CES, Tegra 3 e il fratellino di Prime

Alla fiera di Las Vegas va in scena la nuova piattaforma mobile di NVIDIA, mentre Asus presenta un nuovo tablet con specifiche da primato e prezzo a dir poco interessante

Roma – Nel corso della conferenza NVIDIA tenutasi al Consumer Electronics Show di Las Vegas, il CEO Jen-Hsun Huang ha presentato alla stampa e al grande pubblico le caratteristiche della sua nuova architettura di tipo System-on-a-Chip nota come Tegra 3. “Kal-el” è già presente sul mercato grazie al Transformer Prime di ASUS , ma nel corso del CES la casa californiana ha tolto i veli a un nuovo tablet basato su Tegra 3 e realizzato sempre dal produttore coreano.

Tegra 3 aka Kal-el è un processore quad-core basato su architettura ARM (Cortex-A9) che integra tutto quanto è necessario per gestire una piattaforma mobile evoluta, sia essa smartphone o tablet o altro ancora.

Oltre alla CPU e alla GPU NVIDIA multi-core, ha detto Jen-Hsun Huang, la piattaforma Tegra 3 integra un quinto core deputato a gestire il dispositivo in condizioni di inutilizzo: in simili frangenti il componente aggiuntivo riduce grandemente l’utilizzo dell’energia aumentando di conseguenza la durata della batteria.

Tegra 3 è insomma pensata espressamente per l’implementazione su gadget da adoperare in mobilità e per un periodo di tempo relativamente lungo tra una ricarica e l’altra. Ad accompagnare la presentazione di Kal-el c’era appunto un nuovo tablet da 7 pollici realizzato da ASUS, un dispositivo potente ma con un prezzo oggettivamente competitivo.

