Bufale anti-Google, il mandante era Facebook?

Conferme da un portavoce: ha contattato un'azienda di PR perché Google starebbe attuando azioni lesive per la privacy e attingendo ai dati in possesso del social network in blu. Ma Zuckerberg lo sa?

Roma – Dietro un tentativo di “macchina del fango” contro Google sembra esserci proprio Facebook.

Nei giorni scorsi Google, proprio mentre era costretta a difendersi davanti a due diversi comitati del Senato degli Stati Uniti, aveva rischiato di trovarsi al centro del dibattito per un’altra storia legata alla gestione della privacy degli utenti: la società di PR Burson-Marsteller aveva contattato, per conto di qualcuno, USA Today , il Washington Post , Politico , Huffington Post e altri giornali e blogger per diffondere una notizia che i giornalisti statunitensi hanno individuato come basata sostanzialmente su interpretazioni esagerate.

I primi osservatori avevano pensato nascondersi dietro l’offensiva Apple o Microsoft, le altre due aziende chiamate dal Congresso e sulla graticola per questioni di trattamento dati degli utenti. Ma un’altra grande era alla finestra e, a quanto pare, muoveva i fili di Burson-Marsteller: Facebook.

Quando al social network ne è stata chiesta ragione, un suo portavoce non avrebbe smentito affatto ma anzi rilanciato sottolineando che Facebook nutrirebbe ancora rancore per il tentativo da parte di Google di utilizzare i suoi dati, e il social network riterrebbe che Mountain View stia effettivamente facendo qualcosa sul fronte social network che dovrebbe sollevare dubbi di privacy .

Oltre che sul fronte dati, peraltro, le due aziende erano date in competizione per Skype , che alla fine è finita nella scuderia Microsoft.

Il nuovo fronte Facebook lo voleva aprire parlando del prodotto di Google Social Circle , che vorrebbe connettere gli utenti di Gmail non solo con i propri amici ma anche con gli amici degli amici. E nel farlo utilizzerebbe ancora una volta indebitamente i dati raccolti da Facebook.

Per diffondere efar montare il caso, a questo punto, Facebook avrebbe coinvolto la società di PR che ha provveduto a contattare diversi giornalisti e blogger. Che però hanno trovato nelle accuse una serie di fatti in gran parte non verificabili .

