Bruxelles, proroga dell'ultimatum a Microsoft

Slitta dal 3 al 23 aprile il termine ultimo entro il quale il big di Redmond dovrà fornire ulteriori dettagli sulle licenze per l'accesso ai protocolli che la Commissione giudica non sufficientemente innovativi. Pronte nuove sanzioni

Bruxelles – Gli uffici delle autorità antitrust europee hanno deciso di accogliere solo in parte la richiesta di Microsoft di spostare a maggio una data fondamentale nell’annosa querelle sul ruolo di mercato del big di Redmond, e hanno annunciato che il termine ultimo per la presentazione della documentazione richiesta passa dal 3 al 23 aprile .

Quei 20 giorni in più, dunque, dovranno bastare a Microsoft per presentare prove convincenti del fatto che i protocolli per i middleware Windows siano innovativi al punto da giustificare la richiesta di un pagamento ai competitor che intendano avvalersene per sviluppare propri prodotti su piattaforma Windows. La Commissione Europea, come noto, aveva dichiarato all’inizio di marzo di ritenere quei protocolli non sufficientemente innovativi , bocciando quindi quasi 1.500 pagine di analisi tecnica fornite dal colosso del software e avvertendo che, se non sarà provata da BigM la bontà di quei protocolli, sono pronte nuove multe da 3 milioni di euro al giorno .

L’ultimatum riguarda, nello specifico, protocolli riferiti a tecnologie brevettate, per i quali Microsoft chiede la sottoscrizione di una licenza con un corrispettivo per ciascuna applicazione realizzata sulla base di quei dati o di una percentuale sui profitti che da questa derivino.

Il rinvio deciso dalla Commissione non basta dunque ad allentare la tensione tra le autorità di vigilanza europee e il gigante americano: solo pochi giorni fa il commissario alla Concorrenza Neelie Kroes, che ieri ha annunciato lo slittamento dell’ultimatum, ha reso pubblica la propria frustrazione per i successi conquistati sul mercato europeo da parte di Microsoft, progressi che Kroes attribuisce a comportamenti scorretti.

La stessa Kroes aveva spiegato all’inizio del mese la minaccia di nuove sanzioni , sostenendo che “Microsoft ha già accettato che la giustificazione per il pagamento sia legata all’innovazione costituita dai nuovi protocolli. La nostra idea è che non ci sia una innovazione significativa nei protocolli, e sono quindi costretta ad agire per garantire che Microsoft rispetti i propri doveri”.

La questione è estremamente complessa, e per questo Microsoft aveva chiesto il rinvio, sebbene nel frattempo una novità significativa sia arrivata con la sottoscrizione di quei protocolli da parte di Quest , un partner di lungo corso del big di Redmond, che ne ha preso la licenza di accesso accettando le condizioni poste da Microsoft e contestate dalla Commissione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Un lettore di smartcard per "tutti" ?
    Rimanendo sul tema della difficile (e costosa) reperibilità di lettori di smartcard, guardate cosa ho scovato...:http://www.lispa.it/g_forniture.htmalla sezione: Gara 4/2006/LI: Procedura aperta per la fornitura di Lettori di smart card ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un lettore di smartcard per "tutti" ?
      1.000.000 di lettori da distribuire ai cittadini lombardi ?! Apparentemente questo sì che significa "grande distribuzione"...
  • gianmarino scrive:
    Considerazioni.
    E' LEGALE? Ancora una volta Pubblica Amministrazione centrale e locale non dialogano, altrimenti i dettami presenti nel Codice dell'Amministrazione Digitale, che finalmente sancisce e disciplina l'interoperabilità fra sistemi, avrebbe fatto si che la soluzione adottata fosse indipendente dalla piattaforma (windows o unix-like) e permetesse un pieno e completo diritto all'accesso ed alla partecipazione...E' ETICAMENTE ACCETTABILE? Una Pubblica Amministrazione che utilizza il diritto per obbligare i propri cittadini a sborsare centinaia di Euro a favore di un unico fornitore (Micro$oft)E' CONVENIENTE? Visti i danni economici dei monopoli per i consumatori, come è possibile che la pubblica amministrazione non conosca i principi base di economia politica...E' SICURO? Se avrete la pazienza, l'interesse e la voglia di informarvi su chi custodirà i Vs. dati personali probabilmente scoprirete che la Pubblica Amministrazione Lombarda ha fatto una scelta "controcorrente"... (ma forse tutte quelle aziende, nazioni e utenti che utilizzano Linux senza problemi di virus e/o sicurezza non capiscono nulla di informatica)Concludedo. Se razionalmente non si riesce a dare una risposta a una tale scelta, perchè la stessa è adottata? Esiste un beneficio che non ho ancora capito? Ringraziando quanti vogliano contribuire a sciogliere questo mio dubbio, porgo cordiali saluti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Considerazioni.
      La Carta Regionale dei Servizi è soprattutto Carta Nazionale dei Servizi. Se per la Carta Nazionale dei Servizi non esiste un toolkit crittografico multi-piattaforma su scala nazionale, sviluppato e distribuito dall'Amministrazione Centrale, non credo sia colpa di Regione Lombardia.
  • Anonimo scrive:
    Sui decoder DTT funziona già
    Provata su un decoder per il digitale terrestre e funziona.Mi sembra una grossa cazzata che funzioni solo con Internet Explorer e Windows. In quel caso se la possono anche tenere, non mi interessa. Poi magari funziona anche con Opera su Mac. ;)
  • Anonimo scrive:
    friuli venezia giulia
    peccato che nessuno dica che una cosa del genere c'e' anche in Friuli Venezia Giulia ed e' gia' operativa dallo scorso anno..
    • Anonimo scrive:
      Re: friuli venezia giulia
      Se è per questo in Lombardia è operativa da fine 2003... io abito a Pavia e mi è arrivata la CRS a inizio 2004.
      • Anonimo scrive:
        Re: friuli venezia giulia
        - Scritto da:
        Se è per questo in Lombardia è operativa da fine
        2003... io abito a Pavia e mi è arrivata la CRS a
        inizio
        2004.Attiva operativa OK.Ma quanti la usano in realtà, quanti si sono comprati un lettore di schede, richiesto il PIN eccetera ?
        • Anonimo scrive:
          Re: friuli venezia giulia
          Se l'informatizzazione dell'italiano medio è al di sotto della media europea, non mi sembra un buon motivo per non iniziare progetti innovativi come quello della CRS, sennò quando si comincia ?
  • Anonimo scrive:
    Punto informatico dorme o fa finta?
    Dorme o fa finta di non sapere che è un reato scrivere certi messaggi razzisti contro la Lombardia?
  • Anonimo scrive:
    Razzista schifoso scrive contro la Lomba
    Allo schifoso che scrive contro la Lombardia.Mi fai schifo e se ti incontrassi ti appenderei al muro!Vienimelo a dire in faccia che ti fa schifo la mia regione così rimedi subito due pugni in faccia!
  • Anonimo scrive:
    Ma non l'avra' appaltata ancora alla...
    ...alla societa' di sua moglie quel furbetto di Fromigoni come aveva fatto per le tesserine della sanita' pubblica (che poi in pratica e' uno sconto del 50% su quella privata e si capisce perche' fanno tutte sta caxxate tanto le paghiamo noi lombardi...)
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente non si dice che...
    - Scritto da:
    ...la carta dei servizi è stata pensata per
    essere utilizzata tranquillamente in tutte le sue
    funzioni col decoder DTT1 chi ce l'ha?2 sul sito si parla di reader e pc non dtttroll
    • Anonimo scrive:
      Re: Ovviamente non si dice che...
      - Scritto da:

      - Scritto da:

      ...la carta dei servizi è stata pensata per

      essere utilizzata tranquillamente in tutte le
      sue

      funzioni col decoder DTT

      1 chi ce l'ha?
      2 sul sito si parla di reader e pc non dtt

      troll1. chiunque abbia deciso di spendere 70 euro per comprarselo. Costa molto di più una playstation 3, eppure per quella nessuno si scandalizza.2. se il sito lo vai a guardare meglio, come da link che ha postato qualcuno più sopra, c'è tutto spiegato riguardo al dtt.e troll non me lo dici cicciobello. Io ho solo esposto un opinione portando dei fatti. Tu le solite argomentazioni-da-scrivere-guardandosi-bene-dal-documentarsi-prima...chiamate anche trollate dalle mie parti. -,-
  • Anonimo scrive:
    Windows??? Deficienti...
    in barba ad accessibilità e sicurezza...La PA di mezza europa usa linux e questo è il massimo che riusciamo a tirar fuori all'alba di aprile 2007??? MA siamo fuori di melone????
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows??? Deficienti...
      - Scritto da:
      in barba ad accessibilità e sicurezza...
      La PA di mezza europa usa linux e questo è il
      massimo che riusciamo a tirar fuori all'alba di
      aprile 2007???

      MA siamo fuori di melone????Si', e' arrivato l'illuminato, se non c'eri tu non so come saremmo andati avanti...http://punto-informatico.it/pm.aspx?m_id=1937587&id=1936856&r=PIhttp://www.csoonline.com/pdf/Vista_Vuln_Report.pdf
      • Anonimo scrive:
        Re: Windows??? Deficienti...
        - Scritto da:
        Si', e' arrivato l'illuminato, se non c'eri tu
        non so come saremmo andati
        avanti...Ma studia l'italiano... "se non c'eri tu come saremmo"... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Windows??? Deficienti...
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Si', e' arrivato l'illuminato, se non c'eri tu

          non so come saremmo andati

          avanti...

          Ma studia l'italiano... "se non c'eri tu come
          saremmo"...
          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Ah, e' arrivato Dante... (rotfl)Per stare allo stesso livello dell'anonimo originale ho "sbadatamente" usato una forma colloquiale italiana, grammaticalmente corretta in francese: il bilinguismo mi ha tradito, chiedo umilmente venia, andro' a fare una nuova abluzione in Arno prossimamente, non dubiti! Sul resto scena muta, nevvero? CVD (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows??? Deficienti...
      La Carta Regionale dei Servizi è soprattutto Carta Nazionale dei Servizi. Se per la Carta Nazionale dei Servizi non esiste un toolkit crittografico multi-piattaforma su scala nazionale, sviluppato e distribuito dall'Amministrazione Centrale, non credo sia colpa di Regione Lombardia.
  • Anonimo scrive:
    Trovato lettore cha va bene?
    girellando ho trovato questo lettore:http://shop.intersmart.it/scheda.asp?id=115ovviamente i tipi del numero verde non hanno saputo dirmi se va bene....qualcuno mi puo' aiutare?
    • Anonimo scrive:
      Re: Trovato lettore cha va bene?
      Dal sito della Carta Regionale dei Servizi:"Per l'utilizzo del prodotto è necessario aver installato un lettore di smartcard (e relativi driver) compatibili allo standard internazionale PC/SC e alla norma ISO 7816-3."Buffetti ne vende uno (un po' caro) di BIT4ID e so che funziona.Incard ne ha un altroIo ho provato a usare la CRS con i lettori di Poste e Infocamere (Gemplus?)Sono un po' costosi, speriamo che il mercato si metta una mano sul cuore e magari che la Regione aiuti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Trovato lettore cha va bene?
      Leggendo il pdf che ne dettaglia le caratteristiche tecniche, ho visto il logo "Infocamere compliant", quindi secondo me è compatibile anche con la CRS.
    • Anonimo scrive:
      Re: Trovato lettore cha va bene?
      Io ho comprato un GEP da eprice, e con la CRS e win2k sto avendo solo casini.Mah...Osso di Seppia
      • Anonimo scrive:
        Re: Trovato lettore cha va bene?
        Io con Win2k ed un lettore Incard non ho problemi, all'inizio non avevo installato i supporttools di Win2k ma ho chiamato il Call Center della CRS e mi hanno indicato la parte di sito dove era indicata questa raccomandazione. Da quel momento, tutto ok. Ti consiglio comunque di contattarli ed esporgli il tuo problema, nel mio caso sono stati utili.
  • Anonimo scrive:
    Non la userò mai
    Passare i mie dati sanitari a Mediaset (o a Mediolanum assicurazioni) tramite DTT? Usare il sistema operativo ed il browser più ricchi di falle attualmente sul mercato per trattare i miei dati? Già non mi va che il medico usi Windows per gestirli figuriamoci se mi metto a farlo io, che se pur potrei usarlo con maggior cognizione di causa, lo ritengo insicuro.
    • Sirio63 scrive:
      Re: Non la userò mai
      Tanto i dati passano già ad un sacco di "società autorizzate alla gestione dei dati". Negli ultimi 9 mesi ho dovuto frequentare 4 ospedali diversi, almeno 25 ambulatori e laboratori, e DOVUNQUE mi hanno chiesto l'autorizzazione al trattamento dei dati personali. Quindi, a meno di non utilizzare MAI nessun servizio sanitario, prima o poi i tuoi dati finiranno in mano a qualcuno che li gestirà, più o meno correttamente. In molti ospedali non accettano neanche più la tessera cartacea ma vogliono solo quella elettronica, quindi ti consiglio di portartela dietro quando esci.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Non la userò mai
      - Scritto da:
      Passare i mie dati sanitari a Mediaset (o a
      Mediolanum assicurazioni) tramite DTT?


