Fermato il cardiologo con il vizietto dei ransomware

Fermato il cardiologo con il vizio dei ransomware

Alla quotidiana ttività di cardiologo affiancava quella di sviluppatore di ransomware: la bizzarra storia di Moises Luis Zagala Gonzales.
Alla quotidiana ttività di cardiologo affiancava quella di sviluppatore di ransomware: la bizzarra storia di Moises Luis Zagala Gonzales.

Se non fosse per la fonte ufficiale, un comunicato diramato dal Dipartimento di Giustizia statunitense, la notizia sembrerebbe estrapolata dalla sceneggiatura di una serie TV. Invece, è tutto vero. Moises Luis Zagala Gonzales, 55enne franco-venezuelano, ha svolto contemporaneamente e per lungo tempo sia l’attività di cardiologo nel paese sudamericano sia quella di cybercriminale nel mondo online. Svestito il camice e indossati i panni dello sviluppatore, ha messo a punto diversi ransomware ceduti poi al altri malintenzionati per finalità facilmente immaginabili. Ovviamente, a fronte di un pagamento. Il più classico dei servizi Ransomware-as-a-Service.

Proteggi i tuoi device e i tuoi dati da ransomware e altre minacce, con una soluzione affidabile e collaudata come Norton 360 Deluxe.. Oggi la puoi trovare in offerta, con il 63% di sconto sul prezzo di listino.

Jigsaw v2 e Thanos, i ransomware del cardiologo

Tra le sue creazioni figurano Jigsaw v2 e Thanos, entrambi capaci di mettere sotto scacco i dispositivi e i documenti delle vittime, chiedendo il versamento di un riscatto per evitare la perdita definitiva dei dati. Il primo dei due è comparso inizialmente nell’ormai lontano 2016 con il nome BitcoinBlackmailer, seminando fin da subito il panico.

Per incassare i proventi della propria attività illecita, l’uomo si è affidato a un semplice account PayPal. Così facendo, ha semplificato il lavoro degli inquirenti sulle sue tracce, giunti alla conferma della reale identità dopo aver interrogato un parente per raccogliere le ultime necessarie prove schiaccianti. Sul suo capo pende ora una grave accusa e, se ritenuto colpevole di tutti i reati, rischia fino a dieci anni di reclusione.

Una curiosità. Tutti gli pseudonimi scelti da Zagala Gonzales durante la propria attività criminale hanno un qualche riferimento al mondo della medicina. Nosophoros (portatore di malattia in greco), Aesculapius (dio greco della medicina) e Nebuchadnezzar (re babilonese responsabile della prima sperimentazione clinica documentata).

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 20 mag 2022
Link copiato negli appunti