C'è musica su Facebook, e milioni di cantanti

Facebook sigla un accordo con le major musicali ed ottiene la possibilità per i propri utenti di caricare video contenenti soundtrack: l'idea Lip Sync Live nasce così come logica conseguenza.

Nel prossimo futuro ci sarà molta più musica su Facebook . Era forse il problema più grave per le possibilità di crescita del social network, e dietro questa mancanza v’era probabilmente un difficile tira e molla con le case discografiche. Chi avesse provato in passato a caricare video contenenti sottofondo musicale coperto da copyright probabilmente ha notato la scure cadere sul proprio upload: d’ora in poi non succederà più, perché Zuckerberg ha stretto accordi con le maggiori case discografiche (non sono citate, l’indicazione è generale). Non vi sono dettagli su tale accordo, diluito all’interno di un comunicato stampa che va oltre e racconta un servizio ulteriore che sarà costruito su questa novità. Con tutta evidenza, semplicemente, Facebook ha messo in atto un meccanismo simile al Content ID di YouTube trovando così un piano di lavoro sul quale costruire il futuro assieme alle major.

Per Facebook è così in arrivo uno strumento potentissimo di condivisione e coinvolgimento : la musica; per le case discografiche è in arrivo quel che da tempo si aspettano dal social network: denaro. Stringersi la mano su queste basi è stato semplice.

Lip Sync Live

Se i video caricati potranno ora contenere soundtrack, allora ecco che viene automaticamente a crearsi il contesto ideale per un simil-Musical.ly sviluppato però direttamente da Facebook. Per il social network si replica pertanto il meccanismo già attuato contro Snapchat e altri: replicare il servizio laddove la base utenti è maggiore, significa stroncare la concorrenza e fagocitare un elemento in più sul quale costruire la community. Ciò vale a maggior ragione su quel fronte giovanile ove Facebook è peggio posizionato, dove fatica a raccogliere iscrizioni e contenuti, dove la concorrenza è spesso più rapida ed efficace nel drenare account.

Lip Sync Live è la novità che potrebbe dare nuova linfa al servizio. Si tratta di un servizio per la registrazione di un video nel quale la propria immagine viene sovrapposta ad una colonna sonora, consentendo così di cantare i propri brani preferiti mettendo in atto una performance degna di essere condivisa. Non resta che attendere l’invasione delle bacheche con questo tipo di contenuto, peraltro nuovo possibile ricettacolo di creatività, performer e influencer: dinamismo genera dinamismo, cambiamento genera cambiamento, opportunità genera opportunità.

Per accedere a Lip Sync Live occorre avviare la modalità di trasmissione in diretta scegliendo quindi l’apposita opzione per la registrazione della performance. Ad oggi il servizio non sembra ancora essere attivo in Italia. Facebook spiega che in futuro la musica arriverà anche su altri servizi, a partire dalle Storie: “lavoriamo assieme all’industria musicale per creare nuovi modi per le persone per connettersi ed esprimere sé stesse attraverso la musica utilizzando le nostre app”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti