Cartello LCD, cade anche AU Optronics

Condannati due dirigenti del colosso taiwanese. La società aveva tentato di dimostrare la propria innocenza. Ora potrebbe pagare una super-multa da 1 miliardo di dollari

Roma – È il secondo tra i maggiori produttori taiwanesi di pannelli LCD, al quarto posto nel mercato globale degli schermi per computer e televisori. Una corte di San Francisco ha ora condannato due pezzi grossi del gigante asiatico AU Optronics , accusati di aver tramato con la concorrenza per fissare i prezzi e creare un vero e proprio cartello .

Del cartello LCD si era parlato abbondantemente dopo la causa avviata da Nokia contro società del calibro di Seiko, Philips, Samsung e Toshiba . Nel decennio 1996-2006 i colossi asiatici si sarebbero accordati per non modificare i prezzi sul mercato, incontrandosi in gran segreto all’interno di sale da tè e karaoke bar .

Stando alla ricostruzione offerta dalle autorità antitrust statunitensi, i vertici di AU Optronics avrebbero trovato accordi con società competitor per mantenere alti i prezzi di vendita, preoccupati per un eccesso di produzione che li avrebbe certamente fatti calare del 40 per cento .

Dall’anno 2008, competitor come LG Display, Chunghwa Picture Tubes, Chi Mei Optoelectronic e Sharp avevano deciso di patteggiare e pagare una multa complessiva pari a 890 milioni di dollari. 10 executives su 17 si erano così dichiarati colpevoli di aver violato le regole antitrust , condannati al carcere dal Dipartimento di Giustizia statunitense.

AU Optronics si era però ribellata , continuando a difendere la propria totale estraneità ai fatti contestati. Il giudice di San Francisco ha ora sottolineato come il colosso taiwanese non sia riuscito a portare in aula delle prove sufficienti a dimostrare l’innocenza della società e dei suoi vertici.

Il colosso asiatico potrebbe ora essere condannato al pagamento di una sanzione pecuniaria pari a 1 miliardo di dollari . Multe fino a 1 milione di dollari per i due papaveri, con la possibile reclusione fino a 10 anni. Immediato il contraccolpo in Borsa.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • WebM scrive:
    Re: WebM
    Che infantile... :-o
  • WebM scrive:
    WebM
    Esiste un solo codec degno di questo nome: WebM http://www.webmproject.org
    • WebMerda scrive:
      Re: WebM

      Scritto da: WebM
      Esiste un solo codec degno di questo nome: <b
      WebXXXXX </b
      ? Si, è degno di questo nome
  • FinalCut scrive:
    Forse non avete capito....
    Ve la riassumo...h264 è un ottimo codec e Apple ci si butta sopra facendolo diventare standard x il mobiletutti seguono Apple (costruttori hardware e software house - microsoft compresa)Google ha paura che MPEG-LA faccia pagare royalty salate per h264Google compra WebM, fa la voce grossa, e minaccia di convertire youtube al nuovo formatoMPEG-LA fa un passo indietro e dice ok, niente royalty al momento poi si vedrà...Google mette da parte WebM e supporta come si deve solo h264 felice e contentah265 sta per arrivare, quando arriverà, h264 non varrà più nulla e quindi niente royalty comunque...di WebM non è mai fregato nulla a nessuno, men che meno a Google...gli unici che non hanno capito un razzo sono quelli di Mozzilla e sono rimasti indietro perdendo il treno del mobilepotevano abbracciare questa scelta (di demandare all'OS) fin da subito ma per ragioni religiose si sono dati le bastonate sulle O.O da soli...La vedo brutta per FF, peccato... è stato un paladino del web, ha sconfitto il malvagio IE6 e tutti i webdesigner della terra lo porteranno x sempre nel cuore...(apple)(linux)
    • Andreabont scrive:
      Re: Forse non avete capito....
      Non voglio fare il guastafeste ma Youtube sta già convertendo i video in WebM ed è già a buon punto, tanto che se attivi la "beta HTML5" riesci a vedere senza problemi moltissimi video.PS: Google usa WebM come codec predefinito per i tag
      • FinalCut scrive:
        Re: Forse non avete capito....
        - Scritto da: Andreabont
        Non voglio fare il guastafeste ma Youtube sta già
        convertendo i video in WebM ed è già a buon
        punto, tanto che se attivi la "beta HTML5" riesci
        a vedere senza problemi moltissimi
        video.Avete mai giocato a poker? Google, si. <i
        Gal, however, said that Google had undermined WebM by backtracking on its intention to pull H.264 from Chrome to steer support for WebM, the codec which it owned. </i
        http://www.electronista.com/articles/12/03/14/mozilla.may.add.h264.to.firefox.after.all/(apple)(linux)
    • jackless scrive:
      Re: Forse non avete capito....
      tutti i webdesigner della terra lo porteranno x sempre nel cuore...... e lo continueranno ad utilizzare felicemente (soprattutto con le ultime ottime funzioni introdotte in firefox 11). A te comunque non dovrebbe interessare questa storia...tanto continuerai ad utilizzare quella sottospecie di browser di safari...no?
      • max scrive:
        Re: Forse non avete capito....
        - Scritto da: jackless
        tutti i webdesigner della terra lo porteranno x
        sempre nel
        cuore...

