ByKàee, il search a tre teste

Il progetto del motore, coordinato dallo sviluppatore italiano Emanuele Di Lazzaro, muove i primi passi, mettendo sul piatto un modo collaborativo di fare - ed essere - search
Il progetto del motore, coordinato dallo sviluppatore italiano Emanuele Di Lazzaro, muove i primi passi, mettendo sul piatto un modo collaborativo di fare - ed essere - search

Si chiama ByKàee ed è un nuovo motore di ricerca sperimentale che punta a fornire risultati ma anche a far collaborare i suoi utenti, e tutto per consentire di trovare ciò che si cerca o di cui si ha bisogno con la maggiore efficienza possibile.

Emanuele Di Lazzaro , che coordina il progetto, spiega a Punto Informatico : “È una nuova filosofia della ricerca sul web. L’utente ha la possibilità di effettuare ricerche in maniera tradizionale ottenendo risultati forniti dal lavoro di indicizzazione di uno spider (robot mode) oppure può cercare tra le risorse web proposte da altri utenti (human mode) selezionando anche il tipo di risorsa desiderata (news rss, video, pagina web, documento pdf ecc…)”.

Ma non è tutto qui: spingendo sul fronte della collaborazione, se l’utente non è ancora soddisfatto dei risultati trovati può ricorrere alla funzionalità SOS ByKàee. “In questo modo – continua Di Lazzaro – egli invia una richiesta di aiuto in forma anonima per una data query che sarà visibile a tutti gli utenti i quali potranno così rispondere introducendo nuove risorse web legate alla richiesta di SOS stessa”.

Per arricchire gli indici e consentire ai webmaster di associare la propria URL ad una certa keyword è sufficiente sfruttare la funzionalità di “Submit URL”.

ByKàee ha appena iniziato il suo cammino: per dargli un occhio o unirsi al progetto la URL è bykaee.com .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 09 2007
Link copiato negli appunti