Cerotti alla mela per MacOS X e QuickTime

Apple ha corretto oltre una trentina di vulnerabilità in Mac OS X e una dozzina in QuickTime, inclusa la versione per Windows

Cupertino (USA) – Verso la fine della scorsa settimana Apple ha pubblicato due aggiornamenti di sicurezza cumulativi che, nel complesso, correggono oltre 40 vulnerabilità nel proprio sistema operativo Mac OS X e nel proprio player multimediale QuickTime.

La megapatch per Mac OS X , identificata con il nome di Security Update 2006-003 , contiene 31 fix e porta la versione del sistema operativo alla 10.4.6. Si tratta della terza collezione di patch per Mac OS X rilasciata dall’inizio dell’anno.

Secondo quanto spiegato da Apple in questo advisory , l’update sistema diverse falle all’interno di componenti chiave come Finder, Mail, Flash Player e Safari. Sebbene la casa della mela non fornisca il livello di rischio dei problemi appena corretti, la maggior parte può consentire ad un aggressore di eseguire del codice da remoto: sia FrSIRT che Secunia hanno infatti valutato la gravità complessiva dei problemi come “critica”. In alcuni casi un cracker potrebbe violare la sicurezza degli utenti semplicemente inducendoli a visitare un certo sito web.

Con questo update Apple ha ulteriormente rafforzato quel meccanismo di protezione del proprio browser Safari, chiamato ” download validation “, che ha il compito di filtrare file potenzialmente dannosi inglobati nelle pagine web.

Apple ha inoltre rilasciato una nuova versione di QuickTime per Mac e Windows, la 7.1 , che corregge 12 falle . Tutte le debolezze sono causate da errori nel modo in cui il celebre player gestisce certi tipi di file, inclusi JPEG, MPEG4, Flash, MOV e AVI. Un aggressore potrebbe compromettere la sicurezza di un sistema creando un file multimediale ad hoc che, una volta aperto, esegua codice o comandi dannosi. Anche in questo caso FrSIRT e Secunia hanno classificato il rischio complessivo di queste debolezze come “critico”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • videocamera scrive:
    Consigli d'acquisto
    vorrei acquistare una videocamera miniDV, budget da 300 a 400 Euro circa. In un centro mi hanno consigliato la Canon MD 101 o la Sony DCR-HC27E (entrambe a 299 Euro). Mi potete dire se meritano o è meglio lasciar perdere? Avete altri consigli, attendo. grazie
  • Anonimo scrive:
    Videocamere: quando vedremo lossless ?
    Stanno uscendo decine di codec lossless ad alta efficienza (ci stiamo avvicinando al DV), giusto per citarne un paio:http://www.compression.ru/video/ls-codec/index_en.htmlhttp://usuarios.lycos.es/lzocodec/Non sarebbe il caso, invece di andare alle alte definizioni, di migliorare quelle attuali ?Marco Ravich
  • Anonimo scrive:
    Re: Videocamere, ecco il miniDVD high-de
    ma non si fa un po' di confusione?mini dv mini dvd usati come sinonimi mentre sono uno un disco e l'altro un nastro...si dice che il nastro (miniDV) è riproducibile su pctramite apposito player...ma cosa state dicendo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Videocamere, ecco il miniDVD high-de
      - Scritto da:
      ma non si fa un po' di confusione?
      mini dv mini dvd usati come sinonimi mentre sono
      uno un disco e l'altro un nastro...
      si dice che il nastro (miniDV) è riproducibile su
      pc
      tramite apposito player...

