Chi googleggia per ripulire parchi e spiagge?

Singolare iniziativa del gigante del search: il 13 e 14 ottobre annuncia il Cleanup Weekend con partnership e volontari in tutto il Mondo, Italia compresa. Per dare una ripulita al Pianeta e una lucidata all'immagine
Singolare iniziativa del gigante del search: il 13 e 14 ottobre annuncia il Cleanup Weekend con partnership e volontari in tutto il Mondo, Italia compresa. Per dare una ripulita al Pianeta e una lucidata all'immagine

L'iniziativa italiana Mountain View – Gli insonni strateghi di Google spingono sul fronte ambientale: siamo al Cleanup Weekend , una iniziativa globale che vuole testimoniare un impegno per ripulire parchi, spiaggie e altri luoghi cittadini e non. Un impegno che Google avvia con una serie di associazioni e individui in tutto il Mondo e che naturalmente condivide tramite Google Maps .

Sulla mappa dedicata, infatti, stanno apparendo di ora in ora le indicazioni delle attività in cantiere per il weekend del 13 e 14 ottobre, con molte presenze europee (più di quelle nordamericane) ma anche con segnalazioni da Sudamerica, Africa e Australia.

L’iniziativa, che consente a Google di sfoderare ancora una volta le enormi potenzialità aggregative e di iniziativa globale e locale delle sue “maps”, si traduce naturalmente in quello che qualcuno definisce uno stunt pubblicitario.

Sia come sia, l’iniziativa è evidentemente meritoria, andrà a impattare positivamente su molte realtà locali, come un parco di Madrid. E in Italia? Si muovono quelli della Società Speleologica Italiana con l’iniziativa Puliamo il Buio , dedicata a ripulire “l’acqua delle grotte”.

Funzionerà? Il Google Blog annuncia che sarà tanto più efficace quante più persone verranno coinvolte. Una efficacia che va evidentemente al di là dell’iniziativa del weekend e potrebbe tradursi in un futuro ripetersi di esperienze simili.

La mappa

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

02 10 2007
Link copiato negli appunti