo equo che mia moglie possa vedermi in mondovisione con la moviola dei momenti salienti...(rotfl)Altro che privacy, qui non ci rendiamo conto che si tratta di ben altro. Si tratta, in prospettiva neppure troppo lontana, di vedere annullata la nostra individualità in nome di una supposta (e tutta da dimostrare) sicurezza collettiva. Non so tu, io rifiuto di adeguarmi e, quand'anche dovessi tornare in Italia, all'uscita dall'aeroporto mi presenterò con un cappello da gaucho, occhialoni scuri e baffi finti alla Groucho Marx.Per fortuna, vivo in un paese che ancora non si crea di queste paranoie sulla "sicurezza". E viste le dimensioni il controllo invasivo non ha grandi possibilità di prendere piede. Salut.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fanno bene! Al diavolo la privacy!
        - Scritto da: Santos-Dumont
        No no no, tu non hai chiare le implicazioni...
        Per esempio, se carico una tuta di Prost (cylon)
        sulla Pontebbana e mi metto a trombarla tanto che
        cigolano le sospensioni, non trovo equo che mia
        moglie possa vedermi in mondovisione con la
        moviola dei momenti salienti...
        (rotfl)Beh tu valuti le cose in questi termini? Intanto se carichi in macchina una di quelle tu stesso non stai facendo una cosa tanto pulita...
        • Anonimo scrive:
          Re: Fanno bene! Al diavolo la privacy!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Santos-Dumont

          No no no, tu non hai chiare le implicazioni...

          Per esempio, se carico una tuta di Prost (cylon)

          sulla Pontebbana e mi metto a trombarla tanto
          che

          cigolano le sospensioni, non trovo equo che mia

          moglie possa vedermi in mondovisione con la

          moviola dei momenti salienti...

          (rotfl)

          Beh tu valuti le cose in questi termini? Intanto
          se carichi in macchina una di quelle tu stesso
          non stai facendo una cosa tanto pulita... eccone un altro che ha qualcosa da nascondere...te vesti anche da gallina in casa? vengo vestito da idraulico e monto una cam
        • Anonimo scrive:
          Re: Fanno bene! Al diavolo la privacy!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Santos-Dumont

          No no no, tu non hai chiare le implicazioni...

          Per esempio, se carico una tuta di Prost (cylon)

          sulla Pontebbana e mi metto a trombarla tanto
          che

          cigolano le sospensioni, non trovo equo che mia

          moglie possa vedermi in mondovisione con la

          moviola dei momenti salienti...

          (rotfl)

          Beh tu valuti le cose in questi termini? Intanto
          se carichi in macchina una di quelle tu stesso
          non stai facendo una cosa tanto pulita...Puritano! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Fanno bene! Al diavolo la privacy!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Santos-Dumont


            No no no, tu non hai chiare le implicazioni...


            Per esempio, se carico una tuta di Prost
            (cylon)


            sulla Pontebbana e mi metto a trombarla tanto

            che


            cigolano le sospensioni, non trovo equo che
            mia


            moglie possa vedermi in mondovisione con la


            moviola dei momenti salienti...


            (rotfl)



            Beh tu valuti le cose in questi termini? Intanto

            se carichi in macchina una di quelle tu stesso

            non stai facendo una cosa tanto pulita...

            Puritano! :Dtanto quelle sotto la telecamera non c si mettono a lavorare semmai tua moglie ti potrebbe trovare vestito da donna nello showroom di valentino
        • NSA scrive:
          Re: Fanno bene! Al diavolo la privacy!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Santos-Dumont

          No no no, tu non hai chiare le implicazioni...

          Per esempio, se carico una tuta di Prost (cylon)

          sulla Pontebbana e mi metto a trombarla tanto
          che

          cigolano le sospensioni, non trovo equo che mia

          moglie possa vedermi in mondovisione con la

          moviola dei momenti salienti...

          (rotfl)

          Beh tu valuti le cose in questi termini? Intanto
          se carichi in macchina una di quelle tu stesso
          non stai facendo una cosa tanto pulita... Cavolo ecco un altro puritano....
      • NSA scrive:
        Re: Fanno bene! Al diavolo la privacy!

        No no no, tu non hai chiare le implicazioni...
        Per esempio, se carico una tuta di Prost (cylon)
        sulla Pontebbana e mi metto a trombarla tanto che
        cigolano le sospensioni, non trovo equo che mia
        moglie possa vedermi in mondovisione con la
        moviola dei momenti salienti...
        (rotfl)
        Altro che privacy, qui non ci rendiamo conto che
        si tratta di ben altro. Si tratta, in prospettiva
        neppure troppo lontana, di vedere annullata la
        nostra individualità in nome di una supposta.....e anche bella grossa....
  • Anonimo scrive:
    SICUREZZA INVADENTE
    Anche se ci sono dei punti dove c'è bisogno di Sorveglienza con queste cam, penso che se non ci sarà presto un censimento ne saremo invasi. Il problema può essere serio. Se non ci sarà qualche provvedimento che regoli il numero di CAM, cari amici ce le vedremo anche in casa :)
    • Anonimo scrive:
      Re: SICUREZZA INVADENTE
      - Scritto da: Anonimo
      Anche se ci sono dei punti dove c'è bisogno di
      Sorveglienza con queste cam, penso che se non ci
      sarà presto un censimento ne saremo invasi. Il
      problema può essere serio. Se non ci sarà qualche
      provvedimento che regoli il numero di CAM, cari
      amici ce le vedremo anche in casa :)Ma guarda se solo perche' uno vuol passeggiare tranquillamente in corso Sempione con sottobraccio la propria amante invece di propria moglie, deve insinuare il fatto che i poliziotti davanti ai monitor di sorveglianza siano tutti dei banditi pronti a ricattarlo. Tanto se i criminali che fanno delle stragi rimarrano impuniti o ancora peggio, non verranno bloccati in tempo, l'importante e' che non ci sia io sulla metro vero ? tanto sono ricco e mi posso permettere di girare col macchinone e mettere le corna a mia moglie con la segretaria, chissenefrega di quei pezzenti che prendono la metro, l'importante e' che non venga fregato da telecamere nascoste (ops, volevo dire "non censite") mentre carico su la prostituta albanese minorenne.A parte che sono ipotesi molto inverosimili visto che per capire che una coppia che passaggia sia sposata o meno servirebbero anche delle indagini illegali che farebbero rischiare il posto ai tutori dell'ordine coinvolti, e' comunque un atteggiamento irrispettoso nei confronti delle forze di pubblica sicurezza sollevare il problema in questi termini cioe' della privacy in luogo pubblico ... privacy in luogo pubblico, sentite il controsenso della frase ?Non e' vero inoltre che ce le ritroveremo anche a casa, sono altre balle allarmistiche per fini per nulla nobili! Per esperienza diretta di un amico derubato di recente: se piazzi una cam anche solo diretta verso un'area condominale commetti un illecito se non hai il conseso di tutti i condomini l'amministratore te la puo' far tagliare senza il tuo permesso.
      • Anonimo scrive:
        Re: SICUREZZA INVADENTE
        La questione non è tanto di passeggiare o meno con la propria amate, oppure di fregarsene di chi viaggia in metrò.La questione è la privacy nel senso che se uno sotto un lampione, vuole rileggersi la lettera d'amore della sua ragazza che gi dice: "Ti Amo", nessuno ha il diritto di intromettersi nella sua privacy, neanche le telecamere, ammesse che queste a sua volta riescano anche a leggere la lettera del tizio, senza un valido consenso. La privacy è sacrosanta in questo senso. E non dirmi che per ragioni di presunto terrorismo è lecito leggere la posta deglio altri a sua insaputa.Oppure non dirmi che se hai la coscienza a posto, non ti interessa preservare la tua privacy andando a fare un bisogno in ritirata in un locale pubblico, o in un aeroporto. Questo a me non piace. Io in ritirata, preferisco salvaguardare la mia privacy, senza nessun guardone che mi osserva mentre mi spoglio.Questo è violare i diritti della privacy altrui.In altre parole, è abuso di potere.Altrimenti se tutto questo diviene lecito, preferisco restare a casa, lasciando vuote tutte le vie della città, senza nessun'anima viva che circoli più in città.
      • rumenta scrive:
        Re: SICUREZZA INVADENTE
        complimenti, ci hai messo ben 4 giorni per partorire questa serie di..... hemmmm.... sciocchezze.....- Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Anche se ci sono dei punti dove c'è bisogno di

        Sorveglienza con queste cam, penso che se non ci

        sarà presto un censimento ne saremo invasi. Il

        problema può essere serio. Se non ci sarà
        qualche

        provvedimento che regoli il numero di CAM, cari

        amici ce le vedremo anche in casa :)

        Ma guarda se solo perche' uno vuol passeggiare
        tranquillamente in corso Sempione con
        sottobraccio la propria amante invece di propria
        moglie, deve insinuare il fatto che i poliziotti
        davanti ai monitor di sorveglianza siano tutti
        dei banditi pronti a ricattarlo. mah, intanto a genova ne stiamo processando 45 (QUARANTACINQUE), compresi funzionari di alto livello, per imputazioni che vanno dall'abuso in atti d'ufficio alla falsificazione di prove.... vedi te se mi devo fidare delle "forze dell'ordine".....

        Tanto se i criminali che fanno delle stragi
        rimarrano impuniti o ancora peggio, non verranno
        bloccati in tempo, l'importante e' che non ci sia
        io sulla metro vero ? tanto sono ricco e mi posso
        permettere di girare col macchinone e mettere le
        corna a mia moglie con la segretaria,
        chissenefrega di quei pezzenti che prendono la
        metro, l'importante e' che non venga fregato da
        telecamere nascoste (ops, volevo dire "non
        censite") mentre carico su la prostituta albanese
        minorenne.guarda, nella metro di londra ci sono centinaia di telecamere, eppure non una è stata in grado di riprendere un terrorista nell'atto di sistemare lo zaino esplosivo, NON UNA!!e quelle sul bus erano "casualmente" guaste..... ma per piacere....e anche se così non fosse stato credi che, solo per questo, la bomba non sarebbe esplosa??me la vedo la terecamera che dice allo zaino: guarda che ti vedo sai??? :D

        A parte che sono ipotesi molto inverosimili visto
        che per capire che una coppia che passaggia sia
        sposata o meno servirebbero anche delle indagini
        illegali che farebbero rischiare il posto ai
        tutori dell'ordine coinvolti, basta un comunissimo sw per il riconoscimento facciale.e ce li vedo proprio i "tutori dell'ordine" ad usarlo con disinvoltura sai??e' comunque un
        atteggiamento irrispettoso nei confronti delle
        forze di pubblica sicurezza sollevare il problema
        in questi termini cioe' della privacy in luogo
        pubblico ... irrispettoso????basterebbe anche una sola volta che questi "signori" si ricordassero di chi gli paga lo stipendio......
        privacy in luogo pubblico, sentite il controsenso
        della frase ?nessun controsenso.ho il diritto di essere anonimo tra la folla....

        Non e' vero inoltre che ce le ritroveremo anche a
        casa, sono altre balle allarmistiche per fini per
        nulla nobili!ma ceeeeerto..... ;)
        Per esperienza diretta di un amico derubato di
        recente: se piazzi una cam anche solo diretta
        verso un'area condominale commetti un illecito se
        non hai il conseso di tutti i condomini
        l'amministratore te la puo' far tagliare senza il
        tuo permesso.e hanno ragione!!se sei stato derubato a che ti serve la telecamera??comprati la porta blindata... ma prima :Dciao nè, e stai poco al sole che ti fa male :D
  • scicchi scrive:
    Intanto a Roma bruciano le auto
    Sarà che le città pullulano di telecamere, ma da alcune settimane a Roma alcuni deficienti si divertono ad incendiare macchine e motorini nel cuore della notte. *Solo* l'altro ieri sera sono bruciate ben 78 (!) macchine e motorini in diverse zone della città.http://ilmessaggero.caltanet.it/index.php?data=20050804&pag=6&ediz=01_NAZIONALE&grpag=pagine/CRONACA&vis=G&ps=0&tt=Le tanto invocate/temute telecamere erano in funzione, o no? E allora a che cosa servono?
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto a Roma bruciano le auto
      Basterebbe che una volta che li hanno presi gli farebbero del male sul serio: intendo rovinarli a vita, sequestrandogli anche la casa se ne hanno una di proprietà. Insomma repressione seria, non paccarelle sulla schiena.
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto a Roma bruciano le auto
        - Scritto da: Anonimo
        Basterebbe che una volta che li hanno presi gli
        farebbero del male sul serio: intendo rovinarli
        a vita, sequestrandogli anche la casa se ne hanno
        una di proprietà. Insomma repressione seria, non
        paccarelle sulla schiena.e magari un bel manganello nel qlo che così si trovano un altro hobby
        • Santo scrive:
          Re: Intanto a Roma bruciano le auto
          Accetterei le vostre condizioni solo se venissero applicate anche nel caso che si scoprisse che i mandanti sono state le compagnie assicurative per incentivare le polizze contro gli incendi.Oppure anche se si scopre che e' stato il nipote di Berlusconi o del Papa in stato di alterazione mentale.Ecco, se la giustizia fosse uguale per tutti, al limite, potrebbe anche starmi bene, ma, siccome COSI' NON E', allora, cari miei, meglio tutti liberi.Quindi, prima di fare leggi liberticide e' meglio assicurarsi di avere una giustizia che funzioni.In mancanza di giustizia equilibrata, queste leggi liberticide son solo uccelli paduli per poveri diavoli (cittadini e/o parco buoi).Altrimenti detto: se io fossi il sindaco, credete che mi farebbero paura gli autovelox ? e le telecamere ? No. Siccome non sono sindaco, ho tutte le ragioni del mondo per temere questa morbosa voglia di controllo.Ah, dimenticavo, a Milano sono ormai anni che i parchi sono stati recintati ed aperti solo in orario di ufficio. Tutti. Ci sono anche le telecamere, nei parchi. In piazza vetra, sembra di stare dentro una galera, o in una gabbia dello zoo tante le sbarre delle cancellate che ci sono.Che vita e' ?S.- Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Basterebbe che una volta che li hanno presi gli

          farebbero del male sul serio: intendo rovinarli

          a vita, sequestrandogli anche la casa se ne
          hanno

          una di proprietà. Insomma repressione seria, non

          paccarelle sulla schiena.

          e magari un bel manganello nel qlo che così si
          trovano un altro hobby
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto a Roma bruciano le auto
          Questo si che si chiama parlare, in uno stato di diritto...
      • Anonimo scrive:
        Italiano questo sconosciuto.....
        - Scritto da: Anonimo
        Basterebbe che una volta che li hanno presi gli
        farebbero del male sul serio: intendo rovinarli
        a vita, sequestrandogli anche la casa se ne hanno
        una di proprietà. Insomma repressione seria, non
        paccarelle sulla schiena.facessero, figliuolo, facessero.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto a Roma bruciano le auto
      io gli brucerei il cuore con un ferro da stiro
      • Anonimo scrive:
        Re: Intanto a Roma bruciano le auto
        - Scritto da: Anonimo
        io gli brucerei il cuore con un ferro da stiroprima devi trovarglielo
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto a Roma bruciano le auto
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          io gli brucerei il cuore con un ferro da stiro

          prima devi trovarglielo Dio non voglia che gente come voi vada mai al potere. Preferisco 100 volte Berlusconi a gente come voi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto

            Dio non voglia che gente come voi vada
            mai al potere. Preferisco 100 volte Berlusconi
            a gente come voi.Perchè? Se ti bruciassero la macchina nuova che faresti? Gli daresti una sculacciata e li rimprovereresti di fronte ai loro genitori?Io proporrei, semplicemente, che una volta catturati vengano consegnati nelle mani del proprietario del veicolo bruciato. Tutto quì.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            - Scritto da: Anonimo

            Dio non voglia che gente come voi vada

            mai al potere. Preferisco 100 volte

            Berlusconi a gente come voi.
            Perchè? Se ti bruciassero la macchina nuova
            che faresti? Gli daresti una sculacciata e li
            rimprovereresti di fronte ai loro genitori?
            Io proporrei, semplicemente, che una volta
            catturati vengano consegnati nelle mani del
            proprietario del veicolo bruciato. Tutto quì.Si, e magare gli dai anche l'immunita' temporanea se volesse commettere qualche reato picchiando un po' l'incendiario.... Ma... Questo genere di giustizia non era gia' in voga nel medio evo ?? O forse prima... Ma evidentemente il grado di civilta' non e' cresciuto da allora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto

            Si, e magare gli dai anche l'immunita' temporanea
            se volesse commettere qualche reato picchiando un
            po' l'incendiario.... Ma... Questo genere di
            giustizia non era gia' in voga nel medio evo ?? O
            forse prima... Ma evidentemente il grado di
            civilta' non e' cresciuto da allora.Perchè? E' civile che questa gente così, per diletto, si metta a incendiare la mia macchina? Io a voi non vi capisco... Questa è gente la cui sola esistenza è un errore, un'anomalia, un danno per la società e lo stato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            - Scritto da: Anonimo

            Si, e magare gli dai anche l'immunita'

            temporanea se volesse commettere

            qualche reato picchiando un po'

            l'incendiario.... Ma... Questo genere di

            giustizia non era gia' in voga nel medio

            evo ?? O forse prima... Ma evidentemente

            il grado di civilta' non e' cresciuto da

            allora.
            Perchè? E' civile che questa gente così, per
            diletto, si metta a incendiare la mia
            macchina? Io a voi non vi capisco... Questa
            è gente la cui sola esistenza è un errore,
            un'anomalia, un danno per la società e lo stato.Ma se tu la vuoi eliminare hai dentro volonta' che fanno di te una persona altrettanto incivile. Inoltre se avessi veramente la possibilita' di eliminare questa gente ecco che Saresti un danno per altri elementi della soceta' che pagano le tasse.Barbaro.... Queste cose si facevano nel medio evo: occhio per occhio, la legge del taglione, ma si chiamavano gia "civili" allora del resto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto

            Ma se tu la vuoi eliminare hai dentro volonta'
            che fanno di te una persona altrettanto incivile.
            Inoltre se avessi veramente la possibilita' di
            eliminare questa gente ecco che Saresti un danno
            per altri elementi della soceta' che pagano le
            tasse.E perchè? Queste persone non producono nulla. Ma finchè non producono nulla può anche andare bene, ma oltre a non essere produttivi sono pure dannosi per il resto delle persone oneste. Che danno posso provocare nell'eliminare un danno? Posso solo portare un vantaggio, sto eliminando un problema.Inoltre, questi individui, una volta arrestati finiscono (e nemmeno è sicuro) in carcere, quindi diventano un puro costo per lo Stato e le spese dello Stato ricadono nelle tasse che gli onesti cittadini pagano.
            Barbaro.... Queste cose si facevano nel medio
            evo: occhio per occhio, la legge del taglione, ma
            si chiamavano gia "civili" allora del resto.E cosa proponi per gentaglia del genere? Una multa? Ti auguro che non ti capiti mai, ma a me sono entrati i ladri in casa una volta e un'altra volta ho trovato l'auto senza ruote. Tutto ciò per me è stato un danno, soprattutto economico oltre che psicologico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            - Scritto da: Anonimo

            Ma se tu la vuoi eliminare hai dentro

            volonta' che fanno di te una persona

            altrettanto incivile.

            Inoltre se avessi veramente la possibilita'

            di eliminare questa gente ecco che

            Saresti un danno per altri elementi

            della soceta' che pagano le tasse.
            E perchè? Queste persone non producono
            nulla. Ma finchè non producono nulla può
            anche andare bene, ma oltre a non essere
            produttivi sono pure dannosi per il resto
            delle persone oneste. Che danno posso
            provocare nell'eliminare un danno?
            Posso solo portare un vantaggio, sto
            eliminando un problema.Che ne so che non producono nulla ? Per quanto ne so io potrebbero produrre piu' di te. Mi sembra che l'unico motivo per cui tu ti senta superiore a loro e' la tua rabbia di danneggiato.
            Inoltre, questi individui, una volta arrestati
            finiscono (e nemmeno è sicuro) in carcere,
            quindi diventano un puro costo per lo Stato
            e le spese dello Stato ricadono nelle tasse
            che gli onesti cittadini pagano.Loro no perche' secondo te non rientrano nellacategoria degli "onesti cittadini" ??? Magare sono tutti miliardari e pagano allo stato piu' di te e del tuo bollo auto messi insieme.

            Barbaro.... Queste cose si facevano nel

            medio evo: occhio per occhio, la legge

            del taglione, ma si chiamavano gia

            "civili" allora del resto.
            E cosa proponi per gentaglia del genere? Una
            multa? Ti auguro che non ti capiti mai, ma a
            me sono entrati i ladri in casa una volta e
            un'altra volta ho trovato l'auto senza ruote.
            Tutto ciò per me è stato un danno, soprattutto
            economico oltre che psicologico.Che vi sia stato danno psicologico e' fuor di dubbio, si sente dalla sete di vendetta che ti permea.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto

            Che ne so che non producono nulla ? Per
            quanto ne so io potrebbero produrre piu' di te.
            Mi sembra che l'unico motivo per cui tu ti senta
            superiore a loro e' la tua rabbia di danneggiato.Beh, può che essere che la mattina abbiano un onesto lavoro e la sera si divertano a incendiare auto e causare milioni di euro di danni... Ma mi sembra inverosimile, probabilmente saranno solo ragazzini abbandonati dai genitori che sono peggio di loro...
            Loro no perche' secondo te non rientrano nella
            categoria degli "onesti cittadini" ???Onesti cittadini!?!?!?!? Ma che dici!!! :|:|:|:|:| Sono vandali e tu li chiami onesti cittadini. Pazzesco.
            Magare
            sono tutti miliardari e pagano allo stato piu' di
            te e del tuo bollo auto messi insieme.E questo da loro il diritto di distruggere la proprietà altrui?
            Che vi sia stato danno psicologico e' fuor di
            dubbio, si sente dalla sete di vendetta che ti
            permea.Beh, di sicuro se li avessi sorpresi non gli avrei detto "cattivone, chiamo la mamma".... Però non capisco qual è il tuo punto di vista onestamente, sembra quasi che tu li voglia giustificare questi rifiuti della società.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            - Scritto da: Anonimo

            Che ne so che non producono nulla ? Per

            quanto ne so io potrebbero produrre piu'

            di te. Mi sembra che l'unico motivo per

            cui tu ti senta superiore a loro e' la tua

            rabbia di danneggiato.
            Beh, può che essere che la mattina abbiano
            un onesto lavoro e la sera si divertano a
            incendiare auto e causare milioni di euro di
            danni... Ma mi sembra inverosimile,
            probabilmente saranno solo ragazzini
            abbandonati dai genitori che sono
            peggio di loro...E' bello avere delle certezze vero ? Pensare che i cattivi sono tali in assoluto, sempre sfortunati e reietti e' molto facile.

            Loro no perche' secondo te non rientrano

            nella categoria degli "onesti cittadini" ???
            Onesti cittadini!?!?!?!? Ma che dici!!!
            :|:|:|:|:| Sono vandali e tu li chiami onesti
            cittadini. Pazzesco.Quindi automaticamente, secondo te, non pagano le tasse... Certezze ...

            Magare

            sono tutti miliardari e pagano allo stato

            piu' di te e del tuo bollo auto messi

            insieme.
            E questo da loro il diritto di distruggere la
            proprietà altrui?No, assolutamente, ti invitavo solo a riflettere sulle tue affrettate ipotesi.

            Che vi sia stato danno psicologico e' fuor

            di dubbio, si sente dalla sete di vendetta

            che ti permea.
            Beh, di sicuro se li avessi sorpresi non gli
            avrei detto "cattivone, chiamo la mamma"....
            Però non capisco qual è il tuo punto di vista
            onestamente, sembra quasi che tu li voglia
            giustificare questi rifiuti della società.No, sono contro questi elementi, almeno quanto sono contro quelli che vorrebbero farsi giustizia da se.Domanda: Sei sicuro che se ti lasciassero la liberta' di far loro cio' che vuoi, senza conseguenze legali o penali per te, non causeresti loro un danno peggiore di quello causato a te ?? E' giustizia questa ? No e' vendetta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto

            E' bello avere delle certezze vero ? Pensare che
            i cattivi sono tali in assoluto, sempre
            sfortunati e reietti e' molto facile.Magari, come dici tu, sono invece dei ricconi figli di papà annoiati dalla loro vita troppo facile e per sentirsi più vivi fanno qualcosa di trasgressivo come bruciare le macchine delle persone... Ma che cambia? Se ti violentano la figlia cambia qualcosa se è stato un riccone o un morto di fame? Non cambia niente.

            Onesti cittadini!?!?!?!? Ma che dici!!!

            :|:|:|:|:| Sono vandali e tu li chiami onesti

            cittadini. Pazzesco.

            Quindi automaticamente, secondo te, non pagano le
            tasse... Certezze ...Ma cosa c'entra??? Se pagano le tasse vuol dire che sono meno colpevoli? Sono sempre causa di un danno agli altri e vanno fermati e puniti.

            E questo da loro il diritto di distruggere la

            proprietà altrui?

            No, assolutamente, ti invitavo solo a riflettere
            sulle tue affrettate ipotesi.Saranno affrettate, ma sinceramente, seppur reati cosiddetti "minori" sono sempre cose odiose e, soprattutto, prive di senso.

            Però non capisco qual è il tuo punto di vista

            onestamente, sembra quasi che tu li voglia

            giustificare questi rifiuti della società.

            No, sono contro questi elementi, almeno quanto
            sono contro quelli che vorrebbero farsi giustizia
            da se.Vedi, farsi giustizia da se forse potrebbe sembrare una cosa medievale e barbara, il problema è che se questi li pigliano, molto probabilmente passerebbero un paio di notti in carcere e poi sarebbero di nuovo liberi, mentre dovrebbero tenerli almeno 2 anni in un carcere durissimo ai lavori forzati. E' la sfiducia nell'assurdo sistema giudiziario che abbiamo che fa scatenare la voglia di farsi giustizia da se.
            Domanda: Sei sicuro che se ti lasciassero la
            liberta' di far loro cio' che vuoi, senza
            conseguenze legali o penali per te, non
            causeresti loro un danno peggiore di quello
            causato a te ??Ammetto che questo mi fa riflettere. Se lo sorprendessi mentre mi brucia l'auto... Probabilmente gli farei male, molto male.
            E' giustizia questa ? No e'
            vendetta.Ok. Ma la giustizia cosa prevede in questi casi? Al massimo qualche mese di carcere che poi viene condonato in una sanzione economica. Una multa. E questo non è giusto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            - Scritto da: Anonimo

            E' bello avere delle certezze vero ?

            Pensare che i cattivi sono tali in assoluto,

            sempre sfortunati e reietti e' molto facile.
            Magari, come dici tu, sono invece dei ricconi
            figli di papà annoiati dalla loro vita troppo
            facile e per sentirsi più vivi fanno qualcosa di
            trasgressivo come bruciare le macchine delle
            persone... Ma che cambia? Se ti violentano la
            figlia cambia qualcosa se è stato un riccone o
            un morto di fame? Non cambia niente.Certo, infatti non cambia niente, e' per questo che ti chiedo perche' hai tanta fretta di inventarti un posto per loro che te li renda piu' accettabili in quanto "figure notoriamente antipatiche" :-)
            Vedi, farsi giustizia da se forse potrebbe
            sembrare una cosa medievale e barbara, il
            problema è che se questi li pigliano, molto
            probabilmente passerebbero un paio di notti
            in carcere e poi sarebbero di nuovo liberi,
            mentre dovrebbero tenerli almeno 2 anni in
            un carcere durissimo ai lavori forzati. E' la
            sfiducia nell'assurdo sistema giudiziario che
            abbiamo che fa scatenare la voglia di farsi
            giustizia da se.Su questo sono assolutamente daccordo, solo preferisco andare a manifestare per avere piu' giustizia dallo stato che veder spuntare tanti giustizieri della notte.

            Domanda: Sei sicuro che se ti lasciassero

            la liberta' di far loro cio' che vuoi, senza

            conseguenze legali o penali per te, non

            causeresti loro un danno peggiore di quello

            causato a te ??
            Ammetto che questo mi fa riflettere. Se lo
            sorprendessi mentre mi brucia l'auto...
            Probabilmente gli farei male, molto male.Bene, speravo proprio di farti riflettere su questo, per il resto sono prevalentemente daccordo con te.:-)

            E' giustizia questa ? No e'

            vendetta.
            Ok. Ma la giustizia cosa prevede in questi
            casi? Al massimo qualche mese di carcere
            che poi viene condonato in una sanzione
            economica. Una multa. E questo non è giusto.Pultroppo e' vero, ma come gia' detto preferisco lottare contro lo stato per rendere le cose piu' "giuste", che lottare con il mio vicino perche' mi ha fatto qualcosa di "sbagliato".
        • Anonimo scrive:
          Re: Intanto a Roma bruciano le auto
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          io gli brucerei il cuore con un ferro da stiro

          prima devi trovarglieloEh si'. Devono essere proprio senza cuore per bruciare le vostre bellissime mercedes....
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            altro che mercedes, bruciano indistintamente auto di lusso e auto sghangherate. Creando molto più danno alla povera gente che ai ricchi.
          • Ichitaka scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            - Scritto da: Anonimo
            altro che mercedes, bruciano indistintamente auto
            di lusso e auto sghangherate. Creando molto più
            danno alla povera gente che ai ricchi.La mia vecchia Ford Fiesta del '92 si è salvata (stavo a due macchine dall'ultima incendiata), ma che incendi mercedes o fiat 600 sempre coglione sei, e come coglione devi essere punito. Risarcimento e galera; le torture lasciamole fare ai militari, americani e non.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            risarcimento galera e lavori forzati.. fino a ripagarsi per il danno, lo sbattimento nel pigliarti, il tuo costo in galera.
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            dimenticavo..tutto moltiplicato per 2 (per starci dentro :D)
          • Anonimo scrive:
            Re: Intanto a Roma bruciano le auto
            la giustizia è una femmina con tre paia di mutande in ferro, ma poi basta avere denaro per un buon avvocato questi trova lo stesso il modo di trombarla, per cui partendo dal principio che io non appartengo alla classe che può permettersi un buon avvocato, ritengo di conseguenza che la giustizia è un qualcosa per ricchi e non per tutti - Berlusconi doget - Ho letto nei post precedenti di persone che parlano di civiltà e diritti, cosa implica la civiltà, forse il pagare alla giustizia un danno fatto a terzi? la giustizia non ha alcun diritto di essere risarcita per un danno non avuto, semmai debbono essere risarcite tutte quelle persone che hanno avuto il danno. Per cui se queste persone per frustrazione bruciano beni altrui, individuate non vanno consegnate alla giustizia ma portate a BATTERE fintanto che non hanno guadagnato quel tanto che basta a risarcire colui che danno da questi ha avuto. Questo perchè siamo in uno stato di diritto e se c'è realmente qualcuno che lo ha questo diritto è la parte lesa non certo il lesionante.Sicuramente ora troverò il solito pavido che non sapendo dire qualcosa di sensato mi darà del fascista (mi dispiace preferisco essere apolitico visto che la politica è un obrobrio da sx a dx) ma se nel caso in cui fascista dovesse essere un aggettivo per non passare da coglione allora preferisco passare da fascista lasciando a te la parte del coglione, non so se mi son ben spiegato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Intanto a Roma bruciano le auto
      Le telecamere per servire a qualcosa necessitano di qualcuno che veda, attraverso le medesime, quello che accadeMa se i vigili e i poliziotti stanno guardando i siti porno, chi le guarda?
  • Anonimo scrive:
    Quattro milioni????????
    "Londra è la città più videosorvegliata al mondo, con 4 milioni di apparecchi"Mah, mi sembra un tantino alta come cifra..... non è per caso un errore di traduzione? :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Quattro milioni????????
      - Scritto da: Anonimo
      "Londra è la città più videosorvegliata al mondo,
      con 4 milioni di apparecchi"

