CCTV, la sicurezza sta a zero

Un nuovo studio sulla vulnerabilità delle videocamere a circuito chiuso. Le password selezionate dagli installatori sono spesso ridicole. Per i cybercriminali è un gioco da ragazzi spiare gli ambienti sorvegliati

Roma – L’ennesima analisi sullo scarso livello di sicurezza che da tempo contraddistingue le ormai ubique videocamere a circuito chiuso, quelle che registrano attimo per attimo le molteplici vite di una qualsiasi metropoli del Pianeta: partito da un campione di mille dispositivi attivati dai maggiori produttori del settore delle CCTV, lo studio di Gotham Digital Science è giunto a conclusioni inquietanti ma non certo inattese.

I tre principali sistemi di CCTV vengono venduti frequentemente a banche, ospedali, aziende. Ma vengono attivati con un’impostazione di default, ovvero abilitando in automatico la connessione al web . La password selezionata per proteggere i contenuti delle registrazioni è genericamente debole. I flussi video possono finire tranquillamente nelle mani di cybercriminali e malintenzionati.

Si ricorda ad esempio la specifica vulnerabilità nel firmware sviluppato da Trendnet , azienda statunitense specializzata in webcam per la sicurezza di case e uffici. Un errore nel codice – pare risalente a due anni prima – avrebbe permesso la proliferazione online di link per la visione degli interni, senza alcun bisogno di inserire credenziali d’accesso . Il numero di ambienti spiati, con quasi 700 link postati online, avrebbe raggiunto le 50mila unità.

La stessa Trendnet sembra ancora oggi incapace di risolvere il problema per tutti i suoi clienti. Pare che in pochi abbiano registrato il proprio device sul sito web dell’azienda, dettaglio che rende impossibile agire da remoto per tutte le webcam spiate. Gli utenti dovrebbero infatti scaricare un software per poi installarlo manualmente e riconfigurare l’occhio diventato indiscreto .

Tornando in generale allo studio di Gotham Digital Science , eventuali malintenzionati sarebbero in grado di prendere completo possesso delle videocamere, riuscendo a carpire il flusso d’immagini e addirittura a dirigere l’occhio da remoto . Con conseguenze disastrose per la privacy dei cittadini di tutto il mondo, perché uno smanettone francese potrebbe tranquillamente spiare una casa in Nuova Zelanda.

Lo studio di Gotham ha poi evidenziato la solita pessima abitudine da parte di chi deve proteggersi con una password. “Abbiamo scoperto che il 70 per cento dei sistemi non l’hanno mai cambiata”, ha spiegato un ricercatore. E quali sono le password più gettonate? Ovviamente 1111 e 1234, mentre tra i nomi utente spopolano admin o user .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Nooooooooooooooo...
    il Cloud Apple funziona a carbone? con tutta l'innovazione Apple io credevo che funzionasse grazie alla fusione fredda :D
    • panda rossa scrive:
      Re: Nooooooooooooooo...
      - Scritto da: prova123
      il Cloud Apple funziona a carbone? con tutta
      l'innovazione Apple io credevo che funzionasse
      grazie alla fusione fredda
      :DLa fusione fredda apple l'ha solo brevettata e sta aspettando che qualcuno la inventi per passare all'incasso.Nel frattempo carbone!
      • ninjaverde scrive:
        Re: Nooooooooooooooo...
        Nel frattempo io ho brevettato l'orgasmo di tre ore, appena qualcuno ci riesce mi becco le royalites! :p
      • ninjaverde scrive:
        Re: Nooooooooooooooo...

        La fusione fredda apple l'ha solo brevettata e
        sta aspettando che qualcuno la inventi per
        passare
        all'incasso.
        Nel frattempo carbone!...Se è vera la tua notizia ciò vuol direi soltanto una cosa:Che la fusione fredda è già stata inventata o convalidata a livello scientifico: la Apple non spenderebbe una cifra per ipotetici brevetti che durano solo poco tempo e devono essere rinnovati. Tuttavia la "fusione fredda" o trasmutazione potrebbe essere ottenuta con metodologie diverse e quindi con relativi brevetti diversi, a meno che il principio generico possa essere riconosciuto come brevetto... O i soliti brevetti fanfaluchi negli USA sono considerati validi?Allora perchè non brevettare anche l'antigravità, i motori antigravitazionali o cose simili?
        • panda rossa scrive:
          Re: Nooooooooooooooo...
          - Scritto da: ninjaverde

          La fusione fredda apple l'ha solo brevettata
          e

          sta aspettando che qualcuno la inventi per

          passare

          all'incasso.