      Usare il sistema operativo ed il browser più
      ricchi di falle attualmente sul mercato per
      trattare i miei dati? Già non mi va che il medico
      usi Windows per gestirli figuriamoci se mi metto
      a farlo io, che se pur potrei usarlo con maggior
      cognizione di causa, lo ritengo
      insicuro.Quanto sei prevenuto...http://www.csoonline.com/pdf/Vista_Vuln_Report.pdfSei libero di rispondergli, ovviamente con dati alla mano cosi' come ha fatto lui.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente non si dice che...
    Se lo rendono utilizzabile anche su Internet da parte di tutti i sistemi operativi è meglio.Il tcp-ip si adatta meglio per queste cose, mentre con il ddt ci si collega col telefono normale, come avveniva per le BBS. Questo vuol dire che quando il servizio sarà popolare troverai spesso la linea occupata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ovviamente non si dice che...
      - Scritto da:
      Se lo rendono utilizzabile anche su Internet da
      parte di tutti i sistemi operativi è
      meglio.
      Il tcp-ip si adatta meglio per queste cose,
      mentre con il ddt ci si collega col telefono
      normale, come avveniva per le BBS. Questo vuol
      dire che quando il servizio sarà popolare
      troverai spesso la linea
      occupata.Ciao, sono l'autore del primo post. Sono d'accordissimo con te, anche a me farebbe più comodo poter fare le stesse cose con il mio mac e safari/firefox dal lavoro, che aspettare di arrivare a casa e usare il dtt. A parte lo scazzo del lettore di schede che non ho purtroppo, e che alla fine mi rende più comodo farlo dal digitale terrestre, credo che alla fine quel sistema permetta anche a chi è "meno avvezzo" alla tecnologia (riporto sempre l'esempio di mia madre sessantenne) di usufruire dei servizi erogati dalla regione. Questa è una gran bella cosa imho... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ovviamente non si dice che...
      Mi hanno detto che stanno per rilasciare anche i driver per Linux e MacSperiamo a breve.Sul sito di Infocamere distribuiscono Dike, che è multipiattaforma e su Mac ho usato la mia CRS per apporre una firma elettronica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ovviamente non si dice che...
        - Scritto da:
        Mi hanno detto che stanno per rilasciare anche i
        driver per Linux e
        Mac
        Speriamo a breve.

        Sul sito di Infocamere distribuiscono Dike, che è
        multipiattaforma e su Mac ho usato la mia CRS per
        apporre una firma
        elettronica.
        io ho appena chiamato il numero verde e non ne sanno nulla, per ora c'è solo "quello che passa il convento"
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente non si dice che...
    - Scritto da:

    - Scritto da:

    ...la carta dei servizi è stata pensata per

    essere utilizzata tranquillamente in tutte le
    sue

    funzioni col decoder DTT.....

    ..ma ovviamente su PI non bisogna dirle queste

    cose.. shhhh! altrimenti la gente potrebbe

    pensare che il DTT a qualcosa serva, e nooon va

    beeeeneeeee

    (ghost)

    panzonieUsare google prima di trollare no, vero?http://www.crs.lombardia.it/wps/portal/_s.155/2705?divcnt=pagename=CRS/GenDoc_CRS/Template_GenDoc_1,c=GenDoc_CRS,cid=1159163562048,area=1&PRLso=offSaluti...............Enrico (c64)(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ovviamente non si dice che...
      - Scritto da:

      - Scritto da:



      - Scritto da:


      ...la carta dei servizi è stata pensata per


      essere utilizzata tranquillamente in tutte le

      sue


      funzioni col decoder DTT.
      ....


      ..ma ovviamente su PI non bisogna dirle queste


      cose.. shhhh! altrimenti la gente potrebbe


      pensare che il DTT a qualcosa serva, e nooon
      va


      beeeeneeeee


      (ghost)



      panzonie

      Usare google prima di trollare no, vero?
      http://www.crs.lombardia.it/wps/portal/_s.155/2705

      Saluti...
      ............Enrico (c64)(linux)Te l'avevo detto: stai rovinandogli le sue convinzioni sul dtt, che non deve funzionare, né servire a nulla. Punto e stop :)
  • selidori scrive:
    Dove comprare lettore carte?
    Si lo so pure io, basta andare su internet blabla ecc ecc. sui 300 euro blabla.Ci sono ancora in giro quei vecchi siemens scenic con plasticone verde (simil imac) con lettori incorporati e blabla.Ma dove lo si puo' trovare A POCO?Ricordo che un qualche mese fa lessi che si poteva trovare un lettore USB attorno ai 15 euro oltretutto parzialmente sovvenzionato dalla regione lombardia.Oddio se anche costa 30 e lo pago tutto io (che pago da sempre le tasse e da sempre vivo a milano) non c'e' problema, basta sia facile da trovare ed economico!
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove comprare lettore carte?
      Dal sito della Carta Regionale dei Servizi:"Per l'utilizzo del prodotto è necessario aver installato un lettore di smartcard (e relativi driver) compatibili allo standard internazionale PC/SC e alla norma ISO 7816-3."Buffetti ne vende uno di BIT4ID e so che funziona.Incard ne ha un altroIo ho provato a usare la CRS con i lettori di Poste e Infocamere (Gemplus?)Sono un po' costosi (credo stiamo tra i 20 e 30 euro), speriamo che il mercato si metta una mano sul cuore e magari che la Regione aiuti.So dalla stampa che molti Comuni lombardi stanno rilasciando servizi che non c'entrano con la Sanità, e stanno distribuendo chioschi e lettori per le sperimentazioniPare si possa usare la CRS anche per accedere a servizi "centrali" tipo italia.gov
    • Anonimo scrive:
      Re: Dove comprare lettore carte?
      43 euro in postahttp://www.poste.it/online/postecert/cosep.shtmlciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Ovviamente non si dice che...

    cose.. shhhh! altrimenti la gente potrebbe
    pensare che il DTT a qualcosa serva, e nooon va
    beeeeneeeeeA parte il tuo tono trolloso, sarebbe anche ora che 'sto DTT serva a qualcosa... con quello che ci è costato ci mancherebbe che resti un pezzo di ferro inutile e obsoleto (obsoleto lo è già... ma questo è un'altro discorso).
    • Athlon64 scrive:
      Re: Ovviamente non si dice che...

