Bitcoin, mercato chiuso causa bug

Dopo l'alt di Mt.Gox, altri servizi di cambio sospendono le attività in attesa di risolvere un problema tecnico e di arginare i DDoS in corso. Ma ci sono minacce anche lato client: c'è un malware in circolazione sui sistemi OS X

Roma – Mt.Gox aveva già lanciato l’allarme sulla pericolosità di un baco nelle transizioni online di Bitcoin, e ora all’allarme seguono i fatti con gli altri servizi di cambio in Rete costretti a sospendere le transazioni per correggere la vulnerabilità. Una vulnerabilità pericolosa solo sulla carta, ma che è meglio chiudere quanto prima.

Il bug, che consiste nel modificare i metadati nelle richieste di transazioni sul network P2P di Bitcoin per causare confusione sul server, errori di autenticazione e potenziali problemi nel codice da sfruttare per condurre attacchi più seri e pericolosi, ha spinto altri importanti player di settore come Bitstamp a seguire l’esempio di Mt.Gox sospendendo temporaneamente le transazioni in BTC.

Al momento, comunque, alcuni servizi Bitcoin (come CoinDesk) denunciano di essere comunque divenuti bersagli per attacchi DDoS, mirati a rallentare le attività sui server e a “testare” la possibilità di sfruttare il bug per “scassinare” le casseforti virtuali ripiene di BTC.

Il problema non dovrebbe ovviamente riguardare quei servizi che hanno già implementato le dovute contromisure e correzioni a un problema di cui la community era a conoscenza da tempo, e c’è chi sottolinea come un momento di crisi come questo possa essere positivo per l’intero mondo Bitcoin: la moneta virtuale è solida , costringere Mt.Gox e le altre società impegnate nel mercato a irrobustire le infrastrutture e il software che regola il mercato dei BTC migliorerà la situazione per tutti.

Laddove l’implementazione di migliorie risulta problematico è invece sui sistemi client degli utenti, dove i dati sensibili sono in balia dei quattro venti e un malware come OSX/CoinThief.A ha gioco facile nel rubare informazioni di account relativi a Bitcoin: il trojan si camuffa nel codice (open source) di StealthBit e tiene sotto controllo il traffico telematico degli utenti Apple, alla caccia di password e user-id connessi alla moneta virtuale.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Gepik scrive:
    Si ma
    se vendono cose illegali di che cavolo si lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono affermarsi al mondo?Gli specchi sono scivolosi eh...
    • Leguleio scrive:
      Re: Si ma

      se vendono cose illegali di che cavolo si
      lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono
      affermarsi al
      mondo?Eh, ma loro dicono: "la competizione onesta è la nostra linfa vitale".Vuoi mettere? ;)
    • krane scrive:
      Re: Si ma
      - Scritto da: Gepik
      se vendono cose illegali di che cavolo si
      lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono
      affermarsi al mondo?Illegali in che paese ? Molti di questi venditori sono olandesi, cosi' si procurano facilmente la merce.
      Gli specchi sono scivolosi eh...E si...
      • Leguleio scrive:
        Re: Si ma


        se vendono cose illegali di che cavolo si

        lamentano? Lamentele da adolescenti che
        vogliono

        affermarsi al mondo?

        Illegali in che paese ? Molti di questi venditori
        sono olandesi, cosi' si procurano facilmente la
        merce.La vendita di sostanze stupefacenti è illegale anche nei Paesi Bassi.Semplicemente è legalmente tollerata nei "coffeeshop" con la licenza (curiosità: è uno pseudoanglicismo: in inglese è coffee shop).
      • Gepik scrive:
        Re: Si ma
        E se la merce viene richiesta da un paese in cui è illegale loro si fanno riguardo e non la vendono...:)
        • krane scrive:
          Re: Si ma
          - Scritto da: Gepik
          E se la merce viene richiesta da un paese in
          cui è illegale loro si fanno riguardo e non
          la vendono...
          :)Mica ricadono sotto le leggi del paese di arrivo loro.
    • jeke scrive:
      Re: Si ma
      - Scritto da: Gepik
      se vendono cose illegali di che cavolo si
      lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono
      affermarsi al mondo?
      Gli specchi sono scivolosi eh...e il "concetto" di illegalità è ancora più scivoloso
      • 2014 scrive:
        Re: Si ma
        - Scritto da: jeke
        - Scritto da: Gepik

        se vendono cose illegali di che cavolo si

        lamentano? Lamentele da adolescenti che
        vogliono

        affermarsi al mondo?

        Gli specchi sono scivolosi eh...

        e il "concetto" di illegalità è ancora più
        scivolosopreferisci la legalità alla tex willer?
        • krane scrive:
          Re: Si ma
          - Scritto da: 2014
          - Scritto da: jeke

          - Scritto da: Gepik


          se vendono cose illegali di che cavolo
          si


          lamentano? Lamentele da adolescenti che

          vogliono


          affermarsi al mondo?


          Gli specchi sono scivolosi eh...



          e il "concetto" di illegalità è ancora più

          scivoloso
          preferisci la legalità alla tex willer?Non e' che sia molto diverso attualmente eh, se sostituisci USA a willer...
    • ... scrive:
      Re: Si ma
      - Scritto da: Gepik
      se vendono cose illegali di che cavolo si
      lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono
      affermarsi al mondo?
      Gli specchi sono scivolosi eh...ma non hai capito, con "onesta" si rifericono alla competizione tra vonditori, non alla "onesta'" del prodotto venduto.Mi spiego: se vuoi comprare e c'e' solo il magrebino, allora sei costretto a comprare da lui. Ma se oltre al magrebino ci sono anche un senegalese, un calabrese e un algerino, ecco che hai maggiore possibilita' di scelta. La concorrenza e' sempre a favore del cliente. Che il materiale venduto sia illegale e' per loro un argomento a latere.
      • Leguleio scrive:
        Re: Si ma


        se vendono cose illegali di che cavolo si

        lamentano? Lamentele da adolescenti che vogliono

        affermarsi al mondo?

        Gli specchi sono scivolosi eh...

        ma non hai capito, con "onesta" si rifericono
        alla competizione tra vonditori, non alla
        "onesta'" del prodotto
        venduto.

        Mi spiego: se vuoi comprare e c'e' solo il
        magrebino, allora sei costretto a comprare da
        lui. Ma se oltre al magrebino ci sono anche un
        senegalese, un calabrese e un algerino, ecco che
        hai maggiore possibilita' di scelta. La
        concorrenza e' sempre a favore del cliente.Ora siamo tutti molto più tranquilli. :D :DSpaccio sì. Cartelli no. E nemmeno concorrenza sleale, guai! :@Ma la mafia, la 'ndrangheta, la sacra corona unita e la stidda si fanno concorrenza leale o sleale? Non l'ho mai capito. (newbie)
        • ... scrive:
          Re: Si ma
          - Scritto da: Leguleio
          Ora siamo tutti molto più tranquilli. :D :D
          Spaccio sì. Cartelli no. E nemmeno concorrenza
          sleale, guai! L'alcol e il tabacco - legali - producono ogni anno piú morti delle droghe - illegali - e allora come la mettiamo? :p
          • Leguleio scrive:
            Re: Si ma


            Ora siamo tutti molto più tranquilli. :D :D

            Spaccio sì. Cartelli no. E nemmeno concorrenza

            sleale, guai!

            L'alcol e il tabacco - legali - producono ogni
            anno piú morti delle droghe - illegali - e allora
            come la mettiamo?
            :pNe avevo discusso con un altro utente, quando mi ha chiesto dati che confrontano i decessi a causa di alcool con quelli a causa di tutte le altre droghe messe assieme sono andato in crisi. Sono convinto pure io come te che i morti causati dall'alcool siano in numero maggiore, ma dati non se ne trovano, pare. :Specificato questo, le droghe sono illegali in buona parte del mondo, Colorado a parte, a causa di convenzioni sottoscritte molti anni fa. L'alcol e il tabacco no. La questione salute è del tutto irrilevante, non ci sono leggi, almeno in italia, che puniscono il suicidio o il tentato suicidio.
          • t a n y s t r o p h e u s scrive:
            Re: Si ma

            L'alcol e il tabacco no. La questione salute è
            del tutto irrilevante, non ci sono leggi, almeno
            in italia, che puniscono il suicidio o il tentato
            suicidio.Talmente irrilevante che e` la prima motivazione che ti si sventola in faccia per giustificare l'illegalita` di certe sostanze.Per giovanardi invece e` la seconda motivazione. La prima era che l'ex fidanzato di sua figlia era un rasta.
          • Leguleio scrive:
            Re: Si ma


            L'alcol e il tabacco no. La questione salute è

            del tutto irrilevante, non ci sono leggi, almeno

            in italia, che puniscono il suicidio o il
            tentato

            suicidio.