      Mah, mi sembra un tantino alta come cifra.....
      non è per caso un errore di traduzione? :|Mai stato a Londra? Ovunque vedi i cartelli cctv, vista l'estensione della metropoli non direi proprio che sono troppe.. Anzi avrei detto di piu'
    • castigo scrive:
      Re: Quattro milioni????????
      - Scritto da: Anonimo
      "Londra è la città più videosorvegliata al mondo,
      con 4 milioni di apparecchi"

      Mah, mi sembra un tantino alta come cifra.....
      non è per caso un errore di traduzione? :|no, nessun errore, tutte quelle telecamere e non sono servite a niente....e pensa un pò che coincidenza negativa, quella sul bus del 7/7 non funzionava!!e le 2000 cctv della metro non sono riuscite a prendere immagini dei terroristi mentre sistemavano gli zaini nei treni... che sfiga vero?? ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Quattro milioni????????
        Ci trovi tutto così ironico???
        • castigo scrive:
          Re: Quattro milioni????????
          - Scritto da: Anonimo
          Ci trovi tutto così ironico???certo che è ironico il fatto che vi stiano a prendere per il culo e voi vi bevete tutto quello che vi dicono/scrivono :D
          • Ichitaka scrive:
            Re: Quattro milioni????????
            - Scritto da: castigo

            - Scritto da: Anonimo

            Ci trovi tutto così ironico???

            certo che è ironico il fatto che vi stiano a
            prendere per il culo e voi vi bevete tutto quello
            che vi dicono/scrivono :DConcordo pienamente. Purtroppo spesso riescono a prenderci per il culo lo stesso, ma per lo meno abbiamo fatto lo sforzo di informarci. Un tempo mi ricordo mi bevevo effettivamente di tutto, per semplice pigrizia mentale...fortunatamente ora un po' ho cambiato il mio atteggiamento...Saluti e buon "risveglio" a tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Quattro milioni????????
        - Scritto da: castigo

        - Scritto da: Anonimo

        "Londra è la città più videosorvegliata al
        mondo,

        con 4 milioni di apparecchi"



        Mah, mi sembra un tantino alta come cifra.....

        non è per caso un errore di traduzione? :|

        no, nessun errore, tutte quelle telecamere e non
        sono servite a niente....
        e pensa un pò che coincidenza negativa, quella
        sul bus del 7/7 non funzionava!!
        e le 2000 cctv della metro non sono riuscite a
        prendere immagini dei terroristi mentre
        sistemavano gli zaini nei treni... che sfiga
        vero?? ;)Poi si stupiscono se ti viene il dubbio che le bombe le abbia fatte piazzare blair...
        • Anonimo scrive:
          Re: Quattro milioni????????
          oh ti svegli da solo o serve una secchiata d'acqua? le tesi dell'11 settembre vanno sempre più smantellandosi ed appare sempre più evidente che non sia stato un atto terroristico ma un inciucio bello e buono, visita questo sito che ne vedrai delle belle - garantito - http://www.luogocomune.net/LCproxima/index.php se vuoi vedere altro a settembre compera in edicola Nexus in allegato un DVD sempre con lo stesso tema.Comincia a terere il conto, giorni fa è riuscito il secondo di Bin Laden che minaccia gli americani di un altro 11 settembre ancora più pericoloso e ti rendi conto che i conti non tornano, se 11 settembre le forze occulte americane c'è prova che hanno fatto tutte da sole, come può uno speudo terrorista dire che l'hanno fatto loro? diviene evidente che è un ulteriore falso, o no? se non mettiamo tra le urgenze di darci una svegliata comune, finirà che prenderemo schiaffi anche dal cielo, tu ci tieni io NO. :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Quattro milioni????????
            - Scritto da: Anonimo
            oh ti svegli da solo o serve una secchiata
            d'acqua? le tesi dell'11 settembre vanno sempre
            più smantellandosi ed appare sempre più evidente
            che non sia stato un atto terroristico ma un
            inciucio bello e buono, visita questo sito che ne
            vedrai delle belle - garantito -
            http://www.luogocomune.net/LCproxima/index.php seSeee, mi pare di vedere una trasmissione di Voyager: è pieno di ipotesi campate per aria ma soprattutto si considerano come dati di fatto delle semplici illazioni.Ti do' un consiglio da amico: c'è roba molto più divertente nella letteratura fantascientifica.
          • Ichitaka scrive:
            Re: Quattro milioni????????
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            oh ti svegli da solo o serve una secchiata

            d'acqua? le tesi dell'11 settembre vanno sempre

            più smantellandosi ed appare sempre più evidente

            che non sia stato un atto terroristico ma un

            inciucio bello e buono, visita questo sito che
            ne

            vedrai delle belle - garantito -

            http://www.luogocomune.net/LCproxima/index.php
            se

            Seee, mi pare di vedere una trasmissione di
            Voyager: è pieno di ipotesi campate per aria ma
            soprattutto si considerano come dati di fatto
            delle semplici illazioni.
            Ti do' un consiglio da amico: c'è roba molto più
            divertente nella letteratura fantascientifica.Seguine uno anche tu: cerca di ascoltare anche campane diverse, sopratutto per questioni tanto serie e complesse.
          • castigo scrive:
            Re: Quattro milioni????????
            - Scritto da: Ichitaka

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            oh ti svegli da solo o serve una secchiata


            d'acqua? le tesi dell'11 settembre vanno
            sempre


            più smantellandosi ed appare sempre più
            evidente


            che non sia stato un atto terroristico ma un


            inciucio bello e buono, visita questo sito che

            ne


            vedrai delle belle - garantito -


            http://www.luogocomune.net/LCproxima/index.php

            se



            Seee, mi pare di vedere una trasmissione di

            Voyager: è pieno di ipotesi campate per aria ma

            soprattutto si considerano come dati di fatto

            delle semplici illazioni.

            Ti do' un consiglio da amico: c'è roba molto più

            divertente nella letteratura fantascientifica.

            Seguine uno anche tu: cerca di ascoltare anche
            campane diverse, sopratutto per questioni tanto
            serie e complesse.ma che dici mai..... se le fonti ufficiali sostengono una tesi deve essere per forza quella vera.... stanno dalla nostra parte vero?? ;) :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Quattro milioni????????

            Seee, mi pare di vedere una trasmissione di
            Voyager: è pieno di ipotesi campate per aria ma
            soprattutto si considerano come dati di fatto
            delle semplici illazioni.
            Ti do' un consiglio da amico: c'è roba molto più
            divertente nella letteratura fantascientifica.Puoi anche ritenere che tali supposizioni siano false,ma non hai prove per dimostrarlo.Chi ti assicura che non ci siano forze occidentali che mirino a questo e manovrano tutto da dietro? Ogni volta che faccio questa domanda tutti rispondono così: no,non è possibile,non farebbero mai del male ai loro cittadini. non so se ridere o piangere,boh forse mi dovrei complimentare con i veri Potenti per il modo in cui pigliano per il culo la gente.Poi dicono che il potere andrebbe affidato al popolo,ma per favore... Voi vi fareste comandare da della gente che guarda il Grande Fratello??? se solo la massa non fosse stupida......
          • Anonimo scrive:
            Re: Quattro milioni????????
            Hai perfettamente ragione, e mi associo con te, in quanto quello che hai detto, è la pura verità.Infatti la stessa cosa è successo con il WTC, l'11 Settembre a New York. Il fiume di petrolio che giace nel sottosuolo dell'Iraq, vale molto di più della vita di 2.500 persone morte a New York.Se solo tutta la popolazione si svegliasse, il mondo cambierebbe in meglio di molto.Ciao
  • Anonimo scrive:
    uguaglianza
    perchè solo il passante deve essere ripreso dalla telecamera?Il mio parere è che ci dovrebbe essere una telecamera anche a disposizione dei passanti che riprende coloro che stanno riprendendo i passanti e la trasmette per tv sulla stessa strada, non ci vedo altro che una forma di democrazia e di giustizia. Perchè il cittadino non deve vedere la centrale che riceve tutte le riprese in diretta?E la casa di coloro che sono implicati nell'affare miliardario delle telecamere con le loro famiglie? Poi ci dovrebbe essere una telecamera a disposizione dei cittadini che riprende tutto quello che avviene dappertutto, banche, parlamento,associazioni di interesse pubblico uffici etc etc.Sarebbe il massimo della trasparenza. Inoltre ognuno potrebbe a richiesta farsi fare una copia di tutte le riprese che lo riguardano nella vita magari facendoci un film da proiettare in mondovisione. Si potrebbero persino inviare le riprese sotto forma di onde radio nello spazio ad uso e consumo deli abitanti di altri pianeti...
    • clg scrive:
      Re: uguaglianza
      - Scritto da: Anonimo
      perchè solo il passante deve essere ripreso dalla
      telecamera?
      Il mio parere è che ci dovrebbe essere una
      telecamera anche a disposizione dei passanti che
      riprende coloro che stanno riprendendo i passanti
      e la trasmette per tv sulla stessa strada, non ci
      vedo altro che una forma di democrazia e di
      giustizia. Perchè il cittadino non deve vedere
      la centrale che riceve tutte le riprese in
      diretta?E la casa di coloro che sono implicati
      nell'affare miliardario delle telecamere con le
      loro famiglie? Poi ci dovrebbe essere una
      telecamera a disposizione dei cittadini che
      riprende tutto quello che avviene dappertutto,
      banche, parlamento,associazioni di interesse
      pubblico uffici etc etc.Sarebbe il massimo della
      trasparenza. Inoltre ognuno potrebbe a richiesta
      farsi fare una copia di tutte le riprese che lo
      riguardano nella vita magari facendoci un film da
      proiettare in mondovisione. Si potrebbero persino
      inviare le riprese sotto forma di onde radio
      nello spazio ad uso e consumo deli abitanti di
      altri pianeti...Avevo gia detto qualcosa del genere...http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=807689&tid=807689&p=1&r=PIciao
    • Santos-Dumont scrive:
      LOL
      Mi sono rotolato! Ed ho ripensato a quella scena da "Brian di Nazareth" con "... e i padri dei padri.... ei padri dei padri dei padri... e i padri dei padri dei... HAI SCASSATO 'A MINCHIA CON 'STA COSA!"(rotfl)- Scritto da: Anonimo
      perchè solo il passante deve essere ripreso dalla
      telecamera?
      Il mio parere è che ci dovrebbe essere una
      telecamera anche a disposizione dei passanti che
      riprende coloro che stanno riprendendo i passanti
      e la trasmette per tv sulla stessa strada, non ci
      vedo altro che una forma di democrazia e di
      giustizia. Perchè il cittadino non deve vedere
      la centrale che riceve tutte le riprese in
      diretta?E la casa di coloro che sono implicati
      nell'affare miliardario delle telecamere con le
      loro famiglie? Poi ci dovrebbe essere una
      telecamera a disposizione dei cittadini che
      riprende tutto quello che avviene dappertutto,
      banche, parlamento,associazioni di interesse
      pubblico uffici etc etc.Sarebbe il massimo della
      trasparenza. Inoltre ognuno potrebbe a richiesta
      farsi fare una copia di tutte le riprese che lo
      riguardano nella vita magari facendoci un film da
      proiettare in mondovisione. Si potrebbero persino
      inviare le riprese sotto forma di onde radio
      nello spazio ad uso e consumo deli abitanti di
      altri pianeti...
      • briandinazareth scrive:
        Re: LOL
        - Scritto da: Santos-Dumont
        Mi sono rotolato! Ed ho ripensato a quella scena
        da "Brian di Nazareth" con "... e i padri dei
        padri.... ei padri dei padri dei padri... e i
        padri dei padri dei... HAI SCASSATO 'A MINCHIA
        CON 'STA COSA!"
        (rotfl):)
  • Santos-Dumont scrive:
    Non usciamo più di casa...
    senza una calza da donna o un passamontagna in tasca!Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non usciamo più di casa...
      - Scritto da: Santos-Dumont
      senza una calza da donna o un passamontagna in
      tasca!
      Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)Peccato che le randellate siano fisiche poi!
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: Non usciamo più di casa...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Santos-Dumont

        senza una calza da donna o un passamontagna in

        tasca!

        Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)

        Peccato che le randellate siano fisiche poi!Sono generalmente non-violento e le migliori randellate sono quelle che impartisco col carnoso randello. (cylon)
      • partygiano scrive:
        Re: Non usciamo più di casa...

        Peccato che le randellate siano fisiche poi!il famoso "pesto alla genovese" :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Non usciamo più di casa...
          - Scritto da: partygiano



          Peccato che le randellate siano fisiche poi!

          il famoso "pesto alla genovese" :DIl condimento preferito dalla celere :D
        • Santos-Dumont scrive:
          Re: Non usciamo più di casa...
          - Scritto da: partygiano



          Peccato che le randellate siano fisiche poi!

          il famoso "pesto alla genovese" :DLOL
    • Anonimo scrive:
      Re: Non usciamo più di casa...
      - Scritto da: Santos-Dumont
      senza una calza da donna o un passamontagna in
      tasca!
      Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)spiacente ma nascondere il viso impedisce l'identificazione è non è consentito, anzi esplicitamente vietato dalla legge e questo ben prima che la convivenza con i mulsulmani ponesse il problema del burka
      • Anonimo scrive:
        Re: Non usciamo più di casa...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Santos-Dumont

        senza una calza da donna o un passamontagna in

        tasca!

        Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)

        spiacente ma nascondere il viso impedisce
        l'identificazione è non è consentito, anzi
        esplicitamente vietato dalla legge e questo ben
        prima che la convivenza con i mulsulmani ponesse
        il problema del burkaE direi anche giustamente è proibito coprirsi il viso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non usciamo più di casa...
          - Scritto da: Anonimo
          E direi anche giustamente è proibito coprirsi il
          viso.Giusto.Infatti il Gabibbo è stato denunciato decine di volte per questo reato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non usciamo più di casa...
            - Scritto da: Anonimo
            Giusto.
            Infatti il Gabibbo è stato denunciato decine di
            volte per questo reato.LOL
      • Anonimo scrive:
        Re: Non usciamo più di casa...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Santos-Dumont

        senza una calza da donna o un passamontagna in

        tasca!

        Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)

        spiacente ma nascondere il viso impedisce
        l'identificazione è non è consentito, anzi
        esplicitamente vietato dalla legge e questo ben
        prima che la convivenza con i mulsulmani ponesse
        il problema del burkaDal carnevale di una decina di anni fà conservo occhiali naso e baffi finti.All'inizio li usavo ogni tanto, poi sempre + spesso ora non posso + farne a - .Da quando li uso acchiappo come un matto 8)p.s. ed è pure a norma di legge
        • Anonimo scrive:
          Re: Non usciamo più di casa...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Santos-Dumont


          senza una calza da donna o un passamontagna in


          tasca!


          Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)



          spiacente ma nascondere il viso impedisce

          l'identificazione è non è consentito, anzi

          esplicitamente vietato dalla legge e questo ben

          prima che la convivenza con i mulsulmani ponesse

          il problema del burka

          Dal carnevale di una decina di anni fà conservo
          occhiali naso e baffi finti.
          All'inizio li usavo ogni tanto, poi sempre +
          spesso ora non posso + farne a - .
          Da quando li uso acchiappo come un matto 8)


          p.s. ed è pure a norma di leggehai provato ad andare da uno psichiatra?se ci vai direttamente travestito hai lo sconto immediato (troll3)
          • Santos-Dumont scrive:
            Re: Non usciamo più di casa...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Santos-Dumont



            senza una calza da donna o un passamontagna
            in



            tasca!



            Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)





            spiacente ma nascondere il viso impedisce


            l'identificazione è non è consentito, anzi


            esplicitamente vietato dalla legge e questo
            ben


            prima che la convivenza con i mulsulmani
            ponesse


            il problema del burka



            Dal carnevale di una decina di anni fà conservo

            occhiali naso e baffi finti.

            All'inizio li usavo ogni tanto, poi sempre +

            spesso ora non posso + farne a - .

            Da quando li uso acchiappo come un matto 8)





            p.s. ed è pure a norma di legge

            hai provato ad andare da uno psichiatra?se ci vai
            direttamente travestito hai lo sconto immediato
            (troll3) E tu, hai provato a passarti una pomata sull'orifizio per contrastare l'infiammazione? Purtroppo sono i deleteri effetti del piegarsi costantemente a 90 di fronte al potere... (cylon)
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: Non usciamo più di casa...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Santos-Dumont

        senza una calza da donna o un passamontagna in

        tasca!

        Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)

        spiacente ma nascondere il viso impedisce
        l'identificazione è non è consentito, anzi
        esplicitamente vietato dalla legge e questo ben
        prima che la convivenza con i mulsulmani ponesse
        il problema del burkaAHAHAHAHA! Citami la legge, please! E poi, ho tanto freddo e devo ripararmi le prime vie aeree... Chi mi può biasimare per l'uso di un innocente passamontagna?!Inoltre la mia non era una lista esaustiva, ci sono pure gli occhialoni e i baffoni alla Grouch Marx, mi mandano in galera per quello?! (cylon)
      • Santo scrive:
        Re: Non usciamo più di casa...
        Ottimo, allora e' sufficiente proibire anche le chirurgie estetiche facciali, le parrucche e i baffi finti che questa malsana idea del controllo di massa potrebbe anche al limite funzionare ....S.

        spiacente ma nascondere il viso impedisce
        l'identificazione è non è consentito, anzi
        esplicitamente vietato dalla legge e questo ben
        prima che la convivenza con i mulsulmani ponesse
        il problema del burka
    • Anonimo scrive:
      Re: Non usciamo più di casa...
      - Scritto da: Santos-Dumont
      senza una calza da donna o un passamontagna in
      tasca!
      Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)mettiti il sacchetto del pane in testa
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: Non usciamo più di casa...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Santos-Dumont

        senza una calza da donna o un passamontagna in

        tasca!

        Sarà il nostro PGP "visuale". (cylon)

        mettiti il sacchetto del pane in testaNo, quello mi serve per la "baguette" (cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non usciamo più di casa...
      Personalmente quando posso, di notte e non mi vede nessuno, alle telecamere non nascondo il volto ma mostro anche il culo, invitandoli (anche se non mi sentono) a darmici un sacrosanto bel bacione...Ma chissà chi è che si vede le registrazioni?
  • Anonimo scrive:
    Sono ONESTO...e ESIBIZIONISTA
    Voglio le CAM fin dentro i cessi......ovviamente non per farmi guardare il bucio di cuxo, ma per il medico in modo che mi tenga d' occhio le emorroidi.
    • eg scrive:
      Re: Sono ONESTO...e ESIBIZIONISTA
      - Scritto da: Anonimo
      Voglio le CAM fin dentro i cessi......ovviamente
      non per farmi guardare il bucio di cuxo, ma per
      il medico in modo che mi tenga d' occhio le
      emorroidi.(rotfl) (rotfl) (rotfl)
    • partygiano scrive:
      Re: Sono ONESTO...e ESIBIZIONISTA

      Voglio le CAM fin dentro i cessi......ovviamente
      non per farmi guardare il bucio di cuxo, ma per
      il medico in modo che mi tenga d' occhio le
      emorroidi.vai su google e cerca: inurl:"ViewerFrame?Mode="ti ritroverai webcam da tutto il mondo (sopratutto Japan) anche di situazioni abbastanza "private".
  • Crazy scrive:
    Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
    CIAO A TUTTIDa anni lo sostengo, e continuero` a dirlo: in luogo pubblico, in quanto tale, non esiste Privacy, centinaia di persone ti vedono per la strada, ma non sanno se sei uno scippatore o un bandito, e quando scappi, nessuno ti ha visto, quindi, ben vengano le Telecamere.Io sono un cittadino Onesto, non sono un Criminale, io passeggio in mezzo a centinaia di altre persone tranquillamente, esse mi vedono, e cio` non mi arreca disturbo.Se io fossi un Criminale e combinassi qualcosa di illecito, tutte queste persone mi vedrebbero, ma probabilmente nessuna si impiccerebbe e direbbe che non ha visto nulla... scusate, io sono di Treviso: una notte, ad una Sagra, sono stati rubati 3 Scooter, era pieno di gente, nessuno si e` accorto che qualcuno stava sollevando quegli Scooter e li caricava su qualcosa?Se a quell'epoca ci fossero state le Telecamere, non solo avremmo un volto dei malviventi, ma anche la Targa del Veicolo su cio sono stati caricati i mezzi rubati.Ecco che quindi, io mi dichiaro a totale favore delle Telecamere nei luoghi pubblici, anzi, vi diro` di piu`, dopo la dimostrazione di Efficienza che hanno dato a Londra, ritengo che sarebbe il caso di aumentarne la quantita` anche in italia, creare una rete fittissima che assicuri di arrivare a vedere ogni angolo dei luoghi pubblici, scovando l'eventuale bandito che stava nascosto dietro l'Angolo, o scoprendo il volto di chi ha fatto quell'atto vandalico, o magari leggendo la Targa del mezzo utilizzato in quel Crimine... insomma, io che sono Onesto e non ho nulla da nascondere, lunica cosa che ho da dire e` che le Telecamere mi fanno stare pi`u tranquillo.Se il garante della Privacy, invece che occuparsi di queste faccende di finta Privacy facendo tanto clamore, si occupasse invece di quella violazione di Privacy che stiamo subendo con la Data Retention di tutte le Telefonate, E-MAIL, SMS, Connessioni a Siti Internet, ne sarei molto piu` ocntento, perche` se sono al Telefono, li` ho diritto a tutta la Privacy del mondo tra me e la persona che si trova all'altro capo del filo e se sono a casa che navigo in internet, quello che mi vado a vedere sono affaracci miei, e` casa mia, e li` merito di avere la Privacy, ma in luogo pubblico, e` bene che i malviventi sappiano che non saranno ignorati, ma visti e registrati, e possibilmente anche mglio di quanto facciano a londra.DISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      mmmmhhh... e perchè mai le tue telefonate dovrebbero essere private? hai qualcosa da nascondere, quindi... se tu fossi veramente onesto non ti faresti problemi, chi non ha nulla da nascondere non ha nulla da temere.... dopotutto la quantitò di reati che si possono compiere via telefono è enorme...per non parlare di internet... ti dai da fare su siti porno, quindi.... scarichi mp3... anche qui se tu non avessi nulla da nascondere non avresti problemi... tra l'altro perchè mai lo spazio fisico fuori di casa tua dovrebbe essere tutto pubblico e internet no? chi l'ha detto? Anche internet è un grande veicolo di criminalità di varia natura, dall'mp3 al terrorismo... non penserai che Osama e i suoi luogotenenti si incontrino in piazza a Treviso, no?La cosa che mi infastidisce della gente come te sono queste strane dissociazioni. Sai cosa penso leggendo il tuo post? Ecco uno che siccome non ruba motorini e ha un motorino vuole le telecamere, ma siccome ruba mp3 e non fa il musicista di mestiere vuole la privacy in internet...E poi penso anche: chissà se ci arrivano a capire che lo strumento è neutro ma il fine non sempre? Chi controlla per quale ragioni vengono usate le videocamere?E chi sa come potranno essere usate in futuro? Supponi che le videocamere fossero un invenzione del 1920 e che nel 1940 tutta l'europa ne fosse disseminata. Te lo immagini uno strumento del genere nelle mani sbagliate di, putacaso, un esercito di occupazione nazista? Anche loro ti avrebbero detto chi non ha nulla da nascondere non ha nulla da temere...Chissà, magari tu appartieni alla categoria di quelli che non avrebbero mai nulla da nascondere nemmeno sotto un'occupazione nazista... c'erano anche quelli. Poi invece c'era gente che nascondeva famiglie di ebrei in casa a rischio della sua vita....
      • Crazy scrive:
        Mi spiace deluderti
        - Scritto da: Anonimo
        mmmmhhh... e perchè mai le tue telefonate
        dovrebbero essere private? hai qualcosa da
        nascondere, quindi... se tu fossi veramente
        onesto non ti faresti problemi, chi non ha nulla
        da nascondere non ha nulla da temere....
        dopotutto la quantitò di reati che si possono
        compiere via telefono è enorme...
        per non parlare di internet... ti dai da fare su
        siti porno, quindi.... scarichi mp3... anche qui
        se tu non avessi nulla da nascondere non avresti
        problemi... tra l'altro perchè mai lo spazio
        fisico fuori di casa tua dovrebbe essere tutto
        pubblico e internet no? chi l'ha detto? Anche
        internet è un grande veicolo di criminalità di
        varia natura, dall'mp3 al terrorismo... non
        penserai che Osama e i suoi luogotenenti si
        incontrino in piazza a Treviso, no?
        La cosa che mi infastidisce della gente come te
        sono queste strane dissociazioni. Sai cosa penso
        leggendo il tuo post? Ecco uno che siccome non
        ruba motorini e ha un motorino vuole le
        telecamere, ma siccome ruba mp3 e non fa il
        musicista di mestiere vuole la privacy in
        internet...
        E poi penso anche: chissà se ci arrivano a capire
        che lo strumento è neutro ma il fine non sempre?
        Chi controlla per quale ragioni vengono usate le
        videocamere?
        E chi sa come potranno essere usate in futuro?
        Supponi che le videocamere fossero un invenzione
        del 1920 e che nel 1940 tutta l'europa ne fosse
        disseminata. Te lo immagini uno strumento del
        genere nelle mani sbagliate di, putacaso, un
        esercito di occupazione nazista? Anche loro ti
        avrebbero detto chi non ha nulla da nascondere
        non ha nulla da temere...
        Chissà, magari tu appartieni alla categoria di
        quelli che non avrebbero mai nulla da nascondere
        nemmeno sotto un'occupazione nazista... c'erano
        anche quelli. Poi invece c'era gente che
        nascondeva famiglie di ebrei in casa a rischio
        della sua vita....Scusa, ma guarda, in se non ho nulla da nascondere nemmeno via telematica, anzi, penso di essere uno dei pochi iscritti a questa Community ad avere tutto il Software completamente originale e completo di licenze, ovviamente Microsoft.Allo stesso modo, pero`, sono un attivista Anti-Palladium, infatti questi saranno gli ultimi Software Microsoft che utilizzero`, in particolare mi riferisco a Windows XP.Ebbene, quando metto i miei Post Anti-Palladium in giro per la rete, preferirei rimanere totalmente nascosto, essi non sono contro la Legge, sto semplicemente esprimento il mio pensiero e cio` e` tutelato dalla Legge, ma da fastidio a grosse aziende che denaro ne hanno tanto, e la storia purtroppo insegna che con il denaro, si compera pure la CostituzioneComunque, a parte quello, il bello di Internet e` che si puo` usufruire dell'anonimato grazie ad un Nick, io me ne sto dentro casa davanti al mio bel Computer e faccio un po' quello che voglio, e perche` no, magari mi guardo pure il pornazzo, che me frega, e` il bello di essere a casa da soli.Lo stesso vale per i Telefoni, se io per telefono ho bosogno di comunicare una Password a qualcuno a cui serve, voglio dirla a lui e non agli addetti dell'ascolto telefonico...Al telefono, sono sempre in privato, in piazza, sono in pubblico
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi spiace deluderti
          - Scritto da: Crazy8 < ---- CUT ---- 8 Comunque, a parte quello, il bello di Internet e`
          che si puo` usufruire dell'anonimato grazie ad un
          Nick, io me ne sto dentro casa davanti al mio bel
          Computer e faccio un po' quello che voglio, e
          perche` no, magari mi guardo pure il pornazzo,
          che me frega, e` il bello di essere a casa da
          soli.Guarda che se cerchi l'anonimato, internet è proprio il posto più sbagliato che possa esserci. Puoi usare tutti i nick che vuoi, ma se navighi da casa è un attimo risalire all'intestatario del contratto di navigazione. Non mi si venga a parlare di anonimato su internet che è la più grossa bufala che esista. A meno che tu non sia un hacker smanettone, ma allora tanto onesto non lo sei...
          Lo stesso vale per i Telefoni, se io per telefono
          ho bosogno di comunicare una Password a qualcuno
          a cui serve, voglio dirla a lui e non agli
          addetti dell'ascolto telefonico...
          Al telefono, sono sempre in privato, in piazza,
          sono in pubblicoIdem con patate. Se Provenzano comunica con i suoi scagnozzi con i bigliettini un motivo ci sarà... Renditi conto che la privacy non esiste, soprattutto in ambito tecnologico....Max
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi spiace deluderti
            - Scritto da: Anonimo
            A meno che tu non sia
            un hacker smanettone, ma allora tanto onesto non
            lo sei...
            Una deduzione che non fa una grinza, a quanto pare :
          • sroig scrive:
            Re: Mi spiace deluderti
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            A meno che tu non sia

            un hacker smanettone, ma allora tanto onesto non

            lo sei...



