Brasile: così ti riformo Internet

Un colossale progetto di legge che dal 2003 si fa strada in Parlamento e che ora è ad una svolta: carcere per virus writer e pedopornografi, multe per effrazioni informatiche. Data retention a go-go. Tutto in una botta sola

Roma – I cracker di matrice brasiliana hanno segnato l’evolversi della rete nel paese e così lo spam e molte altre attività non del tutto edificanti. Ora però il Brasile è ad una svolta: dopo anni dalla presentazione in Parlamento, si sta avviando alle ultime battute un colossale progetto di legge che prevede una riforma sostanziale del diritto in materia di Internet, informatica, privacy e più in generale della Società dell’Informazione.

il Senato brasiliano Nel paese dove l’e-voting esiste da tempo, lo scorso 9 luglio, apprende Punto Informatico da alcuni docenti brasiliani che si occupano della cosa, il Senato (nella foto) ha approvato con modifiche la proposta di legge numero 89, un progetto nato alla Camera addirittura nel 2003, che in sostanza determina quali siano i comportamenti da considerarsi reati e quale debba essere la punizione. Alla cosa ha accennato proprio in questi giorni Global Voices , ma la vera novità è la cancellazione dalla proposta di una misura che prevedeva la registrazione coatta dei blogger , una procedura che come ben sanno i lettori di Punto Informatico è da tempo una ipotesi accarezzata da molti in Italia .

Secondo i promotori, la legge metterà all’angolo cracker, disseminatori di virus e pedopornografi , istituendo pene specifiche anche contro l’incursione in computer altrui, in archivi pubblici e in reti di computer. Propositi importanti ma è difficile credere che basti una legge per spazzar via il crimine informatico. Ad ogni modo pene specifiche sono anche previste per chi trasferisce o prende possesso di informazioni contenute in computer o sistemi palesemente protetti, ad esempio dietro password di accesso. Presi di mira anche il phishing e, più in generale, tutte le attività che mirano ad impossessarsi dei dati di accesso a servizi finanziari e commerciali o dei dati di carte di credito. Sono poi considerati reati la falsificazione elettronica di documenti pubblici, e più in generale la manipolazione di dati e documenti particolari ed istituzionali.

Tra le misure più controverse c’è l’adozione di una policy di data retention : ai provider viene chiesto di mantenere i log dei dati di traffico, che saranno a disposizione delle forze dell’ordine in caso di necessità. Allo stesso modo gli operatori Internet, che molto si sono fatti sentire in questi anni per evitare troppe forzature al loro ruolo di intermediari, saranno tenuti a comunicare segretamente alle autorità di pubblica sicurezza qualsiasi reato in cui dovessero imbattersi. I log dovranno contenere tutti i dati, dall’IP all’orario di accesso e via dicendo.

A scatenare le ire dei difensori della privacy è il fatto che la data retention impegni i provider a mantenere gli archivi di quei dati per tre anni , un tempo considerato lunghissimo. La differenza rispetto ad altri ordinamenti, però, è che a quelle informazioni si potrà accedere esclusivamente dietro mandato del giudice .

Andando più nello specifico delle pene, la legge prevede fino a tre anni di carcere e multe per chi accede ad una rete informatica protetta. Medesime sanzioni anche per chi diffonde dati di cui non dovrebbe disporre: in questo caso le fonti specificano a Punto Informatico che la legge stessa è esplicita nel chiarire come non si tratti di file musicali, mp3 o film, ma più specificamente di documenti riservati di cui ci si è appropriati illegalmente.

L’accesso ad un account con dati di registrazione non propri potrà portare in galera fino a due anni, mentre rischiano fino a tre anni di carcere i virus writer, con possibile aggravio della pena di altri quattro anni qualora il virus eventualmente diffuso abbia compiuto gravi danni. Ulteriori aggravanti sono previste se il computer o comunque il sistema aggredito in qualsiasi modo sia militare.

Tra le novità di interesse il fatto che, come già accaduto in Italia, alle sanzioni contro chi si macchia di violenze pedofile si aggiungano ora anche i reati del possesso di immagini pedopornografiche e della loro diffusione. In questo caso si parla di sanzioni fino a sei anni di carcere con aggravanti a seconda delle modalità di distribuzione delle immagini, l’eventuale scopo di lucro e via dicendo.