            Talmente irrilevante che e` la prima motivazione
            che ti si sventola in faccia per giustificare
            l'illegalita` di certe
            sostanze.Lo so.Chi non si è mai fatto domande sulle leggi, ha idee falsate e spesso ingenue sulla loro funzione. Non sa ad esempio che per alcune leggi esiste quella che in lingua giuridica si chiama la <I
            ratio </I
            , cioè la ragione per cui è stata approvata in quel modo e con quelle disposizioni. Per altre, come quelle sulle droghe, la <I
            ratio </I
            non c'è affatto, almeno in Italia. Si tratta di convenzioni internazionali sottoscritte molti anni fa, in genere in cambio di qualcosa. Anziché pensare sempre alle leggi penali, guardiamo il codice della strada, e in particolare la norma che dice che bisogna dare la precedenza a destra, se non diversamente indicato. Vedi una <I
            ratio </I
            in questa norma?Gli italiani che vanno in Inghilterra o in Irlanda, dove la guida è a sinistra, sono inizialmente molto stupiti dall'apprendere che la precedenza... è a destra pure là, come da noi. Uno pensa che sia tutto perfettamente simmetrico, ma non è così. Si tratta di pure convenzioni.
            Per giovanardi invece e` la seconda motivazione.
            La prima era che l'ex fidanzato di sua figlia era
            un
            rasta.Carlo Giovanardi ha strane idee anche sui gay, se è per questo. Esistono persone che, spinte dal proprio egoismo e dal senso di possesso, vedono le sostanze psicotrope come una minaccia contro i figli adolescenti o postadolescenti, ed è famoso uno spot elettorale del coautore della legge appena dichiarata incostituzionale, che invocava implicitamente la pena di morte per gli spacciatori. Avrai capito di chi parlo.La <I
            ratio </I
            non c'è ugualmente anche se molti genitori sono egoisti e possessivi, ripeto, ma di leggi prive di <I
            ratio </I
            ce ne sono ovunque. Bisogna conviverci.
        • Quelo scrive:
          Re: Si ma
          - Scritto da: Leguleio
          Ora siamo tutti molto più tranquilli. :D :D
          Spaccio sì. Cartelli no. E nemmeno concorrenza
          sleale, guai!
          :@
          Ma la mafia, la 'ndrangheta, la sacra corona
          unita e la stidda si fanno concorrenza leale o
          sleale? Non l'ho mai capito.
          (newbie)Sono solamente la vera espressione del capitalismo non vincolato dalle leggi.
          • collione scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Quelo
            Sono solamente la vera espressione del
            capitalismo non vincolato dalle
            leggi.ovvero il mondo in cui i banchieri sguazzano ogni giorno, perchè tanto controllano chi fa le leggi e quindi è come se vivessero in un mondo lawless
          • aphex_twin scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: collione
            perchè tanto controllano chi fa le leggi
            e quindi è come se vivessero in un mondo
            lawlessMa hai passato gli ultimi 4 anni sott'olio in cantina ?
          • t a n y s t r o p h e u s scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: aphex_twin
            - Scritto da: collione

            perchè tanto controllano chi fa le leggi

            e quindi è come se vivessero in un mondo

            lawless

            Ma hai passato gli ultimi 4 anni sott'olio in
            cantina
            ?Complimenti per la battuta. Ma la domanda dimostra che e` il tuo cervello che ha passato gli ultimi 4 anni sotto formalina.Non vale nemmeno la pena di iniziare l'elenco di nomi di persone, istituzioni, corporations, che negli ultimi anni hanno avuto l'onore della cronaca per scandali di ogni tipo e dimensione. Non basterebbero i restanti 6400 caratteri di questo post.
        • CrazyVerse scrive:
          Re: Si ma
          non si fanno concorrenza si dividono le zone di spaccio in questo internet è diversa paga la qualità :DE visto che si tratta di sostanze che se tagliate male possono uccidere, ben venga
          • krane scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: CrazyVerse
            non si fanno concorrenza si dividono le zone di
            spaccio in questo internet è diversa paga la
            qualità
            :D
            E visto che si tratta di sostanze che se tagliate
            male possono uccidere, ben vengaPersa che di eroina non muore praticamente nessuno, di solito e' il taglio il problema. Se venisse distribuita da farmaceutiche con taglio fisso dichiarato non ci sarebbero morti.
          • aphex_twin scrive:
            Re: Si ma
            Secondo me ti sbagli.La gente muore di eroina perché essendo abituata alla merd@ ne mette un tot , poi trova quella meno tagliata ne mette la stessa quantità e va in overdose.
          • krane scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: aphex_twin
            Secondo me ti sbagli.
            La gente muore di eroina perché essendo abituata
            alla merd@ ne mette un tot, poi trova quella
            meno tagliata ne mette la stessa quantità e va in
            overdose.E' quello che ho detto io, ci sono due modi per morire di eroina ed entrambi riguardano il taglio.- il taglio e' velenoso.- il taglio e' in quantita' minore rispetto a quanto si e' abituati.Se fosse vendute da farmaceutiche con standard medicali non si morirebbe per nessuno dei due motivi ( a parte se uno si vuole intenzionalmente suicidare andando in overdose ).
          • Izio01 scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: aphex_twin

