Brevetti tecnologici, nuova legge USA

Ancora non è stata approvata ma il Comitato del Senato che la discuteva l'ha passata e tutto fa pensare che presto andrà in porto. Previste importanti novità


Washington (USA) – La questione dei brevetti sul software e più in generale sulle tecnologie è al centro del dibattito in America e in Europa dove vigono finora filosofie diverse. Con grande interesse, dunque, si va seguendo l’evoluzione normativa voluta dalla maggioranza del Congresso.

L’ultima novità è il passaggio di una proposta di legge che pare ormai scontato, una proposta che istituisce due importanti novità. Da un lato si incoraggeranno le aziende a presentare pubblicamente i progetti in via di sviluppo per i quali è previsto entro qualche tempo il raggiungimento del brevetto; dall’altro si darà un impulso al riesame dei brevetti all’interno dell’ufficio ad hoc come alternative alle dispute giudiziarie tra aziende e sviluppatori.

Se il Senato approverà la proposta questa confluirà in un progetto di legge analogo già approvato dalla Camera e potrebbe diventare legge entro poche settimane.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti