Brevetti software, nuova mobilitazione

Oggi a Bologna coordinamento e il prossimo 2 giugno mobilitazione internazionale a Bruxelles contro la direttiva sui brevetti per il software, criticata da moltissimi


Roma – Il prossimo due giugno a Bruxelles una nuova manifestazione europea porterà in piazza le istanze di una campagna plurale e transnazionale che negli ultimi due anni ha denunciato il rischio che in Europa venga approvata una direttiva che permetta la brevettabilità del software.

Grazie a questa campagna milioni di cittadine e cittadini sono stati informati, centinaia di associazioni in rappresentanza delle piccole e medie imprese e di gruppi che promuovono uno sviluppo libero e aperto della società dei saperi, hanno preso posizione. Nel settembre 2003 tutto questo ha fatto in modo che il parlamento europeo riaffermasse il NO alla brevettabilità del software. Ma questo non è bastato e la nuova commissione, sotto la spinta di potenti lobby economiche e multinazionali, ha riproposto una nuova direttiva che reintroduce di fatto la brevettabilità, come negli USA, che verrà posta in votazione il prossimo 6 luglio.

Contro questa ipotesi già da tempo sono in corso diverse mobilitazioni. Lo scorso 17 maggio in Italia si sono svolte varie iniziative in concomitanza con la votazione di una mozione firmata da 99 senatori che chiedeva una posizione contraria alla direttiva EU da parte del Parlamento italiano. Una posizione sollecitata anche da una lettera aperta di Richard Stallman .

Anche a Bologna si sono svolte, nel 2003, diverse iniziative sul tema con una conferenza stampa che ha presentato una lettera a Romano Prodi , disponibile anche in video , e alcuni articoli sulla stampa locale in occasione della riunione del Partito Socialista Europeo, che ha ricevuto una delegazione .

Più di recente, il 12 Novembre 2004, è stato organizzato un incontro nella facoltà di matematica con prof. Renzo Davoli, Ante Wessels dell’FFI e diversi rappresentanti di associazioni e imprese

In vista delle prossime scadenze europee ci piacerebbe continuare il percorso già fatto. Ci piacerebbe farlo in rete con quanti, sul territorio, promuovono un’analoga cultura di libero accesso e produzione dei saperi ed hanno a cuore la costruzione di una società basata su questi diritti.

Per questo ci vediamo giovedì 26 Maggio alle ore 21 presso Vag61 in Via Paolo Fabbri, 110 a Bologna. Per una prima riunione organizzativa che provi a costruire una serie di iniziative sul locale per sensibilizzare l’opinione pubblica e promuovere queste istanze verso le istituzioni.

(Marco Trotta)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    VOIPbuster molto meglio di Skype...
    http://www.voipbuster.com/scarivcatevi il programma ancora in beta...lo provo da 2 settimane e va da favola..perfetto e chiaro come e più di Skype....differenze??? ma le tariffe è ovvio...Rimanendo gratuite comunque da PC a PC sono anche gratuite per i telefoni fissi delle seguenti nazioni:AustraliaAustriaBelgiumCanadaCzech RepublicDenmarkFinlandFranceGermanyHungaryIrelandItalyLuxembourgNetherlandsNorwayPortugalSpainSwedenSwitzerlandUnited KingdomUnited States mentre per i fissi dei restanti paesi circa 50% di skype....finchè dura...a paura che sia la solita offerta lancio comunquefino a che posso chiamare gratuitamente il fissodi mia figlia in UK e tutti i fissi in Italia sono contento...provatelo e abbandonerete skype....unica pecca...ancora non arriva in tutto il mondo ma sarà (spero) qustioone di tempo...ciaoClaudio
    • Anonimo scrive:
      Re: VOIPbuster molto meglio di Skype...
      Beh io l'ho provato: funziona molto bene ma ha una pecca nel senso che le telefonate durano due minuti dopodichè una voce invita a comprare un credito x fare telefonate di durata illimitata.La pecca sta nel fatto che sul sito questo fatto non è dichiarato da nessuna parte.
      • Anonimo scrive:
        Re: VOIPbuster molto meglio di Skype...
        - Scritto da: Anonimo
        Beh io l'ho provato: funziona molto bene ma ha
        una pecca nel senso che le telefonate durano due
        minuti dopodichè una voce invita a comprare un
        credito x fare telefonate di durata illimitata.
        La pecca sta nel fatto che sul sito questo fatto
        non è dichiarato da nessuna parte. Rettifico il messaggio: a fronte del pagamento di 1 ? si ha la possibilità di compiere telefonate gratuitamente e x tempo illimitato, Ciò viene dichiarato in una email che arriva a seguito della registrazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: VOIPbuster molto meglio di Skype...
      E' talmente buono che non funziona neanche il microfono , e poi sei costretto ad avere una linea adsl altrimenti arriva una parola ogni 2.Forza Skype.
      • Anonimo scrive:
        Re: VOIPbuster molto meglio di Skype...
        Voipbuster funziona benone, non ha paragoni con Skype in quanto a qualità, ma si fanno chiamate completamente gratis e dalla durata illimitata facendo un investimento di 1 euro...
  • Anonimo scrive:
    Gia' chiamano dalla telecom.....
    La Telekom e' gia' corsa ai ripari....Hanno gia' chiamato almeno 4 (quattro) volte per propormi:-:"Un nuovo servizio per fare tutte le telefonate che vuole spendendo solo un canone fisso.........." (vi risparmio la tiritera, e' consultabile sul sito della nostra cara amica che vive nel paese delle meraviglie........Un vizio che non si levano mai, proporre servizi NON RICHIESTI(!!!), non sono un "utonto" ma un "utente": se mi serve un servizio me lo cerco, NON ho bisogno che mi venga proposto. Poi mi farebbe molto piacere sapere come mai mi tempestano di telefonate il giorno dopo che mi sono abbonata a Skype......Ho come il "sospetto" che guadagnino di piu' nel farsi i "fatti miei" invece che "cablare" tutta l'italia, come promesso dal tronchetto, dal nano e dai suoi adepti, i soliti personaggi della felicita'....Cordialita'Wanda Vaporub
  • Anonimo scrive:
    Ci faranno pagare
    tranquilli... Niente è gratis :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci faranno pagare
      - Scritto da: Anonimo
      tranquilli...