          Nel frattempo carbone!
          ...Se è vera la tua notizia ciò vuol direi
          soltanto una
          cosa:
          Che la fusione fredda è già stata inventata o
          convalidata a livello scientifico: la Apple non
          spenderebbe una cifra per ipotetici brevetti che
          durano solo poco tempo e devono essere rinnovati.
          Tuttavia la "fusione fredda" o trasmutazione
          potrebbe essere ottenuta con metodologie diverse
          e quindi con relativi brevetti diversi, a meno
          che il principio generico possa essere
          riconosciuto come brevetto... O i soliti brevetti

          fanfaluchi negli USA sono considerati validi?
          Allora perchè non brevettare anche l'antigravità,
          i motori antigravitazionali o cose
          simili?http://phys.org/news8042.html
        • krane scrive:
          Re: Nooooooooooooooo...
          - Scritto da: ninjaverde

          La fusione fredda apple l'ha solo

          brevettata e sta aspettando che

          qualcuno la inventi per passare

          all'incasso.

          Nel frattempo carbone!
          ...Se è vera la tua notizia ciò vuol direi
          soltanto una cosa:
          Che la fusione fredda è già stata inventata
          o convalidata a livello scientifico: la
          Apple non spenderebbe una cifra per ipotetici
          brevetti che durano solo poco tempo e devono
          essere rinnovati.
          Tuttavia la "fusione fredda" o trasmutazione
          potrebbe essere ottenuta con metodologie
          diverse e quindi con relativi brevetti
          diversi, a meno che il principio generico
          possa essere riconosciuto come brevetto...
          O i soliti brevettiLo sai vero che e' stata brevettata la macchina del tempo ?E anche posizioni joga, giocare con il gatto con una luce, l'antigravita', ecc...
          fanfaluchi negli USA sono considerati
          validi?Negli usa SI :(
          Allora perchè non brevettare anche
          l'antigravità, i motori
          antigravitazionali o cose simili?Emmm :$patent 6,960,975
          • ninjaverde scrive:
            Re: Nooooooooooooooo...

            Negli usa SI :(


            Allora perchè non brevettare anche

            l'antigravità, i motori

            antigravitazionali o cose simili?

            Emmm :$

            patent 6,960,975Va bene per il moto perpetuo... tano non succederà mai,ma per lo yoga è solo una truffa.Per migliaia di anni questa disciplina (con diverse scuole) esiste e adesso i "furboni" l'hanno scoperta loro.Ma dove hanno i giudici la testa?O forse è per questo che vedo delle locandine con immagini dell'Hata Yoga e adesso vedo che gli hanno cambiato nome....Magari possono anche brevettare l'Inferno ed il Paradiso (forse esistono... non si sa mai)... Oppure una vita successiva poichè potrebbe anche essere vera la reincarnazione... chissà.Ma le "buffonate" sono legali?Forse sì visto che siamo in un mondo di buffoni.Mi domando: "la sodomizzazione" l'hanno pure brevettata? :o
          • panda rossa scrive:
            Re: Nooooooooooooooo...
            - Scritto da: ninjaverde
            Magari possono anche brevettare l'Inferno ed il
            Paradiso (forse esistono... non si sa mai)...Brevettati da Chiesa Cattolica
            Mi domando: "la sodomizzazione" l'hanno pure
            brevettata?
            :oQui ci potrebbe essere una prior art descritta nel Kamasutra, pero' meglio controllare: se ci fosse un brevetto del genere, il detentore potrebbe tener per le palle tutti i governi del mondo.
  • bertuccia scrive:
    Non capisco
    il fotovoltaico non è forse altrettanto inquinante?o ci piace credere alla favoletta che è "verde"?
    • MeX scrive:
      Re: Non capisco
      in che misura il fotovoltaico sarebbe altrettanto inquinante?
      • gnammolo scrive:
        Re: Non capisco
        qualcuno dice di sì, qualcuno di nohttp://it.wikipedia.org/wiki/Ritorno_energetico_sull%27investimento_energetico
      • Johnny il fenomeno scrive:
        Re: Non capisco
        - Scritto da: MeX
        in che misura il fotovoltaico sarebbe altrettanto
        inquinante?Nel senso che il proXXXXX industriale per la produzione di celle fotovoltaiche(e per lo smaltimento delle stesse) e' uno dei piu' inquinanti che esistano (ed uno dei piu' onnivori di energia). A parita' di energia <u
        prodotta </u
        il fotovoltaico e' uno dei metodi, complessivamente, piu' inquinanti.
        • rover scrive:
          Re: Non capisco
          Trattasi di trollata appunto....fenomenale!
        • Paolo T. scrive:
          Re: Non capisco
          Io ce l'ho sotto casa, uno dei più grandi impianti di produzione di pannelli fotovoltaici in Italia, e non esce un filo di fumo. Non assemblano: fanno i moduli e i laminati - le produzione "hard". In compenso, grazie al'impianto sul tetto, si producono in proprio buona parte dell'energia che consumano.
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Paolo T.
            Io ce l'ho sotto casa, uno dei più grandi
            impianti di produzione di pannelli fotovoltaici
            in Italia, e non esce un filo di fumo. Non
            assemblano: fanno i moduli e i laminati - le
            produzione "hard". In compenso, grazie
            al'impianto sul tetto, si producono in proprio
            buona parte dell'energia che
            consumano.Prima cosa: il fatto che non esca fumo, da un impianto industriale, non significa che non ci sia produzione di grandi quantita' di scorie(dirette ed indirette).Seconda cosa: sei sicuro che sia un complesso industriale che produce, celle fotovoltaiche, a partire dalle <u
            materie prime </u
            ? Il mio sospetto e' che utilizzino materiale gia' pre-lavorato. Per quanto rigurda la loro capacita' di auto-generasi l'energia, sia pure parzialmente, hai detto una fesseria grande come una casa. Tu non puoi, neanche, immaginare la quantita' di energia che serve a queste industrie; con i pannelli sul tetto non ci fanno andare neanche i gabinetti.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Johnny il fenomeno
            con i pannelli sul tetto non ci fanno
            andare neanche i
            gabinetti.Io ho dei pannelli sul tetto, che saranno sicuramente piu' piccoli di quelli del capannone in questione, e non solo ci scaldo l'acqua del gabinetto, ma rivendo pure l'energia prodotta in ecXXXXX.YOU FAILED!
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: panda rossa
            Io ho dei pannelli sul tetto, che saranno
            sicuramente piu' piccoli di quelli del capannone
            in questione, e non solo ci scaldo l'acqua del
            gabinetto, ma rivendo pure l'energia prodotta in
            ecXXXXX.

