BlackBerry, maledetta primavera

L'azienda canadese riporta una perdita di 84 milioni di dollari, nonostante la crescita nelle spedizioni globali di smartphone. Mistero sui primi risultati raggiunti dal nuovo modello Z10
L'azienda canadese riporta una perdita di 84 milioni di dollari, nonostante la crescita nelle spedizioni globali di smartphone. Mistero sui primi risultati raggiunti dal nuovo modello Z10

Brutta caduta per il valore azionario di BlackBerry alla fine del primo trimestre di attività finanziaria relativa all’anno 2014, con un pesante -25 per cento dopo la sorprendente perdita di 84 milioni di dollari . Gli ultimi giorni dello scorso marzo, l’azienda canadese aveva smentito le previsioni più fosche degli analisti di Wall Street, con un utile operativo pari a 18 milioni di dollari.

Il produttore nordamericano ha comunque registrato una crescita del 15 per cento nel suo fatturato complessivo – ora a 3,1 miliardi di dollari – mentre buoni risultati sono giunti dalla spedizione di smartphone (+13 per cento) con un totale di 6,8 milioni di dispositivi piazzati sul mercato globale . Non sono però stati rivelati i dati relativi al nuovo modello Z10, mentre il tablet PlayBook avrebbe raggiunto approssimativamente le 100mila unità vendute.

Una distribuzione piuttosto fiacca per BlackBerry, con il CEO Thorsten Heins a confermare l’abbandono della fase di aggiornamento di PlayBook al nuovo sistema operativo mobile BlackBerry 10 . “Sfortunatamente, non sono soddisfatto dei livelli raggiunti tra performance del dispositivo ed esperienza lato utente – ha spiegato Heins agli investitori – Ho preso la difficile decisione di fermare i nostri sforzi per concentrarci sul nostro fondamentale portfolio hardware”. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 07 2013
Link copiato negli appunti