      ma cosa state dicendo?
      EHEHE... mi sa che in redazione sentono ancora gli effetti del fine settiman...passare ai correttori di bozze!
      • Anonimo scrive:
        Re: Videocamere, ecco il miniDVD high-de
        Ormai le sigle sono le stesse per identificare più prodotti. Bisogna indovinare questi prodotti in base al contesto in cui sono utilizzate le stesse sigle, come HD che può indicare sia l'hard disk che l'high definition. Leggere un articolo di tecnologia oggi come oggi richiede un notevole sforzo di concentrazione. Andando avanti di questo passo sarà il caos più totale. :s:'(
  • Anonimo scrive:
    Qualità inferiore al HDV
    Possiedo già dallo scorso anno una videocamera Sony HDR-HC1 che registra in alta definizione (1080i) ed incide sulle comunissime cassettine MiniDV con compressione MPEG2 e 25Mbit di bitstream. Un ora di filmato in alta definizione dove a parte rarissimi casi artefatti ed errori di compressione sono praticamente esenti. Una qualità di gran lunga superiore di quella che potrebbe offrire un MPEG4 (solo leggermente superiore come formato di codifica all'MPEG2) ma con un bitstream inferiore ad 8Mbit (quello de suporti miniDVD).
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualità inferiore al HDV
      senza contare che mancano una vagonata di frame...voglio vedere chi fa video editing...
      • Anonimo scrive:
        Re: Qualità inferiore al HDV
        - Scritto da:
        senza contare che mancano una vagonata di frame...
        voglio vedere chi fa video editing...?? Mancano i frame ? Ma che dici ? I frame si ricostruiscono, altrimenti neanche potresti vedere il filmato quando viene decodificato. Poi dipende tutto dal programma di editing che uno usa. Se è mediocre non avrà precisione, se è scritto bene può dare precisione totale quando si fa l'editing di un flusso MPEG
        • Anonimo scrive:
          Re: Qualità inferiore al HDV
          forse dimentichi la differenza tra lossy e lossless. Se a monte c'è una perdita di dati, come nel formato mpeg4, e questa perdita di dati comprende interi frame, la ricostruzione è per forza di cose approssimativa.E' come parlare di mp3 a 128k e di audio editing...
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualità inferiore al HDV
            - Scritto da:
            forse dimentichi la differenza tra lossy e
            lossless. Se a monte c'è una perdita di dati,
            come nel formato mpeg4, e questa perdita di dati
            comprende interi frame, la ricostruzione è per
            forza di cose
            approssimativa.
            E' come parlare di mp3 a 128k e di audio
            editing...Guarda che il formato DV è lossy come M-JPEG. Nessun prodotto consumer o prosumer è in grado di lavorare in formato lossless, il bitrate sarebbe troppo alto. E comunque la ricostruzione dei dati da flussi MPEG-4 è oramai praticamente perfetta anche con sistemi non professionali. Dire che ci sono problemi di qualità a lavorarci non è esatto. Dipende da che programmi uno usa per farlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualità inferiore al HDV
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            forse dimentichi la differenza tra lossy e

            lossless
            Guarda che il formato DV è lossy come M-JPEG.
            Nessun prodotto consumer o prosumer è in grado di
            lavorare in formato lossless, il bitrate sarebbe
            troppo alto.Scusa ma credo che tu ti riferisca all'esistente e non al possibile.Esistono metodologie di compressione lossless che hanno bitrate del tutto paragonabili al DV.Ad esempio, io utilizzo HUFFYUV (http://neuron2.net/www.math.berkeley.edu/benrg/huffyuv.html), che è lossless e a risoluzione PAL (720x576) ha un bitrate appena superiore al M-JPEG del DV (25 GByte per ora contro 16), oltre ad essere in tempo reale sulle macchine oggi disponibili.Implementato in hardware sarebbe un alternativa non male al DV, comunque la differenza di bitrate è modesta, e a mio modesto parere non rientra nella definizione di "troppo alto", che implica ingestibile.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Qualità inferiore al HDV