            YOU FAILED!Parli dei pannelli solari termodinamici(quelli per scaldare l'acqua)?Se parli dei pannelli <u
            fotovoltaici </u
            allora NON CI CREDO NEMMENO SE LO VEDO.Io conosco bene, la reale resa del fotovoltaico, sia per motivi di studio, sia perche' ci ho avuto a che fare (per un certo periodo) per motivi di lavoro; e conosco benissimo i loro limiti. Tu, con il fotovoltaico, non soddisfi nemmeno la centesima parte del tuo fabbisogno; figuriamoci poi vendere quello ti avanza.Tu mi hai dato la risposta, prefabbricata da Beppe Grillo, che danno tutti i militanti del fotovoltaico: ... <i
            Io ho i pannelli, e ci ricavo tutta l'nergia che mi serve ed il resto lo vendo </i
            ... PateticoPS.Per la cronaca, Beppe Grillo, e' uno dei principali esempi di fallimento del fotovoltaico. Ha un impianto da oltre 20000kW ma nel concreto non ci ricava nulla. C'e' qualcuno che sa se, nella sua villa in Svizzera, ha messo il pannelli solari?
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Johnny il fenomeno
            - Scritto da: panda rossa


            Io ho dei pannelli sul tetto, che saranno

            sicuramente piu' piccoli di quelli del
            capannone

            in questione, e non solo ci scaldo l'acqua
            del

            gabinetto, ma rivendo pure l'energia
            prodotta
            in

            ecXXXXX.



            YOU FAILED!

            Parli dei pannelli solari termodinamici(quelli
            per scaldare
            l'acqua)?

            Se parli dei pannelli <u
            fotovoltaici
            </u
            allora NON CI CREDO NEMMENO SE LO
            VEDO.E allora non crederci. Inutile che ti posto le foto.
            Io conosco bene, la reale resa del fotovoltaico,
            sia per motivi di studio, sia perche' ci ho avuto
            a che fare (per un certo periodo) per motivi di
            lavoro; e conosco benissimo i loro limiti. Tu,
            con il fotovoltaico, non soddisfi nemmeno la
            centesima parte del tuo fabbisogno; figuriamoci
            poi vendere quello ti
            avanza.Quindi il fatto che non mi arrivino piu' bollette da pagare e' un disguido burocratico?
            Tu mi hai dato la risposta, prefabbricata da
            Beppe Grillo, che danno tutti i militanti del
            fotovoltaico: ... <i
            Io ho i pannelli, e
            ci ricavo tutta l'nergia che mi serve ed il resto
            lo vendo </i
            ...
            PateticoSei buffo... negare l'evidenza.
            PS.
            Per la cronaca, Beppe Grillo, e' uno dei
            principali esempi di fallimento del fotovoltaico.
            Ha un impianto da oltre 20000kW ma nel concreto
            non ci ricava nulla.E tu che ne sai?
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            Per quanto mi riguarda non ho dubbi:O hai lo stesso stile di vita di un contadino del 18° secolo...o le leggi della fisica, e i limiti tecnologici, magicamente, cambiano a casa tua....oppure ci hai raccontato una bella sequenza di XXXXXte...Le mie nozioni, e le mie esperienze dirette, mi portano a concludere sulla terza.
          • Passante scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Johnny il fenomeno
            Per quanto mi riguarda non ho dubbi:

            O hai lo stesso stile di vita di un contadino del
            18°
            secolo...

            o le leggi della fisica, e i limiti tecnologici,
            magicamente, cambiano a casa
            tua....

            oppure ci hai raccontato una bella sequenza di
            XXXXXte...

            Le mie nozioni, e le mie esperienze dirette, mi
            portano a concludere sulla
            terza.Dicci dicci, che interessa a noi passanti che magari stiamo pensando di mettere un fotovoltaico sul tetto, dacci un po' di numeri. Ho una villetta e stavo pensando di ricoprirmici il tetto controindicazioni ? Non vale la spesa ?
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            Sei anni fa ho conosciuto un gruppo, di undici tedeschi, che si erano uniti per comprarsi un'ampia superficie di pannelli fotovoltaici.Il loro scopo era, appunto, quello di installarli in una zona fuori citta', e di produrre cosi tanta energia da soddisfare, non solo le esigenze delle loro famiglie, ma anche di vivere di rendita rivendendo il surplus (si erano bevuti la storiella del: <i
            ne produco piu' di quello che mi serve </i
            ). Fallimento su tutta la linea. Stanno piangendo lacrime amare(e anche salate). Vorrei chiarire che io non ho un odio specifico per il fotovoltaico.Se esso mantenesse le promesse, sarei il primo a festeggiare(non esagero a dire che ci dovrebbe essere una festa a livello mondiale), pero' mi devo arrendere alla realta'; e cioe': il fotovoltaico e' un bluff(inteso come fonte di energia <u
            alterniva e non inquinante </u
            ).
          • Rover scrive:
            Re: Non capisco
            Tu non hai in odio il fotovoltaico, ma sintassi, grammatica e sostenibilità delle tue opinioni. Oppure si tratta di convincimenti ideologici contro cui il comune mortale come noi nulla può?
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Rover
            Tu non hai in odio il fotovoltaico, ma sintassi,
            grammatica e sostenibilità delle tue opinioni.
            Oppure si tratta di convincimenti ideologici
            contro cui il comune mortale come noi nulla
            può?Mi e' bastato controllare i tuoi post su questo thread, per capire che non hai titoli per correggere la mia grammatica, e criticare le mie affermazioni(non opinioni)...... ( o si dice oppinioni? :) ).
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Johnny il fenomeno
            Vorrei chiarire che io non ho un odio specifico
            per il
            fotovoltaico.
            Se esso mantenesse le promesse, sarei il primo a
            festeggiare(non esagero a dire che ci dovrebbe
            essere una festa a livello mondiale), pero' mi
            devo arrendere alla realta'; e cioe': il
            fotovoltaico e' un bluff(inteso come fonte di
            energia <u
            alterniva e non inquinante
            </u

            ).Visto che tu sai tutto, mentre noi siamo poveri ignoranti che ci siamo fatti imbrogliare cosi' bene che neanche piu' ci arrivano le bollette dell'enel, saresti cosi' gentile da indicare un link (ne basta uno non chiediamo molto) dove vengono sostenute le tue panzane.Io in cambio ti posso mettere un centinaio di link che affermano il contrario.E visto che tu detieni la verita' assoluta, dovresti essere cosi' gentile dal correggere pure le fandonie che scrive la wikipedia a proposito del fotovoltaico.
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: panda rossa
            Visto che tu sai tutto, mentre noi siamo poveri
            ignoranti che ci siamo fatti imbrogliare cosi'
            bene che neanche piu' ci arrivano le bollette
            dell'enel, saresti cosi' gentile da indicare un
            link (ne basta uno non chiediamo molto) dove
            vengono sostenute le tue
            panzane.

            Io in cambio ti posso mettere un centinaio di
            link che affermano il
            contrario.
            E visto che tu detieni la verita' assoluta,
            dovresti essere cosi' gentile dal correggere pure
            le fandonie che scrive la wikipedia a proposito
            del
            fotovoltaico.Per prima cosa ti faccio notare che, la verita', e' un concetto <u
            qualitativo </u
            e non quantitativo; il fatto che tu possa mostrarmi un milione di siti che sostengono panzane non cambia di una virgola la realta' delle cose (questo vale per qualsiasi cosa). Come seconda cosa: mi dispiace; ma al momento non conosco nessun sito che tratti questi argomenti in maniera esaustiva. Quello che io so deriva dai miei studi, delle mie attivita' extrascolastiche, e anche da un certo periodo attivita' lavorativa (sistemi per il controllo industriale) che mi aveva messo in contatto con le varie offerte di produzione/gestione energetica.L'unico consiglio che ti posso dare, se realmente ti interessa approfondire l'argomento, e' quello andare alla biblioteca dell'universita' (facolta' di fisica, chimica, ingegneria elettronica...e simili ) e procurarti dei testi specifici.
          • krane scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Johnny il fenomeno
            - Scritto da: panda rossa

            Visto che tu sai tutto, mentre noi siamo
            poveri

            ignoranti che ci siamo fatti imbrogliare
            cosi'

            bene che neanche piu' ci arrivano le bollette

            dell'enel, saresti cosi' gentile da indicare
            un

            link (ne basta uno non chiediamo molto) dove

            vengono sostenute le tue

            panzane.



            Io in cambio ti posso mettere un centinaio di

            link che affermano il

            contrario.

            E visto che tu detieni la verita' assoluta,

            dovresti essere cosi' gentile dal correggere
            pure

            le fandonie che scrive la wikipedia a
            proposito

            del

            fotovoltaico.


            Per prima cosa ti faccio notare che, la verita',
            e' un concetto <u
            qualitativo </u

            e non quantitativo; il fatto che tu possa
            mostrarmi un milione di siti che sostengono
            panzane non cambia di una virgola la realta'
            delle cose (questo vale per qualsiasi cosa). Come
            seconda cosa: mi dispiace; ma al momento non
            conosco nessun sito che tratti questi argomenti
            in maniera esaustiva. Quello che io so deriva dai
            miei studi, delle mie attivita' extrascolastiche,
            e anche da un certo periodo attivita' lavorativa
            (sistemi per il controllo industriale) che mi
            aveva messo in contatto con le varie offerte di
            produzione/gestione
            energetica.

            L'unico consiglio che ti posso dare, se realmente
            ti interessa approfondire l'argomento, e' quello
            andare alla biblioteca dell'universita' (facolta'
            di fisica, chimica, ingegneria elettronica...e
            simili ) e procurarti dei testi specifici.Senti fenomeno e' da un po' che ti chiediamo di quantificare, vuoi farlo ?Perche' per ora hai solo detto che "tu sai", mentre diverse persone e fonti dicono il contrario. Guarda che qua siamo tra tecnici vai pure giu' duro sulle spiegazioni tecniche dai dai.
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: krane
            Senti fenomeno e' da un po' che ti chiediamo di
            quantificare, vuoi farlo
            ?
            Perche' per ora hai solo detto che "tu sai",
            mentre diverse persone e fonti dicono il
            contrario. Guarda che qua siamo tra tecnici vai
            pure giu' duro sulle spiegazioni tecniche dai
            dai.Se pensi che mi metta a fare la relazione tecnica, di un'analisi comparata su sistemi per la produzione di energia, con tanto di calcoli, grafici, e bibliografia, devi esserti fumato il cervello. Il mio tempo, lo devo spendere, per piu' importanti necessita' professionali.Tra l'altro, sono convinto della totale inutilita' di una simile opera. La vostra posizione, su questi argomenti, e' di tipo religioso/ideologico; percio', se vi va, credete pure alle streghe o agli untori, per quanto mi riguarda non ho ne' la voglia, ne' la vocazione, di sconfiggere l'ignoranza nel mondo, e dunque, in questo forum, continuero' a fare dei post con affermazioni, opinioni, e aneddoti; nulla di piu'. PS.Il termine: - tecnici - e' un po' troppo generico. Anche i geologi sono dei tecnici, ma gli mancano le basi per affrontare alcuni argomenti. Per quanto riguarda voi, ho la certezza che vi manchino le basi.
          • Funz scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Johnny il fenomeno
            - Scritto da: krane

            Senti fenomeno e' da un po' che ti chiediamo
            di

            quantificare, vuoi farlo

            ?

            Perche' per ora hai solo detto che "tu sai",

            mentre diverse persone e fonti dicono il

            contrario. Guarda che qua siamo tra tecnici
            vai

            pure giu' duro sulle spiegazioni tecniche dai

            dai.

            Se pensi che mi metta a fare la relazione
            tecnica, di un'analisi comparata su sistemi per
            la produzione di energia, con tanto di calcoli,
            grafici, e bibliografia, devi esserti fumato il
            cervello. Il mio tempo, lo devo spendere, per
            piu' importanti necessita'
            professionali.con questo possiamo anche chiudere il discorso: troll che sputa per partito preso su una tecnologia senza nemmeno prendersi la briga di informarsi.se non fosse che...
            Tra l'altro, sono convinto della totale
            inutilita' di una simile opera. La vostra
            posizione, su questi argomenti, e' di tipo
            religioso/ideologico; percio', se vi va, credete
            pure alle streghe o agli untori, per quanto mi
            riguarda non ho ne' la voglia, ne' la vocazione,
            di sconfiggere l'ignoranza nel mondo, e dunque,
            in questo forum, continuero' a fare dei post con
            affermazioni, opinioni, e aneddoti; nulla di
            piu'.troll disinformato che da dei fanatici ideologici agli altri. Buffo.
            Il termine: - tecnici - e' un po' troppo
            generico. Anche i geologi sono dei tecnici, ma
            gli mancano le basi per affrontare alcuni
            argomenti. Per quanto riguarda voi, ho la
            certezza che vi manchino le
            basi.Troll disinformato che da dell'ignorante a chi non si beve le sue XXXXXXcce. Patetico.
          • Funz scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Johnny il fenomeno
            Per prima cosa ti faccio notare che, la verita',
            e' un concetto <u
            qualitativo </u

            e non quantitativo; il fatto che tu possa
            mostrarmi un milione di siti che sostengono
            panzane non cambia di una virgola la realta'
            delle cose (questo vale per qualsiasi cosa). Come
            seconda cosa: mi dispiace; ma al momento non
            conosco nessun sito che tratti questi argomenti
            in maniera esaustiva. Quello che io so deriva dai
            miei studi, delle mie attivita' extrascolastiche,
            e anche da un certo periodo attivita' lavorativa
            (sistemi per il controllo industriale) che mi
            aveva messo in contatto con le varie offerte di
            produzione/gestione
            energetica.

            L'unico consiglio che ti posso dare, se realmente
            ti interessa approfondire l'argomento, e' quello
            andare alla biblioteca dell'universita' (facolta'
            di fisica, chimica, ingegneria elettronica...e
            simili ) e procurarti dei testi
            specifici.Perché piuttosto non chiedi a qualcuno con un impianto in funzione che ti faccia vedere i dati di produzione?
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Funz
            Perché piuttosto non chiedi a qualcuno con un
            impianto in funzione che ti faccia vedere i dati
            di
            produzione?Qualcuno???.... Ne conosco una ventina di persone che si sono fatti mettere un'impianto fotovoltaico casalingo, ed il risultato e' sempre lo stesso: il contributo alle loro necessita' e' minimale. Il vero scopo della scelta di questi impianti e' di tipo sociale. Queste persone, si illudono di appartenere ad una 'elite di uomini speciali; che salveranno il mondo ed andranno in paradiso (senza passare per via); e, naturalmente, tutti se ne potranno accorgere guardando la loro casa. Praticamente l'equivalente, energetico, dell' iphone.
          • Funz scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Johnny il fenomeno
            - Scritto da: Funz

            Perché piuttosto non chiedi a qualcuno con un

            impianto in funzione che ti faccia vedere i
            dati

            di

            produzione?

            Qualcuno???....
            Ne conosco una ventina di persone che si sono
            fatti mettere un'impianto fotovoltaico casalingo,
            ed il risultato e' sempre lo stesso: il
            contributo alle loro necessita' e'
            minimale.mi permetto di dubitare delle tue parole.
            Il vero scopo della scelta di questi impianti e'
            di tipo sociale. Queste persone, si illudono di
            appartenere ad una 'elite di uomini speciali; che
            salveranno il mondo ed andranno in paradiso
            (senza passare per via); e, naturalmente, tutti
            se ne potranno accorgere guardando la loro casa.
            Praticamente l'equivalente, energetico, dell'
            iphone.Qui chi parla per slogan e scarta una intera tecnologia per partito preso sei tu.
          • panda rossa scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Johnny il fenomeno

