Cassandra Crossing/ L'ultimo personal computer

di Marco Calamari - Comprare un PC è sempre più difficile, è necessario analizzare tutti i dati tecnici per essere certi che si tratti di un PC vero e non di un sistema blindato. Una blindatura che toglie il personal dal computer


Roma – Oggi ho comprato il mio ultimo personal computer. Non ne ho comprato uno indistruttibile, e neppure ho deciso di cambiare mestiere ed abbandonare l’informatica; alla scelta di questo nuovo pc ho però dedicato, ho dovuto dedicare, ancora più tempo ed attenzione dei precedenti.

Ho comprato un portatile abbastanza sofisticato ma solo dopo un’attenta analisi di schede tecniche, componenti e datasheet. Infatti stavolta avevo una necessità specifica: comprare un vero personal computer , non qualcosa di meno, non qualcosa di diverso.

Un computer che potessi considerare affidabile, non sotto il potenziale controllo di altri. Qualcosa con cui potessi fare quello che ritengo giusto, non la mia scelta tra le opzioni che altri ritengono giuste.
Niente DRM, niente Trusted Computing, niente LaGrande, niente Presidio.

Solo un computer personale, un onesto computer personale, costruito su specifiche pubbliche, di cui io possa fidarmi, a cui possa dire cosa fare prendendomi tutte le responsabilità delle sue (e mie) azioni.
Una scelta ormai non facile, perché il mercato inizia ad essere popolato di pc che integrano in hardware tecnologie che non sono affidabili, tecnologie di “Untrusted Computing”.
C’è voluto del tempo ma ritengo di aver operato una scelta corretta, dovendo comprare un pc che dovrebbe durare fino all’auspicato flop delle tecnologie di Trusted Computing o meglio di “Techno Control” attualmente in fase di commercializzazione.

I computer non sono sempre stati “personal”; non lo erano all’inizio e non lo saranno, per altri motivi, nel prossimo futuro. I computer si sono evoluti partendo da una razza di mastodonti aziendali, che aveva poi “figliato” negli anni ’70 una serie di computer giocattolo che già qualcuno provava a chiamare “personal computer”. Si trattava di interessanti ed utili gadget, non di computer personali.

IBM nel 1982 inventò il computer personale con una iniziativa che ha cambiato anche il mondo; non semplicemente fare un pc migliore, ma un pc “aperto”. Una rivoluzione visionaria; rendere pubblico lo schema logico e quello circuitale senza coprirli con brevetti e vincoli legali. Produrre veri computer personali; economici, facili da usare, espandibili e completamente controllabili dal proprietario. Dedicati a lui, non ad altri.

Il piano di marketing prevedeva una vendita di 200 mila esemplari in cinque anni, ma se ne vendettero 250 mila nei primi dieci mesi.
Ricordate lo slogan di Sun Microsystems “The network is the computer” ?
Ricordate quando nel 1983 Time proclamo’ il personal Computer “uomo dell’anno”?
Erano computer personali, per l’uomo ed a misura d’uomo.

Bene, non sarà mai ripetuto abbastanza: molti dei computer che vedete oggi nelle vetrine cominciano a non esserlo. Non sono completamente “computer personali”. Non più. Quelli dell’anno prossimo lo saranno ancora di meno. Houston, abbiamo un problema. Rete e pc stanno diventando una piattaforma integrata, inaffidabile ed ostile per l’individuo.

Una soluzione? Mah, forse non comprarli. Spiegarlo a chi li vende. Essere “consumatori responsabili” che fanno i propri interessi. Potrebbe funzionare.

Marco Calamari

I precedenti interventi di M.C. sono disponibili qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Potete aspettare?
    - Scritto da: Anonimo
    In questi giorni circolano strane voci:

    Winaro: non passate a Linux, tanto Palladium
    l'avrà anche lui, l'ha detto Linus Torvalds

    Linaro: passate a Linux, solo i software Open
    saranno libero dal TCPA

    Macaro: passate a mac, il TCPA verrà sfruttato
    dalla Apple solo per impedire l'installazione di
    OS X su pc normali

    Preoccupato: bisogna sperare in ReactOS, perchè
    sia Windows, sia Apple, sia Linux avranno il TCPA

    Retrograda: Palladium sarà una catastrofe,
    bisogna assolutamente ritornare ad usare penna e
    calamaio.

    (vi posso assicurare che queste frasi le ho
    sentite TUTTE, inclusa l'ultima)

    Ora, non si potrebbe aspettare di vedere come
    stanno realmente le cose e DOPO valutare i fatti?... aspettiamo nella speranza che qualcun altro faccia il lavoro per noi?a prescindere da quale sistema avra il TCPA, il Palladium non è una cosa buona per l'utente, quindi puoi aspettare fino a quando non sara troppo tardi, infischiartene finche la cosa non avra ripercussioni dirette e visibili sulla tua vita (e sara troppo tardi anche qui) oppure fare qualcosa adesso per evitare che il TCPA si diffonda su tutti i sistemi, il che mi sembra la soluzione dove tutti hanno da guadagnarci.
  • Anonimo scrive:
    Re: BASTA!!!
    tu ti sarai dimenticato del Palladium e dopo che avrai comprato il tuo bel computer nuovo ti accorgerai che ti sei fregato
  • Anonimo scrive:
    Si fanno supposizioni a volte azzardate
    "se si parla di Vista con gli utenti, il discorso volge immancabilmente verso la protezione anticopia. Si fanno supposizioni a volte azzardate, fino ad arrivare al sospetto che Vista impedisca la riproduzione di file audio e video sprovvisti di licenza. I file mp3 o le copie di backup dei dvd video verranno riprodotti tranquillamente, come avviene nelle versioni precedenti di windows, perchè in questi file non sono presenti informazioni di copyright" (tratto da PC Magazine di marzo)..
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    hai un po' esagerato dicendo _tutti_ i giochi.. :)vabbè cmq sia il resto è vero.- Scritto da: Anonimo
    Un modo per far sparire dalla faccia della terra
    la microzoz e tutte quelle compagnie di SW e HW
    che tentano di monopolizzare il mercato e di
    condizionare le nostre scelte c'è.
    Si chiama LINUX è disponibile in moltissime
    versioni, da quelle per neofiti a qelle per
    esperti, ha un'interfaccia grafica del tutto
    simile a winzoz e dispone già di tutto
    l'occorrente per navigare, disegnare, lavorare,
    senza spendere un centesimo, non è soggetto ad
    attacchi di virus come winzoz e quindi non ha
    bisogno di antivirus per navigare, dispone di un
    firewall basato su IP-TABLES praticamente
    inaccessibile ai + garantendo un eccellente
    sistema di sicurezza della privacy.
    L'unica pecca che gli si potrebbe imputare
    riguarda la possibilità di far girare i giochi
    come invece girano sul sistema della microzoz.
    Il problema è risolvibile comprando un programma
    che si chiama GEDECA e che permette
    l'installazione e l'utilizzo di tutti i giochi
    che normalmente vengono rilasciati solo per
    winzoz.
    Solo quando la Microzoz non avrà + una parte così
    importante nel mercato informatico potremmo
    tirare un sospiro di sollievo, preoccuparci meno
    e sentirci veramente liberi.
    Provate Linux, chi lo conosce e lo utilizza lo
    cominci a far provare a tutti i conoscenti
    cercando di farli migrare su questo SO che oltre
    ad essere gratuito dispone di una comunità
    mondiale che lo supporta e lo tiene aggiornato
    sia nella documenta zione che nel software.

    Saluti

    morphy
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    analfabeta.


    Purtroppo dovrai continuare a convivere con
    esseri inferiori indegni del tuo inteletto
    hitleriano. L'unica soluzione potrebbe essere
    quella adottata dal furer quando si avvide che
    non aveva nessuna possibilità di gasare tutti gli
    stolti del mondo. Nel caso decidessi di adottarla
    sappi che avrai tutta la mia gratitudine.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    Un modo per far sparire dalla faccia della terra la microzoz e tutte quelle compagnie di SW e HW che tentano di monopolizzare il mercato e di condizionare le nostre scelte c'è.Si chiama LINUX è disponibile in moltissime versioni, da quelle per neofiti a qelle per esperti, ha un'interfaccia grafica del tutto simile a winzoz e dispone già di tutto l'occorrente per navigare, disegnare, lavorare, senza spendere un centesimo, non è soggetto ad attacchi di virus come winzoz e quindi non ha bisogno di antivirus per navigare, dispone di un firewall basato su IP-TABLES praticamente inaccessibile ai + garantendo un eccellente sistema di sicurezza della privacy.L'unica pecca che gli si potrebbe imputare riguarda la possibilità di far girare i giochi come invece girano sul sistema della microzoz.Il problema è risolvibile comprando un programma che si chiama GEDECA e che permette l'installazione e l'utilizzo di tutti i giochi che normalmente vengono rilasciati solo per winzoz.Solo quando la Microzoz non avrà + una parte così importante nel mercato informatico potremmo tirare un sospiro di sollievo, preoccuparci meno e sentirci veramente liberi.Provate Linux, chi lo conosce e lo utilizza lo cominci a far provare a tutti i conoscenti cercando di farli migrare su questo SO che oltre ad essere gratuito dispone di una comunità mondiale che lo supporta e lo tiene aggiornato sia nella documenta zione che nel software.Salutimorphy
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma sto sp2 mi sembra un pò SKYNET

    E tu l'hai visto troppe volte... torna alla
    realtà...Già, con i nuovi modelli i cani non bastano più. Ci vuole il Voight-Kampff.
  • Anonimo scrive:
    Re: Potete aspettare?
    GIUSTO! SONO D'ACCORDO, MI SONO ROTTO DI SENTIRE STI PAZZI ROMPERE CON STA STORIA.
  • Anonimo scrive:
    La risposta siamo noi...
    Penso che tutti noi coi nostri soldi siamo liberi di acquistare ciò che meglio sia utile a noi stessi... io i miei soldi per questo loro assurdo marketing non li butterò mai... ; per me, la semplice risposta a questa brillante (per loro) ma allo stesso tempo (restrittiva per l'utente che utilizzerà queste "macchine") è... Se nessuno li compra..se nessuno li vuole.... nessuno produrrà più ne software ne hardware di questo genere... a meno che non hanno tanti di quei soldi in più per sfornare inutilmente soprammobili che non utilizzerà mai nessuno...anche se sono sicuro che dai già noti polveroni sollevati dai futuri "utilizzatori"... sarà un grosso buco nell'acqua...
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti
    - Scritto da: Anonimo
    per favore inoltra questa mail a tutti gli
    indirizzi della tua rubrica
    informiamo la gente!Ma chi sei? Un virus dei poveri?
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    - Scritto da: Anonimo
    Voi dite tanto dei giovani...
    Io sono un ragazzino di 12 anni, eppure so tutto:Non so perchè, caro ragazzino anonimo, ma mi hai ricordato Socrate.... Non è che sei la sua reincarnazione? ;)Posso darti un consiglio? Cresci con la tua testa e fatti le tue opinioni....
  • Rex1997 scrive:
    Re: Linux e TCPA
    [CUT]

    Questo non è esatto le chiavi puoi crearle anche
    tu le uniche chiavi che non puoi modificare sono
    quelle di software di terze parti, per intenderci
    la chiave di attivazione di win per esempio...
    per il resto farai come ti pare.

    Continuo ad avvertire un certo senso di nausea per il fatto che, tramite chiavi non gestibili da me, altri possano a lor piacere "gestire" il MIO pc... :s :s :( :( :( :( :( :( :'( :'( :'( :'( :'(
  • Anonimo scrive:
    Potete aspettare?
    In questi giorni circolano strane voci:Winaro: non passate a Linux, tanto Palladium l'avrà anche lui, l'ha detto Linus TorvaldsLinaro: passate a Linux, solo i software Open saranno libero dal TCPAMacaro: passate a mac, il TCPA verrà sfruttato dalla Apple solo per impedire l'installazione di OS X su pc normaliPreoccupato: bisogna sperare in ReactOS, perchè sia Windows, sia Apple, sia Linux avranno il TCPARetrograda: Palladium sarà una catastrofe, bisogna assolutamente ritornare ad usare penna e calamaio.(vi posso assicurare che queste frasi le ho sentite TUTTE, inclusa l'ultima)Ora, non si potrebbe aspettare di vedere come stanno realmente le cose e DOPO valutare i fatti?
  • Rex1997 scrive:
    Consigli....
    Il mio non era un consiglio, ma una semplice constatazione.Se a te va bene così, non ti impongo certo di cambiare idea! :)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 maggio 2006 16.59-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    Io le skin non le metto, basta che funziona il pc!
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non avete capito una mi..
    - Scritto da: Anonimo
    Prima ti faranno credere che sei tu a decidere se
    attivarle o meno, poi quando tutti avranno quel tipo di
    computer e in commercio non ce ne saranno di altro
    tipo, allora le protezioni diventeranno obbligatorie e zac
    fregati tutti.Sai anche che numeri usciranno sulla ruota di Napoli la prossima settimana?
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    - Scritto da: Anonimo
    e non sono il soloMagari ti piace pure un dito in culo, ma non capisco perchè ti lamenti che altri non lo vogliono... anzi, non li vogliono...
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    e non sono il solo





    Lavori alla RIAA o alla microsoft?

    Toh che strano, appena si leva una voce
    contraria, è subito accusata di essere una voce
    mercenaria! Che schifo, dov'è finito il rispetto
    delle opinioni altrui?Sempre pronti al rispetto delle opinioni altrui, ma se senti qualcuno dire che gli piace darsi martellate sui coglioni qualche dubbio ti viene...
  • Anonimo scrive:
    Re: Forse è giunta l'ora di lasciare il

    Tutto questo è terrificante forse è giunta l'ora
    di abbandonare l'informatica e dedicarsi ad altroFinalmente! E cosa aspetti???
  • Anonimo scrive:
    Re: proposta di legge anti-TC
    - Scritto da: Anonimo

    "QUESTO COMPUTER

    CONTIENE DISPOSITIVI CHE POSSONO CONSENTIRE A

    TERZI UN CONTROLLO REMOTO SUI TUOI FILES"?

    Mmm, me lo sono perso questo film...accendi il cervello (se ce l'hai) e informati, vedrai che i film inizierai a farteli da solo...http://www.no1984.org/Faq_sul_TCPA#head-8b982cde7d839a070341a4d3b1092c1d25fdec16
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma sto sp2 mi sembra un pò SKYNET
    - Scritto da: Anonimo
    Chi non ha mai visto terminator non sa di cosa
    parlo...E tu l'hai visto troppe volte... torna alla realtà...
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    e non sono il solo



    Lavori alla RIAA o alla microsoft?Toh che strano, appena si leva una voce contraria, è subito accusata di essere una voce mercenaria! Che schifo, dov'è finito il rispetto delle opinioni altrui?
  • Anonimo scrive:
    Re: L'open source morirà
    Sei solo un troll linaro, che scrive queste cose fingendoti un winaro, giusto per aizzare un po' i linari. Un po' il metodo dei fondamentalisti che aizzano contro le vignette di Maometto.
  • Anonimo scrive:
    Re: proposta di legge anti-TC

    "QUESTO COMPUTER
    CONTIENE DISPOSITIVI CHE POSSONO CONSENTIRE A
    TERZI UN CONTROLLO REMOTO SUI TUOI FILES"?Mmm, me lo sono perso questo film...
  • Anonimo scrive:
    E poi gli alieni ci infetteranno con...
    Bisogna reagire! Non possiamo rimanere impassibili!Oggi ci propinano il Chip Fritz, dicendo che serve per accelerare gli algoritmi di criptazione.Domani ci sarà la piattaforma Trusted, è vero, all'inizio diranno che è opzionale, ma poi ci obbligheranno ad usarla e su Windows non si potrà più far girare il software autoprodotto!!! (È così ovvio, qui su PI lo sanno e lo dicono tutti!)Dopodomani, gli alieni, in combutta con i servizi segreti deviati degli Stati Uniti, ci infetteranno con il cancro nero!E già oggi, Berlusconi ha imposto il digitale terrestre apposta perché suo fratello potesse vendere i decoder, pensate, i decoder forniscono ben l'1,5% del fatturato ad Amstrad in Italia!!!Trust no one!!! Meditate gente, meditate...
  • Anonimo scrive:
    proposta di legge anti-TC
    Secondo me l'adozione del TC non può essere impedito in alcun modo e il boicottaggio non sortirà alcun effetto apprezzabile visto che il mercato è fatto per la stragrande maggioranza da persone che non conoscono nemmeno l'esistenza del problema. Il problema si deve affrontare sul piano della tutela giuridica e legislativa della privacy dei cittadini e del loro diritto alla trasparenza e all'informazione completa ed esaustiva sui prodotti che intendono comprare. Perchè non fare una petizione per una legge di iniziativa popolare che obblighi i produttori di hardware e software a certificare in modo trasparente la loro adozione o meno di meccanismi di TC, per esempio mettendo ben chiaro e in evidenza sugli imballaggi, nella manualistica e nelle licenze (un po' come si fa con le sigarette con i vari messaggi nuoce gravemente alla salute...) messaggi del tipo: "QUESTO COMPUTER NUOCE GRAVEMENTE ALLA TUA PRIVACY E ALLA TUA LIBERTA DI SCELTA", oppure "QUESTO COMPUTER CONTIENE DISPOSITIVI CHE POSSONO CONSENTIRE A TERZI UN CONTROLLO REMOTO SUI TUOI FILES"?
  • Anonimo scrive:
    Re: Purchè non sia come XBOX 360...
    Parlo da ignorante - ma la strada per forzare i dvd fu aperta da un programma della xing che non custodiva troppo bene i codici di decrittazione.Per far cadere questo castellone alla fine non basta far credere al sistema che sta girando qualcos'altro "certificato"? con tutte le chiavi che gireranno mi pare impossibile che qualcuna di quelle primarie (tipo microsoft o dell o hp o altri nomi di calibro galattico ) non venga "smarrita", o diffusa nell'underground.Sto per avere il primo mio computer con TCPA, il vecchio lo passo a mia figlia ... ma non lo butto. Mettero' su il solito doppio boot xp/ubuntu; e poi vediamo che succede. Mio nonno diceva che e' tanto piu e' preciso un orologio, tanta meno sabbia serve per fermarlo!
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti

    Altre sembrano fatte malissimo, e purtroppo la
    gente guarda più alle farfalline svolazzanti che
    ai fatti.
    Errore. La gente guarda quello che vuole e non quello che vorresti liberamente imporre.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    - Scritto da: Anonimo
    Voi dite tanto dei giovani...
    Io sono un ragazzino di 12 anni, eppure so tutto:
    di vista, del palladium, e delle varie
    limitazioni.
    Se la soluzione fosse quella di avere un so
    schifoso, io rinuncerei a quella m***a di vista.
    Tanto ci stanno le skin! ;)
    Poi tornando al discorso del computer lento, io è
    da quando ho il pc che navigo con firefox,
    firewal vari e altri programmi per la
    protezione!!!
    Invece conosco un mio coitaneo che va su siti...
    Senza avere neanche un antivirus, l'ha
    disinstallato!!!!!:'(A bhe certo perchè buttare preziose risorse per delle skin colorate invece e' da l33t.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux e TCPA
    lsmod tcpamodule (o come sichiamera')mplayer videofighissimopagatounacifra.avi.........lsmod tcpamodule
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti
    - Scritto da: Anonimo


    Oppure puoi cessare di voler evangelizzare il


    prossimo e farti i caxxi tuoi.



    Dillo ad M$, che fa certe pubblicità orrende che

    possono essere paragonate ad evangelizzazione.


    Saranno anche orrende ma funzionano.Alcune propagande anti TC sono fatte bene, vedi il video sulla fiducia.Altre sembrano fatte malissimo, e purtroppo la gente guarda più alle farfalline svolazzanti che ai fatti.
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti


    Oppure puoi cessare di voler evangelizzare il

    prossimo e farti i caxxi tuoi.

    Dillo ad M$, che fa certe pubblicità orrende che
    possono essere paragonate ad evangelizzazione.
    Saranno anche orrende ma funzionano.
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti
    - Scritto da: Anonimo

    Oppure puoi dire "la prox volta che vuoi

    comprare un computer, non farlo"


    Oppure puoi cessare di voler evangelizzare il
    prossimo e farti i caxxi tuoi.Dillo ad M$, che fa certe pubblicità orrende che possono essere paragonate ad evangelizzazione.
  • nattu_panno_dam scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    - Scritto da: Anonimo Italiota

    Purtroppo dovrai continuare a convivere con
    esseri inferiori indegni del tuo inteletto
    hitleriano. L'unica soluzione potrebbe essere
    quella adottata dal furer quando si avvide che
    non aveva nessuna possibilità di gasare tutti gli
    stolti del mondo. Nel caso decidessi di adottarla
    sappi che avrai tutta la mia gratitudine.Era meglio se te ne andavi a dormire invece di sparare cazzate. Se non ti va bene il macellaio che ho scelto, scegline pure un'altro da un qualsiasi libro di storia, tanto non centra un cazzo col discorso che qui in italia gli "intelletti" come il tuo sono putroppo una grande maggioranza, ed è inutile tentare di fare qualcosa.
  • EverythingYouKn scrive:
    PASSIAMO ATUTTO OPENSOURCE:hard&softWARE
    PASSIAMO AL TUTTO OPEN SOURCE: hard&softWARE!!!!!!!!Operating System OpenSource+antivirus OpenSource+ (http://sourceforge.net/projects/openantivirus )bios OpenSouce+CPU OpenSource = UltraSparcT1http://www.sun.com/processors/opensparc/http://www.semlug.net/modules.php?name=News&file=article&sid=136http://www.javaopenbusiness.it/JobEditorial/newsCategoryViewProcess.jsp?editorialID=4509http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=3263"Hardware Open Source per IBM e Sun.IBM e Sun hanno annunciato l'intenzione di rendere la documentazione di alcuni loro hardware Open Source: in realtà IBM lo ha già fatto con i suoi server nell'ottobre del 2004.La documentazione relativa agli IBM eServer BladeCenter è stata rilasciata sotto licenza Berkley Software Design (BSD) license.....Sun non ha ancora deciso il tipo di licenza sotto cui sarà rilasciato il tutto, anche se si sa già che non sarà la GPL, ma comunque la Sun ha assicurato che sarà una licenza conforme ed approvata dalla Open Source Initiative (OSI)."http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=3279
  • Anonimo scrive:
    LA VERITA' è QUESTA
    Il materiale audio, video, software, ecc protetto con quella tecnologia non può essere usato se:- non si dispone di un sistema operativo che supporti il "palladium"- pur disponendo di "palladium" non si ha la licenza d'uso per quel materialeQuindi non cambia assolutamente nulla se passate a linux, in quanto nemmeno sotto linux potete visionare tale materiale se non installate un supporto al "palladium".Tutto il materiale non protetto con tale tecnologia può essere visto tranquillamente, quindi se avete un sistema operativo che vi forza ad usare "palladium" vorrà dire solo 2 cose: o ve ne fregate altamente perchè tutto il materiale che acquistate è originale oppure siete liberi di non acquistate materiale protetto con tale tecnologia. Tutto il materiale fino ad oggi esistente continuerà a funzionare tranquillamente perchè non è protetto.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux e TCPA
    - Scritto da: Anonimo
    Nessuno però si lamenta perché nel mondo di Linux
    questi strumenti sono visti come benefici e non
    come costrizioni.... perché ?

    Perché puoi SCEGLIERE !Che cosa puoi scegliere? Se vedere o non vedere o acquistare o non acquistare video o file protetti con quella tecnologia. La stessa scelta la puoi fare anche con Vista.Infatti scordati di poter vedere materiale protetto sotto linux dopo che hai scelto di non mettere il palladium in linux!
  • Anonimo scrive:
    Re: Non sul mac
    no, i core duo possono averlo, ma quello su imac e macbook non ce l'hanno.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    Voi dite tanto dei giovani...Io sono un ragazzino di 12 anni, eppure so tutto:di vista, del palladium, e delle varie limitazioni.Se la soluzione fosse quella di avere un so schifoso, io rinuncerei a quella m***a di vista.Tanto ci stanno le skin! ;) Poi tornando al discorso del computer lento, io è da quando ho il pc che navigo con firefox, firewal vari e altri programmi per la protezione!!!Invece conosco un mio coitaneo che va su siti...Senza avere neanche un antivirus, l'ha disinstallato!!!!!:'(
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux e TCPA

    Si ma dato che la chiave non l'ho creata io, ma è
    gestita da chi fa OS, HW non ho la sicurezza che
    "altri" possano non possano fare porcate... :) :)
    :)Questo non è esatto le chiavi puoi crearle anche tu le uniche chiavi che non puoi modificare sono quelle di software di terze parti, per intenderci la chiave di attivazione di win per esempio... per il resto farai come ti pare.
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    -
    Infatti non è a me che capitano... accendi il
    cervello prima di rispondere ad un post e vedrai
    che cesserai di dare risposte a capocchia...
    La prossima volta inserisci anche la risposta che ti piace di più, eviterai così di non veder riconosciuto il tuo genio di mago del pc.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il Personal Computer... non e` tuo
    - Scritto da: Rex1997

    - Scritto da: Anonimo

    penso che l'usare "ciao a tutti" e il "Distinti

    Saluti" Risponda alla domanda finale, perciò

    l'unica cosa intelligente sono i saluti.

    Quando però potrai solo dire signorsì, non dire
    che non eri stato avvertito!
    Quando ti manderanno aff... per i tuoi consigli no richiesti non dire che non eri stato avvertito!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma a me sembra un suicidio
    - Scritto da: Anonimo
    Gli utenti casalinghi si terranno il loro
    computer, oppure ne prenderanno uno nuovo per
    fare alcune cose e terranno quello vecchio per il
    resto.
    E quindi?
    Chissà come saranno contenti i negozi che vendono
    computer, già il mercato va male, ci mancano pure
    questi aiutini dall'industria.
    Se vivi per fare la felicità dei negozianti sei messo male.
  • Anonimo scrive:
    Re: Linux e TCPA

    Questa è libertà , se qualcuno ti obbliga ad
    usare qualcosa non sei più libero ... (se poi
    oltretutto paghi perché lo faccia sei proprio un
    co...ne).
    Fortunatamente la liberta concede anche di non dare retta agli evangelisti co...ni che vorrebbero imporre la loro libertà agli altri.
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti

    Oppure puoi dire "la prox volta che vuoi
    comprare un computer, non farlo"
    Oppure puoi cessare di voler evangelizzare il prossimo e farti i caxxi tuoi.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta

    Manco che li elimini sistematicamente, come un
    certo Adolfo faceva con altre persone, non li
    mandi in estinzione. La madre degli Italioti è
    sempre incinta e invece del medico, ha un nastro
    trasportatore.
    Purtroppo dovrai continuare a convivere con esseri inferiori indegni del tuo inteletto hitleriano. L'unica soluzione potrebbe essere quella adottata dal furer quando si avvide che non aveva nessuna possibilità di gasare tutti gli stolti del mondo. Nel caso decidessi di adottarla sappi che avrai tutta la mia gratitudine.
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti
    - Scritto da: Anonimo

    così scontato). Quello che mi sto chiedendo è se

    in fondo ne vale poi veramente la pena di

    battersi per certi utenti che probabilmente non

    meritano niente di meglio di Bill Gates.

    Infatti è per noi stessi che dobbiamo batterci!
    Altrimenti rischiamo di rimanere isolati, non in
    un isola felice ma in tantissime isole lontane
    una dall'altra.
    Però hai ragione sul fatto che non si può inviare
    quell'avvertimento in massa a gente che se ne
    frega, si dovrebbe più che altro dire qualcosa
    del tipo: La prossima volta che compri un
    computer, chiamami e ti dò un consiglio.Oppure puoi dire "la prox volta che vuoi comprare un computer, non farlo"
  • Anonimo scrive:
    E sei io volessi scrivermi il mio OS?
    Ammettiamo che io mi alzi la mattina folgorato da un'idea eccezionale. Ho sognato Figon, il sistema operativo definitivo.Quindi esco, compro un PC e lo porto a casa pronto a scrivere e testare il mio nuovo OS.Oooops, Fritz, Presidio, La Grande, Himmler, Beria e il Grande Fratello e chi sa altro mi bloccano!!!! Oibò, non è che questo rientra nella concorrenza sleale e nell'istituzione di monopoli che dovrebbe riguardare l'antitrust?Immagino che nelle università i corsi sui sistemi operativi diventeranno solo teorici, data l'impossibilità di bootare qualsiasi cosa anche scritta per studio.Bloccare programmi malevoli su direttiva dell'utilizzatore è un conto, bloccare tutto quello che non va al fornitore dell'OS un altro....Credo che negli USA e - spero prima in Europa - l'Antiturst e la Corte Suprema si dovranno occupare della cosa.
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    - Scritto da: Anonimo

    Soprattutto quando la ricompilazione si

    interrompe per l'ennesima volta grazie (si fa
    per

    dire...) a una bella schermata blu...


    Accendi il cervello prima del pc e vedrai che le
    schermate blu cesseranno di apparire.Infatti non è a me che capitano... accendi il cervello prima di rispondere ad un post e vedrai che cesserai di dare risposte a capocchia...
  • Rex1997 scrive:
    Re: Linux e TCPA
    - Scritto da: Anonimo
    [CUT]...
    Nessuno però si lamenta perché nel mondo di Linux
    questi strumenti sono visti come benefici e non
    come costrizioni.... perché ?

    Perché puoi SCEGLIERE !

    Fritz in fondo è solo una scheda accelatrice
    crittografica con chiavi univoche interne, se la
    vuoi usare la usi se non vuoi usarla non la usi
    ...Si ma dato che la chiave non l'ho creata io, ma è gestita da chi fa OS, HW non ho la sicurezza che "altri" possano non possano fare porcate... :) :) :)

    Se metti una Debian (tanto per citarne una), ci
    fai quello che vuoi, ci metti l'SE lo togli
    aggiungi e levi l'intera infastruttura di
    sicurezza a livello kernel, in un attimo !
    Il discorso va bene, ma fino a che la chiave te la crei tu, non se ti viene data...
    Questa è libertà , se qualcuno ti obbliga ad
    usare qualcosa non sei più libero ... (se poi
    oltretutto paghi perché lo faccia sei proprio un
    co...ne).
    ecco, appunto perché non mi hanno ancora "rincoglionito" fino al punto di non vedere certi pericoli, non posso accettare il "Fritz chip" a scatola chiusa e con i salumifici al completo sugli occhi! :@ :@ :@
  • Rex1997 scrive:
    Re: Il Personal Computer... non e` tuo
    - Scritto da: Anonimo
    penso che l'usare "ciao a tutti" e il "Distinti
    Saluti" Risponda alla domanda finale, perciò
    l'unica cosa intelligente sono i saluti.Quando però potrai solo dire signorsì, non dire che non eri stato avvertito!A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca. (G.Andreotti)
  • Rex1997 scrive:
    Re: Purchè non sia come XBOX 360...
    - Scritto da: Anonimo[CUT]
    No, il trusted computing sarebbe una cosa
    magnifica se la chiave segreta fosse in possesso
    DELL'UTENTE DEL PC. Magari su una smarcard, in
    forma di chiave privata non decodificabile in
    quanto integrata nel chip e quindi al sicuro da
    spyware.

    In questo modo l'utente, cioè NOI, sarebbe in
    grado di FIRMARE i contenuti che ritiene sicuri
    (programmi, video o audio che ritiene di poter
    far girare sul proprio pc in sicurezza), e non
    firmare null'altro che arriva sul suo pc (ad
    esempio virus, rootkits o spyware di terze
    parti).

    Io propongo quindi un alternativa: il PTC:
    PERSONAL TRUSTED COMPUTING.

    La chiave segreta per firmare e autorizzare cosa
    gira sui nostri pc DEVE risiedere su una
    smartcard data insieme al PC, non deve essere
    nelle mani di Microsoft.

    PTC Vs TC - è questa la sfida dei prossimi
    decenni. Il Trusted Computing è inevitabile, ma
    non è affatto inevitabile regalare il controllo
    del nostro pc a terze parti.
    Bello, peccato che non risolve il problema principale: la chiave chi la programma/certifica? Microsoft?Forse sarebbe meglio che il singolo utente si creasse la propria chiave, sua personale e non conosciuta da Microsoft o altri, in modo che una volta codificato il documento, file o similaria, con la parte privata della chiave, altri siano certi di chi è l'autore usando la parte pubblica della chiave, ma questo so di partenza che è utopia......==================================Modificato dall'autore il 11/02/2006 22.43.18
  • pippo75 scrive:
    Rita Skeeter
    l'articolo deve averlo scritto lei, si vede lo stile inimitabile, se poi dovesse scoprire che dietro al Fritz si nasconde.........
    Protected Execution (fornita da Intel LaGrande,
    non dal Fritz Chip).
    Questa funzionalità permette di eseguire un
    programma con la garanzia che nessun'altro
    programma possa interferire con il suo funzionamento.teoricamente questo e' uno dei lavori della CPU, mansione che dovrebbe essere presente gia' dal 286.
    Curtained Memory (fornita da Intel LaGrande, non
    dal Fritz Chip). Questa funzionalità protegge i
    dati di un programma in memoria (in RAM) in
    modo che nessun'altro programma li possa
    leggere, copiare o modificare.Vedi il punto precedente, oppure chiedere all'elfo domenstico di none Google se sa qualcosa in riguardo alla memoria protetta.
    Protected Input/Output (fornita da Intel LaGrande,
    non dal Fritz Chip):
    Quesa funzionalità protegge i canali di
    input (dalla tastiera, dal mouse e dal microfono
    verso il PC) e di output (dal PC verso il display o
    le casse audio) in modo che nessun'altro
    programma possa leggere, copiare o
    modificare i dati in transitose nessun programma li puo' usare a cosa servono
    Recentemente Microsoft ha annunciato che su
    Windows Vista permetterà soltanto l'uso di
    driver certificati.teoricamente e' solo per alcuni tipi di driver....... poi MS puo' cambiare idea, ma quil il fritz c'enrta come come Tu Sai Chi con S. Francesco.
  • pippo75 scrive:
    Re: Per chi conosce i Borg
    - Scritto da: Anonimo
    il nome "Nexus" non dovrebbe suonare nuovo...

    una scelta azzeccata.
    cosa c'entra il Nexus con i Borg?
  • nattu_panno_dam scrive:
    Re: l' Occasione e' adesso
    - Scritto da: Alessandrox

    CIAO A TUTTI

    Dunque? Quali sono i tuoi dubbi? Le tue obiezioni?Che come sempre succede, tutti pensino ai cazzacci propri finchè non sarà troppo tardi, anche perchè quando vedranno che notebook $ultimo_modello di $nota_marca che a loro piace tanto e fa figo sullo scaffale del negoziante, magari leggermente scontato, non aspetteranno due secondi a mettere mano al portafoglio, TCPA o no. Se parlate di untonti smanettoni e gente del settore, prendete in considerazione il 10% degli italiani. Il restante 90% non comprerà l' HW TCPA solo se vengono lobotizzati con campagne costose (tipo quella politica del Berlusca recente) e non perchè lo capiscano da soli. Comunque su questo forum se ne è già parlato tanto su molti post.E poi metti che falliscano una volta, possono sempre riprovarci (vedi per es. la storia sui brevetti sw europei).

    DISTINTI SALUTI


    P.S.
    Era il [mode Crazy ON]
    Per chi non l' avesse capito....
  • Anonimo scrive:
    Re: Il Personal Computer... non e` tuo
    http://next.videogame.it/forum/viewtopic.php?Topic=2289050Leggete qua.Che FIQO VISTA PER I GIOCHI.Cia er desktop in 3d che l'ha copiato da i mac.Di palladium manco l'ombra,non se ne parla, chissa perchè mai :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    - Scritto da: Anonimo

    Vi faccio un' esempio: l' altro giorno ho

    comprato un lettore DVD marca X, lo porto in

    ufficio e mi dicono che hanno provato lettori
    di

    quella marca e non riescono a leggere i DVD R-W

    masterizzati con il masterizzatore Y... OH bene

    allora telefono al negozio e gli espongo il

    problema: oggi passero' a prendere il lettore

    marca Z che SO essere compatibile con i CD/DVD

    -RW masterizzati con l' apparecchio Y.
    (x+y)² = x²+2xy+y² = x(x+y) + y(x+y) = x²+xy +
    xy+y² = x²+2xy+y²E la variabile Z? Non l' hai considerata?
  • Alessandrox scrive:
    Re: l' Occasione e' adesso
    - Scritto da: nattu_panno_dam

    sarebbe comunque raggiunto un buon risultato.

    XP e' attualmente il sistema piu' utilizato, 2K

    ha ancora una folta schiera di utenti,

    sicuramente MS spingera' per un passaggio il
    piu'

    veloce possibile verso Vista: questo e' il

    momento cruciale,se e quando il passaggio sara'

    in gran parte completato allora sara' forse

    troppo tardi.

    CIAO A TUTTI

    DISTINTI SALUTI
    CIAO A TUTTI
    come no...Dunque? Quali sono i tuoi dubbi? Le tue obiezioni?
    DISTINTI SALUTIP.S.Era il [mode Crazy ON]Per chi non l' avesse capito....==================================Modificato dall'autore il 11/02/2006 19.57.31
  • Alessandrox scrive:
    Re: l' Occasione e' adesso
    Il "gruppo di supermegaesperti" non deve dire agli altri cosa fare ma soltanto dire le cose come stanno, poi ognuno prendera' la propria decisione in piena autonomia. Non sono tutti arroganti come te.- Scritto da: Anonimo

    Già, già!

    peccato che sono questi "altri" che rompono i

    cosiddetti ai supermegaesperti per farsi dire

    come si fa questo, come si fa quest'altro, si

    impala il pc, ecc.


    Smetti di raccontare a tutti quanto sei superfigo
    con il pc e vedrai che nessuno ti romperà più.

    Gratis ovviamente, sono amici!


    I parenti ci si trovano gli amici si scelgono,
    riconoso a tua scusante che se scelgono te come
    amico tanto svegli non sono.

    Ma va a succhiare l'acqua del water, va!


    Se tutti i supermegaesperti smettessero di dire
    agli altri cosa fare sarebbe un bene per il modo
    ma evidentemente è troppo impiantato ne loro
    cranio al posto della materia grigia.

    :@ :@ :@
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti

    così scontato). Quello che mi sto chiedendo è se
    in fondo ne vale poi veramente la pena di
    battersi per certi utenti che probabilmente non
    meritano niente di meglio di Bill Gates.Infatti è per noi stessi che dobbiamo batterci! Altrimenti rischiamo di rimanere isolati, non in un isola felice ma in tantissime isole lontane una dall'altra.Però hai ragione sul fatto che non si può inviare quell'avvertimento in massa a gente che se ne frega, si dovrebbe più che altro dire qualcosa del tipo: La prossima volta che compri un computer, chiamami e ti dò un consiglio.
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti
    - Scritto da: Anonimo
    Distinti saluti.A te e famiglia.Con questi bambinetti che girano su PI, il cui unico errore è stato quello di toglierli dal nintendo per spostarli su un Pc, risulta difficile organizzare seriamente una qualsiasi forma di protesta.Comunque avevo pensato anch'io alle e-mail, ma poi ho desistito perchè conoscendo i destinatari, so già che passerei da scocciatore. Il fatto è che la gente ha in mente la discoteca e del TCPA non gliene frega una mazza. Se gli spieghi i pericoli ti battono una mano sulla spalla e ti dicono di stare tranquillo che poi qualcuno riuscirà sempre a farle saltare queste protezioni (ma stiamo capendo tutti che stavolta non sarà così scontato). Quello che mi sto chiedendo è se in fondo ne vale poi veramente la pena di battersi per certi utenti che probabilmente non meritano niente di meglio di Bill Gates.
  • nattu_panno_dam scrive:
    Re: SP2 Per Windows Vista ????
    - Scritto da: Super_Treje
    Mah...mah...
    Ancora esce windows vista e questi gia' dicono
    come metteranno nel sp2 ????
    Ehi un momento e nel sp1 cosa mettere ???? :|
    :| :|
    Questi so' matti cor botto secondo me!

    :s :s :sRoad map?
  • nattu_panno_dam scrive:
    Re: l' Occasione e' adesso
    - Scritto da: Alessandrox

    E' vero, la protesta sarebbe ristretta ad un
    piccolo (ma non ci giurerei sia cosi'
    piccolo....) gruppo di geek, tecnici del
    settore, utenti esperti ma questa gente e'
    comunque un punto di riferimento per tutti gli
    altri in questo campo, spiegando bene gli
    argomenti, illustrando la situazione, sicuramente
    si ampliera' il numero delle persone informate e
    consapevoli, se poi si riuscisse anche a
    sensibilizzare alcuni politici e i responsabili
    delle varie associazioni di utenti/consumatori si
    sarebbe comunque raggiunto un buon risultato.
    XP e' attualmente il sistema piu' utilizato, 2K
    ha ancora una folta schiera di utenti,
    sicuramente MS spingera' per un passaggio il piu'
    veloce possibile verso Vista: questo e' il
    momento cruciale,se e quando il passaggio sara'
    in gran parte completato allora sara' forse
    troppo tardi.

    CIAO A TUTTI
    DISTINTI SALUTICIAO A TUTTIcome no...DISTINTI SALUTI
  • nattu_panno_dam scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    - Scritto da: Anonimo
    Il grosso del problema è la gente ignorante,
    specialmente i giovani che non si guardano dei
    problemi relativi all'uso del pc.
    Anche se gli spieghi tutto passo passo,
    semplicemente ignorano la discussione perchè
    pensano che tu stia vaneggiando cazzate,
    mapurtroppo non è cosi.
    L'arroganza e l'ignoranza combinate, sono quello
    che aiuterà il tc a diffondersi, quelli che
    pensano di sapere tutto del pc e navigano con IE
    e 89 spyware, e ti chiedono come mai il pc e'
    lento?
    E' nuovo, e gia va lento, cia pure IL windows (il
    finestra) ICSPI.
    E' un pentium 4, deve andare veloce, impossibile
    che va lento cosi'.
    Anche se gli fai presente il TC e che non sempre
    e' meglio il programma warez, quando ce tanto OS
    e Freeware in giro, quando ci sono alternative a
    IE, ecc.
    Questi quando andranno al negozio, vedranno
    windows vista nel pc nuovo da comprare, corrono
    subito li, per farsi i fighi con gli amici.
    Come si puo' fare a spiegare a sta gente che il
    problema è serio ?Manco che li elimini sistematicamente, come un certo Adolfo faceva con altre persone, non li mandi in estinzione. La madre degli Italioti è sempre incinta e invece del medico, ha un nastro trasportatore.==================================Modificato dall'autore il 11/02/2006 17.28.53
  • Crazy scrive:
    Invece e` un MALE: Continuazione
    CONCLUSIONE:visto che le ogni cosa nel Trusted Computing dovra` essere certificata, tutto cio` che al giorno d'oggi in Internet si poteva fare regolarmente gratis (regolarmente, sottolineo, non piratando), diverra` a pagamento, gravando in modo non poco pesante sulle tasche dell'Utente.Fai una cosa: pensaa quante volte, con Windows XP SP2 ti e` apparsa una finestrella dove di veniva detto che il Software o il Driver che stavi installando non ha superato il " Win Logo Test" e poteva mettere in pericolo il tuo Computer.Bene, ora pensa a quante volte hai clikkato su "Continua comunque" e tieni presente che con Windows Vista, non potrai continuare comunque, dovrai solo prendere atto di cio`, ed andare in negozio a comperare un Programma costosissimo che fa la stessa cosa.Innanzi tutto e` immorale togliere il potere di controllo di qualcosa di altrui, nello specifico: dopo che hai pagato per comperare una macchina, tu devi essere libero di farci cio` che vuoi con essa.E` come se ti dicessero che tu sulla tua macchina non puoi utilizzare benzina Agip perche` non e` certificata, e se la metti, un sensore la rileva e ti spegne il Motore.Saranno cavolacci tuoi quello che ci vuoi fare con la tua Macchina, ed il Computer, non e` altro che una Macchina, solo che invece di benzina, ci metti Programmi, e qualcuno si e` arrecato il diritto di impedirti che Programmi installare... tutto questo con la scusa della pirateria... a questo punto, a questo mondo metterei il Trusted Driving che impedisce alle Macchina di andare per strada perche` altrimenti, uno potrtebbe prendere e mettersi a correre sul marciapiede a fare Carmageddon, quindi, e` meglio bloccare tutte le macchine.Ascolta, dai, prima di scrivere certi Post, come si usa dire: "Fai i conti con l'oste"DISTINTI SALUTI
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    Il grosso del problema è la gente ignorante, specialmente i giovani che non si guardano dei problemi relativi all'uso del pc.Anche se gli spieghi tutto passo passo, semplicemente ignorano la discussione perchè pensano che tu stia vaneggiando cazzate, mapurtroppo non è cosi.L'arroganza e l'ignoranza combinate, sono quello che aiuterà il tc a diffondersi, quelli che pensano di sapere tutto del pc e navigano con IE e 89 spyware, e ti chiedono come mai il pc e' lento? E' nuovo, e gia va lento, cia pure IL windows (il finestra) ICSPI.E' un pentium 4, deve andare veloce, impossibile che va lento cosi'.Anche se gli fai presente il TC e che non sempre e' meglio il programma warez, quando ce tanto OS e Freeware in giro, quando ci sono alternative a IE, ecc.Questi quando andranno al negozio, vedranno windows vista nel pc nuovo da comprare, corrono subito li, per farsi i fighi con gli amici.Come si puo' fare a spiegare a sta gente che il problema è serio ?Non per la pirateria, che non me ne strafrega un caspio (su xp ho tutto software freeware o OS, esempio navigo con FF, ho fw e av free, uso OOO per i documenti), ma per questo software che vale molto e chiedono niente (e quindi una donazione è molto meglio che comprare un software commerciale, almeno sfamo chi sa fare il suo lavoro, non chi mette insieme un pastrocchio e lascia le gatte da pelare ai clienti)Quello che serve, è un metodo per rendere la gente consapevole, anche le capoccie dure.Se la gente normale, la poca gente normale che usa i pc, non compra pc con su quella roba, la massa di utonti saranno in fila ai negozi, o in tenda il giorno dell'uscita di vista per accaparrarsi la copia per primi...
  • Anonimo scrive:
    Re: L'open source morirà
    - Scritto da: Anonimo
    presto

    e quest'orda di muli openari si troverà a 40 anni
    senza lavoro e un sito dove scaricare phpnuke da
    rivendere di sana pianta a 5 mila euro al pollo
    di turnoSì, proprio l'orda di muli openari che ti sta attualmente togliendo il lavoro vero? Sei un represso terrorizzato dal nuovo che avanza.
    E FINITA PER VOI SCARICHINI !!! A LAVORAREEEE !!!Vacci anche tu nella tua sparagestionaliVB e/o webagency Asp/vbscript con il sito ufficiale pieno delle seguenti parole in ordine sparso: "Business", "Management", "Professional", "Solutions", "Enterprise"...Domani chiuderete tutti, sarete battuti da chi ha scritto software migliore, in comunità e venduto a prezzi onesti.
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace

    Soprattutto quando la ricompilazione si
    interrompe per l'ennesima volta grazie (si fa per
    dire...) a una bella schermata blu...
    Accendi il cervello prima del pc e vedrai che le schermate blu cesseranno di apparire.
  • Anonimo scrive:
    Re: Il Personal Computer... non e` tuo

    Con queste caratteristiche si stanno scavano la
    fossa secondo me..... minimo perderanno grosse
    fette di mercato hw e sw.... ci saranno sempre
    fornitori alternativi a questa robaccia e di
    certo LORO ringrazieranno.
    L'Italia è piena di saccenti che saprebbero fare benissimo il CT delle varie nazionali e si meraviglianoche nessuno ascolti i loro eccelsi pareri.
  • otacu scrive:
    Re: Il Personal Computer... non e` tuo
    - Scritto da: Crazy
    CIAO A TUTTI
    tengo a citare dall'articolo alcuni passaggi
    particolari che sono la parte negativa di questo
    sistema di "sicurezza:

    1)
    " Protected Input/Output (fornita da Intel
    LaGrande, non dal Fritz Chip):
    Quesa funzionalità protegge i canali di input
    (dalla tastiera, dal mouse e dal microfono verso
    il PC) e di output (dal PC verso il display o le
    casse audio) in modo che nessun'altro programma
    possa leggere, copiare o modificare i dati in
    transito. Questa funzionalità viene vista da
    molti osservatori come un potente strumento
    anticopia (DRM). "
    ***
    Con questo sistema, ci impediscono di utilizzare
    un Programma di acquisizione Video per fare, che
    ne so, una copia di BackUp del Film in DVD che mi
    sono comperato.
    Ma cavolo, il Computer e` mio ed e` mio diritto
    farci cio` che voglio, ed il DVD lo ho comperato
    e ho altrettanto diritto di non utilizzarlo e di
    utilizzare solo le copie di esso che mi sono
    fatto.
    Se non mi viene permesso di fare cio`, non
    compero il Computer che me lo impedisce e non
    comper il DVD che supporta queste funzionalita`.
    "
    ===
    2)
    "Sealed Storage (Fornita dal Fritz Chip):
    Questa funzionalità permette di cifrare un
    documento in modo che la sua decifrazione sia
    possibile solo sullo stesso PC e con la stessa
    configurazione esistente al momento della
    cifratura. Questa funzionalità serve ad impedire
    l'uso di lettori e visualizzatori "alternativi" a
    quelli originali ed in grado di bypassare le
    protezioni poste a guardia dei contenuti (film,
    musica, documenti, etc.). Molti osservatori la
    considerano come un'altra funzionalità utile
    quasi soltanto ai sistemi DRM.
    "
    ***
    Pensate che bello, una persona ha Installato ed
    attivato un Programma su un Computer, il Computer
    gli viene bruciato da un Fulmine e non puo`
    reinstallare lo stesso Programma sul Computer
    nuovo che si e` dovuto comprare.
    Bella fregatura ai danni dell'utente
    Chiaramente, il problema non sussiste se l'Utente
    furbamente non compera Computer e Software che
    supportino questa funzionalita`
    ===
    3)
    Attestation (Fornita dal Fritz Chip):
    Tra le altre cose, questa funzionalità permette
    ad un estraneo, connesso al nostro PC attraverso
    la rete, di stabilire la reale identità del
    nostro computer e di verificare quale sia la sua
    reale configurazione, a dispetto di quello che
    noi stessi siamo disposti a rivelare di questi
    elementi. Curiosamente, per l'utente locale
    (noi), effettuare le stesse verifiche può essere
    molto più difficile, o persino impossibile, senza
    una apposita smart card esterna. Questa
    funzionalità viene vista da molti osservatori
    come una pesante violazione della privacy. Contro
    questa funzionalità si concentrano da sempre le
    critiche più feroci al Trusted Computing. Seth
    Schoen, di EFF, ha proposto una soluzione a
    questo problema chiamata "Owner Override". Questa
    soluzione è stata prontamente rifiutata dagli
    interessati, per voce di David Safford di IBM. "
    ***
    Di tutte le cose questa e` la piu` assurda: al
    Computer nostro, che abbiamo pagato, viene messa
    una Targa di cui non vi e` dato saperne il
    numero... vi immaginate che cosa fareste se
    quando vi comprate una Macchina non vi venisse
    detta la Targa ma vi arrivassero a casa le multe
    relative alla vistra targa?
    Chiaramente, come minimo, mi rifiuterei di
    comperare la Macchina, me ne andrei a prendere
    una di cui mi viene detta la targa e basta.
    ===
    4)
    " Protected Launch (fornita dal BIOS e dal Fritz
    Chip insieme):
    Questa funzionalità serve a garantire che durante
    tutta la procedura di avviamento del PC si passi
    solo attraverso degli stadi "affidabili", nel
    senso che non siano presenti programmi o
    componenti hardware ritenuti inaffidabili dal
    sistema di Trusted Computing (l'opinione
    dell'utente su questo punto è irrilevante).
    Questo permette di impedire l'avviamento del
    sistema con driver, schede e/o sistemi operativi
    modificati in modo da scavalcare una o più delle
    funzionalità del Trusted Computing. "
    ***
    Questa e` la parte peggiore perche` toglie del
    tutto all'utente la possibilita` di scelta.
    Se uno vuole utilizzare Windows, e` obbligato ad
    avere tutto Hardware Trusted, se un componente
    Hardware non e` Trusted il Computer si rifiutera`
    di fare il Boot.
    L'utente viene cosi spinto all'acquisto di sole
    componenti Hardware approvate dal TCG.
    Se poi, l'Utente, dopo aver comperato tutto
    l'Hardware Trusted non vuole usare Windows... non
    puo`, perche` il Bios si rifiutera` di fare il
    Boot di un Sistema Operativo che non supporti le
    funzionalita` di Trusted Computing.
    L'utente viene obbligato ad installare un Sistema
    Operativo che sia approvato dal TCG.
    Una volta installato un Sistema approvato, ad
    esempio Windows Vista, l'utente non sara` libero
    di installare tutti quei Programmi che nons ono
    approvati dal TCG, praticamente tutti quei
    Programmi distribuiti gratuitamente in Internet
    tipo Spybot, vari Player ed altri Software anche
    piu` grossi tipo Open Office perche` il Sistema
    Operativo glielo impedira`.
    L'utente sara` obbligato ad utilizzare solo
    Software approvato dal TCG.
    ===