      A parte il tuo tono trollosoTono trolloso??? Guarda che esprimere un'opinione diversa dalla tua (per altro corredandola di fatti) non vuol dire trollare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ovviamente non si dice che...
        Per dovere di cronaca, visto che lavoro in un ente pubblico, la regione lombrdia per il rilascio della "carta dei miracoli" nel'anno 2004 ha richiesto ai comuni l'anagrfe completa della popolazione residente, con codice fiscale incluso.Orbene i dati anagrafici trasmessi alla regione in parte non potrebbero corrispondere ai dati allineati con l'anagrafe tributaria, allineamento avvenuto nel corso del 2005 e 2006.Ciò significa che alla regione lombardia potrebbe corrispondere un cf "non corretto" ovvero tizio è in possesso di un cf regoalarmente rilasciato dall'agenzia delle entrate, che non corrisponde a quello in possesso della regione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ovviamente non si dice che...
          Ciò poteva essere vero nel 2005 e 2006.Dopo di che, in accordo con Ministero Economia e Agenzia delle Entrate sono sati verificati TUTTI i CF ed allineati con l'Anagrafe Tributaria.Ciò ha portato ad un Decreto che ha riconosciuto "ufficialmente" la CRS valida come sostituto del CF (G.U. 287 del 11-12-2006).Visto .... Art. 1.Tessere sanitarie regionali sostitutive del tesserino plastificato del codice fiscale 1. L'elenco delle tessere sanitarie regionali, di cui all'art.1-ter del decreto 11 marzo 2004 e successive integrazioni, cherisultano anche sostitutive del tesserino plastificato del codicefiscale di cui al decreto 15 novembre 1983 del Ministero dellefinanze, e' integrato con la tessera sanitaria regionale adottatadalla regione Lombardia di cui al paragrafo 1.2 dell'allegato B delcitato decreto 11 marzo 2004 e successive integrazioni. Roma, 30 novembre 2006 p. Il Ministero dell'economia e delle finanze Il Ragioniere generale dello Stato Canzio
          • Anonimo scrive:
            Re: Ovviamente non si dice che...
            - Scritto da:
            Ciò poteva essere vero nel 2005 e 2006.
            Dopo di che, in accordo con Ministero Economia e
            Agenzia delle Entrate sono sati verificati TUTTI
            i CF ed allineati con l'Anagrafe
            Tributaria.

            Ciò ha portato ad un Decreto che ha riconosciuto
            "ufficialmente" la CRS valida come sostituto del
            CF (G.U. 287 del
            11-12-2006).

            Visto ....
            Art. 1.
            Tessere sanitarie regionali sostitutive del
            tesserino
            plastificato
            del codice fiscale
            1. L'elenco delle tessere sanitarie
            regionali, di cui
            all'art.
            1-ter del decreto 11 marzo 2004 e
            successive integrazioni,
            che
            risultano anche sostitutive del tesserino
            plastificato del
            codice
            fiscale di cui al decreto 15 novembre 1983
            del Ministero
            delle
            finanze, e' integrato con la tessera
            sanitaria regionale
            adottata
            dalla regione Lombardia di cui al paragrafo 1.2
            dell'allegato B
            del
            citato decreto 11 marzo 2004 e successive
            integrazioni.

            Roma, 30 novembre 2006

            p. Il Ministero dell'economia e delle
            finanze
            Il Ragioniere generale dello
            Stato
            Canzio
            Peccato che a me la tessera è arrivata ad inizio 2005 su dati trasmessi nel 2004. Quindi come funziona al solito in italia facciamo un bel decretino che risolviamo tutto !!
  • Anonimo scrive:
    Che regione di merda
    Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.E' proprio una regione di merda.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che regione di merda
      Con i leghisti e uno come il Berlusconi cosa pretendi?
    • belze scrive:
      Non facciamo di tutta l'erba un fascio
      È qui che ti sbagli!Le scelte le hanno prese delle persone, non puoi dare la colpa "alla regione". Le responsabilità sono di chi ha deciso di tagliare fuori una consistente fetta di utenti, anche solo chi usa MacOS, mica per forza Linux. Non solo! Il fatto di imporre l'uso di una piattaforma proprietaria presuppone che chiunque abbia una copia di tale sistema, che è un ragionamento che non deve essere mai fatto !Diamo la colpa a chi va data, a chi non ha o non sa come stanno le cose, e magari in buona fede, per carità, ha fatto tutto bene per il 90% degli utenti, ma si è dimenticato (o ha deliberatamente tagliato fuori) il 10% che non usa quel sistema. Se un servizio erogato da un soggetto pubblico è destinato a tutti, allora che lo sia davvero e senza discriminazioni.Poi io non dico altro, non è la mia regione, ma ai lombardi dico: fate sentire la vostra voce , in modo garbato, formale ma efficacie!
      • Anonimo scrive:
        Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
        - Scritto da: belze
        È qui che ti sbagli!
        Le scelte le hanno prese delle persone, non puoi
        dare la colpa "alla regione". Le responsabilità
        sono di chi ha deciso di tagliare fuori una
        consistente fetta di utenti, anche solo chi usa
        MacOS, mica per forza Linux. Non solo! Il fatto
        di imporre l'uso di una piattaforma
        proprietaria presuppone che chiunque abbia una
        copia di tale sistema, che è un ragionamento che
        non deve essere mai
        fatto !
        Diamo la colpa a chi va data, a chi non ha o non
        sa come stanno le cose, e magari in buona fede,
        per carità, ha fatto tutto bene per il 90% degli
        utenti, ma si è dimenticato (o ha deliberatamente
        tagliato fuori) il 10% che non usa quel sistema.
        Se un servizio erogato da un soggetto pubblico è
        destinato a tutti, allora che lo sia davvero e
        senza
        discriminazioni.
        Poi io non dico altro, non è la mia regione, ma
        ai lombardi dico: fate sentire la vostra
        voce , in modo garbato, formale ma
        efficacie!Una regione che fa certe cose rimane una regione di MERDA.Hai voglia a dire che le cose non le ha fatte la regione, ma le han fatte tizio e caio. Rimane il fatto che tizio e caio han lavorato per conto delle regione lombardia e quindi la regione, avendo fatto quello che ha fatto coni sw proprietari, rimane una regone di MERDA. Non ci sono scappatoie a questa MERDA.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
          Sarà come dite ma è anche l'unica dove i servizi funzionano.Padania indipendente!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
            - Scritto da:
            Sarà come dite ma è anche l'unica dove i servizi
            funzionanoMa non dire cretinate, PER PIACERE... per 4 anni sono vissuto a Vigevano e la linea ferroviaria Milano-Mortara e' quanto ti peggio si possa immaginare, con ritardi COSTANTI che spesso arrivano anche a 40 minuti su una tratta che e' di 45 minuti!!! Ogni volta che c'e' un temporale o nevica e' bloccata, il treno non ci mette MAI il tempo giusto (si parla di un buon 40% di ritardo ogni volta all'arrivo anche se parte in orario). E' una merda!!!
            Padania indipendente!!!La Padania e', dal punto di vista dei servizi e dell'economia, un cesso come e piu' del resto dell'Italia e solo un ridicolo come te puo' uscirsene con queste frasi da anni 80...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Sarà come dite ma è anche l'unica dove i servizi

            funzionano

            Ma non dire cretinate, PER PIACERE... per 4 anni
            sono vissuto a Vigevano e la linea ferroviaria
            Milano-Mortara e' quanto ti peggio si possa
            immaginare, con ritardi COSTANTI che spesso
            arrivano anche a 40 minuti su una tratta che e'
            di 45 minuti!!! Ogni volta che c'e' un temporale
            o nevica e' bloccata, il treno non ci mette MAI
            il tempo giusto (si parla di un buon 40% di
            ritardo ogni volta all'arrivo anche se parte in
            orario). E' una
            merda!!!Ah, a proposito, e' da 10 ANNI che devono aprire il secondo binario (ebbene si', pensate che il treno deve fermarsi per lasciare passare l'altro)... e non hanno neanche iniziato i lavori. E le macchine per fare i biglietti le hanno messe ma non le hanno mai accese... :@
          • Sirio63 scrive:
            Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
            Tipico di chi non sa come funziona il sistema....Solo pochissime prestazioni (prevalentemente nell'area fisioterapica) sono ad attese così lunghe. Per il resto, basta informarsi un po' e non limitarsi ad una telefonata al call center regionale, e si trova tranquillamente tutto. Recentemente mio padre ha dovuto fare una TAC con liquido di contrasto; il call center regionale mi ha dato quattro mesi di attesa, troppi, considerato che la TAC serviva a verificare se il cancro che aveva curato presso Niguarda era guarito (nota: a Niguarda l'oncologo ci ha detto che l'attesa da loro era di circa un mese, ma mi ha incoraggiata a cercare in altre strutture, che avrei potuto trovare attese più brevi). Bene, mi sono messa a telefonare ad altre strutture e voilà, in una clinica convenzionata, quindi gratis (mio padre ha 82 anni e la TAC era comunque esente per patologia), in una settimana abbiamo fatto tutto, con professionisti gentilissimi e capaci. E per di più, ho scoperto dopo che il primario di radiologia di questa clinica, lo è anche a Niguarda, per cui l'oncologo sapeva perfettamente di chi si trattasse (e notate come NON mi avesse raccomandato questa clinica, l'ho trovata per caso da sola).In questi ultimi 9 mesi ho ripetuto questa esperienza per almeno altre 20 prestazioni, e, tranne che per una visita fisiatrica, che ha richiesto 40 giorni, non ho mai trovato attese superiori ai 10 giorni. Bisogna darsi da fare, e la prestazione si trova tranquillamente, fidati da parte di chi frequenta il SSN da anni per patologie varie
          • Anonimo scrive:
            Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
            - Scritto da:
            Ma non dire cretinate, PER PIACERE... per 4 anni
            sono vissuto a Vigevano Sono vissuto? 4 anni di Padania non hanno migliorato il tuo italiano...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
            VIVERE Passato prossimosono vissuto/a, sei vissuto/a, è vissuto/a, siamo vissuti/e, siete vissuti/e, sono vissuti/evedi che vivere in padania fa male? ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
            E se al momento fosse utilizzabile solo su Windows perchè mancano le librerie che pilotano la carta su MacOs e Linux...?
          • Epimenide scrive:
            Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
            - Scritto da:
            E se al momento fosse utilizzabile solo su
            Windows perchè mancano le librerie che pilotano
            la carta su MacOs e
            Linux...?Non sai molto di carte, vero? Beh, neanche io fino a un anno fa, poi ci ho sbattuto il naso...Se dicono che basta che sia standard PC/SC, allora sono anni che sia Linux che Mac hanno librerie compatibili, e basate su codice aperto.Vedi:http://packages.debian.org/testing/misc/pcscdSe poi hanno fatto cose non standard, ti credo che hanno problemi... Più probabile che non abbiano uno straccio di programmatore che ne capisca qualcosa su piattaforme diverse da Windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma non dire cretinate, PER PIACERE... per 4 anni