        ... e lo continueranno ad utilizzare felicemente
        (soprattutto con le ultime ottime funzioni
        introdotte in firefox 11).

        A te comunque non dovrebbe interessare questa
        storia...tanto continuerai ad utilizzare quella
        sottospecie di browser di
        safari...no?uso il mac dal 2006, e ti assicuro che a quel tempo safari era il browser da cui ognuno avrebbe voluto fuggire... lo sostituii quasi subito con camino (mitico, peccato che il progetto sia stato trascurato e sia rimasto indietro) perché FF era un elefante e anche bruttino...a partire dalla versione 3.5 ho sempre usato FF, fino a pochi mesi fa.ma adesso non c'è proprio confronto, safari è diventato un gran browser. fulmineo, leggero nell'utilizzo di risorse, intuitivo nell'interfaccia, rapido nell'utilizzo, niente fronzoli e passaggi inutili, tutto a un clic. addon pochi, ma buoni, con installazione immediata senza riavvio. la perfetta gestione di H264 fa risparmiare tanta cpu durante la riproduzione video. ottimo il reader incorporato per le pagine con tanto testo. ed è pure elegante, se vogliamo considerare questo aspetto...
        • Nome e cognome scrive:
          Re: Forse non avete capito....
          ...e pensare che è stato proprio firefox 3.5 che mi ha fatto cambiare browser... proprio perchè da quel momento era diventato elefantico...qualche giorno fa ho voluto ridargli una possibilità, ma mi è caduto dubito perchè hanno tolto la status bar... se devo usare un plugin etserno per rimetterci una funzione basilare è il colmo... piuttosto il plugin esterno dovano mantenerlo per i temi, che non sono necessari, invece quello lo hanno integrato... che strana politica...
          • grubbolo scrive:
            Re: Forse non avete capito....
            - Scritto da: Nome e cognome
            ma mi è caduto dubito perchè hanno
            tolto la status bar... se devo usare un plugin
            etserno per rimetterci una funzione basilare è il
            colmo...Forse basta stare in hover su un link...
          • Nome e cognome scrive:
            Re: Forse non avete capito....
            si, in teoria... così ho letto in giro, ma su molti link non faceva vedere nulla e mi sentivo impotente... dovevo usare l'esploratore di codice (bella aggiunta, ma non ancora al livello di quello di Opera) o guardare il sorgente... probabilmente erano link a javascript che davano problemi, ora non ricordo... in ogni caso con Opera mi trovo oramai troppo bene
          • grubbolo scrive:
            Re: Forse non avete capito....
            Hai semplicemente gettato la spugna troppo presto.La prima release dava effettivamente quella sensazione.Poi hanno aggiunto la questione dell'hover e tutto funziona esattamente come se la barra di stato sia sempre lì.Anche la barra di stato se vai in hover su un link in javascript non mostra nulla (o mostra "javascript:void" oppure "#").Comunque concordo su Opera.Sul mio sistema sono installati Firefox, Opera e Chromium.A seconda del sito e dell'umore salto agevolmente da uno all'altro
          • max scrive:
            Re: Forse non avete capito....
            - Scritto da: Nome e cognome
            ...e pensare che è stato proprio firefox 3.5 che
            mi ha fatto cambiare browser... proprio perchè da
            quel momento era diventato
            elefantico...non so come funziona su windows né su linux... a me è parso evidente che dalla versione 3-3.5 gli sviluppatori di FF hanno iniziato a pensare a come farlo girare bene su Mac...comunque ormai è rimasto indietro sia in confronto a Safari che a Chrome
    • bubba scrive:
      Re: Forse non avete capito....
      - Scritto da: FinalCut
      Ve la riassumo...

      h264 è un ottimo codec e Apple ci si butta sopra
      facendolo diventare standard x il
      mobile

      tutti seguono Apple (costruttori hardware e
      software house - microsoft
      compresa)Dal Vangelo Secondo Cupertino (capitolo 33, versetto 4) uauauua. Ma senza Apple il mondo esisterebbe ancora?
      Google ha paura che MPEG-LA faccia pagare royalty
      salate per
      h264seee.. non e' "google che ha paura" (ne gliene fregerebbe poi molto come google in se) ... mpeg-la FA' pagare le royalty (e non solo per h264)... il problema e' che il w3c/html5 NON deve avere standard web a pagamento ... xche danneggia tutto l'ecosistema
      Google compra WebM, fa la voce grossa, e minaccia
      di convertire youtube al nuovo
      formatobeh non proprio... google compra VP8. e youtube effettivamente usa webm...e anche il resto del post ha molti buchi se non XXXXXte... vabbe' sara' per la prox volta :)
      • FinalCut scrive:
        Re: Forse non avete capito....
        - Scritto da: bubba
        - Scritto da: FinalCut

        tutti seguono Apple (costruttori hardware e

        software house - microsoft

        compresa)
        Dal Vangelo Secondo Cupertino (capitolo 33,
        versetto 4) uauauua. Ma senza Apple il mondo
        esisterebbe
        ancora?Perché vuoi forse negarlo?Ma se perfino i pirati hanno abbracciata h264http://punto-informatico.it/3467097/PI/News/pirati-abbandonano-nave-xvid.aspx

        Google ha paura che MPEG-LA faccia pagare
        royalty

        salate per

        h264
        seee.. non e' "google che ha paura" (ne gliene
        fregerebbe poi molto come google in se) ...Certo come no... pagare milioni di royalty su Youtube per lei sarebbero bruscolini?...Perché credi che Google si sia messa in mezzo con WebM? Per amore della gente?Ma falla finita...
        mpeg-la FA' pagare le royalty (e non solo per
        h264)... il problema e' che il w3c/html5 NON deve
        avere standard web a pagamento ... xche danneggia
        tutto l'ecosistemaDi questo a Google non frega nulla... o l'hai scambiata per Zorro?
        beh non proprio... google compra VP8. e youtube
        effettivamente usa
        webm...Strano se apro youtube.com/html5 WebM è la <b
        seconda </b
        scelta: <i
        Supportiamo i browser che supportano il tag video in HTML5 e il codec video <b
        h.264 </b
        o il formato <b
        WebM </b
        </i
        Particolari che fanno riflettere...
        e anche il resto del post ha molti buchi se non
        XXXXXte... vabbe' sara' per la prox voltaGià già.... entra nel merito che ti smentisco punto per punto...Io però prima vedrei di fare qualcosa per le XXXXXte che scrivi tu...(apple)(linux)
        • bubba scrive:
          Re: Forse non avete capito....
          - Scritto da: FinalCut
          - Scritto da: bubba

          - Scritto da: FinalCut



          tutti seguono Apple (costruttori
          hardware
          e


          software house - microsoft


          compresa)

          Dal Vangelo Secondo Cupertino (capitolo 33,

          versetto 4) uauauua. Ma senza Apple il mondo

          esisterebbe

          ancora?

          Perché vuoi forse negarlo?beh certo che voglio negarlo! e' solo nella mente dei Fedeli, che Apple fa' e il mondo segue! Nel mondo nostro esiste da 15 anni un comitato tecnico abbracciato da molti produttori e industrie che si chiama MPEG ...NIENTE che faccia pensare a "apple fa e il mondo segue". al max Apple ha a che fare (nel senso che ha pagato) col patent-pool (patent-troll ?) chiamato MPEG-LA ... cmq non capisco xche si dovrebbe esserne contenti... ?
          Ma se perfino i pirati hanno abbracciata h264
          http://punto-informatico.it/3467097/PI/News/piratiuauau questo si che e' un argomento! i "pirati" (cioe' poi alcuni gruppi) hanno definito svariate 'politiche standard' di release.. (con h264, ma anche xvid ..) e questo non ha niente a che fare con Apple...


          Google ha paura che MPEG-LA faccia
          pagare

          royalty


          salate per


          h264

          seee.. non e' "google che ha paura" (ne
          gliene

          fregerebbe poi molto come google in se) ...

          Certo come no... pagare milioni di royalty su
          Youtube per lei sarebbero
          bruscolini?...
          Perché credi che Google si sia messa in mezzo con
          WebM? Per amore della
          gente?

          Ma falla finita...A parte che google e' miliardaria... a parte che non hai idea di quanto dovrebbe/potrebbe pagare google per usare un h264 encoder licenziato ... NON capisco xche dovrebbe roderti se google finanzia codec open e royaltyfree (non e' certo la prima volta che finanzia codice che poi diventa open!) ... ne benificerebbe il w3c e il mondo (e anche gli utenti apple pensa un po).. se l'adottassero PER STANDARD nel html5

          mpeg-la FA' pagare le royalty (e non solo per

          h264)... il problema e' che il w3c/html5 NON
          deve

          avere standard web a pagamento ... xche
          danneggia

          tutto l'ecosistema

          Di questo a Google non frega nulla... o l'hai
          scambiata per
          Zorro?seee buonanotte. google si da il caso sia (sino ad ora) un internet company (non una gadget company) .

          beh non proprio... google compra VP8. e
          youtube

          effettivamente usa

          webm...

          Strano se apro youtube.com/html5

          WebM è la <b
          seconda </b
          scelta:
          <i
          Supportiamo i browser che supportano
          il tag video in HTML5 e il codec video <b

          h.264 </b
          o il formato <b
          WebM
          </b
          </i



          Particolari che fanno riflettere...a me fa riflettere xche c'e' scritto anche "h.264"... ma allora non e' che paga gia' la licenza h264? se si, tutta la tua pappagna che senso avrebbe? :)

          e anche il resto del post ha molti buchi se
          non

          XXXXXte... vabbe' sara' per la prox volta

          Già già.... entra nel merito che ti smentisco
          punto per
          punto...E' un lavoro lungo... visto che ne scrivi molte :) non sempre ho voglia :)
          Io però prima vedrei di fare qualcosa per le
          XXXXXte che scrivi
          tu...beh si fa presto. io ne scrivo pochissime, NON avendo sposato nessuna industria.
          • FinalCut scrive:
            Re: Forse non avete capito....
            - Scritto da: bubba
            cmq non capisco xche si dovrebbe esserne
            contenti...troppe le cose che non capisci...
            A parte che google e' miliardaria... a parte che
            non hai idea di quanto dovrebbe/potrebbe pagare
            google per usare un h264 encoder licenziato ...Google's H.264 decision: It's all about YouTube costshttp://www.zdnet.com/blog/perlow/googles-h264-decision-its-all-about-youtube-costs/15529
            NON capisco xche dovrebbe roderti se google
            finanzia codec open e royaltyfree (non e' certoIl mio lavoro è fare video, che non ci sia ancora un standard mi da fastidio, perché intralcia il mio lavoro.
            a me fa riflettere xche c'e' scritto anche
            "h.264"... ma allora non e' che paga gia' la
            licenza h264? se si, tutta la tua pappagna che
            senso avrebbe?ma sai leggere? pare di no...http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3479894&m=3480167#p3480167
  • Nome e Cognome scrive:
    A morte l'H.264
    Personalmente lo evito appena posso.E penso che Mozilla dovrebbe continuare ad evitarlo pure lui. Il web dev'essere interamente libero altrimenti si aprono le porte ad ogni genere di controllo.E sappiamo già chi desidera controllare (M$ e Apple in testa chiaramente).
    • max scrive:
      Re: A morte l'H.264
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Personalmente lo evito appena posso.
      E penso che Mozilla dovrebbe continuare ad
      evitarlo pure lui. Il web dev'essere interamente
      libero altrimenti si aprono le porte ad ogni
      genere di
      controllo.
      E sappiamo già chi desidera controllare (M$ e
      Apple in testa
      chiaramente).flash è libero?
      • Sgabbio scrive:
        Re: A morte l'H.264
        - Scritto da: max


        flash è libero?E' un plug in.....
        • uno nessuno scrive:
          Re: A morte l'H.264
          - Scritto da: Sgabbio
          - Scritto da: max






          flash è libero?

          E' un plug in.....Non capisco come si possa definire libera una tecnologia che non funziona sui baille e con gli screen reader. Io vorrei che tutti quelli che la pensano come te diventassero ciechi per una mattina. Solo una mattina. Con tutto il rispetto, mi date sui nervi in un modo che non potete nemmeno immaginare.
      • collione scrive:
        Re: A morte l'H.264
        - Scritto da: max

        flash è libero?si, fa parte dell open screen project
    • MacGeek scrive:
      Re: A morte l'H.264
      - Scritto da: Nome e Cognome
      Personalmente lo evito appena posso.
      E penso che Mozilla dovrebbe continuare ad
      evitarlo pure lui. Il web dev'essere interamente
      libero altrimenti si aprono le porte ad ogni
      genere di controllo.L'H264 è senza dubbio il codec migliore. Io preferisco le cose migliori.Inoltre è l'unico che è accelerato hardware da praticamente la totalità di dispositivi mobili (e non) di ultima generazione. Insomma è assurdo non supportarlo. E poi i brevetti scadranno relativamente a breve senza contare che... insomma, a noi utenti non ci riguardano.
      • FDG scrive:
        Re: A morte l'H.264
        - Scritto da: MacGeek
        E poi i brevetti scadranno
        relativamente a breveQuando scadono?
      • WebM scrive:
        Re: A morte l'H.264

        L'H264 è senza dubbio il codec migliore.No, WebM è infinitamente migliore. <b
        WebM </b
        http://www.webmproject.org
        • MacGeek scrive:
          Re: A morte l'H.264
          - Scritto da: WebM

          L'H264 è senza dubbio il codec migliore.

          No, WebM è infinitamente migliore.

          <b
          WebM </b

          http://www.webmproject.orgNon è vero, è inferiore come codec. E oltretutto con ogni probabilità infrange un mucchio di brevetti di H.264.
          • echone scrive:
            Re: A morte l'H.264
            parlo da utilizzatore assiduo di ffmpeg per conversioni di video professionali basato su server linux e posso affermare che webm ha un ratio di compressione mantenendo una buona qualita', senza precedenti.Di contro c'e' che essendo basato sul pacchettizzatore di matroska gestisce un minima parte dei metatag che gestisce mp4.h264 fornisce una buona qualita' video a scapito delle prestazioni durante la conversione e la dimensione finale del file
          • collione scrive:
            Re: A morte l'H.264
            un'analisi molto più seria è questa http://www.streamingmedia.com/Articles/Editorial/Featured-Articles/First-Look-H.264-and-VP8-Compared-67266.aspxsi vede chiaramente che h264 globalmente ha una resa migliore a livello qualitativoperò webm è un miglior fattore di compressionema sono cose arcinote, dette e ridette all'epoca webm doveva/dovrebbe essere il codec per il web, perchè comprime di più
          • FinalCut scrive:
            Re: A morte l'H.264
            - Scritto da: collione
            un'analisi molto più seria è questa
            http://www.streamingmedia.com/Articles/Editorial/FSi infatti... si evince la qualità dagli update che ha postato e dalle scuse che ha tirato fuori.
            si vede chiaramente che h264 globalmente ha una
            resa migliore a livello
            qualitativo

            però webm è un miglior fattore di compressioneMa che stai a di? La qualità è in rapporto alla compressione. Quindi a parità di compressione puoi parlare di migliore o peggiore qualità.Altrimenti ti posso anche dire che un JPEG compresso al 90% di qualità è stupendo ma PNG ha un migliore fattore di compressione (una cosa senza senso).Prendi un video comprimilo fino a farlo pesare esattamente 10MB e poi confronti la qualità dei due codec sul risultato finale.Solo una cosa del genere ha senso....Oppure, meglio ancora, encodi i due video a pari numero di Kbit/sec e confronti la qualità...
            ma sono cose arcinote, dette e ridette all'epoca

            webm doveva/dovrebbe essere il codec per il web,
            perchè comprime di
            piùh264 è il codec mobile perché praticamente ogni telefonino o tablet o netbook degli ultimi due anni hanno un chip di decoding integrato...ma sono cose arcinote, dette e ridette-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 marzo 2012 20.18-----------------------------------------------------------
  • max scrive:
    era ora...
    il mancato supporto all'h264 è uno dei motivi per cui non uso più FF...
    • Sgabbio scrive:
      Re: era ora...
      - Scritto da: max
      il mancato supporto all'h264 è uno dei motivi per
      cui non uso più
      FF...ehm... ma se tutti i video streming li fanno con il flash...
      • max scrive:
        Re: era ora...
        - Scritto da: Sgabbio
        - Scritto da: max

        il mancato supporto all'h264 è uno dei motivi
        per

        cui non uso più

        FF...

        ehm... ma se tutti i video streming li fanno con
        il
        flash...ma molti li puoi vedere in html5
    • WebM scrive:
      Re: era ora...

      il mancato supporto all'h264 è uno dei motivi per
      cui non uso più FF...Il mancato supporto all'h264 è il motivo per cui uso FF... <b
      WebM </b
      http://www.webmproject.org
  • MacGeek scrive:
    Tag video
    "a modificare il tag video senza integrare alcun codec nel codice di Gecko, così da permettere la fruizione di contenuti H.264 su quelle piattaforme (Windows Vista, 7)"Che dovrebbe sempre essere stato l'approccio giusto. Perché si deve impicciare il browser a decodificare audio/video?. A quello ci deve pensare l'OS...
  • MacGeek scrive:
    Tag video
    "a modificare il tag video senza integrare alcun codec nel codice di Gecko, così da permettere la fruizione di contenuti H.264 su quelle piattaforme (Windows Vista, 7)"Che dovrebbe sempre essere stato l'approccio giusto. Perché si deve impicciare il browser a decodificare audio/video?. A quello ci deve pensare l'OS...
    • ruppolo scrive:
      Re: Tag video
      - Scritto da: MacGeek
      "a modificare il tag video senza integrare alcun
      codec nel codice di Gecko, così da permettere la
      fruizione di contenuti H.264 su quelle
      piattaforme (Windows Vista,
      7)"

      Che dovrebbe sempre essere stato l'approccio
      giusto. Perché si deve impicciare il browser a
      decodificare audio/video?. A quello ci deve
      pensare
      l'OS...Concordo e non capisco perché non si è fatto in questo modo.
      • bubba scrive:
        Re: Tag video
        - Scritto da: ruppolo
        - Scritto da: MacGeek

        "a modificare il tag video senza integrare alcun

        codec nel codice di Gecko, così da permettere la

        fruizione di contenuti H.264 su quelle

        piattaforme (Windows Vista,

        7)"



        Che dovrebbe sempre essere stato l'approccio

        giusto. Perché si deve impicciare il browser a

        decodificare audio/video?. A quello ci deve

        pensare

        l'OS...

        Concordo e non capisco perché non si è fatto in
        questo
        modo.beh e' normale che tu non capisca. La Chiesa di Cupertino ha detto che e' ok H.264 e degli standard aperti non gliene frega nulla.Faccio un piccolo rewind...riassumo a spanne xche' e' lunga.. la bega nasce per il tag di HTML5... dove si pensava/sperava di mettere un codec standard (ovviamente open e royaltyfree) x evitare le rogne di installa-codec-custom-blabla.Ovviamente le pressioni erano molte.. un po di industria si era gia fissata su H.264 (che guardacaso non e' free e deve pagar le royalties alla MPEG LA).Google acquisendo VP8 ha proposto : usate WebM (il fork ripulito di vp8) che e' open e royaltyfree.. e ovviamente sono spuntati i rompimaroni dell'industria e gli avvocati... la MPEG-LA ha anche cercato di blandire dicendo "no ma per i video cosi e cosa' il codec sara' free sino al 2015" ecc...Certo tutto cio NON vietava ai browser di supportare anche altro (con plugin, API interne ecc)... ma quello sarebbe (e') stata la cosa migliore per gli utenti (e non solo)...
        • Paolo scrive:
          Re: Tag video
          - Scritto da: bubba
          - Scritto da: ruppolo

          - Scritto da: MacGeek


          "a modificare il tag video senza integrare
          alcun


          codec nel codice di Gecko, così da permettere
          la


          fruizione di contenuti H.264 su quelle


          piattaforme (Windows Vista,


          7)"





          Che dovrebbe sempre essere stato l'approccio


          giusto. Perché si deve impicciare il browser a


          decodificare audio/video?. A quello ci deve


          pensare


          l'OS...



          Concordo e non capisco perché non si è fatto in

          questo

          modo.
          beh e' normale che tu non capisca. La Chiesa di
          Cupertino ha detto che e' ok H.264 e degli
          standard aperti non gliene frega
          nulla.
          Faccio un piccolo rewind...riassumo a spanne
          xche' e' lunga.. la bega nasce per il tag
          di HTML5... dove si pensava/sperava di mettere un
          codec standard (ovviamente open e royaltyfree) x
          evitare le rogne di
          installa-codec-custom-blabla.
          Ovviamente le pressioni erano molte.. un po di
          industria si era gia fissata su H.264 (che
          guardacaso non e' free e deve pagar le royalties
          alla MPEG
          LA).
          Google acquisendo VP8 ha proposto : usate WebM
          (il fork ripulito di vp8) che e' open e
          royaltyfree.. e ovviamente sono spuntati i
          rompimaroni dell'industria e gli avvocati... la
          MPEG-LA ha anche cercato di blandire dicendo "no
          ma per i video cosi e cosa' il codec sara' free
          sino al 2015"
          ecc...
          Certo tutto cio NON vietava ai browser di
          supportare anche altro (con plugin, API interne
          ecc)... ma quello sarebbe (e') stata la cosa
          migliore per gli utenti (e non
          solo)...Esattamente!E aggiungo quattro punti che stanno animando (non poco) il dibattito all'interno di Mozilla.1. Cedendo all'introduzione dell'H264 verrebbe meno una delle speranze di tutti, cioè uno stack di tecnologie per il web completamente free. Per farla semplice se HTML5 sceglie H264 come standard video, HTML5 sarà tutto free tranne che per il video tag. Cosa ci importa? Beh, mettiamo qualche sviluppatore indipendente voglia creare un browser, o anche creare un fork di FireFox, non potrebbe includere il supporto al video senza negoziare una licenza con MPEG-LA.2. Quanto costerebbe a Mozilla includere il supporto nativo a H264? Dai 5 a 10 milioni di dollari annui. La stessa mozilla lo ritiene sostenibile, ma dovrebbe comunque separare fisicamente questa parte del codice da quello del browser open-source e liberamente ridistribuibile.3. L'uso dei codice del sistema operativo mette al sicuro dal pagamento a MPEG-LA. Però apre l'inferno della gestione di capire se c'è un codec installato nel sistema operativo e se è adeguato. Sarebbe un inferno su desktop per firefox perchè si prenderebbe la colpa di tutte le eventuali magagne dei sistemi operativi degli utenti. Sarebbe inapplicabile su quei sistemi operativi dove è molto difficile che ci sia un codec h264. Chrome e Safari hanno supporto nativo a h264.4. In ambito mobile il codec video è ulteriore elemento di lockin verso il produttore del sistema operativo. Perchè per ovvi motivi di consumo occorre la decodifica hardware, a cui ha acXXXXX solo il produttore del sistema operativo.Personalmente penso che scegliere H264 come standard universale sarebbe anche giusto, ma dovrebbe essere liberato da tutte le royalty. In alternativa, potrebbero definire un codec di qualità inferiore (webM sarebbe un valido candidato), rendere quello la base free dello standard, prevedendo invece possibilità di codec di qualità alta (h264) con royalty.
          • Sgabbio scrive:
            Re: Tag video
            Diciamo che la Mozilla si è posta come obbiettivo di creare tecnologie web liberamente usabili da tutti.Sicuramente l'introduzione di questo codec romperebbe le scatole a tutti, come l'esempio che hai ripostato. Infatti molti software free per supportare tale formata hanno dovuto creare delle verioni PRO....Del resto a parte certe implementazioni Open, il w3c non scweglierebbe mai un formato del genere, visto che non rispetto i requisiti per diventarlo.
      • grubbolo scrive:
        Re: Tag video
        - Scritto da: ruppolo
        Concordo e non capisco perché non si è fatto in
        questo
        modo.Perché in un ecosistema interoperativo, lo sviluppatore web deve essere certo che il browser possa visualizzare il video e non affidarsi alla Divina Provvidenza sperando che il S.O. abbia i codec adatti.Ma non mi stupisce che non lo capisca.Chissà perché la decodifica delle immagini non è affidata al S.O., ma la svolge il browser...
        • p4bl0 scrive:
          Re: Tag video
          - Scritto da: grubbolo
          - Scritto da: ruppolo

          Concordo e non capisco perché non si è fatto
          in

          questo

          modo.

          Perché in un ecosistema interoperativo, lo
          sviluppatore web deve essere certo che il browser
          possa visualizzare il video e non affidarsi alla
          Divina Provvidenza sperando che il S.O. abbia i
          codec
          adatti.considerando che al momento FF non lo supporta affatto non vedo quale sia il problema nel passare da "non supportato" a "supportato se il S.O. ha i codec"
          Ma non mi stupisce che non lo capisca.

          Chissà perché la decodifica delle immagini non è
          affidata al S.O., ma la svolge il
          browser...
    • Skywalker scrive:
      Re: Tag video
      Cioè non ho capito?!?Una cosa come questa:https://addons.mozilla.org/en-US/firefox/tag/h264?!!?
      • MacGeek scrive:
        Re: Tag video
        No, dovrebbero chiamare semplicemente le API quicktime su Mac e quelle equivalenti su Windoze per decodificare lo stream audio/video. Poi sta all'OS (o all'utente) avere i plug-ins per i codec. E poi se la cosa è gestita dall'OS è facile che ottieni l'accelerazione hardware 'free' (se supportata dall'OS, ma ormai penso la supportino tutti con l'H264).Insomma non dovrebbe essere un problema di Mozilla quello dei Codec, lei dovrebbe semplicemente richiamare i servizi dell'OS host.Almeno, per me sarebbe stato sempre ovvio così. Poi non so se ci sono delle difficoltà tecniche in merito (se non quella che è più difficile fare un programma multipiattaforma).
        • Paolo scrive:
          Re: Tag video
          - Scritto da: MacGeek
          No, dovrebbero chiamare semplicemente le API
          quicktime su Mac e quelle equivalenti su Windoze
          per decodificare lo stream audio/video. Poi sta
          all'OS (o all'utente) avere i plug-ins per i
          codec. E poi se la cosa è gestita dall'OS è
          facile che ottieni l'accelerazione hardware
          'free' (se supportata dall'OS, ma ormai penso la
          supportino tutti con
          l'H264).

          Insomma non dovrebbe essere un problema di
          Mozilla quello dei Codec, lei dovrebbe
          semplicemente richiamare i servizi dell'OS
          host.

          Almeno, per me sarebbe stato sempre ovvio così.
          Poi non so se ci sono delle difficoltà tecniche
          in merito (se non quella che è più difficile fare
          un programma multipiattaforma).Attualmente la tendenza è un'altra. Sia Chrome che Safari hanno codec nativi per H264, cioè NON si appoggiano al sistema operativo. Permette una maggiore stabilità, sicurezza, efficienza.
        • grubbolo scrive:
          Re: Tag video
          - Scritto da: MacGeek
          Almeno, per me sarebbe stato sempre ovvio così.
          Poi non so se ci sono delle difficoltà tecniche
          in merito (se non quella che è più difficile fare
          un programma
          multipiattaforma).No, non è difficile, è impossibile perché lo sviluppatore web non ha alcuno strumento per sapere a priori quali codec sono installati sul computer dell'utente che visita il sito.Imprechiamo da anni per colpa della mancanza di standard in ambito javascript e adesso vogliamo andarci a infilare in un incubo peggiore?
          • MacGeek scrive:
            Re: Tag video
            - Scritto da: grubbolo

            No, non è difficile, è impossibile perché lo
            sviluppatore web non ha alcuno strumento per
            sapere a priori quali codec sono installati sul
            computer dell'utente che visita il
            sito.

            Imprechiamo da anni per colpa della mancanza di
            standard in ambito javascript e adesso vogliamo
            andarci a infilare in un incubo
            peggiore?Che c'entra Javascript?Il browser non è scritto in Javascript ed ha acXXXXX a quello che gli pare dell'OS.
          • grubbolo scrive:
            Re: Tag video
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: grubbolo



            No, non è difficile, è impossibile perché lo

            sviluppatore web non ha alcuno strumento per

            sapere a priori quali codec sono installati
            sul

            computer dell'utente che visita il

            sito.



            Imprechiamo da anni per colpa della mancanza
            di

            standard in ambito javascript e adesso
            vogliamo

            andarci a infilare in un incubo

            peggiore?

            Che c'entra Javascript?
            Il browser non è scritto in Javascript ed ha
            acXXXXX a quello che gli pare
            dell'OS.Tu con l'Italiano hai un rapporto conflittuale, vero?Sai cos'è una similitudine oppure ti devo fare un disegnino?
          • MacGeek scrive:
            Re: Tag video
            - Scritto da: grubbolo
            - Scritto da: MacGeek

            - Scritto da: grubbolo





            No, non è difficile, è impossibile
            perché
            lo


            sviluppatore web non ha alcuno
            strumento
            per


            sapere a priori quali codec sono
            installati

            sul


            computer dell'utente che visita il


            sito.





            Imprechiamo da anni per colpa della
            mancanza

            di


            standard in ambito javascript e adesso

            vogliamo


            andarci a infilare in un incubo


            peggiore?



            Che c'entra Javascript?

            Il browser non è scritto in Javascript ed ha

            acXXXXX a quello che gli pare

            dell'OS.