            Una deduzione che non fa una grinza, a quanto
            pare
            :mi associo, e mi complimento per la sobrietà del commento, a me ne erano venuti di più coloriti :
      • Anonimo scrive:
        FINALMENTE UN POST INTELLIGENTE
        - Scritto da: Anonimo
        mmmmhhh... e perchè mai le tue telefonate
        dovrebbero essere private? hai qualcosa da
        nascondere, quindi... se tu fossi veramente
        onesto non ti faresti problemi, chi non ha nulla
        da nascondere non ha nulla da temere....
        dopotutto la quantitò di reati che si possono
        compiere via telefono è enorme...
        per non parlare di internet... ti dai da fare su
        siti porno, quindi.... scarichi mp3... anche qui
        se tu non avessi nulla da nascondere non avresti
        problemi... tra l'altro perchè mai lo spazio
        fisico fuori di casa tua dovrebbe essere tutto
        pubblico e internet no? chi l'ha detto? Anche
        internet è un grande veicolo di criminalità di
        varia natura, dall'mp3 al terrorismo... non
        penserai che Osama e i suoi luogotenenti si
        incontrino in piazza a Treviso, no?
        La cosa che mi infastidisce della gente come te
        sono queste strane dissociazioni. Sai cosa penso
        leggendo il tuo post? Ecco uno che siccome non
        ruba motorini e ha un motorino vuole le
        telecamere, ma siccome ruba mp3 e non fa il
        musicista di mestiere vuole la privacy in
        internet...
        E poi penso anche: chissà se ci arrivano a capire
        che lo strumento è neutro ma il fine non sempre?
        Chi controlla per quale ragioni vengono usate le
        videocamere?
        E chi sa come potranno essere usate in futuro?
        Supponi che le videocamere fossero un invenzione
        del 1920 e che nel 1940 tutta l'europa ne fosse
        disseminata. Te lo immagini uno strumento del
        genere nelle mani sbagliate di, putacaso, un
        esercito di occupazione nazista? Anche loro ti
        avrebbero detto chi non ha nulla da nascondere
        non ha nulla da temere...
        Chissà, magari tu appartieni alla categoria di
        quelli che non avrebbero mai nulla da nascondere
        nemmeno sotto un'occupazione nazista... c'erano
        anche quelli. Poi invece c'era gente che
        nascondeva famiglie di ebrei in casa a rischio
        della sua vita....STRAQUOTO!!!clap clap clap
      • NSA scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        - Scritto da: Anonimo
        mmmmhhh... e perchè mai le tue telefonate
        dovrebbero essere private? hai qualcosa da
        nascondere, quindi... se tu fossi veramente
        onesto non ti faresti problemi, chi non ha nulla
        da nascondere non ha nulla da temere....
        dopotutto la quantitò di reati che si possono
        compiere via telefono è enorme...
        per non parlare di internet... ti dai da fare su
        siti porno, quindi.... scarichi mp3... anche qui
        se tu non avessi nulla da nascondere non avresti
        problemi... tra l'altro perchè mai lo spazio
        fisico fuori di casa tua dovrebbe essere tutto
        pubblico e internet no? chi l'ha detto? Anche
        internet è un grande veicolo di criminalità di
        varia natura, dall'mp3 al terrorismo... non
        penserai che Osama e i suoi luogotenenti si
        incontrino in piazza a Treviso, no?
        La cosa che mi infastidisce della gente come te
        sono queste strane dissociazioni. Sai cosa penso
        leggendo il tuo post? Ecco uno che siccome non
        ruba motorini e ha un motorino vuole le
        telecamere, ma siccome ruba mp3 e non fa il
        musicista di mestiere vuole la privacy in
        internet...
        E poi penso anche: chissà se ci arrivano a capire
        che lo strumento è neutro ma il fine non sempre?
        Chi controlla per quale ragioni vengono usate le
        videocamere?
        E chi sa come potranno essere usate in futuro?
        Supponi che le videocamere fossero un invenzione
        del 1920 e che nel 1940 tutta l'europa ne fosse
        disseminata. Te lo immagini uno strumento del
        genere nelle mani sbagliate di, putacaso, un
        esercito di occupazione nazista? Anche loro ti
        avrebbero detto chi non ha nulla da nascondere
        non ha nulla da temere...
        Chissà, magari tu appartieni alla categoria di
        quelli che non avrebbero mai nulla da nascondere
        nemmeno sotto un'occupazione nazista... c'erano
        anche quelli. Poi invece c'era gente che
        nascondeva famiglie di ebrei in casa a rischio
        della sua vita....clapclapclap...quoto.
    • EzRider scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      Condivido in pieno, una CAM che registra e memorizza per un periodo "sufficiente" (credo che il Garante abbia già una direttiva a riguardo) ad eventuali indagini su reati commessi non mi disturba, anzi penso sia utile.Ultimo esempio è quello che è successo a Firenze l'altra notte quando un deficente ha spezzazo la mano alla statua di Nettuno, purtroppo la CAM non è servita ad evitare lo scempio...ma almeno l'hanno beccato sta bestia.Altra cosa è una CAM che legge i numeri di targa e li memorizza in un database, in questo caso la differenza è abissale, dal controllo di zone urbane con persone anonime (fino alla eventuale indagine) si passa all'identificazione sistematica di tutti i passanti rendendo possibile "tracciare" un individuo, in pratica si passa dal controllo del luogo al controllo (anche) dell'individuo.....e la cosa non mi aggrada.....Ez
      • Crazy scrive:
        HAI RAGIONE
        - Scritto da: EzRider
        Condivido in pieno, una CAM che registra e
        memorizza per un periodo "sufficiente" (credo che
        il Garante abbia già una direttiva a riguardo) ad
        eventuali indagini su reati commessi non mi
        disturba, anzi penso sia utile.

        Ultimo esempio è quello che è successo a Firenze
        l'altra notte quando un deficente ha spezzazo la
        mano alla statua di Nettuno, purtroppo la CAM non
        è servita ad evitare lo scempio...ma almeno
        l'hanno beccato sta bestia.

        Altra cosa è una CAM che legge i numeri di targa
        e li memorizza in un database, in questo caso la
        differenza è abissale, dal controllo di zone
        urbane con persone anonime (fino alla eventuale
        indagine) si passa all'identificazione
        sistematica di tutti i passanti rendendo
        possibile "tracciare" un individuo, in pratica si
        passa dal controllo del luogo al controllo
        (anche) dell'individuo.....e la cosa non mi
        aggrada.....

        EzBeh, si, su questo hai ragione, nemmeno a me va che il Computer riconosca visi e targhe, ma che vengano registrati in un Filmato che nel giro di... che ne so, 96 ore viene automaticamente sovrascritto dal Computer con il nuovo Video mi va bene.In fin dei conti, se succede un reato, spero che in meno di 96 ore si vadano a reperire le copie dei Video, se non e` successo nessun misfatto, il Video viene cancellato e morta la`.Riconoscimenti di Visi e Targhe, hai ragione, non vanno neanche a me, specialmented dopo che in Francia hanno ideato il trapianto di faccia... mi rapiscono e mi mettono il viso di Bin Laden e Bin Laden si becca wuello mio o addirittura di qualcun altro e appena mi risveglio dall'annestesia, mi ritrovo in un carcere perche` una telecamera ha identificato il Viso di un Terrorista...Meglio di no, meglio tante tante telecamere normali, ma tante tante
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      Salve,Vorrei che queste telecamere, in mancanza di terroristi, scippatori, rapinatori od altro, si rendessero utili rilevando ogni infrazione al codice della strada ... autoveicoli in doppia fila, mancato rispetto di distanze di sicurezza, sorpassi in curva, divieti di sosta, guida pericolosa, etc.etc.etc. ... e multe a valanga.Se così fosse, chissà quanti sarebbero gli ONESTI pronti a bruciare le telecamere !Saluti,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        - Scritto da: Anonimo
        Salve,

        Vorrei che queste telecamere, in mancanza di
        terroristi, scippatori, rapinatori od altro, si
        rendessero utili rilevando ogni infrazione al
        codice della strada ... autoveicoli in doppia
        fila, mancato rispetto di distanze di sicurezza,
        sorpassi in curva, divieti di sosta, guida
        pericolosa, etc.etc.etc. ... e multe a valanga.

        Se così fosse, chissà quanti sarebbero gli ONESTI
        pronti a bruciare le telecamere !
        Beh, se c'è un vigile che controlla tramite la telecamera, perché no?Discorso diverso sarebbe quello di un sistema computerizzato che si preoccupa di fare multe in automatico. Anche crazy ha detto che non sarebbe favorevole a tale idea. Quindi telecamere sì, purché ci sia una persona (autorizzata) a controllare le immagini,
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Salve,



          Vorrei che queste telecamere, in mancanza di

          terroristi, scippatori, rapinatori od altro, si

          rendessero utili rilevando ogni infrazione al

          codice della strada ... autoveicoli in doppia

          fila, mancato rispetto di distanze di sicurezza,

          sorpassi in curva, divieti di sosta, guida

          pericolosa, etc.etc.etc. ... e multe a valanga.



          Se così fosse, chissà quanti sarebbero gli
          ONESTI

          pronti a bruciare le telecamere !



          Beh, se c'è un vigile che controlla tramite la
          telecamera, perché no?
          Discorso diverso sarebbe quello di un sistema
          computerizzato che si preoccupa di fare multe in
          automatico. Anche crazy ha detto che non sarebbe
          favorevole a tale idea. Quindi telecamere sì,
          purché ci sia una persona (autorizzata) a
          controllare le immagini,si magari un polizziotto corrotto che si diverte a incassare bustarelle ...o a ricattarti perche' ti ha beccato a pomiciare con l'amante in centro ,invece di stare al lavoro come hai detto a tua moglie ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          No, e perchè ? L'importante è che l'infrazione non venga commessa. Che importa chi controlla ?
          • NSA scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            Io devo avere il diritto a commettere l'infrazione, non posso essere controllato ogni spostasmento, è pura follia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      sarai anche onesto e ne puoi anche andare fiero (ed io che mi fido, contento di averne trovato uno che almeno non mi frega) ma dovresti anche essere consapevole che essere onesto NON PAGA, NON HA MAI PAGATO e TANTOMENO MAI PAGHERA'.Dalle foto delle CAM di Londra che hanno incastrato gli attentatori, nutro dei forti dubbi, non so te ma vedere quattro figure che si aggirano in metropolitana - ossia le fogne dove navigano gli umani - e trovare quelle 4 immagini dove in un posto che dovrebbe essere super affollato, ne hanno ricavato 4 e ripeto 4 persone senza che queste abbiano nessuno intorno in un orario di punta, io lo ritengo praticamente impossibile da realizzarsi, sai una sarebbe stata anche plausibile, ma tutte e quattro no. A questo punto voglio immettere in te il dubbio che vedendo quelle immagini è a me venuto, ossia: è possibile che nelle registrazioni delle CAM si siano estrabolati 4 tizi aventi pelle scura magari con l'aggravio di essere anche mussulmani, ai quali addossare colpevolezze fatte da altri? in fondo se ci pensi non sarebbe cosi strano, non sarebbe la prima e ne l'ultima volta in cui innocenti fanno la pecora perchè il lupo ha fame, l'uccisione del brasiliano conferma ulteriormente la mia teoria.Sarà cho io ho qualche annetto e ne ho lette, viste e sentite raccontare di tutti i colori che la mia innocenza ed onestà sono cadute lasciando posto al dubbio ed alla incertezza, tanto da non fidarmi più di niente e di vivere sempre sul chi va la, perchè un giorno potrebbe capitare a me di passare vicino al lupo e divenire io stesso pecora, perchè in quel momento serve una pecora e la mia onesta fatta bandiera per una vita non è servita ad un bel niente. Medita, ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        - Scritto da: Anonimo[...]
        perchè un giorno potrebbe capitare a me di
        passare vicino al lupo e divenire io stesso
        pecora, perchè in quel momento serve una pecora e
        la mia onesta fatta bandiera per una vita non è
        servita ad un bel niente. Medita, ciao.Quoto tutto, ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM

        sarai anche onesto e ne puoi anche andare fiero
        (ed io che mi fido, contento di averne trovato
        uno che almeno non mi frega) ma dovresti anche
        essere consapevole che essere onesto NON PAGA,
        NON HA MAI PAGATO e TANTOMENO MAI PAGHERA'.Pazienza, intanto la coscienza è a posto............
        Dalle foto delle CAM di Londra che hanno
        incastrato gli attentatori, nutro dei forti
        dubbi, non so te ma vedere quattro figure che si
        aggirano in metropolitana - ossia le fogne dove
        navigano gli umani - e trovare quelle 4 immagini
        dove in un posto che dovrebbe essere super
        affollato, ne hanno ricavato 4 e ripeto 4 persone
        senza che queste abbiano nessuno intorno in un
        orario di punta, io lo ritengo praticamente
        impossibile da realizzarsi, E' evidente che non sai cosa è successo; le telecamere hanno ripreso anche ALTRE persone (in due casi - negli altri due i ricercati erano effettivamente soli; quello che si vede correre nel corridoio e quello vicino al muro con quella macchinetta bianca), ma le ALTRE persone sono state CANCELLATE dalle foto mostrate al pubblico perchè non avevano nulla a che fare con gli attentati. Sostanzialmente le telecamere fanno una SERIE di fotografie tutte sovrapposte una all'altra per ogni rilevamento biometrico (cioè per ogni persona che entra nel loro raggio d'azione), un po' come i layers di Photoshop. In caso di necessità puoi brushare via tutti i dettagli che non ti interessano - utile anche per verificare ad esempio se la persona in questione portava una borsa oppure no. Semplice, no?
    • swamiji65 scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      Incredibile!Difendere la privacy alcune volte non e' solo questione di principio, ma anche di necessita'.Esistono persone piu' che oneste, che non fanno nulla di male, ma che invece si impegnano per difendere diritti umani, liberta' e giustizia e che sarebbe opportuno che agiscano e si muovano in completo anonimato.Un po' come te che dici:
      Ebbene, quando metto i miei Post Anti-Palladium in
      giro per la rete, preferirei rimanere totalmente
      nascosto, essi non sono contro la Legge, sto
      semplicemente esprimento il mio pensiero e cio` e`
      tutelato dalla Legge, ma da fastidio a grosse aziende
      che denaro ne hanno tanto, e la storia purtroppo
      insegna che con il denaro, si compera pure la
      CostituzionePer qualcuno e' dunque importante che non ci siano telecamere in giro e non perche' siano disoneste.swamiji65
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        Col terrorismo la privacy è morta!!!è inutile girarci in torno!!!per colpa del terrorismo le cuture democratiche,stanno divenendo dei GRANDE FRATELLO,non ci si può far nulla.Meglio le telecamere se servono per prevenire gli attentati o individuare i colpevoli
        • Riot scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          - Scritto da: Anonimo
          Col terrorismo la privacy è morta!!!è inutile
          girarci in torno!!!per colpa del terrorismo le
          cuture democratiche,stanno divenendo dei GRANDE
          FRATELLO,non ci si può far nulla.Meglio le
          telecamere se
          servono per prevenire gli attentati o individuare
          i colpevoliCerto che per i governi libertici è proprio utile il terrorismo.Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM

            Certo che per i governi libertici è proprio utile
            il terrorismo.
            Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo...verissimo, vedi in Spagna cosa è successo l'anno scorso.La sinistra dava già le elezioni per una ennesima sconfitta....BOOM!!!Ribaltate le previsioni di voto in 24 ore... chi ci ha guadagnato?A pensare male si commette peccato... però ci si indovina..sempre!Quando ci sono questi avvenimenti bisogna sempre guardare verso chi si ha guadagnato per cercare il colpevole.Ora... non so giudicare l' attentato di Londra. Ma aspettiamo... la verità salterà a galla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: Anonimo
            verissimo, vedi in Spagna cosa è successo l'anno
            scorso.
            La sinistra dava già le elezioni per una ennesima
            sconfitta.

            ...BOOM!!!

            Ribaltate le previsioni di voto in 24 ore... chi
            ci ha guadagnato?

            A pensare male si commette peccato... però ci si
            indovina..sempre!
            Quando ci sono questi avvenimenti bisogna sempre
            guardare verso chi si ha guadagnato per cercare
            il colpevole.

            Ora... non so giudicare l' attentato di Londra.
            Ma aspettiamo... la verità salterà a galla.Solidarietà agli amici spagnoli... non siamo tutti come questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM

        Esistono persone piu' che oneste, che non fanno
        nulla di male, ma che invece si impegnano per
        difendere diritti umani, liberta' e giustizia e
        che sarebbe opportuno che agiscano e si muovano
        in completo anonimato.Scusa ma non capisco... se sono oneste=non hanno nulla da nascondere;se fanno del bene (benefattori)=che necessità c'è di nascondersi e non dirmi che se salvi una vecchietta da uno scippatore un trafiletto con solo le tue iniziali non ti farebbe piacere vederlo pubblicato sul giornale :-)C'è sempre un grande manovratore "cattivo" che spia e ammazza i buoni? Mah....Salutoni. Isy
        • swamiji65 scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          - Scritto da: Anonimo
          C'è sempre un grande manovratore "cattivo" che
          spia e ammazza i buoni? Mah....

          Salutoni. Isywww.amnesty.it... voglio dire:se fosse come dici tu un'associazione come Amnesty sarebbe inutile, eppure c'e'!Quindi esiste anche un manovratore cattivo che spia ed uccide i buoni!Anche in Italia vedi:Ustica con tutte le morti sospette che si sono susseguiteLa Stazione di Bologna con tutti i depistaggi compiuti anche dai nostri servizi segreti.Italicus, Piazza fontana ecc.insomma io saro' pure paranoico, ma c'e' ancora chi crede alle favole, a me le favole piacciono molto, ma non per questo ci credo.swamiji65
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: swamiji65
            - Scritto da: Anonimo


            C'è sempre un grande manovratore "cattivo" che

            spia e ammazza i buoni? Mah....



            www.amnesty.it

            ... voglio dire:
            se fosse come dici tu un'associazione come
            Amnesty sarebbe inutile, eppure c'e'!
            Quindi esiste anche un manovratore cattivo che
            spia ed uccide i buoni!
            swamiji65Scusami se ti quoto in parte... io voglio capire!Siamo ad un punto fermo. Ci vuole una privacy e anonimato per i buoni e nessuna privacy per i cattivi? Chi riesce a garantire ciò? Io non metto in dubbio il lavoro dei buoni mentre critico il lavoro dei "cattivi" che casualmente molte volte hanno una marcia in più rispetto ai buoni. Iniziamo a controllare indistintamente tutti... da li vediamo i buoni e cattivi. L'importante è sapere chi utilizza i dati e quale uso ne fa se è un buono o un cattivo. Bye. Isy
          • gerry scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: Anonimo
            Scusami se ti quoto in parte... io voglio capire!

            Siamo ad un punto fermo. Ci vuole una privacy e
            anonimato per i buoni e nessuna privacy per i
            cattivi? Il problema è definire i buoni ed i cattivi. Hai presente il nostro capo dello stato? Ciampi era un partigiano, gli toccò scappare dai rastrellamenti tedeschi. Era un cattivo. Oppure era un'eroe?E' vero che i tempi non più questi, che adesso viviamo un bell'idillio di pace e democrazia. Tuttavia questi sono strumenti potenti, se dovessero finire in mano sbagliate chi avrà la forza di combatterli?
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: gerry

            Il problema è definire i buoni ed i cattivi.
            Ok... bene. Siamo d'accordo. Secondo te le forze di polizia sono buone o cattive. Se sei in uno stato di diritto e vige la democrazia sono buone se sei in uno stato militare o rivoluzionario sono cattive, probabilmente.
            E' vero che i tempi non più questi, che adesso
            viviamo un bell'idillio di pace e democrazia.
            Tuttavia questi sono strumenti potenti, se
            dovessero finire in mano sbagliate chi avrà la
            forza di combatterli?Non viviamo in un bell'idillio di pace se no non staremo qui a parlare di deficienti che non hanno un c***o da fare che rubare motorini, incendiare macchine, violentare le donne, ecc...Democratico lo Stato lo è perchè ci permette di parlare liberamente, + o -, senza che ci venga a picchiare in casa o metterci in prigione. Libertà di parola e di pensiero al momento esistono ancora.Comunque visibili o invisibili le telecamere nei luoghi pubblici ci dovrebbero essere... per me è un modo virtuale di sentirsi più sicuri. Per me "attenti al cane" non fa più paura... ma "ho una telecamera puntata su di te e non sai dove l'ho nascosta"... penso che dia un senso di inquietudine a chi vuole commettere qualcosa di illegale.Bye. Isy
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: Anonimo
            Democratico lo Stato lo è perchè ci permette di
            parlare liberamente, + o -, senza che ci venga a
            picchiare in casa o metterci in prigione.Allora è Democratico + o -.
          • swamiji65 scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM

            Iniziamo a controllare indistintamente tutti...
            da li vediamo i buoni e cattivi. L'importante è
            sapere chi utilizza i dati e quale uso ne fa se è
            un buono o un cattivo.
            Il problema e' soprattutto questo, chi installa le telecamere ed usa le registrazioni non e' detto che sia "il buono". Tra l'altro a qualcuno puo' fare anche comodo il terrorismo per avere "poteri speciali", aumentare i "controlli" e giustificare "mezzi" e "decisioni".Allora, io dico, e' meglio rispettare la privacy di tutti, fino a prova contaria siamo tutti innocenti!ciaoSwamiji65
    • The_GEZ scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      Ciao Crazy !
      strada, ma non sanno se sei uno scippatore o un
      bandito, e quando scappi, nessuno ti ha visto,[...]
      Treviso: una notte, ad una Sagra, sono stati
      rubati 3 Scooter, era pieno di gente, nessuno si
      e` accorto che qualcuno stava sollevando quegli
      Scooter e li caricava su qualcosa?Ok, ti do ragione ma allora ... perchè nasconderle ? Voglio dire se devono essere un deterrente sarebbe bello che fossero grosse e ben visibili, voglio dire, se a quella Sagra le telecamere fossero state visibili e ci fossero stati dei GROSSI cartelli che avvisavano del fatto che l' aere era videosorvegliata forse quei motorini non sarebbero stati rubati.Un pò come gli autovelox nascosti, a cosa servono ? A nulla solo a darti la multa ma intanto sei passato velocemente su un tratto di strada pericoloso mettendo a rischi la tua vita ma soprattutto quella degli altri, non sarebbe megli fare postazioni ben visibili ? MAgari si daranno meno multe ma la gente passerebbe più lentamente.==================================Modificato dall'autore il 05/08/2005 8.48.44
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM

        Un pò come gli autovelox nascosti, a cosa servono
        ? A nulla solo a darti la multa ma intanto sei
        passato velocemente su un tratto di strada
        pericoloso mettendo a rischi la tua vita ma
        soprattutto quella degli altri, non sarebbe megli
        fare postazioni ben visibili ? MAgari si daranno
        meno multe ma la gente passerebbe più lentamente.Concordo con te... educare invece di reprimere.Vi siete mai chiesti come mai sono spariti i nomi degli scippatori sui giornali o le foto dei vandali o dei rapinatori? Perchè non posso sapere se il mio vicino di casa è un maniaco sessuale o se uno spacciatore?Purtroppo la Privacy tutela anche i criminali.Salutoni. Isy
        • The_GEZ scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          Ciao Anonimo !
          Purtroppo la Privacy tutela anche i criminali.Due torti non fanno una ragione.Un crminale deve essere persguito e e puntito dall Forze Dell' ordine e dalla magistrtura, la gogna sulla pubblica piazza è sempre da evitare.Immgina di leggere sul giornale che TU (semplice omonimia) sei un manico sessuale, certo ci sarebbero smentite e quant' altro ... ma ormai sei segnato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM

            Immgina di leggere sul giornale che TU (semplice
            omonimia) sei un manico sessuale, certo ci
            sarebbero smentite e quant' altro ... ma ormai
            sei segnato.Ok... passiamo l'omonimia... giusto Mario Rossi ne è un esempio, ma la foto? Se sei veramente colpevole di qualcosa sui giornali e alla televisione devo vedere la tua faccia non la faccia dei poliziotti o dei carabinieri che ti arrestano.Saluti. Isy
          • The_GEZ scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            Ciao Anonimo !
            Ok... passiamo l'omonimia... giusto Mario Rossi
            ne è un esempio, ma la foto? Ah, tu ci metteresti anche la foto.Comuhnque la foto sarebbe la tua, dato che sarebbe una foto di ... Mario Rossi. (danno ^ 2)
            Se sei veramente colpevole di qualcosa sui
            giornali e alla televisione devo vedere la tua
            faccia non la faccia dei poliziotti o dei
            carabinieri che ti arrestano.Qundo ti arrestano non sta scritto da nessuna parte che tu sia colpevole, semmai dopo la condanna.E comunque tornando al caso qui sopra i poliziotti verrebbero a casa TUA (Mario Rossi) e ti arresterebbero il il modo vedrebbe la tua faccia alla TV mentre vieni arrestato. (danno ^ 3)
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            Scusami io non mai parlato di quando ti arrestano... io parlo se sei colpevolemi autoquoto:

            Se sei veramente colpevole di qualcosa sui

            giornali e alla televisione devo vedere la tua

            faccia non la faccia dei poliziotti o dei

            carabinieri che ti arrestano.Ciao. Isy
          • The_GEZ scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            Ciao Anonimo !
            Scusami io non mai parlato di quando ti
            arrestano... io parlo se sei colpevoleOk, elimina l' ultima prte della mia risposta.Ma questo non risolve il problema.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          - Scritto da: Anonimo
          Perchè non posso sapere
          se il mio vicino di casa è un maniaco sessuale o
          se uno spacciatore?Perche' se e' li' significa che e' gia' uscito dal carcere e per quanto ti deve riguardare e' una persona come qualunque altra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        - Scritto da: The_GEZ

        Un pò come gli autovelox nascosti, a cosa servono
        ? A nulla solo a darti la multa ma intanto sei
        passato velocemente su un tratto di strada
        pericoloso mettendo a rischi la tua vita ma
        soprattutto quella degli altri, non sarebbe megli
        fare postazioni ben visibili ? MAgari si daranno
        meno multe ma la gente passerebbe più lentamente.
        Servono appunto a raccattare soldi...Chi li piazza fa a gara con i colleghi a fare piu' verbali.Si dispiacciono quando fanno un basso numero di fotografie o quando hanno immagini che non riescono ad utilizzare per multare.La maggior parte degli addetti non pensa, vedendo l'immagine di un'auto a 200 all'ora, guarda che criminale, potrebbe far male a qualcuno...No, pensano: eccone un'altro da inchiappettare.Fidati, ho un parente in divisa...E, per questo, non ci parliamo da anni.ciao
      • pippo75 scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM


        Ok, ti do ragione ma allora ... perchè
        nasconderle ? se sai dove sono sai anche come evitarle, invece non sapendo dove le hanno messe sei sempre con la domanda: ma qui mi vedono oppure no e quindi non vai in giro a fare danni.Speriamo che servano.
        Un pò come gli autovelox nascosti, a cosa servono
        ? A nulla solo a darti la multa ma intanto sei
        passato velocemente su un tratto di strada
        pericoloso mettendo a rischi la tua vita ma
        soprattutto quella degli altri, non sarebbe megli
        fare postazioni ben visibili ? MAgari si daranno
        meno multe ma la gente passerebbe più lentamente.se sai dove e' l'autovelox, in quel tratto rallenti e poi riaccelleri.Se invece si facesse la legge che le macchine devono andare entro certi limiti imposti di costruzione, gli incidenti sarebbero molto meno e i morti invece pure, pero' hanno altri interessi.......


        ==================================
        Modificato dall'autore il 05/08/2005 8.48.44
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          Probabilmente non vivi in Provincia di Milano e non vai a lavorare a Milano città con i mezzi.Altrimenti la penseresti diversamente.A Milano, se non sai a memoria la segnaletica stradale ed i vari divieti (a volte su uno stesso palo ci sono 6 cartelli con altrettante scritte, con orari e limitazioni), devi scegliere se centrare una delle auto che ti sta intorno, uno dei pedoni che sta attraversando, la bicicletta sulla destra e/o il motorino a sinistra, oppure leggere tutti i cartelli e capire cosa fare.Se opti per la prima, stai tranquillo che prima o poi ti imbatti in una delle postazioni automatiche e ti prendi una multa anche se sei un tipo iper-attento.Io ho preso due multe nella mia venticinquennale vita di automobilista: una per disco orario scaduto, ed una per "Attraversamento di valico" il 14 Agosto di quattro anni fa in Piazza San Babila: stavo tentando di raggiungere l'abitazione di una mia amica che era appena andata ad abitare dall'altro lato, con la cartina sul volante e guardando a due all'ora i nomi delle vie. Se ci fosse stato un poliziotto, invece che prendere la multa probabilmente avrei potuto avere l'indicazione della strada per arrivarci velocemente. E se almeno la telecamera fosse stata segnalata, avrei evitato di finirci in mezzo. Invece me ne sono accorto perché, dopo aver attraversato la piazza mi chiedevo cosa fossero quei due tubi sospesi lassù in alto.Se percorressi la tangenziale di Milano sapresti che il limite di velocità è 90 all'ora, anche alle due di notte. Ora, se vai a 90 all'ora alle due di notte sulla tangenziale ovest sei un birillo per bocce da bowling: pericoloso per te e per gli altri.Allora mettiamoli gli autovelox, MA RENDIAMOLI BEN VISIBILI, così, quando tutti vanno a 90 all'ora ci posso andare anch'io, ed in sicurezza.Ora, se un autovelox nascosto mi mandasse la multa per aver percorso la tangenziale a 100 all'ora, invece di ringraziare, mi incazzerei come una iena. :-(In alcuni paesi della provincia, quando dalla statale entri nella cerchia urbana, trovi un cartello luminoso elettronico che dice:"Il limite è 50 km/h. La tua attuale velocità è XX Km/h". In alcuni casi poco dopo c'è anche l'autovelox segnalato, in altri no. Ma vedi che il 99% rallenta sempre e comunque...Segnala autovelox in una miriade di posti, e SEGNALALI BENE, poi al massimo ne metti veramente solo uno ogni cinque segnalati ed ogni tanto li fai girare. Scommettiamo che i 4 segnali che non fanno multe fanno rallentare come quello che le multe le fa veramente?Certo, tiri si pochi soldi, ma ne hai anche spesi pochi (un cartello costa meno di un autovelox), ma in compenso hai una marea di gente che rispetta i limiti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      Da anni lo sostengo, e continuero` a dirlo: in
      luogo pubblico, in quanto tale, non esiste
      Privacy, centinaia di persone ti vedono per la
      strada, ma non sanno se sei uno scippatore o un
      bandito, e quando scappi, nessuno ti ha visto,
      quindi, ben vengano le Telecamere.
      Io sono un cittadino Onesto, non sono un
      Criminale, io passeggio in mezzo a centinaia di
      altre persone tranquillamente, esse mi vedono, e
      cio` non mi arreca disturbo.
      Se io fossi un Criminale e combinassi qualcosa di
      illecito, tutte queste persone mi vedrebbero, ma
      probabilmente nessuna si impiccerebbe e direbbe
      che non ha visto nulla... scusate, io sono di
      Treviso: una notte, ad una Sagra, sono stati
      rubati 3 Scooter, era pieno di gente, nessuno si
      e` accorto che qualcuno stava sollevando quegli
      Scooter e li caricava su qualcosa?
      Se a quell'epoca ci fossero state le Telecamere,
      non solo avremmo un volto dei malviventi, ma
      anche la Targa del Veicolo su cio sono stati
      caricati i mezzi rubati.
      Ecco che quindi, io mi dichiaro a totale favore
      delle Telecamere nei luoghi pubblici, anzi, vi
      diro` di piu`, dopo la dimostrazione di
      Efficienza che hanno dato a Londra, ritengo che
      sarebbe il caso di aumentarne la quantita` anche
      in italia, creare una rete fittissima che
      assicuri di arrivare a vedere ogni angolo dei
      luoghi pubblici, scovando l'eventuale bandito che
      stava nascosto dietro l'Angolo, o scoprendo il
      volto di chi ha fatto quell'atto vandalico, o
      magari leggendo la Targa del mezzo utilizzato in
      quel Crimine... insomma, io che sono Onesto e non
      ho nulla da nascondere, lunica cosa che ho da
      dire e` che le Telecamere mi fanno stare pi`u
      tranquillo.
      Se il garante della Privacy, invece che occuparsi
      di queste faccende di finta Privacy facendo tanto
      clamore, si occupasse invece di quella violazione
      di Privacy che stiamo subendo con la Data
      Retention di tutte le Telefonate, E-MAIL, SMS,
      Connessioni a Siti Internet, ne sarei molto piu`
      ocntento, perche` se sono al Telefono, li` ho
      diritto a tutta la Privacy del mondo tra me e la
      persona che si trova all'altro capo del filo e se
      sono a casa che navigo in internet, quello che mi
      vado a vedere sono affaracci miei, e` casa mia, e
      li` merito di avere la Privacy, ma in luogo
      pubblico, e` bene che i malviventi sappiano che
      non saranno ignorati, ma visti e registrati, e
      possibilmente anche mglio di quanto facciano a
      londra.
      DISTINTI SALUTISono daccorfdo al cento per cento
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      da bravo, mettitene una nel culo e vattene a cagare.....
      • The_GEZ scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        Ciao Anonimo (Anonimo)Guarda che col le telecamere la vita per gli (anonimo) anonimi (anonimo) si farà dura, ed a quel punto che farai ?
        da bravo, mettitene una nel culo e vattene a
        cagare.....Ueilà ... studiato ad oxford eh ?Del tuo intervento apprezzo in particolar modo ... l' intelligenza ... la tua intendo.Stai tranquillo nessuno prestende che tu pensi prima di parlare, dato che anche se lo facesse tu non ne searesti in grado, ma tranquel, c'è chi pensa al posto tuo, tu non ti preoccupare.(troll)(troll2)(troll3)(troll4)(troll4)(troll3)(troll2)(troll)AH !Una cosa.Io Non sono assolutamente d' accordo con l' utore del messaggio che ha generato questa risposta, semplicemente non mi piace che si mandi a cagare la gente in questo modo.Solo questo.==================================Modificato dall'autore il 05/08/2005 10.43.27==================================Modificato dall'autore il 05/08/2005 10.43.53
    • castigo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI[cut]quoto solo questa perla tra le tante che hai scritto perchè è la dimostrazione lampante di quanta disinformazione ti abbiano propinato....
      Ecco che quindi, io mi dichiaro a totale favore
      delle Telecamere nei luoghi pubblici, anzi, vi
      diro` di piu`, dopo la dimostrazione di
      Efficienza che hanno dato a Londra, ritengo che
      sarebbe il caso di aumentarne la quantita` anche
      in italia, creare una rete fittissima che
      assicuri di arrivare a vedere ogni angolo dei
      luoghi pubblici, bene, proprio nella metro di londra ci sono ben 2000 (duemila) telecamere a circuito chiuso.ebbene, NON ESISTE un filmato che riprenda gli attentatori mentre lasciano lo zaino con l'esplosivo....che combinazione, vero??come le telecamere del bus del 7/7, "casualmente" guaste pure loro ;)sono stati capaci di mettere insieme solo 4 foto di 4 sfigati che corrono nei corridoi della metro..... che a casa mia non vogliono dire una beneamata mazza, potrebbero essere chiunque, in ritardo al lavoro....ah, per inciso, anche il famoso "chimico" fuggito in egitto è risultato estraneo alla vicenda.... che combinazione vero??le telecamere fattele mettere in casa tua e non seccare il prossimo con manie di sicurezza che non possono essere soddisfatte se non da uno stato di polizia.
      • Anonimo scrive:
        incrocio-casa-pc
        secondo me avete paura che una cam vi possa riprendere mentre vi scaccolate al semaforo aspettando il verde....qua si parla di area pubblica non di casa e ne di pc...come al solito vi rigirate sempre la frittata a modo vostro...
        • castigo scrive:
          Re: incrocio-casa-pc
          - Scritto da: Anonimo
          secondo me avete paura che una cam vi possa
          riprendere mentre vi scaccolate al semaforo
          aspettando il verde....qua si parla di area
          pubblica non di casa e ne di pc...come al solito
          vi rigirate sempre la frittata a modo vostro...che dire... hai ragione, è area pubblica.contento?bene, ora torna a dormire sotto il sasso....
          • Anonimo scrive:
            Re: incrocio-casa-pc
            - Scritto da: castigo

            - Scritto da: Anonimo

            secondo me avete paura che una cam vi possa

            riprendere mentre vi scaccolate al semaforo

            aspettando il verde....qua si parla di area

            pubblica non di casa e ne di pc...come al solito

            vi rigirate sempre la frittata a modo vostro...

            che dire... hai ragione, è area pubblica.
            contento?
            bene, ora torna a dormire sotto il sasso....vai in cucina che la frittata e' quasi pronta
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      Confermo quanto detto sopra: chi è onesto non ha paura delle telecamere. Chi ha paura è perchè ha qualcosa da nascondere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        Ma nessuno si rende conto che l'enorme mole di immagini raccolte non può essere MAI visualizzata da un essere umano o da un gruppo di questi?Quante facce vediamo girando per la strada, quanti visi memorizziamo?Incredibile che qualcuno parli di attentato alla libertà quando giriamo per la PUBBLICA STRADA.Altra cosa sono le cam in casa ma per ora...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        - Scritto da: Anonimo
        Confermo quanto detto sopra: chi è onesto non ha
        paura delle telecamere. Chi ha paura è perchè ha
        qualcosa da nascondere."E allora, se non volete passare per mormoratori, parlate a VOCE ALTA!"- Totò, i Due Marescialli
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        Probabilmente tu sei uno dei fortunati che, oltre ad una ragazza ed ad un'auto, possiede anche una casa propria o ha genitori che se ne vanno spesso in vacanza.Per noialtri, "appartarsi con la propria ragazza" significa farlo in zone non frequentate da gente ma al contempo comunque, in un modo o nell'altro "pubbliche": i boschi o le zone industriali. Visto che dalle mie parti i boschi scarseggiano, rimangono le seconde, che di sera sono dei veri deserti.A partire da cinque/sei anni, sempre in nome della sicurezza, va di moda illuminare le zone industriali a giorno e quindi "appartarsi" significa andare in fondo ad una via chiusa e abbastanza lontano dalla statale in modo da fare in tempo a rendersi conto se arriva qualcun'altro (tipicamente un'altra coppia che cerca lo stesso posto che cerchi tu), ma non certo buia.Ora nell'ultimo anno, sempre in nome della sicurezza, sta cominciando ad andare di moda puntare le telecamere non più solo all'interno della cinta delle aziende, anche verso l'esterno, sulla strada.Ora tu che fai?Nel dubbio continui come nulla fosse contando sulla discrezione del titolare dell'azienda o cerchi un altro posto?E se invece la telecamera fosse nascosta? Conti sempre sulla discrezione del titolare dell'azienda, vero? Il quale sa che tu non sai di quel video e soprattutto, una volta ristretta l'inquadratura alla sola auto, perde di qualunque riferimento al posto in cui è stato ripreso. Se ti apparti con la tua ragazza solo due volte l'anno forse, a distanza di tempo, ti ricordi dove avresti potuto essere, altrimenti ti devi rassegnare ad avere un pezzo della tua intimità di pubblico dominio.Eppure avevi fatto attenzione che fosse una via chiusa, che fosse ad almeno un km dalla statale, che non ci fossero abitazioni, che l'azienda fosse chiusa e persino che non ci fossero telecamere.Ora, neanche io ho commesso niente di male, ma quella telecamera nascosta mi scoccerebbe non poco...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        - Scritto da: Anonimo
        Confermo quanto detto sopra: chi è onesto non ha
        paura delle telecamere. Chi ha paura è perchè ha
        qualcosa da nascondere.Ne conosco un paio che "non avevano nulla da nascondere".Uno e' finito appeso per i piedi e l'altro si e' sparato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      Da anni lo sostengo, e continuero` a dirlo: in
      luogo pubblico, in quanto tale, non esiste
      Privacy, centinaia di persone ti vedono per la
      strada, ma non sanno se sei uno scippatore o un
      bandito, e quando scappi, nessuno ti ha visto,
      quindi, ben vengano le Telecamere.
      Io sono un cittadino Onesto, non sono un
      Criminale, io passeggio in mezzo a centinaia di
      altre persone tranquillamente, esse mi vedono, e
      cio` non mi arreca disturbo.Cribbio, allora devo essere proprio un criminale io, di quelli grossi, a pretendere la mia privacy in ogni luogo, a casa mia come in piazza. Chi mi assicura dell'utilizzo di quei video? Sappiamo già che le aziende fanno uno scempio dei nostri dati privati, figurati cosa succederebbe se a qualche major venisse in mente di controllare gli acquisti dei poveri consumatori, magari identificarli etc...Possibile che qui in Italia viviamo ancora secondo le ideologie di regime secondo le quali:sei onesto (ergo) ti posso controllarenon vuoi essere controllato (ergo) sei disonestoPer quanto riguarda l'anonimato in Internet, vi sono stati strumenti e ricerche al riguardo, vedi SSL, TLS, IPsec con il loro bravi algoritmi di cifratura, in modo che uno può scegliere di avere o meno privacy in Internet. Credi che SSL sia utilizzato solo da pedopornofili, criminali e via dicendo? Lì almeno, una libertà ce l'hai, quella di poter scegliere di avere privacy o meno. Mentre sto scrivendo questo post, so che sto inviando un testo in chiaro, con il mio ip bello visibile. Con le telecamere in piazza, ti viene negata una libertà. Quella di scelta.Ah, già, dimenticavo la psicosi da attentati. Allora posso benissimo privarmi di questa libertà, o noo?Ciao, o persona onesta che vuol lavarsi i panni sporchi in casa propria......
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM

        Possibile che qui in Italia viviamo ancora secondo le ideologie di regime secondo le quali:Diciamo che anche tu come ideologie stai messo bene !Io vorrei le telecamere in città ad uso esclusivo della polizia/magistratura non solo per la paura attentati , ma per la microcriminalità.Per poter ridare alcuni quartieri della mia città a gente onesta che ha perso la sua "libertà" per i 4 spacciatori marocchini sotto casa!La giunta , per colpa di chi pensa solo ad "ideali" e non in modo pratico, ha deciso di recintare i giardini pubblici anzichè installare la videosorveglianza.Risultato : le mamme coi bambini dovranno stare in gabbia la mattina e la sera gli spacciatori continueranno a spacciare fuori dal recinto !Ottima soluzione per un mondo migliore ..Io monterei telecamere con mitragliatrice
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          - Scritto da: Anonimo
          Diciamo che anche tu come ideologie stai messo
          bene !Bene, vediamo le tue...
          Io monterei telecamere con mitragliatrice Ah, sei di *quella* ideologia... scusa il disturbo, non sapevo.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          - Scritto da: Anonimo
          Ottima soluzione per un mondo migliore ..


          Io monterei telecamere con mitragliatrice Gia' si fa', lessi un po' di tempo fa' che era possibile cacciare animali veri via internet, ossia ti collegavi, pagavi, e istruivi i cacciatore munito di webcam a sparare all'animale che preferivi, poi l'animale ti veniva recapitato a casa Di una barbaria inaudita, ma tant'e' che c'e'.Tornando alla microcriminalita', ma munirsi di mazze da baseball e malmenare gli spacciatori? Difficile spacciare con le ossa delle mani faracassate!
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ottima soluzione per un mondo migliore ..





            Io monterei telecamere con mitragliatrice

            Gia' si fa', lessi un po' di tempo fa' che era
            possibile cacciare animali veri via internet,
            ossia ti collegavi, pagavi, e istruivi i
            cacciatore munito di webcam a sparare all'animale
            che preferivi, poi l'animale ti veniva recapitato
            a casa

            Di una barbaria inaudita, ma tant'e' che c'e'.

            Tornando alla microcriminalita', ma munirsi di
            mazze da baseball e malmenare gli spacciatori?
            Difficile spacciare con le ossa delle mani
            faracassate!Ma perche' semplicemente non vendere la droga in farmacia? Se uno vuole morire cazzi suoi, ma nel frattempo che paghi l'IVA.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        -
        Cribbio, allora devo essere proprio un criminale
        io, di quelli grossi, a pretendere la mia privacy
        in ogni luogo, a casa mia come in piazza. Chi mi
        assicura dell'utilizzo di quei video? Sappiamo
        già che le aziende fanno uno scempio dei nostri
        dati privati, figurati cosa succederebbe se a
        qualche major venisse in mente di controllare gli
        acquisti dei poveri consumatori, magari
        identificarli etc...

        Possibile che qui in Italia viviamo ancora
        secondo le ideologie di regime secondo le quali:

        sei onesto (ergo) ti posso controllare
        non vuoi essere controllato (ergo) sei disonesto


        Per quanto riguarda l'anonimato in Internet, vi
        sono stati strumenti e ricerche al riguardo, vedi
        SSL, TLS, IPsec con il loro bravi algoritmi di
        cifratura, in modo che uno può scegliere di avere
        o meno privacy in Internet. Credi che SSL sia
        utilizzato solo da pedopornofili, criminali e via
        dicendo? Lì almeno, una libertà ce l'hai, quella
        di poter scegliere di avere privacy o meno.
        Mentre sto scrivendo questo post, so che sto
        inviando un testo in chiaro, con il mio ip bello
        visibile. Con le telecamere in piazza, ti viene
        negata una libertà. Quella di scelta.

        Ah, già, dimenticavo la psicosi da attentati.
        Allora posso benissimo privarmi di questa
        libertà, o noo?