            E comunque la ricostruzione dei dati da flussi
            MPEG-4 è oramai praticamente perfetta anche con
            sistemi non professionali. Dire che ci sono
            problemi di qualità a lavorarci non è esatto.
            Dipende da che programmi uno usa per
            farlo.E' quali sarebbero questi programmi? Io tutti quelli che conoscono permettono solo di passare da un I-frame all'altro. Di ricostruzione dei frame intermedi non se ne parla proprio. Se poi hai notizie più aggiornate daccele.Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualità inferiore al HDV
      - Scritto da:
      Possiedo già dallo scorso anno una videocamera
      Sony HDR-HC1 che registra in alta definizione
      (1080i) ed incide sulle comunissime cassettine
      MiniDV con compressione MPEG2 e 25Mbit di
      bitstream. Un ora di filmato in alta definizione
      dove a parte rarissimi casi artefatti ed errori
      di compressione sono praticamente esenti. Una
      qualità di gran lunga superiore di quella che
      potrebbe offrire un MPEG4 (solo leggermente
      superiore come formato di codifica all'MPEG2) ma
      con un bitstream inferiore ad 8Mbit (quello de
      suporti
      miniDVD).Se non sai come funziona MPEG-4. Se poi usa MPEG-4 Part 10 (H.264), lo stesso di HD-DVD e Blu-Ray, allora stai certo che sono superiori ad MPEG-2.
  • Anonimo scrive:
    un hard disk no?
    non capisco perchè registrare ancora su supporti. un hard disk da 1,8" non sarebbe meglio? scegliendo poi uno da 2,5" si arriva a 160 giga...
    • Anonimo scrive:
      Re: un hard disk no?
      e dopo dove sta il guadagno dalla vendita dei supporti?
    • Anonimo scrive:
      Re: un hard disk no?
      - Scritto da:
      non capisco perchè registrare ancora su supporti.
      un hard disk da 1,8" non sarebbe meglio?
      scegliendo poi uno da 2,5" si arriva a 160
      giga...Credo che il grosso unico limite degli hd è che consumano ancora troppo per registrare video e dovrebbero progettare videocamere con una batteria più grande.
      • Anonimo scrive:
        Re: un hard disk no?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        non capisco perchè registrare ancora su
        supporti.

        un hard disk da 1,8" non sarebbe meglio?

        scegliendo poi uno da 2,5" si arriva a 160

        giga...

        Credo che il grosso unico limite degli hd è che
        consumano ancora troppo per registrare video e
        dovrebbero progettare videocamere con una
        batteria più
        grande.Francamente, visto che tutti i più moderni sono sotto i 3W (http://techreport.com/reviews/2006q2/mobile-ata/index.x?pg=2) non vedo lo svantaggio con un masterizzatore. Semmai il contrario.
    • Anonimo scrive:
      Re: un hard disk no?
      - Scritto da:
      non capisco perchè registrare ancora su supporti.
      un hard disk da 1,8" non sarebbe meglio?
      scegliendo poi uno da 2,5" si arriva a 160
      giga...Veramente le videocamere con l' HDU sono una truffa. Se già l' HDU fosse rimovibile si potrebbe ragionare, benchè ogni nuovo HDU costa una cifra assurda rispetto ad una cassetta digitale o supporto ottico.
      • Anonimo scrive:
        Re: un hard disk no?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        non capisco perchè registrare ancora su
        supporti.

        un hard disk da 1,8" non sarebbe meglio?

        scegliendo poi uno da 2,5" si arriva a 160

        giga...

        Veramente le videocamere con l' HDU sono una
        truffa. Se già l' HDU fosse rimovibile si
        potrebbe ragionare, benchè ogni nuovo HDU costa
        una cifra assurda rispetto ad una cassetta
        digitale o supporto
        ottico.Un DVD da (approssimo alla grande) 5 GByte a 2 Euro implica un costo per Gigabyte di 0,4 euro.Il mio ultimo HD (300 Gbyte) l'ho pagato 130 euro, ivato. Quindi 0,43 euro a Gbyte.Francamente, mi sembra valga la pena di comprare HD invece che dischi (fornitori esteri a parte).
Chiudi i commenti