Cellulari ancora troppo poco green

I consumatori li vogliono, i produttori li studiano. Ma dove sono i cellulari amici dell'ambiente?

Roma – Le ricerche di mercato dicono che potrebbe fruttare molti soldi, e le normative in materia si fanno sempre più stringenti. Eppure, il mercato dei cellulari ecologici stenta a decollare. Certo, tutti i produttori hanno programmi di riciclaggio dei vecchi apparecchi, ma quasi nessuno investe in nuovi modelli “green”. Perché, spiega un recente report di ABI Research , non garantirebbero sufficienti ritorni economici.

Le aziende del settore, racconta ABI, hanno chiare le potenzialità del “mercato verde”. Sanno che i modelli “sostenibili” potrebbero avere appeal per una fetta crescente del pubblico, e registrano con attenzione l’irrigidirsi delle leggi in materia di riciclaggio e ambiente. Per questo, quando si tratta di prototipi non lesinano gli sforzi: sono sempre più numerosi, documenta il report, i progetti-pilota e i concept products sviluppati in questo campo.

Ma lo slancio innovativo si arresta sulla porta degli impianti di produzione. Per mancanza di economie di scala, e incertezza sui ritorni economici, sono pochi i player che passano dalla fase prototipale alla produzione vera e propria. Dice in proposito il direttore di ABI Kevin Burden: “Solo pochissimi attori- quelli cioé che hanno dimensioni sufficienti per produrre a basso costo – si mostrano fortemente motivati a realizzare linee di cellulari ecologici. Per il resto, ci si concentra sulla ricerca della conformità alle norme, e sull’inserimento di componenti verdi selezionate all’interno dei processi tradizionali”.

Non appare casuale, in questo senso, che tra le aziende più “virtuose” segnalate dal report vi siano Nokia e Samsung. Il produttore coreano ha annunciato l’estate scorsa due modelli costruiti con derivati del mais ( bioplastica ), che dovrebbero entrare in produzione a partire dal 2010. Il tutto mentre i laboratori Nokia continuano lo sviluppo di Remade, un innovativo modello realizzato in larghissima parte con materiali recuperati (da lattine, bottiglie in plastica, pneumatici).

Come documentato , il mancato smaltimento e reimpiego dei componenti dei cellulari potrebbe creare seri problemi all’ambiente. Secondo le stime ABI, solo il 5 per cento degli apparecchi venduti ogni anno viene effettivamente recuperato attraverso programmi di riciclaggio o riuso .

Giovanni Arata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alessandra scrive:
    Re: vorrei farvi notare che...
    - Scritto da: DR.House
    svegliata male stamattina ?hehe :)si!
    deficenti.. esame di
    coscienza..."non proprio intelligente" ...
    A parte il fatto che se l'autore lo pubblica sul
    sito non vuol dire che PI o chiunque altro debba
    ripubblicarlo sapendo che non è una cosa proprio
    legalissima. e tu ovviamente sai di per certo che quelli della nirsoft non sono d'accordo eh?
    Inoltre l'immagine non è linkata sul
    sito del produttore ma su
    http://www.pidownload.it/punto/trovafiles/produkey
    quindi a me da dove l'hanno presa interessa
    relativamente poco, è su PI punto e
    basta.punto e basta solo nella tua mente, ma qui nel resto del pianeta, è una copia di quella del sito originale, a tutto vantaggio anche di quel sito, secondo me
    Ho solo avvisato la redazione, mica era una
    minaccia di
    morte.qui ci siamo anche noi, se invece scrivi in redazione vedrai che farai una bellissima cosa apprezzataneanche la mia era una minaccia di morte... ma il tono iniziale (e pure dopo...) era indirettamente offensivo ... e questo non è bellissimo... io passo di qui e spesso vedo dei commenti che sono solo antipatici e davvero poco poco utiliperò sarà che mi sono svegliata male ... i disturbi del sonno non vanno sottovalutati, hai ragioneciaooo
  • 0verture scrive:
    Re: vorrei farvi notare che...
    Ormai l'hanno fatto, tanto vale prendere nota
    • Alessandra scrive:
      Re: vorrei farvi notare che...
      - Scritto da: 0verture
      Ormai l'hanno fatto, tanto vale prendere notaOffice XP e 2003 richiedono attivazionemagari 2000... ti serve davvero 2000?
      • 0verture scrive:
        Re: vorrei farvi notare che...
        Il 2003 non c'è bisogno di attivarlo ed il 2000 fino a prova contraria è il miglior os mai prodotto da microsoft. Leggero ma non per questo una porcheria, sicuro ma non vampiro di risorse
        • Alessandra scrive:
          Re: vorrei farvi notare che...
          - Scritto da: 0verture
          Il 2003 non c'è bisogno di attivarlo ed il 2000
          fino a prova contraria è il miglior os mai
          prodotto da microsoft. Leggero ma non per questo
          una porcheria, sicuro ma non vampiro di
          risorseallora installatelo con il codice della nirsoft ;)sicuro che sia corretto quel codice? ;)
Chiudi i commenti