    La cosa bella e` che per far approvare un
    Software dal TCG bisogna pagare dei soldi al TCG,
    e chiaramente, siccome a questo mondo, che spende
    dei Soldi, vuole anche riguadagnarli, il
    Programma che voleva essere distribuito Gratis
    dal creatore dello steso, doiverra` a pagamento,
    andando a creare nuovi alleggerimenti al
    Portafoglio dell'Utente.
    Insomma, l'Utente non e` padrone della sua
    Macchina, non ne sa la targa e non puo` scegliere
    che pezzi montarci e nemmeno che benzina usarci.
    Abbiate pieta`, ma la cosa piu` furba da fare
    sarebbe rifiutare l'acquisto di tali Computer che
    non sono affatto personal, in quanto non sono
    posseduti da chi li acquista.
    Ora, ditemi, quale e` la parte positiva di questo
    sistema?
    DISTINTI SALUTICon queste caratteristiche si stanno scavano la fossa secondo me..... minimo perderanno grosse fette di mercato hw e sw.... ci saranno sempre fornitori alternativi a questa robaccia e di certo LORO ringrazieranno.
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Anonimo
    Con tutte queste splendide premesse su VISTA,
    l'unica alternativa sembra linux...che schifo che fa linux
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma sto sp2 mi sembra un pò SKYNET
    Decisero il nostro destino in un microsecondo: sterminio.La serie 600 aveva la pelle di gomma, e si vedeva...
  • Anonimo scrive:
    Linux e TCPA
    Linux implementa da diverso tempo i drivers per TPM, nonché attraverso il progetto BEAR lo sviluppo dell'intero sistema TCPA. Non finisce qui però ... già da alcuni anni oltre agli algoritmi software presenti a livello kernel per la criptazione simmetrica del filesystem c'è anche l'SE Linux agganciato al kernel, creato dalla NSA (http://www.nsa.gov/selinux/) e una serie di altri strumenti veramente notevoli.Nessuno però si lamenta perché nel mondo di Linux questi strumenti sono visti come benefici e non come costrizioni.... perché ?Perché puoi SCEGLIERE !Fritz in fondo è solo una scheda accelatrice crittografica con chiavi univoche interne, se la vuoi usare la usi se non vuoi usarla non la usi ... Se metti una Debian (tanto per citarne una), ci fai quello che vuoi, ci metti l'SE lo togli aggiungi e levi l'intera infastruttura di sicurezza a livello kernel, in un attimo !Questa è libertà , se qualcuno ti obbliga ad usare qualcosa non sei più libero ... (se poi oltretutto paghi perché lo faccia sei proprio un co...ne).
  • Anonimo scrive:
    Re: Il Trusted Computing è un bene
    - Scritto da: Anonimo

    Le ragioni per cui il TC sarà una meravigliosa
    rivoluzione nel mondo dell'informatica sono le
    seguenti:

    1) Finalmente la pirateria sparirà. Un
    programmatore potrà finalmente vendere il suo
    applicativo su internet e farci dei soldi senza
    vederlo subito girare sui siti warez. Questo
    rivitalizzerà il settore del software e tutta
    l'IT.Un programmatore dovrà iniziare a pagare. Poi potrà cercare di vendere (ammesso che ci riesca...) il suo prodotto. Se per te questo è un incentivo...
    2) I costi del software si abbasseranno. Non
    dovendo più ammortizzare le perdite dovute alla
    pirateria, troveremo software eccellenti a pochi
    dollari. La concorrenza e il libero mercato
    saranno simili a quella dell'hardware, che non
    essendo "piratabile" tende sempre a diminuire di
    prezzo ogni anno.I costi del software, soprattutto quello di nicchia venduto oggi a pochi dollari, invece si alzeranno,visto che dovranno ammortizzare le spese di certificazione.Più probabile è che tali software spariranno del tutto.
    3) L'Open Source non sparirà, ma anzi si
    CONSOLIDERA'. Infatti le build dei software Open
    Source potranno essere "firmate" e garantire una
    maggiore sicurezza per chi le usa. Sarà sempre
    possibile compilare propri programmi generando
    firme per il proprio PC, ed il fatto che questi
    non gireranno più sui computer degli altri,
    costringerà questi a ricompilare a loro volta i
    sorgenti. Questo significherà una maggiore
    apertura alla filosofia Open Source, in quanto
    spingerà alla customization di ogni file. Windows
    diventerà più simile a Linux in quanto ognuno
    creerà i propri binari compilando i sorgenti.Linux magari potrà continuare ad esistere (oltrettutto sotto Linux le autenticazioni non saranno necessarie e quindi non bisognerà compilare un bel nulla...), ma l'open source per Windows sparirà del tutto, visto che sotto questo sistema operativo quasi nessuno accetterebbe di compilarsi i programmi e soprattutto perchè un compilatore per Windows costa una barca di soldi (si... oggi esistono compilatori gratuiti, ma non potranno girare su un computer trusted...).
    4) Fine di virus, trojan, malware, etc. Di per
    se, questa sarà una rivoluzione epocale, e farà
    ricordare l'epoca precedente al Trusted Computing
    come un epoca di barbarie ed inaffidabilità dei
    computer da dimenticare.Dici ? Pensi davvero che la Sony non possa permettersi di spendere i suoi 500$ per certificarsi il suo rootkit ?Pensi davvero che non sia possibile certificare un dialer (programma in apparenza del tutto onesto) per poi diffonderlo senza fornire alcuna informazione su quello che fa ?Pensi che non sia possibile scrivere un worm utilizzando un linguaggio interpretato, o addirittura sotto forrma di script shell ? Ti ricordo che il prossimo Windows Vista avrà una shell (decente, non quell'emulazione di DOS delle precedenti versioni) e che sotto la quale sono stati già scritti dei virus.
    5) Musica e film piratati non spariranno. Sarà
    sempre possibile usare l'analog-hole per
    registrarli, per quanto con qualità inferiore, e
    questi riempiranno le reti p2p. D'altronde un
    film in 1080p registrato in analogico non è poi
    così male, anzi è perfino migliore di un 480
    digitale.Appunto. Il TC oltre ad essere controproducente per gli utenti onesti sarà pure del tutto inutile...
    6) La pirateria dei videogiochi è già morta,
    grazie a sistemi come Steam o Live, che rendono
    comunque impossibile far partire i giochi senza
    la loro controparte server-side. Già oggi gli
    MMOG hanno reso il concetto di piratare un gioco
    obsoleto in quanto i giochi stanno diventando
    sempre di più mondi online e servizi, più che
    prodotti. Anche qui la concorrenza porterà prezzi
    accessibili e sempre più bassi.Fammi capire: il TC eliminando la pirateria porterà a prezzi più bassi. Nei videogiochi la pirateria è, a tuo dire, già morta, ma visto che i prezzi non sono affatto calati aspettiamo che calino con l'avvento del TC. Quale oscuro motivo potrebbe portare al calo dei prezzi proprio non l'ho capito...Insomma, il tuo discorso è come dire che prendersela nel cu*o fa bene perchè aiuta a prevenire le emorroidi...
  • Anonimo scrive:
    Purchè non sia come XBOX 360...
    Per chi non lo sapesse, Xbox360 possiede già la piattaforma di Trusted Computing in questione. E' la prova generale di quello che sarà l'hardware su Vista. Il problema non è il trusted computing in se, ovvero il fatto che il sistema fa girare solo software o contenuto firmato. Il problema è FIRMATO DA CHI??? Sulla Xbox360 gira solo quello che firma Microsoft. E' lei a possedere le sole chiavi segrete da 2048 bit. La situazione sulla 360 è tale, che non si può installare neanche un codec divx, ma si possono vedere solo file mpeg e wmv, perchè nessuno può creare un binario di codec divx con una firma accettata dalla 360. Per risolvere il problema si è arrivati al punto che alcuni hacker hanno creato software di transcoding per trasmettere i file divx convertiti in wmv in tempo reale da un altro pc in rete alla xbox360: http://www.xbox-scene.com/xbox1data/sep/EEFAFuZAAplVGvYiuj.php A queste follie vogliamo arrivare? No, il trusted computing sarebbe una cosa magnifica se la chiave segreta fosse in possesso DELL'UTENTE DEL PC. Magari su una smarcard, in forma di chiave privata non decodificabile in quanto integrata nel chip e quindi al sicuro da spyware. In questo modo l'utente, cioè NOI, sarebbe in grado di FIRMARE i contenuti che ritiene sicuri (programmi, video o audio che ritiene di poter far girare sul proprio pc in sicurezza), e non firmare null'altro che arriva sul suo pc (ad esempio virus, rootkits o spyware di terze parti). Io propongo quindi un alternativa: il PTC: PERSONAL TRUSTED COMPUTING. La chiave segreta per firmare e autorizzare cosa gira sui nostri pc DEVE risiedere su una smartcard data insieme al PC, non deve essere nelle mani di Microsoft. PTC Vs TC - è questa la sfida dei prossimi decenni. Il Trusted Computing è inevitabile, ma non è affatto inevitabile regalare il controllo del nostro pc a terze parti.
  • Anonimo scrive:
    Il Trusted Computing è un bene
    Le ragioni per cui il TC sarà una meravigliosa rivoluzione nel mondo dell'informatica sono le seguenti: 1) Finalmente la pirateria sparirà. Un programmatore potrà finalmente vendere il suo applicativo su internet e farci dei soldi senza vederlo subito girare sui siti warez. Questo rivitalizzerà il settore del software e tutta l'IT. 2) I costi del software si abbasseranno. Non dovendo più ammortizzare le perdite dovute alla pirateria, troveremo software eccellenti a pochi dollari. La concorrenza e il libero mercato saranno simili a quella dell'hardware, che non essendo "piratabile" tende sempre a diminuire di prezzo ogni anno. 3) L'Open Source non sparirà, ma anzi si CONSOLIDERA'. Infatti le build dei software Open Source potranno essere "firmate" e garantire una maggiore sicurezza per chi le usa. Sarà sempre possibile compilare propri programmi generando firme per il proprio PC, ed il fatto che questi non gireranno più sui computer degli altri, costringerà questi a ricompilare a loro volta i sorgenti. Questo significherà una maggiore apertura alla filosofia Open Source, in quanto spingerà alla customization di ogni file. Windows diventerà più simile a Linux in quanto ognuno creerà i propri binari compilando i sorgenti.4) Fine di virus, trojan, malware, etc. Di per se, questa sarà una rivoluzione epocale, e farà ricordare l'epoca precedente al Trusted Computing come un epoca di barbarie ed inaffidabilità dei computer da dimenticare.5) Musica e film piratati non spariranno. Sarà sempre possibile usare l'analog-hole per registrarli, per quanto con qualità inferiore, e questi riempiranno le reti p2p. D'altronde un film in 1080p registrato in analogico non è poi così male, anzi è perfino migliore di un 480 digitale.6) La pirateria dei videogiochi è già morta, grazie a sistemi come Steam o Live, che rendono comunque impossibile far partire i giochi senza la loro controparte server-side. Già oggi gli MMOG hanno reso il concetto di piratare un gioco obsoleto in quanto i giochi stanno diventando sempre di più mondi online e servizi, più che prodotti. Anche qui la concorrenza porterà prezzi accessibili e sempre più bassi.
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    c'è anche a chi piace un bel dito su per il ....


    Fra una ricompilazione e l'altra aiuta a reggere.Soprattutto quando la ricompilazione si interrompe per l'ennesima volta grazie (si fa per dire...) a una bella schermata blu...
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    - Scritto da: Anonimo
    c'è anche a chi piace un bel dito su per il ....
    Fra una ricompilazione e l'altra aiuta a reggere.
  • Anonimo scrive:
    Re: DON'T FEED THE TROLL.
    - Scritto da: Anonimo
    Se gli rispondete, fate il suo gioco....
    Appunto, se non rispondevi era meglio :p
  • AlphaC scrive:
    Re: SP2 Per Windows Vista ????
    - Scritto da: Super_Treje
    Mah...mah...
    Ancora esce windows vista e questi gia' dicono
    come metteranno nel sp2 ????
    Ehi un momento e nel sp1 cosa mettere ???? :|
    :| :|
    Questi so' matti cor botto secondo me!

    :s :s :sCavolo MS non sa neanche quando rilascerà l'OS e adesso sa gia' la data per SP1 ed SP2 ma non fatemi ridere
  • Anonimo scrive:
    Re: l' Occasione e' adesso

    Già, già!
    peccato che sono questi "altri" che rompono i
    cosiddetti ai supermegaesperti per farsi dire
    come si fa questo, come si fa quest'altro, si
    impala il pc, ecc.
    Smetti di raccontare a tutti quanto sei superfigo con il pc e vedrai che nessuno ti romperà più.
    Gratis ovviamente, sono amici!
    I parenti ci si trovano gli amici si scelgono, riconoso a tua scusante che se scelgono te come amico tanto svegli non sono.
    Ma va a succhiare l'acqua del water, va!
    Se tutti i supermegaesperti smettessero di dire agli altri cosa fare sarebbe un bene per il modo ma evidentemente è troppo impiantato ne loro cranio al posto della materia grigia.
    :@ :@ :@
  • Anonimo scrive:
    DON'T FEED THE TROLL.
    Se gli rispondete, fate il suo gioco....
  • Anonimo scrive:
    Re: L'open source morirà
    - Scritto da: Anonimo
    ma che cazz* centra ora? vai a zappare la terra
    va...Zappare la terra ?!?!?!? Ma sei sicuro che il tipo sia in grado di portare avanti un lavoro così impegnativo per la sua mente ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non avete capito una mi..
    Come i nostri politici?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma a me sembra un suicidio
    "Di pessimo occhio, nessuno sano di mente e tecnicamente preparato accetterebbe per la proria azienda dei computer su cui entità esterne abbiano più controllo di loro."è solo una questione di soldi.. con i soldi si fa tutto, anche quello che fino a poco tempo fa sembrava inpensabile.
  • Anonimo scrive:
    Re: l' Occasione e' adesso
    - Scritto da: Anonimo


    Se il gruppo di supermegaesperti migrasse su
    marte e cessasse di dire agli altri cosa devono
    fare non dispiacerebbe a tutti i non
    supermegaesperti.Già, già!peccato che sono questi "altri" che rompono i cosiddetti ai supermegaesperti per farsi dire come si fa questo, come si fa quest'altro, si impala il pc, ecc.Gratis ovviamente, sono amici!Ma va a succhiare l'acqua del water, va! :@ :@ :@
  • Anonimo scrive:
    Ma sto sp2 mi sembra un pò SKYNET
    Chi non ha mai visto terminator non sa di cosa parlo...ma a me da quello che ho letto mi sembrava di sentir parlare sarah connor quando parla di skynet e della fine del mondo ad opera delle macchine e dei terminator...Lo sviluppo e il rilascio di questa "tragedia" sarà molto lenta e indolore: uscirà vista che supporterà alcune funzionalità del fritz chip, ma non tutte, così la gente all'inizio dirà ....massì dai il piccì nuovo me lo compro basta che poi non aggiorno...ma poi con la scusa di una megafalla o un mega virus uscirà l'sp1 che inserirà ulteriore supporto e nuove funzionalità di palladium (o come cavolo si chiama ora) infine con l'sp2 i pc nel mondo moriranno....+ della metà dei software installati cesserà di funzionare o peggio tutto il pc moriràR.I.P.
  • Guybrush scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    Vedi, quando ero "ragazzino" i giochi per computer li compravo in edicola a 5000 lire.Erano originali, per quel che ne sapevo, con tanto di bollino siae.Poi, con l'arrivo di amiga, i giochi per computer hanno cominciato a crescere.Soprattutto il prezzo. In 5 anni, dal 1985 al 1990 sono passati da 5000 a 50000 lire.E questo, piu' di ogni altra cosa, ha decretato il boom della pirateria.Avendo io una "paghetta" decisamente risicata, o lasciavo perdere il fatto "videogiochi" o li prendevo dall'amico che li prendeva dall'amico dell'amico.Insomma... fino al 1992 copiare programmi non era reato, quindi si poteva pure fare.Pero' se nel 1990 per copiare programmi avessi dovuto affrontare le difficolta' che dovra' affrontare un ragazzino di domani, di fronte a palladium... be' io avrei semplicemente lasciato perdere il pc e mi sarei dedicato ad altro... che so... giocare a calcio, alzare la gonna alle ragazze e cose cosi'.Comunque avrei impiegato il poco denaro che avevo a disposizione in attivita' piu' soddisfacenti di un gioco che mi costava 5-6 mesi di paghetta e durava si e no una settimana.
    GT
  • Anonimo scrive:
    Re: l' Occasione e' adesso

    E' vero, la protesta sarebbe ristretta ad un
    piccolo (ma non ci giurerei sia cosi'
    piccolo....) gruppo di geek, tecnici del
    settore, utenti esperti ma questa gente e'
    comunque un punto di riferimento per tutti gli
    altri in questo campo, spiegando bene gli
    argomenti, illustrando la situazione, sicuramente
    si ampliera' il numero delle persone informate e
    consapevoli, se poi si riuscisse anche a
    sensibilizzare alcuni politici e i responsabili
    delle varie associazioni di utenti/consumatori si
    sarebbe comunque raggiunto un buon risultato.
    XP e' attualmente il sistema piu' utilizato, 2K
    ha ancora una folta schiera di utenti,
    sicuramente MS spingera' per un passaggio il piu'
    veloce possibile verso Vista: questo e' il
    momento cruciale,se e quando il passaggio sara'
    in gran parte completato allora sara' forse
    troppo tardi.
    Se il gruppo di supermegaesperti migrasse su marte e cessasse di dire agli altri cosa devono fare non dispiacerebbe a tutti i non supermegaesperti.
  • Apple vs TCPA scrive:
    Re: Non sul mac
    E' diverso, i Core Duo hanno il chip TCPA, ma è Mac OS X a non essere TCPA (escluso l'impedimento per l'installazione su pc non Apple).
  • Anonimo scrive:
    Re: da inoltrare a tutti
    Distinti saluti.
  • Anonimo scrive:
    Re: HALO 2
    - Scritto da: Anonimo
    http://next.videogame.it/html/notizia.php?id=38315

