Bitcoin per pagare gas e petrolio: ecco la novità della Russia

Bitcoin per pagare gas e petrolio: ecco la novità della Russia

Secondo il deputato della Duma di Stato, Pavel Zavalny, la Russia potrebbe accettare pagamenti in Bitcoin nella vendita di gas e petrolio.
Secondo il deputato della Duma di Stato, Pavel Zavalny, la Russia potrebbe accettare pagamenti in Bitcoin nella vendita di gas e petrolio.

Dalla Russia arriva una notizia davvero particolare. Secondo quanto dichiarato dal deputato della Duma di Stato, Pavel Zavalny, il Paese potrebbe presto vendere gas e petrolio anche in Bitcoin. In altre parole, ha voluto specificare che contro le sanzioni probabilmente una delle possibilità per aggirarle sarà sfruttando la criptovaluta prima per capitalizzazione di mercato.

Questa comunicazione arriva dopo la dichiarazione del presidente russo Vladimir Putin sulla decisione che la Russia avrebbe venduto gas e petrolio ai Paesi ostili solo per rubli. Ora, nell’attuale comunicato, il deputato Zavalny ha specificato che Bitcoin potrebbe essere utilizzato con Paesi amici.

Una dichiarazione, questa, capace di aiutare la quotazione di Bitcoin nella sua risalita. Attualmente la regina delle criptovalute è scambiata a 44.124 dollari, con una capitalizzazione di mercato – al momento della scrittura – pari a 838 miliardi di dollari. Il suo trend positivo, nelle ultime 24 ore, ha registrato un +2,99%.

Puoi acquistarla aprendo un conto gratuito su Coinbase. Questo noto exchange, tra i più importanti al mondo, offre anche una comoda funzionalità per creare un piano di accumulo ad hoc capace di garantire vantaggi sia in situazioni di calo che di rialzo.

La Russia potrebbe accettare Bitcoin nella vendita di gas e petrolio

Stando a quanto dichiarato dal deputato della Duma di Stato, Pavel Zavalny, la Russia presto potrebbe accettare Bitcoin nella vendita di gas e petrolio. Ovviamente questo per aggirare le sanzioni internazionali che Stati Uniti, Unione Europea e Nazioni Unite le hanno comminato. Tuttavia, la proposta di utilizzare l’asset digitale in questi scambi commerciali è indirizzata solo ai Paesi considerati dalla Russia amici, come ad esempio la Cina.

Allo stesso tempo, il deputato Zavalny ha affermato di essere d’accordo con il presidente Putin nel destinare al rublo tutti i pagamenti relativi alle esportazioni di gas e petrolio verso i Paesi a loro ostili. Ecco cosa ha dichiarato in merito durante la conferenza stampa di giovedì:

Si pone la domanda, perché dovremmo scambiare con questa valuta? In effetti, allora questa valuta si trasforma in involucri di caramelle per noi. E dobbiamo fornire risorse materiali reali, pur non potendo essere pagate per esse.

Apertura verso le criptovalute

Resta comunque ancora aperta la possibilità di accettare Bitcoin negli scambi commerciali tra Russia e Paesi amici. Perciò Zavalny, nel suo discorso, ha citato proprio la regina delle criptovalute nella vendita di gas e petrolio. Ecco cosa ha affermato:

Se vogliono comprare, che paghino in valuta forte, e questo è oro per noi, o paghino come è conveniente per noi, questa è la valuta nazionale. Quanto ai paesi amici, Cina o Turchia, che non sono coinvolti nella pressione delle sanzioni. Da molto tempo proponiamo alla Cina di passare agli insediamenti in valute nazionali per rubli e yuan. Con la Turchia saranno lire e rubli. L’insieme delle valute può essere diverso e questa è una pratica normale. Puoi anche scambiare bitcoin.

In altre parole, la Russia potrebbe decidere di vendere gas e petrolio per rubli e oro ai paesi nemici, ovvero quelli dell’occidente, e per valuta nazionale o bitcoin ai paesi amici, ovvero Cina e Turchia.

È stato quel “puoi anche scambiare in bitcoin” che ha generato una particolare attenzione da parte di chi si muove nel mondo crittografico.

La regina delle criptovalute potrebbe beneficiare di questa affermazione nelle prossime ore. Puoi acquistarla anche tu tramite un buon exchange. Tra i molti disponibili potresti affidarti a Coinbase per la sua esperienza e affidabilità, oltre alla costante crescita in innovazione e asset digitali disponibili al trading.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: pressmia.ru
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 25 mar 2022
Link copiato negli appunti