      Niente è gratis

      :(è vero: la parola "Niente" è gratis...se però diventa una telecom, si paga pure quella..... :D ggg
  • Anonimo scrive:
    ITALIA
    Non credo assolutamente possibile che in Italia si arrivi a un comportamento in alcunche' simile a quanto descritto nell'articolo. Non credo nemmeno altrove, e non per 10 anni ma per 100.
  • Sparrow scrive:
    majors imparate da Skype
    il modello di business:quoteun modello basato sui "centesimi". "Pochi centesimi - ha detto - ma moltissimi utenti"end quotequello delle majors disco-cine-matografiche è l'opposto, "decine di euro per un prodotto, ma relativamente pochi acquirenti" (rispetto a quelli potenziali).E' il loro un modello di business predatorio che è l'esatta negazione del diritto all'accesso alla cultura da parte di tutti, da tutti i livelli sociali.
  • Anonimo scrive:
    150.000 nuovi utenti al giorno?
    ...ovvero 1.7 al secondo, di media? Ma non sono un po' tanti?!? :)
    • Sparrow scrive:
      Re: 150.000 nuovi utenti al giorno?
      - Scritto da: Anonimo
      ...ovvero 1.7 al secondo, di media? Ma non sono
      un po' tanti?!? :)guarda che non devono fare la coda per iscriversi, non è un sistema sequenziale, ma parallelo ...
  • Anonimo scrive:
    Wireless p2p

    Le telco "saranno sempre competitive perché sono
    quelle che detengono la proprietà delle infrastrutture" ...... fino a quando non avremo dispositivi che faranno il routing geografico utilizzando un protocollo p2p wireless, allora non useremo neanche più le infrastrutture delle telco per farci 2 chiacchere o scambiarci 2 file.
    • Anonimo scrive:
      Re: Wireless p2p
      peccato che wireless probabilmente costa piu dei cavi in quanto a manutenzione!comunque pagare l'infrastruttura e' corretto, ha un costo, quello che non ha senso e' pagare cose in cui il costo non c'e', come per esempio gli SMS.
      • Anonimo scrive:
        Re: Wireless p2p
        - Scritto da: Anonimo
        peccato che wireless probabilmente costa piu dei
        cavi in quanto a manutenzione!
        comunque pagare l'infrastruttura e' corretto, ha
        un costo, quello che non ha senso e' pagare cose
        in cui il costo non c'e', come per esempio gli
        SMS.
        E dove sarebbero i costi aggiuntivi ?
  • Anonimo scrive:
    Ora ho capito perche
    ecco perche la copertura adsl della Telecom e fatta a llaca...ehmm..a macchia di leopardo....non vogliono perdere troppi soldi con Skype....
  • Anonimo scrive:
    Gia`, mischiato col Wi-Fi...
    ...sposterebbe proprio tutto, sbilanciando l'economia incancren... ehm, consolidata. Immagino faranno il possibile per tenere tutto fermo.
  • Anonimo scrive:
    Io non pago più già da un pezzo...
    Non è futuro, è presente.. anzi è storia vecchia. Io è un pezzo che non pago più il pizzo a Telecom, perchè tutti i miei amici hanno Skype e un abbonamento internet flat. Rispetto a qualche anno fa, la mia bolletta si è dimezzata. Il problema vero sarà quando Skype non guadagnerà più sullo SkypeOut perchè avranno tutti il pc o lo smartphone con Skype.Che succederà allora? Metteranno Skype a pagamento?
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non pago più già da un pezzo...
      - Scritto da: Anonimo