            Per prima cosa ti faccio notare che, la verita',
            e' un concetto <u
            qualitativo </u

            e non quantitativo; il fatto che tu possa
            mostrarmi un milione di siti che sostengono
            panzane non cambia di una virgola la realta'
            delle cose (questo vale per qualsiasi cosa). Soprattutto dopo che tu hai affermato di non volerci credere alla verita' neppure se te la sbattono in faccia.A quel punto resta pure nella tua preistoria. Che vuoi da me?
            Come
            seconda cosa: mi dispiace; ma al momento non
            conosco nessun sito che tratti questi argomenti
            in maniera esaustiva. Chissa' come mai?
            Quello che io so deriva dai
            miei studi, delle mie attivita' extrascolastiche,
            e anche da un certo periodo attivita' lavorativa
            (sistemi per il controllo industriale) che mi
            aveva messo in contatto con le varie offerte di
            produzione/gestione
            energetica.Anche gli sciachimisti e gli ufologi affermano che quello che sanno deriva dai loro studi e dalle loro attivita' extrascolastiche.Sei in ottima compagnia.
            L'unico consiglio che ti posso dare, se realmente
            ti interessa approfondire l'argomento, e' quello
            andare alla biblioteca dell'universita' (facolta'
            di fisica, chimica, ingegneria elettronica...e
            simili ) e procurarti dei testi
            specifici.Preferisco tenermi i miei pannelli solari e far finta che l'acqua sia calda.
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            Vedo che, come argomenti, sei arrivato alla frutta.Bye bye.
          • shevathas scrive:
            Re: Non capisco

            Io ho dei pannelli sul tetto, che saranno
            sicuramente piu' piccoli di quelli del capannone
            in questione, e non solo ci scaldo l'acqua del
            gabinetto, ma rivendo pure l'energia prodotta in
            ecXXXXX.solo perché l'enel è costretto a comprare l'energia che produci e che non usi, anche se non le servirebbe. Se, per ridurre la bolletta a tutti*, eliminassero tale obbligo, posto per incentivare il FV penso che cominceresti a ricrederti. O a fare lavatrici dalle 10 alle 14. *visto che gli incentivi per il FV vengono scaricati in bolletta enel.
          • Paolo T. scrive:
            Re: Non capisco
            Toh, anche le tue eroine preferite ti dicono che si può fare:http://planet.energyresources.it/post/2011/09/16/Una-casa-a-zero-emissioni-per-le-magiche-WinX.aspxQuesti ci alimentano il data center dell'intero sistema WinX (dalle renderfarm al sistema di distribuzione). Nemmeno il trasporto delle tecnologie è particolarmente inquinante, perché sono tutte sviluppate e realizzate nel raggio di cinquanta chilometri.
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            Eh!.....Beata ignoranza.
          • Paolo T. scrive:
            Re: Non capisco

            Seconda cosa: sei sicuro che sia un complesso
            industriale che produce, celle fotovoltaiche, a
            partire dalle <u
            materie prime </u
            Assolutamente sì. Hanno due linee di prodotto: una con celle in arrivo dalla Germania, un'altra con celle in silicio autoprodotte. Non ho idea delle percentuali, ma siccome conosco chi lavora a quella linea, evidentemente continuano a produrle.
            Per quanto rigurda la loro
            capacita' di auto-generasi l'energia, sia pure
            parzialmente, hai detto una fesseria grande come
            una casaUna casa ecologica, naturalmente. Di solito gli imprenditori si lagnano per le spese che devono sostenere. Questi, stranamente, si vantano di non consumare energia.
          • Johnny il fenomeno scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Paolo T.
            Assolutamente sì. Hanno due linee di prodotto:
            una con celle in arrivo dalla Germania, un'altra
            con celle in silicio autoprodotte. Non ho idea
            delle percentuali, ma siccome conosco chi lavora
            a quella linea, evidentemente continuano a
            produrle.
            Ma i linghotti di silicio arrivano gia' pre-lavorati/purificati?Comunque poco importa, se devono effettuare la fusione del silicio e la deposizione epitassiale significa che consumano un fottio di energia; e tieni conto che si tratta solo di una parte, del ciclo di esistenza della cella fotovoltaica.
            Una casa ecologica, naturalmente. Di solito gli
            imprenditori si lagnano per le spese che devono
            sostenere. Questi, stranamente, si vantano di non
            consumare
            energia.Un'industria di celle fotovoltaiche che si alimenta con il fotovoltaico (rotfl)Ragazzo mio, non ti renderai mai conto di quanto sei divertente ai miei occhi.
          • Paolo T. scrive:
            Re: Non capisco
            Ridi, ridi, che mamma ha fatto gli gnocchi...Intanto che ridi, dà un'occhiata anche a Scavolini, che punta all'85% di energia dal solare (secondo un docente dell'Università di Urbino la prima tranche ha rispettato pienamente le previsioni). E vienimi a dire che anche in una falegnameria si consuma poco.
          • Paolo T. scrive:
            Re: Non capisco
            http://www.scavolini.com/eventi.asp?co_id=201
          • gnammolo scrive:
            Re: Non capisco
            chi produce inquinamento è la centrale elettrica che mantiene lo stabilimento.
          • krane scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: gnammolo
            chi produce inquinamento è la centrale elettrica
            che mantiene lo stabilimento.Meglio farsi una bella centrale nucleare in cantina come Kodac
        • Funz scrive:
          Re: Non capisco
          - Scritto da: Johnny il fenomeno
          - Scritto da: MeX

          in che misura il fotovoltaico sarebbe
          altrettanto

          inquinante?

          Nel senso che il proXXXXX industriale per la
          produzione di celle fotovoltaiche(e per lo
          smaltimento delle stesse) e' uno dei piu'
          inquinanti che esistano (ed uno dei piu' onnivori
          di energia). A parita' di energia <u

          prodotta </u
          il fotovoltaico e' uno dei
          metodi, complessivamente, piu'
          inquinanti.scemenze, e mi riferisco anche a tutti i tuoi messaggi successivi. E dire che ti presenti come uno con esperienza di fotovoltaico...
    • ndr scrive:
      Re: Non capisco

      o ci piace credere alla favoletta che è "verde"?Cosa intendi per "verde"?Se intendi "emissioni zero" allora NIENTE è a emissioni zero, nemmeno i polmoni di un criceto che corre sulla ruota.Se intendi "impatto ridotto" certo, il fotovoltaico ha un impatto ridotto rispetto ai combustibili fossili di qualsiasi tipo.Ma probabilmente stai solo trollando, e non ti riesce bene nemmeno quello.
    • aeiouchacha cha scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: bertuccia
      il fotovoltaico non è forse altrettanto
      inquinante?

      o ci piace credere alla favoletta che è "verde"?hai mai visto pannelli fotovoltaici verdi?NO! sono neri, neri come il carbone
    • panda rossa scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: bertuccia
      il fotovoltaico non è forse altrettanto
      inquinante?Lo hai lelto su un comunicato ufficiale apple, oppure e' solo un post su macity?
      o ci piace credere alla favoletta che è "verde"?Non e' verde. E' nero.
      • ninjaverde scrive:
        Re: Non capisco

        Non e' verde. E' nero.No, no, sono BLU! :|Certo i pannelli attuali non sono ancora l'optimum ma procedendo la ricerca si avranno anche qui passi avanti, ormai necessari come in alcune altre "cosette"...
        • krane scrive:
          Re: Non capisco
          - Scritto da: ninjaverde

          Non e' verde. E' nero.
          No, no, sono BLU! :|
          Certo i pannelli attuali non sono ancora
          l'optimum ma procedendo la ricerca si avranno
          anche qui passi avanti, ormai necessari come in
          alcune altre "cosette"...Ora sono neri al 99.7%http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=17278
          • ninjaverde scrive:
            Re: Non capisco


            No, no, sono BLU! :|

            Certo i pannelli attuali non sono ancora

            l'optimum ma procedendo la ricerca si avranno

            anche qui passi avanti, ormai necessari come
            in

            alcune altre "cosette"...

            Ora sono neri al 99.7%
            http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=17....era una "sottile" battuta.... anche se a me piacciono gialli... ;)
    • embe scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: bertuccia
      il fotovoltaico non è forse altrettanto
      inquinante?Bravo Bertuccia!! Tu si che tieni sempre in alto la reputazione dei macachi...Qualunque sia l'argomento riuscite sempre a spararne di grossissime!!
    • rover scrive:
      Re: Non capisco
      Questa è un'altra delle tue macacate!Ti indico alcune fonti di energia e ti chiedo di completare il tutto con gli anni di produzione enrgetica per pareggiare il bilancio energetico realizzazione finita/produzione:- nucleare....- fotovoltaico....- idroelettrico....- geotermico...........- eolico..........- carbone........- gas.........Attendo, e non solo io, dei numeri al posto dei puntini.Diversamente torna a giocare con gli icosi
      • Funz scrive:
        Re: Non capisco
        - Scritto da: rover
        Questa è un'altra delle tue macacate!
        Ti indico alcune fonti di energia e ti chiedo di
        completare il tutto con gli anni di produzione
        enrgetica per pareggiare il bilancio energetico
        realizzazione
        finita/produzione:
        - fotovoltaico....tanto per cominciare, leggere tutti.http://www.gse.it/it/Dati%20e%20Bilanci/GSE_Documenti/osservatorio%20statistico/Solare%20Fotovoltaico%20Rapporto%20Statistico%202011.pdf
    • Funz scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: bertuccia
      il fotovoltaico non è forse altrettanto
      inquinante?

      o ci piace credere alla favoletta che è "verde"?non capisci, evidente.
Chiudi i commenti