Anche l’ignoto tablet è naturalmente animato da Tegra 3, è dotato di uno schermo con risoluzione da 1280×800 pixel e monta sin da subito Android 4.0. Come il Transformer Prime le caratteristiche hardware sono di tutto rispetto, la differenza la fa soprattutto il costo di 249 dollari.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • sghembo scrive:
    pallisti senza vergogna
    Se fossero davvero interessati alle condizioni di lavoro della gente, non sarebbero il paese che sono.Non delocalizzerebbero, non andrebbero "dove costa meno il lavoro" (chissà COME MAI costa meno?) .... avrebbero i sindacati veri e non li avrebbero fatti praticamente scomparire.non avrebbero le assicurazioni mediche decise a pacchetto dal reparto HR al posto del dipendenteSono anni che la Klein ha detto in cosa consiste la globalizzazione, ma delle imponenti manovre mediatiche hanno fatto si che dicendo "no-global" la gente pensi a genova e alla violenza (chi da una parte, chi dall'altra).La verità è che senza condizioni di base umane e ragionevoli per chi lavora e vorrebbe vivere c'è solo "concorrenza sleale".Tu che sei schiavo concorri slealmente con me che ho un diritto, perché quel diritto è un fastidio per chi deve pagarmi. Se ne frega se lui quel diritto ce l'ha: lui vuole che IO non ce l'abbia. E quindi va dallo schiavo: chiaro, se esiste la possibilità, si va li.Eppure se gli rubano la merce ( = gratis) non sono mica contenti eh? strano, vero?Oppure se loro rubano al proprio paese del denaro evadendo e glielo dici, allora dicono che il governo è draconiano.
  • nemo in patria scrive:
    mda ???
    mda tu sogni poveraccio.A parte che il "fascio" nasceva quasi 100 anni fa e non certo per quello che dici tu.Nasce come forma politica oltre la solita dx e sx classica.Stranamente poi durante il "fascio" i miei parenti vivenao tutti in una città industriale e nonostante tutti si siano rifiutati di iscriversi al partito,nessuno fu mai privato di diritti sul lavorto e le aziende andavano decisamente bene.
  • Saverio Murgia scrive:
    RISPETTO
    Se il mondo del lavoro,viene gestito economicamente con lo scopo di lucrare tanto e di non avere rispetto delle PERSONE e della terra,le conseguenze saranno sempre di più catastrofiche e dolorose.Secondo me, chi investe soldi nei Paesi asiatici è convinto che quei Popoli poveri, non sono esseri umani ma robot da sfruttare senza pietà. Ma la gravità della situazione è quella,in nome del profitto,di farci credere che non è un problema EUROPEO,bensì solo loro.Se i Nostri moralisti EUROPEI non RIMEDIANO a questa situazione così ORRIBILE,altro che virus EBOLA,ci saranno disordini e violenze immaginabili,con conseguenze fuori controllo.Altro che terza guerra mondiale Signori SFRUTTATORI,immediatamente ponete riparo a tutta questa porcheria che AVETE costruito e RICORDATE che qualunque ESSERE UMANO ha DIRITTOOO al RISPETTO,in quanto non appartiene alla categoria dei robot.
  • barabba scrive:
    allerrea@retre.cat
    Chi ha ancora dubbi sul fatto che i malanni del pianeta terra si chiami :turbo capitalismo Borghesotto mafioso, corrotto, Bancarozzolo, finanzioarotto, politocozzolo,piduista, fascista (tirapiedi del borghesotto), clericotto, usuraio ecc. puo ancor aspettare la venuta del messia che convinca questi nobiluomini (borghesotti) perche si ravvedano e si pentano). Intanto il resto della gente che ha la testa apposto, ha capito che l'unico accordo da prendere con questi inutili insetti parassiti e quella di eliminarli fisicamente i modo radicale dalla faccia del pianeta. la storia ha ormai dimostrato che cambiano pelle, patrizi un tempo, nobili poi (sangue blu e XXXX leggero) borghesotto turbocapitalisti demenziali ora. non c'e piu spazio per le quacchere, sonili bestie vanno solo totalmente annientate. L'unico buon uso che se ne puo fare, è quello di usarli come combustibile per ottenere energia a buon mercato. Devono nascere una soceta con pochi quadri dirigenti perennememnte controllati dal popolo. Tutti i cittadini devono lavorare (ma proprio tutti) per produrre solo quello che serve per vivere decentemente tassativamente nel luogo di nascita. Fine dei villoni, dei macchinoni con puttanoni siliconati, degli aereoplanoni che svolazzano 24 ore al giorno, fine delle canoe d'acciaio che vanmno a zonzo per il pianeta per portare a spasso questi zoombi inutili, basta degli elicotterini, fine del consumismo demenziale di questo capitalismo di XXXXX, basta servi, servetti, tirapiedi, XXXXXXXXX, ruffiani, portaborse, azzecca garbugli e sciacalli simili. Con quello che consuma un parassita sacco di patate della specie borghesotta (vuoti a perdere) campano in modo decente 100 cittadini normali. La matematica non mente, vanno eliminati tassativamente tutti e per sempre. Per chi in futuro dara chiari segni di nostalgia per i borghesotti, il fuoco va mantenuto acceso per purificarli.
  • Akiro scrive:
    in tema di sfruttamento dei lavoratori
    altri lampanti esempi dell'inciviltà delle nostre aziende e multinazionali.http://www.ilpost.it/2012/01/12/nike-operai-indonesia/un risarcimento milionario che a ben vedere è tutt'altro che proporzionato al danno arrecato!Ma queste cose è bene non farle sapere all'occidente...
    • tucumcari scrive:
      Re: in tema di sfruttamento dei lavoratori
      - Scritto da: Akiro
      altri lampanti esempi dell'inciviltà delle nostre
      aziende e
      multinazionali.

      http://www.ilpost.it/2012/01/12/nike-operai-indone

      un risarcimento milionario che a ben vedere è
      tutt'altro che proporzionato al danno
      arrecato!