            sono vissuto a Vigevano

            Sono vissuto? 4 anni di Padania non hanno
            migliorato il tuo
            italiano...Vivere ha come ausiliario ESSERE, ignorante. Tu cosa dici, "ho vissuto"? IGNORANTE.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non facciamo di tutta l'erba un fasc
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ma non dire cretinate, PER PIACERE... per 4 anni

            sono vissuto a Vigevano

            Sono vissuto? 4 anni di Padania non hanno
            migliorato il tuo
            italiano...Peccato che sia corretto. Ma tu da buon ignorante caprone lumbard probabilmente dici "ho vissuto". Ridicolo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che regione di merda
      - Scritto da:
      Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.
      E' proprio una regione di merdaNon per niente hanno "carta dei servizi"... ROTFL!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Che regione di merda
      - Scritto da:
      Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.
      E' proprio una regione di merda.Talmente di merda che vendono da tutta Italia per farsi curare nei nostri ospedali per non parlare di tutto il resto.Poi che il responsabile di queste cose abbia sbagliato a renderlo compatibile solo con IE è un altro paio di maniche. Non si insulta tutta una regione per una cosa del genere. Mi fanno ridere poi i commenti sotto che vedono la Lombardia solo come un posto dove ci sono solo leghisti o fan di Berlusconi. A Milano la Moratti non ha vinto con un grande scarto. Non fate di tutta l'erba un fascio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che regione di merda
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.

        E' proprio una regione di merda.

        Talmente di merda che vendono da tutta Italia per
        farsi curare nei nostri ospedalROTFL!!! Ma per piacere
        per non parlare di tutto il restoMa il resto di COSA?!?!? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Avion scrive:
          Re: Che regione di merda
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.


          E' proprio una regione di merda.



          Talmente di merda che vendono da tutta Italia
          per

          farsi curare nei nostri ospedal

          ROTFL!!! Ma per piacere
          Guarda che è vero.Pure un mio zio è venuto da Avellino due volte per operarsi al cuore a Milano.Se non sai e parli non è colpa sua.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che regione di merda
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.


          E' proprio una regione di merda.



          Talmente di merda che vendono da tutta Italia
          per

          farsi curare nei nostri ospedal

          ROTFL!!! Ma per piacereGiusto, cosa consigli, l'Umberto I di Roma o il Cardarelli di Napoli?Direi l'eccellenza...


          per non parlare di tutto il resto

          Ma il resto di COSA?!?!? (rotfl)(rotfl)(rotfl)Infatti, io conosco centinaia di amici e colleghi che sono emigrati nella Sudditalia (neologismo voluto, per indicare la' dove la gente invece di comportarsi e sentirsi come cittadini, viene trattata e si comporta come dei sudditi) perche' attratti da opportunita' di lavoro e condizioni di vita migliore...Eh, la volpe e l'uva, mai stata cosi' attuale
    • Anonimo scrive:
      Re: Che regione di merda

      Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.La gente seria fa le cose perchè funzionino seriamente. O pretendi che si facciano investimenti perchè i servizi funzionino col tuo linuxino da puppini perdenti?Già che ci sei lamentati perchè non ti ci puoi connettere col tuo Amiga vecchio di 20 anni.
      • longinous scrive:
        Che commento di merda
        (troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)Troll detected.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che regione di merda
        - Scritto da:



        Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.

        La gente seria fa le cose perchè funzionino
        seriamente. O pretendi che si facciano
        investimenti perchè i servizi funzionino col tuo
        linuxino da puppini
        perdenti?
        E ti sembra serio affidare i dati sanitari al sistema operativo e al browser più buggato in assoluto?
        • Avion scrive:
          Re: Che regione di merda
          Non so, quali superbug sono usciti su IE7 al momento? (newbie)(Mo non mi attaccate l'etichetta del defender, è solo una domanda... al massimo potete darmi del defender su Firefox :D )-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 27 marzo 2007 10.02-----------------------------------------------------------
        • Anonimo scrive:
          Re: Che regione di merda
          - Scritto da:

          - Scritto da:






          Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.



          La gente seria fa le cose perchè funzionino

          seriamente. O pretendi che si facciano

          investimenti perchè i servizi funzionino col tuo

          linuxino da puppini

          perdenti?


          E ti sembra serio affidare i dati sanitari al
          sistema operativo e al browser più buggato in
          assoluto?Quanto sei prevenuto...http://www.csoonline.com/pdf/Vista_Vuln_Report.pdfSei libero di rispondergli, ovviamente con dati alla mano cosi' come ha fatto lui.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che regione di merda
            - Scritto da:
            Quanto sei prevenuto...

            http://www.csoonline.com/pdf/Vista_Vuln_Report.pdf

            Sei libero di rispondergli, ovviamente con dati
            alla mano cosi' come ha fatto
            luiLavoro nell'IT da almeno 10 anni e ti posso assicurare che in quanto a stabilita' ed affidabilita' non e' NEANCHE POSSIBILE paragonare un sistema Windows ad un sistema UNIX, proprio per quanto questi ultimi sono piu' stabili ed affidabili.
          • Anonimo scrive:
            Re: Che regione di merda
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Quanto sei prevenuto...




            http://www.csoonline.com/pdf/Vista_Vuln_Report.pdf



            Sei libero di rispondergli, ovviamente con dati

            alla mano cosi' come ha fatto

            lui

            Lavoro nell'IT da almeno 10 anni e ti posso
            assicurare che in quanto a stabilita' ed
            affidabilita' non e' NEANCHE POSSIBILE paragonare
            un sistema Windows ad un sistema UNIX, proprio
            per quanto questi ultimi sono piu' stabili ed
            affidabili.Non devi renderla a me questa deposizione/dichiarazione di fede, mettila nero su bianco in un buon inglese, firmala e mandagliela, e' quello che chiede in fondo al documento, magari la prende in considerazione come professionale e provata...Io nell'IT ci lavoro solo dal '93, ma ho avuto anche l'opportunita' di sgobbare fianco a fianco con colleghi esperti unixari (AIX, SUN Solaris e HP-UX): nessuno di questi ha mai negato le proprie pecche o problematiche, sia a livello sw che hw, peccato che loro gia' lavorassero con sistemi enterprise dal costo di 1 o 2 ordini di grandezza superiore...Ovvero, non mi starai mica paragonando sistemi SUN 15000, HP 9000 Superdome et similia col PC assemblato del negozietto, nevvero??? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Che regione di merda
      - Scritto da:
      Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.
      E' proprio una regione di merda.Già...perché non te ne vai?
    • Anonimo scrive:
      Re: Che regione di merda
      - Scritto da:
      Piattaforma proprietaria e IE obbligatori.
      E' proprio una regione di merda.Potevi partecipare tu all'asta per aggiudicarti il progetto, correva l'anno 2000 e dispari e gia' allora Linux avrebbe dovuto spaccare il mondo...Dov'eri, sul pero a dormire?Ma se nemmeno Apple, RH o Suse sono interessate a questi business (mai conosciuto nessuno di RH Consulting o Apple Consulting), chi vuoi che se li fili a livello istituzionale o grandi imprese?Cavolo, non mi sbatto per nulla, non investo in strutture e personale ma pretendo che si usino i miei prodotti per diritto divino o filosofico...Vieni giu' dal pero, la PA si deve sempre affidare ad aziende di consulenza esterne per progetti importanti, poiche' tutti i nostri bravi e roma-centrici impiegati nel nostro staterello non ci capiscono una cippa di tecnologie, e queste aziende si rivolgono a chi un supporto lo offre, mica si basano sui newsgroup per andare avanti.E se il 90% degli utenti usa Windows, questa e' una ragione piu' che valida per scegliere una piattaforma sola e ridurre i costi dello sviluppo; se successivamente qualcuno fara' richiesta di altre versioni, probabilmente potrebbe essere preso in considerazione, altrimenti la scelta e' piu' che giustificata, soprattutto quando si considerano le ragioni di budget piuttosto che quelle filosofiche...
Chiudi i commenti