            Secondo me ti sbagli.


            La gente muore di eroina perché essendo
            abituata

            alla merd@ ne mette un tot, poi trova quella

            meno tagliata ne mette la stessa quantità e
            va
            in

            overdose.

            E' quello che ho detto io, ci sono due modi per
            morire di eroina ed entrambi riguardano il
            taglio.
            - il taglio e' velenoso.
            - il taglio e' in quantita' minore rispetto a
            quanto si e' abituati.

            Se fosse vendute da farmaceutiche con standard
            medicali non si morirebbe per nessuno dei due
            motivi ( a parte se uno si vuole intenzionalmente
            suicidare andando in overdose ).Ma (correggimi se sbaglio) l'eroina ti brucia anche se presa in modica dose. Non è che serva arrivare alla morte: se ogni dose che prendi ti porta più vicino a diventare una specie di vegetale con i neuroni in tilt, io ci andrei piano a legalizzare.Quello che a quanto si legge non si dovrebbe nemmeno considerare droga è l'acido lisergico. Zero assuefazione, zero effetti collaterali, tossicità inferiore a quella del caffè... SE questi presupposti sono veri, allora dovrebbe essere legalizzato, con l'ovvio distinguo del divieto di guida sotto il suo effetto, come già avviene per l'alcool.
          • Leguleio scrive:
            Re: Si ma

            Quello che a quanto si legge non si dovrebbe
            nemmeno considerare droga è l'acido lisergico.
            Zero assuefazione, zero effetti collaterali,
            tossicità inferiore a quella del caffè... Non esistono sostanze a tossicità zero, a parte l'acqua. E tra l'altro una tipa è morta anche con quella, avendone bevuta troppa. ;)Fermo restando il discorso che ho fatto sopra, e cioè che le leggi che proibiscono le droghe sono il frutto di convenzioni internazionali, e la salute pubblica non c'entra nulla, mi risulta che l'LSD ha l'abitudine indesiderata di provocare i viaggi di ritorno. L'effetto si può ripresentare spontaneamente anche a distanza di giorni dall'assunzione.
          • ... scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Leguleio

            Quello che a quanto si legge non si dovrebbe

            nemmeno considerare droga è l'acido
            lisergico.

            Zero assuefazione, zero effetti collaterali,

            tossicità inferiore a quella del caffè...

            Non esistono sostanze a tossicità zero, a parte
            l'acqua. E tra l'altro una tipa è morta anche con
            quella, avendone bevuta troppa.
            ;)
            Fermo restando il discorso che ho fatto sopra, e
            cioè che le leggi che proibiscono le droghe sono
            il frutto di convenzioni internazionali, e la
            salute pubblica non c'entra nulla, mi risulta che
            l'LSD ha l'abitudine indesiderata di provocare i
            viaggi di ritorno. L'effetto si può ripresentare
            spontaneamente anche a distanza di giorni
            dall'assunzione.Dal tuo grado di tossicita', avresti dovuto assumere il soprannome di "Polonio 210", altro che "Leguleio".
          • 2014 scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: pagliaccio
            Fantasticando ancora di piu' si potrebbe
            costruire nel Congo belga una nuova citta' con
            qualche migliaio di abitanti, isolata
            dall'esterno, dove sono legali tutte le sostanze
            psicotrope, la prostituzione e via di seguito e
            vedere che
            succede.Ci sarebbe la fila per entrare ;)
          • 2014 scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Izio01
            Quello che a quanto si legge non si dovrebbe
            nemmeno considerare droga è l'acido lisergico.
            Zero assuefazione, zero effetti collaterali,
            tossicità inferiore a quella del caffè...E' quella che usi per scrivere qui?
          • krane scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Izio01
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: aphex_twin


            Secondo me ti sbagli.


            La gente muore di eroina perché


            essendo abituata alla merd@ ne


            mette un tot, poi trova quella


            meno tagliata ne mette la stessa


            quantità e va in overdose.

            E' quello che ho detto io, ci sono

            due modi per morire di eroina ed

            entrambi riguardano il taglio.

            - il taglio e' velenoso.

            - il taglio e' in quantita' minore

            rispetto a quanto si e' abituati.

            Se fosse vendute da farmaceutiche

            con standard medicali non si morirebbe

            per nessuno dei due motivi ( a parte

            se uno si vuole intenzionalmente

            suicidare andando in overdose ).
            Ma (correggimi se sbaglio) l'eroina ti
            brucia anche se presa in modica dose.No, ti correggo subito, non dimentichiamo che si parla di un medicinale venduto anni e anni dalla bayer, va che bella confezione:[img]http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/f/ff/Bayer_Heroin_bottle.jpg/409px-Bayer_Heroin_bottle.jpg[/img]Ed e' stata usata per sostituire la morfina, nell'ordine i rischi maggiori a lungo termine sono la fortissima dipendenza, i problemi di osteoporosi (che son poi quelli che fanno cadere i denti), problemi renali ed epaciti, ma il cervello non te lo distrugge cosi' tanto, alla fine non fa che sostituire le endorfine che dopo un po' il cervello smette di produrre.I tossici che riconosci facilmente di solito sono appena fatti, ma sai quanta gente avrai conosciuto che ha smesso passando o meno da un sert ? Portieri nelle ditte, telefonisti, quei posti dove vengono messi spesso quelli delle liste speciali qualche volta sono occupati da ex tossici che ormai tengono famiglia e non diresti mai che ci son passati.
            Non è che serva arrivare alla morte: se
            ogni dose che prendi ti porta più vicino
            a diventare una specie di vegetale con i
            neuroni in tilt, io ci andrei piano a
            legalizzare.Io farei una bella riflessione su cio' che e' da legalizzare o meno, perche' quello che tu descrivi lo fanno tipicamente gli spicofarmaci.Ma tengo a specificare che sono contrario alla legalizzazione dell'eroina, ma sono anche contrario al vederlo come un problema di polizia invece che come un gerico problema medico di dipendenza, da trattare nello stesso modo in cui vengono trattate le dipendenze da gioco d'azzardo, o da alcool.
            Quello che a quanto si legge non si dovrebbe
            nemmeno considerare droga è l'acido lisergico.
            Zero assuefazione, zero effetti collaterali,
            tossicità inferiore a quella del caffè... SE
            questi presupposti sono veri, allora dovrebbe
            essere legalizzato, con l'ovvio distinguo del
            divieto di guida sotto il suo effetto, come già
            avviene per l'alcool.Certo, il problema dell'LSD e' azzeccare la quantita' giusto, con quello se sbagli non torni piu, con cio' Hoffman e' vissuto fino a 102 anni.
          • Funz scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: pagliaccio
            Se vi informate prima di assumere qualcosa, ad
            esempio studiando le scienze reperendo
            informazioni aneddotiche su erowid e simili,
            potenzialmente andate a danneggiare il "circuito
            dell'aiuto", costituito dai vari Sert, psicologi
            ed operatori
            sanitari.Non capisco, cos'è, un nuovo complotto della lobby degli psicologi? (newbie)

            Se tutte le sostanze psicotrope venissero
            legalizzate vi sarebbero comunque dei danni,
            maggiori o minori rispetto a quanto capita
            odiernamente?
            C'e chi dice si e c'e chi dice no, spesso a
            seconda dei gusti
            personali.
            Fantasticando, si potrebbe costruire un
            simulatore sociale e modificare le oppurtune
            variabili e vedere che
            succede.
            Fantasticando ancora di piu' si potrebbe
            costruire nel Congo belga una nuova citta' con
            qualche migliaio di abitanti, isolata
            dall'esterno, dove sono legali tutte le sostanze
            psicotrope, la prostituzione e via di seguito e
            vedere che
            succede.Più semplicemente basterebbe andare in quei Paesi dove la legalizzazione e le stanze del buco sono attive da tempo, e farsi dare tutta la documentazione a riguardo di costi, rischi e benefici.Ma da noi non si parla mai in termini scientifici, ma esclusivamente ideologici / religiosi / per partito preso.
          • krane scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: pagliaccio
            Più semplicemente basterebbe andare in quei Paesi
            dove la legalizzazione e le stanze del buco sono
            attive da tempo, e farsi dare tutta la
            documentazione a riguardo di costi, rischi e
            benefici.
            Ma da noi non si parla mai in termini
            scientifici, ma esclusivamente ideologici /
            religiosi / per partito preso.Quoto, trovo incredibile come la politica non faccia quello che a me sembra una cosa elementare: confrontare i modi in cui gli altri paesi affrontano le questione e copiare i sistemi che funzionano meglio.
          • Leguleio scrive:
            Re: Si ma