      Ma queste cose è bene non farle sapere
      all'occidente...Ma come?Pretendono di avere gli straordinari pagati?Non lo sanno che la fabbrica la hanno fatta li apposta per non pagarli?Ma che gente!Toccherà trovare un posto con gente più "grata" e che discuta meno.Via la fabbrica e tutti a casa (lo dice anche il Marchionne)!E pensare che gli abbiamo esportato democrazia e civiltà :D
  • gnammolo scrive:
    OT [altro fail per il sw. proprietario]
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/01/12/bufera-governo-indiano-%E2%80%9Clintelligence-spia-funzionari-usa%E2%80%9D/183039/Indovinate quali sono le 3 aziende che si autoproducono il SO e che sono implicate?
  • mda scrive:
    Anche in Italia
    Guardate che queste proteste e guai erano presenti più di 50anni addietro in Italia. Il fascio infatti fu istituito per legnare i lavoratori per non far sXXXXXre le mani alla polizia/carabinieri che iniziava rifiutare la violenza per i soldi di pochi!Ciao
    • tucumcari scrive:
      Re: Anche in Italia
      - Scritto da: mda
      Guardate che queste proteste e guai erano
      presenti più di 50anni addietro in Italia. Il
      fascio infatti fu istituito per legnare i
      lavoratori per non far sXXXXXre le mani alla
      polizia/carabinieri che iniziava rifiutare la
      violenza per i soldi di
      pochi!
      Ciao50 anni addietro?Mah!Marchionne mi sembrava più giovane!
  • All scrive:
    Ecco come funzione oggi l'economia
    Fanno bene a ribellarsi, questi finanzieri la devono smettere di affamare la gente!Guardate questo video, io sono rimasto scioccato quando l'ho visto!![yt]8XNfpoJOKDc[/yt]
    • tucumcari scrive:
      Re: Ecco come funzione oggi l'economia
      - Scritto da: All
      Fanno bene a ribellarsi, questi finanzieri la
      devono smettere di affamare la
      gente!
      Guardate questo video, io sono rimasto scioccato
      quando l'ho
      visto!!
      [yt]8XNfpoJOKDc[/yt]"fanno bene"?Certo!Ma....E tu cosa pensi di fare?Ti sei accorto o no che per quanto a condizioni di schiavismo la ricchezza vera (non la carta) si produce da loro e tu/noi stai comprando "a credito"?Hai capito o no che abbiamo le "pezze al XXXX?" e che è questa la causa della crisi?Tra quelli che è meglio che si diano da fare ci siamo anche noi!
      • Alessandro Malaguti scrive:
        Re: Ecco come funzione oggi l'economia
        La ricchezza si consolida in prodotti ovunque vi sia impiego di manodopera produttiva diretta, ovunque questo accada.Il problema è quanto in basso si è disposti a scendere sul piano sociale pur di garantire a qualcuno lo sfruttamento di questa ricchezza.Questi eventi sono il segno che le "dittature del lavoro" come quella cinese si fondano comunque sull'attività delle persone comuni. Qualcosa che anche i nostri padri costituzionali avevano ben compreso e proprio su questo hanno costruito un modello sociale più equo in termini di redistribuzione della ricchezza prodotta.Quello che non avevano previsto è lo sfruttamento del lavoro al di fuori dei confini nazionali, ovvero quello che oggi passa sotto i nomi di delocalizzazione ed esternalizzazione.
        • tucumcari scrive:
          Re: Ecco come funzione oggi l'economia
          - Scritto da: Alessandro Malaguti
          La ricchezza si consolida in prodotti ovunque vi
          sia impiego di manodopera produttiva diretta,
          ovunque questo
          accada.
          Il problema è quanto in basso si è disposti a
          scendere sul piano sociale pur di garantire a
          qualcuno lo sfruttamento di questa
          ricchezza.

          Questi eventi sono il segno che le "dittature del
          lavoro" come quella cinese si fondano comunque
          sull'attività delle persone comuni. Qualcosa che
          anche i nostri padri costituzionali avevano ben
          compreso e proprio su questo hanno costruito un
          modello sociale più equo in termini di
          redistribuzione della ricchezza
          prodotta.

          Quello che non avevano previsto è lo sfruttamento
          del lavoro al di fuori dei confini nazionali,
          ovvero quello che oggi passa sotto i nomi di
          delocalizzazione ed
          esternalizzazione.Forse non hai capito che noi non abbiamo più prodotti facciamo debiti per comprarli!E c'è una bella differenza!Fidati!
  • attonito scrive:
    Vanno licenziati
    Il contratto di assunzione prevede la "clausola della felicita": essere felici in azienda, vietato protestare e/o suicidarsi.Visto che hanno palesemente dimostrato di infrangere il contratto di assunzione, possono e devono essere licenziati.
  • Dottor Stranamore scrive:
    I posti di lavoro spariscono
    In Cina da diversi anni stanno calando nonostante il PIL alto.Non a caso alla Foxonn hanno ordinato un milione e passa robot per assemblare i pezzi. Piano piano il lavoro sparirà dalle fabbriche e ci saranno delle sommosse in tutto il mondo.
    • krane scrive:
      Re: I posti di lavoro spariscono
      - Scritto da: Dottor Stranamore
      In Cina da diversi anni stanno calando nonostante
      il PIL alto.
      Non a caso alla Foxonn hanno ordinato un milione
      e passa robot per assemblare i pezzi.
      Piano piano il lavoro sparirà dalle fabbriche e
      ci saranno delle sommosse in tutto il mondo.Se la gente non puo' comprare a chi vendono le cose costruite dai robot ?
      • attonito scrive:
        Re: I posti di lavoro spariscono
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Dottor Stranamore

        In Cina da diversi anni stanno calando
        nonostante

        il PIL alto.

        Non a caso alla Foxonn hanno ordinato un
        milione

        e passa robot per assemblare i pezzi.


        Piano piano il lavoro sparirà dalle
        fabbriche
        e

        ci saranno delle sommosse in tutto il mondo.

        Se la gente non puo' comprare a chi vendono le
        cose costruite dai robot ?ad altri robot, a loro volta costruiti dalle fabbriche robotiche.
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: I posti di lavoro spariscono
        - Scritto da: krane
        - Scritto da: Dottor Stranamore

        In Cina da diversi anni stanno calando
        nonostante

        il PIL alto.

        Non a caso alla Foxonn hanno ordinato un
        milione

        e passa robot per assemblare i pezzi.


        Piano piano il lavoro sparirà dalle
        fabbriche
        e

        ci saranno delle sommosse in tutto il mondo.

        Se la gente non puo' comprare a chi vendono le
        cose costruite dai robot
        ?Anche questo sarà un problema. D'altro canto anche quando ci fu la grande crisi nel secolo precedente c'era sovrapproduzione, ma salari da fame e quindi un numero di clienti insufficiente.
        • iRoby scrive:
          Re: I posti di lavoro spariscono
          Marx è stato un profeta.Ha previsto tutto meglio di Nostradamus.E che sia chiaro che il Comunismo che ha visto l'umanità non è quello disegnato da Marx. Il pianeta non ha mai visto il Comunismo-Marxismo.Alla fine del lavoro per l'enorme produttività robotizzata dovremo vedere cosa vorrà fare l'elite che comanda questo pianeta di tutta questa gente senza lavoro e senza denaro...Intanto possiamo cominciare dal ridurre gli orari di lavoro, più tempo per se stessi e la famiglia...http://archiviostorico.corriere.it/1997/aprile/10/Settimana_lavorativa_ore__co_0_9704103408.shtmlhttp://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=9379
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            - Scritto da: iRoby
            Marx è stato un profeta.
            Ha previsto tutto meglio di Nostradamus.

            E che sia chiaro che il Comunismo che ha visto
            l'umanità non è quello disegnato da Marx. Il
            pianeta non ha mai visto il
            Comunismo-Marxismo.
            Marx mica era un indovino. Marx ha spiegato delle cose che sono state lette in tutto il mondo e anche chi stava in alto ha iniziato a prendere coscienza delle conseguenze che potevano nascere dal comunismo. Il mercato del lavoro cambiò in Inghilterra anche grazie a quello che scrisse.
            Alla fine del lavoro per l'enorme produttività
            robotizzata dovremo vedere cosa vorrà fare
            l'elite che comanda questo pianeta di tutta
            questa gente senza lavoro e senza
            denaro...

            Intanto possiamo cominciare dal ridurre gli orari
            di lavoro, più tempo per se stessi e la
            famiglia...Il problema è che il mercato continua a chiedere taglio dei costi (cioè del lavoro) e aumento della produttività. Queste sono le cose che fanno salire le azioni in borsa.
          • prova123 scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            <i
            "Alla fine del lavoro per l'enorme produttività robotizzata dovremo vedere cosa vorrà fare l'elite che comanda questo pianeta di tutta questa gente senza lavoro e senza denaro..." </i
            più cosa vorrà fare dove potrà scappare con le proprie famiglie ... ammesso che ci sarà una via di fuga da coloro che non hanno più nulla da perdere ...
      • FDG scrive:
        Re: I posti di lavoro spariscono
        - Scritto da: krane
        Se la gente non puo' comprare a chi vendono le
        cose costruite dai robot?Beh, nella società utopica a cui mi sembra si alluda, dove tutto è fatto dai robot, il lavoro umano non sarebbe strettamente necessario. Basterebbe dare il minimo per vivere decentemente a tutti.
        • Ubunto scrive:
          Re: I posti di lavoro spariscono
          - Scritto da: FDG
          - Scritto da: krane


          Se la gente non puo' comprare a chi vendono
          le

          cose costruite dai robot?