A perdere la faccia , insomma, alla fine sembra essere solo Facebook: vere o meno, le accuse mosse a Google sono passate in secondo piano rispetto ad una strategia da polemica di pancia che delinea il social network come un’entità che non ha avuto scrupoli a ricorrere a comportamenti al limite e a considerare i dati degli utenti come propri . Non resta che attendere l’eventuale smentita, sempre possibile, proveniente da Facebook.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Bella forza in Nevada
    Con gli enormi deserti assolutamente piatti che hanno :DVengano a far funzionare il loro sistema per le nostre stradine, avranno tutta la mia ammirazione :D
  • cognome e nome scrive:
    Nevada...
    vabbé, in Nevada sai che ci vuole...http://tinyurl.com/6g2udhz :D
  • pietro scrive:
    niente di nuovo, anzi molto in ritardo
    e quindi?http://auto.liquida.it/focus/2010/10/31/da-parma-a-shanghai-senza-autista-arrivano-in-cina-i-quattro-camioncini-ad-energia-solare-di-vislab/
  • sgabe scrive:
    E via con nuovi disoccupati
    E via con nuovi disoccupati! Camion autoguidati, caso mai in corsie personalizzate, per non complicare la vita al software, e a casa camionisti.... qui se non si rinventa il modello economico siamo fritti
    • ruppolo scrive:
      Re: E via con nuovi disoccupati
      Hai detto una cosa molto intelligente. Ma pensa quanto siamo lontani da questo: L'articolo 1 della nostra costituzione, il più importante, sarebbe il primo da eliminare. Dice infatti che l'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro. E il lavoro è proprio quello che cerchiamo, con l'aiuto delle macchine, di eliminare. Si vede che quando l'hanno scritta pensavano allo schiavismo, ma non sapevano come scriverlo senza farsi scoprire. Così hanno scritto "lavoro".
    • Uno di Passaggio scrive:
      Re: E via con nuovi disoccupati
      - Scritto da: sgabe
      E via con nuovi disoccupati! Camion autoguidati,
      caso mai in corsie personalizzate, per non
      complicare la vita al software, e a casa
      camionisti.... qui se non si rinventa il modello
      economico siamo
      frittiE' una fase di transizione. Il giorno in cui tutti i lavori potranno essere svolti da macchine, compresa la loro stessa produzione, non ci sarà più bisogno di lavorare ma soltanto di controllare che il lavoro sia fatto bene. Non ci sarà più concorrenza e tutti saremo liberi di vivere tranquilli e rilassati. Poi arriverà il T-800.... :P
      • sgabe scrive:
        Re: E via con nuovi disoccupati
        è che nel mentre io potrei essere morto... E cmq mi sembra una versione ottimistica, se con l'avvento delle macchine sono nati nuovi lavori, è perchè il bacino di utenza di beni e servizi è cresciuto e perchè ci siamo inventati nuovi bisogni, se queste due variabili per un motivo o l'altro si saturano son...ca...zi
    • ottomano scrive:
      Re: E via con nuovi disoccupati
      - Scritto da: sgabe
      E via con nuovi disoccupati! Camion autoguidati,
      caso mai in corsie personalizzate, per non
      complicare la vita al software, e a casa
      camionisti.... qui se non si rinventa il modello
      economico siamo
      frittiE' la stessa cosa che dicevano con l'avvento dei computer.Me ne frego che tassisti, camionisti e carrozzieri falliscano. Non perchè mi stiano particolarmente antipatici, anzi, ma perchè ciò fa parte dell'evoluzione.Sono spariti i maniscalchi con l'avvento delle auto. E quindi? Ci sono decine di mestieri che non esistono più: il fabbro, lo spaccapietre, l'arrotino (inteso come il vecchio arrotino), ...Non credo che per questo sia morto qualcuno.Nicola
      • anonimissim o scrive:
        Re: E via con nuovi disoccupati
        Parole sante. Se poi immaginiamo che questi veicoli siano più sicuri e mediamente più efficienti, allora si fottano tassinari e camionisti. E tanto che ci siamo bye bye al colpo di sonno...
        • Enrico Richetti scrive:
          Re: E via con nuovi disoccupati
          Su questa via finira' che piu' nessuno sara' necessario, a parte il riccone che potra' permettersi di finanziare e poi guidare intere fabbriche dando ordine ai robot...... ma non e' che non servira' piu' neppure quello?..... e che cosa produrra' e per chi?Boh!
    • Anonimo codardo scrive:
      Re: E via con nuovi disoccupati
      Onestamente, con le tariffe che hanno i tassisti, che si f.... pure, il loro mestiere.
    • Funz scrive:
      Re: E via con nuovi disoccupati
      - Scritto da: sgabe
      E via con nuovi disoccupati! Camion autoguidati,
      caso mai in corsie personalizzate, per non
      complicare la vita al software, e a casa
      camionisti.... qui se non si rinventa il modello
      economico siamo
      frittiLe merci andrebbero levate proprio dalla strada:1) trasportate il più possibile via ferro2) trasportate il meno possibile!
  • hp sucks scrive:
    ma magari
    ma pensate una bella macchina in grado di pilotarsi da sola: niente + multe e punti della pantente, niente stress e XXXXXXXture ... perchè tanto guida lei e andrà sempre a distanza e velocità di sicurezza, magari anche con corsie preferenziali .. io son li dentro beato con praticamente un "pc", tanto le fa google e ti pare che non si colleghino a internet? cheXXXXXta giocare a gt racing mentre la macchina guida tutta da sola!!!tlin tlon destinazione raggiunta!di gia? proprio ora che volevo giocare a fifa!
    • ruppolo scrive:
      Re: ma magari
      Ce da sperare che le faccia Google, altrimenti ti farà "tlin tlon, siamo spiacenti per i passeggeri ma si è verificato un errore di protezione generale ef54ca9c67bb:3520 e tutti i fz..sszf... verranno arrestati", quindi la macchina si fermerà per strada con le portiere bloccate e una luce blu illuminerà l'abitacolo (rotfl)
      • formichiere scrive:
        Re: ma magari
        non so.. io non credo che riuscirei a fidarmi al 100% di un software che ha nei propri algoritmi la reponsabilita' della mia vita, con la conseguenza che comunque starei attento a come procede il viaggio come se stessi guidando io. ci sono un sacco di imprevisti per strada, pre impostare le risposte a tutti mi sembra impossibile, anche se mi piacerebbe venire smentito dai fatti
        • sgabe scrive:
          Re: ma magari
          Tipo quindi nn ti fidi dell'ascensore, o delle metro che guidano da sole...basta abituarsi, poi diventa normale....
          • formichiere scrive:
            Re: ma magari
            ma l'ascensore quanti tipi di imprevisti deve gestire?la metropolitana poi va su dei binari..il pilota automatico di un aereo non deve fare i conti con incroci con millemila automobili, gatti o cani o pedoni che si gettano in mezzo alla strada, palloni che escono dai giardini e bambini che lo rincorrono. non dico che non lo voglio eh, e neanche che l'uomo sia piu' bravo delle macchine (a giudicare da quello che si vede per strada), pero' un certo senso di insicurezza sono sicuro che l'avrei! :)
          • sgabe scrive:
            Re: ma magari
            boni e lo sò, che una strada è ben diversa da una via di una metro, quello che volevo dire è che ci si abitua, 50 anni fa avessero detto di salire sua una metro che va da sola, forse molti avevano la paura che abbiamo ora di essere guidati da una macchina.
          • formichiere scrive:
            Re: ma magari
            certo, ma anche la strada non e' una striscia di asfalto ideale. In aria hai correnti, pressioni diverse, ecc. In strada hai terreni diversi, asfalto sconnesso, buche. ho capito quello che intendi, ma non credo che sia molto piu' facile fare un sistema autonomo per muovere veicoli in strada. In stradine strette tipiche italiane, dove di solito l'umano esce un po' di strada per passare in contemporanea ad un altro veicolo che arriva in senso opposto cosa fara' l'algoritmo? uscira' di strada? entrambe le macchine si fermeranno aspettando che la situazione di stallo si risolva da sola? e per il sensore di prossimita', il bambino (ormai mi ha preso bene questo esempio :P) non ha per forza un moto uniforme. puo' decidere di fermarsi a bordo strada appena in tempo, puo' decidere di gettarsi comunque, puo' deviare la sua traiettoria all'ultimo momento o magari era interessato a 5 euro che fatalita' erano a bordo strada e di invadere lo spazio dedicato ai veicoli non gliene puo' XXXXXXX di meno. come verra' risolta la non predicibilita' delle azioni animali (e umane)?. fermandosi ogni volta? l'uomo con l'esperienza (il piu' delle volte) interpreta la situazione e capisce quando fermarsi. una (eventuale) rete neurale segna in negativo un'azione quando tira sotto un pedone? :Dquoto: Senza contare che l'auto non s'XXXXXXX, non parla al telefono, non si ubriaca, non si distrae a guardare una bella ragazza, ecc...!guarda che sarei felicissimo di vedere mezzi autonomi girare per le strade.. mi sembra comunque un qualcosa di estremamente complesso (probabilmente perche' non sono talmente bravo da riuscire a realizzare un qualcosa di simile e si sa che l'ignoto spaventa)
          • Tzi scrive:
            Re: ma magari
            Per non parlare delle strade di montagna: lì ti assicuro che ti passa la voglia di "andare fuori strada", oppure lo fai una volta sola nella vita (di solito, poco prima che finisca) =PVorrei sapere se e come se la caverebbe una di queste automobili autoguidanti su una strada stretta di montagna..
          • anonimissim o scrive:
            Re: ma magari
            Io invece non lo vedrei più complesso di molte altre automazioni.Semplicemente sarebbe IMPOSSIBILE convicere luomo a muoversi da auto governate da pc, pertanto nessuno si mette a sviluppare lidea.Inoltre aggiungo che leventuale auto guidata da pc sarebbe dotata di un moto molto molto più uniforme, con conseguente calo dei picchi di velocità e conseguente aumento del rischio, ovviamente a parità di tempi di percorrenza. Ovviamente parlo di un discorso medio, magari non applicabile al tragitto casabar di 5 minuti, ma mediamente credo sia valido.
          • sgabe scrive:
            Re: ma magari
            Voi volete costruire una macchina tutto fare, per l'amor di dio, questo sarebbe una grande invezione, ma un camion guidato da una macchina che mi fa da milano a roma, solo in autostrada poi da li e fino a li c'è bisogno dell'intervento dell'uomo, cambierebbe non poco la vita dei camionisti...
          • Funz scrive:
            Re: ma magari
            - Scritto da: ottomano
            Senza contare che l'auto non s'XXXXXXX, non parla
            al telefono, non si ubriaca, non si distrae a
            guardare una bella ragazza,
            ecc...Personalmente mi fiderei molto di più di un sistema totalmente automatizzato, piuttosto che lasciare la gente alla guida!
        • LucaBM scrive:
          Re: ma magari
          ma se ti dicono che hanno fatto migliaia di km di prove e non c'e' stato nessun incidente...e poi non dirmi che ti fidi di piu se guida un amico?mah
      • Funz scrive:
        Re: ma magari
        - Scritto da: ruppolo
        Ce da sperare che le faccia Google, altrimenti ti
        farà "tlin tlon, siamo spiacenti per i passeggeri
        ma si è verificato un errore di protezione
        generale ef54ca9c67bb:3520 e tutti i fz..sszf...
        verranno arrestati", quindi la macchina si
        fermerà per strada con le portiere bloccate e una
        luce blu illuminerà l'abitacolo
        (rotfl)Ma come, non stai aspettando l'iCar bianca con logo della mela morsicata e avatar olografico di Steve Jobs al posto del guidatore? :pPS: complimenti per le ventimila scemate :p
  • Giovanni Frontalini scrive:
    L'auto veramente automatica
    sarà l'autoo del futuro.I carrozzieri avranno un drastico calo del lavoro (o un magico aumento :-) )Anche i tassisti avranno dei problemi, perchè se la macchina va da sola, potra anche venirti a prendere senza passeggero a bordo.
    • walter scrive:
      Re: L'auto veramente automatica
      beh... niente piu' incidenti sara' dura, i bugs sono dietro l'angolo! Le assicurazioni aggiorneranno il modulo di constatazione amichevole richiedendo la versione software :)
      • ruppolo scrive:
        Re: L'auto veramente automatica
        Se si tratterà di Windows i premi saranno molto elevati e con grosse franchigie (rotfl)
        • Frizzi e Lazzi scrive:
          Re: L'auto veramente automatica
          Se invece sarà Apple per ogni destinazione oltre "casa" e "lavoro" dovrai pagare 0.99
        • Uno di Passaggio scrive:
          Re: L'auto veramente automatica
          - Scritto da: ruppolo
          Se si tratterà di Windows i premi saranno molto
          elevati e con grosse franchigie
          (rotfl)Saranno tutte Linux o Android. Windows è troppo bacato e la licenza iOS non permette di installare il sistema operativo su HW che non sia di Apple, quindi, ho si mettono a fare macchine ultra fashion dal prezzo inaccessibile o non lo installano ;)
          • bertuccia scrive:
            Re: L'auto veramente automatica
            - Scritto da: Uno di Passaggio

            o si mettono a fare macchine
            ultra fashion dal prezzo inaccessibile auto?? la apple?l'auto è VECCHIA, è un concetto del '900, e oggi sta mostrando tutti i suoi limitise la apple facesse mezzi di trasporto, non sarebbero certo basati su paradigmi così arretrati
          • anonimissim o scrive:
            Re: L'auto veramente automatica
            Anche il computer ha i suoi annetti oramai.E il telefono ancora di più del computer.Però se provi ad allargare i tuoi orrizzonti, noterai che il telefono non è quello che fu inventato allepoca, così come non lo è il pc e quindi, sempre in linea teorica, non lo sarebbe nemmeno lautomobile.Anzi, dico io, se i cervelloni di apple si mettessero a pensare alle macchine, magari troverebbero qualcosa di innovativo come fecero col concetto di smartphone.Magari lo metterebbero in commercio a prezzi folli, ma sinceramente a me non frega niente. Chi la vorrebbe se la prenderebbe. Chi non la vorrebbe potrebbe cmq beneficiare delleventuale innovazione reinventata e riapplicata da altri Brand con costi più o meno contenuti.
          • Funz scrive:
            Re: L'auto veramente automatica
            - Scritto da: Uno di Passaggio
            - Scritto da: ruppolo

            Se si tratterà di Windows i premi saranno molto

            elevati e con grosse franchigie

            (rotfl)

            Saranno tutte Linux o Android. Windows è troppo
            bacato e la licenza iOS non permette di
            installare il sistema operativo su HW che non sia
            di Apple, quindi, ho si mettono a fare macchine
            ultra fashion dal prezzo inaccessibile o non lo
            installano
            ;)Chi sta conquistando l'informatica in auto è Meego, sempre Linux comunque.Ovviamente Fiat quando si tratta di innovazioni è "leggermente" in controtendenza e si affida a Microsoft...
  • antiNWO scrive:
    schiavi
    Tra vent'anni salterà fuori qualcuno che ci vorrà mettere un chip nel cervello (o in un altro post...) per localizzarci in qualunque momento e "convincerci" con simpatiche scariche elettriche a comportarci bene.E Google ovviamente approverà.
    • hp sucks scrive:
      Re: schiavi
      quella è una puntata di south park in cui lo facevano a cartman
    • Funz scrive:
      Re: schiavi
      - Scritto da: antiNWO
      Tra vent'anni salterà fuori qualcuno che ci vorrà
      mettere un chip nel cervello (o in un altro
      post...) per localizzarci in qualunque momento e
      "convincerci" con simpatiche scariche elettriche
      a comportarci
      bene.E' il sistema Unanimous (cit.)
  • Zio scrive:
    Sarebbe anche ora
    Sarebbe anche ora, anche perchè le auto da 20 anni ad ora, a parte la porta usb per la chiavetta(rotfl) non hanno niente di nuovo.
  • attonito scrive:
    ahi ahi ahi....
    quando un americano (nel senso di statunitense) si dichiara "entusiasta", o "elettrizzato", l'XXXXXXXX e' dietro l'angolo....
    • bertuccia scrive:
      Re: ahi ahi ahi....
      - Scritto da: attonito

      quando un americano (nel senso di statunitense)
      si dichiara "entusiasta", o "elettrizzato",
      l'XXXXXXXX e' dietro
      l'angolo...."garanzia prolungata? impossibile rimetterci!" (cit.) :D
Chiudi i commenti