            Tu con l'Italiano hai un rapporto conflittuale,
            vero?
            Sai cos'è una similitudine oppure ti devo fare un
            disegnino?Non è il mio italiano. E che non hai proprio capito niente.
          • grubbolo scrive:
            Re: Tag video
            Vuoi davvero fare questo giro di giostra? (cit.)Allora te lo spiego.Se la codifica del video non è affidata al browser, ma ai codec installati nel S.O., diventa impossibile realizzare un'applicazione multipiattaforma.Quando realizzi una pagina web, infatti devi essere sicuro che i tuoi contenuti siano visualizzati correttamente, altrimenti (e questo lo sapresti se avessi mai scritto due righe di codice HTML) il design della pagina si scazza completamente.Fin qui ci siamo? vado troppo veloce? ti spiego cos'è un frincaedro?Poiché un'applicazione web non ha giustamente acXXXXX ai registri del sistema operativo, non c'è alcun modo per uno sviluppatore di sapere se un contenuto video potrà essere visualizzato.Questo apre uno scenario peggiore di quello presente in campo javascript, dove devi ogni volta controllare con quale browser hai a che fare e modificare il codice di conseguenza.Lo scenario è peggiore perché anche se sai con che browser e con che sistema operativo hai a che fare (ed è già una cosa in più da controllare) non puoi farci niente =
            fare un'applicazione multipiattaforma diventa impossibile.E' chiaro adesso o hai bisogno di una piccola introduzione all'Italiano corrente?Se invece il video è decodificato internamente al browser, puoi almeno sapere se il formato che proponi sarà visualizzato o no e gestire il caso peggiore.
          • MacGeek scrive:
            Re: Tag video
            Non è affatto un problema testare se il browser supporta un certo codec. Oggi si può fare con l'HTML. Eccoti il codice javascript:[code]var testEl = document.createElement( "video" ), mpeg4, h264, ogg, webm;if ( testEl.canPlayType ) { // Check for MPEG-4 support var typeStr = testEl.canPlayType( "video/mp4; codecs="mp4v.20.8"" ); mpeg4 = typeStr !== ""; // Check for h264 support typeStr = testEl.canPlayType( "video/mp4; codecs="avc1.42E01E"" ) || testEl.canPlayType( "video/mp4; codecs="avc1.42E01E, mp4a.40.2"" ); h264 = typeStr !== ""; // Check for Ogg support typeStr = testEl.canPlayType( "video/ogg; codecs="theora"" ); ogg = typeStr !== ""; // Check for Webm support typeStr = testEl.canPlayType( "video/webm; codecs="vp8, vorbis"" ); webm = typeStr !== "";}[/code]Non cambia niente se il codec è interno al browser o il browser richiama delle API di sistema.È il browser che si deve occupare di dare la risposta esatta a quella domanda e in entrambi i casi ha i mezzi per farlo.
          • grubbolo scrive:
            Re: Tag video
            - Scritto da: MacGeek
            Non è affatto un problema testare se il browser
            supporta un certo codec.

            Oggi si può fare con l'HTML.
            Eccoti il codice javascript:

            [code]var testEl = document.createElement(
            "video"
            ),
            mpeg4, h264, ogg, webm;
            if ( testEl.canPlayType ) {
            // Check for MPEG-4 support
            var typeStr = testEl.canPlayType( "video/mp4;
            codecs="mp4v.20.8""
            );
            mpeg4 = typeStr !== "";

            // Check for h264 support
            typeStr = testEl.canPlayType( "video/mp4;
            codecs="avc1.42E01E""
            )
            || testEl.canPlayType( "video/mp4;
            codecs="avc1.42E01E, mp4a.40.2""
            );
            h264 = typeStr !== "";

            // Check for Ogg support
            typeStr = testEl.canPlayType( "video/ogg;
            codecs="theora""
            );
            ogg = typeStr !== "";

            // Check for Webm support
            typeStr = testEl.canPlayType( "video/webm;
            codecs="vp8, vorbis""
            );
            webm = typeStr !== "";
            }
            [/code]

            Non cambia niente se il codec è interno al
            browser o il browser richiama delle API di
            sistema.
            È il browser che si deve occupare di dare la
            risposta esatta a quella domanda e in entrambi i
            casi ha i mezzi per
            farlo.Ci mancava lo script kiddie...Ti sei preso la briga di controllare il codice che hai copiaincollato da qualche parte? e le specifiche dei comandi usati e delle API di cui cianci?http://www.w3.org/TR/2011/WD-html5-20110525/the-iframe-element.html#mime-types"The canPlayType(type) method must return the empty string if type is a type that the user agent knows it cannot render or is the type "application/octet-stream"; it must return "probably" if the user agent is confident that the type represents a media resource that it can render if used in with this audio or video element; and it must return "maybe" otherwise. Implementors are encouraged to return "maybe" unless the type can be confidently established as being supported or not. <b
            Generally, a user agent should never return "probably" for a type that allows the codecs parameter if that parameter is not present. </b
            "Quindi, visto che per i video il parametro codecs è praticamente obbligatorio, usando canplaytype non sei mai sicuro al 100% del risultato.
Chiudi i commenti