          Beh, nella società utopica a cui mi sembra si
          alluda, dove tutto è fatto dai robot, il lavoro
          umano non sarebbe strettamente necessario.
          Basterebbe dare il minimo per vivere decentemente
          a
          tutti.... ma il possesso dei beni e del danaro, in particolare rispetto alle condizioni di miseria totale lasciate a chi non ne è partecipe, significa potere. Potere in mano a pochi, rappresentanti dei propri esclusivi interessi, tutelati legalmente da brevetti che impediranno ad altri di accedere alle tecnologie dei robots.Il seguito è descritto in "Galaxy Express 999".
      • TADsince1995 scrive:
        Re: I posti di lavoro spariscono

        Se la gente non puo' comprare a chi vendono le
        cose costruite dai robot
        ?Ora basta con sta storia della gente che non può comprare. Io vedo orde di 12 enni con l'iPhone, lo hanno trovato sul Cioè o lo ha comprato il papà? Ragazzini che si accampano la notte di fronte ai negozi Versace, Prada, per comprarsi i vestiti firmati con gli sconti. C'è un sacco di gente che, nonostante la benzina tra poco arriva a 2 euro, continua imperterrita a prendere l'auto o il motorino ogni santo giorno per fare al massimo 3 o 4 km per andare in ufficio. Molti di loro hanno pure il SUV.Tantissimi urlano alla crisi e si strappano i capelli, poi però a casa hanno TV Led 50 pollici, impianto surround, 2 o 3 console, abbonamento a Sky Calcio (perché all'italiano puoi togliere il pane, laXXXXX, ma non il calcio) e ogni membro della famiglia ha un mezzo di locomozione su cui paga (si spera) bolli, assicurazioni, bollini blu, tagliandi ecc...Nel frattempo dicono di non arrivare a fine mese...
        • chi lavora scrive:
          Re: I posti di lavoro spariscono
          - Scritto da: TADsince1995

          Se la gente non puo' comprare a chi vendono
          le

          cose costruite dai robot

          ?

          Ora basta con sta storia della gente che non può
          comprare. Io vedo orde di 12 enni con l'iPhone,
          lo hanno trovato sul Cioè o lo ha comprato il
          papà? Ragazzini che si accampano la notte di
          fronte ai negozi Versace, Prada, per comprarsi i
          vestiti firmati con gli
          sconti.
          C'è un sacco di gente che, nonostante la benzina
          tra poco arriva a 2 euro, continua imperterrita a
          prendere l'auto o il motorino ogni santo giorno
          per fare al massimo 3 o 4 km per andare in
          ufficio. Molti di loro hanno pure il
          SUV.

          Tantissimi urlano alla crisi e si strappano i
          capelli, poi però a casa hanno TV Led 50 pollici,
          impianto surround, 2 o 3 console, abbonamento a
          Sky Calcio (perché all'italiano puoi togliere il
          pane, laXXXXX, ma non il calcio) e ogni membro
          della famiglia ha un mezzo di locomozione su cui
          paga (si spera) bolli, assicurazioni, bollini
          blu, tagliandi
          ecc...

          Nel frattempo dicono di non arrivare a fine
          mese...Quoto e sottoscrivo,non é comunque giusto che mangino i risparmi di gente che magari si è fatta un mazzo tanto ,per mettere da parte quattro soldi e per poi spenderli come meglio crede,il problema in Italia è che piu' onesto sei piu' lo prendi in quel posto,ma è proprio la mentalita' sbagliata,i nostri vecchi si accontentavano di poco ,adesso fanno il mutuo per andare in vacanza e poi si lamentano,Sveglia!
        • maccalo scrive:
          Re: I posti di lavoro spariscono
          - Scritto da: TADsince1995
          Ora basta con sta storia della gente che non può
          comprare. Io vedo orde di 12 enni con l'iPhone,
          lo hanno trovato sul Cioè o lo ha comprato il
          papà? Ragazzini che si accampano la notte di
          fronte ai negozi Versace, Prada, per comprarsi i
          vestiti firmati con gli
          sconti.Vero, su questo sono d'accordo. Gadget costosissimi e vestiti firmati comprati per fare da status symbol, e poi non si hanno i soldi per mangiare.Strano peraltro che un tempo l'acquirente di tecnologia costosa e l'acquirente di moda firmata erano due persone differenti, adesso invece si sono sovrapposti.
          C'è un sacco di gente che, nonostante la benzina
          tra poco arriva a 2 euro, continua imperterrita a
          prendere l'auto o il motorino ogni santo giorno
          per fare al massimo 3 o 4 km per andare in
          ufficio. Molti di loro hanno pure il
          SUV.
          Sulle macchine (o mezzi di locomozione) il discorso mi pare diverso. Se non stai in una grande città, andare a lavorare comporta avere una macchina. anche solo per fare pochi chilometri. E anche se avessi la possibilità di usare i mezzi pubblici per andare a lavorare o per girare all'interno della città, come fai senza una macchina se devi uscire per andare, chessò all'Ikea, oppure a trovare l'amico in paese?Io farei di tutto per limitare (non eliminare) l'uso della macchina, ma fuori dalle grandi città è praticamente impossibile. A dire di rinunciare agli spostamenti, ovvio.
          • TADsince1995 scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono

            Sulle macchine (o mezzi di locomozione) il
            discorso mi pare diverso. Se non stai in una
            grande città, andare a lavorare comporta avere
            una macchina. anche solo per fare pochi
            chilometri.E chi l'ha detto?!?! Io lavoro a 5 km da casa e vado in ufficio ogni giorno in bicicletta da anni. L'ultima volta che ho fatto benzina è stato ad Ottobre. 5 km sono sempre 5 km sia in città che in paese!
            E anche se avessi la possibilità di
            usare i mezzi pubblici per andare a lavorare o
            per girare all'interno della città, come fai
            senza una macchina se devi uscire per andare,
            chessò all'Ikea, oppure a trovare l'amico in
            paese?Chiaramente non ho detto che non dobbiamo avere l'auto, anche io la spesa la vado a fare con la macchina... Bisogna modulare l'utilizzo del mezzo privato, tutto qui. Io conosco gente che lavora a 800 metri da casa e prende la macchina ogni mattina, sorbendosi traffico, spese, parcheggi e soprattutto perde molto più tempo che andando persino a piedi!
            Io farei di tutto per limitare (non eliminare)
            l'uso della macchina, ma fuori dalle grandi città
            è praticamente impossibile. Esiste un mezzo meraviglioso e con un efficienza e un rapporto costo/prestazioni inarrivabile: la bici. Riscopriamola!
        • marco scrive:
          Re: I posti di lavoro spariscono
          Mica tutti sono come descrivi tu! Questo sistema è allucinante perchè le formiche rischiano di rimetterci x le cicale che tu descrivi.Cioè qualcuno sXXXXXXX l'inverosimile,mentre altri no.quindi è meglio non generalizzare.
    • uno qualsiasi scrive:
      Re: I posti di lavoro spariscono
      Lo scopo è proprio liberare l'umanità dal lavoro. Le macchine produrranno, e noi saremo liberi di fare ciò che vogliamo quando vogliamo.
      • aphex twin scrive:
        Re: I posti di lavoro spariscono
        E chi ce li da i soldi per "fare ciò che vogliamo quando vogliamo" ? :|
        • krane scrive:
          Re: I posti di lavoro spariscono
          - Scritto da: aphex twin
          E chi ce li da i soldi per "fare ciò che vogliamo
          quando vogliamo" ?
          :|Le macchine, ovvio...
          • uno qualsiasi scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            Infatti i bitcoin ci vengono dati dalle macchine.
          • krane scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            - Scritto da: uno qualsiasi
            Infatti i bitcoin ci vengono dati dalle macchine.Perfetto, quindi e' tutto a posto.
          • iRoby scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            Non è uno scherzo!Il denaro è un'invenzione umana.Dagli anni '70 non deve essere neppure più coperto da riserve auree.Che senso ha che il diritto a generarlo al computer o stamparlo siano banche private possedute da famiglie potenti, quando lo dovrebbero creare gli Stati, ossia noi, per garantirci una comodità di scambio e piena occupazione?Sichiama Modern Money Theory, mai sentito di cosa si tratta?
          • krane scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            - Scritto da: iRoby
            Non è uno scherzo!