    Corro a comprarmi Vista ... Burp!Come Burp ?Burp
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    - Scritto da: Alessandrox
    Compro un prodotto informatico HW (un PC, Un
    notebook, un componente ecc.) mi accorgo
    successivamente che contiene funzionalita' TC: lo
    roporto al neoziante dicendogli che "non
    risponde ai requisiti richiesti"... Loro sono
    obbligati a riprenderselo se NON erano chiare
    quelle caratteristiche che io NON volevo
    (ovviamente altrimenti la rsponsabilta' sarebbe
    solo mia).
    Vi faccio un' esempio: l' altro giorno ho
    comprato un lettore DVD marca X, lo porto in
    ufficio e mi dicono che hanno provato lettori di
    quella marca e non riescono a leggere i DVD R-W
    masterizzati con il masterizzatore Y... OH bene
    allora telefono al negozio e gli espongo il
    problema: oggi passero' a prendere il lettore
    marca Z che SO essere compatibile con i CD/DVD
    -RW masterizzati con l' apparecchio Y.(x+y)² = x²+2xy+y² = x(x+y) + y(x+y) = x²+xy + xy+y² = x²+2xy+y²
  • Anonimo scrive:
    Non sul mac
    Tutto quello che c'é nell'articolo é vero, purtroppo, e dobbiamo averne paura, ma non l'ultima aggiunta riguardo ai sistemi macintosh: é un errore comune causato da un chip tpm castrato che era presente sui vecchi prototipi dei mac-intel, per limitare la diffusione di copie crackate di os x.attualmente sui core duo non é presente nessun chip tc.La cosa può cambiare, ovviamente, ma spero di no.Jack Overfull
  • Anonimo scrive:
    Re: Forse è giunta l'ora di lasciare il
    - Scritto da: Anonimo
    Tutto questo è terrificante forse è giunta l'ora
    di abbandonare l'informatica e dedicarsi ad altroAndiamo a vendere le mozzarelle :D
  • Elioluigi scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    E`chiaro già da adesso che una PC con un programma del genere non si compera, a quando la possibilità di scegliere da se quello che si vuol mettere nel pc? sarebbe un idea meravigliosa e il pc costerebbe di meno
  • Anonimo scrive:
    Re: HALO 2
    - Scritto da: Anonimo
    http://next.videogame.it/html/notizia.php?id=38315

    Corro a comprarmi Vista ... Burp!Non correre troppo. L'ho comprato per l'XboX e non vale un pelo del primo (in effetti è praticamente identico)...burp
  • Anonimo scrive:
    Driver certificati
    Nella quasi totalità delle espansioni hardware Windows Xp ricorda che i driver non sono certificati... E capita anche con hw abbastanza diffusi.
  • Anonimo scrive:
    Re: BASTA!!!

    bellissimo caliamo sempre la testa e facciamo
    orecchi da mercante in fondo è nella natura
    dell'italiano. lasciamo che gli altri decidano e
    pensino anche per noi perchè altrimenti ci
    stanchiamo troppo.
    come v'invidio....Mi tengo il mio computer, tra tre anni vedo com'è la situazione e siccome sicuramente l'umanità si sarà già dimenticata di Palladium compro un nuovo pc.
  • Anonimo scrive:
    HALO 2
    http://next.videogame.it/html/notizia.php?id=38315Corro a comprarmi Vista ... Burp!
  • Anonimo scrive:
    Re: BASTA!!!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo




    - niente prove


    - niente documentazioni ufficiali


    - niente testimonianza



    https://www.trustedcomputinggroup.org

    :D Ecchemmenefrega a me?bellissimo caliamo sempre la testa e facciamo orecchi da mercante in fondo è nella natura dell'italiano. lasciamo che gli altri decidano e pensino anche per noi perchè altrimenti ci stanchiamo troppo. come v'invidio....
  • Anonimo scrive:
    Il tutto non funzionerà
    Non funzionerà mai nulla, troppe violazioni troppo cose che ne vanno bene troppo cose fuori dal normale.Se vogliono cambiare il pc si fa in modo graduato in modo che pochi se ne accorgano. impari la gente a dilatare i tempi di cambiamento per dare meno nell'occhio.Niubbi
  • Anonimo scrive:
    Re: Il Personal Computer... non e` tuo
    penso che l'usare "ciao a tutti" e il "Distinti Saluti" Risponda alla domanda finale, perciò l'unica cosa intelligente sono i saluti.
  • Anonimo scrive:
    Re: BASTA!!!
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    - niente prove

    - niente documentazioni ufficiali

    - niente testimonianza

    https://www.trustedcomputinggroup.org :D Ecchemmenefrega a me?
  • Anonimo scrive:
    Re: BASTA!!!
    - Scritto da: Anonimo
    - niente prove
    - niente documentazioni ufficiali
    - niente testimonianzahttps://www.trustedcomputinggroup.org
  • Anonimo scrive:
    Re: Per chi conosce i Borg
    - Scritto da: Anonimo
    il nome "Nexus" non dovrebbe suonare nuovo...

    una scelta azzeccata.

    BurpInfatti le major dicono più o meno così:La resistenza è inutile. Preparatevi a essere assimilati.Ma fino ad ora noi abbiamo resistito e trovato modi per non essere assimilati. Ma fino a quando riusciremo a resistere?
  • Anonimo scrive:
    Re: Secondo me non avete capito una mi..
    - Scritto da: Anonimo
    O forse non l'ho capita io.

    A mio avviso un giorno esisteranno si tutte
    queste protezioni ma solo per chi deciderà di
    attivarle.Prima ti faranno credere che sei tu a decidere se attivarle o meno, poi quando tutti avranno quel tipo di computer e in commercio non ce ne saranno di altro tipo, allora le protezioni diventeranno obbligatorie e zac fregati tutti. Quando c'è di mezzo il profitto le multinazionali non guardano in faccia a nessuno. Basta vedere quello che fa Yahoo in Cina, se ne sbatte se le informazioni che fornisce poi servono a mandare qualcuno nei laogai. Così come le aziende che vendono armi se ne fregano se poi qualche dittatore le usa per ammazzare gli oppositori al regime e via discorrendo. Non fidarsi mai di quelli che ti infilano rootkit a tradimento, loro non vogliono il tuo bene solo i tuoi soldi.
  • Anonimo scrive:
    Re: L'open source morirà
    ma che cazz* centra ora? vai a zappare la terra va...
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    c'è anche a chi piace un bel dito su per il ....
  • Anonimo scrive:
    Re: Il Personal Computer... non e` tuo
    - Scritto da: Crazytl;dr
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    - Scritto da: Anonimo
    e non sono il solo

    Lavori alla RIAA o alla microsoft?
  • Anonimo scrive:
    Re: Il Personal Computer... non e` tuo
    - Scritto da: CrazyCUT
    Ora, ditemi, quale e` la parte positiva di questo
    sistema?
    DISTINTI SALUTI0 lamer che rompono i co###oni
  • Alessandrox scrive:
    l' Occasione e' adesso
    - Scritto da: Anonimo

    In cuor mio spero veramente in questo scenario
    in

    cui i prodotti tcpa&company vengono lasciati

    sugli scaffali facendo fallire il
    progetto...però

    realisticamente mi sembra impossibile possa

    accadere, c'è troppa gente che non sa cos'è il

    tcpa(e neanche lo vuole sapere e/o non capisce
    se

    glielo spieghi) e troppa gente che, ahime, resta

    passiva e compra lo stesso...
    Quoto!
    Per quanta informazione si tenti di fare, saranno
    sempre troppe le persone che ignorando la
    questione si affretteranno ad acquistare,
    sapientemente attratti da tutte quelle lucine e
    trasparenze sul desktop.
    Così come avviene tutt'ora con i sistemi già
    dotati di controllo DRM e limitati.
    Il boicottaggio è un gran paradosso poiché è vero
    che si tratta dell'arma più potente dei
    consumatori, ma è anche quella meno attuabile, e
    questo le grandi lobby lo sanno bene. Ce lo
    ricorda una massima che viene dai latini,
    ancor'oggi estremamente attuale: Divide et
    impera.
    Agiungete poi la frotta di ragazzini, utonti,
    fighetti di turno che comprare windows vista fa
    "figo" e avrete chiara la situazione... :( E' vero, la protesta sarebbe ristretta ad un piccolo (ma non ci giurerei sia cosi' piccolo....) gruppo di geek, tecnici del settore, utenti esperti ma questa gente e' comunque un punto di riferimento per tutti gli altri in questo campo, spiegando bene gli argomenti, illustrando la situazione, sicuramente si ampliera' il numero delle persone informate e consapevoli, se poi si riuscisse anche a sensibilizzare alcuni politici e i responsabili delle varie associazioni di utenti/consumatori si sarebbe comunque raggiunto un buon risultato.XP e' attualmente il sistema piu' utilizato, 2K ha ancora una folta schiera di utenti, sicuramente MS spingera' per un passaggio il piu' veloce possibile verso Vista: questo e' il momento cruciale,se e quando il passaggio sara' in gran parte completato allora sara' forse troppo tardi.CIAO A TUTTIDISTINTI SALUTI==================================Modificato dall'autore il 10/02/2006 15.06.40
  • Anonimo scrive:
    Secondo me non avete capito una mi..hia
    O forse non l'ho capita io.A mio avviso un giorno esisteranno si tutte queste protezioni ma solo per chi deciderà di attivarle.Io ne sono certo, servirà più che altro alle aziende per avere computer stabili e sicuri, non credo che ci sia un piano della Microsoft e Intel ed altri per non farci scaricare le canzoncine e masterizzarle o per non farci comprare più la scheda del bingo bongo.In mezzo a tutto questo complottismo a sfavore di Microsoft io nel frattempo vedo un Windows Media player che mi trova tranquillamente lalbum corrispondente all'elenco dei brani scaricati da e-mule e me li masterizza in cd audio in pochi minuti, altro che TC, e siamo nel 2006!
  • Anonimo scrive:
    Re: BASTA!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Mi sono stufato di leggere dappertutto sul
    Trusted Computing. A me sinceramente non me ne
    frega niente e non ne voglio sapere. Se
    continuate così finiro per farmi ricoverare per
    esaurimento nervoso. SMETTETELA!ecco, tu sei il fine di tutta sta campagna mediata e probabilmente falsa, nonchè basata su supposizioni di alcuni giornalisti di PI e sulle impressions dello stesso sito- niente prove- niente documentazioni ufficiali- niente testimonianzaascolta me: vivi la tua vita come hai sempre fatto... e non dar retta ai deliri di popolo
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    - Scritto da: Anonimo
    [CUT]
    Agiungete poi la frotta di ragazzini, utonti,
    fighetti di turno che comprare windows vista fa
    "figo" e avrete chiara la situazione... :( A parte che "masterizzare" windows fa figo, non comprarlo, :-) vedremo come saranno contenti i ragazzini che non potranno più masterizzare giochi, scaricare film o musica...secondo me saranno proprio gli utonti a far fallire Palladium.
  • Anonimo scrive:
    L'open source morirà
    prestoe quest'orda di muli openari si troverà a 40 anni senza lavoro e un sito dove scaricare phpnuke da rivendere di sana pianta a 5 mila euro al pollo di turnoE FINITA PER VOI SCARICHINI !!! A LAVORAREEEE !!!
  • Anonimo scrive:
    BASTA!!!
    Mi sono stufato di leggere dappertutto sul Trusted Computing. A me sinceramente non me ne frega niente e non ne voglio sapere. Se continuate così finiro per farmi ricoverare per esaurimento nervoso. SMETTETELA!
  • Anonimo scrive:
    da inoltrare a tutti
    per favore inoltra questa mail a tutti gli indirizzi della tua rubricainformiamo la gente!facciamo si che le persone che acquistano un computer possano dire al negoziante di non volere il tcpa.oggetto:grave minaccia Attenzione:Se non interveniamo, presto, i nostri futuri computer potrebbero nonessere piu' "nostri".Di seguito alcuni link per conoscere (o approfondire) questo fenomeno,chiamato "trusted computing", che potrebbe caratterizzare il nostro futuro(e presente) informatico e non solo, (dato che l'informatica laapplichiamo a tutti i campi):http://punto-informatico.it/p.asp?i=57285&r=PIhttp://punto-informatico.it/p.asp?i=56868&r=PIhttp://punto-informatico.it/p.asp?i=56994&r=PIhttp://www.no1984.org/http://www.wowarea.com/dyn/vai.php/k_20051030210242filmato su trusted computinghttp://www.p2pforum.it/counter/click.php?id=24cosa si puo fare?a mio avviso, al momento due cose:1) Diffondere questa email il piu' possibile affinche tutti conoscanoquesto fenomeno.2) NON COMPRARE COMPUTER "predisposti" al trusted computing, spiegandoal negoziante che NON si vuole questa tecnologia che va contro se stessi.(Se sei un venditore non proporli ai clienti spiegando che non convienee che limitano la liberta'.)Qui c'e' una lista dei modelli gia predisposti:http://www.no1984.org/Hardware_TC-complianthttp://www.tonymcfadden.net/tpmvendors.htmlI consumatori se sono tutti uniti possono contrastare le potentimultinazionali.Non vogliamo fare fallire nessuno, ma non chiediamo molto in fondo, soloun po di rispetto e considerazione, che ci vengono tolti ogni giornosempre di piu'.3) Abbandonare da subito l'idea "tanto qualcuno trovera un modo perviolare questo sistema".Perche' se compro qualcosa devo poi violarla per usarla come e quandodico io?Se compro la pasta devo cucinarla con la ricetta che mi impone ilproduttore?No, me la cucino come piace a me.Cosa potrebbe succedere in uno scenario un po pessimistico ma possibile:Magari l'automobile non cammina o non va in una certa zona perche'NON SEI TU A DECIDERE... e se fosse una questione vitale andare in unacerta zona?Oppure il computer smette di funzionare perche riceve quest'ordine dalvero proprietario che non sei tu... e se fosse un computer in unospedale che tiene in vita una persona?La lavatrice non funziona se non con un determinato detersivo... e se tuvuoi usarne un altro?(gia questo si vede oggi con le stampanti che non funzionano se non conl'inchiostro piu' costoso)La televisione non ti fa vedere un certo programma ad una data ora in uncerto giorno... cosi sarebbe facile censurare chiunque (piu' facile dioggi)Lo stereo non legge un cd, che tu hai comprato, piu di un certo numerodi volte...Il computer non apre piu' un determinato file perche' il veroproprietario, che non sei tu, ha deciso che quel file non va piu' apertosu nessun computer di quella marca...Il file, con cui lavori, di Office, Autocad, 3d Studio, Photoshop,Premiere, iMovie, Ecc...non si apre piu' perche' DEVI PAGARE una certa cifra, oltre al costodell programma.Magari perche' la licenza di questi programmi e' cambiata senza il tuoconsenso (e senza che tu lo sapessi)...Non puoi piu' fare le copie di backup del software che acquisti...Non puoi montare masterizzatore, hard disk, scheda video, ecc di unadeterminata marca (magari piu' economica)perche' la marca della scheda madre del 'tuo' computer ha deciso di nonsupportarli piu'..."Misteriosamente" il giorno dopo la scadenza della garanzia delcomputer, si rompe una periferica...Ma questa e' la rivolta delle macchine!!!Ancora siamo in tempo a contrastare questo fenomeno e a mantenere laliberta' di fare cio' che vogliamo, con le cose che acquistiamo.Dipende da noi, se sapremo rinunciare a fare acquisti di oggetti chepossono essere utilizzati da altre persone per limitarci la liberta'.Buona giornata.p.s.Per favore inoltra questa email a tutte le persone che conosci e che nonconosci,penso che ti ringrazieranno per averle messe a conoscenza di questograve problema.Prima di spedirla puliscila da tutta la pubblicita' che i gestori dellemail aggiungono in automatico,in modo che il messaggio non sia disordinato.se hai altre informazioni aggiungile!GRAZIE.
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    - Scritto da: Anonimo
    e non sono il solo

    (win) (linux) (apple)a me no, e non sono il soloAdesso che siamo 1 a 1 possiamo risolvere una questione solo con un duello, sciaf, questo era il guanto della sfida
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta

    In cuor mio spero veramente in questo scenario in
    cui i prodotti tcpa&company vengono lasciati
    sugli scaffali facendo fallire il progetto...però
    realisticamente mi sembra impossibile possa
    accadere, c'è troppa gente che non sa cos'è il
    tcpa(e neanche lo vuole sapere e/o non capisce se
    glielo spieghi) e troppa gente che, ahime, resta
    passiva e compra lo stesso...Quoto!Per quanta informazione si tenti di fare, saranno sempre troppe le persone che ignorando la questione si affretteranno ad acquistare, sapientemente attratti da tutte quelle lucine e trasparenze sul desktop.Così come avviene tutt'ora con i sistemi già dotati di controllo DRM e limitati.Il boicottaggio è un gran paradosso poiché è vero che si tratta dell'arma più potente dei consumatori, ma è anche quella meno attuabile, e questo le grandi lobby lo sanno bene. Ce lo ricorda una massima che viene dai latini, ancor'oggi estremamente attuale: Divide et impera.Agiungete poi la frotta di ragazzini, utonti, fighetti di turno che comprare windows vista fa "figo" e avrete chiara la situazione... :(
  • DarkDirtyDwarf scrive:
    Re: Deciderà il mercato

    Considera che quando esiste un'alternativa valida
    e che funziona....l'utente lo sforzo di
    conoscenza lo fa...prendi il caso
    Coolstreaming...da quando con il passaparola e
    con la pubblicità dei siti si è capito che la
    cosa funzionava...ecco che decine di migliaia di
    utenti stavano lì (e stanno anche adesso) a
    smanettare con i p2p cinesi...A mio avviso il problema risiede nella parola che hai usato: "smanettare".Davanti a questo scoglio molti preferiscono lasciar perdere.
    ne butto lì una, sono
    preoccupato come te ma al tempo stesso cerco
    d'immaginare qualcosa che possa efficacemente
    essere una vera alternativa al TC.Secondo me la cosa brutta e' che il TC potrebbe veramente essere una tecnologia fantastica in grado di risolvere molti dei problemi attuali (difenderebbe per esempio quella classe di persone che non sanno neppure cos'e' un firewall etc) ma al solito e' l'applicazione della tecnologia che e' fatta in mala fede.Ovviamente qualsiasi alternativa che possa risolvere la questione e' ben accetta ma mi aspetto poco, soprattutto nel nostro paese dove dobbiamo ancora risolvere il digital divide. Inoltre come spesso accade, i gadget come quello da te prospettato si trovano quasi solo acquistando via internet (ovvero devi sapere gia' che esiste e andartelo a cercare -e in Italia gli acquisti on-line non vanno molto per ora-) perche' l'importazione di chicche tecnologiche e' veramente scarsa. Se poi l'abbiniamo alla mancanza di serieta' di alcuni negozianti di oggetti high tech (che a volte sfruttano l'ingenuita' e la disinformazione dell'acquirente) il quadro e' completo.Per quest'ultima affermazione mi riferisco ad esempio al fatto che se vai a comprare una PSP col value pack (il prezzo piu' basso che ho visto e' 239 euro), nessun negoziante ti dira' che con qualche euro in piu' (per ora si trova con difficolta' a 299 euro) sul mercato c'e' il Giga Pack che al posto della memory stick da 32 MB ha quella da 1GB (memory stick che comprata da sola cosa oltre 100 euro)..Che ci vuoi fare, sono un po' sfiduciato, soprattutto da quando ho iniziato a girare un po' all'estero...
  • Anonimo scrive:
    Re: Forse è giunta l'ora di lasciare il
    - Scritto da: Anonimo
    Tutto questo è terrificante forse è giunta l'ora
    di abbandonare l'informatica e dedicarsi ad altroper esempio all'ippica???? :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Alessandrox

    Compro un prodotto informatico HW (un PC, Un

    notebook, un componente ecc.) mi accorgo

    successivamente che contiene funzionalita' TC:
    lo

    roporto al neoziante dicendogli che "non

    risponde ai requisiti richiesti"... Loro sono

    obbligati a riprenderselo se NON erano chiare

    quelle caratteristiche che io NON volevo

    (ovviamente altrimenti la rsponsabilta' sarebbe

    solo mia).

    Questa sarà la strada dell'insuccesso di
    Palladium & soci: la gente non accetterà di
    pagare un migliaio di euro per un computer che
    non riesce a far girare i programmi del vecchio
    computer o di quelli degli amici: inviperito lo
    riporterà al negoziante il quale ci penserà due
    volte prima di venderne un altro, consigliando,
    finchè possibile, piattaforme non controllate.

    Tra l'altro, se Microsoft ha spalle
    sufficientemente robuste per tollerare comparti
    in perdita, dubito che possano fare altrettanto
    tutti i produttori di hardware: investire per
    progettare e produrre prodotti che rimangono
    invenduti potrebbero risultare rischioso.

    Infine, tutto ciò lascerà una bella occasione per
    software e d hardware "alternativi" (o chissà che
    qualcuno non riesca a creare un modo "furbo" per
    permettere di saltare i controlli: godrebbe di un
    mercato mica male...[penso ad alcuni DVD player
    di cui filtrarono "non si sa da dove" :-) notizie
    tecniche per bypassare i controlli regionali]In cuor mio spero veramente in questo scenario in cui i prodotti tcpa&company vengono lasciati sugli scaffali facendo fallire il progetto...però realisticamente mi sembra impossibile possa accadere, c'è troppa gente che non sa cos'è il tcpa(e neanche lo vuole sapere e/o non capisce se glielo spieghi) e troppa gente che, ahime, resta passiva e compra lo stesso...
  • Anonimo scrive:
    Re: Deciderà il mercato


    e andrà a

    cercarsi come un pazzo furioso un'alternativa
    sul

    mercato, un componente che gli faccia fare le

    stesse cose che faceva prima.
    Sempre che il mercato la offra e sempre che la
    persona in questione sia in grado di usare i
    mezzi alternativi.Considera che quando esiste un'alternativa valida e che funziona....l'utente lo sforzo di conoscenza lo fa...prendi il caso Coolstreaming...da quando con il passaparola e con la pubblicità dei siti si è capito che la cosa funzionava...ecco che decine di migliaia di utenti stavano lì (e stanno anche adesso) a smanettare con i p2p cinesi...
    Tra brevetti, leggi e palle varie dubito che le
    cose andranno in questo senso. Me lo auguro,
    certo, ma non sono fiducioso come te. Anche
    perche' un device di questo tipo andrebbe
    aggiornato ad ogni nuova release dei vari sistemi
    anticopia e non vedo come si possa fare senza
    passare per un pc.L'aggiornamento potrebbe essere effettuato attraverso dispositivi di memoria esterni come smart card o altro da richiedersi alla casa madre o al punto vendita....ne butto lì una, sono preoccupato come te ma al tempo stesso cerco d'immaginare qualcosa che possa efficacemente essere una vera alternativa al TC.
  • Anonimo scrive:
    Per chi conosce i Borg
    il nome "Nexus" non dovrebbe suonare nuovo...una scelta azzeccata.Burp
  • Anonimo scrive:
    Mi sembri malato
    ma tanto tanto tanto...
  • Anonimo scrive:
    Re: A me il Trusted Computing piace
    La gente prima sarà stupita... poi schifata, e il mercato crollerà a sopresa...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma a me sembra un suicidio
    - Scritto da: Anonimo
    nessuno li comprerebbe, se non fosse che i pc e i
    suoi componenti non sono eterni..quindi presto o
    tardi dovremo sostituire il tuttoSì, ma nel frattempo sai quanti produttori di hardware fallirebbero: Microsoft può resistere ad un insuccesso di un suo prodotto, molti produttori di hardware no...Mi fa piacere che abbiano cambiato il nome al sistema: evidentemente il tam-tam negativo per il nome Palladium aveva funzionato (e non vedo perchè non dovrebe funzionare anche per questo).
  • DarkDirtyDwarf scrive:
    Re: Deciderà il mercato

    Guarda che quel 90% quando sbatterà il muso sul
    fatto che non potrà copiare i propri cd o non
    potrà vedersi "eccezziunale" che gli ha passato
    l'amico s'incazzera come una jena Concordo parzialmente. Gia' adesso e' difficile copiare alcuni CD e DVD.Ad esempio volevo farmi una copia del CD di Morrowind (acquistato regolarmente pochi giorni fa' per 8 miseri euro) da portarmi via nella mia prossima trasferta e non ci sono riuscito (pur usando Alcohol 120% impostato su Securom2, la protezione usata in questo caso).Se poi chiedi a qualcuno cos'e' DVDdecrypter probabilmente ti guardera' come un alieno, prima di chiederti: "Me lo copi tuuuu?"
    e andrà a
    cercarsi come un pazzo furioso un'alternativa sul
    mercato, un componente che gli faccia fare le
    stesse cose che faceva prima.Sempre che il mercato la offra e sempre che la persona in questione sia in grado di usare i mezzi alternativi.Ritorno al discorso di sopra, se gia' adesso molti non sono in grado di farsi le proprie copie di backup, a maggior ragione domani con l'hardware TC la percentuale di chi non sara' in grado di far valere i propri diritti sara' maggiore perche' fondamentalmente quando si parla di computer troppi sono "analfabeti".
    E se qualcuno (legge della domanda e
    dell'offerta) costruirà componenti come concetto
    simili ai tradizionali elettrodomestici come il
    masterizzatorre da salotto, totalmente autonomo
    rispetto a un pc...ti faccio vedere come quel 90%
    si getterà su questo come le api sul miele.Tra brevetti, leggi e palle varie dubito che le cose andranno in questo senso. Me lo auguro, certo, ma non sono fiducioso come te. Anche perche' un device di questo tipo andrebbe aggiornato ad ogni nuova release dei vari sistemi anticopia e non vedo come si possa fare senza passare per un pc.
  • Anonimo scrive:
    Re: Una possibile forma di protesta
    - Scritto da: Alessandrox
    Compro un prodotto informatico HW (un PC, Un
    notebook, un componente ecc.) mi accorgo
    successivamente che contiene funzionalita' TC: lo
    roporto al neoziante dicendogli che "non
    risponde ai requisiti richiesti"... Loro sono
    obbligati a riprenderselo se NON erano chiare
    quelle caratteristiche che io NON volevo
    (ovviamente altrimenti la rsponsabilta' sarebbe
    solo mia).Questa sarà la strada dell'insuccesso di Palladium & soci: la gente non accetterà di pagare un migliaio di euro per un computer che non riesce a far girare i programmi del vecchio computer o di quelli degli amici: inviperito lo riporterà al negoziante il quale ci penserà due volte prima di venderne un altro, consigliando, finchè possibile, piattaforme non controllate.Tra l'altro, se Microsoft ha spalle sufficientemente robuste per tollerare comparti in perdita, dubito che possano fare altrettanto tutti i produttori di hardware: investire per progettare e produrre prodotti che rimangono invenduti potrebbero risultare rischioso.Infine, tutto ciò lascerà una bella occasione per software e d hardware "alternativi" (o chissà che qualcuno non riesca a creare un modo "furbo" per permettere di saltare i controlli: godrebbe di un mercato mica male...[penso ad alcuni DVD player di cui filtrarono "non si sa da dove" :-) notizie tecniche per bypassare i controlli regionali]
  • Anonimo scrive:
    Re: Cinesi e Russi
    - Scritto da: Anonimo
    Secondo Voi i Cinesi ed i Russi si fanno mettere
    sta merda nei loro pc?
    La NSA vuole vedere tutto in combutta con
    microzozz?
    il governo cinese sarebbe ben contento di avere
    un sistema del genere, ma sicuramente non quello
    americano.
    il ns futuro dipende dai loro produttori di
    motherboard.
    Ciao,
    MaxSi faranno dare le specifiche da MS fingendo di voler aderire e produrre HW Palladium e invece ne produrranno una variante che invece di spiare per conto di Microcozz e NSA lo farà per il loro governo e il loro spionaggio industriale e a quel punto addio industria occidentale, con milioni di ingegneri cinesi al lavoro, basterà loro una "dritta" sul lavoro di ricerca delle nostre industrie per completare ricerca e sviluppo, richiedere per primi i brevetti e imporre royalties a tutto l'occidente.L'avidità di MS e dei produttori musicali e cinematografici rovinerà il resto dell'industria USA, UE e giapponese.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deciderà il mercato
    - Scritto da: DarkDirtyDwarf
    Il 90% di coloro che usa un pc non sa' nemmeno di
    cosa stiamo parlando e continuera' a comprare
    hardware TC. Guarda che quel 90% quando sbatterà il muso sul fatto che non potrà copiare i propri cd o non potrà vedersi "eccezziunale" che gli ha passato l'amico s'incazzera come una jena e andrà a cercarsi come un pazzo furioso un'alternativa sul mercato, un componente che gli faccia fare le stesse cose che faceva prima.E se qualcuno (legge della domanda e dell'offerta) costruirà componenti come concetto simili ai tradizionali elettrodomestici come il masterizzatorre da salotto, totalmente autonomo rispetto a un pc...ti faccio vedere come quel 90% si getterà su questo come le api sul miele.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo stato dei fatti
    - Scritto da: Anonimo
    a me, invece,
    di feature che mi permettono di criptare il
    contenuto dell'hdd del mio portatile in modo da
    preservare i dati in caso di furto o smarrimento,
    sinceramente, non mi fa poi così schifo...Non hai bisogno di tutta questa infrastruttura per una cosa simile.Lo puoi fare gia' adesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Perchè non l'hanno chiamato xy3zc73o
    Mi pare già di vederlo al centro commerciale:? 699 Pentium D - HardDisk 500gb - RAM 1024 MB - NGSCB - Casse e Monitor inclusi - Software: Windows Vista - Words - Exel - Norton Iternet security(gli errori di ortografia sono intenzionali)
  • Alessandrox scrive:
    Re: lo stato dei fatti
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    linux ce l'ha già nel kernel

    i mac ce l'hanno già

    vista ce l'avrà con l'sp2
    Quoto. Ma cosa vuoi quotare....Linux ce l' ha se ce lo vuoi....Almeno informatevi invece di sparare ....
  • Alessandrox scrive:
    Una possibile forma di protesta
    Compro un prodotto informatico HW (un PC, Un notebook, un componente ecc.) mi accorgo successivamente che contiene funzionalita' TC: lo roporto al neoziante dicendogli che "non risponde ai requisiti richiesti"... Loro sono obbligati a riprenderselo se NON erano chiare quelle caratteristiche che io NON volevo (ovviamente altrimenti la rsponsabilta' sarebbe solo mia).Vi faccio un' esempio: l' altro giorno ho comprato un lettore DVD marca X, lo porto in ufficio e mi dicono che hanno provato lettori di quella marca e non riescono a leggere i DVD R-W masterizzati con il masterizzatore Y... OH bene allora telefono al negozio e gli espongo il problema: oggi passero' a prendere il lettore marca Z che SO essere compatibile con i CD/DVD -RW masterizzati con l' apparecchio Y.Nel caso del TC e' la stessa cosa....La "non conformita'" e' un principio previsto per i casi di restituzione.Certo specificare al momento dell' acquisto che certe caratteristiche sono indesiderate (puo' essere che non siano elencate in modo chiaro) aiuterebbe molto in un secondo momento in caso di restituzione.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo stato dei fatti
    - Scritto da: bt
    - Scritto da: Anonimo

    Ma sopratutto mi ritornano in mente i

    tempi del codice che permetteva di identificare
    i

    processori pentium III e che era lasciato attivo

    di default. Anche allora si fece un gran parlare

    di violazioni di privacy e amenità varie, ma mi

    pare che non sia accaduto granchè poi.
    No? A me risulta che sia stato prontamente
    rimosso... :sScusate, ma in questa frase mi sa che c'è la risposta a tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: lo stato dei fatti
      - Scritto da: Anonimo

      No? A me risulta che sia stato prontamente

      rimosso... :s

      Scusate, ma in questa frase mi sa che c'è la
      risposta a tutto.Un corno! Allora era solo un singolo codice a se stante, fatto solo da Intel. Oggi la situazione è un attimo diversa, c'è un consorzio che vede affiliate tutte le maggiori società hw E sw, c'è un'intera piattaforma dedicata su cui stanno lavorando da anni e su cui hanno speso un pacco di soldi, c'è Hollywood e RIAA/SIAE/ecc col fiato sul collo dei produttori hw e sw, ecc ecc ecc. La situazione è distinta e non fa ben sperare.
  • Anonimo scrive:
    Re: Perchè non l'hanno chiamato xy3zc73o
    Togli il "sembra"...È volutamente l'obbiettivo. Si sono resi conto, in seguito alle proteste, che la tecnologia Palladium non era ben vista dagli utenti, e allora che han fatto? Han usato un nome poco significativo (l'ennesima sigla informatica) di modo che la gente NON SE NE ACCORGA.Geniali, fottuti colletti bianchi del marketing :/
  • DarkDirtyDwarf scrive:
    Re: Deciderà il mercato

    Allora esisterà il pc TC e da qualche altra parte
    della casa il masterizzatore per fare copie di
    sicurezza.Mi pare una soluzione stravagante.Il 90% di coloro che usa un pc non sa' nemmeno di cosa stiamo parlando e continuera' a comprare hardware TC. Del restante 10% la meta' non possiede comunque le capacita' per affrontare un eventuale bypass dei blocchi imposti dal TC (personalmente mi riesce gia' difficile fare un http tunneling, non avrei proprio idea di come bypassare dei blocchi hardware...). Il 5% che resta puo' benissimo comprare TC avendo le capacita' per "fregarlo".Ad ogni modo la cosa che meno capisco e': "Perche' mai devo sentirmi un "pirata" anche quando faccio cose perfettamente legali?"Per esempio io viaggio parecchio per lavoro e non posso certo portarmi tutti i cd (sia musica, che software) con me e ogni volta che voglio portarmi dietro qualcosa devo ricorrere a programmi di decrittazione, exe modificati per l'avvio senza cd nel lettore, software di rippaggio e quant'altro. E' normale? Sarebbe questo il progresso?
  • Anonimo scrive:
    Re: Deciderà il mercato
    Sì ma io parlavo di componenti *autonomi* dal pc. Tipo costruire, ad esempio, un masterizzatore da SALOTTO che sia abbastanza robusto in chiave ANTI DRM e in cui il TC non potrà fare nulla perchè sarebbe un componente che non interagisce per niente con il pc.La fisolofia è questa: rendere completamente autonomi alcuni componenti del pc:Allora esisterà il pc TC e da qualche altra parte della casa il masterizzatore per fare copie di sicurezza.
  • bt scrive:
    Re: lo stato dei fatti
    - Scritto da: Anonimo
    Ma sopratutto mi ritornano in mente i
    tempi del codice che permetteva di identificare i
    processori pentium III e che era lasciato attivo
    di default. Anche allora si fece un gran parlare
    di violazioni di privacy e amenità varie, ma mi
    pare che non sia accaduto granchè poi.No? A me risulta che sia stato prontamente rimosso... :s- Scritto da: Anonimo
    E non fate facili commenti sul farmi bere quello
    che vogliono loro perchè potrebbe valere lo
    stesso per questa rivista.Infatti vale per tutti, non solo per loro.
  • Anonimo scrive:
    Re: "ah ah ah ah linari siete finiti...

    - Scritto da: Anonimo
    "..tornatevene in cantina(win)"

    ho preparato il topic per il thread dei soliti
    (troll)(troll1)(troll2) così non devono fatikare
    a crearlo (magari nel frattempo gli crasherebbe
    exploder!!)
    e perchè mai...? Sappi che papà Torvalds non vede l'ora di infilzare un bel po' di DRM nel suo pinguino dalla doppia faccia...E voi linari dovrete adeguarvi!ahahahahaaha
    • Anonimo scrive:
      Re: "ah ah ah ah linari siete finiti...

      - Scritto da: Anonimo

      - Scritto da: Anonimo

      "..tornatevene in cantina(win)"



      ho preparato il topic per il thread dei soliti

      (troll)(troll1)(troll2) così non devono fatikare

      a crearlo (magari nel frattempo gli crasherebbe

      exploder!!)



      e perchè mai...?

      Sappi che papà Torvalds non vede l'ora di
      infilzare un bel po' di DRM nel suo pinguino
      dalla doppia faccia...

      E voi linari dovrete adeguarvi!

      ahahahahaahaA me non me ne frega un ca$$o, basta che vada...
  • Anonimo scrive:
    Cinesi e Russi
    Secondo Voi i Cinesi ed i Russi si fanno mettere sta merda nei loro pc?La NSA vuole vedere tutto in combutta con microzozz?il governo cinese sarebbe ben contento di avere un sistema del genere, ma sicuramente non quello americano.il ns futuro dipende dai loro produttori di motherboard.Ciao,Max
  • Anonimo scrive:
    Re: Forse è giunta l'ora di lasciare il
    - Scritto da: Anonimo
    Tutto questo è terrificante forse è giunta l'ora
    di abbandonare l'informatica e dedicarsi ad altroa che aspetti?W il TC
  • Anonimo scrive:
    A me il Trusted Computing piace
    e non sono il solo (win) (linux) (apple)
  • compiler scrive:
    Re: SP2 Per Windows Vista ????
    - Scritto da: Super_Treje
    Mah...mah...
    Ancora esce windows vista e questi gia' dicono
    come metteranno nel sp2 ????
    Ehi un momento e nel sp1 cosa mettere ???? :|
    :| :|
    Questi so' matti cor botto secondo me!

    :s :s :sche vi vuoi fa'... è la solita fuffa del venerdi
  • Super_Treje scrive:
    SP2 Per Windows Vista ????
    Mah...mah...Ancora esce windows vista e questi gia' dicono come metteranno nel sp2 ????Ehi un momento e nel sp1 cosa mettere ???? :| :| :| Questi so' matti cor botto secondo me! :s :s :s
  • Herduk scrive:
    Re: lo stato dei fatti
    Dimentichi una parte: il sw e l'hw che potrò utilizzare e come li potrò usare.QUESTO, secondo me, è il punto cruciale.Come si comporterà il mio Trusted PC con, ad esempio, il software open source creato da me o da un mio amico? O se mi si rompe il lettore cd trusted e lo voglio sostituire con uno non trusted?Lì non c'è scritto nulla e nessuno (va che caso!) risponde a queste 2 domande.Quando mi daranno una risposta chiara e competente che non sia "vogliamo un pc più sicuro" che fa tanto finale di Miss Mondo con "voglio la pace per gli uomini", si potrà discutere decentemente, altrimenti io continuo a vederci del marcio.
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Anonimo
    Se non ricordo male, il DRM, ed in particolare il
    Palladium, non son tutelati da nessuna legge, da
    nessuna parte. Pertanto, simili disposizioni
    stanno avvenendo contro il volere
    dell'anti-trust. Aspetta solo che sta cosa inizi
    ad essere diffusa, arrivando, addirittura tra le
    mani giuste e vedrai come cambieranno le cose.
    Ora la WinIntel sta facendo tutto nascosto.
    Vedremo se sarà così anche in futuro. Mi sà che
    Sun, Novell ecc.. sanno già di sta cosa.Beh, a fare una legge in proposito c'e' sempre tempo - vedrai se alla fine non diventa obbligatorio, per la tua sicurezza.
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    io credo che un regime come quello cinese non possa che vedere come buono un computer che possa essere controllato/verificato dal regime stesso, quindi non so quanto sperare in loro...
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Santos-Dumont

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Lo stesso linux per il quale il suo creatore
    ha


    annunciato l'interesse nell'implementazione

    delle


    tecnologie di DRM la settimana scorsa?



    Il modulo DRM lo posso togliere da linux, da

    windows no.



    Torvalds lo ha inserito per permettere in futuro

    a linux di partecipare a quegli eventuali
    servizi

    in rete messi a disposizione soltanto ai pc

    "drm-izzati", chi li vuole li usa, chi non li

    vuole non li usa. Questa è la vera liberta'!



    Fin tanto che lo posso togliere, a me non cambia

    molto.

    Vediamola da un altro punto di Vista (cylon),
    quello hardware.
    Supponiamo che io voglia inserire nel PC una
    scheda di acquisizione video che non rispetti le
    specifiche necessarie ad integrarsi con il resto
    dell'hardware.
    Qui c'é poco da fare, linux o windows non
    cambiano il fatto che la scheda non sarà
    accettata (o magari, data la mia ignoranza,
    immagino un possibile funzionamento con
    caratteristiche limitate) e non sarà possibile
    caricare _nessun_ sistema operativo.
    Dimmi che ho capito tutto male. Ne sarei felice.Hai capito male. Potrai installare tutto quello che ti pare, se però l'applicativo xyz vorrà una catena trusted e la periferica non rispetterà le specifiche trusted quel programma specifico non funzionerà. Tutto qui.
  • Anonimo scrive:
    Re: Deciderà il mercato
    tra un paio d' anni ci saranno solo pc trusted.... quindi la scelta sarà usarli o no.
  • Anonimo scrive:
    Perchè non l'hanno chiamato xy3zc73opz9?
    Sembra che l'obiettivo di MS sia di far si che il pubblico non riesca a decifrare tra le specifiche tecniche di un PC se c'e' Palladium o no. Chi è che si ricorderà la sigla NGSCB (o come diavolo si chiama....)?E quale utente normale sapra distinguerlo da IEEE1394 o da SATA-II o da PCI-X 16x?Per favore, continuiamo a chiamarlo Palladium o troviamo noi un soprannome semplice da ricordare.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo stato dei fatti
    - Scritto da: Anonimo
    linux ce l'ha già nel kernel
    i mac ce l'hanno già
    vista ce l'avrà con l'sp2

    domanda: ma al di là degli allarmismi, qualcuno
    ha mai pensato a come sarà l'effettiva
    implementazione? no, perchè va bene il "potrebbe
    essere usato", ma se tanto mi dà tanto, per
    quanto ne sappiamo noi già oggi in un qualsiasi
    software che usiamo ci potrebbe esser di tutto di
    più, quindi non vedo cosa cambia. a me, invece,
    di feature che mi permettono di criptare il
    contenuto dell'hdd del mio portatile in modo da
    preservare i dati in caso di furto o smarrimento,
    sinceramente, non mi fa poi così schifo... tanto
    per dirne una. prima di dire che "ah, potrebbe
    essere usato così", vediamo come sarà usato,
    perchè è dalla notte dei tempi che l'uomo vede
    cupo guardando al futuro, e tutte le sue paure si
    sono sempre rivelate infondate... che sia questa
    l'eccezione? non credoQuoto. Ma sopratutto mi ritornano in mente i tempi del codice che permetteva di identificare i processori pentium III e che era lasciato attivo di default. Anche allora si fece un gran parlare di violazioni di privacy e amenità varie, ma mi pare che non sia accaduto granchè poi.E aggiungo, citando dalla FAQ del sito del TCG:TCG believes that privacy is a necessary element of a trusted system. The system owner has ultimate control and permissions over private information and must "opt-in" to utilize the TCG subsystem. Integrity metrics can be reported by the TCG subsystem but the specification will not restrict the choice and options of the owner preserving openness and the ability of the owner to choose. The TCG specification will support privacy principles in a number of ways:The owner controls personalization. The owner controls the trust relationship. The system provides private object storage and digital signature capability. Private personalization information is never exposed.Owner keys are encrypted prior to transmission. It is also important to know what the solutions are not:They are not global identifiers.They are not personalized before user interaction.They are not fixed functions?they can be disabled permanently.They are not controlled by others (only the owner controls them).E non fate facili commenti sul farmi bere quello che vogliono loro perchè potrebbe valere lo stesso per questa rivista.
  • Anonimo scrive:
    Re: lo stato dei fatti
    MS paga la multa ma gli conviene cmqquello ke inkassa è superiore..- Scritto da: Anonimo
    L'articolo è pieno di imprecisioni e mostra una
    dabbenaggine che può essere solo frutto della
    voglia di sensazionalismo.

    Specifiche 'segrete' Inetl/Microsoft?

    Scusate, ma quello che sta comnibando la UE non
    lo ricorda nessuno?
    Milioni di euro di multa al giorno a Microsoft
    finché non rilascia le specifiche dei suoi
    protocolli ai concorrenti/Partner.

    E qui si dice che invece dovrebbero potersi
    tenere bellamente riservate informazioni relative
    ad impedire l'interoperabilità.

    Non si tratta di essere ottimisti, ma di rimanere
    ogni tanto con i piedi per terra.
  • Anonimo scrive:
    Non disperiamo...
    Tra i membri del Trusted Computing Group non ho visto Via Technologies... secondo me è un buon segno...https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma a me sembra un suicidio
    nessuno li comprerebbe, se non fosse che i pc e i suoi componenti non sono eterni..quindi presto o tardi dovremo sostituire il tutto
  • Anonimo scrive:
    Re: lo stato dei fatti
    L'articolo è pieno di imprecisioni e mostra una dabbenaggine che può essere solo frutto della voglia di sensazionalismo.Specifiche 'segrete' Inetl/Microsoft?Scusate, ma quello che sta comnibando la UE non lo ricorda nessuno?Milioni di euro di multa al giorno a Microsoft finché non rilascia le specifiche dei suoi protocolli ai concorrenti/Partner.E qui si dice che invece dovrebbero potersi tenere bellamente riservate informazioni relative ad impedire l'interoperabilità.Non si tratta di essere ottimisti, ma di rimanere ogni tanto con i piedi per terra.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma a me sembra un suicidio
    Io finchè posso usarlo per giocare,navigare e chattare mi tengo questo.Col casco che metto vista e mi compro un pc con dentro sta merda.Io col pc voglio farmi icazzi miei.Se voglio fare le foto osè di me e mia moglie devo prima upparle a bill gheis per chiedergli il permesso di metterle sul pc ?
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Santos-Dumont

    - Scritto da: Anonimo

    Con tutte queste splendide premesse su VISTA,

    l'unica alternativa sembra linux...

    Io ho sempre utilizzato prodotti microsoft (dos
    e

    tutte le versioni di windows), ma non permetterò

    mai a BILL di privarmi della libertà di
    scegliere

    che software o che driver installare sul MIO
    PC!!

    Mi spiace BILL, ma stai toppando alla grande

    Leggi meglio l'articolo.
    L'unica speranza sono i cinesi... I nostri
    attuali PC non dureranno in eterno.Io appena ho soldi metto su il pc migliore che posso e finche dura bene, appena arriva la merda basta pc.Non è posibbile usare il pc in quel modo, io voglio fare col pc quello che voglio, se vogliono che usi un pc conTC lo voglio gratuitamente, internet gratuito e i programmi pure.Voglio anche 2 modelle accanto mentre uso il pc come sostegno morale.:D rotflIo non pagherò mai le mie catene.
  • Anonimo scrive:
    Re: Forse è giunta l'ora di lasciare il
    se non cambiano le cose alla fine faro proprio cosi :(
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Anonimo

    Con tutte queste splendide premesse

    Non sarà solo il so, ma le apps, l'hw e in
    prospettiva la rete.
    Quindi io mi aspetto una grande sollevazione di
    qualche punto percentuale degli utenti più
    smaliziata in grado di assemblare so e apps
    liberi, hw non tcpa, portali liberi e, insomma,
    una rete parallea. La percentuale dei
    partecipanti a tutto questo sarà alta in Europa
    del Nord, abbastanza alta negli usa e molto alta
    in oriente, mentre in Italia, in grecia e in
    tunisia saranno pochi quelli che aderiranno in
    quanto circola un'ignoranza e un qualunquismo
    così vergognosi da fare schifoApplausi scroscianti piovono da ogni fetta di cielo mentre molto lontano 20 milioni di supernove esplodono per la gioia cancellando intere galassie.
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Santos-Dumont

    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    Lo stesso linux per il quale il suo creatore
    ha


    annunciato l'interesse nell'implementazione

    delle


    tecnologie di DRM la settimana scorsa?



    Il modulo DRM lo posso togliere da linux, da

    windows no.



    Torvalds lo ha inserito per permettere in futuro

    a linux di partecipare a quegli eventuali
    servizi

    in rete messi a disposizione soltanto ai pc

    "drm-izzati", chi li vuole li usa, chi non li

    vuole non li usa. Questa è la vera liberta'!



    Fin tanto che lo posso togliere, a me non cambia

    molto.

    Vediamola da un altro punto di Vista (cylon),
    quello hardware.
    Supponiamo che io voglia inserire nel PC una
    scheda di acquisizione video che non rispetti le
    specifiche necessarie ad integrarsi con il resto
    dell'hardware.
    Qui c'é poco da fare, linux o windows non
    cambiano il fatto che la scheda non sarà
    accettata (o magari, data la mia ignoranza,
    immagino un possibile funzionamento con
    caratteristiche limitate) e non sarà possibile
    caricare _nessun_ sistema operativo.
    Dimmi che ho capito tutto male. Ne sarei felice.Posso invece purtroppo dirti che credo sara' come dici.Ho una visione ottimistica pero'.Ho fiducia che qualche cosa di nuovo si affacci nel panorama informatico, rendendo di colpo inutili gli sforzi di MS AMD e Intel e company, in fondo il mondo e' grande, le teste tantissime, le realta' e le esigenze innumerevoli. Potremmo sperare che uno sconosciuto bambino ungherese diventi il nuovo Torvald del futuro. Di certo non ho fiducia in una protesta del mercato, i clienti continueranno in larga parte a comprare i prodotti proposti, anche se blindati, vuoi per comodita', che, importantissimo, per i costi.Ho anche una visione pessimistica:non e' affatto detto che ci sia quel bambino...
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Anonimo

    Con tutte queste splendide premesse

    Non sarà solo il so, ma le apps, l'hw e in
    prospettiva la rete.
    Quindi io mi aspetto una grande sollevazione di
    qualche punto percentuale degli utenti più
    smaliziata in grado di assemblare so e apps
    liberi, hw non tcpa, portali liberi e, insomma,
    una rete parallea. La percentuale dei
    partecipanti a tutto questo sarà alta in Europa
    del Nord, abbastanza alta negli usa e molto alta
    in oriente, mentre in Italia, in grecia e in
    tunisia saranno pochi quelli che aderiranno in
    quanto circola un'ignoranza e un qualunquismo
    così vergognosi da fare schifoSTRAQUOTO
  • Anonimo scrive:
    Re: lo stato dei fatti