      Metteranno Skype a pagamento?probabilmente succedera' come con altri servizi.La mail gratuita la paghi ? specie se ti e' fornita' dal tuo isp ?Paghi tutte le movimentazioni del tuo conto corrente ?Paghi le telefonate ai call center ?Esistono servizi inglobati in servizi piu' sofisticati (o piattaforme) e che sono apparentemente gratuiti in quanto diversamente spesati.Skype forse non guadagnera' piu' da SkypeOut ed abbandonera' il mercato in cerca di settori piu' interessanti, nel mentre la sua piattaforma (e quella di altri) promette interessanti ritorni economici per ancora diversi anni.E' quello che dovrebbe accadere sempre: quando un settore non rende piu' lo si abbandona. (vedi SIAE e distributori centralizzati mal concilianti coi nuovi sistemi produttivi e diffusivi)Spesso invece si alzano barriere per bloccare le innovazioni che spazzano via i vecchi settori (e quindi vietiamo p2p e torrent).Mi auguro che non accadra' anche col VOIP anche se ne dubito (giusto qualche imprenditore lungimirante sara' cosciente della necessita' del cambiamento)MB
  • Anonimo scrive:
    ...ma le spese di telefonia cresceranno
    Giusto forse le telefonate? Non costeranno alcunché.Ma le infrastrutture si pagano. Aboliscono il "canone" e lo chiamano "abbonamento". Risultato si paga lo stesso. Anzi di+: + si evolvono le offerte di telefonia e maggiore è il costo sulla bolletta.La prova? Prendete una bolletta di 10 anni fa. Forse un'ora di interurbana nell'ora di punta costava 20 mila/ora. Ma non si pagavano tutti sti servizi aggiuntivi. internet, Voip, Sms, telefonini, gadget, suonerie, spese riparazioni. Per non parlare poi dei rischi Dialer, attivazioni non richieste con disservizi e costi.Perciò mi frega un piffero arrostito se la societa Telecometifrego non mi fa pagare le telefonate, se si alimenta un mercato di servizi infiniti che incidono di + sul bilancio familiare rispetto al passato.ggg
    • Anonimo scrive:
      Re: ...ma le spese di telefonia crescera
      - Scritto da: Anonimo
      telefonini, gadget, suonerieecco i vari sinonimi del Male, rovina della società. :'(
  • Anonimo scrive:
    Mi sembra una previsione azzeccata...
    ...non come gli yogurt parlanti di qualche giorno fa ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sembra una previsione prudenziale
      ... secondo me è una previsione prudenziale... succederà molto prima di 10 anni... fra 10 anni saranno gratis anche le chiamate wireless, solo canone mensile e chiami quanto ti pare... vedremo....
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi sembra una previsione prudenziale

        succederà molto prima di 10 anni... fra 10 anni
        saranno gratis anche le chiamate wireless, solo
        canone mensile e chiami quanto ti pare...
        vedremo....piano con gli entusismi, ricordatevi che c' è sempre chi o coloro che mettono i bastoni sulle ruote, ve la ricordate l' adsl nel '98 qunado ha cominciato a diffondersi nelle grandi città e si diceva che entro 2-3 anni tutta l' italia avrebbe potuto beneficiare di questa tecnologia? ecco....
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sembra una previsione azzeccata..
      - Scritto da: Anonimo
      ...non come gli yogurt parlanti di qualche giorno
      fa ;)già... tutto scemo chi ha scritto quell' articolo....forse,se lo lasci 6 mesi nel frigorifero cominciano a parlare, un mio vicino ha fatto una prova e ad un certo punto lo yogurth l' ha supplicato di seppellirlo :)
Chiudi i commenti