Carenza di chip: Apple rallenta la produzione

Carenza di chip: Apple rallenta la produzione

Apple avrebbe posticipato gli ordini per alcuni componenti e quindi rallentato la produzione dei nuovi MacBook e iPad, a causa della carenza di chip.
Apple avrebbe posticipato gli ordini per alcuni componenti e quindi rallentato la produzione dei nuovi MacBook e iPad, a causa della carenza di chip.

L'attuale carenza di chip non ha colpito solo il settore automotive, ma anche i principali partner di Apple, tra cui Foxconn. Secondo le fonti di Nikkei Asia, l'azienda di Cupertino ha dovuto rallentare la produzione di alcuni MacBook e iPad a causa della mancanza di componenti. Al momento il problema non sembra interessare gli iPhone.

Annuncio posticipato per i nuovi Mac e iPad?

Da molte settimane si parla di nuovi Mac con chip ARM e nuovi iPad. Il debutto dei dispositivi potrebbe subire un ritardo a causa della carenza di chip (non solo il processore principale). In base alle informazioni ricevute da Nikkei Asia, Apple ha rallentato la produzione dei MacBook per la mancanza di componenti da montare sui circuiti integrati. Problema simile per gli iPad, il cui assemblaggio è stato posticipato per la mancanza dei display e altri componenti. Gli ordini sono stati quindi riprogrammati dal primo al secondo trimestre.

Le cause del problema sono molteplici, tra cui la chiusura della fabbriche con lo scoppio della pandemia COVID-19 e il successivo incremento della domanda dovuto alle restrizioni imposte nei vari paesi che hanno costretto gli utenti ad adottare lo smart working e la didattica a distanza. Ciò è testimoniato dall'aumento delle vendite di notebook e tablet.

I chip Apple M1 sono realizzati nelle fabbriche di TSMC. L'azienda taiwanese ha promesso investimenti per oltre 100 miliardi di dollari nei prossimi tre anni, ma secondo gli analisti la carenza di chip potrebbe durare fino al 2022.

Fonte: Nikkei Asia
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 04 2021
Link copiato negli appunti