    Un PC del genere non entrerà mai in casa mia.
    Preferisco abbandonare l'informatica e dedicarmi
    all'agricoltura... Avere due braccia rubate e non
    saperlo... :D :'(QUOTISSIMO
  • Anonimo scrive:
    Re: Il Personal Computer... non e` tuo
    - Scritto da: Crazy
    CIAO A TUTTI
    DISTINTI SALUTI
  • Crazy scrive:
    Il Personal Computer... non e` tuo
    CIAO A TUTTItengo a citare dall'articolo alcuni passaggi particolari che sono la parte negativa di questo sistema di "sicurezza:1)" Protected Input/Output (fornita da Intel LaGrande, non dal Fritz Chip):Quesa funzionalità protegge i canali di input (dalla tastiera, dal mouse e dal microfono verso il PC) e di output (dal PC verso il display o le casse audio) in modo che nessun'altro programma possa leggere, copiare o modificare i dati in transito. Questa funzionalità viene vista da molti osservatori come un potente strumento anticopia (DRM). "***Con questo sistema, ci impediscono di utilizzare un Programma di acquisizione Video per fare, che ne so, una copia di BackUp del Film in DVD che mi sono comperato.Ma cavolo, il Computer e` mio ed e` mio diritto farci cio` che voglio, ed il DVD lo ho comperato e ho altrettanto diritto di non utilizzarlo e di utilizzare solo le copie di esso che mi sono fatto.Se non mi viene permesso di fare cio`, non compero il Computer che me lo impedisce e non comper il DVD che supporta queste funzionalita`. "===2)"Sealed Storage (Fornita dal Fritz Chip):Questa funzionalità permette di cifrare un documento in modo che la sua decifrazione sia possibile solo sullo stesso PC e con la stessa configurazione esistente al momento della cifratura. Questa funzionalità serve ad impedire l'uso di lettori e visualizzatori "alternativi" a quelli originali ed in grado di bypassare le protezioni poste a guardia dei contenuti (film, musica, documenti, etc.). Molti osservatori la considerano come un'altra funzionalità utile quasi soltanto ai sistemi DRM." ***Pensate che bello, una persona ha Installato ed attivato un Programma su un Computer, il Computer gli viene bruciato da un Fulmine e non puo` reinstallare lo stesso Programma sul Computer nuovo che si e` dovuto comprare.Bella fregatura ai danni dell'utenteChiaramente, il problema non sussiste se l'Utente furbamente non compera Computer e Software che supportino questa funzionalita`===3)Attestation (Fornita dal Fritz Chip):Tra le altre cose, questa funzionalità permette ad un estraneo, connesso al nostro PC attraverso la rete, di stabilire la reale identità del nostro computer e di verificare quale sia la sua reale configurazione, a dispetto di quello che noi stessi siamo disposti a rivelare di questi elementi. Curiosamente, per l'utente locale (noi), effettuare le stesse verifiche può essere molto più difficile, o persino impossibile, senza una apposita smart card esterna. Questa funzionalità viene vista da molti osservatori come una pesante violazione della privacy. Contro questa funzionalità si concentrano da sempre le critiche più feroci al Trusted Computing. Seth Schoen, di EFF, ha proposto una soluzione a questo problema chiamata "Owner Override". Questa soluzione è stata prontamente rifiutata dagli interessati, per voce di David Safford di IBM. "***Di tutte le cose questa e` la piu` assurda: al Computer nostro, che abbiamo pagato, viene messa una Targa di cui non vi e` dato saperne il numero... vi immaginate che cosa fareste se quando vi comprate una Macchina non vi venisse detta la Targa ma vi arrivassero a casa le multe relative alla vistra targa?Chiaramente, come minimo, mi rifiuterei di comperare la Macchina, me ne andrei a prendere una di cui mi viene detta la targa e basta.===4)" Protected Launch (fornita dal BIOS e dal Fritz Chip insieme):Questa funzionalità serve a garantire che durante tutta la procedura di avviamento del PC si passi solo attraverso degli stadi "affidabili", nel senso che non siano presenti programmi o componenti hardware ritenuti inaffidabili dal sistema di Trusted Computing (l'opinione dell'utente su questo punto è irrilevante). Questo permette di impedire l'avviamento del sistema con driver, schede e/o sistemi operativi modificati in modo da scavalcare una o più delle funzionalità del Trusted Computing. "***Questa e` la parte peggiore perche` toglie del tutto all'utente la possibilita` di scelta.Se uno vuole utilizzare Windows, e` obbligato ad avere tutto Hardware Trusted, se un componente Hardware non e` Trusted il Computer si rifiutera` di fare il Boot.L'utente viene cosi spinto all'acquisto di sole componenti Hardware approvate dal TCG.Se poi, l'Utente, dopo aver comperato tutto l'Hardware Trusted non vuole usare Windows... non puo`, perche` il Bios si rifiutera` di fare il Boot di un Sistema Operativo che non supporti le funzionalita` di Trusted Computing.L'utente viene obbligato ad installare un Sistema Operativo che sia approvato dal TCG.Una volta installato un Sistema approvato, ad esempio Windows Vista, l'utente non sara` libero di installare tutti quei Programmi che nons ono approvati dal TCG, praticamente tutti quei Programmi distribuiti gratuitamente in Internet tipo Spybot, vari Player ed altri Software anche piu` grossi tipo Open Office perche` il Sistema Operativo glielo impedira`.L'utente sara` obbligato ad utilizzare solo Software approvato dal TCG.===La cosa bella e` che per far approvare un Software dal TCG bisogna pagare dei soldi al TCG, e chiaramente, siccome a questo mondo, che spende dei Soldi, vuole anche riguadagnarli, il Programma che voleva essere distribuito Gratis dal creatore dello steso, doiverra` a pagamento, andando a creare nuovi alleggerimenti al Portafoglio dell'Utente.Insomma, l'Utente non e` padrone della sua Macchina, non ne sa la targa e non puo` scegliere che pezzi montarci e nemmeno che benzina usarci.Abbiate pieta`, ma la cosa piu` furba da fare sarebbe rifiutare l'acquisto di tali Computer che non sono affatto personal, in quanto non sono posseduti da chi li acquista.Ora, ditemi, quale e` la parte positiva di questo sistema?DISTINTI SALUTI
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Anonimo
    è quello ke mi chiedo pure io...però mi chiedo
    anche perkè

    ci siano enti pubblici in tutta EUropa che stanno
    passando a linux pur sapendo che ci sarà il TC.
    mi chiedo perkè novell, sun e altre aziende
    continuino a investire su linux se dovesse
    affondare così facilmente col DRM.
    Se non ricordo male, il DRM, ed in particolare il Palladium, non son tutelati da nessuna legge, da nessuna parte. Pertanto, simili disposizioni stanno avvenendo contro il volere dell'anti-trust. Aspetta solo che sta cosa inizi ad essere diffusa, arrivando, addirittura tra le mani giuste e vedrai come cambieranno le cose. Ora la WinIntel sta facendo tutto nascosto. Vedremo se sarà così anche in futuro. Mi sà che Sun, Novell ecc.. sanno già di sta cosa.
  • Santos-Dumont scrive:
    Re: lo stato dei fatti
    - Scritto da: Anonimo
    linux ce l'ha già nel kernel
    i mac ce l'hanno già
    vista ce l'avrà con l'sp2

    domanda: ma al di là degli allarmismi, qualcuno
    ha mai pensato a come sarà l'effettiva
    implementazione? no, perchè va bene il "potrebbe
    essere usato", ma se tanto mi dà tanto, per
    quanto ne sappiamo noi già oggi in un qualsiasi
    software che usiamo ci potrebbe esser di tutto di
    più, quindi non vedo cosa cambia. a me, invece,
    di feature che mi permettono di criptare il
    contenuto dell'hdd del mio portatile in modo da
    preservare i dati in caso di furto o smarrimento,
    sinceramente, non mi fa poi così schifo... tanto
    per dirne una. prima di dire che "ah, potrebbe
    essere usato così", vediamo come sarà usato,
    perchè è dalla notte dei tempi che l'uomo vede
    cupo guardando al futuro, e tutte le sue paure si
    sono sempre rivelate infondate... che sia questa
    l'eccezione? non credoOttimismo ammirevole, se non fosse per il fatto che - se leggi bene l'articolo - non avremo a disposizione per intero le specifiche tecniche. Nel caso della criptazione dei dati, mi fido di GnuPG perché i sorgenti sono disponibili e posso sempre ricostruire il software a partire da loro. Posso quindi sapere esattamente come il programma funziona analizzando i sorgenti. Nel caso della nuova piattaforma Intel, oltre a un controllo invasivo, oltre al fatto che implementerà in maniera proprietaria e inperscrutabile funzionalità che potrei comunque implementare via software (criptazione al volo dei dati), diventa possibile mantenere un controllo costante da parte di privati o agenzie governative sul mio computer, su ciò che faccio con esso grazie alla caratteristica della nuova piattaforma di identificare univocamente la macchina (altro che id disattivabile dei primi pentium...!)Un PC del genere non entrerà mai in casa mia. Preferisco abbandonare l'informatica e dedicarmi all'agricoltura... Avere due braccia rubate e non saperlo... :D :'(
  • Anonimo scrive:
    L'antidoto
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1310001&tid=1310001&p=1&r=PI
  • Santos-Dumont scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Anonimo
    - Scritto da: Anonimo

    Lo stesso linux per il quale il suo creatore ha

    annunciato l'interesse nell'implementazione
    delle

    tecnologie di DRM la settimana scorsa?

    Il modulo DRM lo posso togliere da linux, da
    windows no.

    Torvalds lo ha inserito per permettere in futuro
    a linux di partecipare a quegli eventuali servizi
    in rete messi a disposizione soltanto ai pc
    "drm-izzati", chi li vuole li usa, chi non li
    vuole non li usa. Questa è la vera liberta'!

    Fin tanto che lo posso togliere, a me non cambia
    molto.Vediamola da un altro punto di Vista (cylon), quello hardware.Supponiamo che io voglia inserire nel PC una scheda di acquisizione video che non rispetti le specifiche necessarie ad integrarsi con il resto dell'hardware.Qui c'é poco da fare, linux o windows non cambiano il fatto che la scheda non sarà accettata (o magari, data la mia ignoranza, immagino un possibile funzionamento con caratteristiche limitate) e non sarà possibile caricare _nessun_ sistema operativo.Dimmi che ho capito tutto male. Ne sarei felice.
  • Anonimo scrive:
    lo stato dei fatti
    linux ce l'ha già nel kerneli mac ce l'hanno giàvista ce l'avrà con l'sp2domanda: ma al di là degli allarmismi, qualcuno ha mai pensato a come sarà l'effettiva implementazione? no, perchè va bene il "potrebbe essere usato", ma se tanto mi dà tanto, per quanto ne sappiamo noi già oggi in un qualsiasi software che usiamo ci potrebbe esser di tutto di più, quindi non vedo cosa cambia. a me, invece, di feature che mi permettono di criptare il contenuto dell'hdd del mio portatile in modo da preservare i dati in caso di furto o smarrimento, sinceramente, non mi fa poi così schifo... tanto per dirne una. prima di dire che "ah, potrebbe essere usato così", vediamo come sarà usato, perchè è dalla notte dei tempi che l'uomo vede cupo guardando al futuro, e tutte le sue paure si sono sempre rivelate infondate... che sia questa l'eccezione? non credo
  • alex.tg scrive:
    Re: "ah ah ah ah linari siete finiti...

    In questo modo pero` hai infranto il mio brevetto sull anti-trolling preventivo che avevo inventato anni fa. Egregio signore, ora deve pagarmi il tipico sodalizio a vita. Fanno 750 euri al giorno.
    • Anonimo scrive:
      Re: "ah ah ah ah linari siete finiti...

      AZZ...chiedo venia - Scritto da: alex.tg
      In questo modo pero` hai infranto il mio brevetto
      sull anti-trolling preventivo che avevo
      inventato anni fa. Egregio signore, ora deve
      pagarmi il tipico sodalizio a vita. Fanno 750
      euri al giorno.
  • Anonimo scrive:
    "ah ah ah ah linari siete finiti...

    "
    "..tornatevene in cantina(win)"ho preparato il topic per il thread dei soliti (troll)(troll1)(troll2) così non devono fatikare a crearlo (magari nel frattempo gli crasherebbe exploder!!)
  • Santos-Dumont scrive:
    Re: E noi useremo linux
    - Scritto da: Anonimo
    Con tutte queste splendide premesse su VISTA,
    l'unica alternativa sembra linux...
    Io ho sempre utilizzato prodotti microsoft (dos e
    tutte le versioni di windows), ma non permetterò
    mai a BILL di privarmi della libertà di scegliere
    che software o che driver installare sul MIO PC!!
    Mi spiace BILL, ma stai toppando alla grandeLeggi meglio l'articolo.L'unica speranza sono i cinesi... I nostri attuali PC non dureranno in eterno.
  • Anonimo scrive:
    questi sono malati...
    cosa non farebbero per controllare anche l'ultimamosca rimasta sul pianeta.Tenetevi il buon "vecchio" pc, evitate i pentium D,i Centrino M, dannatevi l'anima ad installare Linux(hardware
  • Anonimo scrive:
    Forse è giunta l'ora di lasciare il pc
    Tutto questo è terrificante forse è giunta l'ora di abbandonare l'informatica e dedicarsi ad altro
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    è quello ke mi chiedo pure io...però mi chiedo anche perkèci siano enti pubblici in tutta EUropa che stanno passando a linux pur sapendo che ci sarà il TC.mi chiedo perkè novell, sun e altre aziende continuino a investire su linux se dovesse affondare così facilmente col DRM.- Scritto da: Anonimo
    Si ... scusa ... e su quale HW lo installeremo?
    ... forse è questo che non s'è capito ... si
    stanno organizzando tutti ... sia MS che Linux,
    sia Intel che Amd .. tutti ... finiremo per
    buttare i pc al secchio o costruirci il pc da
    soli, come facevano i cari vecchi hobbisti ...
    mannaggiabillgates !!
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma a me sembra un suicidio
    quoto IMHO sono arrivati tardi, il trusted dovevano metterlo con l'mmx o giù di lì. Ormai il mercato è saturo...e cmq anche le aziende non so quanto vedano di buon occhio queste "intrusioni" nelle loro macchine
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma a me sembra un suicidio
      - Scritto da: Anonimo
      quoto IMHO sono arrivati tardi, il trusted
      dovevano metterlo con l'mmx o giù di lì. Ormai il
      mercato è saturo...
      e cmq anche le aziende non so quanto vedano di
      buon occhio queste "intrusioni" nelle loro
      macchineDi pessimo occhio, nessuno sano di mente e tecnicamente preparato accetterebbe per la proria azienda dei computer su cui entità esterne abbiano più controllo di loro.Se poi l'azienda fosse una SW house, anche solo pensare di dare accesso alle proprie macchine a una grossa SW house famigerata per concorrenza sleale andrebbe oltre i limiti del demenziale.
  • Anonimo scrive:
    Ma a me sembra un suicidio
    Gli utenti casalinghi si terranno il loro computer, oppure ne prenderanno uno nuovo per fare alcune cose e terranno quello vecchio per il resto.Chissà come saranno contenti i negozi che vendono computer, già il mercato va male, ci mancano pure questi aiutini dall'industria.
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    Ah, piccola aggiunta: non credo neanche che ci sarà bisogno di togliere il modulo, per chi non lo vorrà, figurarsi se Debian esce con il DRM integrato!!
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    Si ... scusa ... e su quale HW lo installeremo? ... forse è questo che non s'è capito ... si stanno organizzando tutti ... sia MS che Linux, sia Intel che Amd .. tutti ... finiremo per buttare i pc al secchio o costruirci il pc da soli, come facevano i cari vecchi hobbisti ... mannaggiabillgates !!
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux

    Con tutte queste splendide premesseNon sarà solo il so, ma le apps, l'hw e in prospettiva la rete.Quindi io mi aspetto una grande sollevazione di qualche punto percentuale degli utenti più smaliziata in grado di assemblare so e apps liberi, hw non tcpa, portali liberi e, insomma, una rete parallea. La percentuale dei partecipanti a tutto questo sarà alta in Europa del Nord, abbastanza alta negli usa e molto alta in oriente, mentre in Italia, in grecia e in tunisia saranno pochi quelli che aderiranno in quanto circola un'ignoranza e un qualunquismo così vergognosi da fare schifo
  • Anonimo scrive:
    Re: E noi useremo linux
    Lo stesso linux per il quale il suo creatore ha annunciato l'interesse nell'implementazione delle tecnologie di DRM la settimana scorsa?
    • Anonimo scrive:
      Re: E noi useremo linux
      - Scritto da: Anonimo
      Lo stesso linux per il quale il suo creatore ha
      annunciato l'interesse nell'implementazione delle
      tecnologie di DRM la settimana scorsa?Bella trollata, 10+
      • Anonimo scrive:
        Re: E noi useremo linux
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Lo stesso linux per il quale il suo creatore ha

        annunciato l'interesse nell'implementazione
        delle

        tecnologie di DRM la settimana scorsa?

        Bella trollata, 10+Bravo pollo 10+
      • Anonimo scrive:
        Re: E noi useremo linux
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Lo stesso linux per il quale il suo creatore ha

        annunciato l'interesse nell'implementazione
        delle

        tecnologie di DRM la settimana scorsa?

        Bella trollata, 10+bella risposta...
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: E noi useremo linux
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Lo stesso linux per il quale il suo creatore ha

        annunciato l'interesse nell'implementazione
        delle

        tecnologie di DRM la settimana scorsa?

        Bella trollata, 10+Magari fosse una trollata. Sarebbe nulla. Torvalds lavora in una fondazione "senza fini di lucro" i cui patrocinatori sono aziende sostenitrici del trusted computing.
    • Anonimo scrive:
      Re: E noi useremo linux
      - Scritto da: Anonimo
      Lo stesso linux per il quale il suo creatore ha
      annunciato l'interesse nell'implementazione delle
      tecnologie di DRM la settimana scorsa?Certo che non hai proprio capito nulla....Tanto x cominciare il DRM e le limitazioni a livello harware che saranno implementate nei prossimi pc non sono esattamente la stessa cosa.E comunque linux è FREE, il kernel lo puoi modificare a piacere o (per i meno esperti) basta scaricare una distro già libera!!
      • Santos-Dumont scrive:
        Re: E noi useremo linux
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Lo stesso linux per il quale il suo creatore ha

        annunciato l'interesse nell'implementazione
        delle

        tecnologie di DRM la settimana scorsa?

        Certo che non hai proprio capito nulla....
        Tanto x cominciare il DRM e le limitazioni a
        livello harware che saranno implementate nei
        prossimi pc non sono esattamente la stessa cosa.
        E comunque linux è FREE, il kernel lo puoi
        modificare a piacere o (per i meno esperti) basta
        scaricare una distro già libera!!Allora spiegacelo, perchè dal basso della mia ignoranza mi pare che Microsoft e Intel abbiano studiato il tutto a dovere per impedire a sviluppatori indipendenti o organizzazioni no-profit di creare software non certificato. Domanda: come potrà una qualsiasi distribuzione linux che prevede la disponibilità dei sorgenti (in osservanza alla GPLv2) caricare su simili sistemi hardware per gestire i quali saranno necessarie porzioni di software (driver di dispositivo o che so io) assoggettate ad accordo di non divulgazione?
    • Anonimo scrive:
      Re: E noi useremo linux
      - Scritto da: Anonimo
      Lo stesso linux per il quale il suo creatore ha
      annunciato l'interesse nell'implementazione delle
      tecnologie di DRM la settimana scorsa?Il modulo DRM lo posso togliere da linux, da windows no.Torvalds lo ha inserito per permettere in futuro a linux di partecipare a quegli eventuali servizi in rete messi a disposizione soltanto ai pc "drm-izzati", chi li vuole li usa, chi non li vuole non li usa. Questa è la vera liberta'!Fin tanto che lo posso togliere, a me non cambia molto.
  • Anonimo scrive:
    E noi useremo linux
    Con tutte queste splendide premesse su VISTA, l'unica alternativa sembra linux...Io ho sempre utilizzato prodotti microsoft (dos e tutte le versioni di windows), ma non permetterò mai a BILL di privarmi della libertà di scegliere che software o che driver installare sul MIO PC!!Mi spiace BILL, ma stai toppando alla grande
  • Anonimo scrive:
    9 --
    HAHHHHHHHHHHHHHHHAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
Chiudi i commenti