        Ciao, o persona onesta che vuol lavarsi i panni
        sporchi in casa propria......qua si parla di quando calpesti il suolo pubblico ( e se lo vogliono controllare ben venga per quanto mi rigurda)di quello che fai a casa tua o con internet me ne strafrego lì è giusto che tu abbia la tua privacy.i filmati hai paura che ne facciano qualcosa ? non mi dire che non sei mai andato a vedere le web sparse nei vari paesi nel mondo...toccano la tua di privacy ti incazzi di quella degli altri te ne sbattiCOERENZA NELL'ESSERE E NELL'AVERE!
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          - Scritto da: Anonimo
          i filmati hai paura che ne facciano qualcosa ?Certo. Siamo in italia. Basta una mazzetta ben messa nelle mani di qualcuno e un filmato sparisce e un altro passa in mani diverse da magistratura, polizia e controllori dell'autobus.
          non mi dire che non sei mai andato a vedere le
          web sparse nei vari paesi nel mondo...Una volta ho visto una webcam da cui si vedeva la tour Eiffel. Ma non si vedeva nessun anima viva in quel video... e cmq, sì, sono contrario anche a quelle.
          COERENZA NELL'ESSERE E NELL'AVERE!
          Mi sfugge il concetto di coerenza nell'avere... ma se è quello che penso io, allora non è ottenibile. Almeno in questo marcio mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: Anonimo
            Certo. Siamo in italia. Basta una mazzetta ben
            messa nelle mani di qualcuno e un filmato
            sparisce e un altro passa in mani diverse da
            magistratura, polizia e controllori dell'autobus.
            Aggiungo: chi mi assicura che quei volti di presunti attentatori riprese da telecamere pubbliche e date in pasto al pubblico godimento appartengano proprio a *reali* attentatori?Nel caso contrario, ci saranno pubbliche scuse e le telecamere che hanno ripreso quei volti che hanno orgasmato tante cosiddette persone oneste verranno smantellate?E se un giorno mi capitasse di andare a comprare fuochi d'artificio e sbattessero allo stesso modo il mio volto in prima pagina perché una telecamera mi ha visto armeggiare con un uno strano pacco ed a seguito di un controllo questo è risultato pieno di polvere pirica?Tremo al solo pensiero............
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Certo. Siamo in italia. Basta una mazzetta ben

            messa nelle mani di qualcuno e un filmato

            sparisce e un altro passa in mani diverse da

            magistratura, polizia e controllori
            dell'autobus.



            Aggiungo: chi mi assicura che quei volti di
            presunti attentatori riprese da telecamere
            pubbliche e date in pasto al pubblico godimento
            appartengano proprio a *reali* attentatori?

            Nel caso contrario, ci saranno pubbliche scuse e
            le telecamere che hanno ripreso quei volti che
            hanno orgasmato tante cosiddette persone oneste
            verranno smantellate?

            E se un giorno mi capitasse di andare a comprare
            fuochi d'artificio e sbattessero allo stesso modo
            il mio volto in prima pagina perché una
            telecamera mi ha visto armeggiare con un uno
            strano pacco ed a seguito di un controllo questo
            è risultato pieno di polvere pirica?

            Tremo al solo pensiero............non cerchiamo il pelo nell'uovo se no si scade nel patetico
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: Anonimo
            non cerchiamo il pelo nell'uovo se no si scade
            nel pateticoLeggi i post precedenti e vedrai quanti peli ci sono in quest'uovo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            non cerchiamo il pelo nell'uovo se no si scade

            nel patetico

            Leggi i post precedenti e vedrai quanti peli ci
            sono in quest'uovo.era riferito ai fuochi artificiali
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            - Scritto da: Anonimo

            Leggi i post precedenti e vedrai quanti peli ci

            sono in quest'uovo.

            era riferito ai fuochi artificialiEsempio infelice, concordo... ma le mie idee sono state espresse in maniera più incisiva da altre persone in questo thread.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          Forse vi sfugge che ogni gestore di telefonia mobile è potenzialmente in grado di sapere dove siete con un errore di poche centinaia di metri ( a volte decine ) solamente avendo il terminale sotto copertura. Nessuno si scandalizza ?Telecamere ? SI GRAZIE CHI NON HA NIENTE DA NASCONDERE NON TEME NULLA.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
            Punto 1. Lo so.Punto 2. Sa dove sono con una approssimazione troppo grande per sapere cosa faccio.Punto 3. Mi basta un semplice gesto e per il gestore divento perfettamente anonimo: spengo il cellulare (cosa che faccio spesso).con le telecamere in stradaPunto 1. Ormai sono troppo piccole per notare che ci sono. E non sempre guardo nella direzione del minuscolo cartello che dice:"Zona videosorvegliata"Punto 2. Da un filmato si vede con dovizia di particolari che sto parlando con il responsabile di un'altra società per vedere se ci sono i presupposti per licenziarmi dalla attuale e andarmene da questo posto di merda in cui il mio principale gongola sul fatto che ho bisogno di un lavoro perché ho un mutuo da pagare e sa che non posso permettermi di non lavorare anche se fosse solo per un mese.Punto 3. Se la vedo, mi basta un semplice gesto per diventare anonimo: una sassata alla telecamera. Ma pare che il proprietario se la prenda...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      Anche io non ho nulla da nascondere, ma non mi fido di chi mi controlla e mi spia :)Se decido che voglio avere un'amante, posso essere ricattato in qualsiasi momento se qualcuno mette le mani sulle immagini che mi riprendono ad amoreggiare con la mia amichetta.Questo naturalmente è solo un esempio banale, ma serve per far entrare nell'ordine delle idee.Il controllo capillare è un insulto alla libertà individuale.Ci fa sembrare tutti dei polli da batteria anzichè degli esseri umani.Può anche essere vero che in alcuni casi permette di trovare subito i criminali, ma il prezzo da pagare è veramente troppo alto.Preferisco essere un uomo meno sicuro ma libero.Il controllo è la negazione della libertà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      Scommetto che vai in giro vestito.Evidentemente hai qualcosa da nascondere, altrimenti quando fa molto caldo non vedo perchè dovresti coprire il corpo. Stai forse cercando di nascondere un coltello o una pistola ? O hai qualche malattia contagiosa che lascia dei segni sul tuo corpo ?
      • Anonimo scrive:
        9 --
      • danieladaniela scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM

        Scommetto che vai in giro vestito.
        Evidentemente hai qualcosa da nascondere,
        altrimenti quando fa molto caldo non vedo perchè
        dovresti coprire il corpo. Stai forse cercando di
        nascondere un coltello o una pistola ? Tempo fa un poveraccio circolava in estate da qualche parte in israele (col caldo che c'era) con un giaccone. Una pattuglia gli ha chiesto spiegazioni. Quello ha balbettato delle frasi incoerenti. Si sa che i terroristi con lo zaino esplosivo sono nervosi, e si sa che i militari in israele sono a loro volta nervosi --
        gli hanno sparato nella pancia. (Non e' morto ma e' stato parecchi mesi in ospedale e subito vari interventi chirurgici). Questo poveraccio, israeliano ed ebreo, aveva problemi psichiatrici e inoltre era balbuziente. Tutto qui. Basta per uccidere una persona?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
          In effetti questo non basta per uccidere una persona, in quanto innocente.Comunque non è altrettanto giusto distruggere tutta una città di innocenti (SABRA, CHATILA, JENIN), tra cui molti vecchi e bambini neonati con buldozer e carri armati, allo scopo di ricercare presunti terroristi.Questo te lo trovi guisto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
        Quoto tutto quello che hai detto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      sbaglio o tu sei il (male informato) anti palladium??
    • YangChenping scrive:
      5 --
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      Fai un uso delle maiuscole tutto tuo.Un po' di impressione me la fai.Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono ONESTO: non ho paura delle CAM
      Capisco il problema, e mi associo. Anch'io la penso come te.Ciaohttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1099765&tid=1096741&p=1&r=PI#1099765
  • Anonimo scrive:
    Interrogazione Punto-informatica...
    Qualcuno sa dirmi cosa controlla la (trappola) telecamera piazzata al semaforo di viale Palmanova (MI) in direzione periferia ?L'ho chiesto a due vigili motociclisti fermi al semaforo e anche loro se lo domandavano.....Grazie.Osso di Seppia
    • EzRider scrive:
      Re: Interrogazione Punto-informatica...
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno sa dirmi cosa controlla la (trappola)
      telecamera piazzata al semaforo di viale
      Palmanova (MI) in direzione periferia ?
      L'ho chiesto a due vigili motociclisti fermi al
      semaforo e anche loro se lo domandavano.....

      Grazie.

      Osso di SeppiaNon lo so, ma la mia ipotersi è che quella sia una semplice CAM utile per la viabilità (immagina cosa succede a metà dicembre se alle 19:00 si blocca via Palmanova in uscita....), tipo le centinaia (migliaia?) installate nelle autostrade. Se poi succedesse qualcosa di particolare, sicuramente potrebbe essere utile ad eventuali indagini.Fossero qusti i problemi di privacy in Italia.....Ez
      • Anonimo scrive:
        Re: Interrogazione Punto-informatica...
        La cosa e' piu' strana, perche' la "trap" e' del tipo installato sulle "preferenziali" ma la svolta a destra, che e' la zona protetta (quella e solo quella), non e' limitata.Suona come se qualche bulletto della municipalita' l'avesse fatta installare ( ? quattrocentomila ) per sfizio personale....Osso di Seppia
    • Anonimo scrive:
      Re: Interrogazione Punto-informatica...
      - Scritto da: Anonimo
      Qualcuno sa dirmi cosa controlla la (trappola)
      telecamera piazzata al semaforo di viale
      Palmanova (MI) in direzione periferia ?
      L'ho chiesto a due vigili motociclisti fermi al
      semaforo e anche loro se lo domandavano.....

      Grazie.

      Osso di SeppiaOttima indicazione. Mo' gli faccio lo spettacolino con il pastrano, il numero dello spaventapassere :D
  • andyzan scrive:
    Nessuna prevenzione
    Saranno anche utili all'arresto degli attentatori o delinquenti, ma sempre dopo che molti innocenti sono stati uccisi o aggrediti. Alla fine, che il terrorista muoia facendosi esplodere o che venga arrestato, per loro poco importa. Sono un esercito infinito, cominciano ad addestrare i figli da quando hanno 6 anni.... Il loro scopo lo raggiungono sempre e comunqueDi sicuro è comunque più confortante per i parenti delle vittime avere un colpevole su cui puntare il dito...
  • Anonimo scrive:
    telecamere o vigili
    che differenza farebbe se invece di una telecamera ci fossero 3 vigili a turni da 8 ore?
    • Anonimo scrive:
      Re: telecamere o vigili
      più" lavoratori" e qualche contuso per eventuali alterchi con l'ubriaco di turno.
      • Anonimo scrive:
        Re: telecamere o vigili
        - Scritto da: Anonimo
        più" lavoratori" e qualche contuso per eventuali
        alterchi con l'ubriaco di turno.ti rendi conto di cosa vuol dire assumere, preparare, pagare e non poter piu' licenziare 1500 persone (585 telecamere * 3 turni) per la sola citta' di milano?a questo punto aboliamo il trattore. che si zappi la terra a mano. c'e' tanta gente a disposizione.
    • Crazy scrive:
      Re: telecamere o vigili
      - Scritto da: munehiro
      che differenza farebbe se invece di una
      telecamera ci fossero 3 vigili a turni da 8 ore?In Italia non contano nulla i Vigili, essi, se vedono un rapinatore che sta facendo qualcosa di male, non gli possono sparare, e di certo, la loro memoria fotografica non e` certo efficiente quanto la telecamera.Qui in America, se un Poliziotto vede uno Scippatore che ha preso una borsetta e se la sta dando a gambe levate, il Fuggiasco e` bene che inizi a pregare perche` a breve, l'Ufficiale dell'Ordine Pubblico fara` partire un Proiettile, se non invece una scarica di Proiettili e lo colpira`... probabilmente la sua vita sara` rovinata per sempre, sempre che ne abbia ancora una, ma un elemento negativo della societa` ha imparato la lezione.Tengo a precisare che sono totalmente contrario alla pena di Morte, se possibile sarebbe bene ferire e basta il Criminale, ma se non si riesce a fare di meglio, piuttosto che farlo scappare... comunque...quando mai in Italia si e` sentito di un Poliziotto eroe che e` riuscito a freddare i rapinatori?No, tendenzialmente da noi, se il Poliziotto colpisce il Criminale, a finire nei guai e` il Poliziotto, quindi, l'unica cosa che possono fare e` l'"Atto di Presenza" e poi ricavare soldi dalle multe per infrazioni al codice della strada...No, almeno le telecamere ci danno qualche garanzia sull'identificazione di certa gente.==================================Modificato dall'autore il 05/08/2005 0.44.42
      • swamiji65 scrive:
        Re: telecamere o vigili
        da questo post si capisce perfettamente il perche' del tuo nickciao
      • The_GEZ scrive:
        Re: telecamere o vigili
        Ciao Crazy !
        Qui in America, se un Poliziotto vede uno
        Scippatore che ha preso una borsetta e se la sta
        dando a gambe levate, il Fuggiasco e` bene che
        inizi a pregare perche` a breve, l'Ufficiale
        dell'Ordine Pubblico fara` partire un Proiettile,
        se non invece una scarica di Proiettili e lo
        colpira`... probabilmente la sua vita sara`:|Per caso ti chiamo GIANNI ....Il tuo ottimismo temerario fa un pò paura ... dai per scontato che quella "Scarica di Priettili" per giustizia divina coglierà sole ed esclusivamente il peccatore vittima designata senza mai ledere la salute del Giusto che potrebbe commetere uno scempio.Mi pare che i genitori del brasiliano "freddato" in mtropolitana a Londra la pensiano esattamente come te ...Però ... mettiamola così ... se le telecamere possono evitare che un tizio si metta asparare ad un ladro quando magario questo ha deciso di passarmi in fianco ... bè a questo punto ... ben vengano le telecamere !:|
      • gerry scrive:
        Re: telecamere o vigili
        - Scritto da: Crazy
        Qui in America, se un Poliziotto vede uno
        Scippatore che ha preso una borsetta e se la sta
        dando a gambe levate, il Fuggiasco e` bene che
        inizi a pregare perche` a breve, l'Ufficiale
        dell'Ordine Pubblico fara` partire un Proiettile,
        se non invece una scarica di Proiettili e lo
        colpira`... probabilmente la sua vita sara`
        rovinata per sempre, sempre che ne abbia ancora
        una, ma un elemento negativo della societa` ha
        imparato la lezione.Ed è per questo che ogni mattina ringrazio Dio di avermi fatto nascere in Italia.
    • Anonimo scrive:
      Re: telecamere o vigili
      - Scritto da: munehiro
      che differenza farebbe se invece di una
      telecamera ci fossero 3 vigili a turni da 8 ore?che starebbero sempre al bar all'angolo
    • Anonimo scrive:
      Re: telecamere o vigili
      - Scritto da: munehiro
      che differenza farebbe se invece di una
      telecamera ci fossero 3 vigili a turni da 8 ore?I tre vigili fanno opera di prevezione la telecamera serve solo ed esclusivamente a far batter cassa ai comuni.Se a Firenze ci fossero stati due vigili in carne e ossa, anzichè limitarsi a beccarli giorni dopo i due li avrebbero fermati prima che facessero il danno.
    • Anonimo scrive:
      Re: telecamere o vigili
      Scherzi? Sei ma stato a Roma? Già se dici a un vigile di lavorare gli fai venire l'orticaria, se gli fai fare i turni poi si ammala davvero
Chiudi i commenti