            Più semplicemente basterebbe andare in quei Paesi
            dove la legalizzazione e le stanze del buco sono
            attive da tempo, Guarda che le stanze del buco sono una cosa un po' diversa: a persone ormai giudicate irrecuperabili si dà la possibilità di drogarsi sotto il controllo medico, non a tutti. Almeno, io ho capito così, forse in certi Stati è leggeremente diverso.Nessuno ha davvero legalizzato. Perfino in Colorado, che è uno Stato sovrano, ma sotto il cappello della Federazione, il governo di Washington potrebbero in futuro revocare l'iniziativa.
          • Funz scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Leguleio

            Più semplicemente basterebbe andare in quei
            Paesi

            dove la legalizzazione e le stanze del buco
            sono

            attive da tempo,

            Guarda che le stanze del buco sono una cosa un
            po' diversa: a persone ormai giudicate
            irrecuperabili si dà la possibilità di drogarsi
            sotto il controllo medico, non a tutti. Almeno,
            io ho capito così, forse in certi Stati è
            leggeremente
            diverso.

            Nessuno ha davvero legalizzato. Perfino in
            Colorado, che è uno Stato sovrano, ma sotto il
            cappello della Federazione, il governo di
            Washington potrebbero in futuro revocare
            l'iniziativa.Lo so benissimo, la tua è una inutile puntualizzazione.
          • krane scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Funz
            Lo so benissimo, la tua è una inutile
            puntualizzazione.Perche' parli con Chisai tu ?- Il suo interesse non e' discutere ma annascquare il discorso.- Il suo interesse non e' confrontarsi ma fare il maestrino.- Il suo interesse non e' esprimere concetti, non ne ha.
          • Leguleio scrive:
            Re: Si ma

            Lo so benissimo, la tua è una inutile
            puntualizzazione.Se lo sai benissimo, scrivilo benissimo.E nessuno puntualizza.
          • Funz scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Leguleio

            Lo so benissimo, la tua è una inutile

            puntualizzazione.

            Se lo sai benissimo, scrivilo benissimo.si dà per scontato che chi legge conosca l'argomento, e se non lo conosce vada a informarsi prima di commentare. E' inutile scrivere un trattato ogni volta che si accenna a qualcosa.
            E nessuno puntualizza.inizia tu, a evitare commenti né utili né costruttivi.
          • krane scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Leguleio

            E nessuno puntualizza.
            inizia tu, a evitare commenti né utili né
            costruttivi.Ma sai che ho scoperto che non leggere proprio i suoi commenti contribuisce alla pace sulla terra ?
          • krane scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Funz
            Lo so benissimo, la tua è una inutile
            puntualizzazione.Semplicemente mi chiedo perche' continui a dargli corda.Forse speri che si impicchi (rotfl) ?
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: krane
            E' quello che ho detto io, ci sono due modi per
            morire di eroina ed entrambi riguardano il
            taglio.
            - il taglio e' velenoso.
            - il taglio e' in quantita' minore rispetto a
            quanto si e'
            abituati.

            Se fosse vendute da farmaceutiche con standard
            medicali non si morirebbe per nessuno dei due
            motivi ( a parte se uno si vuole intenzionalmente
            suicidare andando in overdose
            ).Ecco un discorso non ideologico, quindi razionale ed intelligente .
          • 214 scrive:
            Re: Si ma
            - Scritto da: Nome e cognome
            - Scritto da: krane


            E' quello che ho detto io, ci sono due modi per

            morire di eroina ed entrambi riguardano il

            taglio.

            - il taglio e' velenoso.

            - il taglio e' in quantita' minore rispetto a

            quanto si e'

            abituati.



            Se fosse vendute da farmaceutiche con standard

            medicali non si morirebbe per nessuno dei due

            motivi ( a parte se uno si vuole
            intenzionalmente

            suicidare andando in overdose

            ).



            Ecco un discorso non ideologico, quindi
            <b
            razionale ed
            intelligente </b
            .Non è detto che non sia ideologico.
Chiudi i commenti