Ancora devono essere definite, spiegano le fonti a Punto Informatico , le condizioni di manutenzione degli archivi dei dati degli utenti da parte dei provider. Sebbene non sia previsto l’obbligo di conservare anche l’elenco dei siti visitati , nel caso in cui scatti una indagine l’ISP è tenuto a mettere a disposizione del magistrato dal momento della notifica ufficiale in poi qualsiasi informazione relativa all’utente. Che i provider collaborino è invece assicurato dalle multe: fino a 40mila euro di sanzione nel caso in cui i dati non siano stati registrati.

Piacciano o meno queste normative, la sensazione è che ci si trovi dinanzi ad una legge destinata a toccare quasi integralmente tutti i nodi critici del cyber-crimine, nodi che in altre legislazioni, come quella italiana, sono invece sparpagliati tra Codice penale, sentenze ed altre fonti di diritto, al punto che spesso non sono chiari i confini dell’illecito. Se fino ad oggi il Brasile ha dovuto stiracchiare le proprie leggi per affrontare le novità della Società dell’informazione presto le cose potrebbero cambiare: a breve la proposta approvata dal Senato tornerà alla Camera dove si prevede una rapida approvazione. Le fonti spiegano infatti a Punto Informatico che il nuovo testo è stato presentato dal relatore della commissione di Scienza, Tecnologia, Innovazione, Comunicazione e Informatica Eduardo Azeredo e che ha collaborato al cambiamento della proposta anche il senatore Aloizio Mercadante e che quindi si tratta di una proposta bipartisan.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Utile scrive:
    Alternatve 901 & Gigabyte M912V
    Beh per il netbook guardo il 901 (e vai ha capire perché non si parla mai del supporto al wifi pre N integrato od del Bluethoot) certo che avendo tolto il modem perde un po di interesse ... se non c'è linea non vuoi spendere capitali in connessioni cellulari in Italia od all'estero.Per quello che riguarda un buon TouchPad / Netbook date un'occhiata a questo ... direi molto interessante (stimato 450)http://www.engadget.com/2008/07/05/gigabyte-gets-o.../ed ha pure la risoluzione 1280x768 ... oltre che il modem.bye(replica)
  • Dedrisproje ct.com scrive:
    Re: Il vero rivale sarà l' ECS G10IL
    la verità è che non esistono rivali gli altri sono tutte fotocopie fatte male , nessuno ha un reale interesse a differenza di Asus di portare avanti questa linea di subnotebookgli altri lo fanno giusto per essere presenti ma la cosa muore la
    • Masso scrive:
      Re: Il vero rivale sarà l' ECS G10IL
      Dire una cosa del genere è nascondere la testa sotto la testa come gli struzzi.Partendo dal presupposto che qui in Italia i rivali devono ancora essere commercializzati (l'MSI in italia anche se uscito il 7 luglio avrà una distribuzione capillare a partire da fine mese)....se semplicemente leggessi le recensioni in Internet ti renderesti conto..che quasi tutti quelli che definisci "fotocopie fatte male" migliorano l'originale.L'MSI ha lo schermo piu grande e luminoso del eeepc901, ha la tastiera più comoda e ergonomica, le performance del processore Atom a parità di clock sono migliori.Può forse gareggiare ad armi pari con l'Asus 1000H ma ci sono 150 dollari di prezzo di differenza....che senso ha spenderli?Per parlare così devi essere un fiero acquirente dell'Asus eepc 701 che anche secondo me è stato e sarà il modello che rimarrà nella storia.300 euro per un portatile sotto il chilogrammo dal design eccellente e dalle prestazioni dignitose.Aveva la pecca dello schermo lillipuziano ma era il sogno di ogni smanettone.Levavi Linux, mettevi xp, aggiungevi ram, collegavi espansioni usb, monitor o tv lc esterno e ci facevi quello che volevi tranne giochi dell'ultima generazione e editing, rendering o montaggi multimediali.L'errore della Asus (che ormai non potrà più colmare perchè i rivali stanno cannibalizzando il suo mercato) è stato quello di abbandonare il progetto originale (portatili minuscoli con accessori all'osso venduti a poco)per strizzare l'occhio all'utenza dei notebook tradizionali.Ma quando l'utente medio in negozio si vede un subnotebook venduto 450-500 euro...e di fianco altri computer un po piu grandi con masterizzatore integrato, 2 gb ram, 250 gb hard disk, vista....e lo stesso prezzo....stai certo..che nemmeno uno su 10 si compra l'eeepc.L'asus...ha fatto il passo piu lungo della gamba.In questo momento non c'è la tecnologia per miniaturizzare ancora di più un notebook a prezzi convenienti.L'hard disk tradizionale consuma troppa energia delle batterie..ma le memorie a stato solido costano ancora un sacco di soldi.Le batterie agli ioni litio più durano più pesano.Il design dell'eepc...è già stato superato da quello dell'msi e da quello dell'ecs g10il.Doveva continuare a vendere computer come l'eepc 701 ...netpc che collegati in rete possono fare tutto...che scollegati possono lavorare benissimo per l'ufficio e per ascoltare musica o vedere film...e doveva continuare a venderli a 300 euro.
  • Luc scrive:
    Amilo
    Contentissimo del mio Amilo Si1520: 12" sono il giusto rapporto mobilità/usabilità, IMHO.
    • Giuseppe scrive:
      Re: Amilo
      Si anche io sono contento della mia station wagon ma comunque non è una city carse voglio una city car mi compro una smarte me ne frega 0 che le sw sono mille volte più comode
      • quoto scrive:
        Re: Amilo
        - Scritto da: Giuseppe
        Si anche io sono contento della mia station wagon
        ma comunque non è una city car
        se voglio una city car mi compro una smart
        e me ne frega 0 che le sw sono mille volte più
        comodeBe daccordo, ma anche io sono contento del mio Mac G5.. certo pesa 16 Kg e non è portatile... ma visto che stiamo parlando di preferenze... (rotfl)(rotfl)
        • Giancarlo Ruberti scrive:
          Re: Amilo
          - Scritto da: quoto
          - Scritto da: Giuseppe

          Si anche io sono contento della mia station
          wagon


          ma comunque non è una city car

          se voglio una city car mi compro una smart

          e me ne frega 0 che le sw sono mille volte più

          comode

          Be daccordo, ma anche io sono contento del mio
          Mac G5.. certo pesa 16 Kg e non è portatile... ma
          visto che stiamo parlando di preferenze...
          (rotfl)(rotfl)Vero, però io preferisco sempre la Ferilli... :D
  • Giocatore110 scrive:
    Passata la novità? O non è Asus?
    Vedo che di questo concorrente si parla poco.Cos'è, è passata la novità? O magari la marca non è quella iniziale?
    • Un utente scrive:
      Re: Passata la novità? O non è Asus?
      hai letto l'articolo? Tutte le informazioni sono "per sentito dire".Se vuoi discutiamo di aria fritta, ma non è molto produttivo
      • quoto scrive:
        Re: Passata la novità? O non è Asus?
        - Scritto da: Un utente
        hai letto l'articolo? Tutte le informazioni sono
        "per sentito
        dire".
        Se vuoi discutiamo di aria fritta, ma non è molto
        produttivoProprio ieri ho fatto richiesta di brevetto per l'aria fritta... oh se passa divento ricco qui su PI (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Gix scrive:
        Re: Passata la novità? O non è Asus?
        - Scritto da: Un utente
        hai letto l'articolo? Tutte le informazioni sono
        "per sentito
        dire".
        Se vuoi discutiamo di aria fritta, ma non è molto
        produttivolasciate perdere giocatore110 che si diverte solo a vomitare cazzate.
        • Giocatore110 scrive:
          Re: Passata la novità? O non è Asus?
          Senti chi parla, l'ignorante che si rifiuta di aprire un libro di storia usando una funzione random e che definisce scentifica l'adulazione di un personaggio universitario.
      • Giocatore110 scrive:
        Re: Passata la novità? O non è Asus?
        Perchè no? E' esattamente quello che si è fatto con il prodotto Asus prima del lancio.Essì, è passato l'effetto novità.
  • Gix scrive:
    Seriamente...
    se io fossi un produttore farei uno di questi gingilli con touch screen e allo stesso tempo con lo schermo tipo XO-1 in modo che possa anche essere non retroilluminato, per poter leggere gli e-book. metti pure che possa costare 50 euro in più ma sbaraglierebbe la concorrenza.poi se magari ci mettono pure un bel joypad integrato stile Psp o anche con più tasti tanto si recupera spazio se si toglie il touchpad(sull' eee pc girano un sacco di giochi, anche usciti di recente come Pes o Fifa...).io chiedo magari qualcuno passa da PI e viene illuminato,
    • bubu scrive:
      Re: Seriamente...