            Il denaro è un'invenzione umana.

            Dagli anni '70 non deve essere neppure più
            coperto da riserve
            auree.

            Che senso ha che il diritto a generarlo al
            computer o stamparlo siano banche private
            possedute da famiglie potenti, quando lo
            dovrebbero creare gli Stati, ossia noi, per
            garantirci una comodità di scambio e piena
            occupazione?

            Sichiama Modern Money Theory, mai sentito di cosa
            si
            tratta?"Perfetto, quindi e' tutto a posto." non l'ho mica scritto a caso !
          • pampinello scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            - Scritto da: iRoby
            Non è uno scherzo!

            Il denaro è un'invenzione umana.

            Dagli anni '70 non deve essere neppure più
            coperto da riserve
            auree.

            Che senso ha che il diritto a generarlo al
            computer o stamparlo siano banche private
            possedute da famiglie potenti, quando lo
            dovrebbero creare gli Stati, ossia noi, per
            garantirci una comodità di scambio e piena
            occupazione?

            Sichiama Modern Money Theory, mai sentito di cosa
            si
            tratta?Hai ragione, io é da un pó che ci pensavo perché cosí é una XXXXX... io butto via 10 ore al giorno della mia vita e non posso darmi alla creazione di cose utili ma lavoro solo per arricchire un XXXXXXXX.Tanto alla fine la societá si autoregola e se uno va sempre a sbaffo e approfitta degli altri, nessuno ti caga piú comunque. Ergo, i soldi non servono come dici tu.P.S.. Qualche libro da consigliarmi sull'argomento?
          • All scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            http://siteresources.worldbank.org/DEC/Resources/hoff-stiglitz-frontiersofdevec.pdfhttp://www.paolobarnard.info/docs/Il_Piu_Grande_Crimine.pdf
          • iRoby scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            Andate nel sito di Paolo Barnard.Sta organizzando un convegno sulla Modern Money Theory.Ha invitato i nobel per l'economia e gli economisti che hanno aiutato l'Argentina ad uscire dalla crisi.Si farà dal 27-29 febbraio in centro-nord Italia (Toscana o Umbria). Costa 40 di biglietto e ci saranno ovviamente i traduttori simultanei.Sarà un evento storico. Da lì partiranno comitati e si spera una rivoluzione...http://www.youtube.com/watch?v=EeNw1SvfZ9Qhttp://www.youtube.com/watch?v=biIaOk17coghttp://www.paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=306
      • bertuccia scrive:
        Re: I posti di lavoro spariscono
        - Scritto da: uno qualsiasi

        Lo scopo è proprio liberare l'umanità dal lavoro.
        Le macchine produrranno, e noi saremo liberi di
        fare ciò che vogliamo quando
        vogliamo. (rotfl) (rotfl) (rotfl)
      • Dottor Stranamore scrive:
        Re: I posti di lavoro spariscono
        - Scritto da: uno qualsiasi
        Lo scopo è proprio liberare l'umanità dal lavoro.
        Le macchine produrranno, e noi saremo liberi di
        fare ciò che vogliamo quando
        vogliamo.Sì a parole. In realtà già anni fa le aziende aumentavano i ricavi, ma i lavoratori lo stesso dovevano andare in fabbrica a fare le loro ore e i loro straordinari. Quando il lavoro diventerà difficilissimo da trovare non credere che le ricchezze verranno distribuite attraverso dei sussidi per tutti e se accadrà sarà solo dopo sanguinarie rivoluzioni.
        • krane scrive:
          Re: I posti di lavoro spariscono
          - Scritto da: Dottor Stranamore
          - Scritto da: uno qualsiasi

          Lo scopo è proprio liberare l'umanità dal
          lavoro.

          Le macchine produrranno, e noi saremo liberi
          di

          fare ciò che vogliamo quando

          vogliamo.

          Sì a parole. In realtà già anni fa le aziende
          aumentavano i ricavi, ma i lavoratori lo stesso
          dovevano andare in fabbrica a fare le loro ore e
          i loro straordinari. Quando il lavoro diventerà
          difficilissimo da trovare non credere che le
          ricchezze verranno distribuite attraverso dei
          sussidi per tutti e se accadrà sarà solo dopo
          sanguinarie rivoluzioni.Se la gente non lavora non compra...
          • iRoby scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            E i ricchi vanno a vendere nei paesi emergenti.
          • krane scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            - Scritto da: iRoby
            E i ricchi vanno a vendere nei paesi emergenti.Intenti i paesi poveri ? E quelli con cosa pagherebbero visto che le loro risorse ce le siamo gia' prese ?
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            - Scritto da: iRoby
            E i ricchi vanno a vendere nei paesi emergenti.I mercati così detti emergenti stanno diventando anemici. Sia perché le macchine sostituiscono il lavoro manuale, sia perché le multinazionali quando i dipendenti iniziano a chiedere di più preferiscono spostare il lavoro altrove.
          • tucumcari scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: iRoby

            E i ricchi vanno a vendere nei paesi
            emergenti.

            I mercati così detti emergenti stanno diventando
            anemici. Sia perché le macchine sostituiscono il
            lavoro manuale, sia perché le multinazionali
            quando i dipendenti iniziano a chiedere di più
            preferiscono spostare il lavoro
            altrove.Non ci sono infiniti "altrove"... ;)E non puoi continuare a far crescere all'infinito il debito per finanziare i consumi.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: Dottor Stranamore

            - Scritto da: uno qualsiasi


            Lo scopo è proprio liberare l'umanità
            dal

            lavoro.


            Le macchine produrranno, e noi saremo
            liberi

            di


            fare ciò che vogliamo quando


            vogliamo.



            Sì a parole. In realtà già anni fa le aziende

            aumentavano i ricavi, ma i lavoratori lo
            stesso

            dovevano andare in fabbrica a fare le loro
            ore
            e

            i loro straordinari. Quando il lavoro
            diventerà

            difficilissimo da trovare non credere che le

            ricchezze verranno distribuite attraverso dei

            sussidi per tutti e se accadrà sarà solo dopo

            sanguinarie rivoluzioni.

            Se la gente non lavora non compra...Qualcuno che lavora ci sarà sempre. Certi lavori non li puoi sostituire con le macchine.
          • Dottor Stranamore scrive:
            Re: I posti di lavoro spariscono
            - Scritto da: Dottor Stranamore
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: Dottor Stranamore


            - Scritto da: uno qualsiasi



            Lo scopo è proprio liberare
            l'umanità

            dal


            lavoro.



            Le macchine produrranno, e noi
            saremo

            liberi


            di



            fare ciò che vogliamo quando



            vogliamo.





            Sì a parole. In realtà già anni fa le
            aziende


            aumentavano i ricavi, ma i lavoratori lo

            stesso


            dovevano andare in fabbrica a fare le
            loro

            ore

            e


            i loro straordinari. Quando il lavoro

            diventerà


            difficilissimo da trovare non credere
            che
            le


            ricchezze verranno distribuite
            attraverso
            dei


            sussidi per tutti e se accadrà sarà
            solo
            dopo


            sanguinarie rivoluzioni.



            Se la gente non lavora non compra...

            Qualcuno che lavora ci sarà sempre. Certi lavori
            non li puoi sostituire con le
            macchine.A parte questo certo chi non lavora non potrà comprare, ma non sarà una cosa indolore. Non è che si passerà da un giorno all'altro da una situazione del genere. Anche se ci si arriverà piuttosto in fretta secondo me. Quindi i governi, gli economisti, gli imprenditori ci metteranno un bel po' prima di cambiare tutto per salvare la società.
    • Cotton scrive:
      Re: I posti di lavoro spariscono
      azz un milione e passa di robot ? perchè non fare un miliardo già che ci siamo....certo che comprano un milione e passa di robot, fra costo di acquisto, installazione, manutenzione... forse che forse gli conviene pagare le centinaia di umani... che dici ? ;)
    • Akiro scrive:
      Re: I posti di lavoro spariscono
      speriamo, perchè è l'unica fine possibile per questa società.
Chiudi i commenti