Anche il calendario dei Carabinieri diventa un NFT

Anche il calendario dei Carabinieri diventa un NFT

Un'opera in formato NFT, a tiratura limitata, per la copertina del Calendario dell'Arma dei Carabinieri: l'iniziativa ha scopo benefico.
Un'opera in formato NFT, a tiratura limitata, per la copertina del Calendario dell'Arma dei Carabinieri: l'iniziativa ha scopo benefico.

Tradizione, innovazione e beneficenza si fondo nell’iniziativa che vede il Calendario 2023 dei Carabinieri diventare un asset digitale, più precisamente un NFT. Nel dettaglio, la copertina si trasforma in un’opera digitale certificata, rivolta ai collezionisti. Ecco tutti i dettagli.

Tradizione e NFT: il calendario 2023 dei Carabinieri

È prevista una tiratura limitata di 10 esemplari, realizzati sotto forma di animazione tridimensionale (su quattro livelli di profondità) e accompagnate da una corrispettiva stampa dalle dimensioni pari a 35×50 centimeti, anch’essa in edizione limitata. Tutto l’incasso proveniente dalle vendite sarà devoluto alla Struttura Complessa di Pediatria Oncologica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Questo il breve filmato di presentazione.

Il calendario 2023 dell’Arma dei Carabinieri è dedicato ad ambiente e territorio, priorità assolute da tutelare nell’azione quotidiana delle forze dell’ordine. Nel video qui sotto le immagini che lo compongono.

Gli interessati all’acquisto possono trovare il Non-Fungible Token in vendita sul sito del partner CharityStars, al prezzo di 4.500 euro.

A chi desidera cimentarsi nella compravendita degli NFT ricordiamo la possibilità di rivolgersi ai marketplace gestiti da colossi delle criptovalute come Crypto.com, Coinbase e Binance.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 7 dic 2022
Link copiato negli appunti