      se io fossi un produttore farei uno di questi
      gingilli con touch screen e allo stesso tempo con
      lo schermo tipo XO-1 in modo che possa anche
      essere non retroilluminato, per poter leggere gli
      e-book. metti pure che possa costare 50 euro in
      più ma sbaraglierebbe la
      concorrenza.Già costano troppo così, figurarsi con un touch screen!
      poi se magari ci mettono pure un bel joypad
      integrato stile Psp o anche con più tasti tanto
      si recupera spazio se si toglie il touchpad(sull'
      eee pc girano un sacco di giochi, anche usciti di
      recente come Pes o
      Fifa...).Esiste già, si chiama PSP :-P
      • Gix scrive:
        Re: Seriamente...
        - Scritto da: bubu

        se io fossi un produttore farei uno di questi

        gingilli con touch screen e allo stesso tempo
        con

        lo schermo tipo XO-1 in modo che possa anche

        essere non retroilluminato, per poter leggere
        gli

        e-book. metti pure che possa costare 50 euro in

        più ma sbaraglierebbe la

        concorrenza.

        Già costano troppo così, figurarsi con un touch
        screen!mah, credo che non costi molto inserire un touch screen e conta che risparmi nel touchpad e guadagni tantissimo in prestazioni e vendite.


        poi se magari ci mettono pure un bel joypad

        integrato stile Psp o anche con più tasti tanto

        si recupera spazio se si toglie il
        touchpad(sull'

        eee pc girano un sacco di giochi, anche usciti
        di

        recente come Pes o

        Fifa...).

        Esiste già, si chiama PSP :-Pla Psp non è purtroppo un Pc, ha poca memoria, non ha il touch screen , per farla funzionare vagamente come un pc devi smanettarci sopra...invece con un bel pc a 350 euro, oneste ti fai il tuo bel computerino iperportatile, buono come terzo o quarto per chi può o come pc unico per esempio per il classico studente universitario.
        • bubu scrive:
          Re: Seriamente...



          poi se magari ci mettono pure un bel joypad


          integrato stile Psp o anche con più tasti
          tanto


          si recupera spazio se si toglie il

          touchpad(sull'


          eee pc girano un sacco di giochi, anche usciti

          di


          recente come Pes o


          Fifa...)....
          tuo bel computerino iperportatile, buono come
          terzo o quarto per chi può o come pc unico per
          esempio per il classico studente
          universitario.Il classico studente universitario dovrebbe usare il pc per studiare e non per giocare a fifa, pes o altro... squattrinato com'è (in fondo ci sono passato anche io, so di cosa parlo), al max può permettersi una psp, mica spendere 450 in un netbook che dopo 1 anno non vale più niente come hw e se lo rivende non ci prende nulla..... ah, già, scusa ma ho sbagliato il ragionamento, ci sono sempre i soldi di mamma e papà!
          • Gix scrive:
            Re: Seriamente...
            - Scritto da: bubu



            poi se magari ci mettono pure un bel joypad



            integrato stile Psp o anche con più tasti

            tanto



            si recupera spazio se si toglie il


            touchpad(sull'



            eee pc girano un sacco di giochi, anche
            usciti


            di



            recente come Pes o



            Fifa...).
            ...

            tuo bel computerino iperportatile, buono come

            terzo o quarto per chi può o come pc unico per

            esempio per il classico studente

            universitario.

            Il classico studente universitario dovrebbe usare
            il pc per studiare e non per giocare a fifa, pes
            o altro... squattrinato com'è (in fondo ci sono
            passato anche io, so di cosa parlo), al max può
            permettersi una psp, mica spendere 450 in un
            netbook che dopo 1 anno non vale più niente come
            hw e se lo rivende non ci prende nulla..... ah,
            già, scusa ma ho sbagliato il ragionamento, ci
            sono sempre i soldi di mamma e
            papà!i soldi si possono anche guadagnare lavorando. non è vero che dopo un anno sarebbe vetusto. io col mio pc di 4 anni fa ancora ci navigo e guardo film, non esageriamo. non ho capito perchè uno studente non dovrebbe giocare ogni tanto, bah!
          • bubu scrive:
            Re: Seriamente...

            non ho capito perchè uno studente non
            dovrebbe giocare ogni tanto,
            bah!mai detto che uno studente non possa giocare, però l'interpretazione che tu fai di quanto ho scritto io è ampiamente fuorviante. Per giocare una psx o simili và + che bene, è inutile prendersi un netbook, lo sanno anche i muri che già le prestazioni sono quelle che sono, e non sono in grado di reggere gli ultimi giochi (a meno che tu non decida una bella risoluzione 320x200 a 4 fps!)ri-bah! :-P
          • Gix scrive:
            Re: Seriamente...
            - Scritto da: bubu

            non ho capito perchè uno studente non

            dovrebbe giocare ogni tanto,

            bah!

            mai detto che uno studente non possa giocare,
            però l'interpretazione che tu fai di quanto ho
            scritto io è ampiamente fuorviante. Per giocare
            una psx o simili và + che bene, è inutile
            prendersi un netbook, lo sanno anche i muri che
            già le prestazioni sono quelle che sono, e non
            sono in grado di reggere gli ultimi giochi (a
            meno che tu non decida una bella risoluzione
            320x200 a 4
            fps!)

            ri-bah! :-Pguardati i video su youtube dei giochi che girano con l'asus eee, non sono mica dei fake. il concetto è di avere tutto in un kg. la tecnologia per farlo a prezzi contenuti c'è.
        • Giuseppe Musumeci scrive:
          Re: Seriamente...
          - Scritto da: Gix
          invece con un bel pc a 350 euro, oneste ti fai il
          tuo bel computerino iperportatile, buono come
          terzo o quarto per chi può o come pc unico per
          esempio per il classico studente
          universitario.Ma se già con un 'normale' portatile si soffre a far girare certi software di modellazione/simulazione/cad ecc ecc, con un EeePC cosa si dovrebbe fare? Scriverci la tesi col notepad? (geek)O forse si parlava di universitari a lettere e/o giurisprudenza? :D
          • Gix scrive:
            Re: Seriamente...
            - Scritto da: Giuseppe Musumeci
            - Scritto da: Gix

            invece con un bel pc a 350 euro, oneste ti fai
            il

            tuo bel computerino iperportatile, buono come

            terzo o quarto per chi può o come pc unico per

            esempio per il classico studente

            universitario.

            Ma se già con un 'normale' portatile si soffre a
            far girare certi software di
            modellazione/simulazione/cad ecc ecc, con un
            EeePC cosa si dovrebbe fare? Scriverci la tesi
            col notepad?
            (geek)
            O forse si parlava di universitari a lettere e/o
            giurisprudenza?
            :Dlettere, giurisprudenza, economia, lingue, filosofia, storia, scienze politiche,scienze della comunicazione etc... sono molte le facoltà che non necessitano di computeroni di cad e roba varia.
          • Giocatore110 scrive:
            Re: Seriamente...
            Complimenti, hai scelto tutte facoltà dove la risoluzione e dimensione dello schermo dell'EEEPC lo rende completamente INUTILIZZABILE.Vedo che sei esperto.
    • Utile scrive:
      Re: Seriamente...
      Beh per navigare, tranquillamente, io uso due vecchi pc un iP800 con 320Mb MGA550, ed un XP2400 con 768Mb SIS740, e per navigare vanno + che bene senza spendere capitali.Beh per il net book guardo il 901 (e vai ha capire perché non si parla mai del supporto al wifi pre N integrato od al Bluethoot) certo che avendo tolto il modem perde un po di interesse ... se non c'è linea non vuoi spandere capitali in connessioni cellulari in Italia od all'estero.Per quello che riguarda un buon TouchPad / Netbook date un'occhiata a questo ... direi molto interessante (stimato 450)http://www.engadget.com/2008/07/05/gigabyte-gets-official-with-8-9-inch-m912v-swivel-screen-netbook/ed ha pure la risoluzione 1280x768 ... oltre che il modem.bye
  • Gix scrive:
    Stavolta voglio essere il primo
    ma a che serve un pc da 350 euro ultraleggero che puoi portare dappertutto per collegarti a internet, scrivere un documento, leggere la posta, guardare un film, mostrare foto etc... etcc... quando con la stessa cifra puoi comprarti un pc fisso molto più potente, con 100 euro in più un buon portatile da 3 kili e con 300 euro, se va bene un lettore ebook, con la stessa cifra una lavatrice, una xbox per non parlare poi di quanti giri a battone posso farmi.ma davvero ma a che servono questi giocattoli?contenti voi io con soli 1300 euri o giù in più mi posso comprare il Mac Book Air.che idioti questi che si comprano sti giocattoli, con Linux preinstallato poi...
    • sh4d scrive:
      Re: Stavolta voglio essere il primo
      flame creativo, ma comunque flame.(troll)
      • tamahck scrive:
        Re: Stavolta voglio essere il primo
        - Scritto da: sh4d
        flame creativo, ma comunque flame.
        (troll)... però molto creativo non c'è che dire :)(troll)
    • 0verture scrive:
      Re: Stavolta voglio essere il primo
      Ci sono posti dove il pc fisso ed il portatile non riescono a starci perchè troppo grossi...
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Stavolta voglio essere il primo
        - Scritto da: 0verture
        Ci sono posti dove il pc fisso ed il portatile
        non riescono a starci perchè troppo
        grossi...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 luglio 2008 09.22-----------------------------------------------------------
      • krane scrive:
        Re: Stavolta voglio essere il primo
        - Scritto da: 0verture
        Ci sono posti dove il pc fisso ed il portatile
        non riescono a starci perchè troppo
        grossi...Quindi ha ragione quando dice che e' meglio investire in tr01e ?
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Stavolta voglio essere il primo
      - Scritto da: Gix
      ma a che serve un pc da 350 euro ultraleggero che
      puoi portare dappertutto per collegarti a
      internet, scrivere un documento, leggere la
      posta, guardare un film, mostrare foto etc...
      etcc... quando con la stessa cifra puoi comprarti
      un pc fisso molto più potente, con 100 euro in
      più un buon portatile da 3 kili e con 300 euro,
      se va bene un lettore ebook, con la stessa cifra
      una lavatrice, una xbox per non parlare poi di
      quanti giri a battone posso
      farmi.

      ma davvero ma a che servono questi giocattoli?

      contenti voi io con soli 1300 euri o giù in più
      mi posso comprare il Mac Book
      Air.

      che idioti questi che si comprano sti giocattoli,
      con Linux preinstallato
      poi...Hai dimenticato l'Iphone a 500 euro, vuoi mettere? ha pure il touch coso e permette di navigare in internet meglio che con un fisso, ha dimenticavo lo puoi tenere in tasca chiedilo pure ai vari trolloni di questi giorni fan dell'Iphone.Con I-Phone già puoi vedere foto filmati, navighi su internet da dio, pensa ha anche la batteria non sostituibile dall'utente e firmware blindato per evitare i virus, inoltre apple sempre attenta ai suoi utenti ha anche molto opportunamente stabilito che tutto il software debba passare da apple store, in modo da evitare spiacevoli sorprese.Cosa dici che il Netbook è praticamente un pc vero che ci installi quello che vuoi e i filmati, le foto le vedi più grandi a risoluzione migliore e su internet ci navighi meglio, che ha porte USB master che ti consentono di scaricare chiavette USB, SD ecc... e che costa poco più della metà dell'iphone, ma cavolo non ti sta in tasca!Vuoi mettere avere sempre dietro un maxischermo da 3.5 pollici!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 luglio 2008 09.23-----------------------------------------------------------
      • Gix scrive:
        Re: Stavolta voglio essere il primo
        Modificato dall' autore il 15 luglio 2008 09.23
        --------------------------------------------------si non ci sta in tasca. per ora le dimensioni critiche per avere una certa godibilità nella scrittura e nel video è nel 9 pollici. l'iphone: troppo caro e troppo lucchettato. lasciamolo ai fanboy
      • quoto scrive:
        Re: Stavolta voglio essere il primo

        Hai dimenticato l'Iphone a 500 euro, vuoi
        mettere? ha pure il touch coso e permette di
        navigare in internet meglio che con un fisso, ha
        dimenticavo lo puoi tenere in tasca chiedilo pure
        ai vari trolloni di questi giorni fan
        dell'Iphone.
        Con I-Phone già puoi vedere foto filmati, navighi
        su internet da dio, pensa ha anche la batteria
        non sostituibile dall'utente e firmware blindato
        per evitare i virus, inoltre apple sempre attenta
        ai suoi utenti ha anche molto opportunamente
        stabilito che tutto il software debba passare da
        apple store, in modo da evitare spiacevoli
        sorprese.
        Cosa dici che il Netbook è praticamente un pc
        vero che ci installi quello che vuoi e i filmati,
        le foto le vedi più grandi a risoluzione migliore
        e su internet ci navighi meglio, che ha porte USB
        master che ti consentono di scaricare chiavette
        USB, SD ecc... e che costa poco più della metà
        dell'iphone, ma cavolo non ti sta in
        tasca!
        Vuoi mettere avere sempre dietro un maxischermo
        da 3.5
        pollici!Quotone!!Poi con l'i-phone sembra che puoi anche telefonarci se riesci a trovare la procedura corretta mentre co sto coso non lo puoi fare!!!!
Chiudi i commenti