New York sta pensando di creare una licenza ad hoc per regolamentare i commerci legati alla criptomoneta Bitcoin.

Il Department of Financial Services dello stato sta da sei mesi studiando la questione, e negli ultimi giorni ha concluso una serie di importanti incontri con esperti, avvocati e imprenditori che hanno investito in affari legati alla moneta virtuale: l’idea è quella di introdurre una licenza speciale per i business di questo tipo , che ne regoli i trasferimenti, in particolare richiedendo qualche forma di registro contabile e di monitoraggio sugli scambi, in modo tale cioè da evitare casi di riciclaggio di denari prodotti di attività illegali attraverso la valuta digitale.

Ad aver spinto le autorità a questa accelerazione è stato probabilmente l’ arresto, proprio con l’accusa di riciclaggio, del vicepresidente di Bitcoin Foundation, Charlie Shrem, che ha finito per gettare una scura ombra sulla reputazione della criptomoneta.

Non è l’unico tentativo di far rientrare Bitcoin in fattispecie legali conosciute: il Financial Crimes Enforcement Network (FINCEN), l’organo che si occupa dei trasferimenti di denaro negli Stati Uniti, ha raccomandato per esempio che coloro che utilizzano Bitcoin dovrebbero essere registrati presso le autorità federali allo stesso modo di PayPal, Western Union e gli altri intermediari del genere.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sg@bbio scrive:
    Scusate.
    Nel sotto titolo si dice "far concorrenza alla playstation e Xbox" poi si parlata di giochi da smartphone e tablet...cioè un fail che contraddice tutto.
  • FabioSi scrive:
    Una gran cosa
    Questa sarebbe davvero un gran cosa. Anche per quello che sarebbe un ottimo prezzo!Amazon sta sfornando sempre più iniziativa interessante. Dopo l'alternativa al Google Play Market questo un altro progetto geniale.Sarebbe bello se poi si potessero acquistare i giochi (e anche la console?) con i buoni acquistabili con la paysafecard. Cioè così sarebbe perfetto.
Chiudi i commenti